SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C/F – La Cestistica vince in volata a Lavagna, primo posto ipotecato. NBA-Zena ospiterà la Polysport

Posted by superbasketball su 14 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile era il turno tanto atteso del big match di ritorno tra Polysport Lavagna e Cestistica Savonese: ebbene, la partita non ha deluso le attese.

Al Cotonificio sono partite meglio le biancoverdi (Moretti 12, Zanetti e Skiadopolou 11), anche perché coach Daneri ha dovuto subito fare a meno di Ronzitti (vedi sotto). Largo il vantaggio per le ragazze di Pollari al 10′, poi ridotto nella seconda frazione, anche perché a causa dei falli Tosi e Moretti sono state limitate nell’utilizzo. L’andamento si è stabilizzato nel terzo quarto, mentre nell’ultimo tempino le biancoblù (Principi 22, Fortunato 14) hanno dato il massimo, tornando sotto e sorpassando, per poi giocarsi la vittoria punto a punto: ma alla sirena il vantaggio è stato per le savonesi. Una partita comunque vibrante, segno che tra le due formazioni c’è equilibrio. Però col 2-0 sulle rivali le biancoverdi hanno messo decisamente un’ipoteca sulla prima posizione, ora davvero difficile da perdere. Poi, certo ci saranno i playoff, ma intanto resta difficile pensare che, ad esempio, la Cestistica possa lasciare punti alla Sidus che arriva domenica al PalaPagnini. Per la parte lavagnese, i cui commenti raramente si vedono sul web (quelli savonesi li trovate nel link sopra dal sito Cestistica), ho chiesto un commento a coach Nicola Daneri, che gentilmente si è prestato.

SBB: Ciao coach, riesci a darmi qualche tua impressione sulla partita di sabato scorso?

ND: Ciao! Penso innanzitutto che sia stata sul piano estetico una partita piacevole tra due squadre che hanno provato in ogni modo a prendere i due punti. Savona ha iniziato come spesso le accade la partita con un grande ritmo, basta vedere i 30 punti del primo quarto. Noi siamo riusciti però a tenere botta e a rimanere agganciati alla partita. Infatti poi nell’ultimo quarto ritrovando un po’ di qualità offensiva abbiamo fatto un buon parziale che ci ha permesso anche di mettere il naso avanti. Non siamo riusciti però a chiudere la partita nonostante qualche situazione propizia. Abbiamo subìto il sorpasso a 30″ dalla sirena, poi abbiamo avuto ancora due buone occasioni per segnare, ma non andate a buon fine. Penso che a parte il primo quarto sia stata una partita equilibrata, decisa nel finale dagli episodi, brave loro che sono riuscite a essere più lucide nel momento decisivo. Io sono soddisfatto della nostra partita, perchè non era facile restare attaccati dopo un avvio così forte di Savona. Loro sono davvero una squadra super che riesce ad avere picchi di intensitá notevoli. Complimenti per la vittoria, noi proveremo a fare il possibile per arrivare a rivederle in finale, anche se la strada sarà molto ardua. Un grandissimo in bocca al lupo a Ale Ronzitti, che ha rimediato una distorsione al ginocchio dopo 20″ di partita, speriamo di cuore che non sia niente di troppo grave e di riaverla presto con noi.

Mi associo all’in bocca al lupo per Ronzitti! Coach Daneri deve ora preparare la sfida, ancora un big match di giornata, a Genova con l’NBA-Zena, che non può essere certo sottovalutata.

Le genovesi (Dagliano 18, Paleari 10) restano infatti al terzo posto, essendo andate a vincere a Rapallo con lo Junior di coach Orio (Celano 15, Devoto 10). Grandi ha sfruttato la gara di via Don Minzoni per coinvolgere le under e far loro fare più esperienza a questo livello, ottenendo una buona prestazione complessiva e l’undicesimo referto rosa stagionale. Ben altro match sarà quello di sabato al Paladonbosco con la Polysport, che, si fa notare sul sito rosanero, sarà un’autentica “festa dell’ex”, con ben 8 giocatrici che hanno giocato in entrambe le squadre. Pronostico pro-Lavagna, ma certamente le genovesi proveranno a metterla in difficoltà, migliorando quanto già fatto all’andata. Per lo Junior, ancora a 0 punti, domenica c’è la trasferta sul campo dell’Alassio, che almeno in base alla classifica è l’avversaria più alla portata per le ruentine.

Dopo il ko di Loano all’Audax San Terenzo si chiedeva una reazione in una gara difficile come quella casalinga con l’insidiosa Amatori Savona. Le spezzine (Pescetto 17, Russo 16) l’hanno girata a proprio favore nella seconda parte, in particolare nella  terza frazione, dopo aver sofferto le pappagalline di coach Dagliano (Poggio 7, Cambiaso e Franchello 6), che nella prima metà di gara erano riuscite a sopperire alla differenza fisica e di esperienza con l’aggressività e il gioco in contropiede/transizione. La vittoria delle ragazze di Rossi garantisce loro abbastanza dal punto di vista della conservazione della qualificazione playoff, avendo 4 punti di vantaggio sulle quinte (e il vantaggio negli scontri diretti, 1-1 ma +7, sulle vadesi), con 3 turni da giocare, di cui il primo, a Chiavari, potrebbe già essere per la certezza aritmetica. Le biancorosse invece si faranno ospitare dal Loano, uno dei team più “caldi” del momento.

Le loanesi di coach Iannuzzi (Casto 17, Zappatore V. e Lanari 14) hanno infatti prolungato il loro buon momento (6 punti nelle ultime 4 “allacciate di scarpe”, mamma mia che frasi fatte che tiro fuori stasera) andando a travolgere a domicilio l’Alassio nel derby. Ampio lo scarto, come è ampio il divario tra le due formazioni in classifica, con Loano staccato da quinta e sesta, ma praticamente certo del settimo (platonico, certo, perché non dà adito a nessun proseguimento di campionato) posto. Altro derby del savonese, domenica, con Amatori. Per coach Ciravegna c’è un’altra partita casalinga, con Rapallo, che deve servire a blindare la situazione, mentre una sconfitta, oltre a dare la prima gioia stagionale alle ruentine, permetterebbe a queste ultime di sperare addirittura in un riaggancio.

Ho lasciato per ultimo l’incontro del Palallende tra Sidus e Aurora, che a dire il vero dopo quello di Lavagna è stato il più equilibrato del lotto. L’ha spuntata il team chiavarese (Ortica E. 17, Bonini 9), che negli ultimi minuti ha trovato i punti decisivi dopo essere stato davanti per gran parte del tempo ma essere stato poi recuperato e sorpassato nell’ultima frazione dalle ragazze di Rossi (De Ferrari e Rossi 8), infine beffate. Bene per coach Migliazzi, che può continuare ad alimentare la lotta per il quinto posto, che sarà una “medaglia di legno” ma comunque può essere già un buon risultato per un gruppo comunque giovane: domenica però al Palacarrino arriva una difficilissima Audax. Discorso che vale ovviamente anche per quello genovese, il cui obbiettivo però ormai è quello di conservare se possibile l’ottava piazza, già meglio dell’ultima della stagione scorsa in fondo: domenica però di punti credo che le genovesi non ne possano fare tanti, figuriamoci quelli in classifica, vista la trasferta a Savona.

Situazione (e partite in programma):

.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: