SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Finale’

Under 19/M – La STORICA medaglia d’argento mondiale della Nazionale e di Oxilia, top 5 del torneo!

Posted by superbasketball su 13 luglio 2017

Sono già passati alcuni giorni dalla conclusione di un incredibile Mondiale Under 19 del Cairo, in Egitto. L’Italia ne è tornata con al collo la medaglia d’argento di VICECAMPIONE DEL MONDO, e il nostro Tommaso Oxilia con il riconoscimento di essere stato inserito nel miglior quintetto della manifestazione! Dopo qualche giorno sembrano fake news, tanto pareva improbabile solo qualche settimana fa, che dite? E invece E’ TUTTO VERO!

Gli azzurri di Capobianco qui sul blog (su Facebook ho seguito malgrado le ferie, come potevo non seguire!?!) li avevo lasciati nell’attesa della semifinale con la Spagna. Una formazione  iberica che arrivava alla final four imbattuta, con anche lo scalpo del Canada nel girone e un quarto dominato con l’Argentina. Era cominciata anche molto male, con i giallorossi a volar via e i nostri (Bucarelli 15, Denegri 14; Oxilia 12) a carburare male, con una prima frazione in singola cifra, ma gli azzurri di Capobianco non sono tipi da arrendersi e hanno continuato a giocare senza perdersi d’animo. La perseveranza paga, e così, trascinati proprio dal nostro Oxilia nella seconda frazione, gli azzurri sono tornati sotto e hanno anche messo il naso avanti nel terzo quarto. L’ultimo tempino sembrava quello del tracollo, con i nostri bloccati e gli spagnoli a volar via: il 49-60 con cui si entrava nei 3′ finali pareva già una sentenza. E invece no, e come in altre partite erano stati altri i protagonisti, stavolta è stato Bucarelli a trovare con determinazione e anche un pochino di fortuna i punti determinanti per il riaggancio e il fantastico sorpasso con l’and one in penetrazione su una Spagna che ha dovuto inchinarsi alla remuntada a pochi secondi dalla sirena. FINALISSIMA! E medaglia d’argento certa! Clamorosi! Ho finito gli aggettivi e i superlativi…

Era dall’edizione 1991 (Edmonton, Canada), che una squadra azzurra non arrivava in una finalissima mondiale, allora persa di 5 con gli USA: leggete il roster di quella squadra, spero che ai ragazzi di Capobianco spetti di fare almeno la metà della carriera di gran parte di quel gruppo, che annoverava tra gli altri e magari non in ordine di importanza Fucka, Frosini, De Pol, Abbio e Portaluppi…Capite bene qual è stata la portata storica di questa impresa?

Sembrava si profilasse il remake della finale del ’91 con gli USA, ma gli statunitensi sono invece stati sconfitti da un grande Canada, trascinato dalla stella (classe 2000!!! Sottoleva di ben 2 anni!) R.J. Barrett. E così la finale ci opponeva ai più nordici ragazzi canadesi (per l’occasione anche Sky si accorgeva dei nostri ragazzi, programmando la diretta su Sport 3), mentre il basket a stelle e strisce doveva accontentarsi della terza piazza nella finalina con la Spagna.

Avremmo magari voluto vedere una partita da cardiopalma come le precedenti, e magari con un finale simile, ma purtroppo i biancorossi fiutato l’oro sono stati spietati: dominando fisicamente l’area, hanno costruito una vittoria tranquillissima, sempre in controllo totale, con divario ampio, pur non producendo percentuali di tiro così significativamente migliori dei nostri (Okeke 14, Oxilia e Penna 12). Sotto di 15 a metà, ben oltre i 20 durante il resto della partita, i nostri non hanno mai smesso di giocare neanche in una gara così a senso unico, e sono stati premiati potendo contenere alla fine sotto i 20 punti un divario che altrimenti sarebbe stato punitivo per il loro torneo. Bravi, anche in una partita persa nettamente c’è modo e modo di giocare.

E dopo la sirena, prima della premiazione delle squadre dove i nostri hanno potuto indossare la meritatissima medaglia d’argento, la proclamazione del miglior quintetto con la ciliegina sulla torta: oltre ai vincitori del titolo Barrett (MVP) e Kigab, e all’USA Pritchard, tra i 5 sono stati inseriti Bucarelli e il nostro Oxilia, che vedete qui sotto nella sua carrellata di highlights personale (e ne mancano).

Che volete di più? Oggettivamente, è mancato solo l’oro e poi potevamo chiudere tutto, baracca e burattini! Un torneo entusiasmante, una bella rivincita anche per coach Capobianco, per il quale oggi si vocifera anche di possibile promozione al dopo Messina nel maschile senior, dopo la delusione dell’Europeo femminile, una grande prestazione del nostro alfiere loano/pietrese, che chiude con 13 punti di media più 8 rimbalzi il suo mondiale… grazie alla Virtus Bologna che evidentemente riesce a farlo emergere! Tra l’altro, l’estate per Tommy prosegue con la convocazione in Under 20, ma questa, direbbe qualcuno, è un’altra storia 😉 . Bravo Tommy!!!

Si discute ora nei social sul futuro di questi ragazzi, molti prospettano gran panchinate e poco spazio per loro. Spero non sia così. Io non ho soluzioni: ci sono tanti fattori che fanno sì che oggi si preferisca uno straniero praticamente rookie ad un nostro giovane. Non so cosa serva, ma fatelo, perché se questi ragazzi non giocheranno quanto meriterebbero sarà davvero un brutto segnale.

Annunci

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Prom/M – Fortitudo Savona batte MyBasket e sale in D Regionale!

Posted by superbasketball su 6 giugno 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaAnche la Promozione maschile ha emesso il suo verdetto, determinato attraverso i playoff: la squadra che ha conquistato la promozione (minuscola) in D Regionale 2016-2017 è la Fortitudo Savona!

Vi avevo lasciato all’inizio dei playoff, per cui vi devo qualche antefatto prima di parlarvi della finale.

Ricorderete che i quarti sono stati decisi dal ranking, ovvero dal fatto che le squadre qualificate sono state messe in fila per quoziente vittorie e quoziente punti. LA prima del ranking è stata quindi accoppiata con l’ottava, la seconda con la settima, e così via.

Prima contro ottava significava Athletic Genova contro Fortitudo Savona, e qui c’è stata già la prima sorpresa, sia per la vittoria dei savonesi sia per il fatto che essa è avvenuta col 2-0 e con ampi margini in entrambe le sfide. La seconda era il MyBasket, e anche qui si è sfiorato l’upturn, con l’Olimpia Taggia sconfitta solo a gara3 e per 2 punti. Nelle altre serie la Pontremolese si è imposta 2-0 sulla Scat Genova, mentre l’Atena ha rovesciato il fattore campo con Maremola (che era stata a lungo in testa in regular season nel suo girone).

In semifinale alla Fortitudo toccava dunque proprio l’Atena, ancora col campo a sfavore: anche qua i savonesi hanno infilato il percorso netto, iniziando bene a Genova e chiudendo i conti in una gara2 con molti strascichi per squalifiche. Dall’altra parte il MyBasket ha prima difeso il campo dell’Eridania e poi espugnato col minimo scarto quello del PalaBorzacca di Pontremoli, conquistando il diritto alla finale, con il vantaggio di poter giocare in casa gara1 e bella.

Bella la serie finale: se in gara1 i genovesi hanno nuovamente conservato il campo imbattuto (ancora con 1 punto di scarto!), dopo una gara2 vinta nettamente a Savona i fortitudini hanno compiuto l’impresa di soffiare la promozione ai genovesi proprio sul loro campo, vincendo con un solo canestro di scarto nella gara3 disputata alla Crocera il 2 giugno, in una cornice di pubblico molto bella e calda!

Complimenti a coach Morando e ai suoi ragazzi, che ora possono pensare a come presentarsi l’anno prossimo di nuovo sul palcoscenico della D! Ma anche per coach Brovia e i suoi, sconfitti in finale proprio sul filo di lana, credo si possa parlare di una grande stagione.

Complimenti ai promossi, ai non promossi, ai rimandati…qui non ci sono bocciati! Ci si riprova semmai l’anno prossimo!

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, Prom M | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Imperia Riviera dei Fiori promossa in C Silver!

Posted by superbasketball su 6 giugno 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa finale promozione della D Regionale è terminata a gara2, con la promozione in C Silver dell’Imperia Riviera dei Fiori, che si è imposta al Cogoleto, comunque valido avversario, anche sul parquet del Paladamonte!

Una gara2 che gli imperiesi (Borgna 14, Giulini 12) hanno saputo portare a casa nell’ultima frazione, dopo che i ragazzi di Dellarovere (Gorini 25, Guida 11) avevano giocato alla pari per tutta la partita, potendo quindi sognare di agguantare il pareggio. Negli ultimi 10′, affrontati partendo dal 58 pari, i cogoletesi sono stati però tenuti a stecchetto dalla difesa imperiese, che ha dato la possibilità ai ragazzi di coach Risso di prendere il vantaggio decisivo e di vincere con 7 punti di scarto che significano promozione!

Complimenti alla società ponentina, che l’anno scorso la promozione l’aveva solo sfiorata dovendo arrendersi all’Alcione di Gaiaschi, e che invece quest’anno, pur avendo fatto una regular season non brillante, ha avuto il merito di portare ai playoff un gruppo che evidentemente “ne aveva di più” degli altri. Come sempre nelle promozioni, e proprio l’Alcione sta lì a indicare la difficoltà, il “bello” sarà ora attrezzarsi per la prossima stagione, una sfida certamente impegnativa! Per il momento forse è il caso semplicemente di complimentarsi e di lasciarli un po’ festeggiare!! Bravi!

Due parole sul Cogoleto, che se avesse fatto il miracolo avrebbe rappresentato davvero un estremo, essere promossi essendo entrati da noni nella griglia playoff. Forse il mix era particolarmente adatto ai playoff, fatto sta che gli sconfitti hanno meritato comunque di arrivare sin lì, perché magari una partita si può vincere per eventi fortuiti, ma due serie no. E’ mancato il punto in quella di finale che avrebbe mitigato lo sweep, ma sicuramente i ragazzi devono essere orgogliosi di esserci stati, in finale. Altri si sono persi per strada.

Si chiude dunque questa D pazzerella, con tanti risultati difficilmente prevedibili, la bella storia della Pro Recco raminga e promossa, e quella di una finale playoff tra squadre esplose in postseason che poi ha premiato Imperia; e col saluto all’Albenga che scende al piano di sotto e, spoiler ma ne parlerò a breve, cosa che peraltro ho già fatto su Facebook (ho già detto che vi conviene mettere il like alla pagina su Facebook e se non ce l’avete, di avercelo? 😉 ), una Fortitudo Savona in entrata da sotto e un Alcione in ritorno da sopra.

Appuntamento, al di là dei movimenti di mercato che, sapete, per mia complessione tendo a non seguire, a fine estate per la nuova stagione!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Imperia fa suo il primo round della finale promozione con Cogoleto

Posted by superbasketball su 30 maggio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa finale promozione della D Regionale, che manderà in C Silver nella stagione prossima una tra Imperia e Cogoleto, è partita domenica alla palestra Maggi con la vittoria in gara1 dei padroni di casa, che ora possono andare a Cogoleto con in mano il matchball.

Una partita che gli imperiesi di coach Risso (Giulini 21, Fossati L. 16) hanno condotto praticamente dall’inizio, lasciando a debita distanza gli ospiti. Il massimo vantaggio della squadra di casa ha sfiorato il ventello, ma la reazione dei ragazzi di Dellarovere (Gorini 18, Ciarlo 17) non è mancata, tanto che alla sirena finale il divario è stato poi di solo 7 lunghezze.

In una D pazzerella come quella di quest’anno non scommetterei troppo sullo 0-2 diretto a Cogoleto, anche se i ragazzi del Riviera dei Fiori hanno dato l’impressione di avere la qualità per tenere a bada, almeno un po’, anche gli elementi più avvezzi alle partite di questa importanza nella squadra avversaria, come Ciarlo e Gorini: al PalaDamonte però potrebbe essere un’altra storia. Chiaramente, se gli imperiesi usciranno indenni da gara2 (palla a due domenica 4 alle 18), potranno festeggiare la promozione; altrimenti ci sarà ancora la bella, sempre ad Imperia, per cui il vantaggio è consistente e sta ai cogoletesi rimettere la palla al centro!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Imperia e Cogoleto si giocheranno la promozione!

Posted by superbasketball su 27 maggio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale assegnerà la seconda promozione dopo una finale playoff che metterà una contro l’altra due squadre che in regular season erano finite piuttosto distanti dalla vetta e dalla promossa diretta Pro Recco: l’Imperia RIviera dei Fiori, settima a 10 punti dalla capolista, e il Cogoleto, addirittura nono a 13 punti di distanza (ma con 3 di penalizzazione). Direi che questi playoff sono stati abbastanza imprevedibili!

Mercoledì infatti in gara 3 i ragazzi di coach Risso (Berra, Borgna e Fossati L. 12) hanno conquistato in casa il punto decisivo nei confronti della Pallacanestro Sestri (Colangelo 18, Idili e Lando 10), che ha tenuto duro sino all’ultimo quarto, anzi agli ultimi minuti dell’ultimo quarto, malgrado l’espulsione di coach Mariotti e del dirigente Papaleo per proteste nella seconda frazione. Gli imperiesi hanno dato i colpi del ko e hanno poi anche un po’ dilagato a partita decisa. Si ferma la corsa dei sestresi, che, ricordo, a loro volta in campionato erano arrivati ottavi, ma che nei playoff hanno dato forse il meglio, quando contava. Bravi e ripravateci, dato che era la prima volta in questa serie è senz’altro una stagione iperpositiva. Quanto al Riviera, ora deve subito rimboccarsi le maniche, ma arriva anche questa volta alla finale col vantaggio del campo (l’anno scorso però con l’Alcione non servì a nulla): domenica alle 19 alla Maggi si gioca già gara 1 contro il Cogoleto!

Proprio i ragazzi di coach Dellarovere hanno fatto il colpo più eclatante, eliminando dopo Valpetronio (2a in stagione) anche Diego Bologna (sesta), andando a vincere al PalaPapini. I ragazzi di casa (Cirillo L. 15, Giachi 14) hanno giocato alla pari i primi 2 quarti, poi il loro gioco si è involuto nel terzo tempino e coach Grassi non ha potuto fare altro che osservare gli ospiti (Ciarlo 22, Bruzzone 17) prendere il largo e chiudere con largo margine la partita e la serie. Peccato per gli spezzini che negli ultimi turni hanno giocato davvero troppo a corrente alternata, e questo è spesso pericoloso, ma che, come nel caso della Pallacanestro Sestri, erano all’esordio nella categoria: quindi gli aspetti positivi devono prevalere sulla delusione della conclusione. Il Cogoleto invece compie la seconda “impresa” in fila, e ora proverà a conquistare la promozione dopo aver avuto la certezza di fare i playoff solo all’ultima giornata: sarebbe certo un evento singolare!

Come detto, si torna in campo subito: alla Maggi, domenica prossima al Paladamonte e poi l’eventuale bella il mercoledì successivo ancora ad Imperia. In palio un posto in C Silver!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS CAMPIONE LIGURE! 3-1 in una gara 4 dominata nella seconda parte

Posted by superbasketball su 22 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCapolinea! La C Silver si è conclusa ieri sera con la vittoria, stavolta netta e in quindi ancor più meritata, del CUS Genova, che pertanto si laurea campione regionale 2016-2017 e acquisisce il diritto di giocarsi la chance promozione nel girone di spareggio interregionale che inizierà tra un paio di settimane!

Se eravate ieri sera al PalaCUS, e c’era tanta gente, o se avete seguito la mia diretta testuale su Facebook, la notizia e quanto vi racconterò adesso naturalmente sono tutte cose che sapevate già. Se seguite il basket ligure anche solo su Facebook penso che sappiate anche in questo caso già tutto. Beh, qualcuno che non saprà nulla ci sarà, possiamo aiutarlo nelle prossime righe.

E allora torniamo alle 20.44 di ieri sera, un attimo prima che si schierino in campo le squadre: la Tarros arriva a gara 4 con la classica situazione delle spalle al muro, un solo risultato utile e tra l’altro con una gara 3 persa in volata ma senza aver mostrato, fatto peggiore, la voglia degli avversari, mentre il CUS dall’alto del 2-1 conquistato e con il morale a 1000 riesce in extremis a giocarsi anche la carta Mangione, che fa il riscaldamento per la prima volta dopo 6 partite saltate (tutta la semifinale e le prime 3 gare di finale), senza allenamento nelle gambe e con una specie di bendaggio rigido. Al via è la squadra spezzina, come doveva, a prendere l’iniziativa, ma Pansolin dopo l’iniziale 0-4 ha subito fermato il gioco con il timeout. Mossa utile perché i cussini sono subito risaliti al 5-4 e poi al 10-7 dopo una tripla frontale di tabella di Bigoni; ma la reazione spezzina con Visigalli e Kuntic permetteva ai ragazzi di Padovan di stare davanti alla prima sirena sul 12-15. Punteggio bassino. Alla ripresa, la Tarros dava il meglio: Visigalli, poi Kuntic, e le triple di Russo e ancora di Visigalli scavavano un vantaggio di 9 punti (14-23) che, pur essendo solo il 13′, potevano far presagire un andamento della gara favorevole agli ospiiti. Invece…merito anche di CUS che ha proseguito senza stravolgere il proprio gioco, ma i bianconeri hanno a loro volta invece un po’ smesso di giocare, affidandosi alla propria capacità di tiro. Il risultato è stato che i biancorossi con una bomba di Dufour e 6 consecutivi di Macrì costringevano Padovan al timeout sul 23 pari; l’inerzia era però completamente annullata in soli 3′ (ho dedicato a questo un filmatino di highlights su Facebook). Sul finale di quarto faceva il suo ingresso in campo Mangione, dimostrando di poter stare in campo pur dovendo davvero stringere i denti. Proprio lui lanciava la “preghiera” (non a segno) sulla sirena e rientrava per primo (zoppicante) negli spogliatoi, col punteggio di 31-30 per il CUS. Menzione d’onore per lui, che ha dato il contributo anche nei minuti successivi. Era probabilmente importante per gli spezzini ripartire al meglio nel terzo quarto; e invece, dopo il sorpasso firmato Pipolo dapprima si andava avanti senza violare le retine per un po’, poi era Bigoni a colpire dalla lunga per il +2 interno, e poi ad innescare Dufour per il massimo vantaggio CUS sino allora (+4). Era Kuntic a riportare a livello lo score, ma qui la Tarros si fermava a lungo, e prima un fadeaway di Bigoni, poi un contropiede 3vs1 con Macrì a segno, e una nuova tripla del 7 bianco lanciavano i ragazzi di Pansolin e Taverna sul +7, con il pubblico genovese in delirio. Macrì e Mangione segnavano 3 punti dalla lunetta, poi Dufour piantava un altro missile di lunga gittata per un +13 che sembrava il de profundis per Santoni & C. CUS aveva anche la palla per il +15 nell’ultima azione del tempo, ma perdeva palla a metà campo e Pipolo limava a -11 il divario, riaccendendo un po’ la fiammella. La riavvivava ancora Visigalli a inizio ultimo quarto, ma arrivava il timbro pesante di Mangione, che segnava dall’arco, frontalmente, il suo tiro, un canestro importante anche mentalmente. Spezia non si arrendeva: con la tripla di Kuntic tornava a -8 (52-44 al 33′): in questa fase emergevano i singoli, con Dufour a intervallare i propri canestri con quelli di Visigalli, che firmava il -6, ma subito dopo era il cussino a riportare il vantaggio ad 8 lunghezze. Il pressing spezzino era asfissiante e i contatti moltiplicati, rendendo difficile il lavoro agli arbitri, ma è normale (tant’è vero che qualche fischio errato è venuto fuori, fisiologicamente). Col pressing si esaltava Pettineo, spesso liberato dai raddoppi (5 punti per lui alla fine). Si proseguiva, registrando nel frattempo un paio di assist da cineteca di Bigoni per Dufour (altro filmato di highlights su Facebook) e il divario in aumento sino all’ultimo minuto, affrontato da CUS sul +15. Partita ovviamente finita, pandemonio sugli spalti e abbracci in campo tra i biancorossi con tradizionale taglio della retina e premiazione con la coppa da parte di FIP Liguria, mentre i bianconeri lasciavano il parquet e la stagione a capo chino, dopo una partita discreta ma sfuggita nella seconda parte avendola forse avuta a disposizione nel secondo tempino.

IMG_3108CUS corona così un’ottima stagione, con qualche scivolone qua e là: a Sarzana (ma contro un’avversaria chiaramente complicata), a Sestri Levante (sconfitta che ha fatto perdere la testa della regular season), in gara 1 in semifinale in casa sempre con i ragazzi di Bertieri, e in gara 2 a Spezia in finale, più qualche gara vinta un po’ in extremis, ma sempre mostrando un po’ di quelle qualità di squadra che hanno poi permesso di arrivare sino in fondo, ovvero la capacità di continuare a giocare anche nei momenti difficili, e soprattutto negli uomini chiave la propensione ad uscire al di sopra degli altri nei momenti decisivi. Il tutto portando in panchina sempre da 2 a 4 ’99, un ’97 (Pettineo), e un ’96 (Vallefuoco), che secondo le loro possibilità hanno dato il loro contributo (Vallefuoco è stato a volte anche top scorer).

Dopo 3 anni dall’ultima vittoria in campionato quindi, quella ottenuta con un altro 3-1 ai danni di Sarzana a giugno 2014 e che aveva portato il CUS in C Nazionale, dalla quale poi è dovuto tornare due anni fa in C regionale per la cancellazione della categoria, i biancorossi hanno ora la chance, toccata l’anno scorso a Sarzana, di giocare per la promozione in B. La formula prevede l’inserimento dei genovesi in un girone a 4 (ce ne sono 3 in totale) contro Sardegna1 (Esperia Cagliari), Marche 1 (Janus Fabriano, come capitò l’anno scorso con Sarzana, o la vincente di Civitanova-Pisaurum) e Campania2 (in corso la finale tra Angri e Battipaglia). Il girone sarà su andata e ritorno e chi lo vince sarà promosso in B, mentre la seconda classificata avrà ancora un gironcino di spareggio con le altre 2 seconde degli altri gironi, e la terza classificata sarà eliminata ma le altre due saranno promosse. Ne passano quindi 5 su 12 in totale, il che non è nemmeno poco, ma comunque mi aspetto che la competizione sarà molto forte. In fondo, la stessa Sarzana l’anno prossimo aveva cominciato bene ma finì poi con solo 2 punti all’attivo, ben lontana dal rischiare di salire. Sarà anche un finale di stagione dipendioso, sia come energia sia come puri costi (basti pensare alle 3 trasferte decisamente lunghe!).

IMG_3116In ogni caso, bravissimo CUS, gran campionato e playoff ancora migliori; in subordine brava la Tarros, anche se questa finale l’ha giocata a mio parere “sotto livello” (credo parere condiviso dallo staff tecnico bianconero). Menzioni per Sarzana, che questo CUS è riuscita a batterlo due volte in stagione, unica a farlo in viale Gambaro, e per Vado, che con la sua energia e qualità giovane tutto sommato anche in finale non avrebbe sfigurato. Appuntamento per tutti (tranne CUS, diciamo) al via della nuova stagione, dove dovremmo avere Pro Recco al posto di Alcione Rapallo, e vedremo chissà quale altra squadra proveniente dai playoff di D.

Ecco anche l’integrale di gara 4 (se volete utilizzarne parti se non per uso personale per favore chiedetemelo prima almeno) e le foto dell’album di Flickr. In coda, gran parte dei festeggiamenti di fine partita!

E forza CUS per gli spareggi!!!

2016-2017 C Silver finale G4 CUS-Tarros

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Il CUS in vantaggio dopo la vittoria in gara3: stasera si gioca il matchpoint in casa in gara4!

Posted by superbasketball su 21 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaMercoledì sera gara3 della finale di C Silver ha rotto l’equilibrio, almeno dal punto di vista del punteggio nella serie, dato che sul proprio parquet i biancorossi del CUS hanno saputo domare la Tarros, e stasera, sugli stessi legni, avranno addirittura a disposizione il matchpoint per chiuderla anzitempo sul 3-1!

Se gara 2 aveva avuto un andamento piuttosto monocorde e privo di speranze per i genovesi, gara 3 è stata piuttosto diversa. Per tutta la partita le due squadre si sono rincorse con vantaggi mai superiori ai 6 punti! Dai blocchi di partenza era partita leggermente meglio la squadra di Padovan (Kuntic 18, Visigalli 17), che sul 4-10 (tripla di Santoni) aveva ottenuto il massimo vantaggio, ma il CUS (Dufour 21, Macrì 17) non ha tardato a reagire e Bigoni ha segnato il pareggio a 10. La frazione ha visto avere la meglio i biancorossi, ma col minimo scarto (16-15). Nel secondo tempino per vari minuti le difese hanno prevalso, poi Bigoni (efficace per la verità più che altro a corto range l’altra sera) ha dato uno strappo e i genovesi sono saliti a +5. Anche qui non è mancata la reazione spezzina, coronata dal coast-to-coast di Coari per il 22-23. A metà quarto l’espulsione dello stesso Coari, dopo un contatto senza fischi con Pettineo e la sua reazione, stavolta fischiata dai direttori di gara. Il punteggio è poi rimasto in altalena, e la sirena di metà gara ha detto che si doveva andare a parlare negli spogliatoi in perfetta parità, quasi tennistica, sul 30-30. Al rientro toccava ancora alla Tarros vestirsi da lepre, salendo al +5: nel frangente un tecnico fischiato contro Pansolin non è stato sfruttato da Visigalli, e CUS è riuscito a limitare i danni, tornando sotto e chiudendo con un solo possesso di svantaggio la terza frazione (43-45). Ancora i ragazzi in canottiera nera a tentare l’allungo in inizio di 4° tempino, ma i padroni di casa, trascinati in questa frazione da Dufour (14 punti a referto negli ultimi 10′, andate a vedere il video su Facebook dedicato alla sua prestazione), hanno contenuto il distacco entro un solo possesso, per poi riagguantare gli ospiti sul 53 pari a 3′ dal termine. Qui cominciava un mini supplementare che doveva decidere il punto: il tutto però dopo l’uscita per falli di Santoni, mentre Bigoni riusciva a non commettere il suo quinto. Dufour attirava un antisportivo di Visigalli e lo trasformava, per poi aggiungere altri 2 punti da sotto, imbeccato proprio da Bigoni. Visigalli e Kuntic provavano a tenere a galla la barca spezzina, ma prima Macrì e poi ancora Dufour, glaciali, suggellavano la vittoria genovese dalla lunetta, col massimo vantaggio genovese raggiunto proprio dopo l’ultimo libero del 9 bianco.

Nei commenti del dopo partita ovviamente il risultato ha un peso preponderante: entusiasmo dal lato cussino, dove Pansolin e Taverna certamente non possono che gioire per una squadra che ogni volta sembra trovare energie insospettabili nei momenti critici (e ricordiamoci che Mangione ha già saltato ben 5 partite, di cui una sola persa dai biancorossi, gara 2 di finale) e per una situazione che stasera dà loro la chance di portarsi casa “tutto il cucuzzaro”, direi certamente contro il pronostico iniziale di settembre e anche di aprile; arrabbiatura notevole nello staff bianconero, che non ha visto durante la gara abbastanza da potersi dire di aver fatto tutto il possibile, e ora sa di non avere più margini d’errore. Alle 20.45 (arbitri De Angeli e Falletta) il PalaCUS stasera vedrà di nuovo incrociarsi le stesse squadre, ma stavolta i padroni di casa giocheranno per il ko, mentre agli spezzini la vittoria concederebbe “soltanto” di poter riportare la serie a casa per la bella. Auguriamoci che sia vibrante come e più di gara 3, e, magari complice anche il weekend incipiente, di fronte ad un pubblico ancor più numeroso: questi sono spot del nostro basket e non dobbiamo sprecarli! Chi può, per chiunque tifi, porti amici e conoscenti a vivere queste emozioni: credo che non essere trascinati sia difficile se ci si trova a condividere eventi di questo tipo. Ok, non è Cleveland-Golden State, ma per la Liguria sì!

Ovviamente io ci sarò e su Facebook (se ci siete e non avete ancora messo il like alla pagina, fatelo, così magari arriviamo a 500 ma soprattutto vi potranno arrivare le notifiche delle notizie che posto là, che sono più di quelle che trovate qui) cercherò di raccontarvela in tempo più o meno reale mediante un minimo di play-by-play testuale.

Sul canale Youtube mio (Braun1964) ho caricato ieri sera l’integrale di gara 3, godetene pure tutti (vi chiedo soltanto di chiedere prima se voleste utilizzarne degli estratti altrove, vista la fatica che faccio a fare queste cose). Ci sono anche alcune foto così, per completezza 😉 , su Flickr.

2016-2017 C Silver Finale G3 CUS-Tarros

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Dopo il pareggio Tarros, stasera al PalaCUS c’è gara3: snodo della serie?

Posted by superbasketball su 19 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDopo la sosta pasquale, torniamo a parlare della finale della C Silver, dato che devo ancora raccontarvi di gara2 e che stasera c’è gara3!

Se gara 1 aveva visto il CUS imporsi soprattutto mentalmente, gara 2 è stata abbastanza diametralmente opposta. I bianconeri di Padovan (Visigalli 17, Kuntic 14) venerdì scorso hanno saputo gestire la gara senza cali, approfittando di un roster cussino ancor più corto del solito (4 ’99 in panchina, essendo assente oltre a Mangione l’under 20 Pettineo), tenendo sempre in mano il manubrio e facendo il buco nel terzo quarto, chiuso con un ventello scarso di vantaggio sui genovesi (Dufour 13, Bigoni 11), che hanno accusato anche il quarto fallo di Bigoni. Lì, come spesso succede in queste gare che valgono comunque 1, la partita è sostanzialmente terminata, e c’è stato spazio per le rotazioni. 1-1 e palla al centro, se per centro si intende il centro del PalaCUS che ospiterà ora, come previsto dalla formula delle serie su 5 gare, gara 3 e gara 4. Stasera alle 20.45 Luca Rezzoagli e Tommaso Mammola, arbitri designati, alzeranno la palla a 2 di gara 3, e vedremo se il dominio mostrato dalla Tarros in gara 2 avrà cambiato l’inerzia della serie, o se il parquet amico, e magari il pubblico sulle tribune, saranno motivo per i ragazzi di Pansolin (che dopo gara 2 non si è mostrato preoccupato, avando ottenuto tutto sommato dalla “campagna” spezzina più di quanto il pronostico avrebbe concesso ai suoi) e Taverna di una ritrovata energia. Dal punto di vista teorico i cussini per vincere la serie avevano matematico bisogno di almeno una vittoria esterna, ed è arrivata subito: ma la serie si vince arrivando a 3, e allora questa gara dispari potrebbe essere il vero snodo della sequenza. Un 2-1 mette infatti chi lo subisce spalle al muro; CUS potrebbe ancora gestirlo in casa in gara 4 venerdì (stessa ora), ma per i ragazzi del presidente Caluri la situazione diventerebbe un po’ più rischiosa ancora. Peraltro c’è da ricordare che la squadra spezzina non a caso è stata capolista, ha sbagliato meno in stagione e negli scontri diretti con le migliori sino alla gara di febbraio a Genova non aveva mai perso.

A proposito, come aperitivo, totalmente analcolico, per stasera, su Facebook ho proposto una “spremuta” di quella partita: chi vuole può andare a berse…a vedersela! E’ piena di bei movimenti cestistici! Fermo restando che sul canale Youtube mio (Braun1964) trovate anche l’integrale, ovviamente, girato allora. Agli appassionati però consiglio di farsi vedere sulle tribune dell’impianto di Viale Gambaro, che siate di Genova o meno, che veniate per tifare biancorosso o bianconero (o “gufare” biancorosso o bianconero, pare che siano sport praticati 😉 ), potreste vedere un bello spettacolo. Lasciate perdere quella roba che si gioca stasera con i piedi, quella la rivedete quando volete in tutte le salse, questa poi siete costretti a guardarla su Youtube con le fastidiose riprese di un dilettante… 😉

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/F – Le due liguri eliminate nei quarti delle finali nazionali di Roseto degli Abruzzi: vince Battipaglia

Posted by superbasketball su 17 aprile 2017

A Roseto degli Abruzzi, poca fortuna ler le nostre due liguri nella Final Eight della finale nazionale Under 20 femminile. Girls Golfo dei Poeti e Cestistica Savonese sono infatti state entrambe eliminate nei quarti.

Discretamente sfortunata la Cestistica Savonese di coach Pollari: il tabellone l’ha messa di fronte a Battipaglia, già vincitrice l’anno scorso, che poi ha bissato il titolo con gran merito (e che settimana per la società battipagliese, prima il playout con la salvezza conquistata e poi il titolo italiano Under 20…). Le biancoverdi (Zanetti 26, Tosi 8) hanno perso nettamente, non prima di aver dato però abbastanza filo da torcere alle campionesse in carica. Peccato, ma brave comunque per averci creduto sino all’ultima frazione!

La Girls Golfo dei Poeti di coach Della Godenza e coach Gritti (Valente 13, Alesiani 12) a sua volta non è riuscita a imporsi sul San Raffaele Basket, che ha preso il comando delle operazioni e l’ha mantenuto per tutta la gaara, senza che le bianconere riuscissero a riavvicinarle sensibilmente. Anche qui, grande rammarico perché si poteva sperare in qualcosa di più, ma la partecipazione a questi ultimi atti abruzzesi del campionato vale comunque tantissimo!

In un altro quarto, fuori anche la Salerno della genovese Alice Ceccardi, eliminata dal Pordenone poi secondo.

Nelle semifinali, Pordenone ha regolato in volata il S. Raffaele, mentre Battipaglia ha travolto il Sanga Milano. Nella finalina, le romane hanno battuto a loro volta il Sanga, mentre le battipagliesi hanno trionfato sulle ragazze della Sistema Rosa, che hanno resistito per poco più di metà gara.

Complimenti comunque ancora a Girls e Cestistica per aver tenuto alto il vessillo ligure in questa categoria!!

Posted in Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS sorprende Tarros al Palasprint, domani sera già gara 2

Posted by superbasketball su 13 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDavvero una C Silver non molto prevedibile!

Ok, avevo premesso che questa finale poteva giocarsi sul filo dell’equilibrio, avendo visto ciò che era successo in regular season tra le due contendenti (una vittoria per parte con distacchi minimi) e l’andamento delle semifinali. Sono stato subito profetico (in patria!), visto che ieri sera al Palasprint ci sono voluti 45′ per dirimere gara 1, che ha visto imporsi il CUS Genova, che si è praticamente appropriato del fattore campo ai danni di una Tarros spentasi sul più bello.

A ben vedere anche la gara 1 di semifinale era stata problematica per i bianconeri, dato che i vadesi li avevano addirittura sorpassati a pochi minuti dalla fine: i ragazzi di Padovan però in quel caso avevano trovato la freddezza di risolvere tutto nell’ultimo quarto. Stavolta i bianconeri (Kuntic 30, Santoni 12) erano partiti bene, andando avanti di 12 dopo un quarto e addirittura di 16 nel secondo; ma il team di Pansolin e Taverna (Dufour 17, Macrì e Bigoni 14) viaggia evidentemente con i borsoni pieni di determinazione, perché non si è scoraggiato e ha continuato a giocare, con grande agonismo e andando anche a volte oltre le righe, prendendo tecnici e antisportivi. Ma l’atteggiamento ha pagato: prima hanno riportato lo svantaggio in singola cifra, e poi, nell’ultima frazione, è arrivato il pareggio. Parità che si è riscontrata sul 60 pari anche al 40′, costringendo all’overtime. E lì la Tarros non ha più combinato niente, mettendo a segno la miseria di 1 punto, mentre i biancorossi allungavano e alla fine potevano festeggiare uno 0-1 importantissimo perché ottenuto in casa del team del presidente Caluri. I cussini stanno giocando questi turni di playoff senza Mangione, fatto che per tutti gli avversari rappresenta potenzialmente un vantaggio e quindi un’occasione, ma che solo Sarzana, in gara 1, è sinora riuscita a sfruttare. Il gruppo genovese sembra aver trovato un’unità “speciale”, e riesce a sopperire all’assenza certamente importante con l’abnegazione e la concentrazione. In campo spezzino ci sarà ora poco tempo per riorganizzare tutto, capire quali sono stati gli errori commessi ieri sera, e preparare le contromosse, dato che Gara 2 si gioca già domani sera, stesso campo e stessa ora, ovvero le 20.30. Poi ci sarà la sosta pasquale, e Gara 3 e 4 saranno ancora di mercoledì e venerdì, ma al PalaCUS, per poi eventualmente tornare a La Spezia per la bella del mercoledì 26, se servisse.

E come afferma Pansolin, speriamo che queste due squadre diano spettacolo nel resto di questa finale, cominciando (continuando!) da domani sera!

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Cestistica campione regionale ligure!!! Ora il percorso spareggi per la A2!

Posted by superbasketball su 4 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ha decretato in modo abbastanza inequivocabile che la squadra campione ligure è proprio quella che ha dominato il campionato sin dalle prime battute, ovvero la Cestistica Savonese!

Niente centello nemmeno questa volta, ma è giusto, perché l’avversaria ancorché battuta largamente è sicuramente la più arcigna che potevano trovarsi davanti le biancoverdi: la Polysport Lavagna, anche davanti ai propri sostenitori, ha potuto però solo contenere le ospiti in gara 2, arrendendosi solo nel punteggio ma onorando la finale. Anzi, nel primo quarto le biancoblù hanno tenuto decisamente botta, e il punteggio è rimasto in bilico. Poi le ragazze di Pollari (Skiadopoulou 25, Aleo 18) hanno cominciato ad allungare, e il +15 dell’intervallo lungo rendeva decisamente ancora più ardua l’impresa per le ragazze di Daneri nella seconda metà di gara. Le biancoverdi non si fermavano e anche alla ripresa ricominciavano bene, allungando ad un ventello abbondante che permetteva loro di traguardare il successo finale, arrivato al 40′ con un sonante +28. Finale annunciata, vittoria forse altrettanto annunciata per un team che, al di là dei “nomi” del roster, ha poi dimostrato sul campo di meritarsi il titolo. Complimenti a tutte e complimenti alla società savonese, da coach Pollari sin su alla presidentessa Oggero!

Lavagna esce di scena dopo un campionato non “perfetto” (certamente non come quello savonese delle 22 vittorie in fila), ma comunque dimostrando anche nelle sfide di campionato con le campionesse di meritare la seconda piazza. Chissà: in altre formule, come poteva essere un girone misto Piemonte-Liguria tipo quello dell’anno scorso, magari le biancoblu avrebbero comunque trovato lo spazio per proseguire il cammino, dato che in passato le lavagnesi avevano fatto sempre bene nella competizione con i team di fuori regione. Brave comunque.

Tornando alle biancoverdi dei record, ora per loro la strada si fa un po’ più in salita. Gli spareggi per la promozione in A2 prevedono vari turni ad eliminazione diretta, a cominciare dalla sfida con la vincente del girone piemontese. Potrebbe essere il Teen Torino, che a una giornata dalla fine è avanti rispetto alla Cuneo Granda ma con gli scontri diretti a sfavore: staremo a vedere. Comunque l’andata dei quarti di finale (si gioca su 2 partite con differenza canestri e supplementari eventuali al ritorno) sarà nel weekend dopo Pasqua, con ritorno il weekend successivo. Poi eventualmente ci sarà la vincente di Toscana2-Marche1, e poi l’eventuale finale, ma non corriamo troppo avanti…

Per ora, ribadiamo i complimenti alla Cestistica Savonese per la sin qui trionfale stagione!

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Cestistica travolgente in gara1 della finale regionale

Posted by superbasketball su 29 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ha celebrato gara 1 di finale, e bisogna dire che se al Cotonificio in gara 2 non si assisterà a un drastico cambio di situazione, la serie sembra già, diciamo purtroppo per lo spettacolo, avere una pretendente fortissima alla vittoria finale. Forse non serve dirlo, ma questa, come da pronostici e da risultati della regular season, è la Cestistica Savonese.

Al PalaPagnini le ragazze di Pollari (Skiadopoulou 16, Moretti e Zanetti 15) hanno condotto la gara con buon vantaggio sino dalla prima frazione, con le lavagnesi (Fortunato e Principi 12) che non sono riuscite a contenerle a sufficienza, cosicché il punteggio è stato basso relativamente ai soliti centelli delle biancoverdi, ma con un divario già oltre la decina di punti dopo la prima sirena, che si è poi lentamente dilatato sino al +32 con il quale è stato siglato il referto giallo consegnato a coach Daneri (che ha commentato “noi semplicemente non pervenuti“). Ha funzionato abbastanza bene invece la difesa savonese, tenendo la Polysport a soli 35 punti segnati.

E’ chiaro che se sabato a Lavagna lo “spirito Poly” non si impadronirà totalmente delle biancoblu, spingendole ad una partita superlativamente diversa da quella di domenica scorsa, dopo il 2-0 (risicato nei punteggi per la verità) del campionato la squadra savonese potrà mettere in bacheca il titolo regionale ottenuto con un altro 2-0. Spalle al muro, la squadra di Daneri deve dare tutto, con lo spirito del “non succede, ma se succede”, sapendo che comunque la domenica successiva ci sarebbe da tornare in via Tardy e Benech per la bella.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Domenica al via la “finale annunciata”

Posted by superbasketball su 24 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile domenica inizia la serie finale, quella che tutti o quasi si aspettavano ad ottobre quando fu varato il campionato e furono chiari i roster. Le reduci dalla B dell’anno scorso erano le squadre favorite e sono arrivate in fondo, magari non nello stessissimo modo, ma entrambe brillantemente, diciamo.

Si parte nella tana della favorita delle favorite, ovvero al PalaPagnini, che ospita per la prima volta dalla sua denominazione una serie finale. In gara 1 la Cestistica Savonese proverà a mettere il primo timbro sul biglietto per gli spareggi, dopo avere tra l’altro conquistato in settimana la qualificazione alle finali Under 20 con tante ragazze dello stesso gruppo: ma avrà davanti a sé un’avversaria sicuramente all’altezza, cioè quella Polysport Lavagna che negli anni passati aveva fatto benissimo, meglio delle biancoverdi, sino ad accarezzare il sogno promozione.

In regular season le due partite disputate sono state entrambe vinte dalle savonesi: all’andata le biancoverdi avevano dilapidato un largo vantaggio finendo per vincere per sole 4 lunghezze, mentre al ritorno a Lavagna le ragazze di coach Daneri si erano arrese addirittura per un punticino. In entrambi i casi il punteggio è stato basso per gli standard della capolista, 54 e 55 punti segnati contro una media di oltre 90, a significare che la difesa biancoblu è stata efficace nel contenere la capacità realizzativa delle ragazze di Pollari. Entrambe hanno chiuso brillantemente le proprie semifinali sul 2-0, Lavagna soffrendo un po’ di più ma in parte è normale visto che giocava contro la terza classificata. non la quarta.

E così la palla a due che verrà alzata alle 18 in via Tardy e Benech darà il via a questa serie che deciderà chi tra le due potrà rappresentare la Liguria negli spareggi promozione, e provare ad avvicinare la A2. Sarà comunque durissima, ma un po’ attrezzate le nostre lo sono. Intanto vediamo chi vince il titolo!

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Coppa Italia A2/M – La Virtus Bologna con Tommaso Oxilia si aggiudica il trofeo

Posted by superbasketball su 5 marzo 2017

coppa-italia-a2Ok, ok, vi prevengo: non è entrato in campo in finale!

Però la coppa Italia di A2 Tommy Oxilia, l’ha potuta abbracciare, baciare ed alzare, e…invidia!! La sua Virtus Bologna ha battuto Biella per un punticino, e si è aggiudicata il trofeo in una gara combattutissima, oggi pomeriggio, dopo aver battuto Agrigento nei quarti (con 7 punti di Oxilia) e Trieste in semifinale (Tommy in campo per 6′).

Quindi, bravo Tommy che il tuo contributo l’hai portato, mettiti in bacheca questo trofeo e ti auguriamo che non sia che il primo di questo livello!

Ricordo che la Virtus Bologna al momento è anche in testa alla A2 Est…

 

 

Posted in A2/M, Eventi | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

A1/F – Martina Bestagno alza la Coppa Italia!

Posted by superbasketball su 27 febbraio 2017

E vai!

Prima di correre al raduno di Montegrotto Terme con la nazionale, che è in corso, la nostra “Best” si è tolta il lusso di festeggiare la sua Coppa Italia, vinta con la sua Famila Schio nella finale contro Lucca (e in semifinale superando la Reyer Venezia mentre le toscane avevano steso Ragusa).

Beh, una bellissima soddisfazione che si aggiunge allo scudetto dell’anno scorso, alla qualificazione ai quarti di finale dell’Eurolega di qualche giorno fa, ma anche alla coppa di A2 conquistata nel 2010, da MVP, quando era a Bologna a neanche vent’anni, battendo in finale la Virtus Spezia.

Brava la nostra Martina da Bordighera!

Posted in Campionati, Coppa Italia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: