SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Liguria verso l’Eccellenza/18 – L’Under 15 di Pallacanestro Vado esce dalle finali di Roseto per l’avulsa, e sportivamente

Posted by superbasketball su 1 giugno 2018

Finali nazionali di Roseto degli Abruzzi, Under 15 d’Eccellenza, Trofeo Claudio Papini: la Pallacanestro Vado di coach Prati e coach Imarisio esce, eliminata come quarta del suo girone, ma solo per la classifica avulsa e con una scelta sportivamente corretta che vale un plauso speciale.

Vi avevo raccontato del garbuglio che avrebbe deciso il girone B delle finali, in cui di fatto nessuno era certo della posizione e tutto si decideva all’ultima giornata, con le gare in contemporanea tra Bassano, favorito dai 4 punti già in saccoccia, e ABA Legnano di coach Rocco, e tra Vado e San Lazzaro, quest’ultima già a quota 2 insieme ai legnanesi. Trascurando la possibilità di vittoria dei lombardi sui veneti, che avrebbero aperto possibilità di avulse a quota 4 che avrebbero comunque escluso Vado, una vittoria di San Lazzaro avrebbe qualificato gli emiliani come secondi dietro ai bassanesi, mentre una dei vadesi avrebbe qualificato i biancorossi solo in caso di uno scarto di 11 punti a favore (a dire il vero contava il quoziente canestri, e quindi con risultati bassi, per la precisione subendo meno di 51 punti, sarebbe bastato secondo me il +10).

La partita decisiva i vadesi l’hanno iniziata benissimo, partendo a razzo e arrivando vicini a quel +11 che li avrebbe lanciati nei quarti, ma San Lazzaro ha fatto vedere che non era lì per caso e i pappagallini hanno un po’ subito, tanto che gli emiliani avevano a un certo punto totalmente ribaltato il punteggio. Nel finale però si è arrivati al punto a punto, e qui è arrivata la parte istruttiva: nelle ultime concitate fasi finali, con Vado avanti di 2 e palla in mano alla BSL, sarebbe bastato subire un canestro per andare ai supplementari e poter avere altri 5′ a disposizione; ovviamente però col rischio simmetrico di perdere. Lo staff vadese ha invece deciso di giocare per vincere nei regolamentari, malgrado non servisse per la qualificazione, e una stoppata di un difensore biancorosso (quindi un’azione difensiva attiva, non un tiro sbagliato degli avversari) ha mandato a casa entrambe le contendenti e concesso all’ABA Legnano di avanzare alla seconda fase. Il commento della dirigenza vadese è chiaro: a questo livello, si vuole insegnare a giocare per vincere, e subire canestro passivamente, pur con un obbiettivo più grande sullo sfondo, non rientra tra le abilità che si vogliono trasmettere. Bene, benissimo così!

Tutto sommato dunque una bella esperienza per questi ragazzi, che tornano da Roseto (passando da Piacenza per vedere i compagni Under 18 nello spareggio, perso, contro la Virtus Bologna, ma di questo parleremo poi), dove erano comunque meritatamente tra le prime 16 d’Italia, con 2 punti fatti e molte cose su cui riflettere. Bravi, bellissima stagione!

Lasciamo a rappresentarci alle finali l’arbitro Mammola, che è al momento in campo per il quarto tra HSC Roma e Olimpia Milano! Eccellenza anche da quel lato del gioco!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: