SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Under 14/F – Trofeo BAM, l’Italia con Pini e Arado (e Corsolini) vince il titolo 2018!

Posted by superbasketball su 22 agosto 2018

nazionaliItaliaL-top-bkgscuolambgiovanGrandi soddisfazioni per la spedizione azzurra dell’Under 14 femminile in Slovenia: le ragazze di coach Gebbia (con 2 liguri e l’assistant coach Marco Corsolini) quest’anno hanno addirittura vinto, senza sconfitte, il torneo BAM di Slovenj Gradec!

Migliorata nettamente dunque la pur buona riuscita dell’annata precedente (con Rossella Gioan e la guida di coach Marco Corsolini) quando le italiane erano giunte quarte. Stavolta le azzurre hanno sbaragliato la concorrenza e legittimato il  tutto superando in finale anche le padrone di casa…

Nell’esordio tutto facile per le nostre (Blasigh 16, Lucantoni, Arado e Zanetti 10; Pini 8) con la Bulgaria, travolta praticamente da un centello e sotto di 24 dopo la prima frazione, ma gara vinta ampiamente anche nel pomeriggio con la Serbia, doppiata dalle nostre (Pini 14, Blasigh 9; Arado 3) che hanno tenuto le avversarie a 11 punti segnati dopo l’intervallo lungo.

Vittoria direi con sufficiente sicurezza anche la mattina successiva, quando le ragazze di Gebbia (M. Villa 12, Blasigh 10; Arado, Pini 1) si sono incrociate con l’Ucraina. Restava da passare anche l’ostacolo pomeridiano dell’Ungheria, superato agevolmente dalle nostre (Blasigh 19, M. Villa 13; Arado 2, Pini 3) tenendo sempre le avversarie a distanza di tranquillità. Girone vinto a punteggio pieno e semifinale contro la seconda dell’altro girone, Israele, il giorno successivo.

Anche nella penultima gara, quella che ammetteva alla finalissima, le azzurre (Blasigh 15, Zanetti 14; Arado, Pini) sono state in grado di imporsi per tutto l’incontro, staccando subito le israeliane e chiudendo in crescendo l’ultima frazione sino al ventello di scarto finale.

E allora domenica c’era la sfida per l’oro, quella contro le slovene che nel frattempo avevano battuto in semifinale l’Ungheria. Sempre difficile giocare una finale contro le padrone di casa, eppure le nostre (E. Villa 16, Zanetti 14; Arado 2, Pini 3) l’hanno condotta dall’inizio alla fine, anche in questo caso allungando nell’ultimo tempino sino al tripudio conclusivo. Bravissime, complimenti, eccezionali! Poi c’è da fare l’encomio speciale per Vittoria Blasigh scelta come MVP, e all’altra azzurra Matilde Villa nel quintetto ideale della manifestazione. E poi le liguri: Matilde Pini, capitana della squadra, e Arianna Arado. Tanta soddisfazione, a Pegli e a Vado, per le loro prestazioni in terra slovena, speriamo che preludano a un futuro interessante, e speriamolo in generale per le giovanili femminili, perché questa nidiata non disperda le buone sensazioni lasciate!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho sentito coach Corsolini di rientro dalla Slovenia, che mi ha raccontato qualcosa del weekend vissuto con le ragazze azzurre, due battute oggi al telefono mentre a Spezia arriva la Nazionale femminile, e il coach bianconero poi dovrà cominciare la preparazione con la sua Carispezia.

SBB: Ciao Marco, allora, credo sia ovvio dire che dalla Slovenia tornate contenti?

MC: Certamente, assolutamente! E’ stato un gran bel torneo e credo si possa anche dire che non ci sono state gare in cui le ragazze abbiano seriamente rischiato qualcosa. Siamo stati sempre in gran controllo e anche quella con l’Ucraina vinta con lo scarto inferiore è giustificata dall’orario di inizio, le 9 del mattino, e dal fatto che per la classifica non era molto influente. Quindi, succede raramente di poterlo dire, ma abbiamo dimostrato anche una certa superiorità! Anche nelle ultime partite, la semifinale con Israele e la finale con la Slovenia. Tutto perfetto quindi, a cominciare dal clima con i 22°C che avevamo là…

SBB: I 22°C te li invidio da questo caldo equatoriale genovese…Molto bello poter raccontare questo, dunque una leva che promette bene!

MC: Sicuramente, il materiale c’è e ora speriamo di riuscire a portarlo avanti così, perché ovviamente stiamo parlando di ragazze molto giovani. Sono poi in particolare molto contento perché quest’anno contando anche me eravamo in tre dalla Liguria! E le nostre due ragazze hanno fatto bene: Matilde Pini con un contributo da capitana vera sia dentro sia fuori dal campo, e Arianna Arado, che può ancora migliorare, ha fatto anche lei la sua parte. E’ una gioia ulteriore oltre ad aver vinto il torneo con la maglia azzurra!

Il tutto poi in un’annata in cui questo potrebbe essere l’unico vero acuto stagionale, aggiungo io, con i maschi un po’ in difficoltà e le nazionali femminili messe un pochino meglio ma con tutta probabilità anche loro senza podi, a meno che l’Under 16 non faccia una partitona stasera con la Francia e riesca almeno ad entrare nelle migliori 4 del suo Europeo.

Se volete rivedere qualcosa delle gare, potete andare al canale

https://livestream.com/accounts/2739930/U14SLOVENIABALL2018

e riguardarvi gli streaming, compreso quello della premiazione dal quale ho tratto gli screenshots di cui sopra.

Aggiungo ancora che ora tocca ai maschi, purtroppo senza liguri (Gianluca Fea di Loano era stato convocato, con Lorenzo Cuttini del My Basket “a disposizione”, ad uno degli ultimi raduni): coach Fucka li guiderà nel torneo sloveno a partire da domani con l’esordio contro la Bulgaria. In bocca al lupo anche a loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: