SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – CUS e Tarros in fuga

Posted by superbasketball su 26 ottobre 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCerto 4 giornate non bastano, mancano ancora tantissimi scontri diretti (tra cui uno imminente) e c’è l’effetto dei turni di riposo da calcolare, ma la classifica dopo il turno del weekend di C Silver ci racconta di 2 squadre imbattute e solitarie, con 4 punti di distacco dalle inseguitrici.

Pansolin e Taverna hanno potuto tirare un sospiro di sollievo negli ultimi giri di lancette, quando alcuni canestri provvidenziali hanno risolto una partita che si era decisamente complicata: il CUS infatti a poco più di 2′ dal termine della sfida interna con l’Azimut Vado si trovava sotto di 1 dopo aver guidato nel punteggio per tutta la gara, e anche con vantaggi in doppia cifra. I biancorossi di casa, con Macrì ai box e Mangione mascherato (e uscito per un ulteriore colpo subito al volto nel quarto quarto) avevano menato le danze, andando via a sprazzi, come a fine primo quarto, quando alcune conclusioni pesanti avevano aperto il gap sino al +12 della sirena, e a fine terzo quarto, con identico scarto. In mezzo i ragazzi di Dagliano e Costa avevano sempre ricucito, pur sbagliando molto e concedendo molto in termini di falli. Nell’ultima frazione, in parte anche sfruttando l’uscita anticipata di Mangione, sembravano addirittura poter ribaltare risultato e soprattutto pronostico, ma in quel momento è venuta fuori la maggiore freddezza dei cussini, con Vallefuoco, Dufour e Bedini a sbarrare la strada definitivamente. E così i genovesi salgono a quota 8, in attesa di confrontarsi nella dura trasferta di Sarzana, mentre per i vadesi resta l’impressione di poter fare molto di più in termini di risultati, magari a partire dalla gara di sabato in casa con l’Aurora, se la prestazione sarà tenace e concentrata soprattutto nei momenti decisivi.

Come mai una cronaca così dettagliata? Perché SUPERBAsketball c’era, quindi vi cuccate un inutile album di foto (da cliccare per aprirlo su Flickr, lo dico sempre per chi è distratto) ma anche il video integrale.

2016-2017 C Silver CUS-Vado 74-67.

.

La Tarros di coach Padovan (Visigalli 27, Kuntic 20) ha travolto invece in casa l’Ospedaletti di coach Lupi (Scala 16, Michelis e Generale 11) con un trentello che ha tratto origine quasi totalmente da un terzo quarto travolgente dei padroni di casa, usciti evidentemente più determinati dagli spogliatoi, e che ha fiaccato la resistenza degli orange, probabilmente anche mentalmente. Questa Tarros a detta del coach non esprime ancora un gioco particolarmente bello, ma si trova a punteggio pieno dopo aver passato un primo duro esame a Sarzana, e quindi si candida (come quasi tutti gli anni) ad arrivare sino in fondo, specialmente se recupererà tutti gli assenti (questa volta Russo e Dalpadulo). Ospedaletti dopo un buon inizio e il credito dei commentatori prestagionali sta ora segnando il passo. Preoccupa soprattutto il subìre pesanti break senza riuscire più a reagire: reazione che il team ponentino deve mostrare contro Sestri nel prossimo weekend.

La meglio messa nell’avulsa a quota 4 punti è Sarzana (Jonikas 23, Dell’innocenti 17), che proprio contro il suddetto Sestri Levante (Ferri 15, Conti 14), in via Lombardia, ha prodotto forse la gara più positiva di questo incipit stagionale. Eppure, reduci da una cocente sconfitta casalinga con la Tarros, i ragazzi di Bertieri sembravano in difficoltà a metà gara, con parziali sempre sotto di 10 punti: qui però c’è stata una risposta adeguata, che nel terzo tempino ha completamente ribaltato le sorti della partita, e spianato la strada per un epilogo in discesa. Sarzana dunque torna in carreggiata, e avendo alle porte la visita del CUS ciò è un buon segnale per i campioni in carica. Quanto al team di Canepa, il calendario lo mette alla prova con la trasferta di Ospedaletti, che ha avuto sinora una traiettoria simile, bene all’inizio ma poi difficoltà.

A quota 4 insieme a Sarzana e Sestri c’è anche il Tigullio di Pezzi, che riposava, e ci è arrivata anche l’Ardita Juventus di coach Chiesa, che dopo essersi sbloccata con l’Aurora domenica si è tolta lo sfizio di stendere in via Allende anche il Follo (Bonanni M. 18, Gogaladze 13). Assenti  Favilli, Panaggio (per i noti problemi di tesseramento) e Bozickovic, i follesi hanno subìto anche l’infortunio di Bonanni che sin lì era già a 18, e nel finale i nerviesi hanno trovato il canestro della vittoria, resistendo, forse anche grazie a un non-fischio, sull’ultimo assalto dei ragazzi di coach Bonanni. Ardita in momento sì, con la ghiotta occasione di andare a Rapallo e scavare un fossato tra sé e l’ultimo posto; Follo in momento no, al palo a quota 2 dopo lo 0-20 di Santa, costretto a riposare (ma almeno dovrebbe recuperare tutti per il turno successivo).

In coda la sfida di Chiavari, derby del levante, è andata ai ragazzi di casa (Baiardo e Begiqi 18), che hanno quindi tolto lo 0 dalla colonna delle vittorie. Tra due formazioni giovanissime, è stata partita piuttosto fisica, e a farne le spese sono stati Giordano e Vexina dell’Alcione: il secondo è rientrato ma entrambi hanno subìto colpi al volto. Il team di Pieranti (Vexina 23, Mariani 16) non è riuscito a impedire ai gialloblù di Marenco di prendere il vantaggi decisivo nell’ultimo quarto, e così i 2 punti i palio sono rimasti al Palacarrino. Aurora chiamata ora ad un altro scontro diretto tra giovani a Vado, mentre l’Alcione ha una gara topica, possibilmente da non “cannare”, con l’Ardita.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: