SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – Il punto su Sarzana, Aurora Chiavari e Pallacanestro Sestri, con il contributo di tecnici e dirigenti

Posted by superbasketball su 15 settembre 2018

Vi avevo promesso un po’ di riassunto di quanto successo in estate alle squadre di C Silver, e dato che si avvicina il via della stagione, prima con la Supercoppa nell’ultimo weekend di settembre e poi con la prima giornata nel primo weekend di ottobre (tranne il CUS che vi ho presentato ma che riposerà nel primo turno), è ora di andare a vedere qualcuna delle squadre che disputeranno questa stagione 2018-2019. Farò un po’ di post da qui all’inizio, e in quello di oggi vi presento 3 squadre, due che la C Silver l’hanno già disputata in tutte le edizioni e una che si affaccia ora alla massima categoria senior ligure. Ve le presento con il contributo di tecnici e dirigenti delle relative società: li ringrazio così come ringrazio quelli che si cimenteranno nei prossimi giorni per le proprie!

Sarzana non solo questa serie l’ha giocata da sempre, ma l’ha anche vinta, nella prima edizione quando il gruppo di coach Bertieri mise in fila tutti e disputò senza fortuna il gironcino di spareggio, Dopo una semifinale l’anno successivo e la stagione interlocutoria dell’anno scorso, i biancoverdi ripartono dal nuovo coach Gabriele Ricci, esperienze da coach prima ad Arcola e poi a Carrara, ma una carriera di tutto rilievo anche come giocatore, sino alla A1 con la Fortitudo Bologna, e tante squadre poi nel curriculum, anche in Liguria. Proprio da lui mi sono fatto raccontare qualcosa del Sarzana 2018-2019: “Oltre ai giocatori riconfermati che presumo tu conosca già ovvero Bencaster, Dell’Innocenti, Casini e Ferrari, abbiamo inserito altri 4 giocatori, ovvero Peter Fracassini, un esterno con buon fisico e discreta tecnica che nell’ultima stagione ha giocato in serie D toscana a Versilia facendo molto bene, e Lorenzo Melegari, un lungo giovane (200 cm) longilineo e atletico che lo scorso anno faceva il cambio del lungo a Carrara in C silver. Poi abbiamo inserito una guardia/ala piccola di 197 cm croata di nome Filip Palac, ottima tecnica e buon fisico oltre ad avere un buon tiro da fuori: insomma un giocatore abbastanza completo che la scorsa stagione ha giocato prima a Piadena e poi a Soresina. Per ultimo abbiamo inserito il nostro lungo titolare, Rokas Paulauskas, un ragazzo lituano di 203 cm molto forte fisicamente e con ottima tecnica individuale. Per completare la rosa infine vorremmo valorizzare i nostri ragazzi delle giovanili che sicuramente sapranno ritagliarsi il loro spazio“. Sembra proprio che i biancoverdi vogliano fare sul serio! Nel primo turno cominceranno in trasferta, a Rapallo contro la Pro Recco neo promossa, domenica 7.

L’Aurora Chiavari aveva vinto l’ultima C regionale ligure, ricordate? Con l’avvento della C Silver però il sodalizio gialloblu ha dovuto ripartire da un roster giovanissimo, che nella seconda stagione ha avuto qualche innesto di maggior esperienza (in particolare di provenienza Sestri Levante), tanto che dopo una salvezza anticipata i ragazzi di Marenco hanno formalmente anche potuto sperare addirittura di entrare nelle prime 4 nel gironcino della seconda fase, poi chiuso in terza posizione, davanti a Sarzana ma fuori dalle prime due posizioni che servivano. Anche quest’anno la scelta, con un nuovo esodo senior, è ancora quella della riduzione dell’età media, come ci racconta il dirigente Fabio Crovo: “Innanzitutto, confermato in panchina il tandem Marenco – Benvenuto. Ancora una volta abbiamo dovuto fare la  scelta del ringiovanimento del roster per la nuova stagione. In cabina di regia avremo Stefani ed Elia, con la probabile destinazione a Montegranaro per il bosniaco Pantic. Rimangono gli esterni classe ’97 Varrone e Muzzi, ai quali si aggiungono la guardia ’99 Francesco Putti da Carrara, l’ala ’96 Saverio Messina da Empoli e il centro ’94 Jacopo Barnini, l’anno scorso a Santa. Nel mese di gennaio si aggregherà il lungo del ’97 di 2 metri cresciuto in Aurora, Frulli, al rientro da obblighi scolastici. Siamo sempre in attesa di un ultimo tassello vicino a canestro che contiamo di inserire prima del via del campionato.” Infatti come ricorderete Lorenzo Costacurta si è trasferito al CUS Genova, vedremo ora chi sarà a completare la batteria dei lunghi chiavaresi; così come sarà interessante vedere la resa di un gruppo nuovamente supergiovane, ma in un contesto di ringiovanimento di molte squadre. Due anni fa gli aurorini con un gruppo almeno egualmente giovane partirono con tante difficoltà ma raggiunsero comunque la salvezza. Intanto l’esordio, anche nel loro caso domenica 7, è di quelli che definirei duri: a Spezia contro i bianconeri di Padovan finalisti delle ultime due stagioni.

E veniamo ad una delle neopromosse, quella Pallacanestro Sestri della quale ho potuto anche raccontarvi in telecronaca diretta la decisiva gara3 contro Loano che le ha dato la promozione. Coach Mariotti ha visto vari giocatori del gruppo dell’anno scorso cambiare casacca, ma direi che la sua società è stata anche molto attiva in entrata: ecco come descrive il coach la situazione di quest’anno: “Per commentare i mutamenti del roster, innanzitutto devo dire che nel caso di tutti gli elementi che non ci sono più sono state scelte prese a malincuore, qualcuno va ad inserirsi in contesti dove c’è più spazio per lui, in altri casi la richiesta di un minore impegno mal si conciliava con la salita di categoria. Sono stati elementi fondamentali per la promozione ma pur con dispiacere si è dovuto interrompere il rapporto. Ci tengo a ringraziarli per quanto fatto l’anno scorso. Per quanto riguarda gli elementi che abbiamo aggiunto, a livello numerico vanno a coprire i ruoli delle uscite, ed è un bel mix tra gioventù con capacità e senior di valore: Mozzi e Bigoni (l’anno scorso insieme a Serravalle Scrivia dove hanno ottenuto la promozione in C Gold, N.d.SBB) sono di indubbio valore per la C Silver. L’obbiettivo del campionato è fare il meglio possibile, prima di tutto raggiungere la salvezza, visto anche l’impegno sostanzioso dal punto di vista economico che abbiamo posto in essere con la promozione, e poi togliersi delle soddisfazioni. Fare il meglio potrebbe voler dire magari entrare nei playoff anche in fondo alla griglia o ottenere delle vittorie con le migliori della classe facendo delle belle partite. Sicuramente, me compreso, molti sono alla prima esperienza in C Silver e qualcuno alla prima esperienza da protagonista: potremmo pagare un po’ di scotto all’inizio ma poi spero che vengano fuori le qualità che secondo me questo roster ha.” Per i sestresi il primo esame, esordio assoluto in C Silver, sarà la trasferta più lunga, quella ad Ospedaletti, contro una delle semifinaliste dell’anno scorso, e sarà già un test davvero impegnativo per una neopromossa.

L’analisi delle squadre di C Silver proseguirà su questi schermi, stay tuned, come si dice oltreoceano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: