SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

IX Clinic “Vittorio Cavaleri” – L’invito di coach Passiatore

Posted by superbasketball su 22 settembre 2015

Ormai è una specie di rubrica fissa…chi di voi segue questo blog sa che prima e dopo il Clinic “Vittorio Cavaleri” qui si parla con coach Stefano Passiatore, e si parla dell’evento. Dato che mancano 4 giorni a sabato 26, siamo giusto in tempo per dare la sveglia a chi magari se lo era dimenticato!

SBB: Ciao Stefano, come tutti gli anni ci sentiamo in prossimità del Clinic Cavaleri per anticiparne un po’ i contenuti. Cominciamo però dal…contenitore 😉 : l’anno scorso si doveva andare al PalaCus ma causa allerte e allagamenti dovesti spostare tutto al PalaDiamante, rimandando. Quest’anno di nuovo PalaCus; hai compilato il modulo 78H di richiesta del bel tempo, così non siamo costretti a spostare tutto in fretta e furia?

SP: Ciao Braun, a te ed ai tuoi lettori …quest’anno torniamo al Palacus di Genova un po’ per la capienza più ampia (avremo come uditori anche circa 150 studenti di Scienze Motorie) un po’ perché, anticipando la manifestazione di un mese, ho cercato di schivare il problema alluvione, possibile nel periodo autunnale, anche se con la pioggia nella nostra amata Genova non si può mai sapere…

SBB: E infatti abbiamo già avuto qualche assaggio giorni fa…Comunque, se l’anno scorso c’era molto entusiasmo nell’ambiente Ardita per la conquista della C regionale che mancava da tantissimo, quest’anno il contesto genovese che (scrivevo l’anno scorso nella presentazione dell’ottava edizione) sembrava in “risalita” ha invece dimostrato molta fragilità, e non mi riferisco alla squadra nerviese che la C l’ha mantenuta anche se soffrendo sino in fondo, ma alla perdita di varie esperienze maschili e femminili che avevano caratterizzato le ultime stagioni genovesi. Che idea ti sei fatto di quanto successo?

SP: L’unica idea che mi sono fatto è che la crisi ha messo in netta difficoltà non solo le aziende ma anche le società dove la componente famigliare era preponderante…ovvio che è più importante preservare i posti di lavoro piuttosto che il diritto di giocare sportivamente nei vari campionati, pur importanti che siano…

SBB: Veniamo al clinic. Raccontaci qualcosa dei relatori in modo che i nostri lettori del blog si possano fare un’idea migliore di quello che succederà sabato prossimo. Mi pare che come nelle edizioni precedenti anche in questo nono clinic il menù sia più che interessante.

SP: Certamente. L’istruttore federale Maurizio Cremonini (il nostro CT del Minibasket) è un sostenitore del Cavaleri (era già venuto alla prima edizione) ed ha sempre avuto un occhio di riguardo per il nostro Clinic, credo fortemente perché ha conosciuto Vittorio Cavaleri in vita, e quindi ci propone non solo relatori importanti del MB ma anche argomenti interessanti come quello di quest’anno sulle capacità motorie. Per il settore giovanile Marco Sanguettoli (ex responsabile Virtus Bologna ed adesso alla S. Benedetto 1964 Cento) oltre che scopritore di molti talenti, in primis Marco Belinelli, Barlera, Luca Vitali, Ravaglia, etc., lo inseguo da un paio d’anni e quest’anno, grazie all’anticipo ed al fatto che ha cambiato società, riesce a venire a Genova a portare una interessante relazione sul miglioramento dei fondamentali individuali all’interno di un allenamento di squadra. Infine Maurizio Buscaglia (molto caldeggiato da Pierre Varaldo) lo seguo da un paio di anni ed oltre al fatto che mi piace come fa giocare la sua Aquila Trento (serie A) probabilmente sarebbe piaciuto molto a Vittorio Cavaleri perché tutto quello che ha ottenuto lo ha avuto grazie alle sue squadre ed al suo lavoro salendo di categoria anno dopo anno…infatti porta come argomento “L’evoluzione del (suo) attacco dalle Minors fino alla serie A”: credo sarà una ottima lezione. Doppio ringraziamento per lui sia perché partecipa al nostro Clinic nel mezzo di un torneo a Livorno e sia perché ha avuto belle parole sulla nostra manifestazione sostenendo di conoscerla e di seguirla tramite internet…

SBB: Aha! Magari è capitato su qualche video di SBB 😉 Torniamo all’impianto: il PalaCus l’anno scorso era stato sostituito più che degnamente dal PalaDiamante, che aveva permesso maggior vicinanza tra relatori e uditori. L’anno prima in un caso infatti il relatore aveva fatto scendere tutti giù dalle tribune del PalaCus per farli accomodare a bordo campo. In fondo anche questo è un esempio dei limiti dei nostri impianti. Che ne dici?

SP: Credo che a Genova (se non sbaglio) forse solo il PalaCus porta i tifosi nel loggione mentre al Madison di Via Cagliari si era praticamente in campo come in altri campi della nostra regione…il PalaCus ha come pregio quello della capienza e come difetto l’assenza del bar…

SBB: Vero anche questo! Ma forse il fatto riduce un po’ le possibilità di distrazione…Parliamo un po’ dei ragazzi che faranno da dimostratori? Anche se i protagonisti non sono esattamente loro, mi sembra giusto offrire loro un po’ di spazio anche qui. In fondo dedicheranno la loro mattinata al Clinic…

SP: Senza i dimostratori, che ringraziamo anno dopo anno, non si potrebbe fare il Clinic e quindi sono parte integrante della buona riuscita dello stesso…grazie a te per averlo ricordato!

SBB: Concludiamo con lo spot! Tre motivi tre per venire in Viale Gambaro sabato mattina (presto!) invece di poltrire a letto…

SP: Beh in primis per ricordare degnamente Vittorio Cavaleri…cioè allenatore tra allenatori…in “secundis” per godere dal vivo del lavoro in campo di tre ottimi professionisti, ognuno di loro un piccolo tesoro all’interno della sua sfera di competenza…ed infine per scoprire anche un esercizio oppure metodica che possa aiutarci a far migliorare i nostri ragazzi (vero obiettivo del Clinic…che poneva nel nostro lavoro Coach Vittorio Cavaleri in vita ).

SBB: A sabato prossimo! In bocca al lupo!

SP: Grazie a te, ai tuoi lettori, agli uditori di tutti questi anni, alla Fip, all’Usap (referente Fede Filesi), allo staff Ardita (presidente Molisani e Raoul Bozzo) ed al nutrito gruppo “Amici Di Vitto” e cioè Fulvio Chiesa, Roberto Contri, Mario Morabito, Sandro Giacobbe, Matteo Ferrari (doppio ringraziamento a lui…), Riccardo Palermo, Andrea Cocchi, Pierre Varaldo, Paolo Mosto, Paolo Mattioli , Giuliano Scarsi dagli Usa, Charlie Padula dagli Usa, Francesco Cavaliere dagli Usa, Franco Covi Stolfa da Trieste, Enzo Galati, Mimmo De Stefano, Fabrizio Giachero e Gaetano Frongia, che mi aiutano nella fase post-produzione del Clinic…loro ogni anno mi aiutano a proporre tale evento…senza di loro non riuscirei a metterlo in scena…ed il successo del Clinic va ascritto a loro. A sabato.

Devo ripetere l’invito? Tutti al PalaCus (e per comodità, qui c’è il programma)!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: