SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Liguria verso l’Eccellenza/13 – L’Under 15 di Pallacanestro Vado, campione piemontese (e scusate se è poco!), al concentramento per l’accesso alle finali

Posted by superbasketball su 10 maggio 2018

Eccoci ancora a parlare di Eccellenza! Vi devo certamente degli aggiornamenti completi perché ovviamente non solo nella categoria di cui vi parlo oggi ci sono stati sviluppi, e lo farò a breve, ma è urgente adesso parlare dell’Under 15 (e non solo, rimanete in linea…), perché da domani, venerdì 11, iniziano i concentramenti per le finali nazionali, e la Liguria vi è rappresentata dalla Pallacanestro Vado!

I biancorossi al concentramento 8 di Alto Reno Terme (BO) ci arrivano “in carrozza”, perché possono fregiarsi della qualifica di Piemonte1, ovvero hanno conquistato con merito il titolo regionale piemontese dell’Eccellenza della categoria, una prima assoluta per una squadra ligure! Grande risultato, che però speriamo sia solo un record ottenuto “di passaggio”, come quando nel nuoto fanno quello degli 800 m durante una gara dei 1500 m…

Avevamo lasciato la squadra di Prati e Imarisio alle prese con la seconda fase, affrontata partendo già alla grande, in testa, grazie ai pregressi della prima fase, che i vadesi avevano vinto largamente, e nella quale pareva abbastanza probabile essere comunque tra le prime tre, quelle che avrebbero concesso l’accesso ai concentramenti senza spareggi. I pappagallini a metà marzo sono incappati nella prima sconfitta stagionale a Borgomanero in casa del College, e quindi pur rimanendo per il resto immacolati hanno dovuto giocarsi il primo posto nello scontro diretto dell’ultima giornata proprio contro i collegiali, il 13 aprile. Lì è arrivata una vittoria non semplice ma alla fine anche ampia, e conseguentemente il titolo! Bravissimi, risultato fantastico sia per la società vadese sia per la nostra regione: nel nostro piccolo, ci siamo anche noi!

Dato che la partita è stata trasmessa in diretta su Facebook dalla società vadese, posso riportarvi qui il video della gara.

.

Con la vittoria appunto i biancorossi sono andati a collocarsi, da “testa di serie”, nel concentramento 8, quello dell’Appennino bolognese, che magari porta bene visto che l’anno scorso gli under 16 avevano fatto il concentramento più o meno nella stessa zona. Con loro ci sono i secondi del Veneto, i ragazzi del Petrarca Padova, i secondi del girone umbro-marchigiano ovvero i perugini del Pontevecchio Basket, e infine, proveniente dagli spareggi (72-60 contro il Nuovo Basket Aquilano), la squadra valdarnese della Polisportiva Galli, dalla Toscana. Venerdì alle 16 i vadesi scenderanno in campo per il primo incontro, e di fronte avranno il Pontevecchio, mentre le altre due si incroceranno alle 18. Il giorno dopo il calendario sarà deciso dai risultati del venerdì, e così via secondo quanto trovate nella tabella allegata. Le prime due si qualificano per le finali nazionali, che quest’anno si terranno a Roseto degli Abruzzi, dal 28 maggio al 3 giugno 2018, e che assegneranno il Trofeo Claudio Papini, come è stato ormai intitolato questo titolo giovanile d’Eccellenza.

Facciamo ovviamente un grosso in bocca al lupo ai ragazzi e ai coach Prati e Imarisio: noi ci crediamo alla vostra qualificazione alle finali, forza! E qui su SUPERBAsketball cercherò di tenervi aggiornati al meglio, se possibili con contributi direttamente dai protagonisti…

Concentramento 8:

Annunci

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Tutto da rifare, semifinali sull’1-1 e gare 3 decisive

Posted by superbasketball su 9 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe gare 2 delle semifinali di C femminile hanno rimandato tutto alle gare 3, perché in entrambe le serie è stato ancora conservato il fattore campo, e ora siamo sull’1-1. Un buon segno per l’interesse in questo finale di stagione, un po’ meno per le favorite che hanno subito la sconfitta e che ora, pur con il vantaggio di giocare in casa, rischiano nella “bella”.

Nell’anticipo di Chiavari, a differenza di quanto visto in gara 1 in cui si era arrivati (con grandi discussioni) in volata sulla sirena, si è imposta largamente l’Aurora (Grigoni 22, Comunello 16). Crollo dell’Audax? Un po’ sì, ma a ben vedere le ragazze di coach Rossi (Canova 12, Bertella 10) sono rimaste in gara sino all’ultima frazione, iniziata con le ragazze di Straffi avanti di 2, mentre i parziali precedenti erano tutti a favore delle santerenzine. Negli ultimi 10′ le ospiti però segnavano solo 6 punti, andando fuori giri e cercando di risolvere la partita con iniziative personali, patendo la velocità delle padrone di casa, e le aurorine dilagavano. Da segnalare che nel team gialloblu è stata aggregata Donati, che aveva appena terminato il proprio campionato di B a Lavagna, ed ha contribuito alla vittoria con 10 punti e accentuando le caratteristiche di velocità dell’Aurora, un po’ indigeste per l’Audax. Tutta da vedere dunque gara 3, prevista per lunedì 14 alle 20.30, ovviamente ancora al PalaBiagini.

Il sentore che la semifinale tra l’Amatori e Marola potesse altresì non risolversi con un 2-0 si era già avuto all’andata: e Marola in effetti poi le ragazze di Martini (Mori 17, Morselli 15) hanno trovato il finale giusto per chiudere davanti di un solo punticino, sufficiente per infliggere la prima sconfitta stagionale tra le senior al team di Dagliano (Lanari, Poggio e Zappatore 12), e rimandare il verdetto a gara 3. La partita è stata punto a punto praticamente per tutti e 40 i minuti, e nelle ultime azioni, quando le vadesi sembravano aver preso un vantaggio che valeva la finale, sono state scavalcate da una tripla a 10″ dal termine, dopo la quale non sono riuscite a concludere l’attacco e hanno dovuto raccogliere il primo referto giallo. Si torna dunque al Geodetico, sabato alle 20: di fronte al proprio pubblico la capolista imbattuta sino a sabato scorso proverà a prendersi quella finale che il pronostico le avrebbe assegnato “con agio”, e che invece dovranno sudarsi contro un Marola che ha sfruttato le sue armi migliori, che ha dato loro fastidio anche in gara 1, e che anche in gara 3 non parte per niente battuta.

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 18:00 A. DIL. BASKET MAROLA – A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA 57 – 56 (Serie 1-1)
03/05/2018 – 20:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO 68 – 50 (Serie 1-1)

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara3
12/05/2018 – 20:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA
14/05/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Le gare 2 riaprono tutto nelle serie di semifinale, si va alle belle!

Posted by superbasketball su 8 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella seconda gara delle semifinali di D regionale le sconfitte di gara 1 si sono prese in entrambi i casi la rivincita, e così dovremo aspettare sabato e domenica per sapere le due finaliste dei playoff che si contenderanno la promozione in C Silver.

Spalle al muro, il My Basket (Calabrese 27, Innocenti Mi. 11) ha sfoderato una prestazione ben più convincente di quella vista alla Crocera la settimana scorsa, ed è andato ad espugnare il PalaFigoi, conquistandosi il diritto di giocarsi di nuovo le sue chances in casa, sabato alle 20.30. I ragazzi di Mariotti (Garaventa 12, Zito 10) non hanno trovato la via del canestro, che coach Brovia ha nascosto anche grazie all’uso della zona, e il vantaggio degli ospiti, che invece hanno tirato molto meglio che in gara 1, è gradualmente lievitato sin oltre il ventello, per poi ridursi nell’ultima frazione quando però era troppo tardi per i sestresi. Occasione persa per questi ultimi, indubbiamente, perché ora dovranno provare a fare una vera impresa, passare di nuovo nel fortino di via Eridania. Per i “Myers” credo un grosso sospiro di sollievo perché vedersi sfuggire la stagione in una settimana sarebbe stata una disdetta: li immagino determinatissimi sabato. Il palazzetto sarà sicuramente gremito, andateci per tempo!

Analogamente, anche se qui la serie era iniziata con la vittoria in gara 1 della favorita dal vantaggio del campo, la semifinale tra Loano e Diego Bologna è ora sull’1-1, dopo che al PalaPapini gli spezzini (Cirillo P. 18, Petani 16) hanno strappato al Loano (Berra 19, Borgna 17) gara 2. Partita combattutissima, con i ragazzi di De Santis partiti meglio e i loanesi a recuperare. Nel finale però il team di coach Ciccione è rimasto indietro dopo una bomba micidiale dei padroni di casa, e il pubblico del palazzetto ha potuto gioire. Si va dunque anche qui a gara 3, domenica alle 18, sempre nell’impianto di via Matteotti, dove i loanesi potranno a loro volta sfruttare il fattore campo per conquistarsi la finale; ma i rossoblu hanno ora l’inerzia della serie e ci proveranno a loro volta, ricordando che in regular season erano passati su quel parquet proprio con lo stesso punteggio di gara 2, tra l’altro…

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 21:00 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO 54 – 68 (serie 1-1)
06/05/2018 – 18:30 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC 66 – 61 (serie 1-1)

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara3
12/05/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR
13/05/2018 – 18:00 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

A2/F – CA Carispezia fuori a Civitanova Marche, finisce la stagione delle liguri

Posted by superbasketball su 7 maggio 2018

La CA Carispezia saluta la stagione 2017-2018, uscendo di scena nel primo turno dei playoff sul campo di Civitanova Marche. Alle semifinali arrivano appunto le marchigiane, che andranno a Palermo, e dall’altra parte Bologna e Faenza.

La Fe.Ba. si conferma indigesta per le spezzine: con questa sconfitta lo score complessivo dell’anno dice 3-0 per loro. Eppure le ragazze di Corsolini (Da Silva 11, Templari 9) non avevano demeritato nella prima parte di gara, con un buon avvio che le vedeva anche avanti di 4, e ancora avanti nel parziale dei primi 10′. Nella seconda frazione le padrone di casa recuperavano e sorpassavano, Spezia scivolava indietro ma trovava comunque il modo di rimanere a contatto, andando negli spogliatoi ancora totalmente in partita, sotto solo di 2 possessi. Una terza frazione molto sparagnina da ambo i lati manteneva in corsa le bianconere, che però già prima della terza sirena dovevano incassare un minibreak che allargava il divario ad 8 lunghezze. Gap ancora recuperabile con una buona ultima frazione, e chissà, in recupero, l’inerzia poteva anche portare al’impresa: ma così non era, e dopo un illusorio primo canestro di Giuseppone si infiammavano invece le marchigiane, che volando in pochi minuti portavano il divario ai 20 punti, di fatto quelli che il tabellone ha registrato quando al 40′ si è materializzata l’eliminazione della Carispezia, che nell’ultima frazione ha anche pagato la crescente stanchezza. Game over.

Playoff brevissimi dunque, troppo brevi, ma della formula credo di aver già detto abbastanza male in sede di presentazione, per l’unica rappresentante ligure rimasta in lizza in questa postseason. La società spezzina ha fatto un campionato che non è mai davvero decollato, e che oltre a punti alti (basti pensare alla vittoria di Empoli) ha fatto registrare sconfitte limitanti, una per tutte proprio quella dell’andata a Civitanova, e poi tante in casa, anche contro squadre che in classifica poi sono rimaste dietro e di molto. Certamente ha influito la sequenza di infortuni, perché a roster completo (pur con i limiti che presentava e che già erano stati chiari ad inizio stagione) coach Corsolini confidava di potere guadagnare una o anche due posizioni in classifica, il che avrebbe ad esempio permesso di affrontare almeno questo primo turno in casa (anche se Montepertico non è stato un fortino inespugnabile, tutt’altro). Non è andata così, e quindi quanto meno questa risulterà una stagione di transizione. Resta la A2 da fare l’anno prossimo speriamo con un progresso che permetta di andare più avanti.

Nel frattempo, succede anche che a Palermo la già sfavorita Orvieto va senza tre senior, dando la motivazione di voler concedere la chance alle under, e il quarto di finale tra la Andros e la Ceprini diventa poco più di una formalità. Vabbé, avanti con le semifinali, non ci tange più.

Situazione:

.

 

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Clinic – Il 12 Maggio a Diano Marina lezioni di Toselli e Pansolin

Posted by superbasketball su 6 maggio 2018

TopTemplateCNADiano Marina ospiterà sabato 12 maggio, nel pomeriggio, al PalaCanepa, una sessione di aggiornamento per allenatori organizzata con la collaborazione della società Blue Ponente Basket.

A partire dalle ore 15, ci saranno due lezioni tecniche che permetteranno ai partecipanti CNA di vedersi accreditati 3 punti PAO. In questo caso i relatori sono tutti di casa nostra, perché si tratta di coach Andrea Toselli, Referente Tecnico Territoriale, e di coach Pansolin, presidente del CNA regionale. Ecco il programma completo:

15:00 – 15:30: accredito partecipanti

15:30 – 17:00: relatore Andrea Toselli (Referente Tecnico Territoriale FIP Liguria), con argomento “Aspetti tecnici che possono facilitare il passaggio dal Settore Giovanile alle Categorie Senior in contesti minors: continuità di contenuti tra giovanili e prima squadra.”

17:00 – 18:30: relatore Giovanni Pansolin (Presidente Commissione Regionale Liguria CNA), con argomento “Aspetti tecnici che possono facilitare il passaggio dal Settore Giovanile alle Categorie Senior in contesti minors.”.

Come si vede dai titoli, si tratta di due lezioni tecniche ben più che collegate, come d’altronde è collegata l’attività dei due relatori, che, come immagino sappiate tutti, collaborano in CUS Genova!

Qui la notizia sul sito FIP Liguria, dove trovate anche il modulo per l’accredito.

Buon lavoro a tutti!

Posted in Allenatori, Eventi | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

#IoArbitro – Fateci un pensierino, specialmente se avete tra i 13 e i 30 anni! Ma anche oltre!

Posted by superbasketball su 6 maggio 2018

Altroché inveire contro i “grigi”, senza di loro non ci sarebbero i campionati (a meno di non autoarbitrarseli come al campetto, ma temo che la cosa non sarebbe granché gestibile). C’è poco da fare, gli arbitri servono e, anzi, più sono meglio è, perché con più fischietti si può anche pensare di poter avere, nelle partite che contano, arbitri migliori. Anche loro hanno “prestazioni”, misurabili non in termini di canestri o assist, ma di tutti quei dettagli che fanno la differenza tra un arbitraggio coerente, equilibrato ed accettabile per tutti, e uno, che sicuramente a tutti è capitato di vedere, da dimenticare.

E allora la CIA, Comitato Italiano Arbitri, che, leggo testualmente dal “chi siamo” sul sottosito FIP, “è un Organismo Federale di settore della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP) ed ha lo scopo di reclutare, formare, addestrare, organizzare, istruire e valutare gli Arbitri, gli Ufficiali di Campo, i Miniarbitri ed i componenti delle Strutture Tecniche del Settore”, lancia in questi giorni una campagna che è definita dall’hashtag #IoArbitro, e che punta al reclutamento arbitrale. Se siete tra i 13 e i 30 anni (sotto ai 13, aspettate, per favore, sopra ai 30 c’è sempre la possibilità di fare lo stesso a livello amatoriale), e anche se giocate, perché l’unica limitazione è poi non arbitrare nel proprio campionato, potete iscrivervi ai corsi per diventare arbitri!

Un’esperienza che credo sia formativa per tutti (e non a caso anche gli allenatori devono fare un po’ di esperienza di arbitraggio): stare da quel lato del fischietto dovrebbe dare una dimensione in più alla vostra comprensione del gioco, sia perché magari finalmente riuscirete a chiarirvi perché vi fischiano sempre quei dannati passi di partenza o perché quella cavolo di freccia vi sembra sempre puntare a favore degli avversari, sia perché umanamente capirete quanto sia a volte difficile dirimere le questioni in mezzo a una ventina e più di scalmanati (per non parlare dei fini intenditori presenti sugli spalti) convinti sempre e solo di avere ragione.

Sul sottosito CIA c’è qualche dettaglio in più sui requisiti e su cosa si ottiene al termine dei corsi. Qui in Liguria si presume di partire a settembre, perché c’è effettivamente penuria di miniarbitri: ci sono stati dei corsi negli ultimi tempi ma i numeri sono stati abbastanza bassi e il sottoorganico si fa sentire soprattutto ad Imperia e a Spezia. Cominciate a pensarci dunque: specialmente se magari per qualche motivo (per esempio se avete già giocato ma non avete proseguito) il gioco lo conoscete già. Chi comincerà magari a dicembre sarà già sguinzagliato per i campi a “farsi le ossa”.

Accennavo poi prima agli “anziani” (dai 31 in su 😉 ): oltre alla possibilità che trovate nei link di fare attività arbitrale amatoriale, c’è anche quella di inserirsi nel novero degli ufficiali di campo, che è un’altra delle figure che CIA forma, come vi scrivevo più sopra. Se accedete alla pagina di prenotazione, vedrete infatti  che è possibile prenotarsi anche per questo tipo di formazione. Se vi è capitato di dover fare un referto o di tenere il cronometro (se siete genitori di cestisti io credo sappiate di cosa parlo) avete un’idea del tipo di lavoro che deve essere svolto da queste figure; con un corso potrete dare una mano anche per questa parte del processo che sta dietro alla buona riuscita dell’attività nella nostra regione. Perché si può dare una mano anche se non si sa fare un terzo tempo!

E poi, perché no, in entrambi i percorsi si può anche immaginare di salire a livelli anche superiori a quelli attualmente presenti in Liguria, succede, abbiamo nostri arbitri che girano per l’Italia, ad esempio.

Chi è formato, arbitro o ufficiale di campo che sia, potrà tra l’altro secondo me fare anche da “mediatore culturale”, e magari far sì che venga arginata questa deriva un po’ pericolosa, che ha visto anche recentemente, anche in Liguria, avvenire eventi incresciosi che hanno coinvolto giocatori e pubblico (i famosi genitori, soprattutto), e che oltre a mettere a volte anche a repentaglio l’incolumità stessa degli arbitri, hanno portato poi a conseguenze disciplinari importanti.

Ecco il video che fa da traino alla campagna, con le voci di Della Valle, di Zandalasini, di Begnis (arbitro di serie A). E con la chicca di una squadra ligure nelle immagini! 😉 . Prova anche tu!

Posted in Arbitri, Generale | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS! 1-0, Spezia si arrende alle folate biancorosse. Mercoledì il secondo atto

Posted by superbasketball su 6 maggio 2018

Il CUS Genova e la Tarros Basket Spezia Club hanno iniziato ieri sera, lo spiego se foste scesi da Marte giusto stamattina, la loro serie di finale. Davanti a un PalaCUS finalmente e direi giustamente gremito, i biancorossi (Dufour 21, Zavaglio 14) hanno mantenuto il fattore campo battendo gli ospiti (Steffanini 20, Peychinov 14) con un 64-53 maturato in gran parte in un disastroso secondo quarto spezzino, ma in un incontro che ha tenuto comunque l’interesse alto sino alla fine grazie alla qualità delle contendenti e ad alcune giocate divertenti sul parquet del palazzetto genovese. Speriamo di avere una cornice simile, e una gara altrettanto interessante, anche mercoledì per gara 2!

L’inizio di gara 1 ha visto le due squadre equivalersi, colpendosi specialmente dall’arco con ottime percentuali: ben 6 le triple a segno nei primi 6 minuti. Un vantaggio del CUS di 4 punti veniva ribaltato dagli spezzini, che nella seconda metà del tempino tenevano il comando nel punteggio, arrivando al riposo sul 18-22. Ci si poteva immaginare una gara punto a punto, un po’ come erano state entrambe le gare di regular season, e in quella dell’andata Spezia era anche arrivata nel finale con un discreto vantaggio, per poi farsi sorpassare: invece la seconda frazione dei bianconeri, dopo un primo approccio alla pari, si è rivelata un piccolo incubo. In tutti quei 10′ i ragazzi di Padovan hanno messo a segno solo 3 punti, un canestro di Peychinov e un libero di Steffanini, mentre i cussini a metà quarto con un paio di penetrazioni di Bedini sorpassavano, e con una bomba di Dufour in transizione piazzavano il +6. Ancora il 9 biancorosso puniva la difesa spezzina in situazione analoga per il +9, poi Stefano Vallefuoco rubando a centrocampo concludeva con l’arresto e tiro per il +11 con sui si andava negli spogliatoi. Un secondo tempino che per gli spezzini ha rappresentato un fardello pesantissimo per il resto della partita. Bracci al rientro muoveva il punteggio spezzino dopo tantissimi minuti quando la squadra era già scivolata al-13, riportando i suoi al -9 con 4 consecutivi; poco dopo una bomba di Peychinov valeva il -8 e ancora il centro spezzino metteva il -6, ma un paio di bombe del -3 uscivano e allora era di nuovo CUS, che rubando palloni (la maggiore differenza statistica tra le due squadre di fatto, alla fine saranno 10 rubate a 5 per CUS, e le perse 8 a 17 a favore dei genovesi) tornava al +14 e poi con la terza bomba di Mangione al +15, poi limato da Steffanini dalla lunetta per il +13 di fine frazione. Quando nell’ultimo tempino Bedini imbustava la tripla in transizione del +15, con Bracci e Garibotto gravati da 4 falli, la partita cominciava a pendere in modo deciso verso i ragazzi di Pansolin e Taverna. I biancorossi scaldavano le tribune: Dufour stoppava Bracci, andava dall’altra parte e andava a segno dai 6.75 metri, Mangione con un chase down lebronesco andava a togliere i 2 punti a Steffanini che già stava pregustando il canestro, stampando la stoppata sul tabellone. Col passare dei minuti le speranze spezzine scemavano, e negli ultimi frangenti per entrambe le squadre c’era il tempo di togliere i residui “ne” dai tabellini, a risultato sostanzialmente acquisito. Punto in bacheca per il CUS Genova, le cui folate hanno man mano demolito le intenzioni degli ospiti, apparsi in difficoltà nel reagire nei momenti topici. Certo, fossero riusciti a rientrare ad un solo possesso di distanza nel terzo quarto, forse ci sarebbe potuto essere un finale più tirato e magari un risultato diverso; c’è da dire che non è un caso se con i genovesi questa Tarros, altrimenti (con l’eccezione di Chiavari e di qualche altra gara, come l’ultima ad Ospedaletti) travolgente, si ritrova sempre a dover stringere i denti, lottare, e spesso soccombere. Coach Padovan deve chiedere ai suoi un’altra resilienza per gara 2, che sarà mercoledì, stesso impianto genovese, alle 20.30. Poi si andrà comunque al Palasprint per gara 3 (domenica 13) e eventualmente gara 4.

Per chi no fosse al PalaCUS e non avesse seguito ieri sera la diretta video su Facebook che gli Dèi delle Connessioni 4G mi hanno concesso di fare, ecco qui qualche mia foto (davvero ai minimi termini oggi) e la diretta caricata su YouTube. Vi allego anche le due interviste effettuate a coach Padovan e coach iansolin (ma bisogna avere il cognome che finisce in consonante per allenare in una finale di C Silver? Ah no, due anni fa no, Bertieri e Martini, vabbé), ai quali vanno sempre i miei ringraziamenti per la disponibilità.

2017-2018 C Silver Finale G1 CUS-Spezia.

.

.

.

Appuntamento a tutti per mercoledì dunque, spalti o Facebook seguite però gara 2!

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

A2/F – Playoff, spietati, al via! CA Carispezia, dentro o fuori a Civitanova Marche

Posted by superbasketball su 5 maggio 2018

La formula della A2 femminile di quest’anno prevede more solito i playoff per portare all’assegnazione di un’altra promozione rispetto a quelle delle prime classificate dei gironi (Geas nel girone Nord, Empoli nel girone Sud). Sembrerebbe normale, se non fosse che su 16 squadre solo una potrà sperare di salire; sperare, perché deve anche battere la perdente dei playout di A1. E se non fosse che i turni dei playoff sono tutti scontri diretti in partita secca, con quarti, semifinali e finali in casa delle meglio classificate, lo spareggio tra le vincenti dei playoff dei due gironi in campo neutro, e quello ulteriore di promozione in casa della squadra di A2 qualificata.

Un playoff abbastanza inusuale, che definirei spietato, e che mi lascia un po’ perplesso a priori, anche se potrebbe alla fine risultare interessante. Da un lato, il fattore campo in una gara secca può essere fondamentale, dall’altro giocare una sola partita significa che chi per caso, anche favorita, dovesse sbagliare l’approccio, magari addirittura per la pressione davanti al proprio pubblico, non ha nemmeno una gara 2 o un ritorno con somma dei punti per provare a recuperare la situazione, deve farlo nella stessa partita che magari è quella serata in cui non ti entra nulla nemmeno a piangere in turco. Vedremo se i pronostici verranno rispettati o se ci saranno sorprese!

Uscita di scena dignitosamente la Cestistica Savonese, noi liguri restiamo attaccati alla CA Carispezia, che si è piazzata sesta, ovvero quinta del seeding. La classifica le ha assegnato il quarto di finale con la Fe.Ba. Civitanova Marche già da qualche settimana, e quindi domenica alle 18 scenderà in campo sul parquet delle marchigiane per questa sfida dentro o fuori. In quell’impianto all’andata le spezzine subirono una sconfitta netta: era il 29 ottobre e le spezzine persero 70-47. Non era andata bene neanche al ritorno, perché le marchigiane si erano imposte a Spezia per 51-56. I pregressi sono dunque sfavorevoli; il che, accoppiato con lo svantaggio del campo e con il miglior piazzamento delle marchigiane nel girone, deve ovviamente far preferire nel pronostico le avversarie, che hanno tra l’altro chiuso bene il girone, con 4 vittorie consecutive (e ben 12 su 14 nel girone di ritorno!), prendendosi tra l’altro anche lo scalpo del Valdarno, e finendo vittoriose in casa (Perini 23, Mataloni 10) con un San Raffaele però privo di qualsiasi stimolo di classifica. In casa bianconera ovviamente non si può ostentare troppa sicurezza contro questo avversario, risultato tra l’altro ostico sinora: però, specialmente se Da Silva avesse recuperato ulteriormente brillantezza, come sembra possa essere, il team di Corsolini non parte alla volta di Civitanova come per andare al patibolo. Quella marchigiana è un’avversaria sulla carta alla portata, e la formula, chissà, potrebbe anche dare una mano. Forza bianconere!!!

Gli altri quarti si giocano tutti oggi: ci daranno magari già un’idea della funzionalità di questa formula. Palermo ospita Orvieto, e chi vince affronterà la vincente del quarto della Carispezia; dall’altra parte Valdarno sfida Faenza, mentre Bologna ospita Campobasso.

Situazione:

.

Partite in programma:

A2/F – 2017-2018 – Playoff – Quarti di finale – Gara Unica
05/05/2018 – 19:00 ANDROS BASKET PALERMO-CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO
06/05/2018 – 18:00 INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE-CARISPEZIA LA SPEZIA
05/05/2018 – 21:00 RR RETAIL GALLI BK S.G.V.-INFINITYBIO FAENZA
05/05/2018 – 18:00 PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA-LA MOLISANA CAMPOBASSO

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Under 18/F – L’Amatori Savona sarà alle Finali Nazionali di Battipaglia. Nulla da fare invece per la Cestistica Spezzina

Posted by superbasketball su 4 maggio 2018

Come in certi labirinti, a volte non è detto che la strada apparentemente più diretta verso l’obbiettivo sia la migliore: si fa magari meno strada, ma poi ci si ritrova davanti un ostacolo invalicabile. E invece il percorso che inizialmente sembra allontanarti dal bersaglio, poi gira e ti ci riporta, magari anche agevolmente. Così è successo alle nostre due rappresentanti nei concentramenti interregionali che qualificavano alle Finali Nazionali Under 18 femminili di Battipaglia (20-26 maggio), la Cestistica Spezzina campione regionale, e la finalista regionale Amatori Savona.

Le ragazze di coach Dagliano, avendo perso la finale con le spezzine, erano state costrette a passare dalle forche caudine degli spareggi, ostacolo peraltro passato brillantemente. Il concentramento 7 di Urbania (PU), ad un’occhiata preliminare, sembrava “stretto”, con un posto praticamente già assegnato alla supercorazzata Reyer, e un posto in palio tra le altre tre, le vadesi, il S. Salvatore Selargius e le Spring Lucca. La prima giornata proponeva proprio la sfida alle veneziane: e qui le biancorosse hanno giocato alla pari per due quarti, andando negli spogliatoi sotto di 1, per poi crollare, in modo dichiaratamente deliberato, subendo una sconfitta dura (87-39), ma praticamente ininfluente, perché il vero girone delle vadesi iniziava il giorno dopo. E l’Amatori il suo girone l’ha vinto alla grande:  il S. Salvatore, prima in Sardegna, battuta con un trentello, e le Spring Lucca, ultimo ostacolo, staccate di quasi altrettanto nello scontro diretto del terzo giorno. Secondo posto del concentramento meritatissimo! Di conseguenza l’APS vola alle finali nazionali di Battipaglia! E’ la prima volta per la società del Presidente Mazzieri e a fine mese il pappagallino sarà uno dei loghi delle squadre che si contenderanno il titolo italiano.  E quei due primi quarti con le veneziane…vabbé, non allarghiamoci. Complimenti alle ragazze, allo staff e alla società!

La Cestistica Spezzina, che invece da “Liguria 1” aveva la qualificazione diretta al concentramento numero 5 di Cecina (LI), paradossalmente torna dalla riviera toscana con un classico pugno di mosche. Purtroppo le bianconere di coach Basso hanno collezionato 3 sconfitte, prima con le Ants Viterbo (partita sfuggita nell’ultima frazione), poi con Civitanova Marche (qui gara compromessa già nei primi 2 quarti), e infine, ma in una terza giornata ormai purtroppo ininfluente per le speranze di qualificazione spezzine, con l’Ororosa Bergamo. Ovviamente ultimo posto, e finale per Bergamo e Civitanova. Peccato per la Cestistica, che non ha sfruttato la chance di un girone con due posti a disposizione: purtroppo ha dovuto concedere alle tre avversarie gli “ne” di Olajide, impossibilitata a scendere nella mischia, per l’infortunio subito a febbraio, in cui sarebbe stata utilissima. E così la squadra campione ligure non farà le finali, alle quali probabilmente non avrebbe poi sfigurato. Purtroppo così funziona il meccanismo abbastanza spietato del basket giovanile in queste categorie, in cui in 3 giorni ti giochi le finali.

Va beh, una squadra in finale ce l’abbiamo, son contento di dovermi occupare della settimana battipagliese!

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Finale: sabato si apre il sipario al PalaCUS!

Posted by superbasketball su 3 maggio 2018

Se c’è un momento topico di questa C Silver, è la finale. Mancano al massimo 5 gare all’assegnazione del titolo regionale, prima di tutto, e del diritto a partecipare agli spareggi per la promozione in B. 5, o 4, o 3 gare, in cui si affronteranno quelle che si sono in effetti dimostrate davvero le migliori, da ottobre in qua, ovvero il CUS Genova e la Tarros Basket Spezia Club, citate rigorosamente nell’ordine che la regular season ha loro assegnato. Ordine che viene da due partite, andata a Genova e ritorno a Spezia, in cui la distanza tra le due squadre è stata mediamente di un possesso solo: +4 per i cussini in viale Gambaro, +2 per gli spezzini in via Parma. Partite che se volete potete anche rivedere qui sotto: la prima è nel formato che tenevo su YouTube sino a qualche mese fa, ovvero solo immagini, la seconda è ovviamente con la mia telecronaca.

CUS-Spezia – 21 ottobre 2017

Spezia-CUS – 14 gennaio 2018

.
E naturalmente c’è il pregresso dell’anno scorso, la finale della C Silver 2016-2017, vinta dal CUS 3-1 quando Spezia aveva il vantaggio del campo: vantaggio ceduto già in gara 1, vinta dai genovesi al Palasprint, poi pareggiata da gara 2, e che il CUS ha sfruttato per chiudere con gara 3 e 4 (queste le trovate sempre sul mio canale YouTube, se volete fare una “maratona C Silver”, come si fa per Star Wars quando esce un nuovo episodio) vittoriose davanti al proprio pubblico. Certo, non erano proprio le stesse squadre: però tanti dei protagonisti saranno ancora in campo, e le guide tecniche sono le stesse.

Stavolta il vantaggio del campo, dovuto a quel canestro segnato in più, o subito in meno, in regular season, è dei genovesi: e allora sabato al PalaCUS, alle 18.45, c’è già gara 1 (arbitri Falletta e Rigato). Una partita che l’anno scorso fu abbastanza decisiva, e che entrambe le squadre non vogliono sbagliare. Chi ci arriva meglio? Difficile dirlo, anche se bisogna notare che il ruolino di marcia dei bianconeri di Padovan nella seconda fase, e in semifinale, è stato immacolato: di fatto non perdono dalla partitaccia di Chiavari. Non si può dire lo stesso per i biancorossi, che hanno lasciato punti a Santa Margherita e a Vado. Ma non si può negare che il gruppo di Pansolin e Taverna, pur essendo cambiato rispetto alla stagione scorsa, anche quest’anno generalmente nei momenti davvero critici ha trovato quasi sempre qualcuno in grado di caricarsi la squadra sulle spalle, a rotazione. Dunque i pronostici sono veramente difficili da fare: le motivazioni sono forti per entrambe: ripetersi, prendersi la rivincita, ripresentarsi al cospetto delle squadre delle altre regioni, o provarci per la prima volta, scegliete voi qual possa essere la motivazione più forte, senza contare quelle personali dei giocatori. Ad esempio, i due marcatori più micidiali, Peychinov e Dufour, l’uno contro l’altro. Per fare un solo nome per quadra, ovviamente, altrimenti dovrei elencare i roster dei senior dei due team.

Intanto iniziamo dal primo atto, speriamo con un gran pubblico. Si spera di vedere l’impianto di Viale Gambaro una volta tanto pieno di appassionati, genovesi, spezzini e magari anche neutrali (anche i cosiddetti “gufi”, perché no 😉 ), perché parliamo del massimo della pallacanestro maschile ligure attuale!

Allora, tutti sugli spalti del PalaCUS! Ovviamente ci sarò anch’io, ovviamente riproverò la diretta video visto che da Ospedaletti è andata bene (ma nell’impianto genovese la connessione mi ha dato buca varie volte, quindi non contateci troppo, venite e non rischiate di restare senza 😉 ).

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Amatori e Audax, ma in gare 1 combattute!

Posted by superbasketball su 2 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe gare 1 delle semifinali di C Femminile si sono concluse con il classico 1-0 a favore delle squadre di casa, ovvero delle favorite e meglio piazzate in stagione regolare: ma in entrambi i casi le vincenti hanno dovuto sudarsi il punto, e ora con le gare 2 a campi invertiti è anche plausibile attendersi che non sia facile per loro portarsi via le serie con secchi 2-0. Dunque semifinali piuttosto equilibrate, il che è una buona cosa per questo campionato.

La prima semifinale giocata, venerdì scorso, è stata quella di Lerici, una gara finita con un solo punto di scarto a favore delle ragazze dell’Audax di coach Rossi (Bertella 12, Canova 11). L’Aurora Chiavari (Copello 15, Comunello 12) ha dunque combattuto sino all’ultimo, e la partita è stata anche abbastanza turbolenta, con vari episodi, soprattutto in un ultimo quarto molto duro in cui le gialloblu recuperando tornavano addirittura avanti e poi finivano di nuovo sotto. Nelle ultime azioni il mancato intervento del tavolo per interrompere il gioco per un timeout chiamato da Chiavari, forse però perché le chiavaresi avevano comunque rimesso la palla in gioco, scatenava una reazione della parte ospite. Nel convulso finale la spuntavano le padrone di casa, col minimo scarto che tuttavia nei playoff comunque “vale uno” quanto una vittoria con un trentello di scarto. Non è la prima volta che nelle partite tra i due team, e tra l’altro in stagione tutte le sfide sono state decise da pochi possessi di differenza, avvengono episodi che accendono gli animi: speriamo non sia il caso per gara 2, già domani sera a Chiavari, alle 20. Le ragazze di Straffi cercheranno di pareggiare i conti, ma le santerenzine hanno il matchpoint, e hanno più esperienza di playoff a questi livelli. Speriamo che sia una sfida equilibrata, interessante e… “liscia” anche per la coppia arbitrale!

Al Geodetico di Vado sabato scorso l’Amatori Savona e il Marola hanno dato vita ad una gara 1 affatto scontata, vinta poi dalle biancorosse di casa (Lanari 20, Demattei 14), ma non senza soffrire la prestazione delle spezzine (Morselli 21, Mori 15). Alle ospiti è riuscito in particolare l’obbiettivo di tenere fuori dalla partita Poggio, ma per fortuna di coach Dagliano altre hanno risolto un po’ la situazione. Le vadesi hanno preso un vantaggio non definitivo, ma sono poi riuscite, pur senza ammazzare la partita prima dell’epilogo, a conservare grossomodo quello stesso vantaggio sino alla sirena finale. Gara 2 si gioca a Marola domenica (tra l’altro le più giovani pappagalline erano come saprete impegnate sino a oggi nel concentramento Under 18 che le ha mandate alle finali nazionali): se il fattore campo si farà sentire (in regular season in fondo così era stato, perché l’Amatori sul campo spezzino aveva trovato la vittoria più risicata dell’intero campionato, solo +6, mentre la seconda peggiore è stato comunque un +20), e le maroline dunque progrediranno ulteriormente rispetto a quanto visto a Vado, allora per la pur favorita compagine del presidente Mazzieri sarà necessario uno sforzo supplementare per imporsi già domenica, oppure, in caso di prima vera sconfitta stagionale delle vadesi, dovranno tornare sul parquet di casa in gara 3 sabato 12. Una gara 3 che diventerebbe a quel punto davvero rischiosa (chiedere alle Under 18).

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
28/04/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA 66 – 58 (Serie 1-0)
27/04/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI 52 – 51 (Serie 1-0)

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 18:00 A. DIL. BASKET MAROLA – A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA (Serie 0-1)
03/05/2018 – 20:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO (Serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Prom/M – Iniziati i quarti di finale

Posted by superbasketball su 1 maggio 2018

Promozione, signori! Non quella cosa che fa passare da una categoria all’altra, ma proprio il campionato! Lo dico perché ne parlo così poco spesso che qualcuno potrebbe anche equivocare.

Completate anche le fasi a orologio (7 giornate per i gironi A e C, 4 per il girone B), è stato possibile compilare un ranking omogeneo e di fatto sono già iniziati i quarti di finale. Ma andiamo con ordine.

Nel girone A ha chiuso al comando, con una sola sconfitta subita, la squadra che ha comandato la classifica per tutto il torneo, ovvero la Fortitudo Savona, che, ricordo, è anche campione in carica, avendo scelto di non salire in D. Dietro in recupero è arrivata seconda l’Imperia-Riviera dei Fiori, che l’anno scorso in D c’era e aveva anche ottenuto il pass per la C Silver: ha preceduto, ma a pari punti, l’Olimpia Taggia (unica a battere la Fortitudo però), e quarta, staccata, si è piazzata Varazze. Dietro ancora Scuola Basket Savona, Finale e il fanalino di coda Maremola tra l’altro anche penalizzato.

Nel girone B il Sestri pur avendo perso lo scontro diretto del ritorno ha tenuto dietro l’Athletic Genova di 2 punti. Pegli, terzo e comunque non eligibile per la postseason, è rimasto molto più indietro, davanti a Futura Genova. Staccate Auxilium (anche lei fuori gioco per i playoff comunque) e UISP, e poi SCAT e Red Ovada, che nell’anno del rientro in attività senior non si è dunque qualificato per i quarti.

L’unica del tutto imbattuta della Promozione è la capolista del girone C, l’Alcione, che ha chiuso con 10 lunghezze sulla Pontremolese, che a Natale era più vicino ma ha poi perso contatto pur mantenendo la posizione di qualificata. Il Meeting, l’ultimo dei team eligibili, ha sopravanzato il CUS, arrivando vicino ai toscani; poi la classifica vede in ordine il Tigullio, e il Villaggio che è passato davanti all’Aurora Chiavari, tutte comunque escluse a priori.

Il ranking, basato sul quoziente vittorie e poi anche sul quoziente canestri delle squadre eligibili, ovvero quelle di società che non hanno squadre in D e C Silver, ha premiato maggiormente i gironi A e C, con tre qualificate a testa, ovviamente le prime tre, mentre il B ne è riuscito a qualificare solo due. Testa di serie numero uno è risultato ovviamente l’Alcione, seguito da Fortitudo e da Sestri, penalizzato a parità con i savonesi dal quoziente canestri; poi l’Athletic, unica altra qualificata dal girone B, seguita da Pontremolese, Olimpia e Imperia la cui classifica è stata anche qui definita dal quoziente canestri. Ultimo a disputare i playoff è il Meeting, mentre la prima delle escluse è stata la Futura Genova, che ha messo in fila Varazze, Scuola Basket Team, UISP, Finale, Santa Caterina, Maremola e Red.

Di fatto, le squadre non eligibili sarebbero state fuori dai playoff in ogni caso: la migliore, Pegli, sarebbe stata comunque dietro al Meeting. Magari un po’ di motivazione è mancata.

Ora i quarti, al meglio delle tre partite: tre delle quattro gare 1 si sono già disputate nel weekend appena trascorso, mentre l’ultima, quella che vede l’Alcione opposto al Meeting, sarà disputata giovedì 3 alle 21. C’è da registrare una sola vittoria esterna, con contestuale rovesciamento del fattore campo: quella dell’Olimpia Taggia sul campo del Basket Sestri. Risicata la vittoria della Fortitudo Savona ai danni dell’Imperia (unico quarto tra squadre dello stesso girone, l’A, in cui i savonesi avevano ottenuto 3 vittorie su 3 contro gli imperiesi), un po’ più ampia quella dell’Athletic nei confronti della Pontremolese.

Domani a Taggia c’è già gara 2 con l’Olimpia che potrebbe provare a chiudere il quarto (eventuale gara 3 alla Crocera venerdì); le altre gare 2 si disputeranno tra sabato 5 e domenica 6, le gare 3 poi sarebbero mercoledì 9 e giovedì 10.

Prometto che ora intensificherò gli articoli per seguire un po’ meglio i playoff!

Promozione 2017-2018:

Posted in Campionati, Prom M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Loano batte Diego Bologna e va 1-0. Domenica le gare 2

Posted by superbasketball su 1 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella seconda gara 1 della D regionale, stavolta il fattore campo è stato rispettato, e Loano si è imposto sulla Diego Bologna. Domenica le sconfitte, My Basket e la squadra spezzina, cercheranno di riequilibrare i conti, e in caso contrario avremo almeno una finalista già qualificata.

A Loano dunque è uscito l’1: i biancorossi di coach Ciccione (Giulini 21, Borgna 12) sono riusciti a sopperire all’assenza per infortunio di Bussone, e ad imporsi sulla Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis. Bisogna dire che a metà gara gli spezzini (Lauriola e Petani 11) erano addirittura riusciti ad andare negli spogliatoi sul +1, dopo due quarti con esiti all’incirca speculari; al rientro in campo però i padroni di casa hanno tenuto a stecchetto gli ospiti, e piazzato un parziale micidiale che ha stroncato le speranze dei rossoblu, per poi mantenere il vantaggio, anche molto ampio, sino all’epilogo vittorioso. Dunque per una volta tra queste due squadre il fattore campo è stato rispettato! Ora si andrà al PalaPapini, tana degli spezzini, per Gara 2: la gara è prevista per domenica 6 maggio, alle 18.30. Sul proprio parquet la Diego Bologna non ha un grande ruolino di marcia, con 4 vittorie su 10 in stagione regolare, e la vittoria nei quarti con Cogoleto a portare a 5/11 lo score sin qui, in più come detto durante il girone i loanesi erano stati tra quelli vincenti in casa spezzina: ma i playoff sono i playoff, i rossoblu non vorranno certo lasciarli sul più bello senza tentare tutto, e credo quindi che sia certamente possibile attendersi tutti gli esiti, compreso appunto quello che riporterebbe a Loano il 13 maggio per la bella.

Sempre domenica 6, ma alle 21, al PalaFigoi si giocherà la gara 2 della serie più sorprendente di queste semifinali, quella in cui Pallacanestro Sestri ha dato un grosso dispiacere al pubblico della Crocera vincendo gara 1, e costringendo il My Basket a far visita all’impianto di Borzoli con un solo risultato utile. Come già sottolineavo, sarebbe davvero una beffa per i ragazzi di Brovia aver sfiorato la promozione diretta, e poi trovarsi fuori in semifinale: credo che il My le proverà tutte per riequilibrare la serie. I ragazzi di Mariotti d’altro canto possono giocare con un po’ più di tranquillità, ma d’altronde tornare in via Eridania in gara 3 avendo restituito l’inerzia ai favoriti dal pronostico sprecando il match point non sembra una prospettiva granché allettante. Sicuramente una gara ad alta tensione (sportiva) per la quale credo ci sia grande curiosità anche tra i non coinvolti. In caso di pareggio, gara 3 alla Crocera sabato 12 maggio.

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
24/04/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR 90 – 98 (serie 0-1)
28/04/2018 – 20:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS 69 – 48 (serie 1-0)

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 21:00 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO (serie 1-0)
06/05/2018 – 18:30 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC (serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/F – Cestistica Spezzina e Amatori Savona impegnate nei concentramenti

Posted by superbasketball su 30 aprile 2018

In questo periodo cominciano ad intensificarsi le attività nelle fasi interregionali giovanili, con l’obbiettivo di arrivare alle varie finali. Da oggi sono in corso in tutta Italia i concentramenti, ben 8 con complessivamente 32 squadre coinvolte, che porteranno alle Finali Nazionali Under 18 femminili di Battipaglia (20-26 maggio). E ci sono due squadre liguri che sperano di arrivarci!

Si tratta delle due finaliste regionali: la Cestistica Spezzina, che ha battuto 2-1, in una serie emozionante, e ribaltando il fattore campo, l’Amatori Savona, e ovviamente quest’ultima.

La Cestistica Spezzina, guidata da coach Elena Basso, vincendo il titolo ligure ha ottenuto la qualificazione diretta al concentramento numero 5, che è appunto iniziato oggi a Cecina (LI). Insieme alle bianconere altre tre formazioni: la prima da affrontare è, proprio ora mentre scrivo, quella delle Ants Viterbo, mentre hanno già giocato tra loro l’Ororosa Bergamo e, beffa degli accoppiamenti, la Fe.Ba Civitanova Marche, proprio la giovanile del team che le senior spezzine incontreranno tra qualche giorno nei playoff di A2. Gli altri accoppiamenti nei prossimi giorni dipendono dai risultati odierni: passano le prime due, per cui iniziare con una vittoria è bene ma è ancora possibile recuperare la posizione utile nelle altre due gare. Forza Spezia!

Più difficoltoso il cammino delle pappagalline di coach Dagliano, che dopo aver perso gara 3 in casa con le spezzine e con essa il titolo che avevano accarezzato (campionato condotto, vittoria in gara 1 in casa, sconfitta a Spezia, e sconfitta finale sempre al Geodetico), sono state costrette a passare dalle forche caudine degli spareggi. Il 25 aprile a Crema le biancorosse però hanno fatto una partita solida, e si sono meritatamente aggregate, battendo per 65-40 il Basket Venaria, seconda classificata in Piemonte, al concentramento 7, sede Urbania (PU). Bene: ora però viene il difficile, perché l’Amatori è stata inserita in un girone duro, con la Reyer, avversaria di oggi con la quale posso già anticiparvi è arrivata una sconfitta dura (87-39 dopo una prima parte sorprendentemente equilibrata), candidata al primo posto, e oltre alle vadesi il S. Salvatore che ha vinto in Sardegna e le Spring Lucca arrivate anche loro dagli spareggi a contendersi il secondo importantissimo posto. Per le ragazze dell’Amatori il girone più importante inizia dunque domani, speriamo non ci siano contraccolpi per la sconfitta di oggi. Forza ragazze!

Speriamo dunque di poter dare buone notizie nel prossimi giorni…

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

A2/F – CA Carispezia lascia il passo all’USE, ora i playoff; Cestistica Savonese saluta da decima battendo Umbertide

Posted by superbasketball su 30 aprile 2018

L’A2 femminile ha chiuso la regular season: il bicchiere per me è pienissimo perché abbiamo una squadra comunque salva, la Cestistica Savonese, che chiude vincendo ed è decima, avendo sfiorato i playoff quando era tra le candidate a retrocedere prima dell’inizio, e un’altra che, sì, poteva forse far meglio, ma non era facile, e comunque i playoff li fa, da sesta, e parliamo della CA Carispezia che comunque doveva anche riassorbire la delusione della retrocessione dalla A1 dell’anno scorso.

La squadra spezzina (Templari 12, Giuseppone 9) avrebbe dovuto fare davvero una gran partita per avere la meglio, anche davanti al pubblico di Montepertico, sulla dominatrice del girone, quell’USE Empoli che, sì, le spezzine avevano battuto per prime mezza stagione fa, nell’ultima di andata, ma che nel frattempo è volata in A1 per direttissima, con diverse giornate d’anticipo, mentre le bianconere, alle prese con gli infortuni, si sono un po’ impantanate sino a installarsi al sesto posto, dopo aver a lungo sperato, almeno nel girone d’andata, di intrufolarsi tra le prime quattro. E se nella prima frazione le avversarie segnano 27 punti, andando anche sul +15, diventa ancora più difficile. Nelle frazioni centrali le spezzine ci hanno provato, sono tornate anche a -7, ma poi le ospiti hanno ripreso il sopravvento, e dopo aver toccato il ventello di vantaggio, poi appena limato per il 60-79 finale. Sconfitta preventivata, che risulta del tutto ininfluente, anche se una vittoria magari avrebbe caricato di più le ragazze. Il team di Corsolini ora affronterà nei playoff Civitanova Marche, che l’ha preceduta in classifica e quindi avrà il vantaggio del campo. Un quarto non impossibile, ma che necessiterebbe della massima condizione psicofisica. Speriamo che in questi giorni, prima di gara 1, tutto vada per il meglio.

Al PalaPagnini c’era in palio il decimo posto, niente di che, ma comunque è bello che  se lo sia preso la Cestistica Savonese (Penz 19, Zanetti 15), con un’ultima gara di stagione ben giocata, in cui le biancoverdi hanno sempre avuto in mano il pallino e che a tratti hanno del tutto dominato. Partendo già bene, le ragazze di Pollari hanno rintuzzato un tentativo di rientro di Umbertide, poi nella seconda frazione hanno messo la freccia e addirittura doppiato le avversarie. Al rientro dal riposo il trend continuava, con le savonesi a colpire in tutti i modi, sino al +31 che oggettivamente faceva accendere la spia rosa dal lato della Cestistica. Umbertide risaliva un po’, ma nel finale Pollari poteva anche ruotare liberamente concedendo metà dello scarto alle ospiti, senza che il punteggio tornasse davvero in discussione. E così la stagione delle biancoverdi si è chiusa con 22 punti, i playoff accarezzati e poi solo sfiorati, una salvezza tranquillissimissima, una Lucrezia Zanetti quarta assoluta tra le marcatrici (16.4 punti “ad allacciata di scarpe”), e varie ottime prestazioni personali di tutte le ragazze. Un encomio particolare secondo me per il settore lunghe, che dopo la partenza di Skiadopoulou ha dovuto fare le pentole e i coperchi! Ora il difficile è ripetersi l’anno prossimo, ma nel frattempo c’è da essere soddisfatti.

Qui sotto il video integrale della diretta della gara dal canale Youtube della Cestistica Savonese!

.

Tanti i verdetti dell’ultima giornata: Bologna non è riuscita nell’impresa a Palermo, quindi siciliane teste di serie numero uno nei playoff, bolognesi numero due e Valdarno numero tre. Civitanova e Spezia erano già al posto 4 e 5, mentre dietro Faenza, vincendo in Sardegna, ha agganciato e scavalcato Campobasso, mandando contemporaneamente ai playout Cagliari, che comunque con la vittoria di Forlì in volata ad Alghero non avrebbe potuto salvarsi direttamente. Quindi Palermo pesca Orvieto, Bologna gioca con Campobasso, e Valdarno con Faenza, oltre al quarto che sappiamo da tempo e che coinvolge la CA Carispezia. Playout tutto sardo; Savona, Umbertide, San Raffaele e Forlì in congedo sino a settembre prossimo.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: