SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – Sarzana e Tarros vincono il primo round, ma c’è equilibrio. Colpi Pool e Aurora nei playout

Posted by superbasketball su 14 marzo 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C Silver ha iniziato la seconda fase più importante, ovvero quella dei playoff e dei playout. Ne è uscito un weekend direi interessante.

La prima semifinale (è stata anche la prima palla a 2 alzata, tra l’altro), ovvero quella tra la prima, Sarzana, e la quarta, Follo, ha confermato che quando si parla di derby spezzini i proinostici sono tutt’altro che scontati. Ha vinto Sarzana (Bambini e Dell’Innocenti 10), questo è vero, conservando il fattore campo e il vantaggio del ranking, ma il Follo (Steffanini N. 19, Benites 18) si è arreso solo nel finale e con il minimo scarto, sbagliando un paio di possibilità di vincere, dopo che è stato davanti sino al terzo quarto e ha recuperato anche un primo ribaltamento che aveva operato la formazione di Bertieri. L’altra conferma è che la sfida è sentita, visto che ci sono state scintille in vari momenti e anche a fine partita (ne hanno fatto le spese, pare, gli occhiali di coach Padovan). Quanto all’arbitraggio, non è piaciuto a entrambe le società. Ora gara2 a Spezia, al Palamariotti, dove i follesi proveranno a pareggiare la serie: d’altronde se basta fare un punto in più, non è impossibile…

SAM_9806Il vostro blogger era invece al PalaCus, dove ha visto la Tarros (Delibasic 20, Cota 15) portarsi via il punto di apertura della semifinale con una prestazione decisamente diversa rispetto a quella di domenica scorsa. Il Cus (Bedini A. 19, Bigoni 15) aveva iniziato bene, intanto riempiendo (vabbé, non “in ogni ordine di posti”, ma abbastanza) gli spalti del palazzetto, poi giocando alla pari, pur con Mangione debilitato dall’influenza, e mettendo anche più volte il naso avanti. Gli spezzini hanno fatto vedere da subito di avere una determinazione ben superiore a quella (non) mostrata nell’ultima di campionato, affidandosi alla fisicità di Jonikas ma anche di Delibasic, e alle penetrazioni veloci di Cota. La spallata quasi decisiva sul mio personalissimo cartellino l’ha data nel terzo quarto Ferrari, quando i bianconeri hanno allungato sino al +11 che ha suggellato Fazio lasciato libero sotto al ferro alla sirena del 30′. Quasi decisiva, nel senso che i biancorossi di casa non erano d’accordo: Dufour ricuciva, e Capecchi prima portava i suoi al -1 dall’arco, e poi vedeva la tripla del pareggio uscire beffardamente. Qui Spezia riprendeva quel vantaggio di 2 possessi che poi portava sino in fondo, con il canestro più significativo finale di Delibasic, di forza sotto al tabellone, rappresentativo dell’ottima partita dello straniero spezzino. Anche qui c’è stato qualche momento teso, specialmente nel finale (contatto Bedini-Cota), con qualche storia tesa successiva che spero sia poi rientrata. Decisamente più soddisfatti in casa Tarros, a partire dal presidente Caluri che aveva preso piuttosto male la sconfitta dell’ultimo turno e stavolta ha visto una reazione; naturalmente sensazioni opposte per la squadra genovese, che è costretta a ripetere l’exploit del Palasprint se non vuole uscire subito dalla corsa.

Vi lascio alle immagini, fisse e mobili, della “BraunCam” (con il contributo di un amico più professionale nell’album di foto di Flickr, che si apre se cliaccate sulla foto fissa qui sotto). L’ultimo quarto nel video lo trovate integrale.

2015-2016 C Silver SF-G1 Cus-Tarros.

.

Si poteva forse andare alla spiaggia nell’imperiese, e quindi può essere che l’Ospedaletti ne abbia approfittato, essendo l’unica squadra che ha già finito la stagione. Non credo che abbiano bisbocciato invece Ardita e Red, che riposavano nei playout, dato che la settimana prossima entrambe sono chiamate in campo. Hanno lavorato invece le altre quattro, che hanno inaugurato i gironcini.

Sabato a Sestri Levante era di scena un derby, che le cronache riportano comunque decisamente rilassato (e la classifica del gironcino B chiaramente non aiutava). Si è imposta in modo anche largo l’Aurora Chiavari (Garibotto 17, Toschi 14), che con un filo di gas ha lasciato sul posto i biancoverdi di coach Canepa (Conti Fa. 12, Reffi e Ferri R. 11). Con questa vittoria non proprio epica i ragazzi di Marenco sono a un passo dalla salvezza aritmetica, alla quale basta soltanto un’altra vittoria, o anche solo una sconfitta del Red, per esempio già nel prossimo turno quando gli ovadesi ospiteranno il Sestri (che si salverebbe anche lui contemporaneamente, visto che appaierebbe di nuovo l’Aurora ad 8 e avrebbe 8 punti sui reds che potrebbero farne al massimo 6). Girone B abbastanza segnato, temo, vediamo se i ragazzi di Brignoli riusciranno a stupirmi.

Domenica a Vado si è giocata la prima giornata del girone A, con il Pool (Cavallaro e Prato 19) che ha battuto nettamente il Tigullio di Pezzi (Somoyne 21, Wintour 14) con un secondo quarto micidiale e di fatto lo ha raggiunto e superato, avendo conquistato il vantaggio negli scontri diretti. Per inciso, ricordo che nel valutare eventuali parità alla fine di questi gironcini conteranno tutti e quattro gli scontri diretti tra le squadre, anche quelli della fase di qualificazione, non solo quelli del gironcino. Qui c’era parità assoluta (1-1 e +4 e -4 nei due pregressi) e il +23 ottenuto dai ragazzi di Prati-Dagliano-Guarnieri sembra ora anche difficilmente recuperabile. Un problema per l’Ardita di coach Chiesa, che riposava e ora si trova 4 punti sotto a quello che poteva essere l’obbiettivo più abbordabile: la partita di sabato prossimo a Santa, e ancor più quella in casa con il Pool, sono già quasi partite da spalle al muro…

Risultati e classifica:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: