SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – E’ il momento delle semifinali tra le migliori quattro!

Posted by superbasketball su 19 aprile 2018

Ci siamo! Dopo la prima fase a 10 squadre, la seconda fase a 8 con i gironcini ci ha dato le migliori 4 della C Silver, che da qui al 20 maggio, attraverso (al massimo) 3 turni di semifinali, che metteranno di fronte da un lato CUS e Ospedaletti, e dall’altro Spezia e Vado, e (al massimo) 5 di finale, si daranno battaglia per il titolo regionale e la possibilità di accedere agli spareggi per la promozione alla serie B.

Visto che sinora non ne avevamo parlato, partiamo proprio da qui, con la “ricompensa” che le squadre traguardano in caso di vittoria a livello regionale. Le DOA (Disposizioni Organizzative Annuali, per chi non è addentro al fippese, il dialetto che volenti o nolenti gli addetti ai lavori devono masticare) recitano infatti che la vincente del girone C Silver ligure, ovvero “Liguria1”, sarà l’unica ligure che potrà accedere a questa fase nazionale. In altre regioni con curriculum migliore del nostro, come Campania, Puglia, Marche e Sicilia, anche la seconda partecipa. Noi una. Facciamocene una ragione. Comunque, Liguria1 dovrà giocare in un raggruppamento a tre, il “concentramento D”, insieme a Sicilia1 (una delle finaliste è la Polisportiva Alfa di Catania, l’altra uscirà da gara3 tra Eagles Palermo e Basket Ragusa, domenica) e Puglia2 (qui siamo ancora ai quarti di finale), in campo neutro, dall’1 al 3 giugno. Chi vince questo raggruppamento (ce ne sono anche altri 3, i concentramenti A, B, e C, ovviamente) è promosso alla B dell’anno prossimo. C’è poi una seconda possibilità, perché le seconde classificate di questi 4 gruppi giocheranno una specie di final four per un ulteriore posto in B, il 9 e il 10 giugno, per un totale di 5 promozioni su 12 squadre qualificate per questa fase. Una buona frazione, ma non illudiamoci troppo, qualunque squadra vinca da noi, perché come visto gli anni scorsi la competizione è davvero durissima, in qualche caso anche inavvicinabile.

Nel weekend comunque si inizia la corsa finale per il titolo: sono rimaste in quattro e d’ora in poi non ci sono calcoli, scontri diretti, differenze canestri, si gioca per vincere le partite e se se ne vincono abbastanza si va avanti, altrimenti si va a casa. Le semifinali si giocano su 3 gare (for dummies: bisogna vincerne 2), la finale sarà su 5 (e quindi ne servono 3). Il vantaggio del campo va alle meglio classificate nella prima fase, quindi priorità a CUS, poi Spezia, poi Ospedaletti, mentre Vado dovrà giocare con lo svantaggio del campo in tutte le serie, quindi la prima e la bella fuori casa in semifinale, le prime due e la bella fuori casa in finale, se ci arriva naturalmente.

La prima gara in programma è quella di viale Gambaro tra il CUS Genova e l’Ospedaletti. Queste due squadre si sono incrociate nei playoff anche l’anno scorso, ma nei quarti, e vinse il CUS (poi campione) 2-0, con vittoria nettissima a Genova e abbastanza ampia ad Ospedaletti (dove si infortunò a gara ormai decisa Mangione, che poi saltò tutta la semifinale e parte della finale). Anche in stagione gli scontri diretti dicono 2-0 per i biancorossi, però l’impressione è che la forbice si sia un po’ ridotta, sia rispetto all’anno scorso (in stagione i cussini hanno vinto in casa di 17 ma al ritorno solo di 7, e dovendo rintuzzare il ritorno degli orange di coach Lupi nel finale), sia tra la regular season e adesso. L’Ospedaletti nel gironcino ha perso solo con Spezia, e in casa ha rischiato di vincere anche con i bianconeri; è riuscita a integrare nell’organico i nuovi (Cacace, Picerno, Colombo e da gennaio Fabio Bedini che l’anno scorso aveva la casacca cussina), recuperare i punti di forza dell’anno scorso (da un certo punto in poi Cruz Salas, e Generale che è tornato disponibile nelle ultime settimane), e a questo punto sembra ragionevolmente completa in tutti i ruoli (c’è da vedere se ci sarà Michelis, squalificato per un turno: potrebbe essere che la squalifica possa essere sanata dal pagamento della sanzione, sinceramente non so), e certamente per qualunque avversaria è quantomeno un ostacolo difficile, e il pronostico, pur dovendo pendere a favore del CUS per i pregressi stagionali, non è assolutamente scontato. Pansolin e Taverna hanno visto i propri ragazzi perdere due gare nei gironcini, e fa notizia perché il CUS quest’anno aveva perso solo la finale di Supercoppa a settembre e la partita del Palasprint (ma centrando l’obbiettivo di restare primo): hanno anche dovuto un po’ pagare probabilmente il fatto di essersi qualificati alle semifinali con largo anticipo. E’ importante per i genovesi riuscire a fare lo switch nella modalità playoff e cominciare bene per far fruttare quel fattore campo per il quale hanno sudato per mesi, anche se ad esempio l’anno scorso in semifinale erano riusciti a passare pur perdendo gara1 in casa con Sarzana, e avevano vinto la finale 3-1 pur con lo svantaggio del campo con Spezia.

Alle 20.30 sulle tribune del PalaCUS, salvo inconvenienti, ci sarò anch’io, e quindi se non riuscirete ad esserci fisicamente (che sarebbe auspicabile!!!) potrete farlo attraverso la mia voce nella diretta audio su Facebook! Nonché vedere la partita su YouTube in differita di qualche ora sempre con il mio commento registrato in diretta. Sì, ci sono sempre io, ma potete anche mettere l’audio a zero se vi disturbo 😉 .

Domenica l’attenzione si sposterà a Spezia, perché la Tarros alle 18 ospita per gara1 la Pallacanestro Vado. Il gruppo di Padovan ha avuto una seconda fase senza particolari picchi, ma senza sconfitte e quando si è ritrovato a dover soffrire, in particolare a Ospedaletti, alla fine ha tirato fuori le zampate buone, di un Peychinov che può davvero essere un fattore quando ha fiducia (ha avuto un problema al gomito ma sembra ora averlo abbastanza superato). Nelle ultime gare è rientrato anche Visigalli, che a inizio stagione era uno dei terminali più importanti. Insomma, i bianconeri si presentano ai playoff con buone premesse, considerata anche la regular season non vinta solo per 2 punti di differenza canestri rispetto al CUS. Ancora una volta sulla strada degli spezzini c’è la Pallacanestro Vado: l’anno scorso, accadde sempre in semifinale, e non fu banalissimo, perché i vadesi erano riusciti a vincere gara2 (trovate il video sul mio canale YouTube, tra l’altro), e per i ragazzi di Padovan era stato necessario vincere la bella al PalaSprint. Quest’anno i vadesi nella stagione regolare hanno perso entrambe le gare con la Tarros, di 4 punti all’andata a Spezia e di 11 il ritorno al Geodetico: come sapete durante la stagione hanno perso i senior per infortuni lunghi e di fatto il più anziano è il ’98 Pelegi, mentre l’età media del gruppo è ben sotto i 18 anni, tant’è vero che molti di loro stasera erano impegnati in Under 18 d’Eccellenza (buona vittoria, ma abbastanza dispendiosa, con Borgomanero), un impegno che si sovrapporrà sicuramente sino al termine del loro percorso in C Silver (l’ultima gara del girone Interregionale è prevista per il 16 maggio, e i biancorossi sono in lotta per qualificarsi alla fase successiva): malgrado ciò, pur perdendo 2 gare nei gironcini, hanno ottenuto una qualificazione che è già un bell’obbiettivo raggiunto. Se riusciranno a trovare le energie per il doppio impegno, i vadesi potranno dire la loro, avendo in bacheca già lo scalpo del CUS ottenuto un paio di settimane fa. Certo l’età media del gruppo di Costa renderebbe l’eventuale qualificazione alla finale una vera impresa, e il pronostico non può essere che per gli spezzini, che hanno anche il fattore campo su cui contare. E son certo che domenica pomeriggio, e in un’eventuale gara 3 il 2 maggio, le tribune dell’impianto di via Parma saranno ben gremite.

A parte l’in bocca al lupo a tutte e quattro le formazioni, e l’augurio di vedere delle grandi serie di playoff, combattute e piene di emozioni (la scrematura a quattro in questo senso non può che aiutare, sulla carta), chiamo tutti voi che seguite la pagina Facebook a votare le vostre previsioni sull’andamento dei playoff qui! Le dovete dare entro sabato alle 20, fa fede l’orario del post su Facebook con cui voterete. Chi vince…vince, lo scriverò ovviamente su Facebook e qui sul blog, insomma potete diventare gli eroi della Liguria cestistica (qualunque cosa ciò possa significare!). Quindi, chiedete alla zia che fa i tarocchi, chiedete alla vicina che interpreta i sogni, chiedete al polpo Paul, riesumate Maurizio Mosca e il pendolino, fate come volete, ma votate! 😉

Situazione e partite in programma:

C Silver/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
21/04/2018 – 20:30 CUS GENOVA ASD-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM (serie 0-0)
22/04/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA (serie 0-0)

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: