SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Sorpresa a Chiavari: Tarros ko. Sarzana sola in testa. Domani il recupero Sestri-Tigullio

Posted by superbasketball su 6 dicembre 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa decima di C Silver ha registrato un’altra sorpresa: a Chiavari, pochi giorni dopo aver vinto il big match col CUS, la Tarros ha subìto la seconda sconfitta stagionale, e in vetta rimane da sola Sarzana.

L’ultima gara della giornata è stata infatti quella “col botto”: la capolista spezzina (Visigalli 32, Santoni 8) è stata battuta, e soprattuto tenuta dietro per tutta la gara, anche con svantaggi importanti ben oltre la doppia cifra, dalla giovane gang di coach Marenco (Baiardo 25, Muzzi 12). Qualche attenuante per problemi fisici coach Padovan la può vantare, ma il team bianconero ha dovuto riconoscere di aver giocato decisamente sottotono. Il contrario sicuramente va detto dell’Aurora, che ha fatto certamente la gara migliore di questo campionato: lontana davvero quella prima frazione dell’esordio con il CUS che i gialloblù avevano chiuso con 0 sul tabellone! E visto che 3 giorni prima sullo stesso parquet Sarzana non aveva avuto soverchi problemi, pesantissimi i punti (in quanto sostanzialmente insperati) incamerati dai chiavaresi, per i quali c’è ora il derby di Sestri in cui confermare i progressi: intanto è riuscito l’aggancio al Follo, e i biancoverdi sono nel mirino. La Tarros, che paradossalmente pur avendo battuto tutte le concorrenti dirette non è al primo posto a causa di due sconfitte simili, quella a Santa e questa del Palacarrino, tornerà invece tra le mura di casa per difendere il Palasprint dall’assalto dell’Ardita: ovviamente obbligatorio tornare al successo.

Ne ha approfittato in primis la truppa di coach Bertieri. Sarzana (Jonikas 26, Salazar 16) aveva intanto fatto suo il recupero proprio in casa dell’Aurora (Baiardo 28, Costacurta 13), tenendo la partita in mano in modo da non consentire ribaltoni come quello poi capitato alla Tarros, pur non disponendo di Bencaster, il cui infortunio gli farà saltare altre gare anche nelle prossime settimane, e nell’occasione anche di Polverini. I biancoverdi (Jonikas 22, Salazar 21) sabato hanno poi travolto il Follo (Baldoni 18, Giambrocono 16), malgrado l’impegno ravvicinato, in un derby dal risultato ampio e punitivo per i giovani di coach Bonanni, ora terzultimi in classifica. Partita senza storia dopo il +20 del primo quarto. E così in 2 giorni i sarzanesi fanno l’en plein e la “dama” biancoverde salta a più pari le altre contendenti, installandosi al primo posto. Sarzana è ora chiamata alla trasferta più lunga dell’anno, ad Ospedaletti, su un campo insidioso che ai più attenti ricorderà la recente stagione di D in cui le due squadre si contendevano la vetta; Follo invece resta in posizione decisamente scomoda, e con il CUS Genova in arrivo al PalaMariotti urgerebbe davvero inserire Panaggio, o insomma fare qualcosa 😉 , altrimenti si farà davvero dura poi risalire.

Al PalaCUS è andato invece in scena l’anticipo della giornata tra i biancorossi cussini e il Centro Basket Sestri Levante. Una partita un po’ sottotono, con poco pubblico sugli spalti anche a causa della collocazione al venerdì sera magari. In realtà l’idea di tono basso deriva dalla quantità industriale di errori visti, perché se si badasse all’andamento del punteggio forse l’impressione di chi non c’era sarebbe diversa. Se il pronostico era a favore dei ragazzi di Pansolin e Taverna (Bigoni 19, Vallefuoco 15), bisogna infatti dire che Sestri (Garibotto 16, Acerni 9) è rimasta praticamente sempre a contatto, e addirittura davanti nel primo quarto, subendo poi alcune accelerazioni dei genovesi nella terza frazione (+9), ma riuscendo a riassorbirle completamente nell’ultimo periodo, quando Poltroneri trovava il pareggio a 53 punti a circa 6′ dal termine. Si prospettava un finale con un po’ di emozioni, e invece, inopinatamente, di lì in poi i verdi di coach Canepa non trovavano più la retina, subendo un punitivo 13-0 dai cussini. 2 punti in saccoccia per i genovesi, ringraziando, rammarico per i sestrini che durante la gara hanno dovuto riportare in panchina Acerni che nei primi minuti aveva dato una buona mano nel momento migliore ospite, e che restano abbastanza indietro nella graduatoria. Domani i biancoverdi proveranno a rianimare la classifica nel recupero casalingo con il Tigullio. Quanto al CUS, la trasferta in casa del Follo di sabato prossimo sappiamo tutti che potrebbe diventare un po’ più critica se in settimana ai follesi riuscisse di riportare in campo il proprio americano.

Come avevo preannunciato SUPERBAsketball presidiava la tribuna dell’impianto universitario e vi fa gradito omaggio di foto e video della gara.

2016-2017 C Silver Cus-Sestri.

.

Dietro alle prime tre c’è comunque vivacità, e non c’è un “buco” che possa dare loro tranquillità.

Intanto al quarto posto solitario c’è la Pallacanestro Vado, che diligentemente sinora ha perso con le prime 3 ma battuto tutte le altre. L’ultima è l’Ospedaletti (Zunino 16, Generale 15), che la giovane truppa di Dagliano e Costa (Prato 21, Zavaglio 14) ha regolato al Geodetico, approfittando un po’ anche delle assenze negli orange (Rossi, Revetria, Cabrini). I vadesi continuano quindi a stupire: quest’anno la loro stagione promette di essere disputata sino in fondo anche nei playoff, invece di dover difendere la categoria nei playout. Nel prossimo turno i ragazzi di Lupi come detto ospiteranno la capolista, un impegno difficile, mentre i biancorossi (che disputeranno però la gara il 14 per evitare la concomitanza con il Trofeo Armani a Santa Margherita) dovranno andare a far visita all’altrettanto interessante Tigullio.

Proprio gli altri biancorossi di coach Pezzi sono stati i vincitori dell’altro derby di giornata, quello vinto in trasferta a Rapallo sull’Alcione di coach Pieranti. I sammargheritesi si sono così riscattati dallo scivolone interno con l’Ardita, e ora hanno la chance, domani sera a Sestri Levante, di agguantare il Vado al quarto posto, per poi giocarsi la posizione proprio con loro sul parquet di casa. I ruentini continuano a restare a secco: e nel prossimo turno sicuramente non potranno far meglio, dovendo riposare (per celia, dirò che faranno sicuramente meglio, non potendo perdere 😉 ), e al rientro dovranno andare a far visita alla Tarros.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: