SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

C Silver – Spezia rialza la testa e in casa non sbaglia, CUS battuto e 1-2. Mercoledì gara 4

Posted by superbasketball su 14 maggio 2018

Se qualcuno aveva pensato che la finale di C Silver fosse ormai indirizzata, ceramente ieri sera si sarà dovuto ricredere, perché nella prima gara giocata al Palasprint, ovvero gara 3, la Tarros Basket Spezia Club ha tirato fuori una prestazione in ulteriore crescita e ha conquistato con ampio vantaggio e con merito il punto dell’1-2. Con gara 4 in arrivo dopodomani, la squadra del presidente Caluri ha ora psicologicamente rilasciato molta della pressione, trasferendola ai genovesi, che rischiano di dover ripiegare su gara 5.

Padovan è partito inserendo nei 10 Fazio e Manzini al posto di Coari e Dalpadulo, mentre Pansolin e Taverna hanno portato in panchina l’infortunato Mangione, che dalla panchina non ha potuto alzarsi per giocare, limitandosi in pratica a fare tifo da bordocampo, e aggiunto il 2000 Bilamour.

Il primo quarto dava già l’impressione di una Spezia più volitiva, e i bianconeri (Garibotto 16, Steffanini 13) partivano 7-0, continuando poi a spingere e mantenendo alla fine dei 10′ un vantaggio di 5 punti, mentre CUS (Dufour 15, Zavaglio 13) otteneva ben 9 punti da Dufour e altri 4 da Zavaglio, che per tutta la prima parte di gara era il più attivo dei cussini, sfruttando la sua rapidità nelle transizioni. I bianconeri subivano un po’ troppo in difesa, e quindi CUS riusciva a recuperare nella seconda frazione, e anche a passare davanti per qualche minuto, con un massimo vantaggio di 3 punti, ma un caparbio canestro sulla sirena di Pipolo mandava tutti negli spogliatoi sul 33-32 per la Tarros, con la partita ancora totalmente in bilico ma il CUS comunque a 2 punti e 20′ dal possibile titolo regionale. Nell’intervallo la strigliata del coach bianconero aveva il suo effetto: le maglie dei giocatori di casa si stringevano e alla ripresa delle ostilità la difesa faceva la differenza, dato che nei primi 7 minuti della frazione solo Dufour segnava un canestro per gli ospiti, che scivolavano al -10. Nel finale di terzo quarto i genovesi cercavano di restare in scia, ma Spezia colpiva anche dall’arco (persino con l’under Petani) e manteneva le distanze, anzi al 30′ il tabellone recitava 51-40. Alle preoccupazioni della panchina biancorossa si aggiungeva anche quella della situazione falli, che limitava Bedini e Dufour, e nell’ultimo quarto, in cui a lungo i genovesi rimanevano a secco in attacco, portava all’uscita per falli prima di Stefano Vallefuoco e poi di Zavaglio: si può certamente dire che il metro arbitrale ieri sera è stato più fiscale di quello visto nelle due gare precedenti. Spezia scappava via ulteriormente, con il contributo di tutti, del solito Steffanini ma anche di Visigalli, Garibotto, Pipolo e del già citato Petani, e il divario diventava via via più rassicurante, sino a toccare il ventello. CUS alzava bandiera bianca e lanciava nella mischia gli under, e alla sirena finale il team spezzino si imponeva con il massimo vantaggio della gara, 22 punti. Che valgono, purtroppo per loro, quanto i 2 di divario di gara 2, ovvero un punto nella serie. Però ora i bianconeri hanno la prova provata di poter battere i genovesi, e di poter quantomeno sfruttare l’altra gara casalinga in arrivo per annullare il secondo matchpoint dei cussini: in quel caso avremmo una gara 5, e quindi il massimo della suspense per questa finale. Prospettiva che naturalmente a Pansolin e Taverna non può piacere, perché se l’infortunio di Mangione gli impedirà di scendere in campo, come francamente temo, l’allungamento della serie in teoria aggiungerà tossine su tossine in modo pericoloso.

A fine gara non sono riuscito a fare le videointerviste che vi ho proposto ultimamente, ma posso dirvi appunto, come accennato nella cronaca, che coach Padovan nella conferenza stampa al Palasprint ha posto l’accento sugli errori di atteggiamento difensivo visti nella prima metà di gara, che hanno permesso canestri facili agli avversari, e che lo hanno costretto a ricorrere a severe reprimende negli spogliatoi; e anche sul fatto che molta della grinta della seconda parte è stata stimolata da prestazioni come quelle di Petani e anche di Visigalli (che anche il presidente Caluri ha voluto citare in quanto top player di fatto per mesi assente). Quanto a coach Pansolin, raggiunto oggi ha commentato: “È stata la prima partita senza Marcello quindi era per forza una ricerca di nuovi equilibri all’interno della squadra. Siamo rimasti in partita giocando con la solita garra e solidità spendendo però più energie del solito proprio per questa ricerca di equilibri difensivi e offensivi. In USA dicono che le serie iniziano con la prima vittoria in trasferta: quindi questa deve dire ancora molto e io penso che lotteremo e competeremo come sempre“. Correggo solo una cosa, qui in caso di vittoria in trasferta ormai la serie finisce 😉 , da un lato o dall’altro!

E allora via sulla A12 anche mercoledì, per un’altra telecronaca da via Parma: la palla a due sarà alle 20.30. Ieri ho avuto un’altra voce tecnica di grande spessore, quella di Marco Corsolini allenatore della Carispezia femminile, che non mi ha detto nulla ed è venuto al microfono malgrado la febbre alta. Grazie coach, non dovevi!

Foto sempre più scarne, video stavolta composto utilizzando la ripresa diretta per qualche problema di montaggio con il filmato della BraunCam, spero risulti comunque decente. Sicuramente lo avete già visto in tantissimi, e vi ringrazio.

2017-2018 C Silver Finale G3 Spezia-CUS 72-50.

.

Appuntamento a tutti dunque alle 20.30, anzi qualche minuto prima, per gara 4 da via Parma!

Situazione:

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: