SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Tarros vince la sfida col Cus e lo scavalca, bene Sarzana che stoppa Vado

Posted by superbasketball su 29 novembre 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa rincorsa della Tarros è stata premiata: battendo il CUS Genova gli spezzini restano da soli al comando, mentre i genovesi sono raggiunti e superati da Sarzana, che nel frattempo ha regolato Vado.

Al Palasprint la squadra di Padovan (Santoni 29, Visigalli 17) ha trovato un Santoni in gran spolvero, e sull’onda del tiro pesante, ma anche di alcune soluzioni interne, nei primi 3 quarti ha scavato un solco molto ampio tra sé e il CUS. I genovesi (Bigoni 21, Dufour 20) non hanno avuto punti da Mangione e sino alla fine del terzo quarto i contributi di Bigoni e Dufour, coadiuvati dalla new entry Pettineo, non sono stati sufficienti a tenere il passo dei padroni di casa. Toccato il massimo vantaggio nella terza frazione, gli spezzini sembravano poter condurre in porto la gara senza troppi affanni, anche perché i biancorossi litigavano non solo con palla e ferri ma anche con la coppia arbitrale (al termine, tra tecnici ai giocatori e alla panchina, saranno ben 4). Invece nell’ultimo quarto, in cui i ragazzi di Pansolin e Taverna cominciavano dal -13, i cussini rosicchiavano canestro dopo canestro il vantaggio bianconero, sino al pareggio siglato da Dufour dall’arco. Si arrivava al finale, dove il solito Santoni imbucava un colpo di obice per il 73-70 quando mancava ancora però molto tempo per la reazione genovese. Spezia difendeva bene sulla prima possibilità, causando la persa, poi il CUS aveva un’altra possibilità, ma la tripla veniva sporcata e la palla non entrava nemmeno per accorciare il divario. Un ultimo quarto che come emozioni è valso il prezzo del biglietto! Ne è uscita trionfante la Tarros, che si issa da sola al comando dopo essere rimasta a lungo dietro. Ora i bianconeri devono andare a Chiavari, che non sembra rappresentare in questo momento un rischio particolare, mentre il Cus, scivolato al terzo posto per via dello scontro diretto perso a Sarzana, tornerà a giocare (venerdì sera) in casa contro Sestri Levante.

Il vostro blogger ieri era al Palasprint, come già sanno quelli che hanno seguito la “diretta testuale” di ieri. Come al solito, ecco foto e video della gara.

2016-2017 C Silver Tarros-Cus 73-70.

.

A pari punti, ma davanti per lo scontro diretto, c’è ora Sarzana (Jonikas 20, Casini 13), che ha vinto a sua volta l’altro scontro diretto, quello tra i biancoverdi e la Pallacanestro Vado (Zavaglio 19, Milosevic 15). Abbastanza simile anche l’andamento della gara tra i ragazzi di Bertieri e i vadesi, con i padroni di casa a scappar via, ma poi a dover fare i conti con gli infortuni di Bencaster e Polverini e l’espulsione di Salazar: i biancorossi di Dagliano e Costa hanno messo allora il turbo e recuperato tutto, riuscendo addirittura a mettere il naso davanti. Qui c’è stato lo scatto decisivo dei sarzanesi, che di fatto non hanno concesso più nulla agli ospiti e hanno conquistato due preziosi e sudati punti. Biancoverdi di nuovo a contatto della vetta, e con la prospettiva di giocare a Chiavari il recupero giovedì, e poi il derby con un Follo forse ancora a mezzo servizio: obbiettivo 4 punti e probabilmenteuna posizione ancor più prestigiosa. Vado tornerà invece al Geodetico dove dovrà ospitare, in un altro scontro diretto consecutivo, Ospedaletti.

Gli orange (Rossi 32, Generale 21) hanno dovuto sudare a loro volta per evitare di capitolare in casa al cospetto dell’Alcione Rapallo (Vexina 18, Giordano e Ermirio 17), mai come questa volta prossimo a conquistare il primo referto rosa. C’è voluto un overtime per domare i ragazzi di Pieranti, che hanno riacciuffato la parità insaccando 3 liberi in extremis, poi sono crollati nel prolungamento. Coach Lupi può brindare allo scampato pericolo, ma deve preparare una trasferta critica a Vado. Per l’Alcione una grande occasione di imprimere una svolta al campionato, e in trasferta contro una delle squadre più attrezzate: dovrà provarci di nuovo nel derby casalingo col Tigullio.

Proprio a Santa si è registrata una delle vittorie esterne della giornata: l’Ardita di coach Chiesa (Visca 12, Negrini 9) è tornata al successo, dopo 3 referti gialli, espugnando il palazzetto di via Generale Liuzzi. I nerviesi, che hanno ribaltato nel quarto quarto il risultato che era a favore dei ragazzi di coach Pezzi (Peric 15, Aldrighetti 12), hanno quindi raggiunto, appaiato e superato in virtù proprio della vittoria di sabato il Tigullio a quota 8, mettendo un altro bel mattoncino nel muretto, prima di dover riposare. I sammargheritesi avranno la chance di recuperare inerzia nel derby di Rapallo.

L’altra vittoria esterna si è registrata al Palamariotti, dove il Sestri Levante è tornato a sorridere passando in trasferta ai danni del Follo (Favilli 13, Baldoni 11). Coach Bonanni attende ancora i rinforzi, e sabato ha dovuto incassare anche l’espusione di Gogaladze per doppio tecnico; malgrado ciò i padroni di casa erano riusciti a riaprire la partita dopo un’iniziale débacle, per poi crollare negli ultimi 10′. Per coach Canepa è un referto rosa che mancava dalla seconda giornata: un buon viatico per affrontare la trasferta di Genova, con una classifica un po’ meno asfittica. Quanto al Follo, purtroppo arriva Sarzana, e se non succederà qualcosa a livello tesseramenti in questi giorni, opporsi ai biancoverdi sarà un’impresa.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: