SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

B Ecc/F – Presentazione della Cestistica Savonese, dalle parole del presidente Mirella Oggero

Posted by superbasketball su 29 settembre 2009

logo SavonaL’anno scorso era in B Regionale, dove però ha fatto la “perfect season” e ha saputo mantenere dunque alta la tensione sino alla fine, conquistando una meritatissima promozione. La serie spareggio contro Prato è stata chiusa con grande autorità, e da allora si è potuta festeggiare la riammissione nell’Eccellenza dalla quale Savona era scivolata via solo un anno prima, sconfitta ai playout. Scrignar, Mugliarisi, e nella seconda parte anche la guest star Stefania Bottaro, le protagoniste della stagione scorsa: certo quest’anno tutto sarà più difficile, e la Cestistica deve trovare il giusto ritmo perché non sarà certo possibile viaggiare come in B Regionale, con scarti anche sopra ai 40 punti, sarà invece probabile avere partite difficilissime, in cui si va sotto e si deve recuperare. Partite in cui serve non solo concentrazione, ma capacità di reazione.

Parliamo della stagione che stanno per affrontare con Mirella Oggero, presidente della Cestistica Savonese.

SBB: Presidente, prima di tutto complimenti per questa promozione conquistata in modo inequivocabile, con una stagione perfetta! Che sensazioni ha avuto nel finale di gara2 dello spareggio?

MO: La mia sensazione alla fine di gara 2 a Prato è stata una grande emozione unita ad una grande felicità e gratitudine nei confronti della squadra e dell’allenatore che con il loro impegno hanno saputo raggiungere la promozione in modo così autorevole.

SBB: Facciamo un po’ di passi indietro: inizio stagione…il progetto prevedeva esplicitamente la promozione immediata?

MO: Si il progetto prevedeva subito la promozione perché sapevamo di avere una squadra ed un allenatore che avrebbero fatto bene anche nel campionato di B ecc.za; l’anno 2007/08 è stato costellato di infortuni che ci hanno condotto alla retrocessione, vista anche la forza delle altre squadre retrocesse (anche Albino e Varese con ben 20 punti in classifica! ), ma sapevamo di avere la potenzialità di risalire subito. Pensavamo però di dovere soffrire di più affrontando la Toscana, che tradizionalmente offre un buon basket, ma probabilmente sottovalutavamo la nostra squadra; un plauso va all’allenatore che ha saputo tenere alta la tensione durante tutta la regular season, cosa non facile quando si vincono tutte le partite di 30-40 punti.

SBB: Prima della vittoria di Prato lo scarto minimo inflitto alle avversarie era stato di 12 punti, con picchi imbarazzati in zona 50 punti. C’è stata qualche difficoltà durante la stagione di cui nessuno si è accorto?

MO: Come detto prima, l’unica difficoltà la potevamo creare noi abbassando la guardia, snobbando gli avversari, cosa mai avvenuta. Tutti gli avversari sono stati affrontati con il massimo rispetto e questo atteggiamento ci ha portato ad ottenere un risultato complessivo che penso poche squadre siano riuscite ad ottenere: nessuna sconfitta, 24 partite vinte su 24.

SBB: Raccontiamola un po’, questa squadra da record…

MO: Allenatore: parla il suo curriculum e non servono le parole per elogiare il suo operato sia dal punto di vista tecnico sia da quello psicologico. E’ un vincente ed ha cercato di cambiare la mentalità della squadra.
Capitano. Ilaria Napoli, bandiera storica della Cestistica, che ha dovuto, per necessità, ricoprire un ruolo non suo (ha da sempre giocato come guardia, talvolta ala e play) per l’intero scorso anno sportivo, Pollari ha scoperto una nuova pivot!! Si è sacrificata, senza mai lamentarsi, sotto canestro difendendo, prendendo botte, ma mai mollando
Chiara Mugliarisi: giocatrice eclettica con grandi capacità tecniche nata e cresciuta nella Cestistica ed alla quale è legata affettivamente e nonostante abbia avuto la possibilità di fare altre esperienze ha voluto restare con la sua Società e spero che con essa possa prendersi delle soddisfazioni.
Giulia Grillo: nata e cresciuta anch’essa nelle Cestistica, ha saputo quest’anno migliorare notevolmente il suo livello tecnico, diventando un elemento fondamentale della squadra.
Elisa La Sacra: cresciuta nel Basket Club Ospedaletti e da quattro anni giocatrice della Cestistica, Quest’anno ha trovato molte motivazioni, cosa che non è mai avvenuta negli anni precedenti, il suo miglioramento tecnico e psicologico è stato notevole ed il suo apporto determinante.
Silvia Scrignar: unica giocatrice in prestito da altra Società, Pallacanestro Torino, ma già da anni gioca nelle fila della Cestistica. Quest’anno, superati i problemi fisici che l’avevano limitata lo scorso anno, è stata per tutto il campionato il perno dell’attacco segnando mediamente più di 25 punti a partita, per la cronaca, anche al Torneo Città di Savona del 19, 20 Settembre 2009 è stata premiata come miglior realizzatrice del torneo( in due partite 49 punti ).
Sara Del Rio: ventenne giocatrice della Cestistica che negli anni precedenti ha avuto solo spazio a livello giovanile, ha saputo con tenacia ed impegno guadagnarsi minuti di gioco in prima squadra. Il lavoro di Pollari su di lei ha avuto buoni risultati e sicuramente, vista la giovane età, potremo contare su di lei per il futuro.
Giuseppina Manca: quarantenne giocatrice della Cestistica, da 10 anni aveva abbandonato il parquet. Ha iniziato ad allenarsi solo per fare un po’ di moto, ma il suo impegno e la sua serietà le hanno permesso di dare una mano alla squadra in caso di necessità ed è stata un elemento di grande importanza per lo spogliatoio.
Le Giovani: Valentina Danese, Fulvia Maggiolo, Fabiana Petrillo: si sono impegnate negli allenamenti, hanno fatto enormi progressi tecnici, hanno fatto molta panchina, ma sempre felici di far parte di un gruppo meraviglioso: e proprio la coesione del gruppo è stato uno degli elementi che ci hanno fatto raggiungere l’obiettivo.
Un ringraziamento particolare a Stefania Bottaro, giocatrice tecnicamente di alto livello, che ha voluto darci una mano nelle tre ultime partite solo a titolo di amicizia personale. Con nostro grande rammarico, e penso di tutto il mondo del basket femminile, ha deciso di non giocare più per dedicarsi ad altre priorità, rispettiamo la sua scelta, anche se ci dispiace, e la ringraziamo ancora per l’aiuto che ci ha dato. Siamo felici di averla ancora con noi durante gli allenamenti, la sua tecnica, serietà e impegno sarà di aiuto per le giovani che potranno tanto imparare da lei. Grazie Stefania!!

SBB: La B di Eccellenza potrebbe ha ben 4 squadre liguri al via: voi, l’NBA trasferita a Genova, Olimpia Spezia, e Lavagna. In prospettiva, un girone con meno trasferte lunghe e un sacco di derby (e alcuni caldissimi per vari motivi…): sembra un menù interessante no?

MO: Il “menù“, come tu lo chiami, è molto interessante: Spezia sulla carta sembrerebbe la più forte, il Lavagna storicamente disputa sempre dei buoni campionati, anche se quest’anno dovrebbe perdere dei punti di forza, Pallacanestro Torino ha la stessa squadra dello scorso anno che è andata in finale per la promozione. Anche quest’anno il campionato sarà anomalo visto il quasi certo ritiro del Cumiana.

SBB: Se c’è una cosa che ho colto sin da subito, appena aperto questo blog, è proprio la rivalità tra voi e l’NBA. Il trasferimento a Genova della loro squadra rilasserà un po’ gli animi?

MO: Nei confronti della N.B. A. Zena da parte della Cestistica c’è totale indifferenza, siamo troppo attenti a curare la crescita del nostro sodalizio sportivo e a cercare di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati piuttosto che perdere tempo a guardare ciò che fa o dice un’altra società di cui non ci interessano le scelte ed i programmi: ognuno ha i propri.

SBB: La squadra di quest’anno? La descriviamo un po’?

MO: Abbiamo cercato di rinforzare ulteriormente la squadra con l’innesto di qualche giocatrice, ma l’ossatura è rimasta la stessa. Confermate le stesse giocatrici dello scorso anno, nuovi arrivi: Daniela Scrignar guardia, gemella di Silvia, da Pallacanestro Torino, Caterina Vercellotti, pivot, da Alcione Rapallo, Alessia Cargiaghe, pivot, atleta svincolata proveniente da Amatori Pallacanestro Savona e già a suo tempo giocatrice della Cestistica.

SBB: Da quello che ha sentito delle altre squadre liguri e di quelle piemontesi che compongono il girone, sulla carta e “col senno di prima”, quali sono le compagini che potrebbero andare nella poule promozione?

MO: Come già accennato, ritengo che le più forti siano OlimpiA Spezia, neo retrocessa dall’A2 e che ha effettuato una grandiosa campagna acquisti estiva, Pallacanestro Torino, Lavagna per tradizione, ma in base alla rosa a disposizione, Moncalieri e, facendo mille scongiuri, ritengo che anche la nostra squadra possa dire la sua.

SBB: Bene, grazie, tanti complimenti ancora perché l’anno scorso siete l’unica squadra ligure che ha conquistato la promozione in un campionato nazionale! Come dico spesso: “Per fortuna che (in Liguria) ci sono le donne!” 😉 E in bocca al lupo per il campionato!

Aggiungo qui che nel weekend scorso la Cestistica ha disputato il torneo dall’Amicizia a Moncalieri, arrivando seconda dopo aver battuto in semifinale Varese (57-55 d1ts) ma perdendo la finale contro Moncalieri (79-43). Assenti Daniela Scrignar (entrambe le gare) e Mugliarisi (finale), la prestazione globale non è stata eccezionale, soprattutto, come deducibile dallo score nella seconda gara. Niente di male, sono amichevoli ed è meglio andar male prima che in campionato…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: