SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Sarzana stordita da Ospedaletti, CUS e Tarros l’appaiano per il “titolo d’inverno” (che va ai bianconeri)

Posted by superbasketball su 12 dicembre 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C Silver chiude (o meglio chiuderà in realtà mercoledì con il posticipo Tigullio-Vado) il girone di andata e assegna il titolo di “campione d’inverno” alla Tarros Spezia, ma solo per gli scontri diretti, perché Sarzana ha perso ad Ospedaletti ed è stata riagganciata dal CUS e proprio dalla Tarros, che è l’unica ad aver battuto entrambe le altre capoliste e pertanto sarebbe prima se il campionato finisse adesso.

La capolista dello scorso weekend è infatti caduta in via Isnart, in una partita-incubo nella quale sostanzialmente i ragazzi di Bertieri (Jonikas 20, Salazar 14) sono stati travolti sin dall’inizio dagli orange (Generale 35, Zunino e Michelis 18). Senza Bencaster, i sarzanesi hanno subìto quasi 30 punti già nella prima frazione, e sono scivolati velocemente sotto di quasi un trentello, dal quale sono riusciti a risalire al -9 finale solo grazie a un ultimo tempino in recupero. Sconfitta determinata da una scarsa applicazione difensiva, che i sarzanesi dovranno certamente migliorare la settimana prossima quando andranno a Santa Margherita per la prima di ritorno: intanto l’andata si chiude al secondo posto in virtù dell’avulsa tra le prime 3. Molto bene il team di Lupi, che chiude con il botto questa prima metà di campionato e di fatto con qualche inciampo in meno sarebbe in lotta per le prime posizioni, e che sabato ripartirà dal Palamariotti con il Follo.

La Tarros (Visigalli 18, Fazio e Kuntic 11) ha invece reagito alla sconfitta della settimana scorsa a Chiavari riagguantando il primo posto con un referto rosa casalingo ai danni dell’Ardita Juventus (Visca e Ferrari 10). Dopo una buona partenza dei bianconeri di Padovan e un secondo quarto di risposta nerviese, la terza frazione ha deciso la partita allargando ili divario dalla doppia cifra abbondante dell’intervallo al ventello con cui è iniziata l’ultima frazione, a quel punto poco significativa. Il team di Caluri può pertanto dire di iniziare il girone di ritorno, sabato prossimo in casa con l’Alcione e quindi con il testa-coda, con il vantaggio su tutte le avversarie, anche se i punti sono quelli derivanti da 8 vittorie e 2 sconfitte. Coach Chiesa dopo un ottimo avvio può mettere nel cassetto questa prima metà della regular season con un posto nei playoff e un vantaggio di due vittorie sulle inseguitrici che potrà risultare importante; nella prima di ritorno però andrà a Sestri per uno scontro diretto contro una squadra in buona forma.

Al Palamariotti la gara di sabato tra il Follo (Gogaladze 30, Favilli 14) in versione “decurtata” dopo i problemi di tesseramento e terzultimo in classifica a pari con la penultima Aurora, e il CUS (Dufour 25, Vallefuoco 15) secondo, partiva con un pronostico piuttosto sbilanciato a favore degli ospiti. E invece, dopo i primi minuti di partita, in cui i genovesi sembravano poterlo confermare, è stato il Follo, trascinato da un prolifico Gogaladze, a menare le danze per tutta la parte centrale della gara. Il georgiano colpiva ben 3 volte dall’arco nella seconda frazione e propiziava il sorpasso dei padroni di casa, mentre i cussini sembravano un po’ pigri nelle giocate, accontentandosi di qualche gioco a due che alla fine risultava prevedibile. E così dopo un massimo vantaggio sul 22-14 i biancocelesti riuscivano ad andare negli spogliatoi ancora avanti di 6. Al rientro il team di Pansolin e Taverna si metteva a zona e vuoi per la scelta difensiva vuoi per la migliore applicazione anche in attacco il risultato girava simmetricamente, con un parziale nel quarto di 9-21 e il vantaggio +6 dei biancorossi alla terza sirena. Poteva significare la resa dei ragazzi di Bonanni, e invece così non era. I padroni di casa continuavano a giocare, con Favilli a colpire dalla media e negli ultimi minuti riuscivano ad accorciare sino al -2 con palla in mano, dopo una doppia x di Mangione dalla lunetta; qui però l’attacco non entrava e sul rimbalzo di Macrì e il successivo fallo immediato con realizzazione di entrambi i liberi a 10″ dalla fine di fatto la partita si chiudeva, e neanche la tripla tentata da Gogaladze avrebbe potuto riaprirla. Non una gran prestazione per la (nuovamente) capolista, dalla quale ci si aspettava una gara sistemata velocemente, che però, pur essendosela sudata sino agli ultimi secondi, ancora una volta “sfugge” al rischio di lasciare punti contro le squadre di bassa classifica (ha perso in effetti solo con Sarzana e Tarros); certamente positiva quella dei ragazzi follesi, che con un po’ di fortuna in più se avessero vinto non sarebbe certo stato un furto, anzi. Forse è stata la presenza della BraunCam a stimolare i biancocelesti? 😉 In ogni caso, giocando così anche contro avversarie dirette, gli spezzini qualche punto lo possono mettere in saccoccia nei prossimi turni. Il CUS ora anticiperà la prima di ritorno venerdì in casa con l’Aurora, mentre il Follo deve ricevere l’Ospedaletti, che all’andata si era imposto in via Isnart ed è certamente in un buon momento.

Ecco qua un po’ di foto sgranate e mosse, e il video della gara.

2016-2017 C Silver Follo-CUS.

.

Altra vittoria per il Centro Basket Sestri Levante (Garibotto 18, Calzolari 16), che in via Lombardia ha regolato un’Aurora Chiavari (Begiqi 12, Baiardo e Dmitrovic 11) piuttosto distante da quella brillante vista con la Tarros. I biancoverdi di Canepa sono partiti bene e preso vantaggio nel primo quarto, vantaggio che poi nell’ultima frazione ha raggiunto il ventello abbondante finale. Sestrini ben piazzati in zona playoff, con 3 vittorie di vantaggio sulla nona, malgrado un passaggio abbastanza negativo a metà girone, e con la possibilità, ospitando Ardita nella prima di ritorno, di piazzare un 2-0 su una concorrente diretta. I ragazzi di Marenco devono invece ripartire dai 4 punti complessivi dell’andata, pochi ma al momento sempre meglio di niente, e presentarsi al Palacus venerdì per cercare di dimostrare che non sono quelli dell’esordio.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: