SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – CUS perde in casa anche con Esperia

Posted by superbasketball su 29 maggio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaTutte le residue speranze di classifica nel girone spareggio di C Silver, e forse anche molte di quelle di ottenere in assoulto almeno una vittoria nel girone, sembrano essersi dissolte ieri pomeriggio nella quarta frazione con l’Esperia, che grazie soprattutto al tiro pesante nel momento clou è riuscita ad espugnare il PalaCUS, lasciando il CUS Genova staccato a quota 0.

La partita, nell’insolita cornice di un PalaCUS accaldato per il clima estivo, non gremito causa la giornata balneare, e illuminato da uno spietato sole, era anche cominciata bene: i biancorossi (Dufour 20, Bigoni 15), per l’occasione presenti in 12 ma con ben 5 under in panchina, scoprivano un rinnovato feeling con il tiro dall’arco e salivano addirittura sul 9-2, e poi sull’11-4. Qui però i sardi ritrovavano la via del canestro e i genovesi la smarrivano: 0-10 in poche azioni e Esperia davanti. Ma in questo primo quarto i biancorossi trovavano ancora il modo di ripartire, e Bigoni e Mangione rimettevano il segnalino del CUS davanti per il 15-14 della prima sirena. Partenza favorevole ai sardi nel secondo quarto, ma una doppia bomba di Dufour ridava il vantaggio di 3 punti ai liguri. L’Esperia continuava a lavorare e portava a casa un nuovo sorpasso con il tiro dalla lunetta, poi saliva in intensità Musiu che ridiventava il cecchino dell’andata a con due conclusioni dall’arco, mentre i ragazzi di Pansolin e Taverna trovavano la retina solo dalla linea, produceva il 30-32 dell’intervallo lungo. Sin qui, gara equilibrata, e CUS con buone speranze, visti anche i molti errori evitabili commessi in conclusioni che apparivano quasi già dentro. Ci pensava l’inizio di terzo quarto a far suonare il primo allarme, con gli ospiti a mettere a segno uno 0-7 che portava il vantaggio esterno a 9 punti, mentre i padroni di casa rimettevano in moto il tabellone solo al 24′ con un pregevole movimento di Macrì. In questo frangente l’Esperia saliva sino al +11 (35-46 al 26′ dopo un canestro dell’highlander Pedrazzini), poi Bestagno trovava il threepointer dall’ala e di lì in poi CUS rosicchiava di nuovo: grazie alla bomba frontale di Dufour e al suo successivo appoggio su assist di Vallefuoco arrivava un promettente -5 (44-49 al 29′). Qui un’azione che, per carità, nel computo complessivo non sposta abbastanza ma lì per lì qualche grattacapo ai sardi l’avrebbe dato se le decisioni fossero state diverse: Angius si liberava con braccio esterno di Bedini a metacampo in azione che sembrava evidente, niente fischio, il sardo cambiava lato e sparava la tripla a segno mentre il 16 bianco gli faceva fallo. Angius sbagliava il libero, però da fallo fatto e palla persa, con CUS in recupero a -5 e palla in mano ai bianchi, si tornava al +8 Esperia. Macrì poi trovava un long 2 quasi alla sirena e chiudeva il tempino su un -6 (46-52) che lasciava qualche spiraglio, malgrado il quarto tempino, con una squadra in crescente difficoltà fisica per i tanti acciacchi non completamente recuperati, fosse ovviamente un ostacolo arduo da affrontare. Per la verità in avvio Dufour dalla lunetta faceva 2 e siglava il -4, ma un nuovo allungo sardo firmato Fois e Salone portava presto al 48-56. Bigoni accorciava ancora, ma ci pensava sempre Musiu, chiurgico nelle sue “accensioni”, a spaccare la partita: 2 dalla linea e poi 2 bombe consecutive per il 50-64 al 34′. Pedrazzini e Fois chiudevano il discorso referto rosa, e malgrado qualche canestro di Bigoni e Dufour, Mangione si infortunava ricadendo male dopo un tentativo di allungo al ferro e doveva uscire, e si arrivava così agli ultimi giri di lancette con un gap tale che l’ultimo minuto il CUS lo giocava con tutti under in campo, un quintetto composto dal “veterano” Pettineo e da 4 under 18 (di cui uno andava peraltro poi a segno). Musiu trovava modo di arrotondare e segnare la sua quarta tripla (22 punti per lui, miglior marcatore dell’incontro), e il fischio finale vedeva il CUS soccombere di 19 punti. L’aritmetica a questo punto sancisce per i genovesi l’impossibilità di lottare per le prime 2 posizioni, mentre i cagliaritani sono rientrati sull’isola sapendo invece di potersi giocare le proprie chances nei residui due turni, con Battipaglia in casa e a Civitanova.

Complimenti all’Esperia, davvero cinica nell’affondare il bisturi nei momenti di appannamento dei biancorossi: non sarà un’avversaria facile nel resto del girone. Peccato per Bestagno & C., perché questa, almeno sulla carta, era l’occasione più alla portata per fare i 2 punti: il prossimo turno porterà a Genova una Virtus Civitanova con la possibilità di chiudere o quasi il discorso promozione, e poi ci sarà una trasferta a Battipaglia che alla luce dell’andata è arduo immaginare “rosea”. Ma i ragazzi si sono meritati la chance di giocare in questo girone, e lo onoreranno, se le forze, ormai con la barra prossima allo zero, li sosterranno.

Ecco le solite poche foto della partita, e il video, con qualche intoppo tecnico sia per la luce maligna sia per qualche “incaglio” che ha fatto perdere qualche azione!

2016-2017 C Silver spareggi gir A Cus-Esperia.

.

Nell’altra gara disputata Civitanova ha perso di 8 a Battipaglia conservando il vantaggio negli scontri diretti: a questo punto la Treofan per la promozione diretta ha la strada molto in salita, mentre i marchigiani verranno a Genova con una specie di matchpoint. Ne parleremo più in là.

Girone spareggio A:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: