SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – La Tarros cade all’overtime a Genova, Follo sale in vetta, occasione Sarzana domani sera per chiudere l’andata in testa

Posted by superbasketball su 8 dicembre 2015

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaL’ultima giornata di andata della C Silver è stata caratterizzata soprattutto dal big match del PalaCus, che non ha deluso le aspettative di spettacolo, concludendosi dopo un supplementare, ed ha fatto registrare la sconfitta della Tarros Spezia.

In presenza del sottoscritto (che vi omaggia infatti di un album Flickr e di un filmato non integrale ma abbastanza rilevante) i ragazzi del duo Pansolin-Taverna (Mangione 26, Bigoni 15) hanno condotto le danze per gran parte della gara, facendosi raggiungere però nell’ultimo quarto da quelli di De Santis (Santoni e Jonikas 18), che non aveva potuto schierare Cota infortunatosi nell’ultima partita con Sestri Levante, dopo che erano stati avanti anche di 12. Nel finale punto a punto, con la Tarros anche avanti di 3 nell’ultimo giro di lancette, è arrivata la parità a 72, firmata da Macrì a tre secondi dalla sirena, mentre il game winner successivo di Delibasic in entrata usciva risputato dal ferro. Nell’overtime, con Delibasic out negli ultimi minuti a causa di un (per me insolito) infortunio con lussazione dell’alluce sinistro subito in un tentativo di penetrazione, Follo è stata meno precisa sia in alcune azioni topiche (vedi un entrata di Jonikas conclusa sul ferro che poteva dare il -1) sia a cronometro fermo, mentre Mangione e Angelo Bedini confezionavano tutti e 12 i punti cussini del supplementare e nemmeno l’errore all’ultimo libero di Marchini dava frutto perché nella fagiolata a rimbalzo scorrevano gli ultimi secondi e la sirena sanciva la bella vittoria genovese. Bianconeri stoppati e biancorossi ulteriormente rilanciati, ora sempre quarti ma con un vantaggio molto ampio sulle seste e prospettive playoff da giocarsi probabilmente con la sola Ospedaletti: nel prossimo turno però arriva l’altra capolista Sarzana per un interessantissimo nuovo impegno di alta classifica. Il presidente Caluri deve invece accompagnare di nuovo i suoi a Genova, stavolta sponda Ardita, e spera in tutt’altro risultato, perché la competizione in alto non lascia tregua.

C Silver 2015-2016 Cus-Tarros

(Cliccare sulla foto per aprire l’album su Flickr)

Con Sarzana ferma in attesa del recupero di domani sera a Sestri Levante che potrebbe lanciarla a questo punto da sola al comando della classifica al giro di boa, sale ad affiancare le “cugine” spezzine il Follo di coach Padovan (Russo 20, Rege Cambrin 15), che a Chiavari ha portato a casa i 2 punti prima prendendo un bel margine, poi vedendoselo rosicchiare e dovendo lottare punto a punto nel finale, con successo, con un’Aurora (Garibotto 15, Ferri e Terribile 8) che dopo questo referto giallo sembra dover abdicare dal ruolo di campione in carica e concentrarsi sulla lotta nella zona playout (ma io dico che il girone di ritorno è lungo e nessuno può stare al sicuro). Bene per i biancocelesti, che riagganciano la vetta e quantomeno la Tarros, e ricominciano da Santa Margherita, contro il Tigullio che riposava e che però nelle ultime giornate è apparso in crescita. Marenco invece attende il Red, che non è esattamente lo stesso che aveva perso così pesantemente in casa nella prima di andata.

Buon colpo, anche per l’ampiezza, quello messo a segno in trasferta a Genova dall’Ospedaletti. Il team (stavo per scrivere branco 😉 ) di Lupi (Scala 24, Rossi 19) non ha lasciato scampo all’Ardita di Chiesa (Pietronave 16, Manica 10), messa sotto nei tempini a cavallo dell’intervallo lungo: per gli orange una vittoria che conta molto, perché permette di rilanciare la squadra dopo due sconfitte consecutive e di staccare le seste, uscendo al momento dalla zona playout e piuttosto restando in lizza per un posto al sole. L’Ospedaletti sabato sarà di scena a Vado nella trasferta più breve del lotto, mentre i nerviesi avranno ora invece un passaggio durissimo con la Tarros e poi a Sarzana.

Nella gara del Geodetico i padroni di casa del Pool (Vallefuoco 23, Milosevic 16) hanno dovuto arrendersi ad un Red Ovada (Barber 30, Ferrando 25) che con questi 2 punti li aggancia e rende la classifica in coda veramente corta: tutte le squadre dal sesto in giù sono in soli 4 punti e raggruppate, a parte Sestri Levante, in terzetti a quota 8 e, appunto, a quota 4. I reds hanno preso il largo sin da subito e hanno resistito al ritorno dei bianconeri, troppo poco intensi per ottenere il referto rosa. Per i ragazzi di Brignoli c’è da confermare l’apparente progresso a Chiavari, mentre quelli di Prati-Dagliano-Guarnieri devono ospitare gli orange di Lupi.

Risultati e classifica:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: