SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Coppa Italia A2/F – Broni insormontabile, alla Carispezia non basta Reke e la Coppa sfuma. L’analisi di Corsolini

Posted by superbasketball su 7 marzo 2016

Logo-Ufficiale-Final-Four-Broni-2016-per-webFinal Four di Coppa Italia di A2 femminile: la Carispezia di coach Marco Corsolini subisce purtroppo la prima sconfitta stagionale ad opera di Broni, e perde la finale, vedendo alzare la coppa dalle avversarie, oggi decisamente più brave. Peccato.

A Broni finisce infatti 48-77, con l’ultimo quarto purtroppo gradualmente trasformato in garbage time e il divario dilatato sino a un punitivo quasi trentello. Chi segue la pagina Facebook di SUPERBAsketball o ha visto direttamente lo streaming, o era là, sa che le bianconere (Reke 26, Costa 8) sono rimaste bene agganciate al treno pavese solo per un quarto, chiuso sul 22-21 per le ragazze di casa. Dal secondo quarto è cominciata l’emorragia, contrastata da una monumentale Reke parzialmente supportata da Valentina Costa, e solo sporadicamente dalle compagne. Senza la tripla di Pavia, che ha portato il divario a metà partita al -7, si sarebbe potuta ritenere la gara ancora in sostanziale parità. Tuttavia i segnali di difficoltà c’erano tutti: nettamente impari la lotta al rimbalzo, nessun tiro libero per le bianconere nei primi 18′, mentre le pavesi in lunetta c’erano andate spesso e con profitto, Reke in campo senza un istante di riposo e con più di metà dei punti della squadra. Serviva uno scatto al rientro, e invece le cose sono gradualmente peggiorate sotto le spallate, più che metaforiche, delle lunghe del Broni: Richter e Bratka hanno impazzato e allargato gradualmente il buco, mentre Reke giocoforza calava, e nell’ultimo quarto finiva anche per innervosirsi per le piccole e scaltre attenzioni riservatele. Purtroppo ieri la Carispezia non è riuscita più a reagire, e l’ultimo quarto, iniziato significativamente con una sequenza di airball delle spezzine, è stato un calvario. Nel tripudio del pubblico biancoverde, le beniamine di casa, ieri davvero più forti, hanno alzato il trofeo, mentre a capitan Linguaglossa è toccato sollevare mestamente quello più piccolo che spettava alle sconfitte. Per la prima volta in stagione, e quindi fa davvero male.

Questa la cronaca; per l’analisi mi sono rivolto direttamente a chi ieri ha provato a guidare le sue contro la OMC, ovvero coach Corsolini.

SBB: Allora coach, quali sono le sensazioni del day after?

MC: Devo ancora rivedere la partita, però il punto principale è che Broni ha una taglia fisica con la quale non possiamo accoppiarci. Diciamo che loro sono taglia grande, e parlo soprattutto delle interne, Ferrara taglia media e noi taglia piccola. Noi con Ferrara possiamo giocare, Ferrara può giocare con Broni, noi con Broni…non stiamo in campo. Hanno una fisicità che noi non avremo mai, specialmente quando possono schierare contemporaneamente Richter, che lusso farla partire dalla panchina, e Bratka. Aggiungi le esterne che hanno esperienza da vendere. Poi ovviamente noi giochiamo con tante under e solo 4 senior. E se queste 4 senior pensano di risolvere la partita da sole, non non andiamo da nessuna parte. Tant’è vero che anche quando eravamo vicini nel punteggio, la sensazione da fuori penso che fosse che da un momento all’altro noi saremmo stati staccati. Al top con Broni credo che potremmo chiudere al momento sotto di 10 o 15 punti, però non come abbiamo giocato in questa Final Four.

SBB: Anche in semifinale non ti sono piaciute?

MC: Sono più arrabbiato per la semifinale che per ieri. Anche là non abbiamo giocato come dobbiamo, non abbiamo fatto il nostro gioco, non abbiamo attaccato in 5, non abbiamo fatto tutto al 100% come serve. E infatti di media in queste 2 partite abbiamo fatto 50 punti, ce ne mancano una ventina! Poi la semifinale con Crema lottando l’abbiamo portata a casa, ma comunque non bene nemmeno sabato. Mancava fluidità offensiva, abbiamo forzato troppo, ieri senza risultato.

SBB: Cosa può aver portato a questo?

riscaldamento_finale_coppa

Riscaldamento delle spezzine prima della finale

MC: Come dicevo, i roster non sono confrontabili. Prima di tutto fisicamente, poi le nostre giovani non hanno l’abitudine a giocare gare così importanti, sicuramente erano intimidite dalla situazione, direi che si notava fin dal riscaldamento. Noi siamo una squadra mediamente molto giovane che finora ha fatto una stagione decisamente al di sopra delle aspettative…se Broni aggiungesse un paio di straniere in ruoli chiave a questo gruppo, per me potrebbe tranquillamente andare a fare i playoff in A1.

SBB: Guardiamo avanti…si torna al campionato, prossima tappa ad Empoli.

MC: Empoli, e la successiva con Magika, saranno fondamentali. Sia perché con 6 punti e 5 giornate al termine ovviamente con un paio di vittorie metteremmo abbastanza in ghiaccio il primo posto, sia proprio psicologicamente. Bisogna uscire da questo momento. Il problema è che queste partite si intrecciano con il concentramento Under 20, che comincia lunedì prossimo, non sappiamo tra l’altro ancora dove perché Orvieto ha rinunciato ad organizzarlo: ciò vuol dire che per preparare la partita con Magika di fatto avremo due giorni. Faremo del nostro meglio. Comunque da questa Final Four un po’ di cose le abbiamo imparate: intanto a giocare ad un livello di agonismo superiore, che nel girone molte volte non c’è, e poi che è davvero consigliabile vincerlo il girone, perché ripescare Broni nell’incrocio finale per la promozione…

Eh già, per quando visto a Broni le biancoverdi sono la candidata numero uno, e sarebbe davvero una beffa finire contro quel “muro” proprio a un passo dal traguardo. Ma le bianconere hanno dimostrato sinora di avere una marcia in più, se si ricordano ancora come fare possono davvero portare a termine questa prima parte di obbiettivo, fermo restando che i playoff andranno giocati anch’essi, e con ancor maggiore determinazione. Dunque, speriamo che questa due giorni di Broni sia utile per “ritararsi”. Coraggio!

Ringrazio coach Corsolini per la disponibilità, ormai è fregato e lo disturberò ancora… 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: