SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘C Silver’

C Silver – Vince Spezia, ma il CUS resta primo!

Posted by superbasketball su 15 gennaio 2018

La gara più importante di questa prima parte di stagione non tradisce le attese, si gioca punto a punto e si risolve negli ultimi secondi, con la vittoria della Tarros Spezia ma con uno scarto di 2 punti che permette al CUS di mantenere la testa della graduatoria, pur in parità con i bianconeri!

Al Palasprint la cornice è quella delle partite importanti, il palazzetto è gremito per il big match della C Silver e ci sono anche le autorità (il sindaco spezzino, ad esempio). Coach Padovan deve rinunciare a Visigalli ma rispetto all’andata inserisce Garibotto, che non è al debutto perché ha già giocato ad Ospedaletti, ma si presenta ai tifosi del palazzetto di via Parma; Pansolin e Taverna hanno invece la defezione dell’ultimo momento di Zavaglio (influenza) da gestire. Il primo quarto è piuttosto contratto, si segna pochissimo, ma ne esce un po’ meglio il CUS (Bedini 18, Dufour 16) che va anche sul +6 e arriva alla sirena avanti 11 a 8. Nel secondo quarto le parti si invertono, e i bianconeri (Garibotto 12, Steffanini 9) rubando alcuni palloni e con un Garibotto via via più incisivo, a compensare prestazioni realizzative sotto standard come quella di Peychinov, soprattutto dall’arco, mettono a segno un 11-0 a cavallo dei due tempini, sorpassano quasi subito e prendono il comando delle operazioni, mentre il CUS ha difficoltà in attacco e trova punti a volte un po’ estemporanei. E’ proprio la tripla dell’ex sestrino della Tarros a dare agli spezzini il +6 con il quale le squadre tornano negli spogliatoi. Al rientro dall’intervallo lungo dapprima i padroni di casa arrivano al +9, ma poi il CUS reagisce, e in breve tempo, poco dopo metà frazione, con un libero di Stefano Vallefuoco ottiene addirittura il pareggio (36-36). Tutto da rifare per gli spezzini, che però ci riescono, tenendo a secco gli ospiti nei rimanenti minuti del quarto, e riprendono i 9 di scarto, per il 45-36 con il quale si torna alle panchine per l’ultimo intervallo breve. In questo momento la Tarros è al comando della classifica nel computo della differenza canestri, e all’inizio dell’ultima frazione arriva anche il massimo vantaggio, 10 lunghezze. Qui si accende Dufour, che non ci sta: due bombe consecutive da grande distanza riaprono completamente la gara e portano il gap a quei 4 punti che pareggerebbero esattamente quelli dell’andata (per inciso, con la parità negli scontri diretti Spezia avrebbe il vantaggio dovuto al miglior quoziente canestri complessivo). Inizia una gara nella gara, punto a punto. La contesa diventa molto agonistica e gli animi, che si erano via via scaldati già nel tempino precedente per qualche contatto non fischiato, portano a varie discussioni in campo. Garibotto esce per falli. Il vantaggio spezzino non sale oltre i 5 punti, e soprattutto nell’ultimo minuto il CUS arriva a -2, palla in mano. Paradossalmente ai genovesi non conviene nemmeno pareggiare: nell’eventuale supplementare rischierebbero di perdere più pesantemente (anche di vincere, ovvio). Non riescono comunque a segnare, e allora i bianconeri hanno l’ultima chance in transizione, liberando tra l’altro un buon tiratore come Peychinov nell’angolo, per la tripla che significherebbe primato in classifica: il bulgaro però prende solo il ferro, e il rimbalzo di Dufour fa esultare, pur nella sconfitta, il team cussino. Ma si è giocato tutto sino all’ultimo: in una partita spigolosa, combattuta e con tanta suspense, quello che doveva essere questo match di vetta.

Ne escono abbastanza bene entrambe: la Tarros perché vince, appaia i genovesi, e toglie loro l’imbattibilità stagionale, pur non riuscendo nel colpo da ko, il CUS ovviamente perché riesce a difendere la prima posizione, pur dovendo rinunciare allo 0 alla voce sconfitte. Da qui alla fine del girone se entrambe faranno ancora percorso netto quel ferro preso da Peychinov (ma ovviamente potremmo parlare di qualsiasi altro canestro fatto o sbagliato nel corso della gara, ci si sofferma sempre sull’ultima azione ma è chiaro che è una semplificazione) manderà avanti da prima il CUS e da seconda la Tarros, e, ancor più importante, nell’ipotetica finale saranno i biancorossi ad avere il vantaggio del campo. Intanto la settimana prossima coach Padovan ha il derby a Sarzana, oggi direi con il vantaggio chiaro nel pronostico; gli “universitari” aspettano al PalaRomanzi il Tigullio, ospite un po’ più indigesto, sulla carta.

Il vostro blogger ieri non è riuscito a fare la diretta audio: il mio gestore telefonico e la struttura del Palasprint evidentemente non si piacciono. C’è naturalmente il video, anche se l’audio della mia voce in alcuni momenti concitati è un po’ sovrastato. Ringrazio i ragazzi dello Spezia Basket Club che mi hanno fatto spazio nella postazione centrale in alto, dato tutte le informazioni necessarie per il mio “lavoro” (esagerando) e fatto avere anche una comoda sedia da cui riprendere e parlare con agio! Peccato solo per la diretta, perché la partita, soprattutto nella parte finale, meritava.

2017-2018 C Silver Tarros-Cus.

Il big match ci ha fatto un po’ dimenticare le altre partite, diciamolo, ma l’agonismo non è mancato anche negli altri campi.

La terza in classifica Pallacanestro Vado (Brignolo e Tsetserukou 12) ha consolidato la sua posizione superando al Geodetico l’Ardita (Pietronave 11, Ferrari 10), faticando un po’ nella prima metà di gara, chiusa avanti ma col minimo vantaggio; poi i ragazzi di Chiesa pur tentando di limitare i danni anche con la zona subivano gli attacchi dei padroni di casa che allungavano e mettevano al sicuro il risultato nell’ultima frazione. Per coach Costa, che guida l’inseguimento alle prime due ma con ben 6 lunghezze di distacco, c’è ora una trasferta “amarcord” in via Cialli contro il Pegli, mentre i nerviesi ospiteranno in via Allende l’Aurora con la speranza di tornare al successo.

Scivola invece in casa la quarta in classifica, il Tigullio (Wintour e Caversazio 13), anche perché l’Ospedaletti (Colombo 18, Cacace 12), reduce dalla sconfitta nel recupero infrasettimanale a Chiavari, sfodera tutt’altra prestazione. Gli orange al completo hanno espugnato il campo di Santa Margherita, anche se negli scontri diretti il team di Annigoni e Pieranti resta avvantaggiato rispetto a quello di Lupi,  che però resta in corsa, in quinta posizione, a soli due punti dai tigullini, e con un turno sulla carta favorevole in arrivo perché in via Isnart dovrà ospitare il fanalino di coda Follo. Per i biancorossi invece c’è la già menzionata trasferta in casa del CUS.

Chi sale velocemente in classifica in questi giorni è l’Aurora Chiavari, perché dopo la vittoria con Ospedaletti per coach Marenco e i suoi (Ferri 16, Calzolari 15) è arrivata anche quella con Sarzana (Dell’Innocenti, Casini e Ferrari 17): sfruttato dunque al meglio il doppio impegno casalingo nel giro di 72 ore. D’altronde i biancoverdi sono arrivati a Chiavari in piena emergenza, con Bencaster squalificato e assenze per vari motivi di Tesconi, Santini e Pizzanelli, e con l’inserimento di Zucchini. La partita è stata comunque equilibrata, con gli ospiti aggrappati alla partita sino all’ultimo, ma costretti a lasciare il rosa ai padroni di casa che li hanno ora sopravanzati in classifica. Sarzana la settimana prossima ospita il derby con la Tarros, mentre i chiavaresi andranno in casa dell’Ardita, dove sperano di non dare speranze di recupero ai nerviesi.

Dura poco più di un quarto la resistenza del Follo (Petani 14, Canini 12) a Lerici contro il Pegli: gli ospiti (Prezioso 31, Meneguz 17) aprono il campo con ottime percentuali di tiro e hanno il sopravvento già dalla seconda frazione, riuscendo poi a dilatare il gap nei restanti tempini e conquistando il quinto referto rosa, risultato che pone gli arancioblu in posizione di relativa tranquillità per il futuro. Niente male per una squadra (come anche il Follo, a dire il vero, “convinto” in extremis a rientrare dalla decisione di non partecipare) che in questa serie quest’anno non era previsto ci fosse. Coach Piastra ora ha il test con Vado (anche lui è un ex) in Via Cialli, mentre coach Cristelli affronterà la trasferta più lunga portando i suoi ragazzi sino ad Ospedaletti.

Situazione:

.

Annunci

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Domenica Spezia-CUS: si gioca per la vetta provvisoria!

Posted by superbasketball su 12 gennaio 2018

La gara decisiva, probabilmente, di questa prima parte della stagione di C Silver: domenica al Palasprint andrà in scena Tarros-CUS, che significa seconda contro prima. Finalmente ci siamo.

La stagione è certo ancora lunga, finita la prima fase quest’anno prima dei playoff ce ne sarà una seconda con i due gironi a quattro, e poi i playoff su due turni. Qualunque sia il risultato della sfida di domenica pomeriggio (palla a due alle 18), nulla sarà davvero definitivo, ricordo che il CUS l’anno scorso era secondo ma ribaltò tutto in finale, e quindi anche se la stagione attuale sembra voler confermare al momento lo stesso atto finale tra le stesse due squadre, nemmeno una vittoria dei genovesi al Palasprint significherebbe granché. Il primato negli scontri diretti darebbe però la priorità per il fattore campo, fattore anche questo non decisivo (e torniamo all’esempio della stagione scorsa), ma importante. Ieri ho intervistato coach Padovan (se non l’avete fatto andate a sentirvi le sue parole), non vi ho fatto sentire la campana biancorossa ma certamente entrambe le squadre scenderanno in campo per la vittoria. Il CUS difende anche l’imbattibilità stagionale, la Tarros vuole ribaltare il -4 dell’andata. L’andata dice che queste sono, con un certo distacco, le migliori squadre del lotto: dopo una sosta di diverse settimane qualcosa può essersi spostato, ma l’aspettativa è di una gara al livello massimo possibile oggi in Liguria. La Spezia garantisce anche una buona affluenza di pubblico, il resto lo metteranno i protagonisti, e se la tecnologia mi assiste anche SUPERBAsketball ci metterà il suo. E domenica sera ne riparliamo!

Il big match oscura un po’ le altre partite, chiaramente: se si confronta la somma dei punti in classifica il confronto bianconeri-biancorossi ne totalizza 42, la più alta delle altre solo 24. Questo non significa che le altre gare siano del tutto prive di interesse!

Forse un turno abbastanza favorevole ce l’ha la terza in classifica: Pallacanestro Vado ospita domenica (18.15) la penultima Ardita, con la possibilità di allungare e tenere il passo nel confronto con il Tigullio che è a pari merito. Coach Chiesa metterà in campo la volontà dei nerviesi, che sono certamente ancora lontani dalla tranquillità perché al momento sarebbero coinvolti nel playout con il Follo per restare anche l’anno prossimo in C Silver, ma i ragazzi di coach Costa sul parquet del Geodetico non sono propensi a fare regali.

Un po’ più rischioso l’impegno della quarta in classifica, il Tigullio di Annigoni e Pieranti, che riceve domenica la visita dell’Ospedaletti. Gli orange hanno in realtà giocato già (Colombo 11, Cacace 10) giovedì sera nel recupero a Chiavari, dove però hanno pagato dazio nei confronti dell’Aurora (Ferri 16, Ciotoli 11), pagando anche le assenze di Zunino e Picerno e l’indisponibilità di Generale. I ragazzi di Lupi al completo hanno fatto spesso bene, anche se in stagione sono stati molto discontinui per vari motivi; però i sammargheritesi hanno cercato di utilizzare la sosta per recuperare gli acciaccati e puntare al terzo posto nella lotta con Vado, e in Via Isnart avevano già vinto ampiamente, per cui punteranno al 2-0 in modo da “eliminare” definitivamente una possibile concorrente alla propria posizione.

Grazie alla vittoria gialloblu di ieri sera, la sfida del Palacarrino (domenica ore 18) tra i ragazzi di Marenco e Benvenuto e il Sarzana di Giannetti e Bencaster è diventato davvero uno scontro diretto, perché entrambe hanno ora 8 punti in classifica insieme al Pegli. All’andata Sarzana vinse di 4, e anche per questo nell’avulsa al momento i biancoverdi sono davanti. I chiavaresi dopo lo scalpo orange proveranno a vincere e magari ribaltare la differenza canestri: se riuscisse questa operazione in tre giorni avrebbero guadagnato diverse posizioni, e probabilmente chiuso definitivamente col patema salvezza. I sarzanesi non penso però che abbiano rinunciato alla volontà di risalire nella parte alta della graduatoria, e un risultato a Sanpierdicanne servirebbe allo scopo.

L’altra partita in programma, che si giocherà sabato alle 21 a Lerici, è quella tra il Follo di coach Cristelli e il Pegli di coach Piastra, due squadre in condizioni di classifica e psicologiche piuttosto diverse. Senza vittorie sul campo, e con le avversarie che invece si stanno man mano allontanando, i follesi devono al più presto riuscire a sbloccarsi, perché la formula prevede sì il playout in cui si può comunque giocarsela, ma arrivarci senza vittorie e senza il vantaggio del campo non è il modo migliore per nessuno. I pegliesi, partiti con tanti dubbi sulla propria consistenza a questo livello, sono invece ne gruppo a quota 8, con le altre due appaiate che giocano tra di loro, e una vittoria non solo permetterebbe, come accennato nel discorso sull’Aurora, di mettere ancora più distanza distanza forse definitiva, tra sé e il summenzionato playout, ma di scavalcare almeno una concorrente diretta nella momentanea griglia.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 12

14/01/2018 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 8+8=16
14/01/2018 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 14+10=24
13/01/2018 – 21:00 BASKET FOLLO AD-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 2+8=10
14/01/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 20+22=42
14/01/2018 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 14+4=18

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Intervista a coach Padovan

Posted by superbasketball su 11 gennaio 2018

La C Silver riparte nel weekend (in realtà stasera a Chiavari sono in campo Aurora e Ospedaletti per il recupero) e soprattutto siamo tutti in attesa del big match del girone di ritorno (moooolto probabilmente), ovvero la partita del Palasprint tra Tarros Spezia e Cus Genova, che potrebbe decidere, o quantomeno influirà su, la prima posizione in questa prima fase. Come sapete, il Cus deve difendere il +4 ottenuto a Genova, mentre i bianconeri vincendo scavalcherebbero i ragazzi di Pansolin e Taverna, pur a pari punti.

Con l’obbiettivo di parlare della gara di domenica, ma non solo, ho avuto la disponibilità di coach Andrea Padovan, l’allenatore degli spezzini, per un’intervista telefonica che si è estesa sino a una mezzora di chiacchierata, in cui abbiamo spaziato 😉 . Non solo la C Silver, ma anche la Supercoppa e in generale il racconto di questa prima parte di stagione per lo Spezia Basket Club, chiudendo con la recente partecipazione vincente al torneo “Canestri senza reti” di Ivrea della selezione Under 14 maschile regionale della quale lui stesso era allenatore (avendo come assistente proprio Marco Dufour, cussino doc, e coach Toselli come dirigente accompagnatore, ironicamente!). Coach Padovan ha condito in tutto con un po’ della sua filosofia, specialmente per quanto riguarda il rapporto con i giovani. Una mezzora ben spesa se vorrete ascoltare! Enjoy!

E grazie ancora a coach Padovan per il tempo dedicatomi (dedicatovi)!

Posted in C Silver, Eventi, Giovanili, SuperCoppa Liguria | Contrassegnato da tag: , , , , , | 1 Comment »

C Silver – CUS espugna il campo dell’Ardita e conclude l’annata da solo in testa

Posted by superbasketball su 22 dicembre 2017

La C Silver ha dunque una capolista sola, il CUS che arriverà alla sfida con la seconda, la Tarros Spezia, con 2 punti di vantaggio, e pertanto mal che vada al Palasprint potrà essere eventualmente sorpassata solo per differenza canestri negli scontri diretti. I biancorossi si sono infatti imposti mercoledì sera nel derby di ritorno in casa Ardita, e hanno chiuso il 2017 imbattuti in questa prima parte di girone.

La palestra di via Allende ha dunque ospitato questa appendice di C Silver, in cui i padroni di casa si sono presentati anche rimaneggiati, senza Visca e Bongioanni e con età media ulteriormente ribassata, mentre CUS recuperava Bestagno che era assente con Aurora. Il primo quarto non è nemmeno stato male per i ragazzi di Chiesa (Ferrari 17, Pietronave 14), che sono stati più volte in vantaggio, salvo poi lasciare strada al CUS (Dufour 23, Bedini 8) nel finale di tempino chiuso sotto di 4. I biancorossi hanno accelerato nella seconda frazione, riuscendo a recuperare molti palloni e chiudendo la prima metà di gara già avanti di 14. Al rientro dagli spogliatoi l’Ardita illudeva con la tripla di Bovone, ma era un fuoco di paglia perché da lì subiva un parziale pesante, scivolava indietro sino al ventello di scarto che portava alla quarta frazione, dieci minuti con poca tensione, in cui si svuotavano le panchine, si mettevano in luce i più giovani dei roster e il divario scendeva un po’, ma il risultato non veniva mai messo in discussione. Ottimo per Pansolin e Taverna, che possono vantare un’annata davvero eccellente: in Liguria hanno rimediato davvero pochissime sconfitte in questo anno solare. Per l’Ardita non era questa una delle partite da vincere assolutamente, saranno presumibilmente le sfide con Follo, Aurora e magari Pegli quelle su cui puntare per tentare di evitare le ultime due posizioni, e queste arriveranno dalla seconda metà di gennaio in poi.

Ecco le solite poche foto (devo dirvi sempre che cliccando si apre l’album di Flickr?), e ormai posso dire anche questo, la solita cronaca video della gara ripresa dalla BraunCam e commentata al BraunMicrofono! E se non capite qualche parola, andate a risentire l’audio dalla pagina Facebook di SUPERBAsketball, dove trovate le dirette!

2017-2018 C Silver Ardita-Cus.

.

Dunque inizia la sosta natalizia del massimo campionato ligure maschile, durante la quale credo che CUS e Tarros faranno il possibile per arrivare carichi al 14 gennaio, quando, senza aver giocato partite con i 2 punti in palio dopo ieri sera, sia Pansolin/Taverna sia Padovan saranno chiamati allo scontro diretto. Non è mai facile ritrovare il ritmo gara dopo una sosta che in questo caso è di quattro settimane (o poco meno per il CUS), davvero la sfida del Palasprint, che non decide certamente tutto perché anche conquistare la prima posizione e quindi il fattore campo nell’eventuale finale, come dimostrano i playoff dell’anno scorso, non è condizione sufficiente, ma è importante per le convinzioni delle due squadre.

Ma torneremo a parlarne ai primi di gennaio, quando parleremo tra l’altro anche del recupero di Aurora-Ospedaletti, ora ufficialmente fissata all’11 gennaio alle 20.30 a Sanpierdicanne. Per ora, buon riposo a tutti e tanti Auguri natalizi da SUPERBAsketball!

Situazione:

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Vincono le prime, colpaccio Ardita

Posted by superbasketball su 19 dicembre 2017

La C Silver ha quasi chiuso il 2017: resta solo il recupero di mercoledì di Ardita-CUS. Poco è cambiato in classifica, anche se per un paio d’ore la Tarros è stata da sola in testa poi il CUS si è riappaiato, mentre Vado vinceva a Lerici e domenica il Tigullio ha fatto lo stesso a Pegli. Vittoria insperata e potenzialmente importantissima per Ardita a Sarzana.

La partita del PalaCUS tra i ragazzi di Pansolin e Taverna e l’Aurora Chiavari è stata la tipica gara dai due volti. Equilibrata la prima metà, in cui i chiavaresi (Ferri e Calzolari 17), sorretti da un tiro dall’arco fenomenale (9 le triple a segno per loro dopo i primi 20′, e non ho il dato dei tiri tentati, ma le percentuali da 3 erano ben oltre il 50%), non solo hanno rintuzzato ogni tentativo genovese (Dufour 29, Vallefuoco S. e Zavaglio 13) di allungare, ma addirittura hanno avuto nel secondo quarto il comando del punteggio, andando anche sul +8 prima che CUS tornasse avanti, ma di uno solo punticino, alla sosta di metà partita. I 10′ di interruzione consegnavano allo scarso pubblico del palazzetto tutt’altro andazzo: per lunghi minuti segnava solo il CUS, che saliva difensivamente e rispondeva da par suo alla prestazione balistica ospite della prima parte con le sue bombe (5 a segno nella frazione), con un 27-10 perentorio scacciava i fantasmi della prima metà e approcciava l’ultimo tempino con un molto più rilassante 72-54. Nella frazione finale il vantaggio biancorosso saliva ancora anche a 24 punti, poi i cambi permettevano ai ragazzi di Marenco e Benvenuto di ridurre il gap, sino anche al -15, per poi chiudere, in una gara dal punteggio alto, sul 91-76 che va agli archivi. Buona gara sino al 20′ per i gialloblu, che oggi hanno ceduto quando il tiro è “tornato sulla Terra” ma che davvero sino alla pausa lunga avevano dato ottima impressione, e se riusciranno a giocare così contro le avversarie dirette potranno anche fare buoni risultati: per loro dopo la sosta natalizia pare possa esserci dapprima il recupero della gara saltata con Ospedaletti (si vocifera dell’11 gennaio), poi nel primo turno del 2018 dovranno ospitare Sarzana. I genovesi mantengono l’imbattibilità, si godono la prestazione super di Dufour (29 con 5 triple a segno per il numero 9 biancorosso, e 2 schiacciate) e ben 5 in doppia cifra, e se riusciranno a confermarsi anche al Palamajorana mercoledì sera con l’Ardita faranno Natale e Capodanno ancora in testa da soli, in attesa della trasferta per la supersfida del Palasprint del 14 gennaio con la Tarros.

Ecco foto, poche e statiche, e cronaca video della gara dai potenti mezzi del sottoscritto!

2017-2018 C Silver CUS-Aurora.

.

Netta la vittoria dell’altra capolista Tarros Spezia in quel di Ospedaletti, almeno per quanto riguarda il divario finale: però la gara non è stata scontata, tutt’altro. I ragazzi di Lupi (Colombo 22, Generale 13) hanno tenuto testa alla Tarros per 30′ (57-58 al 29′), poi nell’ultima frazione gli ospiti (Peychinov 40, Pipolo 19), trascinati da una prova monstre del bulgaro Peychinov, hanno dilagato e banchettato sui padroni di casa limitati da rotazioni e falli. Da notare tra i ragazzi di Padovan, privi di Visigalli e di Steffanini, l’esordio di Gianluca Garibotto, un’aggiunta importante che ha già fornito 16 punti nella trasferta di Ospedaletti. Per gli spezzini, un buon finale di 2017, e ora testa alla sfida con il CUS in cui devono non solo vincere ma ribaltare il -9 dell’andata. Per gli orange il 2018 dovrebbe portare a quanto pare il recupero di Chiavari di cui sopra, e poi l’altra trasferta a Santa Margherita.

Follo-Vado era la “rivincita” della partita mai giocata all’andata: lo 0-20 era figlio del ritardo del medico (sostituto) arrivato al Geodetico con 180″ di ritardo sul massimo consentito. A Lerici è finita in modo ben diverso: un Vado (Fazio 14, Pelegi 13) pur menomato dalle assenze (a parte Prato infortunato che probabilmente ha già chiuso la stagione, ben 3 pedine importanti come Tsetserukou, Pesce e Ottone erano a casa per influenza) ha avuto la meglio del Follo (Langone 15, Mazzi 14), andando via in progressione. I padroni di casa recriminano per qualche decisione nell’ultimo quarto che ha tagliato le gambe definitivamente alle loro chances: alla fine i vadesi hanno vinto esattamente di 20, e pareggiato anche la differenza canestri (servisse). Per il team di Cristelli la situazione si fa un po’ critica ora, con l’Ardita avanti nei punti e con lo scontro diretto a favore: nel prossimo turno arriva il Pegli. I biancorossi di coach Costa consolidano la posizione e ora dopo la sosta natalizia devono ospitare l’Ardita.

Il Tigullio (Caversazio 20, Wintour 17) ha espugnato via Cialli, imponendo al Pegli (Prezioso 18, Nicoletti 12) un nuovo stop casalingo e mantenendo la posizione sul terzo gradino della classifica, in realtà al quarto posto per lo svantaggio nello scontro diretto rispetto al Vado. I sammargheritesi di Annigoni e Pieranti avevano già accumulato un vantaggio in doppia cifra nelle prime battute, in parte limato da i padroni di casa già all’intervallo lungo. Mini svolta al rientro quando i pegliesi di coach Piastra sono riusciti a ribaltare il punteggio grazie ad un parziale di 8-0, senza però consolidare il trend: e così nella gara punto a punto dell’ultimo tempino l’hanno poi spuntata di nuovo i biancorossi, più solidi nel finale. Nel primo turno del 2018 gli arancioblu andranno in casa del Follo, gara da vincere per garantirsi una sicurezza aggiuntiva, mentre il Tigullio tornerà sul proprio parquet dove arriverà la visita dell’Ospedaletti.

Ho lasciato per ultima la gara di Sarzana, che forse risulta la più importante però di questo turno. E’ stata una partita che i biancoverdi di casa (Casini 15, Ferrari e Pizzanelli 12) pareva avessero ampiamente messo al sicuro, malgrado l’assenza di Dell’innocenti che sconta ancora la squalifica, avanti di 15 a metà gara sull’Ardita Juventus (Pietronave 27, Ferrari 17) e +18 oltre la metà della terza frazione; qui però, complici anche i cambi, Sarzana si disuniva e l’Ardita passando a zona insteriliva l’attacco del team di Giannetti e Bencaster. I ragazzi di Chiesa ricucivano tutto il gap e addirittura passavano davanti in quei pochi minuti restanti del tempino. L’ultima frazione era sostanzialmente pari ma premiava i nerviesi, che con questi 2 punti, inattesi alla vigilia, conquistano un vantaggio significativo sul Follo e addirittura riavvicinano l’Aurora ad una sola vittoria, e tra l’altro ribaltano anche la differenza canestri sul Sarzana. Per l’Ardita il 2017 non finisce qui perché c’è il recupero infrasettimanale, piuttosto difficile anche se in casa, con il CUS; i sarzanesi devono recuperare energie fisiche e mentali e puntare alla rimonta nella seconda parte del girone, a cominciare dalla trasferta a Chiavari.

Dunque mercoledì alle 20.15 ultimo appuntamento con la C Silver per il 2017: il CUS cerca di confermarsi solo al comando, l’Ardita non ci sta a lasciare il derby di ritorno ai biancorossi e sul proprio campo darà tutto, tanto poi si tornerà a giocare solo a metà gennaio. Stay tuned!

Situazione:

.

Partita in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 10 – recupero
20/12/2017 – 20:15 ASD ARDITA JUVENTUS-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 4+20=24

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Liguria verso l’Eccellenza – Intervista a Giovanni Piastra del Basket Pegli

Posted by superbasketball su 16 dicembre 2017

Settima puntata della rubrica “Liguria verso l’Eccellenza”: oggi parliamo con l’ultima (nell’ordine da me inventato per il giro, “last but not least” come dicono gli anglosassoni) società ligure coinvolta, ovvero Basket Pegli, e lo facciamo con coach Giovanni Piastra.

Il Basket Pegli ha iniziato a giocare in Eccellenza in Piemonte l’anno scorso, ma coach Piastra ha partecipato anche all’avventura del CAP negli anni predecenti, e per una stagione anche a quella di Pallacanestro Vado: un piccolo record in Liguria, l’Eccellenza in 3 società diverse! Come sentirete ha anche espresso il suo parere sull’idea di un’Eccellenza ligure…non vi spoilero nulla, ascoltate l’intervista!

.

Grazie anche a coach Piastra per la disponibilità!

“Liguria verso l’Eccellenza” prosegue, abbiamo finito le interviste “introduttive” ma ovviamente sono solo l’aperitivo, quindi tenete d’occhio il blog e la pagina Facebook! Alla prossima!

Posted in C Silver, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Seconda di ritorno, clou Ospedaletti-Tarros, il CUS ospita l’Aurora

Posted by superbasketball su 15 dicembre 2017

La C Silver gioca l’ultima giornata del 2017 (ci sarà in verità almeno l’appendice del recupero del derby Ardita-CUS mercoledì), che è il secondo turno del girone di ritorno di questa prima fase. Ci sono due squadre davanti, il CUS imbattuto e la Tarros: gli spezzini saranno impegnati fuori casa e i genovesi in casa.

I ragazzi di coach Padovan sabato sono di scena ad Ospedaletti: in via Isnart gli orange sperano di aver preparato una buona trappola per i bianconeri, dopo aver perso di misura all’andata (59-54 per gli spezzini). La squadra di Lupi ha fatto buoni risultati nelle ultime giornate (tre vinte su quattro, non disputata l’ultima a Chiavari, che sarà da recuperare prima o poi) e può schierare anche Colombo dopo la squalifica: sono ingredienti interessanti per poter dare magari almeno fastidio alla capolista, che però non può perdere punti altrove se vuole arrivare al big match di metà gennaio, il ritorno col CUS, con la possibilità di balzare davanti, supponendo che i genovesi riescano a fare 4 punti nelle gare che chiuderanno il 2017 questo significa vincere anche nell’estremo ponente. Palla a 2 alle 18.

Il CUS dal canto suo torna a giocare dopo un turno di riposo forzato, causato dal rinvio del derby di cui sopra, e prima di recuperarlo mercoledì sera in via Allende, sabato sera alle 21 gioca il ritorno con l’Aurora Chiavari, a sua volta ferma nel turno scorso per l’allerta meteo. Al di là delle ruggini accumulate nell’umido weekend scorso, il pronostico pende dalla parte dei ragazzi di Pansolin e Taverna, anche se i gialloblu rispetto all’andata hanno mostrato miglioramenti, quantomeno nei risultati, e prima della sconfitta ai supplementari con Pegli non avevano sbagliato le gare fondamentali con Ardita e Follo: coach Marenco proverà a mettere un po’ di sabbia negli ingranaggi biancorossi.

Trasferta lunga, ma sulla carta abbordabile visto lo status del Follo in queste prime 10 giornate, quella della Pallacanestro Vado. Ironicamente, gli unici due punti del team di Cristelli sono arrivati proprio a Vado nella gara decisa dal ritardo del medico, e se vogliamo un po’ di desiderio di rivincita per i biancorossi ci sarà. Il pronostico pende a favore dei ragazzi di Costa, che manterrebbero in caso di vittoria il terzo posto. Per i follesi l’intero girone di ritorno andrebbe giocato all’arma bianca, perché potrebbe anche non bastare, nemmeno per avere il vantaggio del campo nel potenziale playout, vincere la gara di ritorno con l’avversaria diretta Ardita, se questa facesse risultato in qualche altro momento. Si parte sabato sera alle 21.

Nell’unica gara in programma di domenica (ore 18.30) la quarta in classifica Tigullio va a far visita al Basket Pegli di coach Piastra. Il team di Annigoni e Pieranti si era imposto anche all’andata, ma per il Pegli vale un po’ quanto detto per l’Aurora: gli arancioblu hanno ottenuto diverse vittorie anche su campi difficili, e se hanno voglia di riscattare la prestazione da dimenticare di Spezia quantomeno si potrà vedere una gara interessante, tra due squadre che non hanno particolari ambizioni se non quelle di far crescere i propri ragazzi in un campionato senior.

Infine, il Sarzana di coach Giannetti, un po’ corto nel roster per la squalifica di capitan Dell’innocenti, riceve sabato alle 18.30 l’Ardita di coach Chiesa, che viene anche lei da un turno sul divano. I nerviesi hanno bisogno di punti, che servirebbero per mettersi al riparo dal possibile ritorno del Follo (fermo restando che ci sarà il playout, ricordiamolo sempre), e proveranno a fare lo scherzetto ai biancoverdi di casa, che stavano risalendo la classifica ma poi hanno subito l’1-2 in casa col CUS e in trasferta a Vado, e certamente non vorranno allungare la serie gialla specialmente di fronte al proprio pubblico e nell’ultima dell’anno per loro.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 11

16/12/2017 – 21:00 BASKET FOLLO AD-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 2+12=14
16/12/2017 – 21:00 CUS GENOVA ASD-AD AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 18+6=24
17/12/2017 – 18:30 AD BASKET PEGLI-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 8+12=20
16/12/2017 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM-SPEZIA BASKET CLUB AD n.d.; Punti: 10+18=28
16/12/2017 – 18:30 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 8+2=10

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – La Tarros aggancia il CUS, bene Vado e Tigullio, rinviata Aurora-Ospedaletti

Posted by superbasketball su 11 dicembre 2017

La C Silver ha iniziato il ritorno con una giornata quasi dimezzata: oltre al rinvio già preventivato di Ardita-CUS, ci si è messa la situazione meteo con l’allerta che ha costretto al rinvio anche per la partita che era in programma a Chiavari. Ne hanno approfittato la Tarros, che ora è appaiata ai cussini, il Vado e il Tigullio.

La Tarros Spezia (Peychinov 33, Manzini 17) ha disposto con una buona prova di un Pegli (Zaio 8, Gottingi 7) un po’ poco reattivo, travolto subito dalle folate di Peychinov e finito sotto le ruote del bus bianconero, che ha migliorato il già ampio attivo ottenuto all’andata in via Cialli. Un passo indietro preventivabile al Palasprint per il gruppo arancioblu, ma non piaciuto a coach Piastra per le modalità: si è salvata solo la combattività degli under. In campo spezzino una prova invece convincente, che permette innanzitutto di ottenere l’importante risultato psicologico di tornare alla pari del CUS, ovviamente con una gara disputata in più, e che se corroborata da un nuovo risultato positivo nel prossimo turno ad Ospedaletti potrebbe costituire un buon viatico per l’approccio al big match del 14 gennaio quando a Spezia arriverà proprio il CUS. Per i pegliesi la seconda di ritorno prevede invece la sfida al Palasharkers col Tigullio.

Al terzo posto ancora la Pallacanestro Vado di coach Costa (Gualandi 18, Pelegi e Brignolo 15), dopo aver battuto nettamente al Geodetico il Sarzana (Tesconi 20, Ferrari 18). I biancoverdi ospiti erano senza Dell’innocenti (3 giornate per lui dopo l’espulsione contro CUS, mentre Bencaster che aveva avuto una giornata ha potuto convertirla in multa e giocare), con Casini alle prese con problemi a una caviglia e Stagnari al rientro dopo la frattura al naso, mentre Vado non schierava Tsetserukou e Pesce. Dopo una frazione e mezza di equilibrio, i padroni di casa hanno accelerato, e messo il turbo poi dopo l’intervallo, andando addirittura in tripla cifra senza concedere molto ai ragazzi di Giannetti. Coach Costa ha davanti a sé una sequenza potenzialmente favorevole (Follo, Ardita, Aurora, Pegli) dalla quale i biancorossi potrebbero trarre un congruo numero di punti. Sarzana invece sabato prossimo deve certamente sfruttare al meglio la gara casalinga con l’Ardita.

L’altra partita disputata è quella di Santa Margherita: il Tigullio di Annigoni e Pieranti (Wintour 20, Guida 11) dopo un inizio equilibrato non ha avuto eccessivi problemi a rifilare un trentello al fanalino di coda Follo (Mazzi 13, Langone e Giuliani 8), allungando e addirittura dilagando poi nell’ultimo tempino, quando tra l’altro è stato anche espulso il follese Langone. I biancorossi restano quindi insieme al Vado: domenica nell’ultimo turno del 2017 andranno a Pegli. Per coach Cristelli sabato ci saranno altri biancorossi, perché a Lerici arriveranno proprio quelli vadesi di cui sopra.

Non è stata ancora ufficializzata la data del recupero di Aurora-Ospedaletti, mentre come sapete già Ardita-CUS è prevista per mercoledì 20.

Vi ricordo che qui sotto nelle tabelle potete anche già seguire settimana per settimana la potenziale composizione, e classifica iniziale, dei due gironi della seconda fase. Tra l’altro, se non ci saranno rimonte in coda, la classifica si sta delineando in modo tale che le prime 8 si stanno staccando: se così fosse, di fatto potremmo assistere nei prossimi mesi ad una mera lotta per dividersi nei due gironi e per conquistare punti utili per la seconda fase.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Inizia il ritorno, rinviato il derby di Genova, occasione Tarros

Posted by superbasketball su 7 dicembre 2017

La C Silver gira la boa, e inizia il ritorno di questa prima fase, che selezionerà le prime 8 e chi dovrà fare il playout. Nelle mie tabelle da qualche giorno è comparsa anche la simulazione delle classifiche iniziali dei gironi della seconda fase, che aggiornerò settimana dopo settimana: ovviamente tutto ufficioso!

Come sapete davanti a tutte ci sono il CUS e appena sotto la Tarros: proprio la prima giornata di ritorno darà però agli spezzini la chance di riagganciare i genovesi, visto che questi ultimi non potranno giocare per il rinvio del derby di ritorno con l’Ardita, che doveva disputarsi al PalaMajorana ma che è stato rinviato a mercoledì 20.

E allora i ragazzi di coach Padovan, che domenica alle 18 ospiteranno il Pegli al Palasprint, sulla carta hanno ampie possibilità di ritrovarsi già domenica sera insieme ai biancorossi (comunque dietro per gli scontri diretti). Non devono però sottovalutare i ragazzi di Piastra, che nel turno scorso hanno addirittura riagganciato Sarzana, ma più che altro hanno già ottenuto 4 referti rosa, fatto che credo a inizio torneo a Pegli non avrebbero osato immaginare, come obbiettivo di metà girone. Dunque i bianconeri dovranno tenere alta la guardia, senza guardare il +46 del PalaSharkers all’andata.

La terza in classifica, pur in coabitazione, la Pallacanestro Vado, riceverà al Geodetico domenica alle 18.15 il Sarzana, reduce dalla sconfitta casalinga con il CUS. I ragazzi di Costa sul proprio parquet sono decisamente temibili, come dimostrato dalla classifica, e per i biancoverdi di Giannetti e Bencaster, che peraltro vincendo a Vado riaggancerebbero proprio i biancorossi, sarà una trasferta difficile. I vadesi tra l’altro nella prima giornata avevano espugnato il campo sarzanese.

Sfida interessante domenica alle 18 a Sanpierdicanne: l’Aurora di coach Marenco e l’Ospedaletti di coach Lupi si contenderanno due punti che per i primi significano tanta sicurezza in più, e per i secondi il consolidamento, o il miglioramento, dell’attuale quarta posizione. Da vedere la prestazione degli orange visto che rientra il centro Colombo, fermato per 4 turni dalla squalifica successiva all’espulsione nella sconfitta casalinga contro Pegli. 73-60 per Ospedaletti il risultato di via Isnart all’andata.

Il Tigullio di coach Annigoni, che nelle ultime settimana ha fatto una serie “gialla” che dura da 3 giornate, cerca riscatto e rilancio in casa: arriva una formazione sulla carta sfavorita, il Follo di coach Cristelli, che però nelle ultime uscite ha fatto buone prestazioni ed è andato vicino al primo successo sul campo della stagione. I sammargheritesi avevano espugnato largamente il campo di Lerici nella prima giornata. Palla a due sabato alle 18.15, nell’unico anticipo del turno.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 10

09/12/2017 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 10+2=12
10/12/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 10+8=18
10/12/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 6+10=16
10/12/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 16+8=24
20/12/2017 – 20:15 ASD ARDITA JUVENTUS-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 2+18=20

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS imbattuto alla fine dell’andata, Tarros segue. Vado, Ospedaletti, e Tigullio dietro, bene Pegli

Posted by superbasketball su 4 dicembre 2017

La C Silver ha chiuso la prima metà del girone iniziale, con il CUS ancora imbattuto in vetta alla classifica, “campione d’autunno”. In attesa dello scontro diretto di metà gennaio, la Tarros resta dietro, ma forse la settimana prossima potrebbe riagganciare i genovesi che hanno, a quanto pare, una sosta forzata. L’impressione è che queste due squadre abbiano davvero una marcia in più, e che se non ci saranno stravolgimenti potremmo arrivare alla stessa finale dell’anno scorso. L’ho detto (il che significa “potete dare la colpa a me, nel caso”).

La gara di Sarzana ha visto prevalere il CUS dopo una partita condotta praticamente sempre, con i biancoverdi, privi di Stagnari per la frattura del setto nasale avvenuta in allenamento (gli auguriamo un rapido recupero), mai avanti e l’ultima volta in parità nel secondo quarto. Il primo quarto è andato a strappi, con i genovesi a tentare l’allungo e Sarzana (Tesconi 23, Ferrari 14) a ricucire, ma a fine tempino i ragazzi di Pansolin e Taverna (Dufour 19, Vallefuoco S. 16) erano avanti di 5. Nel secondo quarto inizialmente era Sarzana ad essere più efficace, tornando sotto e pareggiando sul 17 pari: tra i padroni di casa efficace soprattutto Tesconi. Poi il CUS otteneva soprattutto da Stefano Vallefuoco il break che lo lanciava all’intervallo lungo sul +12, 21-33. Poteva sembrare che la partita fosse già definitivamente indirizzata, ma così non era, perché nel team di Giannetti e Bencaster entrava in partita Ferrari e con i suoi 10 punti nella frazione i biancoverdi tornavano sotto, in un quarto ad alto punteggio (26-23), e acciuffando con la tripla finale di Casini un -9 che poteva sembrare promettente, così come l’inizio favorevole con il -7 dopo pochi istanti. CUS però non perdeva lucidità e ribatteva, con il divario che restava intorno alla doppia cifra, senza che i sarzanesi riuscissero a ridurlo sotto la soglia di sicurezza. L’epilogo a poco più di un minuto da termine: su un’azione di attacco cussina, dopo qualche contatto, un fallo di Bencaster, il suo primo nella gara, veniva giudicato antisportivo, e subito dopo il 7 biancoverde veniva espulso. Ancora pochi secondi e anche Dell’innocenti veniva espulso per secondo tecnico, lasciando agli ospiti la possibilità di andare in lunetta per ben 6 liberi che chiudevano ogni discorso. Quindi, diversamente dall’anno scorso, quest’anno i genovesi sono rientrati col referto rosa dalla trasferta di Sarzana, e ora guardano tutti dall’alto alla fine del girone di andata. Mi risulta che però la gara della settimana prossima, il derby genovese, non si potrà disputare per l’indisponibilità del campo dell’Ardita (forse si recupererà prima di Natale), per cui ci sarà l’occasione per la Tarros di riagganciarli. CUS tornerà in campo al Palacus sabato 16 contro l’Aurora. Quanto a Sarzana, che ha fatto una gara discreta ma nel finale ha mancato una rimonta che a inizio ultima frazione sembrava possibile, ricomincerà dalla trasferta difficile di Vado.

La BraunCam Productions presenta: qualche foto pregara, e ovviamente il video integrale con telecronaca, dove potrete rivedere le fasi più burrascose del finale. Approfitto per ringraziare per l’attenzione chi ha seguito le dirette “radio” su Facebook, scusandomi per le scemenze che dico ogni tanto (o quantomeno, spero che non me le facciate troppo pesare).

Foto:

2017-2018 C Silver Sarzana-CUS

Video:

.

La Tarros Spezia (Peychinov 26, Bracci 24) contro il Follo (Langone 18, Canini 11) ha rispettato il pronostico, vincendo chiaramente e in modo controllato il derby con il team biancoceleste, mantenendo la distanza minima dalla capolista che potrebbe permetterle l’aggancio e l’eventuale sorpasso in caso di passi falsi e/o di vittoria con ribaltamento della differenza canestri nella sfida di metà gennaio al Palasprint. Meno contento lo staff tecnico per quanto visto sul parquet. Follo invece vede il bicchiere mezzo pieno di una gara comunque combattuta, senza lesinare sforzi e anzi riuscendo ad arrivare all’ultima frazione avendo recuperato molto dello svantaggio in un positivo terzo tempino: una buona prestazione che però non fa punti in classifica, ed è lì che Cristelli e i suoi ragazzi devono lavorare al massimo e velocemente, se non vogliono restare col cerino in mano, perché le prime otto avranno una seconda fase, ma per chi resta attardato le sentenze saranno poi molto più veloci, al massimo il 18 marzo è prevista la fine del playout. Nel prossimo turno, la Tarros resterà a casa ospitando il Pegli, mentre Follo andrà a Santa Margherita contro il Tigullio.

Al terzo posto, pur a pari punti con Ospedaletti e Tigullio, c’è la Pallacanestro Vado di coach Costa (Tsetserukou 17, Brignolo 16), che ha sfruttato lo scontro diretto al Geodetico con il team di Annigoni e Pieranti (Radchenko e Zolesi 12) per saltare davanti e confermare che l’età può essere un fattore limitante ma non impedire di arrivare comunque nelle zone alte, cosa che ovviamente vale anche per i sammargheritesi. La gara i vadesi l’hanno indirizzata nel primo quarto, mantenendo poi il vantaggio nei tempini centrali, e trovando i colpi del ko, specialmente dall’arco, nell’ultima frazione. Vado nel primo turno di ritorno ospiterà Sarzana, mentre per Tigullio ci sarà la visita del Follo.

L’Ospedaletti (Generale 14, Michelis 13) è tornato con 2 preziosissimi punti, ottenuti in trasferta, dal PalaMajorana, dove ha sconfitto l’Ardita di coach Chiesa (Ferrari 12, Pietronave 8). Ancora privo di Colombo, che potrà rientrare dal prossimo turno, il team di Lupi ha preso un po’ di vantaggio nei quarti centrali, riuscendo poi a controllare i tentativi di rimonta dei nerviesi, e aggregandosi al gruppo delle terze a quota 10, formalmente in quarta posizione per l’avulsa: se riusciranno a dare un po’ più di continuità nel girone di ritorno, questa classifica potrebbe anche migliorare. Nella prima di ritorno gli orange andranno in casa dell’Aurora Chiavari, mentre per l’Ardita, rimasta al palo sull’ultimo gradino insieme al Follo, ci sarà a quanto pare una sosta obbligata: il derby col CUS potrebbe essere recuperato il 20/12: il prossimo impegno quindi sarà quello di Sarzana sabato 16.

Vince ancora il Basket Pegli (Brichetto M. 18, Prezioso 17), e stavolta lo fa in casa Aurora Chiavari (Ferri 18, Poltroneri 15), in quello che era uno scontro diretto. E’ stata una partita molto equilibrata, in cui Pegli sembrava aver messo la freccia nella terza frazione ma i padroni di casa hanno immediatamente reagito, sino alla sirena del 40′ in cui le due squadre si sono ritrovate sul 65 pari. Nell’overtime i ragazzi di Piastra hanno trovato lo spunto decisivo, e messo nel cassetto il quarto referto rosa stagionale, un bottino cospicuo che permette alla società arancioblu di girare la boa in piena zona playoff, alla pari con Sarzana. I ragazzi di Marenco, rimasti a 6, hanno comunque un tesoretto di 4 punti di vantaggio sulle ultime due: domenica inizieranno il loro ritorno ricevendo la visita dell’Ospedaletti. I pegliesi invece andranno a Spezia con la Tarros, partita da giocare con poca pressione, situazione che normalmente permette di giocare anche meglio.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Liguria verso l’Eccellenza – Il punto di inizio dicembre

Posted by superbasketball su 3 dicembre 2017

Quarta puntata della rubrica “Liguria verso l’Eccellenza”: dopo varie interviste, in cui si sono fatte tante parole interessanti ma soprattutto parole, parliamo un po’ di numeri e vediamo a che punto sono i vari campionati fuori regione in cui giocano le nostre società. Poi faremo un altro giro di interviste perché ovviamente varie realtà mancano ancora all’appello!

Andiamo in ordine di età decrescente, e dato che quest’anno non abbiamo partecipanti nel campionato Under 20 di Eccellenza, partiamo direttamente con l’Under 18, con i gironi che si disputano in Piemonte e in Toscana.

Nell’Under 18 Eccellenza Piemonte corre l’obbligo di parlare innanzitutto di Pallacanestro Vado, che come già accennato sta facendo un campionato di vetta. E’ appena terminato infatti il girone di andata, e i biancorossi di coach Costa sono al comando, alla pari con lo Junior Casale, avendo perso un’unica gara, a Borgomanero col College, e hanno 4 punti di vantaggio sulle terze. Non sapendo ancora quante passeranno il turno (ma magari saranno 5) ancora non si può dire se ci sia proprio tranquillità, ma certamente affrontare il ritorno davanti è meglio. Non è andata altrettanto bene alla compagine del Basket Pegli, che si trova al penultimo posto con 2 punti, avendo vinto solamente la gara casalinga con l’Asti, che pur appaiata a 2 punti di fatto chiude la graduatoria. Comunque per il gruppo di coach Piastra sicuramente un’esperienza importante, sommata ai minuti che i ragazzi giocano anche in C Silver Liguria. Nel prossimo turno mercoledì 6 Vado andrà ad Asti, mentre Pegli ospiterà la capolista Casale.

Anche in Toscana siamo praticamente alla fine del girone di andata, e la Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis ha finora 4 vittorie e con 8 punti occupa l’ottava posizione, insieme all’Audax Carrara di coach Buffa (ricordate che Carrara collabora con Arcola). Gli spezzini hanno in effetti battuto solo le squadre dietro di sé, e ora hanno 4 punti di distacco dalla sesta, per cui non sembra facile agganciare i posti utili per la seconda fase d’Eccellenza. Mercoledì l’ultima di andata porta gli spezzini a Pistoia sul campo della capolista, con pronostico oggettivamente un po’ chiuso.

Restando agli under 18, e scendendo un attimo dall’Eccellenza per parlare di Elite, c’è in Piemonte il Tigullio, che ad inizio stagione aveva dovuto disputare, perdendolo, uno spareggio con il Pegli, che ha mandato gli arancioblu in Eccellenza lasciando ai tigullini solo la possibilità di disputare il campionato Elite. Per il team di coach Macchiavello alla fine dell’andata c’è al momento la terza posizione nel girone B, a pari merito col CUS Torino (dal quale è stato sconfitto a Torino dopo un supplementare, e che ieri ha giocato la sua gara della quale non so ancora il risultato) e 2 punti dietro al S. Mauro. Un piazzamento buono, che pone buone premesse per il resto del campionato, per un gruppo in cui giocano vari ragazzi che trovano un po’ di spazio anche in C Silver. Mercoledì prima di ritorno in casa proprio con il Cus Torino.

Scendiamo di età, all’Under 16 d’Eccellenza. In Piemonte, dove si gioca sempre a girone unico anche per queste annate, la partecipazione è di ben 3 nostre società e mancano 4 giornate alla fine dell’andata. La ligure meglio piazzata è ancora la Pallacanestro Vado di coach Prati e coach Imarisio, che si trova a centro classifica, settima, con 10 punti: un gruppo sottoleva che fa esperienza nella categoria superiore con capacità di stare comunque in campo. Insieme a loro giocano anche il CUS Genova, alla prima esperienza in Piemonte, e il Blue Sea Basket Lavagna: proprio ieri sera i genovesi di coach Toselli hanno vinto a Lavagna contro il team di coach Carbonell, conquistandosi il secondo referto rosa, che vale il decimo posto, mentre i lavagnesi restano dodicesimi a quota 2. Per Vado il prossimo impegno è sabato 9 in casa con Moncalieri capolista, mentre Cus ospiterà sempre sabato l’Auxilium Torino che hanno appena agganciato, e il Blue Sea andrà domenica a Tortona contro il Derthona che è ancora a quota 0.

Scendiamo ancora e siamo in Under 15 d’Eccellenza piemontese: qui le società liguri impegnate sono due. Nel girone A il Basket Pegli viaggia a quota 6, quinto in classifica, dopo 8 partite disputate, ovvero dopo aver giocata la seconda partita del proprio girone di ritorno. Per il gruppo di coach Ambrosini il prossimo impegno è domani, lunedì 4, in casa con lo Junior Casale che ha 4 punti. Nel girone B invece gioca la Pallacanestro Vado, con il gruppo allenato da coach Prati e coach Imarisio, reduce dalla bellissima finale Under 14 di Bormio, e che si sta confermando di grande valore, trovandosi alla guida del girone B a punteggio pieno, speriamo confermato anche oggi, visto che sta giocando mentre scrivo contro l’Alter 82 di Piossasco ultima a 0 punti, dopo aver appena vinto largamente a Collegno contro una diretta concorrente; domenica 10 dovrà andare a Cantalupo in Val Noce per finire il girone d’andata.

Naturalmente le classifiche complete e aggiornate (per quanto mi è possibile) le trovate nel menu orizzontale alla voce Under/M, scegliendo poi le categorie relative nei sottomenu che si aprono. Per i dettagli sulle partite delle società vi rimando ai loro siti e alle loro pagine Facebook.

Alla prossima!

Posted in C Silver, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Ultima di andata!

Posted by superbasketball su 30 novembre 2017

La C Silver è arrivata all’ultima di andata, la nona, e siamo a malapena a dicembre. Meno male che c’è una seconda fase, altrimenti bisognerebbe fare un altro giro!

Si arriva a questo ultimo turno con il CUS davanti al gruppo sgranato, seguito da Tarros e poi staccati Tigullio e il gruppo a 8 punti, con Ospedaletti, Vado e Sarzana, poi quelle a 6, Aurora e Pegli, e infine Ardita e Follo a 2. CUS sarà sicuramente in testa, quindi campione “d’autunno”, magari non da solo ma comunque davanti perché ha il vantaggio nello scontro diretto con gli spezzini, i quali a loro volta non possono perdere la posizione perché hanno 4 punti sul Tigullio. Più bagarre al centro, dove sono previsti un paio di scontri diretti.

Cominciamo dalla capolista, che sabato alle 18.30 andrà a sfidare Sarzana nella tensostruttura “Diego Bologna”. I biancorossi hanno superato in sequenza Ospedaletti e Vado lasciando poco spazio agli avversari, se non all’inizio: la squadra di Giannetti e Bencaster invece ad Ospedaletti ha perso proprio in volata. La distanza in classifica è notevole, i punti sono la metà per i biancoverdi: però il campo sarzanese non è un campo facile, anche se Vado e Tigullio vi sono passati. I sarzanesi proveranno a fare lo scherzo ai ragazzi di Pansolin e Taverna, come era successo l’anno scorso, proprio all’andata.

Sabato si gioca solo un’altra gara, a Genova in via Allende, alle 18: l’Ardita Juventus riceve al PalaMajorana l’Ospedaletti. Gli orange in questo torneo hanno fatto spesso molto bene o molto male, e sono stati spesso costretti a giocare in modo diverso da una gara all’altra per assenze e infortuni; sono comunque davanti ai genovesi e per i ragazzi di Chiesa 2 punti ottenuti contro i ponentini sarebbero abbastanza inaspettati e probabilmente molto motivanti. E’ chiaro che coach Lupi viene nel capoluogo con la voglia di vedere finalmente due referti rosa in fila, cosa che non è ancora successa quest’anno, per arrivare al girone di ritorno con maggiori speranze.

Domenica ci sono gare interessanti.

A Spezia, al Palasprint, si gioca il derby tra Tarros e Follo. Negli scorsi anni i rapporti di forze erano davvero equilibrati: l’ago della bilancia si è spostato invece decisamente a favore della società del presidente Caluri, e l’anno scorso già fu 2-0 per la Tarros. Il team guidato da coach Cristelli è ultimo e viene da una doppia sconfitta pesante, con Ardita e Aurora, negli scontri diretti in coda: i bianconeri invece hanno perso solo al PalaCUS. Credo che il pronostico sia facile, almeno oggi: ma certamente i biancocelesti proveranno a non rendere la gara una formalità.

Scontro di medio alta classifica invece a Vado Ligure, dove i biancorossi di Costa e Dagliano riceveranno quelli di Annigoni e Pieranti, con l’obbiettivo di attaccare la terza posizione dei sammargheritesi. Due squadre giovani, comunque in posizione più che buona in graduatoria, che possono arrivare al giro di boa nelle prime quattro: più facile per Tigullio, che avendo già battuto sia Ospedaletti sia Sarzana non teme eventuali riagganci. I vadesi vincendo (e se Ospedaletti perdesse, o vincendo molto largamente) guadagnerebbero la terza piazza, tanta roba per una squadra con l’età media da Under 18!

Infine al PalaCarrino Aurora e Pegli, le due squadre che sembrano per ora essersi issate al di sopra della zona a rischio, cioè a 6 punti contro i 2 delle due squadre di coda, si sfidano per vedere quale delle due starà davanti al traguardo intermedio, con la chance di agganciare anche qualcuna di quelle davanti, se perderanno il passo. Sia Marenco e Benvenuto, sia Piastra, Griffanti Bartoli e Pozzi hanno gruppi giovani che possono dare luogo a prestazioni di grande intensità, e con una relativa tranquillità di classifica la gara potrebbe risultare divertente.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 9

03/12/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 8+10=18
02/12/2017 – 18:30 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 8+16=24
03/12/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 6+6=12
03/12/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 14+2=16
02/12/2017 – 18:00 ASD ARDITA JUVENTUS-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 2+8=10

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Liguria verso l’Eccellenza – Intervista ad Andrea Toselli del CUS Genova Basket

Posted by superbasketball su 28 novembre 2017

Terza puntata della rubrica “Liguria verso l’Eccellenza”, dopo quelle dedicate alla Scuola Basket Diego Bologna e alla Pallacanestro Vado, eccoci oggi a parlare di una società che conoscete senz’altro bene per le attività senior, ma magari meno per quelle giovanili, e che da quest’anno si è affacciata all’Eccellenza piemontese per la categoria Under 16.

Ovviamente vi ho spoilerato già tutto con titolo e logo, per cui sapete già che si tratta del CUS Genova: per parlarci delle attività della società biancorossa, e in particolare dell’attività giovanile, ho fatto una chiacchierata con Andrea Toselli, che segue il settore da quando è stato introdotto al CUS e che tra l’altro, oltre ad allenare proprio il gruppo che si sta disimpegnando nel campionato piemontese, è Referente Tecnico Territoriale per FIP Liguria e quindi tocca con mano tutte le settimane i giovani convocati agli allenamenti regionali.

Ecco qua un quarto d’ora in compagnia di coach Toselli, con alcune foto sue e di repertorio delle giovanili da lui allenate al CUS.

.

Grazie Andrea per la disponibilità, e vi ricordo che, se volete commentare, qui o su Facebook, i vostri commenti sono sempre ben accetti e considerati!

Alla prossima puntata di “Liguria verso l’Eccellenza”, sempre qui, su Rieduc…su SUPERBASketball Channel!

Posted in C Silver, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS, ottavo sigillo, Spezia risponde a Santa Margherita: le prime fanno il buco

Posted by superbasketball su 26 novembre 2017

La C Silver ha due squadre in fuga: il CUS che ha fatto 8 su 8, e la Tarros che lo segue a 2 punti. La lotta in coda inguaia un po’ il Follo e l’Ardita, che restano staccate in fondo con 2 punti.

La capolista CUS non ha faticato tantissimo ad avere ragione sul proprio parquet della Pallacanestro Vado. Se i genovesi lamentavano in particolare l’assenza “programmata” di Bedini, i ragazzi di Costa e Dagliano (Gualandi 12, Ottone 8) erano in formazione forzatamente ancora più ringiovanita, con Prato out per vari mesi, e Pesce e Brignolo momentaneamente. E così i cussini (Mangione 15, Zavaglio 13) sono rimasti davanti tutta la gara, partendo già avanti (dopo pochi minuti il punteggio era 14-4) e gestendo senza particolari patemi, pigiando sul pedale del pressing di quando in quando e sfruttando le molte palle perse vadesi. Il divario è andato incrementandosi soprattutto dopo metà secondo quarto, arrivando al +17 registrato sulla sirena che ha mandato tutti negli spogliatoi a metà gara. Tra i ragazzi di Pansolin e Taverna molto attivo Zavaglio, che si procurava vari viaggi in lunetta. Dopo l’intervallo Vado non riusciva a riavvicinarsi, e si reggeva sul tiro da fuori di Gualandi e Pelegi, ma il CUS faceva altrettanto con Mangione e alla terza sirena il gap diventava di 20 punti. Quarto quarto favorevole agli ospiti, specialmente all’inizio con una sequenza che li riportava al -12, ma col passare del tempo il risultato diventava sempre più inevitabile e lasciando spazio ai giocatori meno utilizzati la frazione si trasformava in un garbage time che si concludeva sul 67-52 sotto al quale i refertisti hanno tracciato le linee di fine gara. Stop ampiamente preventivabile per i vadesi, che hanno fatto comunque una discreta partita facendo vedere anche alcune buone giocate, e che concluderanno il loro girone d’andata e il loro trittico più duro domenica in casa con il Tigullio. Quanto al CUS, imbattuto in campionato da prima dell’estate, resta la trasferta di Sarzana per chiudere sempre imbattuto il girone d’andata, situazione forse non preventivata prima dell’inizio della stagione; ma i genovesi hanno dimostrato che se c’è da ballare sono capaci.

La produzione della BraunCam è qui sotto: qualche foto delle fasi non di gioco, e soprattutto il video integrale con telecronaca. Enjoy.

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Vado

Video:

.

La Tarros Spezia ha fatto a sua volta risultato pieno a Santa Margherita, tenendo il passo dei genovesi e staccando proprio il Tigullio ora di 4 lunghezze in classifica. I padroni di casa (Wintour e Zolesi 15) a metà secondo quarto erano ancora aggrappati al risultato, in perfetta parità con il team di Padovan (Bracci 16, Pipolo 13), che di lì in poi ha però costruito man mano un po’ di vantaggio, 6 punti all’intervallo lungo. Nel terzo quarto il divario saliva a 9, ma poi un break biancorosso rimetteva tutto in gioco, sino al 29′ quando i ragazzi di Annigoni e Pieranti arrivavano al -1 con la tripla di Zolesi. Ci pensava Peychinov a riaprire il divario dall’arco, e nell’ultimo quarto il distacco non scendeva mai sotto i 6 punti. Gli spezzini sono quindi tornati a casa con il referto rosa, ma i sammargheritesi non hanno certo sfigurato e restano comunque terzi in classifica per la sconfitta di Vado e Sarzana, con la prospettiva di poter consolidare la posizione facendo risultato utile a Vado nell’ultima d’andata. La Tarros, che per ora ha assorbito senza sconfitte l’assenza di Visigalli pur magari faticando un po’ di più, chiuderà il girone con il derby casalingo, ad oggi dal pronostico abbastanza scontato, contro il Follo.

In via Isnart l’Ospedaletti è tornato alla vittoria ai danni del Sarzana di Bencaster e Giannetti, in una gara che a un certo punto, sul +11 per i sarzanesi (Casini 19, Dell’Innocenti 18) all’intervallo lungo, sembrava mettersi male, e che invece gli orange (Cavallaro 20, Zunino 16) hanno riagguantato nella seconda parte, e vinto in volata con la tripla di Zunino. Due punti che valgono l’aggancio non solo ai biancoverdi, ma anche ai vadesi, e che quindi, in virtù della doppia vittoria negli scontri diretti, lanciano la squadra di Lupi al quarto posto: se a Genova con l’Ardita il risultato sarà positivo alla fine dell’andata la posizione non potrà peggiorare. Sarzana si ritrova invece doppiamente penalizzata dall’avulsa, al sesto posto, e giocherà in casa l’ultima dell’andata ma dovendo ospitare il CUS.

Nella lotta di coda sabato sera ha perso terreno il Follo (Langone 18, Petani 11), che ha perso in casa lo scontro diretto con l’Aurora Chiavari (Ferri 21, Muzzi 16). I ragazzi di Cristelli sono rimasti in partita sino all’ultimo, ma i gialloblu chiavaresi si sono portati via il referto rosa che al momento li pone in posizione di (relativa) tranquillità, avendo battuto sinora entrambe le squadre che stanno dietro di loro staccate di 4 punti. Il Pegli, appaiato, i ragazzi di Marenco e Benvenuto l’ospiteranno domenica nel nono turno nello scontro diretto. Quanto al Follo, ancora privo di vittorie sul campo, difficilmente potrà migliorare la sua classifica domenica prossima al Palasprint nel derby con la Tarros.

Infine al PalaSharkers nell’altro scontro diretto è uscito stasera l’1, premiando i padroni di casa (Prezioso 17, Brichetto M. 15) dopo una gara combattuta, in cui l’equilibrio è sembrato rompersi nel secondo quarto a favore dell’Ardita (Visca 17, Pietronave 16) che accumulava quasi un vantaggio in doppia cifra; un controbreak pegliese però ha ristabilito la parità con cui si è andati negli spogliatoi. Altra fase equilibrata nel terzo tempino, mentre nell’ultima frazione i ragazzi di Piastra hanno spinto ulteriormente e guadagnato a loro volta un vantaggio cospicuo, poi gestito sino alla fine. Pegli riaggancia l’Aurora e si giocherà una specie di spareggio per la posizione finale dell’andata domenica al PalaCarrino; coach Chiesa si ritrova invece ancora giù, appaiato al Follo e staccato dalla terzultima posizione, con un insidioso Ospedaletti da affrontare sabato in via Allende.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Ancora un doppio clou, Cus-Vado e Tigullio-Tarros; in coda altre sfide dirette

Posted by superbasketball su 23 novembre 2017

Un altro weekend di C Silver: siamo all’ottava giornata ed è già la penultima di andata, in questo campionato con 10 squadre! Gli spunti di interesse di classifica comunque ci sono: due partite di vertice, due scontri diretti in coda, e uno importante per la zona centrale. Ovviamente.

Stavolta i big match della giornata totalizzano ben 22 punti, sui 28 massimi disponibili dopo 7 giornate.

A Genova la capolista ospita la Pallacanestro Vado di coach Costa, in una sfida interessante perché il primato di imbattibilità del CUS potrebbe essere messo alla prova dai giovani biancorossi reduci da una prestazione volitiva ma sfortunata a Spezia. Sinora i ragazzi di Pansolin e Taverna hanno rischiato grosso solo proprio con la Tarros, in una gara in cui sono arrivati nel finale vicini vicini e poi hanno dato la zampata giusta: una seconda prova del genere non c’è ancora stata davvero. Purtroppo i vadesi arriveranno al PalaCUS in formazione rimaneggiata, assenti Prato (si parla di 3 mesi di stop per lui) e anche Pesce infortunato a Spezia, ma i ragazzi che scenderanno in campo ci proveranno sicuramente. Solita palla a 2 alle 18.45.

Il Tigullio di Annigoni e Pieranti uscito sconfitto dal PalaCarrino ha l’occasione di riscatto più eroica ospitando la seconda in classifica Tarros. I ragazzi di Padovan hanno certamente come obbiettivo quello di tallonare il CUS e provare il sorpasso nel ritorno dello scontro diretto: questo significa non lasciare assolutamente punti in giro. Dunque per i bianconeri trasferta insidiosa ma da affrontare con determinazione: i sammargheritesi proveranno certamente a fare il colpo, e specialmente se troveranno una buona giornata balisticamente parlando potranno magari restare in partita e rendere la cosa credibile. Qui si giocherà sempre sabato, ma con una mezzora d’anticipo sulla partita del CUS.

In via Isnart andrà in scena una partita dal pronostico abbastanza complicato. Coach Lupi, se in settimana sarà riuscito a recuperare qualcuno dei suoi assenti, cercherà di far rivedere, davanti al proprio pubblico, l’Ospedaletti corsaro di due settimane fa a Vado, e che nella prima metà di gara la settimana scorsa aveva tenuto dietro la capolista per poi cedere alla distanza; quanto ai ragazzi di Giannetti e Bencaster, hanno la chance di approfittare delle possibili sconfitte delle squadre alla pari o appena sopra, impegnate con le prime, per cui attraverseranno la Liguria (questa è la trasferta più “coast to coast” di tutto il torneo) per cercare di fare risultato anche sul campo degli orange. Appuntamento per sabato alle 18.

La lotta in coda si estende in questo turno a ben due partite. Sabato si inizierà (Lerici, ore 21) con Follo-Aurora Chiavari: i ragazzi di Cristelli hanno sprecato una grossa occasione in casa Ardita, sono ora scivolati all’ultimo posto, e devono davvero incominciare a raggranellare punti, specialmente in questi scontri con squadre ancora vicine in classifica, se vogliono togliersi d’impiccio, mentre quelli di Marenco, presumo rivitalizzati dalla vittoria con il Tigullio, con una vittoria sui follesi potrebbero staccare la zona pericolosa. Domenica altra sfida significativa, che peraltro è anche uno dei derby genovesi, con la palla a due delle 18.30 al Palasharkers tra il Pegli di coach Piastra, 4 punti in classifica, e l’Ardita di coach Chiesa, 2 punti finalmente ottenuti proprio nel turno scorso quando “contavano doppio”, con il Follo. Argomenti molto simili a quelli già esposti riguardo alla sfida di Lerici, speriamo che ne esca una gara interessante e con un buon pubblico, come si addice a un derby.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 7

25/11/2017 – 21:00 BASKET FOLLO AD-AD AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 2+4=6
25/11/2017 – 18:45 CUS GENOVA ASD-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 14+8=22
25/11/2017 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 6+8=14
25/11/2017 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-SPEZIA BASKET CLUB AD n.d.; Punti: 10+12=22
26/11/2017 – 18:30 AD BASKET PEGLI-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 4+2=6

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: