SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Ancora CUS-Spezia! La finale di C Silver è la rivincita dell’anno scorso!

Posted by superbasketball su 30 aprile 2018

Semifinali finite! Entrambe le serie sono terminate sul 2-0, e dopo tutti questi mesi, due fasi di qualificazione e un turno di playoff direi che ci ritroviamo con la finale che probabilmente quasi tutti avrebbero pronosticato a fine settembre, ovvero la riedizione di quella dello scorso anno: la Tarros Spezia avrà dunque la possibilità di cercare la rivincita sul CUS Genova, che a sua volta può puntare al back to back. Ci hanno provato le contender Ospedaletti e Vado, ma pur dando tanto e a sprazzi riuscendo a giocare al livello delle favorite, alla fine non ne avevano a sufficienza, e si sono dovute accomodare all’uscita.

Il sottoscritto, e lo saprete se avete seguito la diretta di sabato su Facebook (grazie a tutti per gli apprezzamenti!), era ad Ospedaletti, dove si è disputata una gara 2 tutto sommato interessante, anche qui con una grande rimonta ospedalettese, e un finale non scontato, con l’aggiunta di polemiche, un’espulsione, e un’interruzione per blackout elettrico. Non ci siamo fatti mancare nulla, e neanche la codona sulla A10 all’andata, se è per questo 😉 . Come ci si aspettava, stavolta la partenza della gara non è stata completamente sbilanciata come in gara 1: tuttavia con un Mangione infallibile dall’arco i ragazzi di Pansolin e Taverna (Bedini 24, Mangione 21) hanno messo su un primo vantaggio nel finale di quarto di 8 punti, poi limati a 6 prima della sirena dagli orange (Colombo 18, Cruz Salas 12). La partita è stata, come si suol dire “maschia”, sia perché “sono i playoff, baby”, sia perché i contatti venivano tollerati anche oltre il normale (secondo me ma secondo molti). Nella bagarre soprattutto sotto canestro tante azioni sono filate via “all’inglese”, senza intervento arbitrale, e gli animi si sono man mano riscaldati. Il nervosismo ha raggiunto il massimo nel secondo quarto, in cui il CUS ha gradualmente allungato: dopo un fallo in attacco fischiato a Michelis è arrivata l’espulsione di Zunino, che mi era addirittura sfuggita, perché lontana dalla palla, e Bedini ha potuto tirare ben 3 liberi di cui 2 a segno per il +12 cussino. Anche dopo l’espulsione gli episodi dubbi sono continuati, tenendo alta la tensione. Le ultime due triple, di cui una sulla sirena, di Mangione (4 su 4 sin lì dai 6.75m) hanno dato al CUS il massimo vantaggio, il +23 dell’intervallo lungo. Da questo punto gli orange hanno dovuto riprovare a tornare in gara: e in questo sono stati un po’ aiutati dall’imponderabile, perché a metà terzo quarto, sul -21, è arrivato un blackout che ha costretto ad uno stop che è durato più di 17′ (con il brivido di dover anche ripetere la gara, poi per fortuna tutto è rientrato), e malgrado le due squadre abbiano svolto un po’ di riscaldamento, alla ripartenza i ragazzi di Lupi sono apparsi più intensi, tornando un po’ in palla. La frazione si è chiusa sul +20 esterno, ma sulla spinta delle difese a zona orange il divario è poi calato nell’ultimo tempino, quando Ospedaletti è arrivato a -9, palla in mano, con varie occasioni di accorciare ulteriormente, sinché Colombo dalla lunetta ha siglato il -7. Ma il tempo nel frattempo correva, e allora dopo una bomba del possibile -4 fallita da Cacace sono stati sufficienti i viaggi in lunetta dei genovesi a consolidare il vantaggio che poi è diventato quello finale, il +11 con cui i biancorossi hanno fissato il 2-0 e ottenuto il biglietto per l’ultimo spettacolo, quello che inizierà sabato prossimo al PalaCUS per il titolo regionale. Onore a Ospedaletti, che con un po’ più di fortuna poteva davvero rimettere in gioco tutto, serie compresa, e che invece nei momenti topici non è riuscito a concretizzare: però ha dimostrato di poter stare in questo novero delle migliori quattro, concludendo una buona stagione. I cussini hanno dovuto sudarsi questo passaggio del turno, ma come da pronostico hanno ancora una volta dimostrato di avere quel qualcosa che permette loro di reagire e adattarsi alle situazioni: anche al metro arbitrale.

Dalla diretta a YouTUbe, ecco foto e video della gara del PalaIsnart, nonché, come all’andata, le interviste live con i due allenatori!

2017-2018 C Silver Semifinale G2 Ospedaletti-CUS

.
Coach Lupi:

Coach Pansolin:

.

Domenica al Pallone Geodetico ha sudato un po’ meno la Tarros Spezia: i ragazzi di Padovan avevano vinto largamente in gara 1 e anche questa volta hanno dato l’impressione di non soffrire molto l’incrocio con i vadesi. In grande spolvero i tiratori bianconeri, in particolare Pipolo con lo strappo che ha aperto la gara già nel primo quarto, 4 tiri di mortaio che hanno portato gli spezzini (Peychinov 24, Garibotto 18) a segnare quasi 30 punti nei primo 10′. Le percentuali dall’arco di Spezia sono rimaste ragguardevoli (alla fine Pipolo 5/9 e Peychinov 6/12, a segnare gran parte delle 14 bombe collezionate dagli ospiti), e benché i ragazzi di Costa (Pintus 14, Lo Piccolo 12) tutto sommato non abbiano mai davvero mollato, riuscendo anche a tornare più volte a un passo dallo scendere ad un distacco in singola cifra, non appena calava leggermente la pressione dei biancorossi il gap si riallargava. A metà gara il -12 lasciava ancora speranze ai ragazzi di casa, ma la terza frazione non li vedeva riuscire a tornare a contatto, e allora gradualmente a cavallo della penultima sirena gli spezzini salivano oltre il ventello e toglievano le residue velleità ai vadesi, che nel finale evitavano il tracollo ma rimanevano a debita distanza. Si chiude qui il coraggioso campionato dei giovanissimi pappagallini, così giovani che di fatto solo per pochi di loro, quelli che non sono Under 18, la stagione si è chiusa davvero: credo che per questo gruppo non fosse possibile davvero far meglio di così, mentre speriamo possano andare molto avanti nell’Under 18 d’Eccellenza. I bianconeri ottengono la finale che tutti pronosticavano, restando imbattuti in questa postseason, tra l’altro: purtroppo per loro la regular season li ha visti dietro per un canestro, per cui dovranno affrontare nella volata finale il CUS con lo svantaggio del campo, ma malgrado ciò il pronostico è davvero difficile da azzeccare tra queste due squadre.

Vi allego il video integrale della diretta Facebook prodotto dalla società vadese, ormai anche lei lanciata nella produzione delle dirette degli eventi più importanti ospitati al Geodetico!

Siamo dunque prossimi all’epilogo della C Silver 2017-2018: sabato al PalaCUS, alle 18.45, c’è già gara 1, mentre gara 2, sempre in Viale Gambaro, sarà mercoledì 9, immagino la sera. Il tutto finirà entro il 20 maggio; chissà se serviranno tre, quattro, o tutte e cinque le gare. Ci torneremo ovviamente su in settimana: intanto complimenti alle due squadre per aver confermato i pronostici ed essere lì a giocarsi in 5 partite al massimo, una quindicina di giorni di fuoco, il titolo regionale!

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: