SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Sestri Levante fermato a Vado, in testa CUS e Tarros che passa a Sarzana

Posted by superbasketball su 17 ottobre 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDopo tre turni solo 2 squadre sono a punteggio pieno in C Silver: il Cus Genova e la Tarros Spezia.

Nel big match del turno i bianconeri di Padovan (Kuntic 26, Santoni 18) hanno inflitto una sconfitta importante, soprattutto perché maturata sul campo biancoverde, ai campioni in carica del Sarzana (Bencaster 17, Jonikas 12). La Tarros ha ribaltato il punteggio in un veemente terzo quarto, risalendo dal -10 e infliggendo poi di fatto lo stesso scarto ai ragazzi di Bertieri sulla sirena finale. Due punti molto pesanti nell’economia del girone, visto che se vigesse alla fine lo stesso equilibrio dell’anno scorso questi potrebbero determinare il vantaggio per il team del presidente Caluri. Nel prossimo turno Sarzana andrà a Sestri, mentre la Tarros riceverà Ospedaletti.

L’altra capolista è il CUS Genova (Bigoni 20, Macrì 18), che a Rapallo è passato ai danni dell’Alcione (Vexina 23, Ermirio 21), in una partita complicata dalla presenza proforma in panca di Mangione (operato al naso in settimana per ridurre la frattura rimediata a Chiavari) e dall’infortunio al polso di Macrì durante la gara (no fratture, ma presumibilmente out per la prossima). Il team di Pieranti ha dato del filo da torcere agli universitari, come aveva fatto con la Tarros nel primo turno, ma alla fine i 2 punti hanno preso l’autostrada verso il capoluogo. Pansolin e Taverna devono ora fare i conti con gli effettivi disponibili per sabato contro Vado, mentre i ruentini andranno a giocare un altro derby a Chiavari.

Scivola indietro invece il Centro Basket Sestri Levante, che è stato superato al Geodetico di Vado da un’Azimut alla prima vittoria (il link comprende anche un video di highlights) stagionale. I biancorossi di Dagliano e Costa (Zavaglio 20, Milosevic 12) hanno preso vantaggio nella prima frazione e malgrado il tentativo di rientrare dei ragazzi di Canepa (Ferri E. 18, Garibotto 16) hanno saputo condurre in porto la gara. I pappagallini andranno ora all’esame di genovese all’università, mentre i sestrini, persa l’imbattibilità iniziale, rischiano di trovarsi in via Lombardia un Sarzana piuttosto arrabbiato.

Bel colpo del Follo, che disinnesca la mina Tigullio sul campo sammargheritese, portandosi via i 2 punti dopo una gara equilibrata. Pur con molte assenze, gli ospiti (Panaggio 31, Bozickovic 12) sono riusciti a capitalizzare nel finale, avendo la meglio sui più giovani padroni di casa (Peric 14, Wintour 13), autori comunque di un’ottima prova. Il team di Bonanni con questa seconda W risale dopo il capitombolo di Ospedaletti, e ora viaggia in direzione del Palamajorana per sfidare l’Ardita; i ragazzi di Pezzi dovranno invece riposare.

Partita calda quella giocata in via Allende tra l’Ardita di coach Chiesa (Dallorso 18, Ferrari 17) e l’Aurora di coach Marenco (Begiqi 22, Baiardo 14), entrambe a 0 punti. L’hanno spuntata, non senza qualche polemica sui fischi arbitrali, i padroni di casa, in una gara ad elastico, con ampi break e controbreak che hanno portato a un finale punto a punto in cui i biancoblù si sono dimostrati leggermente più efficaci, e hanno incamerato il primo referto rosa. Pugno di mosche per i gialloblù, che ci riproveranno ora in casa con l’Alcione; difficile sfida interna invece per i nerviesi, visto che arriva un Follo in risalita.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: