SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Que sera, sera

Posted by superbasketball su 4 febbraio 2019

Braun

Buongiorno a tutti!

Come sapete SUPERBAsketball, e se non ve lo ricordate ve lo ridico, è nato più di 10 anni fa, quando dopo la delusione del ritiro dell’EFFE2000 Genova dal campionato di serie B ho rotto gli indugi e a fine settembre, era il 2008, ho pubblicato il primo post su questo blog che avevo registrato qualche mese prima. Volevo provare a fare qualcosa, e avendo visto che non era possibile reperire in rete informazioni sulle stagioni liguri precedenti, se non qualche parziale resoconto qua e là, ho pensato di mettere insieme un contenitore che servisse a dare notizie sui campionati, a ricordare agli interessati gli eventi più importanti, e ad archiviare appunto il tutto in modo accessibile. L’ho fatto su una piattaforma gratuita, senza fine di lucro. WordPress in questa versione “.com” non permette infatti nemmeno l’uso di piccoli banner pubblicitari, se non quelli che infila lui in modo insindacabile qua e là tra le pagine per ripagarsi della gratuità della piattaforma. Man mano ho fatto cose anche più sofisticate, dalle tabelle con le statistiche ai tempi della B e della A dilettanti, alle interviste, scritte e poi audio e anche video, le radiocronache e le telecronache, appoggiandomi a Facebook, che è stato utile anche per dare piccole notizie che non avrei trattato in forma di articolo sul blog, o semplicemente per darle al volo, velocemente, durante la giornata.

I numeri ad oggi parlano di circa 5800 articoli pubblicati, 300 pagine, più di 900 mila contatti. Su Youtube ci sono decine di partite integrali, e dall’anno scorso complete di telecronaca, alcune delle quali con l’aiuto di qualche amico che mi ha supportato come commento tecnico. Su Facebook, non riesco nemmeno a sintetizzare, circa 1000 follower che solo in parte sono miei amici personali (e magari derivanti comunque dal basket) e in parte persone che semplicemente trovano interessante ciò che vedono, Tanta roba, che non si mette insieme da sola, significa stare dietro alla pallacanestro ligure tutti i giorni. Mi sono preso delle vere ferie dal blog solo per qualche giorno l’anno, perché il basket a guardar bene, e soprattutto quando come ho fatto io si tengono d’occhio anche le attività giovanili, non si ferma né sotto Natale, né sotto Pasqua (anzi!), né ad agosto!

E vorrei menzionare anche l’impegno sulla femminile, che magari ha avuto un po’ meno spazio su YouTube (ma le squadre di A2 fanno già un po’ di lavoro video, più della media), ma è sempre stata per me importante. D’altronde in questi anni, e anche prima, il livello raggiunto è sempre stato migliore di quello del settore maschile, anche di molto. Non piacerà a tanti, che dicono che è un altro gioco, e fisicamente lo è, ma non ho mai voluto farne una differenza.

Poi magari quest’anno avrete notato qualche defaillance, qualche notizia “bucata”, tipo il primo girone di Eccellenza ligure di Under 15, le squadre che partecipano all’EYBL facendo bella figura tra l’altro, qualche torneo giovanile in giro per l’Italia che non vi ho nemmeno menzionato, qualche convocazione di selezioni regionali o provinciali, qualche ritardo, qualche weekend senza partite riprese o trasmesse in diretta, come questo appena passato. Succede quando si fa tutto da soli, pregio e difetto della mia impostazione, e ci sono altri impegni extra basket che si impongono, familiari o di lavoro.

Ecco, chiudiamo qui il riassunto delle puntate precedenti, e veniamo alla notizia che vi devo dare oggi.

Non è in realtà di oggi, io la so da mesi perché è da tanto che ci lavoro su e qualcuno la sa già, qualcuno anzi molti o quasi tutti lo sapranno solo adesso, ma in sostanza nella routine del blog nelle prossime settimane cambierà decisamente qualcosa.

Il fatto è che come tutti i dilettanti anch’io ho una vita lavorativa, e la novità viene da lì. Tra pochi giorni, nel prossimo weekend, il lavoro m’imporrà di cambiare l’impostazione della mia vita. Non sto a raccontarvi i dettagli: vi basti sapere che è un’opportunità che mi si è prospettata per mia volontà, e che, come un giocatore, rappresenta per me la chance di stare ad alto livello insieme ai migliori del mio settore. Non potevo non lanciarmi, anche se sarà per me una situazione sfidante, fuori dalla mia comfort zone, dalla mia zona di tranquillità, e sarà sicuramente un cosa complessa dal punto di vista logistico.

E quindi non potrò fare più quello che ho fatto sinora. Vi dico: il blog non lo chiudo. Voglio, salvo forza maggiore, proseguire sugli stessi obiettivi iniziali, più che posso. Il servizio di archivio credo sia unico e vada preservato, e magari con delle difficoltà e dei rallentamenti, voglio proseguirlo.

Non so quanto riuscirò a scrivere, commentare, intervistare, e soprattutto con quale tempestività: non poniamo limiti a priori, ma devo ancora capire quali saranno i miei ritmi di lavoro e quanto tempo libero mi resterà. Quel che è certo è che non potrò più fare quelle attività che presuppongono la mia presenza fisica, e penso soprattutto alle telecronache, ma anche ai servizi su eventi come il Clinic Cavaleri o le Giornate Azzurre. Mi spiace, perché come immaginerete costavano sì fatica, ma mi sono divertito a fare tutto ciò e nella decisione finale un po’ di rimorso ce l’ho per questo. Se potessi fare diversamente, lo farei.

Chissà, magari tra qualche anno, o quando finalmente, se esisterà ancora, arriverò alla pensione, potrei riuscire a fare ancora cose simili. Mi piacerebbe.

Ma per ora spero invece che continui, anche se SUPERBAsketball sarà a servizio ridotto, l’attività di chi fa informazione sul basket ligure, a cominciare da Liguria a Spicchi, e poi le TV, i giornali e i siti web che ospitano regolarmente o anche saltuariamente il basket ligure, e le società che hanno capito quanto ormai l’informazione sulle proprie attività sia una delle cose irrinunciabili per essere conosciuti e riconosciuti sia dalle famiglie sia dalle istituzioni.

Spero di aver contribuito ad aumentare questa consapevolezza anno dopo anno; e se non basta vi dico che ormai serve veramente poco oltre alla volontà di fare. E non parlo solo del dare le notizie, fossero anche solo i tabellini delle gare (già un tasto dolente, in verità!). Bastano una pagina Facebook della società, un cellulare con una connessione dati stabile e un auricolare per fare una telecronaca diretta, poi se avete treppiedi, microfoni, un portatile, eccetera, potete fare un servizio ancora più bello. Più che altro servono voglia, tempo e un po’ di faccia tosta. Credetemi, è più facile di quel che sembra, e anche se magari qualche inghippo salta fuori, pian piano si risolve, e andrà meglio la volta dopo.

Insomma, non è un addio. Se vorrete, potrete continuare a consultare il blog, ripeto resta aperto e nei limiti di quanto mi sarà possibile anche aggiornato per quanto riguarda i dati, ma anche seguire giorno per giorno il basket ligure con chi continuerà meglio e più di me, e, soprattutto: cercate di farmi venire la nostalgia facendo finalmente esplodere la pallacanestro in questa regione. Avanzo sin da oggi la candidatura per collaborare con la squadra di serie A (maschile o femminile) che giocherà tra qualche stagione a Genova (sempre che riesca a dotarsi dell’impiantistica che le servirebbe), La Spezia, Savona o anche Imperia, mi va bene tutto. Perché questa è la regione che amo…no vabbé, questa la tagliamo!

E vi lascio per oggi a meditare sul futuro con il solito saluto di chiusura che ho rubato dal libro di coach Passiatore, continuate a supportare il basket, e SUPERBAsketball: dove c’è la passione, solo la passione. Ciao a tutti, e fate i bravi!

P.S.: Non controllate la data, non è il primo d’aprile!

Annunci

4 Risposte to “Que sera, sera”

  1. Carlo Besana said

    Beh, Bruno…
    ogni appassionato di basket che ha seguito questo blog o perché coinvolto direttamente nell’attività di una società o per semplice curiosità sul movimento nella nostra regione, dovrebbe postare qui un “grazie di cuore!” e formulare, con lo stesso cuore, il più sincero “in bocca al lupo!!”…
    l’importante è che tu risponda “viva il lupo”…
    Un abbraccio!!!
    Carlo

    Mi piace

  2. enzo franceri said

    ….che dire….stare con i migliori del tuo lavoro, meritato premio.
    Mi piace…. dove c’e’ la passione, solo la passione…..e’ proprio li che ci sono i contenuti.
    Quelli veri, quelli non in vendita e non mercanteggiabili, quelli che sono il carburante per l’entusiasmo e l’autorevolezza.
    Super Bruno, hai detto che giocherai la tua partita.
    Buona partita, hai lavorato con attenzione in precampionato, sei preparato per bene!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: