SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Sarzana batte Follo e resta davanti. In coda l’Ardita inguaia il Pool

Posted by superbasketball su 1 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl secondo derby consecutivo dello spezzino in C Silver ha ripreso al Follo ciò che il primo gli aveva dato, e Sarzana vola sempre davanti al gruppo. Altro risultato importante è stato quello di via Allende dove l’Ardita si è issata al terzultimo posto lasciando dietro Red e Vado.

La partita del Palarighe ha visto Sarzana (Casini 18, Bianchini 12) scattare da subito davanti, ma il Follo (Rinaldi 14, Steffanini N. 10) è riuscito a rientrare nella seconda frazione sino ad un possesso di distanza, anche se l’intervallo lungo vedeva il tabellone fisso sul +6 interno; comunque un gap decisamente non definitivo. Nella ripresa però i ragazzi di Bertieri hanno gradualmente preso il sopravvento, e gestito la partita da una dozzina di punti di vantaggio. Nel finale le distanze si sono anche leggermente allungate, e per i biancoverdi è arrivata la vittoria numero 14, e soprattutto la terza vittoria su tre derby spezzini disputati e la testa della classifica in solitaria confermata. E dato che la prossima trasferta è ad Ovada, difficile immaginare che il team di Bertieri non conservi il comando. Per quanto riguarda la squadra di Padovan, la cui striscia positiva di 9 vinte si interrompe qui, lo stop chiaramente riduce un po’ le chances di piazzarsi più in alto anche perché viene passata dalla Tarros e raggiunta da un Cus col quale spareggerà tra due settimane dopo aver ospitato il Sestri Levante.

La Tarros (Jonikas e Marchini 19), appunto, che ieri non ha faticato granché a disporre di un Red (Ferrando 21, Paro 11) addirittura sotto gli standard normali e con vari giocatori a secco nel tabellino. Partita subito super decisa, e bianconeri dilaganti. Sarà probabilmente ben diverso ad Ospedaletti contro gli orange, ma comunque dopo la debacle del derby anche un brodino caldo può andar bene per ritemprarsi. Quanto agli ovadesi, coach Brignoli dovrà cercare di preservare le energie mentali dei suoi per gli ultimi due turni di regular season e per i successivi playout: domenica arriva Sarzana che sembra un boccone troppo grosso per i reds attuali, oggettivamente…

In sede di presentazione avevo preso un bell’abbaglio, accreditando il Cus di una vittoria ampia in quel di Chiavari, e invece era tutto il contrario! Che figura! Meno male chenel sottotitolo di questo blog già 8 anni fa avevo scritto, prevedendo queste cose, “Notizie, notiziole e baggianate”…Ma forse ho portato bene ai genovesi (Bedini A. 20, Mangione 15), che al PalaRomanzi hanno vinto di 20 e ribaltato anche la differenza canestri (non servirà, visto il vantaggio di 14 punti a 5 giornate dal termine dei cussini). Dopo un primo quarto ad elastico, i biancorossi hanno fatto il break decisivo e controllato poi la partita da un ventello di distanza, lasciando ai chiavaresi (Garibotto 25, Costacurta 8) l’ennesimo referto giallo di una stagione decisamente meno soddisfacente della scorsa. Pansolin e Taverna devono ora portare la squadra a Santa Margherita, trasferta da non sottovalutare, ma già con un pensiero alla settimana successiva quando con Follo si giocherà per i piani alti; Marenco sa che serve ora concretezza, ad esempio non lasciando gloria anche all’Ardita che verrà a Sanpierdicanne domenica.

Ardita (Negrini 15, Sobrero 14) che sabato ha ottenuto un risultato molto importante davanti ai propri tifosi, superando il Pool Vado (Olowu 14, Vallefuoco 13) in via Allende e riuscendo anche nell’obbiettivo di ribaltare la differenza canestri, dal -5 al +3, e quindi di acquisire un vantaggio importante nella lotta per la salvezza (fermo restando che i playout permetteranno eventualmente di ripartire anche a a chi si piazzasse ultimo). Eppure i vadesi hanno fatto la lepre, almeno sino alla fine del terzo quarto, facendo leva sulle forze più fresche, quelle dei propri under 18, finché la gioventù degli stessi li ha probabilmente svantaggiati in un finale in cui i genovesi sono stati micidiali. Coach Chiesa ora spererà di sfruttare il buon risultato per creare il morale utile a fare il botto anche a Chiavari; invece Prati, Dagliano e Guarnieri avranno un turno di riposo in cui preparare a propria volta una sfida con l’Aurora…curiosità del calendario…

C’era poi un altro derby in programma, quello tigullino di Sestri tra i biancoverdi di coach Canepa (Conti Fr. 12, Conti Fa., Calzolari e Mariani 11) e i biancorossi del Tigullio di coach Pezzi (Caversazio e Somoye 14). L’hanno spuntata i padroni di casa in un finale tiratissimo, col Tigullio che quasi concretizzava la rimonta finale ma veniva beffato a pochi secondi dalla fine. Sestri sale a 4 punti dal 5° posto e dovendo andare alla terzultima ad Ospedaletti ha ancora la possibilità concreta di salvarsi direttamente: ma sabato c’è da andare a far visita al Follo. I sammargheritesi a quota 12, con un turno da giocare in meno, e il Cus in arrivo in via Liuzzi, dovrebbero mettere il turbo per tentare lo stesso percorso.

Risultati e classifica:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: