SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Archive for marzo 2018

Trofeo delle Regioni 2018 – Domani il via a Seregno

Posted by superbasketball su 28 marzo 2018

Domani, mentre noi ci prepariamo per le (corte, se le facciamo) vacanze pasquali, per le selezioni liguri comincia invece la prova del fuoco, il Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini”, campionato italiano giovanile per regioni, quest’anno tenuto in Brianza appunto dal 29 marzo al 2 aprile, per il quale si preparano sin dall’inizio della stagione nei tanti allenamenti domenicali di cui vi ho sempre dato informazioni. Come ricorderete parliamo delle selezioni regionali femminili Under 15 e maschili Under 14: domani entrambe le selezioni liguri iniziano la loro avventura.

Nel torneo maschile i nostri ragazzi sono inseriti nel Gruppo B: Emilia Romagna, Piemonte, Puglia, Liguria. Praticamente questi gruppi si risolvono in due giornate, nella logica semifinale-finale. Chi vince domani nella gara inaugurale dei primi 4 gruppi entra nel tabellone delle prime 8 (e se vince anche nella seconda giornata in quello delle prime 4), chi perde in quello più sotto, secondo un incrocio per cui le vincenti della gara della seconda giornata tra le perdenti della prima giornata formeranno un girone per le posizioni tra 9° e 12° posto, le altre si incroceranno con il girone E e finiranno nel tabellone per i posti dal 13° al 20°. Formula micidiale. Fatto sta che domani alle 9 i ragazzi di Padovan e Dufour affronteranno l’Emilia Romagna, non un test facile così all’esordio. Il resto si vedrà, se si vince si gioca con la vincente di Piemonte-Puglia, altrimenti con la perdente, e così via. Forza ragazzi!!

Per il trofeo femminile forse ricorderete che la prima giornata serve a definire il cosiddetto “ranking 2018”, correggendo il ranking che proviene dalla annate scorse con uno scontro diretto. Per la Liguria dei coach Ciravegna-Brovia-Albano, quarta nel ranking di partenza, c’è addirittura la sfida con la prima della classifica, la Lombardia padrona di casa, domani alle 9.15. Saremo una specie di vittima sacrificale? Le nostre ragazze cercheranno di vender cara la pelle; mal che vada resteranno quarte comunque, e giocheranno con la tredicesima negli ottavi di finale, chi vince tra Umbria o Abruzzo, di fatto, ma se non erro vincendo avrebbe semplicemente la sedicesima con cui incrociarsi, ovvero la perdente tra Umbria o Abruzzo.

Insomma, un discreto mal di testa per me 😉 : l’importante è andare in campo e dare il meglio, femmine e maschi! L’anno scorso maschi decimi, ragazze quarte: riusciranno a far meglio?

Ah, per tutte le informazioni nel sito del Trofeo trovate il link ai risultati; potete anche scaricare qui la brochure dei tornei. Le nostre squadre le trovate a pagina 27.

Forza Liguria!

P.S.: io sarò in ferie per cui non potrò essere puntualissimo nell’aggiornarvi, ma qui o su Facebook qualcosa vi farò sapere!

Annunci

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Finita la prima fase (quasi): Amatori domina le senior, Aurora terza scavalcando Marola. Playoff dopo Pasqua

Posted by superbasketball su 28 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C Femminile chiude stasera con il posticipo Villaggio-Cestistica Spezzina, ma tutti i verdetti significativi sono già stati decretati. Soprattutto abbiamo la griglia definitiva dei playoff che impegneranno le otto formazioni senior del campionato, con l’Amatori Savona squadra da battere dopo un girone senza sconfitte.

Le biancorosse hanno disputato due gare in 24 ore tra venerdì e sabato, e non erano neanche delle più agevoli: ne sono uscite con altri 4 punti e la tabellina immacolata. Le sole sconfitte subite sono quelle rimediate contro la Cestistica Spezzina, ma nell’avulsa delle sole senior le ragazze di Dagliano e Faranna possono vantare lo zero nella colonna delle “perse”, 14 vittorie, il migliore attacco (di gran lunga, 400 punti in più sulla migliore delle altre, 1107 contro i 714 del Marola e i 710 dell’Audax) e la migliore difesa, un quoziente punti superiore a 2 e uno scarto medio nelle vittorie di ben 39.9 punti. Contro l’Auxilium di coach Grandi (Policastro 11, Vigogna 10) venerdì le pappagalline (Poggio 21, Cambiaso 15) hanno chiuso la gara già nei primi 2 quarti, mentre sabato contro le santerenzine di coach Rossi (Cattoi 12, Canova 10), seconde nella classifica senior, le vadesi (Poggio 15, Dagliano 14) hanno avuto qualche difficoltà in più, che si è risolta più avanti nella gara, specialmente nell’ultima frazione, quando le biancorosse hanno infine preso il largo e superato il ventello di scarto, ottenendo praticamente lo stesso dell’andata. Chi fermerà le vadesi? Il primo turno dei playoff le accoppia ovviamente con il Villaggio: gli scontri diretti del girone sono impietosi, 2-0 per APS e +113 la differenza canestri. Visti i pregressi, allo stato attuale l’Amatori è abbastanza indubbiamente la squadra da battere, e non è facile immaginare le vadesi perdere due gare in una serie playoff, anche se questi, come tutti sanno, sono un’altra storia rispetto alla regular season.

L’Audax torna da Vado con uno 0-2 che, pur da seconda classificata e quindi favorita per il ruolo di finalista, tende a far pensare appunto che il suo ruolo possa arrivare solo fin lì, il che non è comunque disprezzabile, salvo exploit nelle partite topiche. Il primo turno della fase a eliminazione diretta la vedrà affrontare il Blue Ponente, certamente penultimo nella classifica senior, con il quale gli scontri diretti dicono 2-0 e +50: anche qui pronostico decisamente a favore delle santerenzine.

L’Auxilium ha praticamente invertito ultimo e penultimo turno, visto che il derby vinto con Sidus della settimana scorsa era in realtà della diciottesima giornata, e la sconfitta di Vado della diciassettesima. Invertendo gli addendi la somma fa comunque il totale, e per le ragazze di Grandi questo significa la quinta posizione senior, e la sfida contro il Marola, che all’ultima giornata ha preso il posto che sembrava essere dell’Aurora. Difficile dire se per le genovesi sia meglio o peggio, al di là dei chilometri in più: a guardare i pregressi direi peggio, perché con le spezzine hanno uno 0-2 (-50 in differenza canestri), mentre con l’Aurora si erano divise la posta. Si vedrà!

La Cestistica Spezzina come già detto chiude stasera con la trasferta di Cogorno, in cui difficilmente il Villaggio di coach Canepa ci regalerà la sorpresa di togliere loro l’imbattibilità in Liguria (il che incidentalmente permetterebbe alle villaggine, in modo un po’ singolare, di non essere più ultime nella classifica complessiva, ma di rimanere in coda in quella senior comunque). Queste Under 20 spezzine hanno dominato la concorrenza, non solo quella dell’altra Under 20, ma di tutto il girone, e hanno meritato il primo posto complessivo, ma si fermano qui perché la formula non ne tiene conto per la seconda fase. Coach Corsolini può contare su molte di loro già in A2, il che è tutto dire. Complimenti a tutte! Il Villaggio dopo quest’ultima fatica si deve preparare per i quarti, nei quali proverà a vender la pelle al prezzo più alto possibile, ma contro l’Amatori sa di avere il cammino decisamente in salita.

L’unica posizione che “ballava” prima di questa giornata era la terza posizione senior, in bilico tra Marola e Chiavari. Le spezzine domenica hanno fatto il loro massimo, ovvero hanno vinto largamente sul Basket Cairo di coach Piccardo: ma per le ragazze di coach Martini ciò non è bastato, perché contemporaneamente a Diano l’Aurora Chiavari (Comunello 22, Grigoni 19), pur in emergenza di roster, ha vinto a sua volta di misura contro il Blue Ponente (Munerol 16, Manzella e Ardoino 12), prendendosi il terzo posto in virtù degli scontri diretti, che fanno preferire il team di coach Straffi a quello spezzino per la differenza canestri favorevole (solo +2!). Di conseguenza, gli accoppiamenti nei quarti sono quelli che vi annunciavo più sopra, ovvero l’Aurora pesca la Sidus di coach Carraro (precedenti 2-0 per le chiavaresi), mentre Marola si ritroverà con l’altra genovese Auxilium (sulla quale ha un 2-0 molto ampio come scarto di punti). Il quarto posto teoricamente porta poi, in caso di passaggio del turno, a incrociarsi con il ramo dal quale con tutta probabilità arriverà in semifinale l’Amatori (quindi per Marola), mentre dall’altro lato potrebbe profilarsi una semifinale (se i pronostici verranno rispettati) tra Audax e Aurora.

Attendiamo ora il calendario dei quarti: naturalmente l’appuntamento è per dopo Pasqua, quindi ci ritornerò su non appena avremo i dettagli. Nel frattempo, “Pasqua con chi vuoi”! 🙂

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 18
28/03/2018 – 21:00 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 4+34=38

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – P R O R E C C O !!! Promozione diretta per il team di Pizzonia, My Basket e Cogoleto ai playoff, nei quali rientra Busalla estromettendo Valpetronio

Posted by superbasketball su 27 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa promozione diretta in C Silver dalla D regionale è andata, possiamo dire ANCHE quest’anno, alla PRO RECCO! I ragazzi di Pizzonia infatti hanno vinto a Cogoleto (posso testimoniare!) e quindi hanno vanificato la vittoria del My Basket a Sanremo del giorno prima, relegando i genovesi e i ragazzi di Dellarovere ai playoff. Complimenti alla società recchelina, che con un campionato quasi perfetto, con l’unico neo della sconfitta della prima giornata con l’Auxilium forse (poi ha perso anche in casa con Cogoleto), che alla luce dei risultati successivi è decisamente incongrua, ha confermato in modo decisamente inusuale il titolo dell’anno scorso, credo che non sia capitato forse mai che una società vincesse due volte di fila la D, se qualcuno può smentire lo dica!!! Complimenti poi a coach Pizzonia che è subentrato quest’anno sulla panchina che era di coach Bertini e ha ottenuto lo stesso risultato!

La capolista Pro Recco (Ermirio 23, Mariani 12) ha vinto la sfida diretta di Cogoleto, che si era svuotata solo un pochettino di “sale” dato che il giorno prima il My Basket aveva vinto e tagliato fuori Cogoleto dalla possibilità di arrivare al primo posto: i ragazzi di Dellarovere (Gorini 23, Boschetti 13) giocavano per ottenere la priorità nei playoff, mentre quelli di Pizzonia potevano ancora puntare all’obbiettivo più alto. Primi 2 quarti di sostanziale equilibrio, un po’ ad elastico, con vantaggi massimi di un paio di possessi per entrambe le squadre, prima frazione appannaggio dei padroni di casa (15-12) ma seconda per gli ospiti, che sono andati alla sosta lunga sul +6 (29-35). Nella terza frazione Recco partiva subito molto bene, con un parziale di 7-0, e poi 10-2, che dava una prima spallata al punteggio, mentre Cogoleto si caricava di falli soprattutto nei lunghi, con Valle fuori al 27′ e Iannace già con 4 falli: così gli ospiti salivano al +14 che era anche il divario del 30′ (47-61). In questa seconda parte di gara i più attivi per Cogoleto erano i veterani Boschetti e soprattutto Gorini, che riusciva ad andare numerose volte in lunetta (chiuderà con 11/12 a cronometro fermo), ma Recco era più efficiente, trovando punti pesanti soprattutto di Ermirio, Acerni e Mariani, sua la tripla che ha chiuso il terzo quarto. Nell’ultima frazione Cogoleto non segnava per più di 4 minuti, e la capolista volava sul +20 (47-67). Toccato il fondo, i ragazzi di Dellarovere trovavano la forza per reagire, anche se il cronometro correva e avvicinava gli avversari alla meta. Lo sforzo produceva qualche effetto, perché i padroni di casa rosicchiavano, mentre uscivano per falli Acerni, Iannace e Bottino: Recco si aggrappava ai punti di Ermirio e di Cipollina, Cogoleto scendeva sotto la doppia cifra ma a un minuto dalla fine alzava bandiera bianca. Finiva 66-74 tra il tripudio dei tanti sostenitori arrivati da Recco a festeggiare questo notevole bis, dopo dodici mesi dal precedente.

Come dicevo, un campionato quasi perfetto, che è stato nobilitato soprattutto dal 2-0 contro il My Basket, che ha avuto un peso determinante perché i genovesi sono arrivati a pari e sono dietro proprio per quello, e in fondo anche gli scontri diretti con Cogoleto hanno poi dato la prevalenza ai recchelini, tra andata e ritorno. Complimenti a tutti, società, staff tecnico e squadra! Auguriamoci però che non vada come l’anno scorso, ok?

Per quanto riguarda Cogoleto, dovrà accontentarsi di giocare i playoff come seconda nel ranking: l’accoppiamento sarà con la Scuola Basket Diego Bologna. Ovviamente, può arrivare sino in fondo.

Qui sotto immagini e video della gara, che vi ho trasmesso in diretta audio su Facebook, prima gara di D per me come radiotelefacebookcronista! Servizio che credo sia piaciuto anche ai ragazzi del My Basket, anche se non hanno sentito raccontare quello che speravano, mi sa…

2017-2018 D Regionale Cogoleto-Pro Recco

Primo nel ranking dei playoff resta dunque il My Basket (Calabrese 19, Innocenti Mi. 17), che ha fatto il suo dovere sabato scorso a Sanremo conquistando i 2 punti in casa del retrocesso BVC (Tacconi 22, Fiore 14), punti che però non sono bastati a mantenere la prima posizione per la già più volte spiegata situazione degli scontri diretti con Recco, con la quale condivide ovviamente il numero di sconfitte totali, solo 2: il problema è appunto che entrambe sono arrivati con il team di coach Pizzonia. Fatale per i genovesi soprattutto la sconfitta del ritorno, quando davanti al pubblico di casa praticamente era quasi un match point, una vittoria in quel caso avrebbe dato oggi ben 4 punti di vantaggio ai ragazzi di coach Brovia rispetto ai recchelini. Non è andata così, e quindi il My, che, ricordiamolo, è comunque una new entry della categoria, dovrà provarci di nuovo nei tre turni dei playoff. Nel primo pescano un Busalla rientrato in extremis tra le otto: sulla carta è un accoppiamento ovviamente favorevole e il My ha una cifra di esperienza che dovrebbe aiutare a non sbagliare l’approccio. Sanremo chiude con una gara dignitosa e annunciando la speranza di poter chiedere la riammissione come ripescata, vedremo, l’estate potrebbe dare loro questa seconda chance.

Al Centro Acquarone è andata in scena una gara che opponeva il Villaggio, già quarto, ai sestresi di coach Mariotti, già quinti: dunque partita senza alcuno stimolo di classifica, utile solo per preparare i prossimi impegni. L’ha vinta Pallacanestro Sestri (Garaventa N. 19, Lando 16), in una sfida tutta di break e controbreak, che hanno risolto nell’ultimo quarto con un run 0-15 che ha lasciato sul posto i villaggini di coach Terribile (Ostigoni 20, Chiartelli 16). I sestresi, quarti nel ranking, avevano già l’avversario designato, visto che giocheranno i quarti in derby con l’Auxilium, quinto nella griglia, mentre ai biancorossi toccherà l’altra squadra biancorossa del Loano.

L’Auxilium di coach Pezzi ospitava nell’ultimo turno il Busalla di coach Tarantino, il quale però due giorni prima aveva portato i suoi a Spezia nello scontro diretto contro la Diego Bologna. E qui si erano imposti i ragazzi di De Santis (Cirillo P. 21, Tringale 17), che avendo preso un buon vantaggio erano riusciti a difenderlo, conquistando l’accesso ai playoff pur dovendo riposare nel turno successivo (e come detto avranno a che fare con il Cogoleto). Dunque per i busallesi la partita di via Cagliari era un’ultima spiaggia, e dato che sempre domenica serviva anche una sconfitta della Valpetronio per arrivare nei playoff, chissà che la notizia dell’effettivo ko interno dei casarzesi non sia arrivata ai busallesi (Boccardo 24, Mazzorana F. 21) durante la partita. Fatto sta che il team valligiano si è imposto al PalAuxilium su quello di coach Pezzi (Castello K. 21, Mortara R. 12), strappando l’ultimo biglietto utile per il trenino playoff, mentre i genovesi erano già associati a Pallacanestro Sestri, come spiegato. Brava Busalla, che fa l’impresa di giornata e ora si regala anche almeno un altro paio di partite contro il My, di cui una nella tana di quella che è stata la contendente per la promozione diretta sino all’ultimo soffio.

E resta da raccontare ancora la gara di Casarza, dove il Loano di coach Ciccione ha scritto la parola fine alla stagione della Valpetronio di coach Podestà. I petroniani hanno vanificato la bella vittoria del turno scorso a Borzoli con una terza frazione negativissima, che i loanesi hanno sfruttato per prendere il vantaggio e condurre in porto il raid. Così Valpetronio è stata beffata da Busalla, che l’aveva battuta in entrambe le sfide dirette, e si ferma qui. Singolarmente, l’anno scorso era andata appena meglio, perché dopo il secondo posto in regular season il sogno promozione era svanito nel quarto di finale perso con l’underdog Cogoleto; stavolta i ragazzi di Podestà dovranno semplicemente guardarli da lontano, i playoff. Auguriamo loro di fare una stagione più positiva l’anno prossimo! Per Loano un settimo posto che porta alla sfida con il Villaggio: dopo un campionato iniziato malino mi pare comunque già una buona situazione, e i loanesi hanno spesso dato l’impressione di poter esprimersi anche al livelli più alti.

Playoff al via dopo Pasqua, quindi colombe e uova per tutti, ma col bilancino!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

B/F – Niente da fare in Valdinievole per la Polysport Lavagna

Posted by superbasketball su 26 marzo 2018

Si interrompe la serie positiva della Polysport Lavagna: le biancoblu hanno incassato una sconfitta pesante in casa della seconda in classifica Nico Basket, ma per fortuna il giorno dopo la Named Valdarno con cui sono in lotta per la salvezza diretta ha subito una sconfitta altrettanto pesante in casa con il Jolly Livorno, per cui tutto resta invariato, e il 3 si giocherà proprio a San Giovanni quello che è praticamente uno spareggio.

Al PalaPertini di Ponte Buggianese le lavagnesi (Donati 10, Bianchino 8) non hanno opposto molta resistenza alle più quotate toscane: sotto già nel primo quarto, nella seconda frazione hanno visto le avversarie allontanarsi. Ma è nel terzo quarto che si è confezionato il cappotto, con le ragazze di Daneri incapaci di segnare a palla viva, e 1 solo libero segnato in 10′. Pesante lo scarto finale, un trentello che è anche inusuale per una buona difesa come quella della Polysport: una serata da ricordare per non ripeterla, ma da dimenticare in senso lato per concentrarsi al più presto, con tutta la convinzione necessaria, sulla partita fondamentale che attende la squadra lavagnese al rientro dal weekend pasquale. Il 3 aprile è vicino e a San Giovanni Valdarno serve vincere per non farsi scavalcare dalla Named, rimasta dietro in questo turno. Altrimenti resterebbe solo poi la gara casalinga con il Palagiaccio, mentre Named con la Florence potrebbe comunque salvarsi vincendo.

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Due punti sofferti per CA Carispezia, la Cestistica Savonese deve cedere a Bologna

Posted by superbasketball su 26 marzo 2018

Il ventiquattresimo turno della A2 femminile ci consegna un 1-1, che viene dal rispetto del pronostico in entrambe le gare disputate dalle nostre liguri, anche se l’andamento non è stato poi proprio quello che il pronostico avrebbe previsto prima delle palle a due.

A Montepertico la CA Carispezia (Cadoni 23, Templari 19) giocava con il fanalino di coda Alghero, per cui ci si poteva aspettare una partita relativamente semplice. Non è stato proprio così, perché mancava Da Silva e molte altre spezzine, tra cui Linguaglossa, avevano problemi fisici, e perché già nel primo quarto le avversarie hanno fatto capire che non sarebbe stata una passeggiata, scappando addirittura al +9, poi rintuzzato. Nel secondo quarto le ragazze di Corsolini hanno preso il comando delle operazioni, e di lì in poi non l’hanno più ceduto alla Mercede, ma le sarde non hanno mai mollato, riuscendo sempre a tornare a un paio di possessi di distanza. Anche nel finale, quando si poteva sperare in un allungo definitivo, il gap si è assottigliato più volte sino a un preoccupante +4: per fortuna le spezzine hanno tenuto duro e Corradino col 2/2 dalla lunetta ha mandato i titoli di coda. Fatica e un po’ di apprensione, ma è arrivato il quarto referto rosa consecutivo che è un’ottima notizia per le speranze di classifica della Carispezia. Peccato solo che il giorno dopo proprio Civitanova, che al sabato era a soli 2 punti dalle spezzine, sia stata protagonista della sorpresa della giornata andando a vincere ad Empoli, cosa che sinora era riuscita solo alle bianconere, paradossalmente, e così le marchigiane si sono riallontanate; quantomeno è rimasta dietro Faenza, che ha perso in casa col Valdarno. Ora le spezzine possono riposare e riprendersi dai vari malanni perché il prossimo impegno sarà il 7 aprile a Cagliari con la Surgical, altra buona occasione per rimpinguare il bottino, mentre la sfida in casa con Palermo, valida per la prossima giornata, è stata spostata all’11 aprile.

Probabilmente non si poteva chiedere molto di più alla Cestistica Savonese (Zanetti e Penz 12) oltre che dare tutto e metter in difficoltà una delle migliori squadre del campionato, la Progresso Bologna, oltretutto in trasferta. E se guardiamo (anche nel video della diretta Facebook sulla pagina della testata bolognese BOLaround, che vi metto qui sotto) a quanto fatto specialmente nei primi 20′ di gioco, l’obbiettivo è stato pienamente raggiunto. Soprattutto nella seconda frazione, quando le ragazze di Pollari con un break sono addirittura salite al +8, subendo poi il ritorno delle felsinee ma andando al riposo ancora avanti nel punteggio (35-38) anche grazie ad una scatenata Guilavogui, sabato addirittura infallibile dal campo. Purtroppo dopo la pausa Bologna, trainata dalla solita D’Alie, ha piazzato un parziale che ha più che ribaltato lo score, con le padrone di casa avanti in doppia cifra e le savonesi a segnare col contagocce. La musica non è cambiata nel quarto finale, e il -16 della sirena non dà la misura delle difficoltà create alla Matteiplast nella prima parte di gara. Peraltro è vero che le partite durano 40′, e portare a casa i 2 punti dalla palestra bolognese forse sarebbe stata un’impresa che avrebbe richiesto anche la collaborazione, in negativo, delle avversarie. A consolazione parziale del team biancoverde è arrivata la vittoria di Umbertide su Orvieto, prossima avversaria il 4 aprile, sempre in trasferta, proprio della Cestistica, che ha lasciato le nostre in nona posizione, anche se in parità con entrambe le formazioni menzionate.

La sconfitta di Empoli riapre un po’ i giochi in vetta: vi ricordo che la prima posizione vale il passaggio automatico in A1, senza la “lotteria” dei playoff! Valdarno, con una gara in più, è a 2 punti dalle toscane, Palermo e Bologna seguono 2 punti più sotto, e con ancora sei giornate a disposizione e qualche scontro diretto potrebbe esserci ancora un po’ di “remescio”. Intanto, al momento, entrambe le nostre i playoff li farebbero. Chi firma? 😉

Buon riposo alle nostre!

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS e Ospedaletti vincono e si incroceranno in semifinale; Vado sopravanza il Tigullio, Spezia vince l’ultimo derby stagionale

Posted by superbasketball su 26 marzo 2018

La C Silver turno dopo turno aggiunge dettagli alla griglia dei playoff. Da ieri sappiamo che CUS e Ospedaletti, dopo le rispettive vittorie decisive, si incroceranno in una delle semifinali; nell’altra Spezia attende di sapere l’avversaria, e anche se Vado ora ha 2 punti di vantaggio sul Tigullio è possibile che tutto si decida sull’ultima sirena al Geodetico.

Il PalaCUS ha visto i biancorossi Pansolin e Taverna (Dufour 23, Bedini 18) risolvere la questione primo posto praticamente già dal primo quarto della sfida con il Tigullio (Wintour 11, Caversazio 9), il team che nell’andata aveva inflitto loro uno stop che di fatto oltre a lanciare i tigullini verso una rimonta (da ieri più difficile) sulla seconda posizione del Vado, aveva anche lasciato aperta la lotta per la prima posizione del gironcino. Quando nel primo quarto la squadra di casa ha infilato 6 triple, più un gioco da 3 punti di Dufour (3 delle bombe erano sue tra l’altro), e la frazione si è chiusa su un eloquente 26-8, è apparso abbastanza chiaro che la serata per il team di Annigoni e Pieranti era abbastanza distante da quella della vittoria dell’andata. Nel secondo tempino i sammargheritesi facevano un po’ meglio, riuscendo a riportare il divario sui 10 punti, ma ci pensava Bedini dall’arco, colpendo ben 3 volte, a confermare la supremazia genovese dai 6.75 metri. Ciononostante, Tigullio restava attaccato al risultato, non fuori gara, mandando a segno quasi tutti, pur con tanti errori. Nel terzo quarto però la situazione precipitava in modo praticamente definitivo: Annigoni era costretto a panchinare Zolesi con 4 falli dopo due fischi ravvicinati ad inizio tempino, Dufour trovava molti punti nel gioco interno (più la sua quarta tripla), e il CUS scappava via. Il risultato diventava abbastanza scontato, come sancito dal tabellone al 30′, con il punteggio sul 61-40; i cussini raggiungevano anche il +26 e poi c’era soprattutto spazio per gli under. Nell’ultimo quarto il CUS toccava quota 12 triple a segno, praticamente metà del fatturato finale, Tigullio a sprazzi dava segni di vita ma subiva comunque la sconfitta, alla fine con un divario di 18 punti. Prova abbastanza rassicurante per i genovesi, che sanno già ora anche l’avversaria, l’insidioso Ospedaletti, e nei prossimi 2 turni in trasferta a Vado e in casa con Pegli potranno di fatto già giocare preparandosi per i playoff veri e propri. Per il Tigullio per il secondo posto forse cambia poco: dovrà comunque, immaginando che Vado non batta i genovesi nel prossimo turno, fare 4 punti nelle prossime 2 partite, ma se Vado dovesse vincere anche la prossima, allora al Geodetico dovrà vincere addirittura di 22 punti per ribaltare anche la differenza canestri.

Stavolta foto e telecronaca sono state un po’ sconvolte da un problema tecnico alla mia telecamera, accidentalmente rimasta accesa nel pomeriggio prima della partita e quindi rivelatasi totalmente scarica (per fortuna il problema pare fosse solo quello, a me sul momento sembrava impazzita) all’accensione sulle tribune del PalaCUS: ho fatto tutto col cellulare, il che ha reso più interessante la cosa su Facebook perché di fatto è stata la mia prima diretta video. Purtroppo il mio telefono dopo un po’ per qualche bug si è rifiutato di riprendere i video in orizzontale (sono riuscito a ripristinare la rotazione automatica solo a casa dopo un riavvio, altrimenti non ne voleva sapere), e quindi sono stato costretto a riprendere tutto il resto con l’odiosa schermata verticale. Ne consegue che il filmato caricato su Youtube è francamente molto “diludente” (manca anche l’inizio del secondo quarto, quando lottavo, finendo col perdere, con la rotazione dell’immagine), e me ne scuso con voi, ma non avevo alternative. Foto non ho praticamente potuto farne.

.

Domenica pomeriggio al PalaSharkers Pegli e Vado si sono affrontate per il secondo match di giornata del girone, che i ragazzi di Costa hanno chiuso a proprio favore nella seconda frazione, quando hanno raddoppiato il divario già ottenuto alla fine della prima, salendo ad un +23 che non lasciava più grandi chances ai padroni di casa. Coach Piastra ha provato a rimescolare un po’ le carte con la zona nella seconda metà di gara, ottenendo un certo rallentamento dei biancorossi, che hanno subito un po’ di recupero degli arancioblu, sino al risultato finale che premia un po’ anche gli sforzi degli Sharkers, arrivati anche a -11 ma tenuti a distanza. I 2 punti sono preziosi per i vadesi, che rimettono la testa avanti nella corsa al secondo posto: nel prossimo turno ospitano il CUS, mentre il Tigullio fa lo stesso con Pegli, e il pronostico “lineare” li porterebbe all’ultimo atto del Geodetico con i sammargheritesi in parità, cosicché sarà una sfida semplice, chi vince regna. A meno di un colpaccio contro i genovesi, che renderebbe importante anche il +21 che tuttora vantano sui ragazzi di Annigoni e Pieranti.

Tutto definito ormai nel girone B, in cui Spezia sarà prima e Ospedaletti secondo.

Infatti nella serata di sabato gli orange di coach Lupi (Cavallaro 16, Colombo 14) hanno chiuso i conti, in trasferta, con l’Aurora (Poltroneri 12, Calzolari 9), andando ad espugnare con autorità il Palacarrino e strappando il timbro sul secondo posto nel gironcino che vale la semifinale con il CUS. Un po’ meno che al PalaCUS, anche la partita di Sanpierdicanne è stata di fatto decisa dalla prima frazione, con l’Ospedaletti partito forte e soprattutto capace di tenere a stecchetto le punte avversarie: il vantaggio del primo tempino è stato portato sino all’intervallo lungo, anche se i ragazzi di Marenco hanno provato a tornare in partita, poi è cresciuto gradualmente nella seconda metà di gara, man mano che il cronometro avvicinava alla sirena finale. Il +4 a due turni dalla fine con il 3-1 sui chiavaresi dà ai ponentini la certezza di restare davanti qualsiasi cosa succeda nelle restanti partite, in casa con Spezia, un anticipo di Top Four, e a Sarzana. Per l’Aurora svanisce la possibilità di raggiungere un obbiettivo che sarebbe stato davvero una grande impresa: la stagione però direi che è “mezza piena”, con una salvezza anticipata, lo scalpo di Spezia e queste emozioni della seconda fase. Che finirà con un po’ di garbage, con due trasferte fastidiose a levante, a Sarzana e poi a Spezia.

Infine, l’ultimo derby di Spezia. Al Palasprint è arrivata una Sarzana (Casini 28, Ferrari 17) priva di Tesconi, ma anche di Carnesi e con Dell’innocenti costretto in panca per onor di firma, troppo poco per il gruppo di Giannetti per opporsi ai ragazzi di Padovan (Garibotto 29, Steffanini 18) che dal secondo quarto in poi hanno dilagato superando il centello. La partita non aveva null’altro in palio che la soddisfazione per un referto rosa, e i bianconeri hanno ottenuto abbastanza agevolmente questo obbiettivo (e con le altre sfide stagionali tutti i derby spezzini quest’anno sono stati  vinti, per un 4-0 nei confronti dei biancoverdi e il 2-0 sul Follo). La Tarros del presidente Caluri giocherà le ultime 2 gare (sabato 7 a Ospedaletti, domenica 15 in casa con l’Aurora) in preparazione della semifinale, attendendo di sapere con chi dovrà giocare, e forse dovrà aspettare sino all’ultimo. Sarzana ha le ultime due in casa, contro gli stessi avversari dei bianconeri, ma invertiti, e sperando di recuperare qualcuno per dopo Pasqua, cercherà più che altro di chiudere al meglio, magari con qualche punto in più.

Dunque la C Silver si prende qualche giorno e torna il 7 aprile, per risolvere l’ultimo dubbio. Poi toccherà alle Top 4 darsi battaglia nel bracket finale.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Join The Game 2018 – Domenica 25 a Chiavari la fase regionale

Posted by superbasketball su 24 marzo 2018

Domenica 25 marzo a Chiavari-Sanpierdicanne si svolgerà la fase regionale, intitolata a Manlio Bigoni, del Join The Game,  il torneo 3vs3 targato FIP che quest’anno coinvolge le classi  2004 e 2005 (Under 14), e 2005 e 2006 (Under 13), maschili e femminili (per le Under 13/F anche le 2007).

Qui vi riporto ancora i risultati delle 4 province (le fasi provinciali, ricorderete, si sono svolte domenica 25 febbraio) e la lista delle qualificate alle fasi regionali.

Al PalaCarrino si inizierà alle 9 con la categoria Under 13 Maschile e Femminile, mentre le categorie Under 14 Maschile e Femminile giocheranno dalle 14.30. Vi raccomando di rileggere le istruzioni sul comunicato FIP Liguria (ad esempio, bisogna arrivare prima!).

Ricordo che vincendo le fasi regionali le squadre campioni liguri delle 4 categorie saranno ammesse alle finali nazionali, previste a Jesolo il 26 e il 27 maggio, nelle quali speriamo qualcuna delle nostre squadre si possa comportare bene come più o meno tutti gli anni succede.

In bocca al lupo a tutti!

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport in Valdinievole contro il Nico Basket

Posted by superbasketball su 23 marzo 2018

La Polysport Lavagna va domani sera in trasferta, a Ponte Buggianese (PT), in Valdinievole, questa valle che comprende Montecatini e la cui rappresentante in questo campionato è quel Nico Basket che la squadra lavagnese conosce sin dalla Coppa Toscana, e che oggi è seconda in classifica.

La posizione delle valdinievoline dice tutto della difficoltà che aspetta le ragazze di Daneri in questo turno: aggiungo che negli ultimi 3 turni le avversarie di domani sera hanno battuto nell’ordine la Named Valdarno che è la contendente delle biancoblu nella lotta per salvarsi direttamente, poi il Pontedera, e infine addirittura sconfitto, “a casa loro” 😉 , le ragazze della Palagiaccio Firenze (Bona 21, Giglio Tos 15), ovvero la capolista che sino a domenica scorsa era imbattuta. Dalla parte della speranza lavagnese possiamo elencare la vittoria in Coppa Italia al Cotonificio, e la buona prima parte di gara il 6 gennaio sempre a Lavagna prima dell’interruzione per umidità; aggiungiamo che le nostre sono in serie positiva, essendo riuscite in queste ultime giornate, quando i punti pesavano, a trovare quelle energie fisiche e mentali che dopo un campionato difficile potevano scarseggiare. Domani sera (ore 21) ne servono tante altre, speriamo che nel sacco ce ne siano ancora. Chissà, certo sarebbe bellissimo che uscisse una sorpresa positiva, che renderebbe un po’ meno ansiogeno il finale di campionato, con il recupero a Valdarno e la capolista a Lavagna. Forza Polysport!

Nel frattempo la Named giocherà in casa contro la terza in classifica, la Jolly Livorno; ovviamente c’è da sperare per la classifica della Polysport che il pronostico sia rispettato…

Partite in programma:

B Femminile Toscana  2017-2018 – Giornata n. 21

24/03/2018 – 21:00 A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA-A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI n.d.; Punti: 24+8=32
24/03/2018 – 18:30 LE MURA SPRING BASKETBALL-IL FOTOAMATORE FLORENCE BK n.d.; Punti: 4+20=24
24/03/2018 – 20:00 IL PALAGIACCIO P.F. FIRENZE-A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE n.d.; Punti: 38+6=44
25/03/2018 – 18:00 IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE-GMV BASKET A.DIL. n.d.; Punti: 24+20=44
25/03/2018 – 18:00 NAMED N. 8 S.G.VALDARNO-G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D. n.d.; Punti: 16+30=46
24/03/2018 – 21:00 ORZA RENT – NICO BASKET FEMMIN-POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D. n.d.; Punti: 32+16=48

Situazione:

.

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Cestistica Savonese, dura trasferta a Bologna; la CA Carispezia ospita Alghero

Posted by superbasketball su 23 marzo 2018

In A2 femminile per la prima volta dopo il derby giocano entrambe le liguri: la CA Carispezia in casa con un’avversaria abbastanza abbordabile, mentre la Cestistica Savonese deve andare a Bologna contro una delle prime della classe.

La squadra biancoverde nel turno scorso ha lottato e vinto con San Raffaele, un risultato importante per la classifica in una gara che l’ha vista rincorrere l’obbiettivo con tenacia, il che è senz’altro positivo. Certamente c’è da alzare di qualche tacca la prestazione però se si vuole uscire indenni dalla trasferta di sabato sera a Bologna, dove le ragazze di Pollari incroceranno la Matteiplast Progresso, quarta in classifica a pari merito con la terza (Palermo). Le felsinee, che nel girone di andata sono state anche più vicine alla vetta, in quello di ritorno sono state rimontate da Palermo, che le ha battute nell’ultima di andata, anche a causa della sconfitta rimediata qualche settimana fa a Civitanova Marche. Da allora la Matteiplast ha ripreso il cammino in rosa, e subito riscattato la sconfitta nelle Marche battendo in casa il Valdarno e poi andando liscia (D’Alie 18, Tassinari 11) in trasferta ad Alghero nel turno scorso. Servirà, sin dalla palla a due delle 18, la migliore Cestistica. Forza biancoverdi!

La CA Carispezia torna a giocare a Montepertico dopo la vittoriosa trasferta a Forlì di mercoledì scorso, che l’ha riportata al sesto posto. Lo fa nell’orario inconsueto delle 16, perché nella palestra spezzina scenderà in campo una delle sarde, l’Alghero, che è attualmente ultima e in lotta per non retrocedere con Cagliari e proprio Forlì (e l’orario agevola gli spostamenti da e per l’isola). Le sassaresi hanno solo 4 punti e nel turno scorso, come avete letto poco sopra, sono state sconfitte in casa dalla Progresso Bologna (Dhzikova e Azzellini 9). Sembrerebbe un boccone facile per le bianconere, se non fosse che in campo spezzino lo stato fisico di molte ragazze è precario (e non migliorato dall’impegno infrasettimanale, direi), e che Alghero, che coach Corsolini ritiene di livello superiore all’attuale classifica, qualche settimana fa ha ottenuto il suo secondo referto rosa stagionale in trasferta ad Orvieto (l’unica squadra che è stata battuta dalle sarde quest’anno, che sono evidentemente il babau delle orvietane), dove sono passate solo le migliori (e la Carispezia per il rotto della cuffia). Partita dunque da affrontare con le dovute cautele, possibilmente da mettere in chiaro presto in modo da fiaccare velleità delle ospiti. I 2 punti potrebbero consentire un certo riavvicinamento a Civitanova, se come da pronostico le marchigiane dovessero tornare senza punti da Empoli. Forza Spezia!

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 24
24/03/2018 – 18:30 LA MOLISANA CAMPOBASSO-TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO n.d.; Punti: 20+6=26
24/03/2018 – 20:30 INFINITYBIO FAENZA-RR RETAIL GALLI BK S.G.V. n.d.; Punti: 24+36=60
25/03/2018 – 18:00 SCOTTI VASCO EMPOLI-INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE n.d.; Punti: 40+28=68
25/03/2018 – 18:00 A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE-CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO n.d.; Punti: 16+18=34
24/03/2018 – 16:00 CARISPEZIA LA SPEZIA-MERCEDE BK ALGHERO n.d.; Punti: 24+4=28
24/03/2018 – 16:00 ANDROS BASKET PALERMO-SURGICAL CAGLIARI n.d.; Punti: 34+6=40
24/03/2018 – 18:00 PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA-CESTISTICA SAVONESE n.d.; Punti: 34+18=52

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS ha il match point per il primo posto, a Chiavari Aurora e Ospedaletti per la semifinale

Posted by superbasketball su 22 marzo 2018

I gironcini della C Silver iniziano il ritorno, e potrebbe esserci almeno un altro verdetto dopo questa quarta giornata che è divisa equamente tra sabato e domenica.

Nel girone A infatti il CUS riceve, sperando di vendicarsi della sconfitta patita all’andata,  la visita dell’insidioso Tigullio di Annigoni e Pieranti. All’esordio nella seconda fase i genovesi avevano dovuto accontentarsi del referto giallo, per la seconda volta in stagione, dopo una prestazione abbastanza incolore. La vittoria, meritata ma forse anche un po’ insperata, ha rilanciato le quotazioni dei sammargheritesi, che infatti ora sono a pari punti con Vado, in piena lotta per la seconda posizione e formalmente addirittura per insidiare la prima dei ragazzi di Pansolin e Taverna: se gli ospiti sbancassero il PalaCUS con 12 punti di scarto ribalterebbero infatti anche la differenza canestri con i genovesi. E’ vero che al CUS bastano comunque 2 punti anche nei turni successivi per trarsi d’impaccio, ma formalmente i tigullini sono gli unici che possono ancora aritmeticamente attaccare la prima posizione (Vado ha lo 0-3 dal CUS e anche se impattasse in classifica sarebbe dietro). C’è sempre il discorso dell’imbattibilità nel’impianto di viale Gambaro, per cui alla palla a 2 delle 21 di sabato ci si aspetta una capolista determinata a chiudere i discorsi. E come succede quasi sempre, ci si aspetta anche la presenza di un blogger a raccontarvi la partita in diretta e in differita…

Domenica invece a Pegli, ovviamente dopo aver metabolizzato il risultato della sera prima, il Vado di coach Costa arriva con l’obbiettivo di piazzare il 4-0 sui ragazzi di coach Piastra e, se il fattore campo del PalaCUS sarà stato rispettato, rimettere 2 punti di distacco tra sé e il Tigullio. All’andata a Vado fu vittoria netta per i biancorossi, che restano avvantaggiati rispetto ai sammargheritesi (per i 3 scontri diretti già giocati e avendo la quarta sfida in casa all’ultima giornata) ma non possono perdere punti contro l’ultima del girone se non vogliono perdere la priorità nella corsa al secondo posto. I pegliesi nel turno scorso però non hanno giocato male di fronte al CUS, subendo di fatto solo un paio di folate di cui una pesante nel primo quarto, e se riuscissero ad evitare passaggi a vuoto potrebbero dare un po’ di filo da torcere ai vadesi. L’inizio è previsto per le 18.30.

Nel girone B, in cui Spezia è già certa del primo posto, sabato alle 21 si gioca il clou del turno, lo scontro diretto tra Aurora Chiavari ed Ospedaletti. I gialloblu si ritrovano a passare in poche settimane dalla lotta per la salvezza, dalla quale sono usciti praticamente a poche giornate dalla fine della prima fase, alla possibile qualificazione per le semifinali, che sarebbero credo un traguardo impensabile a inizio stagione, per quanto dalla stagione scorsa il team di Marenco si fosse rafforzato in particolare con gli innesti degli ex sestrini. Sabato possono giocarsi gran parte delle chances davanti al proprio pubblico: ma l’avversaria, l’Ospedaletti di coach Lupi, è squadra in crescita, che durante l’anno non sempre è riuscita a fornire le prestazioni della quale era accreditata, ma che ora sembra aver ingranato e si pone come seria candidata per andare a sfidare le due migliori nelle semifinali, specialmente se riuscirà a ad essere al completo. L’andata in via Isnart era stata decisa da un solo canestro di differenza, il che fa sì che gli scontri diretti dicano 2-1 e +9 per gli orange: obiettivo dell’Aurora sarà vincere e magari di 10, il che darebbe loro un doppio vantaggio, come se fossero avanti di 3 rispetto agli ospedalettesi, mentre per i ponentini potrebbe bastare la vittoria, immaginando che nelle sfide restanti con Sarzana e Spezia tendenzialmente entrambe le contendenti potrebbero fare lo stesso numero di punti (2?), per ottenere a loro volta la stessa prevalenza. Dovrebbe essere una partita interessante, se la posta in palio, così alta, non la renderà un po’ nervosa.

Ultimo derby spezzino della stagione: domenica al Palasprint Spezia ospita Sarzana (palla a due alle 18). Si gioca per le statistiche, perché da un lato i ragazzi di Padovan sono certi della prima posizione, e quindi in questo girone di ritorno puntano più che altro a recuperare gli acciaccati e a preparare la semifinale, in attesa di sapere l’avversaria, e dall’altro lato i sarzanesi di Giannetti dopo la trasferta con sconfitta di Ospedaletti del turno scorso sono ora impossibilitati a raggiungere le squadre che li precedono. All’andata i bianconeri vinsero a Sarzana ma non largamente, vedremo se i biancoverdi (che, ricordo, non possono schierare Tesconi colpito da lunga squalifica) faranno meglio in trasferta.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – 2a fase – Girone A – Giornata n. 4
24/03/2018 – 21:00 CUS GENOVA ASD-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 16+10=26
25/03/2018 – 18:30 AD BASKET PEGLI-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 0+10=10

C Silver Liguria 2017-2018 – 2a fase – Girone B – Giornata n. 4
24/03/2018 – 21:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 8+10=18
25/03/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 16+2=18

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – La CA Carispezia sbanca Forlì e torna sesta

Posted by superbasketball su 21 marzo 2018

In A2 femminile la CA Carispezia ha onorato al meglio la trasferta di Forlì per il recupero infrasettimanale della quarta giornata di ritorno, andando a vincere sul campo romagnolo e tornando ad occupare la sesta piazza della graduatoria.

La squadra spezzina (Cadoni 19, Linguaglossa 14) stasera in realtà ha dovuto tenere ancora in panchina Da Silva; però la squadra di coach Corsolini è partita comunque bene, mettendo di fatto nella prima frazione le basi per il successo, dato che ha tenuto le padrone di casa a 4 punti segnandone ben 21. Nel secondo quarto il punteggio ha fatto un po’ di elastico, e di fatto pareggiando esattamente il tempino all’intervallo lungo il +17 si è conservato. Musica un po’ diversa nella seconda parte di gara, perché le spezzine partivano meglio e tornavano al ventello di scarto, ma poi si bloccavano e le ragazze di coach Castelli riducevano il gap, scendendo poi a inizio quarto quarto in singola cifra di scarto sul -7. A questo punto le spezzine riuscivano ad arrestare l’emorragia, e segnando praticamente sempre un canestro per parte la gara scivolava verso l’epilogo favorevole alle bianconere. Bene!

Vincere in trasferta fa sempre morale, e visto che nel turno prepasquale a Spezia arriverà una non irresistibile Alghero, si può sperare di allungare la striscia rosa e chissà, tornare anche sotto a Civitanova che deve andare ad Empoli. Ma ne parleremo, per stasera facciamo i complimenti alla Carispezia in versione corsara!

 

Situazione:

.

Posted in Generale | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Ultime gare di regular season, Chiavari insidia il terzo posto di Marola

Posted by superbasketball su 21 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C Femminile è quasi all’epilogo della prima fase: una squadra ha già terminato (Sidus), alcune squadre hanno già terminato le partite senior (Sidus, Marola, Villaggio) e alcune posizioni sono già assegnate, in particolare con l’Amatori già prima nelle senior, la  Cestistica Spezzina vincitrice della complessiva, l’Audax seconda nelle senior e terza dietro l’Amatori nella complessiva. Come sapete per i playoff contano solo le squadre senior, e quindi già sappiamo dell’accoppiamento Amatori-Villaggio nei quarti, mentre le altre sfide sono ancora da assegnare con certezza.

La Cestistica Spezzina (Giaroli 19, Maiocchi 18) contro il Blue Ponente (Raele 8, Merello e Manzella 6) aveva un pronostico decisamente favorevole e lo ha anche decisamente rispettato, superando ampiamente la tripla cifra in una gara che dopo un primo quarto terminato 37-7 si può sicuramente definire a senso unico. Resta ancora un impegno alle bianconere, ma non sembra più difficile, perché al di là del giocare in trasferta, in casa dell’ultima in classifica Villaggio, credo che di problemi il team di Corsolini non ne avrà, e finirà il girone con lo 0 nella colonna sconfitte. Peccato solo che non ci sia stato il coronamento della stagione con la qualificazione alle finali, ma Moncalieri nel concentramento è stata più brava. Per le ragazze di coach Bracco nell’ultima giornata c’è la gara casalinga contro un’Aurora lanciata, che punta al terzo posto; poi ci saranno i playoff, che a meno di un exploit con le chiavaresi le vedranno opposte nei quarti alla seconda in classifica senior, l’Audax.

Non ha giocato nel weekend scorso l’Amatori di Dagliano: il 23 però ospiterà l’Auxilium e il 24, sempre al Geodetico, l’Audax. Non avendo più questioni di classifica, si tratta di due gare anche impegnative ma che per le biancorosse servono più che altro a preparare per i futuri impegni, a cominciare dai quarti con il Villaggio.

L’Audax (Pescetto 14, Cattoi 8) nel weekend ha subito la terza sconfitta (senior) stagionale, sul campo dell’Aurora Chiavari (Comunello 18, Copello 13). Dopo un buon inizio, le santerenzine sono state rimontate e sorpassate nell’ultimo quarto. Per le ragazze di coach Rossi non ci sono rischi, perché Marola non può sorpassarle, anche se a Vado dovessero perdere ancora. Anzi, proprio l’Aurora di coach Straffi, che andrà a Diano Marina sul campo del Blue Ponente, potrebbe strappare la terza posizione alle maroline, mentre per l’Audax i quarti dovrebbero significare la sfida con il Blue Ponente.

Questo malgrado Marola (Morselli 18, Sani 10) abbia sfruttato al meglio l’ultimo turno senior andando a vincere ampiamente sul campo della Sidus (Zichinolfi 11, Pieri e Mercole 8), scappando via nelle prime 3 frazioni e subendo solo un po’ la reazione tardiva delle genovesi nell’ultima. Purtroppo per coach Martini, nell’ultimo turno domenica le sue ragazze giocheranno contro Cairo, per cui non potranno fare “punti senior”, e potrebbero quindi essere scavalcate, come dicevo, dall’Aurora, dato che alle maroline non era riuscito nel ritorno di ribaltare la differenza canestri con le chiavaresi dopo il -14 subito all’andata. Quanto alla Sidus, è l’unica che ha già chiuso le sue fatiche nella prima fase, e purtroppo per coach Carraro lo ha fatto perdendo (Saturnino 8, Patrone 5) il derby di ritorno in via Cagliari con l’Auxilium (Carbonell e Policastro 16), nell’anticipo dell’ultimo turno. Il team di Grandi è scappato via a partire dal secondo quarto, e la Sidus ha raccolto un altro referto giallo. Se non verranno sorpassate dal Blue Ponente (dovrebbe battere l’Aurora), le ragazze di Carraro pescheranno nei quarti l’Aurora, altrimenti toccherebbe loro l’Audax. Per l’Auxilium c’è ancora la trasferta di sabato in casa della capolista Amatori, con pronostico abbastanza sfavorevole, e resterà comunque quinta, in attesa di sapere se sarà quarta davvero Marola come sembra.

Lunedì scorso, nel posticipo della penultima giornata a Cairo, le ragazze di coach Piccardo hanno ottenuto, pur con scarto di soli 2 canestri, il referto rosa ai danni del Villaggio Sport di coach Canepa, e hanno agganciato l’Auxilium, restando però dietro, nella classifica complessiva. L’ultimo impegno della stagione per le cairesi sarà a Marola domenica, e in caso di vittoria e concomitante sconfitta genovese a Vado potrebbe arrivare il sesto posto complessivo. Le villaggine chiuderanno la prima fase, in attesa di incrociarsi con Amatori nei playoff, ospitando a Cogorno mercoledì 28 l’altra Under 20, la Cestistica Spezzina.

Qui sotto trovate tutti gli appuntamenti dei prossimi giorni.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 17
23/03/2018 – 21:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA-A.S.DIL. PGS AUXILIUM n.d.; Punti: 28+14=42

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 18
25/03/2018 – 19:00 BLUE PONENTE BASKET-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 4+18=22
28/03/2018 – 21:00 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 4+34=38
24/03/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA-A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO n.d.; Punti: 28+24=52
25/03/2018 – 18:30 A. DIL. BASKET MAROLA-A.S.DIL. BASKET CAIRO n.d.; Punti: 20+16=36

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – La promozione diretta si assegnerà domenica, con Cogoleto-Pro Recco

Posted by superbasketball su 21 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale assegnerà la promozione diretta in C Silver solo all’880° minuto (più eventuali addendum supplementari) della stagione: infatti solo alla fine di Cogoleto-Pro Recco, in programma domenica al Paladamonte alle 18.30 per la ventiduesima ed ultima giornata della prima fase, si potranno tirare le somme, abbastanza semplici da tirare a dire il vero, e vedere chi sarà la vincitrice della regular season, se una delle due contendenti di Cogoleto o il My Basket, che gioca sabato a Sanremo sul campo del già retrocesso BVC. (edit: votate nel sondaggio su Facebook!)

La capolista Pro Recco (Mariani 12, Bottino 11) ha infatti messo ko, con ampio margine, la Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo 14, Menoni 10) in via Vastato, e mantiene la vetta, a pari merito con il My ma forte del 2-0 negli scontri diretti. Arrivando all’ultimo atto davanti, i ragazzi di coach Pizzonia non possono però crogiolarsi per nulla, devono andare a Cogoleto e giocarsi la promozione diretta sul campo, e se ci riuscissero sarebbero promossi direttamente per la seconda volta consecutiva, il che dubito sia mai successo in passato! In fondo all’articolo (così dovete leggerlo tutto, come nei supermercati quando vi fanno fare tutto il giro comunque) analizzo tutti i casi, anche se non è complicato quanto era il finale della prima fase della C Silver, intendiamoci. Per gli spezzini il girone sarebbe anche finito, dovendo riposare nell’ultima giornata; però resta loro da recuperare la gara con Busalla, prevista per venerdì 23 (ore 21.15). I ragazzi di De Santis possono ancora saltare davanti a Valpetronio, ma non a Loano, che ha il vantaggio negli scontri diretti così come i petroniani; e il recupero con Busalla lascia anche aperto il recupero dei ragazzi di Tarantino, per un finale decisamente complesso nella parte bassa della griglia playoff. Una resterà fuori.

Il My Basket (Calabrese 24, Sobrero 11) ha vinto con piccolo margine a Loano (Giulini 20, Borgna 13), ottenendo l’obbiettivo principale in una partita difficile, cominciata male con i biancorossi di casa avanti e recuperata soprattutto nell’ultima frazione grazie al tiro pesante e ad un po’ di esperienza in più nei confronti del team di coach Ciccione, che ancora una volta si rammarica per essersi visto sfuggire un bel risultato nel finale. I genovesi nell’ultima giornata hanno il compito sulla carta più agevole: una lunga trasferta ma in casa del BVC Sanremo, che ormai gioca per completare il campionato ma ha già la prenotazione al piano di sotto per la prossima stagione. I ragazzi di Brovia, a meno di non fare un harakiri credo difficile da digerire, sabato saranno a quota 36, e immagino domenica sulle tribune del Paladamonte a tifare, presumo, Cogoleto. Ah, uno spoiler! 😉 Quanto ai loanesi, per loro le fatiche non sono certo finite, perché a Casarza domenica rischiano, perdendo di 10 punti, il ribaltone a favore dei ragazzi di coach Podestà, dunque c’è da sudarsi la settima posizione sino alla fine.

Cogoleto (Ciarlo 13, Mastrosimini 12,) ha risposto alle altre due imponendosi sul proprio campo al Busalla (Boccardo e Mazzorana F. 14). I ragazzi di Dellarovere hanno fatto il buco nel secondo quarto e hanno poi potuto gestire la restante parte di gara, creando i presupposti per un finale di regular season in cui il PalaDamonte sarà oggetto dell’attenzione di tutti, quando domenica si alzerà la palla a due del big match contro Recco. Un finale in cui i padroni di casa proveranno a stoppare una squadra che è in serie positiva da 9 turni (più uno di riposo), ma che hanno già battuto in via Vastato. Mal che vada, ci si gioca il vantaggio nei confronti di tutti nei playoff. I ragazzi di Tarantino venerdì vanno a Spezia, contro la Diego Bologna rispetto alla quale hanno un +24 dell’andata che però se non vincono non servirà a sorpassarla. Per non finire anzitempo la stagione, unico team senza seconda fase a parte la retrocessa Sanremo, o vincono a Spezia, o almeno chiudono bene a Genova con l’Auxilium, sperando che Valpetronio venga battuta da Loano. Dunque due gare in cui, soprattutto nella prima, possono ottenere un risultato importante che darebbe un’altra luce al loro torneo.

Il Villaggio, già quarto, riposava: finirà ospitando Sestri sabato. Proprio al PalaFigoi è uscito il risultato forse meno previsto, ovvero la vittoria della Valpetronio (Bernardello 17, Callea 14) sul campo della Pallacanestro Sestri (Zito 18, Oneto 14). I ragazzi di Podestà sono riusciti nella seconda parte, con una partita di buona determinazione, a prendere il vantaggio decisivo, dopo che nelle frazioni iniziali c’era stato equilibrio. A Casarza ora hanno la possibilità di giocare per la settima posizione, come già accennato, contro Loano, sapendo cosa avranno fatto Diego Bologna e Busalla. Per i sestresi di coach Mariotti, che sabato avevano vari assenti importanti, non ci sono più rischi di posizione, perché l’Auxilium, prossima avversaria nei playoff, è a -2 con lo 0-2 negli scontri diretti, e resterà comunque dietro anche se dovesse andare male la sfida al Centro Acquarone col Villaggio.

I genovesi dell’Auxilium di coach Pezzi (Castello 21, Prekperaj 18) hanno vinto sul campo di Villa Citera contro il BVC Sanremo (Tacconi 20, Fiore 11) fresco di retrocessione aritmetica, che ha fatto bene all’inizio ma è stato poi sopravanzato nella seconda frazione e si è perso. Per l’Auxilium la posizione finale sarà quella attuale, la sesta, perché Loano non più può sorpassare per gli scontri diretti a sfavore: può pertanto già prepararsi al derby nei quarti con il Sestri, giocando in via Cagliari l’ultimo turno contro Busalla. I matuziani di coach Deda saluteranno il proprio pubblico ospitando il My Basket: difficile davvero immaginare che nel testa-coda possano ottenere il referto rosa.

E veniamo all’analisi della lotta per la promozione diretta, partendo appunto dal caso di cui sopra, cioè che sabato a Sanremo esca il 2, e il My si arrampichi a quota 36, a vedere cosa fanno gli altri (e come dicevo, penso anche dal vivo in quel del PalaDamonte). Questo taglierebbe fuori dalla promozione diretta il Cogoleto: anche in caso di vittoria casalinga il giorno dopo, i ragazzi di Dellarovere otterrebbero la prima posizione nella griglia playoff appaiando e sorpassando la Pro Recco, ma a volare in C Silver sarebbero infatti i genovesi (My Basket 36, Cogoleto 34, Pro Recco 34). Se però fosse il team di Pizzonia a spuntarla, grazie al vantaggio dei gialloblu negli scontri diretti col My la classifica resterebbe ordinata com’è oggi (Pro Recco 36, My Basket 36, Cogoleto 32): quindi recchelini in C Silver, genovesi teste di serie playoff e cogoletesi secondi. Vediamo cosa potrebbe succedere in caso, magari anche solo ipotetico, di sconfitta del My a Sanremo: con la vittoria del Cogoleto tutti pari a 34 punti, e 2 vittorie a testa nell’avulsa. Qui dipende dall’ampiezza della vittoria, perché per esempio un 74-66 (uso i 74 punti per la vincente come base, che è l’attuale media dei punti segnati nelle vittorie in tutto il campionato, per Cogoleto la media è 73.2; parlando di quozienti se la vincente fa più o meno punti i quozienti cambiano anche se non cambiano le differenze canestri, occhio) premierebbe ancora Recco, mentre un 74-65 darebbe il via alle feste per la promozione al PalaDamonte. Il My potrebbe essere solo terzo, o secondo, perché ha un quoziente canestri (nell’avulsa) inferiore a 1 e per essere primo nella griglia playoff dovrebbe sperare in una vittoria molto ampia dei cogoletesi. Se vincesse Recco, sarebbe invece semplice, perché conquisterebbe la promozione (Pro Recco 36, My Basket 34, Cogoleto 32) con il My primo del ranking playoff e Cogoleto a seguire. Quindi, riassumendo, per la promozione diretta My deve vincere e tifare Cogoleto, Recco deve vincere a meno che il My non perda e allora ce la potrebbe fare anche perdendo purché di poco, Cogoleto deve tifare Sanremo e poi battere anche Recco. Fermo restando che l’obbiettivo secondario di essere la prima nella griglia dei playoff potrebbe essere comunque già significativo, anche se l’anno scorso (e Cogoleto fu l’esempio lampante, finalista da nono e dopo aver acchiappato il playoff all’ultimo sospiro) le gerarchie furono piuttosto poco rispettate nelle sfide dirette. Sarebbe una beffa perché queste tre squadre hanno dato alla quarta un distacco molto ampio, e sembrerebbero davvero avere una marcia in più quest’anno: l’anno scorso c’era più equilibrio (oggi la quarta è a 10 punti dalla prima, l’anno scorso a 10 punti dalla Pro Recco c’era l’Imperia, che poi ha vinto i playoff, ed era settima; la nona, Cogoleto, era con gli stessi punti se trascuriamo la penalizzazione di 3 punti per fatti amministrativi, mentre oggi la differenza di punti tra prima e nona è di 22 lunghezze) e infatti anche durante la regular season c’erano stati molti risultati a sorpresa, un girone “pazzerello”.

Comunque, un finale appassionante per questa promozione diretta!

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 19 (recupero)

23/03/2018 – 21:15 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-PALL. BUSALLA S.A.R. n.d.; Punti: 12+10=22

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 22

25/03/2018 – 17:00 ASD VALPETRONIO BASKET-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 12+14=26
24/03/2018 – 21:00 ASD VILLAGGIO SPORT PALL.-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR n.d.; Punti: 24+18=42
25/03/2018 – 18:30 ASD CFFS COGOLETO BASKET-PRO RECCO BASKET ASD n.d.; Punti: 32+34=66
24/03/2018 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO n.d.; Punti: 2+34=36
25/03/2018 – 18:30 ASD PGS AUXILIUM-PALL. BUSALLA S.A.R. n.d.; Punti: 16+10=26

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – La CA Carispezia recupera a Forlì

Posted by superbasketball su 20 marzo 2018

In A2 femminile dopo il weekend con la sola Cestistica, tocca alla CA Carispezia recuperare in infrasettimanale il turno saltato qualche settimana fa a Forlì.

La squadra di coach Corsolini torna in campo dopo il derby vinto un po’ faticosamente con Savona, quando le bianconere erano ai minimi termini fisici, e la settimana con epilogo senza qualificazione del concentramento Under 20. Domani in casa della Libertas a quanto pare, pur non al massimo della condizione, ci saranno sia Templari sia Da Silva, e la speranza è quella di proseguire il cammino e recuperare con successo l’occasione che non si era materializzata quasi un mese e mezzo fa. I due punti sarebbero utilissimi per la classifica, consentirebbero di riagganciare e scavalcare Faenza.

Le avversarie nelle ultime 6 gare ne hanno vinta una sola, a Roma con il S. Raffaele, e nell’ultima disputata, sabato scorso, hanno subito un quasi trentello in casa dalla capolista Empoli (Gramaccioni 12, Zavalloni e Missanelli 9). Nella squadra romagnola milita, come forse ricorderete, Beatrice Olajide, sorella di Isabella.

Palla a due alle 20.30, per quella che per le spezzine deve essere una rampa di lancio per il finale del girone. Forza Carispezia!

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 19
21/03/2018 – 20:30 TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO-CARISPEZIA LA SPEZIA n.d.; Punti: 6+22=28

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport Lavagna rimonta e vince con Pontedera, e spera ancora

Posted by superbasketball su 20 marzo 2018

Dopo l’anticlimax di S. Giovanni Valdarno, dove non si è giocata la sfida forse decisiva per la salvezza diretta, la Polysport Lavagna ha proseguito il suo buon momento battendo in casa, contro pronostico, anche il Pontedera, e mantiene la posizione, la quintultima piazza, sempre a pari con la Named.

Le biancoblu (Donati 17, Aldrighetti 14) hanno dimostrato di valere questa categoria, imponendosi sulle più quotate pisane, che sono arrivate al Cotonificio quarte e ne sono uscite di fatto quinte, scavalcate dal Costone che nel frattempo vinceva a Firenze. E peccato che queste prestazioni non ci siano state in altre occasioni, altrimenti le lavagnesi non starebbero lottando per la salvezza a questo punto. Sabato è stata una gara “di rincorsa”, come ci racconta coach Daneri: “La nostra è stata una partita dai due volti: molto male i primi due quarti, arrivando anche sotto 18 punti (e 22-36 all’intervallo lungo, N.d.SBB), e poi molto bene i secondi due. Pontedera all’inizio è stata molto brava a punire ogni nostro minimo errore difensivo tenendo una percentuale altissima al tiro da 3 punti. Nella seconda parte però riuscendo ad alzare un po’ i ritmi siamo riusciti a ricucire velocemente il distacco e a mettere il naso avanti, riuscendo a tenere il vantaggio fino alla sirena senza rischiare più di tanto“. Una partita in chiaroscuro, con più chiari che scuri, però: “Sono sempre molto critico con le ragazze perché voglio sempre una forte crescita da parte loro, andando spesso oltre i loro limiti. Sabato però nei secondi due quarti sono state davvero brave, oltre a mettere cuore anima e dignità hanno giocato una buonissima pallacanestro a livello tecnico e questo mi soddisfa particolarmente“. Purtroppo non basta ancora, ora arriva il difficile: “Non abbiamo fatto ancora nulla, sabato andiamo a Nico Basket a giocare una partita difficilissima. Loro sono senza dubbio la squadra più in forma del momento avendo sconfitto PFF che era imbattuta. Da parte nostra come sempre proveremo a vendere cara la pelle e a prendere i due punti . Poi avremo 10 giorni per preparare la sfida di San Giovanni“.

Infatti, il Nico ha fatto il botto della giornata, andando a vincere in trasferta sul campo del Palagiaccio. Sarà durissima, ma la Polysport di queste settimane ha il dovere di crederci, e di non stare troppo a guardare cosa fa l’avversaria diretta, che ha un calendario più abbordabile: sabato le valdarnesi hanno vinto largamente in casa di un Rifredi un po’ rassegnato, magari domenica prossima in casa con Livorno potrebbero avere qualche difficoltà in più, ma nell’ultimo turno mentre a Lavagna arriverà la capolista, le valdarnesi andranno a Firenze ospiti di una Florence già salva. In mezzo, servirà fare risultato nel recupero a Valdarno, ma se Nico e Palagiaccio lasciassero degli spiragli, sarebbe meglio intrufolarsi e portare a casa punti preziosissimi, altrimenti potrebbero essere playout per le lavagnesi.

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: