SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C/F – Quarti senza sorprese, tutti 2-0

Posted by superbasketball su 20 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaI quarti di C Femminile sono tutti finiti con le gare 2, tutti 2-0, senza sorprese nel senso che le prime quattro della classifica senior, che avevano il vantaggio del campo, hanno tutte passato il turno. L’unica che ha rischiato qualcosa è stata Marola con Auxilium. Nel weekend di fine aprile quindi inizieranno le semifinali, Amatori-Marola e Audax-Aurora.

La prima serie a chiudersi è stata quella tra Sidus e Aurora. Sabato scorso al Palamajorana le chiavaresi (Copello 12, Comunello 11) sono passate anche sul campo del team di coach Carraro (Zichinolfi 10, Daneri 8). Le genovesi hanno coltivato la speranza di pareggiare sin dopo l’intervallo lungo, arrivato con le padrone di casa davanti nel punteggio; la seconda metà di gara però le ha viste quasi azzerate in attacco, e costrette dai problemi di falli a fare il possibile in difesa. Ecco quindi che le ragazze di Straffi hanno preso il sopravvento, imponendosi poi anche abbastanza nettamente e confermando il pronostico. La Sidus chiude con uno score di 3 vittorie nella prima fase, che forse sarebbero potute anche essere un po’ di più, ma paga la sterilità offensiva (peggior attacco, circa 34 punti a partita in regular season, scesi a 26 in questi playoff). Avanzano le aurorine, che ora devono vedersela con l’Audax.

Infatti la domenica ha visto le ragazze di coach Rossi (Lucignani 11, Cattoi, Bertella e Pescetto 7) andare a bissare il successo di gara 1 in casa del Blue Ponente (Ardoino 10, Munerol 8), e conquistare a loro volta un meritato 2-0. Al PalaRavizza le ragazze di Bracco hanno cercato di opporre maggiore resistenza, riuscendoci solo in parte, perché le spezzine sono andate subito avanti, ottenuto un ventello di scarto a metà gara, e gestito poi con agio la partita ruotando le effettive. Anche le ponentine escono quindi di scena, con uno score di 2 sole vittorie in stagione, avendo comunque fatto fare una discreta esperienza a molte ragazze. Le santerenzine puntano ora l’Aurora, ma per l’inizio della semifinale dovremo aspettare la settimana prossima.

La successiva sfida si è disputata martedì, ed è stata la più combattuta, risoltasi solo nel finale con una rimonta del Marola al PalAuxilium che ha avuto strascichi anche disciplinari, che leggete nelle tabelle sotto. Le genovesi (Policastro 25, Carbonell 12) erano avanti di 6 a circa un minuto e mezzo dalla sirena finale, ma le maroline (Pierleoni 17, Morselli 16) hanno infilato un 11-0, innescato anche da vari fischi contestati dal team di coach Grandi (l’espulsione della spezzina Mori era avvenuta in precedenza). Sotto di 5, l’Auxilium ci ha provato sino all’ultimo e Carbonell stava per confezionare addirittura un gioco proprio da 5 punti, con una tripla col fallo e il libero aggiuntivo, ma è stata fermata da un’infrazione rilevata sul suo rimbalzo del libero appositamente sbagliato. Una gara 2 che, al di là degli episodi che possono averla decisa, ha confermato come questa fosse di fatto la serie più equilibrata, con la squadra genovese probabilmente capace di esprimere più di quanto avesse fatto vedere durante l’anno: ma una doveva uscire. L’Auxilium spera l’anno prossimo di avere un’annata meno travagliata; il Marola di coach Martini può avanzare alle semifinali, ma deve ora affrontare l’Amatori.

Le vadesi hanno chiuso i quarti mercoledì sera, espugnando come da copione il campo di Cogorno, senza patemi ma anche senza dilagare in modo particolare. C’è da dire che la maggior parte delle ragazze hanno il doppio impegno con l’Under 18, che è anche il motivo del posticipo, che è alla finale (contro Cestistica Spezzina, sono 1-1 e c’è gara 3 domenica pomeriggio a Vado), per cui probabilmente contro le ragazze di coach Canepa, decisamente sfavorite nel confronto, il team di coach Dagliano ha più che altro lavorato nell’ottica di gestire le energie e evitare rischi. E’ andata come doveva andare per loro, e le villaggine chiudono qua il loro primo campionato (come società) di C femminile. Non così le biancorosse, che dal weekend di fine mese avranno un osso un po’ più duro da rosicchiare, il Marola.

Situazione:

.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: