SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Bruno Arrigoni ha raccontato la storia della pallacanestro italiana in un meeting al CUS Genova

Posted by superbasketball su 26 giugno 2018

IMG_5704

Bruno Arrigoni

Non voleva essere un clinic anche se il personaggio potrebbe decisamente farne uno da solo, ma è stata una piacevole esperienza quella di ritrovarsi ad ascoltare la storia della pallacanestro italiana raccontata da uno che c’è stato dentro, e in parte l’ha proprio fatta: Bruno Arrigoni. La settimana scorsa l’allenatore (anche della nazionale femminile, e con 2 scudetti vinti a Torino) e poi dirigente di grandi squadre come Cantù (soprattutto), Varese, Simmenthal Milano, Virtus Bologna (i dettagli ben riordinati e spiegati li trovate sulla pagina Wikipedia del link sopra), è passato da Genova e ha fatto tappa nella sede del CUS Genova, in via Montezovetto, dove si è intrattenuto per un’ora con un gruppetto di tecnici genovesi.

E’ stato un incontro in cui Arrigoni ha ripercorso tanti momenti importanti della pallacanestro italiana, sin dal clinic di Roma del 1965 di Lou Carnesecca che fece per primo capire in Italia che oltre ai fondamentali individuali esisteva anche il gioco di squadra (e anche da prima)! La chiacchierata ha portato alla luce tantissimi aneddoti su grandi allenatori, dirigenti e giocatori con i quali Arrigoni ha avuto a che fare, ma anche tante questioni tecnico tattiche che negli anni hanno visto affrontarsi “scuole di pensiero” diverse. Difendendo bisogna cercare di mandare l’attaccante “dentro” o “fuori”? La zona nelle giovanili si deve fare o no (questa regge alla grande anche oggi!)? E’ meglio l’arresto a un tempo o a due tempi per il tiro in sospensione? E poi, il fatto che decenni fa non si faceva neanche la preparazione atletica (in serie A!). I primi pick and roll, e quella volta che alla Coppa Intercontinentale del 1975 arrivò la squadra americana di Penn State che faceva il pick and pop e nessuno sapeva cosa si doveva fare per difenderlo. La scoperta del contropiede secondario. L’introduzione del 4 vs 4 in allenamento, e conseguentemente del “terzo colore” di maglia. E così via.

Purtroppo i miei impegni mi hanno impedito di seguire l’intero incontro, però qualche minuto di video ve lo passo qui sotto (insieme a qualche foto). Complimenti al CUS, che ringrazio per la bella occasione di conoscenza!

.

2018-06-22 Arrigoni @CUS GE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: