SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Archive for the ‘C Silver’ Category

C Silver – CUS scavalca anche l’ostacolo Ospedaletti, Spezia rischia con Vado, Tigullio scivola a Chiavari. L’Ardita sopravanza il Follo in coda

Posted by superbasketball su 20 novembre 2017

La settima giornata della C Silver non cambia molto in vetta, anche se la classifica si sgrana un po’, con la Tarros che resta sola dietro al CUS; dietro bel colpo Ardita che si schioda dallo 0 battendo proprio il Follo, agganciato e quindi superato. Bene anche Sarzana e Aurora.

L’Ospedaletti reduce dalla bella vittoria di Vado sulla carta poneva molti grattacapi a Pansolin e Taverna; tuttavia, gli orange sono arrivati a Genova sabato in formazione rimaneggiata, perché oltre all’assenza scontata di Colombo e a quella già preventivata di Zunino si è aggiunto il brutto colpo di un piccolo infortunio a Michelis che lo ha costretto a fare la statuina durante il riscaldamento e a restare seduto in panca per tutto l’incontro. Coperta cortissima per Lupi, ma malgrado ciò Ospedaletti (Generale 16, Carlucci 15), dopo un inizio favorevole al CUS (Dufour 22, Bedini 16), ha trovato con continuità la via del canestro nel primo quarto, con Carlucci, Generale e Revetria, piazzando un parziale che fissava alla prima sirena il risultato sul +5 esterno.  A inizio secondo quarto CUS riagganciava gli ospiti, sul flopping fischiato a Picerno tornava davanti (22-21) e con l’Under Ferraro che segnava 5 punti in fila saliva al +6. La zona orange permetteva di recuperare qualche punto e si tornava al -1 e dopo poco anche +1. Qui CUS risorpassava, e nel finale di quarto segnava 5 punti in una trentina di secondi, con Bedini in entrata, e con una tripla sulla sirena di Mangione (raccogliendo la palla e sparando da 8 metri, pressato): 30 punti a segno per i biancorossi nella frazione e +7, con la gara ancora non decisa assolutamente. L’equilibrio della prima metà purtroppo non proseguiva nella seconda, perché gli ospiti, vuoi per le rotazioni, vuoi per la continua pressione dei cussini, riducevano di molto la produzione offensiva, segnando solo 11 punti e poi 9 nelle due frazioni, mentre i genovesi pian piano allungavano, col +13 del 30′, e pur frenando a loro volta nell’ultimo quarto riuscivano a tenere le distanze sempre oltre la doppia cifra. La quasi schiacciata di Dufour in contropiede valeva il +17 a circa metà tempo, e di lì in poi la partita sembrava abbastanza segnata, il +19 di Nicola Vallefuoco su assist flash a una mano di Zavaglio dava il via ai cambi, e di lì in poi si segnava ben poco. Finale 74-57, CUS ancora imbattuto e Ospedaletti di nuovo a secco. Gli orange però sono stati per circa due tempi alla pari e a ranghi completi possono probabilmente ambire davvero a giocare con profitto con le prime della graduatoria: sabato, se riusciranno a recuperare qualche pedina importante di quelle assenti sabato, con Sarzana in casa propria potranno dire la loro. La capolista sabato prossimo giocherà di nuovo in casa contro la Pallacanestro Vado.

La BraunCam ha lavorato, poco sulle foto, di più sul video. Stavolta ho evitato il mixaggio con la voce delle dirette audio (grazie a chi le segue su Facebook), dato che il video mi sembrava abbastanza intelligibile già così. Ecco qua tutto.

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Ospedaletti

Video:

.

La Tarros Spezia (Pipolo 23, Peychinov e Steffanini 12) ha rischiato abbastanza contro la Pallacanestro Vado (Tsetserukou 30, Ottone 13). I biancorossi, privi di Prato per l’infortunio al ginocchio patito la settimana scorsa, hanno giocato alla pari con i ragazzi di Padovan, e anche davanti, sino a metà gara, poi i bianconeri, che a loro volta potevano lamentare l’assenza di una pedina importante come Visigalli, hanno preso un po’ di vantaggio, arrivando sino al +11: ma nel finale i vadesi si sono pian piano rifatti sotto. A una quarantina di secondi dal termine Tsetserukou schiacciava in transizione per il -2: per fortuna degli spezzini era Bracci a riallungare con due liberi per il +4, poi Vado cercava più volte il canestro dalla lunga distanza senza fortuna, e la gara si chiudeva così a favore della Tarros. Sesto referto rosa per gli spezzini, con soddisfazione dello staff bianconero per la buona partita pur con qualche inciampo causato dall’altrettanto buona prestazione avversaria; ora i ragazzi del presidente Caluri sono chiamati alla trasferta di Santa Margherita. Altro stop per il Vado di coach Costa, che ci è però andato vicino a fare il ribaltone: la squadra biancorossa scivola un po’ indietro in classifica, e a sua volta deve andare addirittura nella tana del CUS.

Il Tigullio (Wintour 13, Radchenko 11) ha invece dovuto cedere di misura nel derby di Chiavari con l’Aurora (Ferri 14, Pantic 11). I padroni di casa, pur privi di Poltroneri, hanno condotto la gara quasi sempre, senza però riuscire a piazzare la botta decisiva, e i ragazzi di Annigoni e Pieranti sono rimasti in partita sino all’ultimo. Gara a punteggio basso, con le difese sugli scudi (o gli attacchi un po’ scentrati) decisa solo negli ultimi possessi. Per coach Marenco il secondo referto rosa significa il sorpasso ai danni del Pegli; e ora per i chiavaresi ci sarà l’importantissima trasferta di Follo e poi la gara in casa con Pegli nell’ultima di andata. I sammargheritesi perdono terreno dalla vetta ma restano comunque soli al terzo posto, posizione di tutto rispetto per un team così giovane: per i biancorossi la chiusura del girone di andata è però impegnativa, con Spezia in casa e poi la trasferta di Vado,

Sale in classifica Sarzana (Tesconi 21, Casini 20), che sul proprio terreno ha messo una buona distanza tra sé e il Pegli (Brichetto M. 11, Poggi 10) nel secondo quarto, in cui sotto la guida di Bencaster il vantaggio ha raggiunto i 20 punti. Dopo l’intervallo poca partita tra il team di Giannetti e Bencaster e quello arancioblu, nell’occasione ancora più giovane del solito per vari infortuni: il gap è salito anche oltre i 30 punti e il risultato finale è stato appena sotto. Seconda vittoria consecutiva per Sarzana, che deve andare ora ad Ospedaletti, mentre Pegli, che invece perde da due giornate, ospiterà l’Ardita per cercare di mettere ancora un po’ più di luce tra sé e la zona rischiosa.

Importantissimo quello che è successo al PalAllende di Genova, dove l’Ardita Juventus ha battuto il Follo di coach Cristelli (Petani 14, Canini 13), sbloccando la propria classifica e ottenendo l’aggancio e il sorpasso proprio ai danni dei biancocelesti. I quali avevano illuso, con una seconda frazione monstre per il 32-46 dell’intervallo: qui, come si dice in questi casi, si è spenta la luce: i ragazzi di Chiesa hanno macinato invece bene, ribaltato la situazione già al 30′, e staccato gli ospiti nell’ultima frazione per conquistare il primo referto rosa di questa stagione di C Silver. Ora per i nerviesi c’è il derby di Pegli, mentre i follesi ospiteranno l’Aurora, altra sfida con una squadra delle zone basse che potrebbe pesare nel prosieguo del torneo.

Situazione:

.

Annunci

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Doppio clou, Cus-Ospedaletti e Tarros-Vado; in coda Ardita-Follo

Posted by superbasketball su 16 novembre 2017

Nella settima giornata di C Silver ecco vari incontri che assomigliano tantissimo a scontri diretti e che penso risulteranno interessanti oltre che adesso, anche sul campo.

Con il solito giochino della somma dei punti, sono due i big match della giornata, a quota 18.

A Genova la capolista CUS riceve al PalaRomanzi l’Ospedaletti, in una sfida che dopo l’ultimo turno ha assunto ancora maggiore valenza: se le azioni della ditta Pansolin&Taverna sono stabili dopo la sesta vittoria sul parquet di Pegli, quelle della squadra ponentina di coach Lupi sono schizzate in alto dopo la vittoria di Vado, ottenuta senza il totem Colombo (che non ci sarà neanche sabato a causa della lunga squalifica) e dopo una sconfitta abbastanza sconcertante in casa con lo stesso Pegli. Riusciranno gli orange a confermare i pronostici di inizio stagione che li davano come competitor insidioso, e mettere in crisi i biancorossi in casa loro, come o addirittura più della Tarros qualche settimana fa? Vedremo sabato! Per l’occasione ho raccolto il pensiero, sintetico, sia di coach Andrea Lupi, sia di coach Giovanni Pansolin. Eccoli qui:

IMG_2105GP: Ci aspettano due partite casalinghe consecutive contro due avversari da prendere con le molle (la settimana prossima c’è CUS-Vado, N.d.SBB). Ospedaletti in questo momento ha un buon ritmo e una buona dose di imprevedibilità: dovremo essere bravi e accorti a imporre il nostro gioco e la nostra difesa per difendere il fattore campo e continuare il nostro campionato.

IMG_2107AL: Sabato per noi una partita importante ma non decisiva, vogliamo confermare il buon lavoro in palestra di queste ultime settimane contro una squadra vera, che non per caso occupa il primo posto del girone.

Palla a due in viale Gambaro alle 18.45.

Non è da meno la gara che opporrà al Palasprint di Spezia la Tarros e la Pallacanestro Vado: solo due punti dividono i bianconeri dai vadesi, che vengono appunto da un rovescio interno abbastanza sorprendente e arriveranno sicuramente nel Golfo dei Poeti con la voglia di dimostrare di non essere quelli usciti sconfitti nel turno scorso. I ragazzi di Padovan però hanno nel mirino sempre il CUS (tra l’altro giocheranno domenica sapendo già il risultato di Genova), e nel prossimo turno dovranno andare anche a Santa Margherita: se infileranno al meglio queste due porte prenderanno una buona velocità per arrivare al meglio all’importantissimo incontro del ritorno con i genovesi. Coach Costa invece porta i suoi a Spezia sapendo peraltro di dover anche andare al PalaCUS la settimana prossima, calendario “duretto” nel quale ci si deve anche riscattare da una partita no. Salto a due alle 18.

Il Tigullio di Annigoni e Pieranti potrebbe avere un compito un po’ meno rischioso, anche se il derby di Chiavari, contro un’Aurora abbastanza assetata di punti, non è una passeggiata di salute. I gialloblu hanno raccolto meno di quello che forse potevano sinora, e coach Marenco può sperare in una buona prova sul parquet di casa. L’età media delle due squadre è comunque molto bassa, fatto che non permette di esprimere un pronostico molto definito, se non in base alla classifica pregressa, e allora i sammargheritesi, che sinora si sono arresi di fatto solo alla capolista in una partita con tante difficoltà in attacco, devono comunque avere il favore dei previsori. Anche qui si giocherà domenica alle 18.

Interessante anche la gara di Sarzana, tra due squadre con provenienze abbastanza disomogenee: i biancoverdi l’anno scorso giocavano la semifinale, ma quest’anno hanno sofferto un po’ l’inizio e ora sono riusciti a mettere in fila un po’ di vittorie e salire a metà classifica, anche se sono attardati rispetto alle prime, mentre i pegliesi di coach Piastra, che l’anno scorso erano in D, forse se avessero immaginato di avere già 2 vittorie a questo punto della stagione, con altrettante di vantaggio sull’ultima, avrebbero firmato ad occhi chiusi. Favore del pronostico qui per i ragazzi di Giannetti e Bencaster, ma la vittoria degli Sharkers ad Ospedaletti è lì, a ricordare che i pronostici sono fatti anche per essere, a volte, sovvertiti anche in modo sorprendente.

E benché si tratti di una sfida il cui totale dei punti sia solo 2, e tra due formazioni che in realtà sul campo non hanno mai vinto (apro la parentesi, ah, sì, l’ho già fatto 😉 : in settimana si è discusso il ricorso vadese per lo 0-20 a favore del Follo, e il risultato è stato confermato. Ecco, chiudo la parentesi), grande interesse per il salto a due di sabato alle 18 in via Allende, quando l’Ardita Juventus di coach Chiesa e il Follo di coach Cristelli si incroceranno in una gara che potrebbe contare tantissimo nella lotta per la salvezza. Non manca poco alla fine della prima fase, quando sarà decisa la retrocessione, ma un risultato positivo, specialmente se netto in termini numerici, potrebbe dare un vantaggio importantissimo alla squadra vincente e mettere molta pressione sul team sconfitto.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 7

19/11/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 2+10=12
18/11/2017 – 18:45 CUS GENOVA ASD-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 12+6=18
18/11/2017 – 18:30 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 6+4=10
19/11/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 10+8=18
18/11/2017 – 18:00 ASD ARDITA JUVENTUS-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 0+2=2

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS prosegue in vetta, Spezia e Tigullio seguono, Vado scivola in casa

Posted by superbasketball su 13 novembre 2017

La vittoria nel derby di Pegli lascia il CUS Genova sempre da solo in vetta alla C Silver dopo la sesta giornata, imbattuto. Le inseguitrici si assottigliano: fa notizia il capitombolo casalingo del Vado contro quell’Ospedaletti che nelle ultime giornate aveva sorpreso, ma in negativo, che lascia solo Tarros e Tigullio alle spalle dei genovesi. Le squadre di coda perdono tutte.

Poche difficoltà per il CUS a Pegli, se si esclude un primo quarto in cui gli arancioblu hanno tenuto botta restando a contatto, ma finendo sotto di 9 con già 24 punti subiti dopo i primi 10 minuti, i ragazzi di Piastra (Brichetto M. 18, Zaio A. 7) hanno poi dovuto assistere all’allungo della capolista. A parte un Mangione preciso dall’arco, i cussini (Mangione 17, Dufour 14) hanno lucrato molti punti facili, sia con i mismatch in particolare di Dufour sotto canestro, sia con tagli chirurgici ben serviti dall’assistman di turno. Il pressing portato sull’inizio dell’azione pegliese ha consentito di recuperare molti palloni, e dall’altra parte il solo Brichetto junior trovava con continuità la via del canestro, supportato solo sporadicamente dai compagni. Respinto il tentativo pegliese a fine primo quarto di tornare sotto, il divario saliva già oltre il ventello a metà gara dopo il buzzer beater di Bedini; nella terza frazione i padroni di casa tenevano ancora botta, impattando il tempino, ma nell’ultimo quarto Pansolin e Taverna, pur ruotando tutti gli effettivi così come succedeva in campo pegliese, con ampio spazio sul parquet per tutti, vedevano il gap dilatarsi via via. Sirena sul +35, primato rimesso in frigo e testa ora all’impegno casalingo prossimo con il punto interrogativo Ospedaletti; quanto ai ragazzi di Piastra, il calendario li porterà a Sarzana dove troverà una squadra biancoverde in risalita.

Trovate tutto e di più sulla BraunTV, che vi fornisce, oltre alle solite pietose foto, una telecronaca completa, stavolta dopo un lungo lavoro di mixaggio nemmeno tanto ben riuscito, che fa sembrare che io trasmettessi dallo spazio profondo. Ve la beccate così, in attesa di capire come fare meglio 😉 .

Foto:

2017-2018 C Silver Pegli-CUS

Video:

.

Tiene il passo la Tarros Spezia (Peychinov e Steffanini 16), che sul proprio campo ha regolato l’Aurora Chiavari (Ferri 14, Calzolari 11). La partita ha visto le due squadre procedere punto a punto sino a metà del secondo quarto, quando i bianconeri hanno allungato, ma senza piazzare la botta definitiva, con punteggio molto basso; e allora i ragazzi di Marenco hanno mantenuto la quota di galleggiamento sino all’ultima frazione, quando gli spezzini hanno finalmente creato la distanza di sicurezza. Ora il team di coach Padovan, che, come si dice sempre in questi casi “vince ma non convince” del tutto, almeno offensivamente, deve giocare ancora in casa, una sfida di alta quota con la Pallacanestro Vado (e poi dovrà andare in trasferta a Santa Margherita, quindi una sequenza di due gare forse rivelatrici), mentre l’Aurora, che resta nel gruppo di coda col Follo e naturalmente l’Ardita sotto, giocherà a sua volta con il Tigullio: chiamiamolo pure derby.

Il Tigullio ha sfruttato il turno casalingo imponendosi sul proprio parquet sull’Ardita Juventus, che rimane quindi sempre sola in coda con 0 punti. I ragazzi di Annigoni e Pieranti (Arhangelski 24, Vexina A. 17) hanno cominciato bene e sono riusciti ad allargare la forbice con continuità, mentre i nerviesi (Pietronave 18, Lotti 10) non riuscivano a confezionare un break sufficiente a riportarli a contatto, e il ventello finale ha premiato i padroni di casa, ora rimasti soli insieme a Tarros a una lunghezza dalla capolista e chiamati al derby a Chiavari nel prossimo turno. Coach Chiesa deve invece ora riuscire a concentrare i suoi per preparare al meglio la sfida di coda, importantissima, contro il Follo, dove devono dare più del 100%, se possibile.

Potremmo agevolmente definire sorpresa il risultato di Vado, dove i biancorossi di casa si sono dovuti arrendere all’Ospedaletti. I ragazzi di Lupi (Cacace 19, Generale 14) arrivavano al Geodetico in emergenza fisica e forse anche mentale, a vedere le ultime disavventure, tra sconfitte e squalifiche: invece sono riusciti a convertire in agonismo il momento di difficoltà. Imporsi sul parquet vadese non è semplice, e lo è ancor di più senza Colombo. I vadesi (Pesce 19, Tsetserukou 15) però sono partiti male e gli ospiti al contrario sono scattati direttamente sul 10-0, mantenendo il controllo con un distacco sempre oltre la doppia cifra. Da valutare l’infortunio al ginocchio occorso a Prato. Per gli orange si alza l’asticella, ora c’è la sfida al CUS di Genova, ma si può dire lo stesso per i pappagallini che devono andare al Palasprint contro la Tarros.

A concludere l’analisi della giornata, parliamo del derby di Lerici tra Follo (Canini 16, Petani 14) e Sarzana (Casini e Ferrari 21), che la squadra biancoverde ha conquistato mantenendo il comando per tutta la gara. Per il team di Giannetti e Bencaster arriva dunque il terzo referto rosa e il consolidamento della posizione nelle prime 8, con la prospettiva della sfida casalinga del prossimo turno con Pegli; i ragazzi di Cristelli ne restano fuori, anche se a pari merito con l’Aurora, ma è soprattutto fondamentale per loro non sbagliare la trasferta di Genova con l’Ardita per non cascare all’ultimo posto.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Giornata di derby: Pegli-CUS e Follo-Sarzana

Posted by superbasketball su 9 novembre 2017

Nella sesta giornata di C Silver non sono previsti scontri diretti, però il calendario prevede due derby interessanti in quanto tali e anche ovviamente per la classifica.

La capolista CUS Genova andrà a far visita al Basket Pegli nella palestra di via Cialli. Il campo di dimensioni ridotte col pubblico praticamente in campo, e il fatto che i ragazzi di Piastra hanno appena espugnato un campo a sua volta difficile come quello di Ospedaletti, sono fattori che rendono la gara di sabato sera insidiosa per i cussini, che sono imbattuti sinora ma che l’anno scorso, ad esempio, avevano lasciato due importanti punti a Sestri Levante in modo inatteso. Pansolin e Taverna non fanno certo l’errore di considerare la differenza in classifica come una sicurezza assoluta. La palla a due sarà alle 21.15.

La Tarros Spezia torna sul proprio parquet e riceve la visita dell’Aurora Chiavari: i ragazzi di Marenco si sono sbloccati nel turno scorso ottenendo la prima W contro l’Ardita, ma va da sé che per ripetersi contro il team di Padovan servirà una prestazione ancora più convincente. I bianconeri tuttavia pur non essendo perfetti in diverse occasioni, hanno sempre fatto valere il fattore campo e certamente non temono il confronto con i chiavaresi, dal quale vogliono senz’altro i due punti. Qui la palla a due è prevista per domenica alle 18.

Il Tigullio di Annigoni e Pieranti riceve invece nel palazzetto di Santa la visita dell’Ardita Juventus di Chiesa. I biancorossi hanno ritrovato il feeling col canestro a Sarzana, portandosi via il referto rosa, e il pronostico è a loro favore, anche se i nerviesi ancora a zero moltiplicheranno gli sforzi per riuscire a muovere finalmente la classifica. Il salto a due è previsto per sabato alle 18.15.

La Pallacanestro Vado testerà invece domenica alle 18.15 lo stato psicofisico dell’Ospedaletti, che non potrà certamente schierare il centro Colombo a seguito della lunga squalifica (4 giornate) determinata dall’espulsione nella sconfitta casalinga con Pegli. Per coach Costa un problemino in meno di accoppiamenti nel pitturato, e una difficoltà in più per coach Lupi sulla strada per il riscatto.

Fa un po’ specie parlare in ultimo di un derby spezzino come quello che sabato sera alle 21 si disputerà a Lerici tra il Follo di Cristelli e il Sarzana di Giannetti e Bencaster: è che i biancocelesti sul campo per ora non hanno ancora vinto, e i biancoverdi hanno un record negativo, con 2 vinte e 3 perse. Una vittoria dei sarzanesi, oggettivamente un po’ favoriti nel pronostico, permetterebbe loro di riavvicinare la parte alta della graduatoria; i follesi cercheranno invece di fare un primo colpo, di prestigio tra l’altro.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 6

11/11/2017 – 21:00 BASKET FOLLO AD-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 2+4=6
12/11/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 8+4=12
11/11/2017 – 21:15 AD BASKET PEGLI-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 4+10=14
12/11/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-AD AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 8+2=10
11/11/2017 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 8+0=8

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS agile sul Follo, bene Tarros, Tigullio e Vado, crolla Ospedaletti in casa con Pegli

Posted by superbasketball su 5 novembre 2017

La C Silver vede dopo 5 giornate ancora il CUS Genova da solo davanti: i genovesi hanno sfruttato il turno favorevole in casa con Follo e malgrado le vittorie di Tarros, Tigullio e Vado, sono rimasti solitari al comando, soli ad essere tuttora imbattuti. Dietro alle tre inseguitrici c’è ora un buco di 4 lunghezze: vedremo se nelle prossime giornate qualcuna delle altre contendenti si staccherà e proverà a raggiungere le prime quattro.

Il pronostico di CUS-Follo era piuttosto chiuso a favore della capolista, e il match del PalaCUS, disputato in un palazzetto piuttosto vuoto anche per la quasi concomitanza con il derby del calcio, ha sostanzialmente confermato questa previsione. I biancorossi (Vallefuoco S. 22, Dufour 17) senza spingere troppo sull’acceleratore hanno sfruttato l’ottima partenza di Dufour (tutti suoi i primi 10 punti CUS) per accumulare già nel prima quarto un buon +10. Nella seconda frazione i ragazzi di Cristelli (Langone, Giambrocono e Giuliani 10) pur trovando qualche soluzione dalla media distanza, continuavano a vedere i padroni di casa da lontano, e il divario pur non esplodendo cresceva ulteriormente sino al 39-24 dell’intervallo lungo. Ad aggiungere difficoltà ai biancocelesti nella seconda parte di gara arrivava l’infortunio a Canini, che cadeva pesantemente di schiena sul parquet e malgrado il tentativo di rientrare dopo qualche cura era poi costretto a uscire dal campo definitivamente. Il vantaggio cussino saliva gradualmente, col +23 del 30′ e il superamento dei 30 punti nell’ultimo quarto, in cui CUS trovava ben 4 volte i punti pesanti dall’arco con Stefano Vallefuoco (3) e Zavaglio (mentre da parte follese nessuna tripla a segno in tutta la gara), quando da entrambe le parti si lasciava (ulteriormente) ampio spazio agli under, sino alla sirena finale che sanciva la vittoria dei ragazzi di Pansolin e Taverna per 81-52. Follo ancora a secco di vittorie dunque sul campo, che nel prossimo turno avrà il derby in casa con Sarzana; anche il CUS avrà un derby, inusuale, quello a Pegli contro una squadra probabilmente piuttosto su di giri e su un campo insidioso.

Stavolta ha funzionato anche l’audiocronaca diretta su Facebook (grazie a chi ha seguito), che potete sentire sulla pagina di SUPERBAsketball ma anche, forse con un volume di voce un po’ meno intelligibile, nella telecronaca della BraunTV. Ci sono poi anche un po’ di foto che metto anche se fan pietà!

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Follo

Video:

.

Sempre a Genova nelle stesse ore confermava il suo secondo posto in classifica la Tarros Spezia (Steffanini 18, Peychinov 14), che non dava troppe chance all’Ardita, costringendo i nerviesi (Pietronave 18, Ferrari 12) a restare a quota zero in classifica. Nei bianconeri per l’occasione, in assenza di Coari e Tringale, si è rivisto Samuele Santoni, che ha dato il suo contributo di esperienza: i ragazzi di Padovan hanno condotto sin dal primo quarto e fatto il break definitivo nel terzo, salendo a quel ventello di vantaggio che alla fine ha sancito la vittoria degli ospiti. Tarros resta così a ruota di CUS e nel turno prossimo dovrà ospitare al Palasprint l’Aurora; per coach Chiesa altra trasferta nel Tigullio invece, a Santa Margherita, contro un’altra delle migliori del girone.

Proprio il Tigullio è stato protagonista di un’altra vittoria esterna, quella di Sarzana. I biancorossi di Annigoni e Pieranti (Arhangelski 19, Wintour 16) hanno vinto una gara combattuta, in cui hanno preso il sopravvento nel punteggio sin dal secondo quarto, ma hanno dovuto rintuzzare il rientro dei ragazzi di Giannetti e Bencaster (Ferrari 22, Casini 18), con quest’ultimo a sbagliare però il possibile -1 quando mancavano meno di 3′ alla sirena finale. Il Tigullio ha chiuso la partita e conquistato un’altra vittoria, su un campo importante, che ne sancisce l’effettiva consistenza da alta classifica, e ora ospiterà come già accennato l’Ardita con chiare possibilità di proseguire in serie positiva; Sarzana dovrà andare a fare visita a Follo nel derby, a Lerici, e potrebbe sfruttare la cosa per rilanciarsi.

Nel pomeriggio domenicale a Chiavari l’Aurora di coach Marenco (Poltroneri 13, Ferri e Costacurta 10) ha dovuto cedere il passo in casa anche al Vado di coach Costa (Tsetserouku 16, Prato 15). I biancorossi vadesi hanno fatto la partita, scavando il solco definitivo nel terzo quarto in cui sono volati al +17, e resistendo al ritorno dell’Aurora nell’ultima frazione che si è fermato al -10; con la vittoria a Chiavari restano agganciati al treno delle seconde. Domenica al Geodetico il Vado riceverà un Ospedaletti in un momento difficile; i gialloblu devono andare a Spezia in casa Tarros, impegno certamente pesante sulla carta.

E infine, chiudiamo con quella che credo a buona ragione vada definita come la sorpresa della giornata, ovvero la sconfitta casalinga dall’Ospedaletti (Colombo 20, Generale 14) per mano del Pegli (Zaio M. 17, Brichetto M. 16). I ragazzi arancioblu hanno ottenuto il successo nella seconda metà di gara, dopo che negli spogliatoi si era andati sul 35 pari: gli orange, ritornati a ranghi completi, paradossalmente invece durante la gara hanno subito ben 3 espulsioni importanti, quelle di Colombo, Michelis e Cacace, che raccontano di una partita in cui hanno chiaramente perso di vista la strada per la vittoria. Ottimo colpo per i ragazzi di Piastra, che ora preparano l’agguato alla capolista CUS, mentre i ragazzi di Lupi dopo quest’altra sconfitta dovranno andare a Vado, trasferta decisamente difficile per rimettersi in carreggiata.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

C Silver – CUS in casa con Follo, le seconde in trasferta

Posted by superbasketball su 2 novembre 2017

Il quinto turno di C Silver ligure stavolta non presenta sfide tra capoliste perché di capolista ora ce n’è una sola, il CUS. E i genovesi sulla carta hanno anche un turno più agevole, in casa, mentre le inseguitrici più vicine sono tutte in trasferta, magari saranno trasferte in realtà favorevoli ma tant’è.

La capolista CUS Genova ospiterà sabato sera al PalaRomanzi il Follo di coach Cristelli, dal quale è separata già da ben 3 vittorie. I giovani follesi, come ricorderete, hanno sinora incassato sconfitte, tranne a Vado dove il ritardato arrivo del medico ha consegnato loro i 2 punti (ma pare ci sia ancora un ricorso pendente). I ragazzi di Pansolin e Taverna, sulla base delle prestazioni sinora ottenute, spesso non perfette ma tutte vincenti, godono certamente dei favori del pronostico, ma come sappiamo a volte questi incontri risultano più insidiosi. Palla a due alle 18.45.

La Tarros Spezia proverà a mantenere il ritmo di alta classifica anche nella trasferta di Genova: sabato alle 18 è infatti attesa in via Allende dove troverà l’Ardita, attuale fanalino di coda senza vittorie. I ragazzi di Chiesa non sono ancora riusciti a completare l’impresa di ottenere un referto rosa, e sembra piuttosto complesso immaginare che ciò possa avvenire contro i bianconeri di Padovan, che sinora pur non convincendo appieno in qualche frangente, hanno mostrato un livello di gioco a tratti superiore alla categoria. Ma si parte dallo 0-0 e il Palamajorana può essere molto “caldo”.

Il Tigullio, uscito sconfitto dallo scontro casalingo con il CUS, sale a Sarzana per provare a riprendere la strada interrotta: la squadra di Annigoni e Pieranti trova un Sarzana che ha parimenti dovuto accontentarsi del referto giallo nel turno scorso, ma che, specialmente se sarà a ranghi completi, e in particolare se coach Bencaster potrà essere schierato in campo da coach Giannetti 😉 , può sfruttare anche il fattore campo e tentare l’aggancio proprio ai danni dei biancorossi. Il salto a 2 è previsto per sabato alle 18.30.

L’altra inseguitrice Vado sarà invece ospite, nell’unica gara in programma domenica 5 (ore 18), dell’Aurora Chiavari. I gialloblu di Marenco hanno finalmente lasciato il fondo graduatoria con la vittoria sull’Ardita, e sperano di allungare la serie positiva con la seconda casalinga consecutiva. I ragazzi di Costa e dei Dagliano sono però lanciati (sinora imbattuti sul campo, ricordiamolo) e arriveranno al Palacarrino con le migliori intenzioni.

In via Isnart sabato alle 18 si giocherà la restante gara: l’Ospedaletti di coach Lupi cercherà il terzo urrà della stagione nel “derby arancione” con il Pegli di coach Piastra. Gli orange di casa hanno ripreso la corsa a Lerici dopo un paio di scivoloni, e davanti al pubblico di casa vorranno certamente dimostrare che la precedente sconfitta con il Tigullio è stato un episodio. Gli sharkers proveranno a guastar loro la festa.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 5

05/11/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 2+6=8
04/11/2017 – 18:45 CUS GENOVA ASD-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 8+2=10
04/11/2017 – 18:30 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 4+6=10
04/11/2017 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 4+2=6
04/11/2017 – 18:00 ASD ARDITA JUVENTUS-SPEZIA BASKET CLUB AD n.d.; Punti: 0+6=6

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS espugna Santa e resta solo, il derby spezzino è della Tarros

Posted by superbasketball su 30 ottobre 2017

Dopo 4 turni di C Silver, gli ultimi due dei quali con sfide dirette tra capoliste, chiaramente la scrematura è stata efficace, e i risultati hanno espresso una capolista solitaria…che è la squadra campione in carica, ovvero il CUS Genova, che ha vinto anche a Santa Margherita e ha lasciato dietro tutti.

Il big match Tigullio-CUS, che come forse avrete già visto su YouTube è stato da me coperto in diretta (la diretta audio però ha fatto di nuovo cilecca, speriamo nella prossima che forse ho trovato l’inghippo 😉 ) è risultato in una partita dal punteggio bassissimo, soprattutto a causa dell’insterilimento degli attacchi nella seconda parte della gara. Dopo lo spavento iniziale per Mangione, uscito dopo 8″ per un problema alla caviglia ma poi recuperato, CUS (Dufour 19, Bedini 11) ha cominciato discretamente, trascinato dal solito Dufour ma anche dai punti di Bedini e dell’under Ferraro (in un caso liberato da un dietroschiena di Zavaglio), mentre per coach Annigoni era soprattutto Aldrighetti a trovare due bombe consecutive che davano la possibilità ai padroni di casa (Wintour 11, Aldrighetti 10) tenere il ritmo. I genovesi però erano più efficaci soprattutto nel pitturato e producevano già un primo vantaggio che alla prima sirena era di 5 punti. La seconda metà della seconda frazione produceva lo strappo decisivo, con i rossi di Pansolin e Taverna a trovare punti anche dall’arco, con Bestagno e con la tripla inconsueta di Zavaglio a suggellare il +16, 22-38, dell’intervallo lungo. Al rientro andava in scena un tempino da minibasket, che i padroni di casa vincevano 12-7 riuscendo a tornare sotto i 10 punti di divario, ma la situazione peggiorava di molto nell’ultimo quarto (pareva impossibile), con tantissimi errori e i cussini che conducevano in porto l’impresa pur segnando solo 5 punticini, perché la pressione dei padroni di casa produceva soltanto 4 canestri: e se non segni, non recuperi. Alla fine il gioco diventava ancora più concitato e gli errori arrivavano anche per quello. Alla sirena finale il vantaggio cussino di 8 punti permetteva ai genovesi comunque di mantenere il comando della classifica, con la prospettiva di ospitare il Follo nel turno prossimo e in quello successivo la “trasferta” a Pegli, un calendario piuttosto favorevole. Per il Tigullio uno stop forzato da una giornata di scarsa vena al tiro, ma comunque comprensibile per una squadra molto giovane (tutti ’94 e successivi a parte Belingheri): per Annigoni e Pieranti nel weekend prossimo c’è l’insidiosa trasferta a Sarzana dove provare a ribadire le proprie qualità più positive.

E per chi non avesse ancora visto nulla, ecco qua foto (poche) e telecronaca della BraunTV!

Foto:

2017-2018 C Silver Tigullio-CUS 42-50

Video:

.

In seconda posizione, prima di un gruppetto di 3 inseguitrici, c’è la Tarros Spezia, che ha vinto l’altro clou della giornata, ovvero il derby del Palasprint, con buona partecipazione di pubblico, con Sarzana. I bianconeri (Visigalli 20, Peychinov 17) e i biancoverdi (Casini 20, Dell’Innocenti 14) hanno giocato più o meno allo stesso livello per i primi 2 quarti, una prima metà di gara dal punteggio piuttosto alto: dopo l’intervallo però il team di Padovan ha mantenuto il ritmo offensivo ma migliorato nella propria metà campo, prendendo un vantaggio prossimo al ventello, che è arrivato poi nell’ultima frazione. Un passaggio comunque importante per gli spezzini, che devono mantenere il passo per restare il più possibile attaccati al CUS: sabato saranno a Genova con l’Ardita. I ragazzi di Bencaster e Giannetti dovranno invece vedersela con il Tigullio in cerca di riscatto.

La terza piazza è appannaggio del Tigullio, ma sempre a pari merito in quarta posizione sale la Pallacanestro Vado (Brignolo, Cerisola e Tsetserukou 12) , che finalmente è riuscita a giocare sul campo di casa e ha sfruttato l’occasione con i Pegli di coach Piastra (Meneguz 12, Brichetto S. 11). I biancorossi sono partiti a razzo (11-0) e al 10′ avevano già un vantaggio rassicurante di 17 punti. Pegli ha trovato punti dall’arco nella seconda frazione, ma è riuscito solo a limare il gap, che poi nella seconda parte è nuovamente lievitato, arrivando oltre i 20. I ragazzi di Costa e dei due Dagliano senza l’intoppo dello 0-20 di due settimane fa ora potrebbero essere insieme al CUS, per cui sono sicuramente insidiosi per tutti: domenica a Chiavari dovranno però confermarsi. Per gli Sharkers c’è un’altra trasferta abbastanza dura, quella di Ospedaletti.

Proprio la squadra orange si trova al quinto posto dopo aver espugnato il campo del Follo (Langone 16, Canini 15). A Lerici coach Lupi ha potuto schierare Zunino, e i suoi ragazzi (Generale 17, Cacace 15) hanno risposto con una vittoria in controllo e nel finale di ampie dimensioni, il secondo referto rosa stagionale per i ponentini che ora dovranno affrontare Pegli, poi avranno in sequenza due gare fondamentali a Vado e Genova sponda CUS. Coach Cristelli la trasferta al Palacus la deve invece già preparare per sabato prossimo.

A Chiavari si giocava per la prima vittoria in campionato tra l’Aurora e l’Ardita: l’ha spuntata la squadra di casa (Ferri 13, Costacurta 10), che dopo una prima frazione ad elastico ha fatto un po’ di buco nel secondo tempino. I ragazzi di Chiesa (Visca 13, Pietronave 11) non riuscivano a ingranare nel terzo quarto e scivolavano al -17, sul quale i gialloblu di Marenco pur finendo al ralenti riuscivano a lucrare i primi 2 punti, anche se il divario di 9 resta pericoloso per il ritorno in quel di Genova. L’Aurora potrà giocare domenica ancora in casa ma dovrà ricevere il Vado; analogo impegno gravoso casalingo per l’Ardita, perché in via Allende scenderà (salirà, meglio) la Tarros.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Altra sfida di vetta, tutta biancorossa: Tigullio-CUS. Derby Tarros-Sarzana

Posted by superbasketball su 26 ottobre 2017

La C Silver ligure tutte le settimane non si fa mancare un big match: anche questa volta, si affrontano (le) due capoliste, ovvero Tigullio e CUS. Contestualmente al Palasprint si giocherà il derby tra Tarros e Sarzana, che è sempre sentito.

Si guarda dunque al palazzetto di via Generale Liuzzi, dove sabato alle 18.15 i ragazzi di Annigoni e Pieranti proveranno a mettere sotto quelli di Pansolin e Taverna. Chi vince sarà primo da solo, qualunque cosa succeda dietro: e il pronostico è tutt’altro che scontato, visto che dopo aver fatto risultato contro due squadre al momento più accessibili come Follo e Pegli, i sammargheritesi nel turno scorso sono andati a far bottino con autorità ad Ospedaletti, sul campo di una squadra quotata e con caratteristiche probabilmente ostiche per la maggior parte delle compagini del girone. E che dire dei cussini, che a loro volta dopo i primi due turni sabato scorso hanno battuto nientemeno che la Tarros? Auguriamoci che sia una bella partita, magari combattuta sino alla fine, che è sempre un bello spot per il nostro sport, e poi vedremo chi la spunterà!

Quello che andrà in scena al Palasprint è quasi sempre stato un derby da alta classifica, e benché nessuna delle due sia in testa al momento, Tarros e Sarzana sono a quota 4, a una vittoria dalla vetta, e con la chance di agganciare la perdente della partita di Santa Margherita. In Supercoppa la semifinale era andata nettamente ai bianconeri, ma già sabato scorso il precedente di qualche settimana fa è stato smentito: allora i biancoverdi non avevano avuto a disposizione Bencaster, che invece è stato decisivo con l’Aurora. Se i sarzanesi saranno ispirati potranno provare a mettere in difficoltà i ragazzi di Padovan, che devono riprendere il bandolo della matassa dopo la sconfitta in volata del PalaCUS. Palla a due domenica alle 18.

Scendendo in termini di somma di punti delle contendenti, ecco la partita del Geodetico, dove il Vado attende il Pegli, quest’ultimo fresco della prima vittoria stagionale ai danni del Follo. I vadesi senza quei 3 minuti di ritardo del medico di riserva oggi sarebbero in testa e con la partita di domenica (18.15), superando i ragazzi di Piastra, avrebbero potuto rimanerci: coach Costa non vorrà comunque sprecare il turno casalingo e il pronostico pende dalla parte dei padroni di casa. Ma gli arancioblu ci metteranno la nuova consapevolezza acquisita con il primo referto rosa.

A Lerici si incrociano il Follo e l’Ospedaletti, entrambe battute nel turno scorso e con la voglia di invertire la rotta. Probabilmente il team di Cristelli e quello di Lupi hanno obbiettivi diversi e magari finiranno anche abbastanza separati in classifica, ma al momento sono a pari punti, a quota 2, per cui si tratta di uno scontro diretto, la cui palla a due verrà alzata sabato sera alle 21.

La somma dei loro punti fa zero, ma non lo farà più domenica sera: l’Aurora e l’Ardita, a secco ma nei turni scorsi capaci di mettere in difficoltà le avversarie e arrivate a breve distanza dal conquistare la prima vittoria, si scontreranno a Sanpierdicanne, anche in questo caso domenica alle 18. Marenco o Chiesa?

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 4

28/10/2017 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 6+6=12
28/10/2017 – 21:00 BASKET FOLLO AD-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 2+2=4
29/10/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 4+2=6
29/10/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 4+4=8
29/10/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 0+0=0

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Ancora CUS sulla Tarros, Tigullio resiste in vetta

Posted by superbasketball su 23 ottobre 2017

Dalla terza giornata di C Silver escono al meglio CUS Genova, che vince il primo round di campionato con la Tarros, e Tigullio, che va a prendersi i 2 punti ad Ospedaletti. Primo acuto per Pegli, mentre Sarzana e Vado risalgono.

Il big match era quello del PalaCUS, che si è svolto sotto agli occhi del vostro blogger. Come forse saprete per l’occasione mi sono cimentato in un tentativo di radiocronaca, forse nemmeno troppo venuto male se non fosse che l’audio su Facebook andava e veniva e la connessione ha dato i numeri sul più bello, nel finale. Alla fine si sente decisamente meglio nel video! Ci riproverò (è una specie di minaccia, temo). Ma, bando alle ciance, veniamo alla partita che è stata davvero interessante. La Tarros Spezia (Peychinov 24, Visigalli 22) ha iniziato subito bene, costruendo velocemente un vantaggio interessante; CUS (Mangione 21, Dufour 18) come solito non si è scomposto più di tanto e ha piano piano macinato punti sino al sorpasso e al +3 di fine quarto. Spezia ha trovato punti pesanti dall’arco nella seconda frazione (5 siluri a segno, 3 di Peychinov), salendo di nuovo in vantaggio, ma i genovesi hanno ricucito nuovamente; poi a metà gara si è andati negli spogliatoi sul 42 pari dopo una tripla di Nicola Vallefuoco sullo scadere. Una buona terza frazione bianconera sembrava lanciare al meglio la volata per i ragazzi di Padovan, saliti al massimo vantaggio di 10 lunghezze malgrado tre bombe nel quarto di Dufour, consecutive, che avevano dato inizialmente maggior spinta ai biancorossi: il punteggio del 30′ recitava 67-59 per la Tarros e proprio ad inizio quarta frazione un antisportivo di Bedini su rimessa spezzina permetteva a Steffanini di portare di nuovo a 10 il vantaggio esterno. Quando l’inerzia sembrava nelle mani dei ragazzi in canotta nera, saliva di intensità CUS, e Bedini e Nicola Vallefuoco trovavano varie giocate importanti che riportavano i genovesi a contatto e poi al sorpasso e al +3 con il 5° fallo di Bracci sul canestro di N. Vallefuoco convalidato dopo la stoppata irregolare di Peychinov. Steffanini riaccorciava ma i ragazzi di Pansolin e Taverna avevano capito il momento e Bedini e Mangione strappavano il +5. Non era finita, essendoci ancora metà frazione: prima Canti, poi la bomba di Steffanini e si tornava in parità a poco più di 3′ dalla fine. Di nuovo anche avanti Spezia con Visigalli, ma pareggiava Mangione; ancora N. Vallefuoco, pareggiava Peychinov in tap-in. Nell’ultimo minuto, and one di Dufour dopo il canestro col fallo del bulgaro, Visigalli si procurava due liberi e li realizzava, ma era Pipolo a ritrovarsi con la palla del sorpasso, da 3 e senza difensore: il ferro gli risputava il tiro, Zavaglio prendeva fallo dopo il rimbalzo e metteva un libero per il +2. Al rientro dal timeout, con 6 secondi sul cronometro, anche Peychinov provava da 3, ma sbagliava, e i 2 liberi di Bedini portavano all’86-82 finale. Bella vittoria dei genovesi, che mantengono quindi il ruolino immacolato, mentre Tarros torna con il referto giallo ma tutto sommato giocando una partita molto buona, scappata solo nel finale. Il campionato è ancora lungo e come visto l’anno scorso i playoff possono anche sovvertire eventualmente la classifica della regular season, figuriamoci quest’anno con una seconda fase a gironcini tra il girone all’italiana e i playoff. Una partita che credo sia stata molto godibile per il pubblico (non particolarmente folto a dir la verità). CUS ora è chiamato alla trasferta con nuovo big match a Santa Margherita, mentre la Tarros avrà il derby con Sarzana, che si sta rifacendo sotto e si è riagganciata proprio ai bianconeri insieme al Vado.

Ecco qua foto e video (che di fatto è una telecronaca con qualche buco) della BraunCam!

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Tarros

Video:

.

L’altro incrocio di alta classifica era quello di Ospedaletti, dove i ragazzi di Lupi (Colombo 28, Generale 9) speravano di rifarsi del ko di Spezia della settimana precedente, invece il Tigullio di coach Annigoni (Arhangelski e Vexina A. 20) è uscito dalla palestra di via Isnart con il suo terzo referto rosa e si è confermato in testa alla classifica. Eppure gli orange avevano avuto una partenza sprint con un primo quarto da quasi 30 punti: nel tempi centrali i biancorossi hanno invece dapprima recuperato e poi sorpassato, grazie soprattutto al tiro pesante. Alla fine della partita sono stati ben 14 i punti di vantaggio degli ospiti, che si propongono ora, dopo aver battuto in casa una delle squadre che all’inizio del campionato (e tuttora) veniva più considerata dagli addetti ai lavori, come capolista credibile, con la chance di giocarsi in casa lo scontro diretto con il CUS; Ospedaletti sulla carta potrebbe invece sfruttare la sua trasferta a Lerici con il Follo per riprendere il suo corso.

Al terzo posto sale la Pallacanestro Vado, grazie ai 2 punti ottenuti a Genova con l’Ardita Juventus. La vittoria dei vadesi (Cerisola 15, Gualandi e Prato 8) è avvenuta non senza rischi, dato che i ragazzi di Chiesa pura avendo dovuto inseguire per tutta la gara (sotto di 14 nel secondo quarto) negli ultimi giri di lancette erano addirittura riusciti a salire sul +3, ma lì si sono arenati e gli ospiti hanno dato lo strappo decisivo con 6 punti consecutivi. Per coach Costa il ritorno alla vittoria non è stato banale, ma i 2 punti sono arrivati e ora i pappagallini possono preparare la probabile prima partita giocata in casa contro Pegli. I nerviesi andranno invece a Chiavari a sfidare l’Aurora, ancora a secco come loro.

A quota 4 sale anche Sarzana, che ha appunto regolato i gialloblu di coach Marenco dopo aver rincorso a lungo. I biancoverdi (Casini 17, Ferrari 12) hanno ribaltato la gara nell’ultima frazione grazie all’apporto decisivo di Bencaster, dopo che l’Aurora (Costacurta 24, Poltroneri 15) nella terza frazione era andata anche a +10. Con questa vittoria i sarzanesi si ritrovano a pari della Tarros, alla quale andranno a far visita per il primo derby stagionale, mentre per l’Aurora il ko di ieri significa restare ancora a 0 punti dopo tre partite in cui non ha demeritato: c’è ancora tempo per recuperare e l’anno scorso lo dimostra, ma certo la sfida con l’Ardita comincia ad essere piuttosto importante, da non sbagliare.

Si è sbloccata la classifica del Basket Pegli, che ha battuto al Palasharkers il Follo. Partiti meglio, i pegliesi (Bricchetto M. 25, Zaio M. 14) hanno subito la rimonta dei ragazzi di Cristelli (Canini 18, Giambrocono 15), che hanno ribaltato il risultato a metà gara (+1 Follo). Il terzo quarto però è stato un clamoroso successo dei padroni di casa, che segnando 33 punti e lasciandone solo 6 agli ospiti hanno messo un macigno sul risultato. Coach Piastra può incasellare la vittoria e pensare alla trasferta difficile di Vado; per Follo ora c’è la visita di Ospedaletti, una brutta gatta da pelare.

Situazione (0-20 di Vado-Follo è stato confermato):

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Sfida CUS-Tarros, Tigullio ad Ospedaletti

Posted by superbasketball su 19 ottobre 2017

La C Silver ligure anche in questo terzo turno prevede una sfida tra due delle capoliste: tra l’altro, è la stessa coppia di team che tre settimane fa si è conteso la Supercoppa, e che sei mesi fa lottava per il titolo regionale, ovvero CUS Genova e Tarros Spezia.

Si torna dunque sul parquet di Viale Gambaro per un’altra puntata della saga tra i biancorossi e i bianconeri. L’anno scorso nel momento clou erano stati i genovesi ad essere più lucidi, mentre la Supercoppa è stata appannaggio degli spezzini. Tra le due squadre da sabato sera una non sarà più in testa alla classifica, dato che il nostro sport non prevede la spartizione equa della posta. Sinora i ragazzi di Pansolin e Taverna, senza fare sfracelli, hanno imposto una certa superiorità sia ad Ardita sia ad Aurora, mentre per il gruppo di Padovan e Lanza dopo una gara in scioltezza a Pegli la settimana scorsa con Ospedaletti c’è stata una certa flessione, rischiosa. Non credo che in una partita del genere ci possano essere particolari problemi di sottovalutazione, semmai potrebbe esserci, da ambo le parti, la frenesia di dimostrare qualcosa. Vedremo a chi darà ragione il campo. Palla a 2 alle 18.45.

Non è molto da meno, almeno in termini di classifica, quello che succederà, sempre sabato, ad Ospedaletti: gli orange di Lupi hanno solo 2 punti ma a Spezia hanno perso dopo una gara all’altezza, e quindi ricevono il Tigullio di coach Annigoni con concrete possibilità di creare problemi alla capolista e magari di batterla e agganciarla. Viceversa, i biancorossi sammargheritesi sono partiti molto bene, sfruttando magari un calendario più benigno, ma sulle ali dell’entusiasmo punteranno al successo per rimanere davanti.

In classifica, grazie al patatrac medico avvenuto a Vado, la quarta piazza è occupata dal Follo: i ragazzi di Cristelli scendono stavolta a Pegli, dove coach Piastra proverà a sbloccare la classifica che al momento dice 0. Squadre giovani, possono giocare con poca pressione: potrebbe venirne fuori una partita interessante.

Quanto ai vadesi di coach Costa, c’è da aspettarsi che arrivino in via Allende con la voglia di rifarsi con l’Ardita di una sconfitta che è arrivata in modo beffardo (peraltro sul server FIP ancora non appare la decisione sul probabile 0-20). Trovano il team di coach Chiesa che è ancora a secco ma che nell’ultima sfida casalinga con Sarzana aveva quasi afferrato il referto del colore giusto, crollando solo sul rettilineo finale. I biancorossi però hanno già vinto in trasferta nella prima giornata…

E  proprio a Sarzana si disputa l’altro incontro del turno: i biancoverdi di Bencaster (vedremo se sarà in campo) e Giannetti attendono la visita dell’Aurora Chiavari, piegata in casa nel turno scorso dal CUS ma vogliosa di lasciare quota zero. Non facile espugnare il campo sarzanese, ma nelle scorse stagioni proprio la squadra di Marenco ha più volte fatto scherzetti, ed ha la gioventù per fare partite “sfrontate”!

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 3
22/10/2017 – 18:00 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 2+0=2
21/10/2017 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI S.A.M.-A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 2+4=6
22/10/2017 – 18:30 A.DIL. BASKET PEGLI-BASKET FOLLO A. DIL. n.d.; Punti: 0+2=2
21/10/2017 – 18:45 CUS GENOVA A.S. DIL.-SPEZIA BASKET CLUB A.DIL. n.d.; Punti: 4+4=8
21/10/2017 – 20:30 ASD ARDITA JUVENTUS-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 0+2=2

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Il gruppo di testa si screma. Spezia batte Ospedaletti e…il traffico batte il Vado

Posted by superbasketball su 16 ottobre 2017

Dicevo che nel primo weekend di C Silver era mancata una vera sorpresa: stavolta almeno una c’è, ma si è non si è consumata sul parquet. Di fatto, sono ora solo tre le capoliste, ovvero Tarros, Tigullio e CUS. E sabato prossimo gli spezzini sono di scena proprio a Genova.

Partiamo dal clou del Palasprint, dove in effetti la gara ha dimostrato due cose: che Spezia ha la carte in regola per stare in testa, e però anche che Ospedaletti ha le sue, che ieri non sono bastate perché i bianconeri hanno avuto qualche briscola in più, ma sono di buon livello e potrebbero portare gli orange a competere per una piazza di rilievo. I ragazzi di Lupi (Colombo 18, Cacace 13) hanno dato del filo da torcere agli spezzini (Peychinov 20, Visigalli 17): è vero che il team di Padovan è di fatto stato sempre davanti, ma senza trovare, a parte nella terza frazione quando sono stati in doppia cifra, vantaggi significativi, e in una gara comprendente una seconda frazione giocata di fatto al ciapanò, e finita 8-9. Ospedaletti ha addirittura rosicchiato poi tutto il divario nell’ultimo quarto, arrivando al 47-45, ma poi i padroni di casa hanno salvato il risultato, pur lasciando davvero poco soddisfatti tecnici e pubblico. Sarà, intanto pur facendo male sono in testa: certo al PalaCUS dovranno applicarsi meglio. Gli orange subiscono uno stop prevedibile, ma hanno già la prova d’appello sabato in casa con il Tigullio.

Proprio i sammargheritesi (Wintour 16, Arhangelski 15) sono ancora lì ad occupare la seconda piazza, avendo confermato la buona partenza con una vittoria sul Pegli (Brichetto M. 24, Zaio 8) che malgrado lo scarto ampio non si può definire tranquilla. Sino a metà gara gli arancioblu sono stati perfettamente in linea di galleggiamento, e le speranze di coach Piastra si sono dissolte solo nell’ultima frazione, in cui i ragazzi di Annigoni hanno piazzato il colpo del KO. I biancorossi sono dunque nel gruppo di testa, e se recuperano appieno anche l’acciaccato Caversazio e Arhangelski completa l’adattamento possono fare campionato di vertice, direi. Ma forse è meglio attendere la gara di Ospedaletti, che potrebbe fare da “spareggio” tra queste due formazioni in emersione. Pegli paga ancora dazio ma nel prossimo turno ospita un più accessibile (sulla carta) Follo.

Proprio la squadra di coach Cristelli è stata indirettamente beneficiata della sorpresa di giornata. Non è che gli spezzini abbiano espugnato il Geodetico di Vado a suon di canestri, ma si sono ritrovati con una quasi certo 20-0 a favore dopo che il medico di riserva convocato al volo dalla società vadese a causa del ritardo del medico designato è arrivato solo pochi minuti dopo l’orario previsto di inizio gara. Gli arbitri sono stati inflessibili e hanno rimandato tutti a casa alle 18.15, per cui Prato & C. restano ancora a 2 punti, sorpassati (ufficiosamente, ovvio, si attende il pronunciamento del giudice sportivo) proprio dai follesi. Spiace vedere una gara decisa da un ingorgo stradale, ovviamente un criterio ci deve essere ma forse quando le motivazioni sono chiare 3 minuti non dovrebbero essere un problema. Coach Costa incassa (la società è tutt’altro che felice dell’inflessibilità riscontrata, ma tant’è), però a Genova con l’Ardita probabilmente i biancorossi cercheranno in tutti i modi di tornare al referto rosa; quanto al Follo, sarà nuovamente in trasferta ma a Pegli, come già accennato.

Il vostro blogger si è invece spostato in provincia per occupare un posto centrale degli spalti del Palacarrino, e assistere ad Aurora-CUS. L’anno scorso il match era stato punitivo per una squadra gialloblu giovanissima: quest’anno i padroni di casa (Stefani 12, Poltroneri 11) hanno retto bene l’impatto, con un primo quarto controllato e chiuso avanti, dunque decisamente meglio. I ragazzi di Marenco e Benvenuto però hanno perso man mano pericolosità offensiva, mentre CUS (Dufour 16, Mangione 12) allungava nella seconda frazione e andava negli spogliatoi sul +10. Chiavari teneva botta difensivamente, ma incappando in vari antisportivi (e nell’espulsione di Muzzi per proteste), e gradualmente i biancorossi hanno fatto breccia, e aperto sempre più il gap, mantenendolo in doppia cifra sino agli ultimi giri di lancette in cui c’è stato spazio per gli under. L’Aurora ha visto le proprie percentuali di tiro scendere al livelli da prefisso telefonico (se non bastava la débacle ai liberi, 7/19) e i 14 punti finali parlano di un finale tranquillo per i genovesi. Pansolin e Taverna possono tirare un sospiro di sollievo perché malgrado un Dufour a rischio fisico il 9 rosso è stato top scorer e sono arrivati i 2 punti, utili per affrontare il big match di sabato al PalaCUS con la truppa Tarros da pari a pari. Per i chiavaresi la classifica dice ancora 0 ma in altre occasioni, chissà forse già a Sarzana domenica, potrebbe sbloccarsi.

La BraunCam ha lavorato anche ieri, ecco qua i risultati.

Foto:

2017-2018 C Silver Aurora-CUS

Video:

.

Chiudiamo il recap della giornata con la partita di sabato al PalaMajorana di Genova, che ha sancito la prima vittoria in campionato per Sarzana e per coach Bencaster. Coach Chiesa era privo di Dallorso e Rossi, ma nei biancoverdi Bencaster era di nuovo alle prese col ginocchio: ne è venuta fuori una gara equilibrata e combattuta, con le due squadre che si sono alternate al comando. I genovesi sembravano venirne a capo, ma il +5 accumulato è stato ribaltato da un finale migliore degli ospiti, che hanno sfruttato un paio di errori dei nerviesi finalizzando il ribaltone. Sarzana mette un po’ di fieno in cascina e ora spera di rimpinguare il bottino in casa con l’Aurora; l’Ardita dovrà vedersela col Vado, e come accennato ci si aspetta una squadra ospite piuttosto combattiva.

Situazione (dando per assodato lo 0-20 di Vado-Follo):

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Secondo turno, clou Spezia-Ospedaletti

Posted by superbasketball su 12 ottobre 2017

La C Silver ligure 2017-2018 arriva alla seconda giornata, in cui ci sarà un solo incrocio tra le squadre che hanno vinto nella prima, ovvero quello di Spezia dove la Tarros riceve l’Ospedaletti, che per aritmetica, ma anche per spunti di interesse reali, è quindi il match clou.

Domenica alle 18 al Palasprint i bianconeri di coach Padovan, forse la squadra su cui al momento ci sono più aspettative, affrontano gli orange, reduci anch’essi da una vittoria e da un mercato che sembra aver portato a un miglioramento globale importante. Annunciata da parte Ospedaletti la defezione di Zunino, per il resto confermata la formazione che ha regolato l’Aurora e che si prospetta possa dare filo da torcere agli interni spezzini, in particolare, grazie a Colombo e Michelis. Dall’altra parte Spezia risponderà con un reparto lunghi importante e una guardia/ala verticale come Peychinov. Chi vince resta al comando, chi perde si ritroverà a metà classifica, probabilmente in ampia compagnia.

Sabato a Santa Margherita la seconda in classifica Tigullio fa il suo esordio in casa ospitando il Basket Pegli, matricola della serie e sconfitto in casa nel turno scorso dalla Tarros. I biancorossi di Annigoni hanno centrato la prima vittoria a Follo, e con il team di Piastra cercheranno di restare a punteggio pieno. Gli arancioblu invece hanno necessità di superare il trauma del primo impatto facendo una buona gara in trasferta.

Sempre in Tigullio si gioca anche domenica, a Sanpierdicanne: in casa dell’Aurora di coach Marenco arriva il CUS Genova. L’anno scorso la gara si era disputata alla prima giornata ed era stata piuttosto pesante per la giovanissima squadra chiavarese della stagione scorsa; quest’anno le condizioni sono un po’ diverse per entrambi i gruppi e la partita potrebbe non essere tanto semplice per i biancorossi di Pansolin e Taverna, poiché i gialloblù in casa cercheranno il primo referto rosa con convinzione anche grazie all’aggiunta in settimana di Luca Ciotoli, altro ex-sestrino.

Prima uscita casalinga anche per la Pallacanestro Vado di coach Costa, che dopo aver fatto bottino pieno a Sarzana cercherà di ripetersi domenica contro l’altra spezzina, il Follo di coach Cristelli. Visti i risultati del primo turno, il pronostico pende dalla parte dei padroni di casa, ma con squadre molto giovani i pronostici possono facilmente essere sovvertiti o comunque rispettati ma con andamenti di gara non scontati.

L’unica gara tra squadre entrambe sconfitte nel weekend scorso si terrà al Palamajorana, dove l’Ardita Juventus cercherà di andare oltre la sconfitta del derby col CUS, e Sarzana proverà a ripartire dopo aver ceduto in casa al Vado. Da sabato sera o coach Chiesa o il duo Giannetti/Bencaster non avranno già più lo zero alla voce vittorie.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 2
15/10/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-BASKET FOLLO A. DIL. n.d.; Punti: 2+0=2
15/10/2017 – 18:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI-CUS GENOVA A.S. DIL. n.d.; Punti: 0+2=2
14/10/2017 – 18:15 A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM-A.DIL. BASKET PEGLI n.d.; Punti: 2+0=2
15/10/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB A.DIL.-B.C.OSPEDALETTI MUNTA CARA ALB n.d.; Punti: 2+2=4
14/10/2017 – 20:30 ASD ARDITA JUVENTUS-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 0+0=0

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Vincono Spezia, CUS, Ospedaletti, Vado e Tigullio

Posted by superbasketball su 9 ottobre 2017

Al primo weekend di C Silver è mancata forse una vera sorpresa: qualche risultato magari l’anno scorso non sarebbe stato uguale, ma le indicazioni del precampionato credo siano state abbastanza rispettate questa volta.

Per seguire formalmente la classifica, che oggi è ovviamente dominata praticamente dalla differenza canestri, cominciamo proprio dall’ultima gara disputata, quella di Pegli, che permette alla Tarros di scattare già al comando. I bianconeri (Peychinov 17, Steffanini 12) non hanno di fatto lasciato granché agli esordienti arancioblù (Brichetto M.16, Tanzi 7): i ragazzi di Piastra e Griffanti Bartoli hanno visto scappare via gli ospiti quarto per quarto, e coach Padovan ha potuto poi gestire il roster con ampie rotazioni portando comunque a casa il referto rosa con il massimo scarto giornaliero. Se si voleva una conferma di solidità, Spezia l’ha data: magari sarà più significativa la seconda giornata quando al Palasprint arriverà l’Ospedaletti. Pegli andrà invece a far visita al Tigullio.

I sammargheritesi occupano la seconda piazza grazie anche nel loro caso ad un’ampia vittoria in trasferta. Poco ha potuto la squadra di coach Cristelli (Canini 16, Langone 9) di fronte ai biancorossi di Annigoni (Wintour e Vexina A. 14), che sono scappati via abbastanza presto e a metà gara avevano già un rassicurante +15, poi arrotondato ulteriormente anche se nel finale Follo ha recuperato qualcosa. I ragazzi di Annigoni ora possono tornare tra le mura amiche e potranno farlo contro una compagine altrettanto giovane come il Pegli; per il Follo invece la seconda giornata porta a Vado, contro una formazione apparsa già in buon tiro.

Nel primo derby stagionale il CUS ha confermato una maggiore compattezza rispetto all’Ardita Juventus, riuscendo a prendere il comando della gara sin dai primi minuti. I biancorossi (Bedini 16, Mangione 12) hanno avuto molto dal rientrante Bedini, addirittura top scorer della gara, e da un Mangione da highlights (imperiosa l’inchiodata del 34-18 dopo aver lasciato sul posto il difensore), andando in vantaggio grazie al tiro pesante e poi finendo la prima frazione sul +6. Ardita (Lotti 12, Pietronave 11), quasi sempre con vari giovani in campo, malgrado la combattività trovava raramente il canestro, e Pansolin e Taverna potevano inserire anche alcuni under mentre il divario si allargava; dopo la schiacciata di cui sopra i padroni di casa chiudevano un secondo quarto decisivo da 20-8 per il 38-20 di metà gara. Al rientro in campo purtroppo Dufour atterrava male a rimbalzo e doveva poi uscire per il resto della gara: questo e forse un minimo di rilassamento permettevano un po’ di recupero biancoblu, che però si arrestava al -14, quando al rientro da un timeout i biancorossi mettevano in atto un pressing a tutto campo che fruttava varie rubate, e il gap saliva oltre i 20 punti, per poi assestarsi al +17 con cui iniziava l’ultimo quarto. In questo tempino i nerviesi riuscivano un paio di volte a tornare a -15, poi però con lo scorrere del tempo non riuscivano a far di meglio, e gli ultimi giri di lancette permettevano di vuotare le panchine dai residui n.e., mentre si assisteva anche a qualche giocata spettacolare. Finiva 71-51, con l’incognita della caviglia di Dufour sulle prossime settimane cussine (domenica devono andare a Chiavari) e Ardita a ricapitolare quanto accaduto per farne tesoro nella prima casalinga, sabato con Sarzana.

Dato che SUPERBAsketball c’era, ecco qua il prodotto della BraunCam.

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Ardita

Video:

.

A Ospedaletti si è confermata l’ipotesi di una squadra orange rinforzata e abbastanza pericolosa per le zone alte della classifica. A fronte di un’Aurora (Costacurta 14, Calzolari 13) a sua volta più navigata della versione dell’anno scorso, i padroni di casa (Colombo 25, Generale 19) hanno subito spinto forte sul pedale dell’acceleratore, guadagnando un vantaggio di 15 punti nella prima frazione, e nel terzo quarto sospinti dal tiro pesante hanno ottenuto un +24 che poteva sembrare definitivo; invece i ragazzi di Marenco (quest’anno coadiuvato dell’ex-tecnico della Valpetronio Benvenuti) sono riusciti a sfruttare un calo di tensione avversario per tornare a -9, per poi però rifarsi sfuggire l’inerzia. Bene per coach Lupi, che domenica come già accennato avrà ben altro test in quel di Spezia. Discrete prospettive per i chiavaresi, che però a loro volta domenica dovranno ospitare il CUS.

L’altra vittoria in trasferta della giornata è quella della Pallacanestro Vado, che ha espugnato il campo del Sarzana bissando il successo di una settimana fa in finalina di Supercoppa, pur avendo stavolta davanti un Sarzana più completo, ovvero con Ferrari e Bencaster. E la gara è stata sicuramente più equilibrata, tanto che è stata decisa dall’ultimo quarto, dopo che i biancoverdi (Tesconi 17, Casini e Ferrari 13) avevano ribattuto colpo su colpo. Nell’ultima frazione i ragazzi di Costa e dei due Dagliano (Prato 20, Pelegi 10) hanno trovato i punti pesanti nel finale, stroncando la resistenza dei padroni di casa e cogliendo un successo prezioso. Giannetti e Bencaster sono ora attesi sabato in casa Ardita, mentre Vado riceverà il Follo.

Situazione e partite in programma:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Si ricomincia! Nuova stagione, nuova formula, nuovi roster, li analizziamo con qualche contributo direttamente dalle squadre

Posted by superbasketball su 6 ottobre 2017

Abbiamo avuto l’assaggino il weekend scorso con la Supercoppa (se ancora non l’avete fatto vi ricordo che nel post relativo ci sono tutti e 4 i video integrali della manifestazione), ma da questo si fa sul serio con la C Silver ligure 2017-2018!

Cambiano le partecipanti, non a causa di promozioni purtroppo; e cambia la formula, anche a causa del cambio di formula degli spareggi promozione a livello nazionale.

Delle squadre che avevano ottenuto la qualifica per la C Silver di quest’anno, molte hanno infatti rinunciato.

Innanzitutto il Centro Basket Sestri Levante: la società del presidente Conti ha resettato tutto, e riparte dalle giovanili. Una perdita importante perché i biancoverdi, anche solo nell’arco di esistenza di questo blog, hanno giocato anche in C Dilettanti, C1 o C Nazionale che dir si voglia, ed erano una presenza più che fissa. In bocca al lupo per il progetto di ripartenza!

Poi il capitolo neopromosse: sia Pro Recco che aveva vinto la regular season della D con quel campionato che forse ricorderete, stravolto dalla bufera che si era portata via il pallone di via Vastato, sia l’Imperia, che aveva prevalso nella serie playoff, hanno declinato l’invito al piano di sopra e si sono ricollocate di sotto, la Pro Recco in D e l’Imperia addirittura in Promozione. Il mix di motivazioni forse non serve nemmeno ricordarlo, triste che negli ultimi due anni in C Silver di fatto sia salito, su 4 aventi diritto, il solo Alcione Rapallo (peraltro già sceso di nuovo, e addirittura ora in Promozione).

A conti fatti, restano le 10 squadre che vedete nella classifica iniziale qui sotto, e sono 10 perché nel frattempo Pegli, l’anno scorso uscita dai playoff della D nei quarti di finale (l’anno prima si era salvata da penultima!) ha accettato di completare il girone.

Dato che contemporaneamente a livello nazionale si è scelto di tagliare la fase di promozione trasformandola da girone a 4 in concentramento (che si risolve in pochi giorni invece che in 6 settimane), la FIP Liguria è intervenuta sulla formula in modo da allargarla, con una prima fase ovvia di girone all’italiana che però essendo su 18 giornate finisce entro febbraio, e una seconda fase con due gironi a 4, ai quali sono cooptate le prime 8 divise in modo più o meno equo (prima, quarta, quinta e ottava in uno; seconda, terza, sesta e settima nell’altro) e nei quali saranno anche conservati i risultati degli scontri diretti già avvenuti nella prima fase, che arriverà a metà aprile. Solo le prime 2 dei gironi passeranno alle semifinali, e a queste seguirà la finale, che intorno al 20 maggio dovrebbe decretare la squadra campione della Liguria che poi parteciperà agli spareggi promozione. La retrocessione sarà invece decisa dal playout tra nona e decima classificata della prima fase. Una formula non solita per la C, che speriamo mantenga interesse sino in fondo.

Per quanto riguarda gli effetti del “mercato” estivo, devo dire che mentre su alcune quadre le informazioni sono abbastanza ampie, per altre temo che dovremo un po’ lasciare alla prima giornata l’onere di “scoprirne” le caratteristiche. Delle quattro partecipanti alla Supercoppa infatti sappiamo molto, abbiamo visto giocare 2 partite che ovviamente non sono completamente rappresentative delle loro possibilità, sia per assenze sia per le problematiche legate alla preseason, però la sensazione è che il ranking tra loro non sia diverso da quello visto sabato e domenica e diciamo che in questa presentazione le “salto” un po’. Meno chiaro è poi se queste 4 siano in effetti le Top 4 o no. Il primo turno propone già il bis della finalina, lo scontro tra Sarzana e Vado, e vedremo se si confermerà la vittoria dei biancorossi (che in Supercoppa hanno avuto una prestazione balistica superlativa), mentre per il CUS ci sarà il derby, subito così a freddo, in casa con l’Ardita Juventus.

I nerviesi si ripresentano in campionato con un nucleo quasi invariato, incluso l’arrivato a stagione in corso Valerio Visca, con un ragazzo in meno, una sostituzione e qualche innesto “dal basso”, come ci racconta coach Fulvio Chiesa:

FC: Ciao Bruno, fondamentalmente quest’anno abbiamo Manica via per tutta la stagione per studi e un Negrini (a Busalla in D, N.d.SBB) in meno con il quale abbiamo deciso di prender strade diverse, gli auguriamo un buon proseguimento di carriera! In entrata abbiamo Davide Bovone dal campionato di D (da Auxilium, N.d.SBB). E 5 under 20/18 che completano il roster e proseguono il nostro inserimento di under che ci ha sempre contraddistinto. Su tutti Demarte Luca e Cevasco Filippo classe ’99. Come sai noi abbiamo sempre perseguito quello che altri ora fanno e seguono. Nel segno della linea verde.

Il primo test è direttamente con i campioni in carica, abbastanza probante dunque…

La prima gara della Tarros Spezia di coach Padovan, al momento la più quotata dopo il successo nella kermesse del PalaFigoi, sarà invece in trasferta a Pegli, sul campo della “neopromossa” formazione della presidentessa Traversa. Gli arancioblu si schiereranno agli ordini di coach Piastra e coach Griffanti Bartoli. Proprio coach Piastra ci racconta chi farà parte del roster della C Silver:

GP: Ciao Bruno! Rispetto all’anno scorso non ci sono più Mazzorana e Zito che sono andati rispettivamente a Busalla e Pallacanestro Sestri. E’ rientrato Nicoletti, dopo tre anni di esperienza in serie B (Bakery Piacenza e Crema) anche se ora è infortunato e ne avrà ancora per un mese abbondante. Aggiunti al roster Matteo De Stefano che l’anno scorso ha giocato in serie D a Cogoleto, Bryant Corba e Luca Poggi, da sempre nostri tesserati che hanno sempre giocato nella nostra serie D, ma negli ultimi anni in Promozione. Aggiunto anche Daniele Nsesih, classe 2001, che sta disputando anche il campionato U18 eccellenza. Tutto il resto del roster confermato: capitan Grillo, anche se ancora in riabilitazione per il crociato, Stefano e Matteo Bricchetto, Alessandro Zaio, Davide Prezioso, Alessandro Mozzone, Riccardo Tansi e Francesco Meneguz.

Squadra dunque giovane ma con aggiunte importanti che possono aiutare i più giovani in un campionato di categoria superiore. L’approccio con la “corazzata” Spezia non è dei più soft, magari il Palasharker aiuterà un po’.

A ponente si dice bene di Ospedaletti: gli orange hanno innestato vari “colpi” di mercato, come il rientro alla casa base del centro Luca Colombo e della guardia Giacomo Cacace, e l’arrivo delle guardie/ali Vincenzo Picerno dalla B di Ruvo di Puglia e Michele Carlucci dall’Imperia, il che in aggiunta al nucleo dell’anno scorso capitanato da Michelis, eliminato nei quarti dal CUS e con vari giovani in crescita, rende la formazione ospedalettese una possibile competitor, anche se gli obbiettivi della società sono “Playoffs ed avere la palestra sempre piena per il bel gioco espresso“, per usare le parole testuali di coach Lupi. Già l’anno scorso Ospedaletti era stato pronosticato in alto, poi tra infortuni e indisponibilità varie il piazzamento era stato giusto nei playoff, con l’uscita al primo turno contro la squadra che poi avrebbe vinto.

Il campionato degli orange inizia in via Isnart con l’Aurora Chiavari, che l’anno scorso era riuscita a conquistare la salvezza e addirittura i playoff pur avendo iniziato la stagione con una squadra di soli under e avendo perso varie pedine importanti in corsa. Come sarà quest’anno l’ho chiesto a Fabio Crovo, dirigente gialloblu:

FC: La squadra conferma Giuliano Marenco in panchina, che sarà affiancato da Fabrizio Benvenuto che lascia la serie D della Valpetronio per tornare in Aurora. Obbiettivo della stagione, in linea con la precedente, la crescita dei giovani e il miglioramento della posizione in classifica in vista dei play-off. Roster parzialmente rinnovato: con Dmitrovic che vola in prestito in C Gold a Fidenza e Frulli con impegni universitari, l’Aurora pesca nel fu Sestri Levante una colonna storica dei biancoverdi come Calzolari e riporta a Chiavari il fromboliere Poltroneri, che proprio nello storico Alcione mosse i primi passi. Nonché il gradito ritorno di Edoardo Ferri, che vestì la casacca gialloblu due stagioni fa. Ma non si esclude un ultimo colpo di mercato dell’Aurora, intenzionata comunque a pescare nel territorio per creare un’identità ben precisa, per un giusto mix di esperienza e gioventù.

E allora ad Ospedaletti vedremo se questa Aurora con l’innesto di alcuni elementi esperti sul nucleo dell’anno scorso potrà fare da test interessante in questa prima giornata sia delle velleità degli orange, sia, perché no, delle proprie.

In casa Tigullio c’è stato l’arrivo di una nuova coppia in panchina: a guidare i biancorossi saranno infatti coach Marco Annigoni, in uscita da Villaggio, e coach Leonardo Pieranti, l’anno scorso con Alcione in C Silver e in estate annunciato a Diego Bologna ma poi riaccasato a Santa Margherita. Per quanto riguarda il roster, già a luglio si sapeva del rientro da Rapallo di Adriano Vexina e dell’ingaggio del play estone Artur Arhangelski (proveniente dalla A1 finlandese, andate qui se siete fluenti in finlandese!). Ma facciamo ci raccontare tutto da coach Annigoni:

MA: Ciao Bruno! Allora, gruppo molto giovane e con tanto entusiasmo! Con l’aggiunta di Marco Belinghieri da Recco, Barnini da Sestri Ponente ma di proprietà Tigullio e il ritorno di Vexina cresciuto in quel di Santa! Inoltre si è definito l’acquisto del playmaker estone classe 97 Arthur Arhangelski, che potrebbe essere determinante in questa categoria! Per il resto il gruppo è quello dello scorso anno con l’intento di inserire con il tempo qualche under 18 meritevole! È una squadra estremamente giovane che ha bisogno di difendere forte e giocare ad alti ritmi. L’aspetto positivo è che ho trovato ragazzi estremamente motivati e abituati a lavorare sodo. Faremo di tutto per crescere allenamento dopo allenamento per provare a dare filo da torcere a chiunque, sapendo di non avere nulla da perdere! Per un gruppo così acerbo l’aspetto principale è quello di migliorare soprattutto individualmente e prendere consapevolezza di poter stare a questo livello, per qualcuno, e invece di diventare assoluti protagonisti e dare continuità a questi livelli per altri (per esempio Caversazio, già ampiamente uno dei leader del gruppo nonostante i 19 anni, ma che deve crescere sotto tanti aspetti per diventare un giocatore di livello assoluto). 

Per il Tigullio l’esordio è in casa del Follo, che quest’anno a causa dell’indisponibilità del Palamariotti è rimasta a lungo in dubbio sulla propria partecipazione al campionato. La soluzione è stata trovata poi e la squadra biancoceleste disputerà le partite casalinghe nell’impianto della Landini Lerici, come mi ha raccontato il presidente Amadori, che ringrazia la società lericina per la disponibilità, altrimenti… Quanto al roster, confermato coach Andrea Cristelli, Follo si affida ad una squadra di ragazzi Under 20 che solo 2 senior proveranno a “indirizzare”: Giuliani e la vecchia conoscenza Davide Canini. Dopo un campionato difficile come quello dell’anno scorso, anche qui dunque un roster molto verde e semmai futuribile.

Dunque fiato alle trombe! Buon basket a tutti! E domenica sera potremo tirare le prime somme e vedere se ci sarà stata qualche sorpresina…

Situazione e partite in programma:

.

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 1
07/10/2017 – 21:00 BASKET FOLLO A. DIL.-A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 0+0=0
07/10/2017 – 18:30 A. DIL. SARZANA BASKET-asd PALLACANESTRO VADO n.d.; Punti: 0+0=0
07/10/2017 – 18:00 A.S.D. BASKET C. OSPEDALETTI-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 0+0=0
08/10/2017 – 18:30 A.DIL. BASKET PEGLI-SPEZIA BASKET CLUB A.DIL. n.d.; Punti: 0+0=0
07/10/2017 – 18:45 CUS GENOVA A.S. DIL.-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 0+0=0

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lezione Tecnica CNA il 16 settembre a Spezia con Boniciolli e Griccioli. Poi amichevole Spezia-Fidenza e infine Fortitudo-Mens Sana

Posted by superbasketball su 6 settembre 2017

Vi avevo già segnalato l’amichevole tra Fortitudo Bologna e Mens Sana Siena che i ragazzi del Fortitudo Club Spezia hanno organizzato per sabato 16 settembre (alle 20), ma quella partita di fatto è la ciliegina sulla torta di un intero pomeriggio di basket al PalaMariotti!

Infatti innanzitutto per gli allenatori il piatto è ricco, perché a partire dalle 15.30 (un po’ prima per l’accredito) gli allenatori delle due formazioni hanno accettato di tenere due lezioni con tanto di accrediti PAO.

Alle 15.30 inizia coach Matteo Boniciolli, della Fortitudo, con il tema “Passaggio dalla difesa run and jump a tutto campo, alla difesa a uomo a metà campo”, e dalle 17 gli darà il cambio coach Giulio Griccioli, della Mens Sana, con la lezione “Giocare in transizione”. Mi sembra interessante, che dite? Sul sito FIP Liguria trovate il modulo per gli accrediti.

E non è finita lì, perché tra le lezioni e la partita ci sarà altro basket: alle 18 (ma, attenzione, non al PalaMariotti, bensì al PalaSprint, qualche chilometro più in là) ci sarà infatti un’amichevole tra la Tarros Spezia della nostra C Silver, l’anno scorso finalista e quest’anno abbastanza rinnovata, e la Academy Basket Fidenza neopromossa nella C Gold emiliana, e nella quale milita da questa stagione Alberto Baiardo, guardia genovese ex CAP-Tigullio-Aurora…

Insomma un pomeriggio/sera di basket a livello piuttosto alto!

Posted in Allenatori, C Silver, Eventi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: