SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

C Silver – Spezia si riprende l’inerzia vincendo il derby a Sarzana, pasticcio al PalaFigoi. CUS riparte, bene Vado e Tigullio

Posted by superbasketball su 30 ottobre 2018

Se dalla giornata precedente era emersa come protagonista Sarzana, credo che dopo questa non si possa che riconoscere come Spezia si sia ripresa la scena, sia per essere salita in testa sia per aver stoppato i biancoverdi nella loro inerzia, in trasferta e con margine netto.  Dietro continuano Vado e Tigullio, e torna al rosa anche il CUS nel derby a Sestri, una partita disputata su un campo che il giorno prima ha dato luogo a un no game, che sfocerà probabilmente nello 0-20 a favore di Recco su Pegli. Ma andiamo con ordine.

In una tensostruttura Diego Bologna calda e piena di appassionati, e con la telecronaca Facebook di Liguria a Spicchi (primo temposecondo tempo), il derby spezzino è stato condotto sempre dagli ospiti (Kibildis 16, Visigalli 13), che già nella prima frazione riuscivano a staccare i biancoverdi di coach Ricci (Palac 16, Dell’Innocenti 11). Da lì in poi il punteggio non evolveva granché, con i bianconeri del presidente Caluri in controllo e capaci anche di allungare un po’ man mano nella seconda parte. Alla fine il tabellone segnava un +16 che se da un lato significa che il team di Padovan è davvero se non la favorita una delle favorite di questa stagione, dall’altro interrompe l’onda sarzanese che arrivava dal PalaCUS. Onda che comunque credo sia lunga e che porterà in ogni caso Bencaster e C. a restare in lizza per l’obiettivo finale, anche perché Sarzana ha potuto rimettere in campo anche Dell’innocenti: certo nella prossima uscita a Santa Margherita, nel big match del turno, servirà ritrovare il referto rosa per cercare di mantenere l’attuale secondo posto. Quanto alla Tarros, ancora immacolata nella colonna sconfitte sinora, riceverà nel prossimo turno al Palasprint una Sestri che dopo un inizio super ha ora messo in fila due partite perse.

Nel gruppo a quota 6 la terza piazza è appannaggio di Pallacanestro Vado, che è tornata da Ospedaletti con 2 importanti punti. Gli orange di coach Lupi (Revetria 17, Colombo 14) hanno mostrato un buon progresso rispetto alle uscite precedenti, e dopo aver concesso una partenza migliore ai ragazzi di Imarisio (Anaekwe 16, Tsetserukou 15) sono riusciti anche a tornare davanti, per poi lasciare nuovamente la conduzione ai biancorossi, Nella seconda metà di gara malgrado qualche amnesia difensiva i vadesi sono riusciti a controllare il punteggio, pur dovendo resistere ai tentativi di tornare sotto dei padroni di casa. Alla fine lo scarto è stato di 11 punti, ma con progressi per gli ospedalettesi, che ora sono chiamati alla trasferta di Genova al PalaCUS. Vado invece torna sul parquet di casa per ospitare al Pallone la Pro Recco.

Gli altri biancorossi del Tigullio hanno parimenti sfruttato in modo pieno la trasferta di Genova in casa dell’Ardita (Ferrari 17, Visca e Pietronave 14) per piazzare un altra vittoria che li mantiene formalmente al quarto posto, ma soprattutto imbattuti, come la sola Spezia. Al PalAllende i ragazzi di Chiesa dopo un primo quarto abbastanza a contatto con gli ospiti hanno subito un pesante passivo nei tempini centrali, in cui il team di Annigoni (Ouandie 17, Vexina A. 13) ha allargato il gap dal +8 dei primi 10′ sino anche al +23 dopo l’intervallo lungo, con cui si è entrati nell’ultima frazione. Qui i sammargheritesi hanno a loro volta concesso un parziale pesante, con i nerviesi che a momenti riuscivano nell’impresa di riemergere dal freezer e arrivavano sino al -4, ma i biancorossi la portavano comunque a casa anche se con uno scarto di soli 6 punti. Anche in classifica i punti del Tigullio sono 6, ma non sarà una passeggiata mantenere l’imbattibilità ospitando una Sarzana in cerca di riscatto. Per l’Ardita domenica trasferta sul campo di Chiavari, dove con l’Aurora si contenderà i primi 2 punti stagionali per una delle due.

Per parlare delle partite del Figoi bisogna iniziare da quella non disputata, quella tra Pegli e Recco di sabato. Perché io mi sarei aspettato una problematica magari metereologica in questo passato weekend, e invece ci ritroviamo con una gara non disputata per una questione di altezza dei canestri. Un pasticcio dal quale non usciamo (globalmente) benissimo, tra misure apparentemente fuori sagoma (il regolamento permette una tolleranza di più o meno 6 cm), in un impianto in cui in quelle condizioni sono state giocate innumerevoli partite anche senior (basti pensare alla Supercoppa), misure fatte con bastoni, ricorsi e soprattutto la non disputa della gara con rinvio del tutto al giudice sportivo. Poiché non c’ero (e c’è discrepanza tra le varie versioni), mi limito a riportarvi l’unica fonte pubblicata, quella di coach Bertini, che si lamenta anche della reazione negativa dell’ambiente da lui colta; è evidente che da lato Pegli c’è stata soprattutto delusione perché la società arancioblu non gestisce l’impianto e pertanto si ritroverebbe, in caso di partita persa, ad essere punita per mancanze altrui. Vedremo quale sarà la decisione del giudice: aggiungo solo che avrei preferito vedere la partita disputata, magari “sub judice“, probabilmente la procedura non lo consentiva essendoci un reclamo scritto.

Il giorno successivo mi si riferisce che i canestri sono stati rimisurati in tolleranza (più alti ma all’interno della fascia ammessa), e poi comunque ricalibrati, nessuno ha posto questioni e la gara della domenica tra Sestri e CUS Genova si è regolarmente disputata. E quindi torniamo a parlare di basket giocato: le due squadre venivano da sconfitte e cercavano di ritrovare fiducia. Ne è uscita meglio la squadra di Pansolin e Taverna (Dufour 17, Bedini 16), che è riuscita a condurre le danze, tenendo dietro i ragazzi di Mariotti (Garaventa N. 11, Poltroneri 10, si noti che la gara ha visto l’esordio dell’ex Aurora, Sestri Levante e, anni addietro, Tigullio tra i Seagulls, aggiunta di spessore) sostanzialmente per tutta la partita, potendo anche gestire il punteggio nell’ultima frazione. Importante successo per i cussini dopo il ko casalingo pesante con Sarzana, che permette di mantenersi a tiro delle prime e di ripresentarsi al PalaCUS sabato per la sfida con Ospedaletti con il morale rinfrancato. Sestri esce un po’ ridimensionata da questa doppia sconfitta con Vado e CUS, ma la sequenza non è finita perché i biancazzurri devono ora andare a Spezia per una “mission impossible” (ma “impossible is nothing” 😉 ).

Risultati:

C Silver Liguria 2018-2019 – Giornata n. 4

A.S.D. PALLACANESTRO SESTRI-CUS GENOVA A.S. DIL. 65 – 78
A.S.D. BASKET C. OSPEDALETTI-AZIMUT WEALTH MANAGEMENT PALL 76 – 87
A.DIL. BASKET PEGLI-PRO RECCO BASKET A.S.D. n.d.
LUNA ABRASIVA SARZANA BK-SPEZIA BASKET CLUB A.DIL. 59 – 75
ASD ARDITA JUVENTUS-A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM 62 – 68

Situazione:

.

Partite in programma:

C Silver Liguria 2018-2019 – Giornata n. 5
03/11/2018 – 18:15 AZIMUT WEALTH MANAGEMENT PALL-PRO RECCO BASKET A.S.D. n.d.; Punti: 6+2=8
03/11/2018 – 18:15 A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM-LUNA ABRASIVA SARZANA BK n.d.; Punti: 6+6=12
03/11/2018 – 20:45 CUS GENOVA A.S. DIL.-A.S.D. BASKET C. OSPEDALETTI n.d.; Punti: 4+0=4
04/11/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB A.DIL.-A.S.D. PALLACANESTRO SESTRI n.d.; Punti: 6+4=10
04/11/2018 – 18:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 0+0=0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: