SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – Le semifinaliste dell’anno scorso: Ospedaletti e Vado

Posted by superbasketball su 25 settembre 2018

Quarta puntata dell’analisi delle squadre di C Silver: nella prima abbiamo parlato del CUS Genova campione, nella seconda di con Sarzana, Aurora e Sestri, nella terza di Ardita, Pegli, Pro Recco e Tigullio. Ne mancano tre, e oggi parleremo delle due che l’anno scorso, anzi pochi mesi fa, hanno conteso a CUS e Spezia l’accesso alla finale, le semifinaliste che tra l’altro sabato e domenica nella Supercoppa ritroveranno proprio le due finaliste per disputarsi la seconda edizione di questo trofeo. Del team spezzino parleremo poi in un post a parte, lo merita quanto il CUS.

Ordine alfabetico alla mano, è il Basket Ospedaletti in primo club di cui voglio parlarvi oggi. Gli orange l’anno scorso hanno costruito un gruppo competitivo, che ha lottato a lungo con Vado e Tigullio per le posizioni di rincalzo dietro a CUS e Spezia, e poi nel gironcino della seconda fase ha resistito al tentativo dell’Aurora Chiavari conquistandosi la semifinale con i cussini, persa secondo pronostico ma non senza buone prestazioni e buone chances di portare a casa almeno un punto nella serie grazie a rimonte incredibili in entrambe le gare poi andate ai genovesi. La società di Coach Lupi ha cambiato molti giocatori durante l’estate e ce lo racconta proprio il tecnico ospedalettese: “Eccomi Bruno! Il roster di quest’anno è profondamente cambiato: abbiamo voluto dare un senso più territoriale alla squadra, pertanto 9/11 dei ragazzi proviene dalla provincia di Imperia. Ben tre i cavalli di ritorno, tutti provengono dalle giovanili Orange e sono Luca Gilardino, Fabio Rossi e Giacomo Formica, rispettivamente play, guardia e ala. Poi due ragazzi di Diano Marina, il promettente Rocco Olivari e l’ala del 2000 Matteo Cologgi. Dello scorso anno sono rimasti Colombo, Michelis , Revetria, Carlucci , Zunino e Vivo, un mix di giovani ed esperti che vuole iniziare un nuovo trend della valorizzazione di giocatori della provincia. In fin dei conti sono anni che siamo il faro di tutto il movimento ponentino. Purtroppo a malincuore abbiamo perso e lasciato andare Cacace, Cavallaro, Generale, e Cruz che è rimasto in Spagna per motivi di lavoro. Gli obiettivi quest’anno sono di arrivare nelle prime otto e valorizzare i giovani talenti; vorrei anche sottolineare la presenza nello staff tecnico di Ezio Archimede (dall’Imperia, al posto dello storico coach Fabio Carbonetto, N.d.SBB) che mi affiancherà sia in C Silver che nell’under 18 insieme allo storico preparatore atletico Marco Calzia“. Certamente molti cambiamenti, per un roster che dovrà far vedere il proprio valore sul campo, magari a cominciare da sabato, quando al Figoi affronterà di nuovo in semifinale il CUS anche per la Supercoppa, ma poi anche a partire dall’esordio, che vedrà i ragazzi di Lupi ospitare il Sestri di Mariotti sabato 6 ottobre alle 18.

L’altra semifinalista, sconfitta 0-2 dalla Tarros Spezia, come ricorderete fu la Pallacanestro Vado: i biancorossi, partiti già giovanissimi con i soli “senior” Prato e Ottone, poi persi entrambi per infortunio, è riuscita nell’impresa di arrivare nelle quattro con un’età media inferiore ai 18 anni, togliendosi il lusso di battere in casa il CUS e di strappare la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta davanti al Tigullio, e già questo dice tutto sull’atipicità della squadra vadese, fattore che quest’anno non cambierà, anzi. Infatti, si punta ancora di più sull’Under 18. In panca un po’ di rivoluzione, Simone Imarisio head coach e Samuele Dagliano e Dario La Rocca assistenti. Ci racconta proprio il neo primo allenatore biancorosso: “Per questa nuova stagione di C Silver ci presentiamo con una squadra ancora più giovane. Giocheremo infatti con lo stesso roster che parteciperà al campionato under 18 eccellenza, senza innesti senior. Chiederemo ai nostri giovani un ulteriore passo avanti, sarà un difficile esame di maturità in un campionato che conosco poco a parte qualche nome noto, ma che sicuramente si è alzato come livello medio rispetto alla passata stagione, con diverse squadre che si sono attrezzate per raggiungere almeno i playoffs. Lavoreremo per cercare di crescere durante la stagione cercando di fare sempre meglio. Per sostituire i senior abbiamo inserito Pietro Cirillo, 2001 proveniente dalle giovanili di Spezia, e Matteo Bondì, altro 2001, la stagione scorsa tra Pontedera ed Empoli. L’altra novità è rappresentata dal coach che è cambiato. Dopo due stagioni a Vado nelle varie squadre giovanili, torno a fare un campionato senior dopo l’esperienza in C Gold piemontese ad Alessandria tre stagioni fa. Per me è un’esperienza stimolante in un campionato che non conosco e che sarà certamente molto competitivo“. In bocca al lupo per l’esordio in C Silver a coach Imarisio: esordio previsto per sabato 6, al Pallone Geodetico, contro l’Ardita di Chiesa, ma prima, sabato 29, i vadesi si incroceranno nella semifinale di Supercoppa contro Spezia, e poi ovviamente avranno anche una delle due finali.

Come promesso, ancora un’altra puntata di questa carrellata sulle squadre di C Silver, poi daremo la parola al campo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: