SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – CUS, ottavo sigillo, Spezia risponde a Santa Margherita: le prime fanno il buco

Posted by superbasketball su 26 novembre 2017

La C Silver ha due squadre in fuga: il CUS che ha fatto 8 su 8, e la Tarros che lo segue a 2 punti. La lotta in coda inguaia un po’ il Follo e l’Ardita, che restano staccate in fondo con 2 punti.

La capolista CUS non ha faticato tantissimo ad avere ragione sul proprio parquet della Pallacanestro Vado. Se i genovesi lamentavano in particolare l’assenza “programmata” di Bedini, i ragazzi di Costa e Dagliano (Gualandi 12, Ottone 8) erano in formazione forzatamente ancora più ringiovanita, con Prato out per vari mesi, e Pesce e Brignolo momentaneamente. E così i cussini (Mangione 15, Zavaglio 13) sono rimasti davanti tutta la gara, partendo già avanti (dopo pochi minuti il punteggio era 14-4) e gestendo senza particolari patemi, pigiando sul pedale del pressing di quando in quando e sfruttando le molte palle perse vadesi. Il divario è andato incrementandosi soprattutto dopo metà secondo quarto, arrivando al +17 registrato sulla sirena che ha mandato tutti negli spogliatoi a metà gara. Tra i ragazzi di Pansolin e Taverna molto attivo Zavaglio, che si procurava vari viaggi in lunetta. Dopo l’intervallo Vado non riusciva a riavvicinarsi, e si reggeva sul tiro da fuori di Gualandi e Pelegi, ma il CUS faceva altrettanto con Mangione e alla terza sirena il gap diventava di 20 punti. Quarto quarto favorevole agli ospiti, specialmente all’inizio con una sequenza che li riportava al -12, ma col passare del tempo il risultato diventava sempre più inevitabile e lasciando spazio ai giocatori meno utilizzati la frazione si trasformava in un garbage time che si concludeva sul 67-52 sotto al quale i refertisti hanno tracciato le linee di fine gara. Stop ampiamente preventivabile per i vadesi, che hanno fatto comunque una discreta partita facendo vedere anche alcune buone giocate, e che concluderanno il loro girone d’andata e il loro trittico più duro domenica in casa con il Tigullio. Quanto al CUS, imbattuto in campionato da prima dell’estate, resta la trasferta di Sarzana per chiudere sempre imbattuto il girone d’andata, situazione forse non preventivata prima dell’inizio della stagione; ma i genovesi hanno dimostrato che se c’è da ballare sono capaci.

La produzione della BraunCam è qui sotto: qualche foto delle fasi non di gioco, e soprattutto il video integrale con telecronaca. Enjoy.

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Vado

Video:

.

La Tarros Spezia ha fatto a sua volta risultato pieno a Santa Margherita, tenendo il passo dei genovesi e staccando proprio il Tigullio ora di 4 lunghezze in classifica. I padroni di casa (Wintour e Zolesi 15) a metà secondo quarto erano ancora aggrappati al risultato, in perfetta parità con il team di Padovan (Bracci 16, Pipolo 13), che di lì in poi ha però costruito man mano un po’ di vantaggio, 6 punti all’intervallo lungo. Nel terzo quarto il divario saliva a 9, ma poi un break biancorosso rimetteva tutto in gioco, sino al 29′ quando i ragazzi di Annigoni e Pieranti arrivavano al -1 con la tripla di Zolesi. Ci pensava Peychinov a riaprire il divario dall’arco, e nell’ultimo quarto il distacco non scendeva mai sotto i 6 punti. Gli spezzini sono quindi tornati a casa con il referto rosa, ma i sammargheritesi non hanno certo sfigurato e restano comunque terzi in classifica per la sconfitta di Vado e Sarzana, con la prospettiva di poter consolidare la posizione facendo risultato utile a Vado nell’ultima d’andata. La Tarros, che per ora ha assorbito senza sconfitte l’assenza di Visigalli pur magari faticando un po’ di più, chiuderà il girone con il derby casalingo, ad oggi dal pronostico abbastanza scontato, contro il Follo.

In via Isnart l’Ospedaletti è tornato alla vittoria ai danni del Sarzana di Bencaster e Giannetti, in una gara che a un certo punto, sul +11 per i sarzanesi (Casini 19, Dell’Innocenti 18) all’intervallo lungo, sembrava mettersi male, e che invece gli orange (Cavallaro 20, Zunino 16) hanno riagguantato nella seconda parte, e vinto in volata con la tripla di Zunino. Due punti che valgono l’aggancio non solo ai biancoverdi, ma anche ai vadesi, e che quindi, in virtù della doppia vittoria negli scontri diretti, lanciano la squadra di Lupi al quarto posto: se a Genova con l’Ardita il risultato sarà positivo alla fine dell’andata la posizione non potrà peggiorare. Sarzana si ritrova invece doppiamente penalizzata dall’avulsa, al sesto posto, e giocherà in casa l’ultima dell’andata ma dovendo ospitare il CUS.

Nella lotta di coda sabato sera ha perso terreno il Follo (Langone 18, Petani 11), che ha perso in casa lo scontro diretto con l’Aurora Chiavari (Ferri 21, Muzzi 16). I ragazzi di Cristelli sono rimasti in partita sino all’ultimo, ma i gialloblu chiavaresi si sono portati via il referto rosa che al momento li pone in posizione di (relativa) tranquillità, avendo battuto sinora entrambe le squadre che stanno dietro di loro staccate di 4 punti. Il Pegli, appaiato, i ragazzi di Marenco e Benvenuto l’ospiteranno domenica nel nono turno nello scontro diretto. Quanto al Follo, ancora privo di vittorie sul campo, difficilmente potrà migliorare la sua classifica domenica prossima al Palasprint nel derby con la Tarros.

Infine al PalaSharkers nell’altro scontro diretto è uscito stasera l’1, premiando i padroni di casa (Prezioso 17, Brichetto M. 15) dopo una gara combattuta, in cui l’equilibrio è sembrato rompersi nel secondo quarto a favore dell’Ardita (Visca 17, Pietronave 16) che accumulava quasi un vantaggio in doppia cifra; un controbreak pegliese però ha ristabilito la parità con cui si è andati negli spogliatoi. Altra fase equilibrata nel terzo tempino, mentre nell’ultima frazione i ragazzi di Piastra hanno spinto ulteriormente e guadagnato a loro volta un vantaggio cospicuo, poi gestito sino alla fine. Pegli riaggancia l’Aurora e si giocherà una specie di spareggio per la posizione finale dell’andata domenica al PalaCarrino; coach Chiesa si ritrova invece ancora giù, appaiato al Follo e staccato dalla terzultima posizione, con un insidioso Ospedaletti da affrontare sabato in via Allende.

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: