SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Gara 1’

Prom/M – L’Athletic Genova vince la finale e sale in D, battuta la Fortitudo Savona campione in carica

Posted by superbasketball su 12 giugno 2018

Anche la Promozione ligure ha terminato la stagione e assegnato il titolo regionale, che dà anche diritto a disputare l’anno prossimo la D regionale.

Avevamo lasciato le due semifinali più o meno a metà.

Tra Fortitudo Savona e Olimpia Taggia si era andati a gara 3, perché Taggia aveva vinto a Savona e la Fortitudo era andata a vincere in gara 2. La decisiva gara 3 al PalaPagnini è stata vinta dai padroni di casa, che quindi in rimonta hanno eliminato i ponentini di coach Veneziano e si sono ripresentati ancora una volta alla finale regionale.

Più secca l’altra semifinale, in cui, contro il pronostico iniziale, quell’Alcione Rapallo di coach Gaiaschi che arrivava ai playoff da imbattuto. L’Athletic Genova di coach Bosio dopo aver vinto gara 1 a Rapallo si è ripetuta alla Crocera, e ha eliminato la testa di serie!

Si è quindi arrivati alla serie finale con i savonesi, vincitori anche l’anno scorso, a sfidare con il vantaggio del campo i genovesi. Gara 1 al PalaPagnini ha visto i ragazzi di Morando (Amedeo 26, Santi 23) prendere da subito un buon vantaggio e di fatto mantenerlo sino al termine, conquistando il primo referto rosa della finale e dando l’impressione dunque di poter bissare quanto fatto l’anno prima. Ma alla Crocera gara 2 ha avuto un andamento quasi perfettamente speculare, con i gialloverdi capaci di impattare la serie e rimandare tutto alla bella, ancora a Savona, domenica scorsa. Gara 3 è stata la partita più tirata, in cui però i savonesi hanno preso inizialmente un buon vantaggio, andando negli spogliatoi su un +12 che poteva indicare un andamento simile a quello di gara 1: dopo il riposo invece i genovesi hanno mangiato man mano il divario, arrivando a contatto e iniziando l’ultima frazione sul -2. Nella parte finale dell’ultimo tempino l’Athletic ha messo il naso avanti e i fortitudini non hanno trovato le soluzioni giuste per reagire, e pertanto i genovesi hanno espugnato il campo di via Tardy e Benech e festeggiato la promozione in D. Un nome evocativo per chi bazzica il basket genovese sale nel secondo campionato regionale, dunque.

Complimenti a coach Bosio e ai suoi ragazzi, che sono entrati nei playoff col quarto posto nel ranking ma hanno sconfitto oltre alla coriacea Pontremolese, quinta, nei quarti, sia la prima sia la seconda della griglia, a dimostrare di aver tutto sommato meritato la promozione dalla Promozione ( 😉 ) in questa seconda fase. I playoff come si sa sono croce e delizia del nostro sport, e in fondo tante volte arrivare nel modo migliore a queste ultime settimane della stagione è più importante di quanto succede prima…Certamente delusi i savonesi, che erano alla terza finale (con a questo punto due titoli) negli ultimi quattro anni, e questo significa molto: stavolta però il sogno si è infranto negli ultimi giri di lancette della bella sul parquet di casa.

E così si completa un discreto filotto da parte delle compagini genovesi (e della provincia) in questa annata: CUS Genova in C Silver, Pro Recco e Pallacanestro Sestri in D, Athletic Genova in Promozione. Non so da quanto non succedesse tutto ciò, bisognerebbe andare un po’ a rivedere, se ci riesco lo farò nei prossimi giorni: non so nemmeno se questo significhi davvero qualcosa, una sorta di rilancio delle sorti della pallacanestro nel capoluogo regionale. Comunque con la gara 3 di questa finale, iniziata alle 18.30 di domenica e quindi finita appena poco dopo la finale spareggio del CUS a Ferentino, possiamo dichiarare ufficialmente chiusa la stagione senior maschile 2017-2018. Complimenti a tutti, ovviamente ai vincitori, ma anche ai vinti, e in bocca al lupo alle retrocesse, Follo che scende in D e Sanremo che scende in Promozione. Sempre che qualcuno di questi verdetti non venga modificato dal “campionato estivo”… Il basket senior giocato tornerà comunque presumibilmente in autunno!

Promozione 2017-2018:

Annunci

Posted in Campionati, Prom M | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Amatori campione ligure e promossa in B regionale!

Posted by superbasketball su 2 giugno 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa finale di C Femminile, che si è disputata nel giro di un paio di settimane a causa del concomitante impegno dell’Under 18 Amatori nelle finali nazionali di categoria, ha visto proprio la compagine vadese imporsi sull’Audax San Terenzo, laurearsi campione ligure 2017-2018 e conquistarsi la promozione alla categoria superiore, la B femminile (e mò, c’è da vedere dove, ma questo è un altro discorso).

Per parlare di gara 1 dobbiamo tornare al 17 maggio, quando al Geodetico di Vado l’Amatori Savona in ha segnato a proprio favore il primo punto della serie. Le biancorosse (Lanari 17, Poggio 14) dopo un inizio non troppo favorevole, in cui l’Audax di coach Rossi (Canova 12, Bertella 7), anche con un po’ di zona, era riuscita a tenersi a contatto (-5 all’intervallo lungo), avevano cambiato marcia nella ripresa. Una seconda metà di gara in cui le ragazze di Dagliano e Faranna hanno lasciato alle spezzine solo le briciole, 3 punti segnati nella terza frazione e addirittura 2 nell’ultima, dilagando sino a un vantaggio irrecuperabile e lasciando spazio alle rotazioni, vista la trasferta incombente in quel di Battipaglia.

Di questa gara è stata trasmessa la diretta streaming, e la potete vedere dunque qui sotto.

.

Al rientro delle vadesi dalla Campania, si è potuta poi disputare gara 2, ovviamente a Lerici, lo scorso martedì sera. Al PalaBiagini il team biancorosso (Poggio 23, Lanari 14) è stato più continuo che in gara 1: partite avanti già dalla prima frazione, le ospiti hanno continuato ad allungare, sfiorando il ventello di scarto all’intervallo, e mettendo al sicuro la partita nella terza frazione conclusa sul +24. Nell’ultimo tempino l’Audax (Pescetto 14, Lucignani 8) ha ridotto un po’ il passivo ma alla fine sono state le pappagalline a festeggiare sul campo delle santerenzine, dove coach De Santis ha consegnato loro per conto della fip il trofeo di CAMPIONESSE LIGURI! Bravissime!

Certamente il coronamento di un campionato quasi perfetto delle biancorosse, dove il quasi è dovuto a una sconfitta tra le senior, quella di Marola in semifinale, a qualche partita magari giocata con un po’ di sufficienza durante la regular season, a qualche “peccato di gioventù” delle under vadesi, e alle sconfitte preventivabili con la Cestistica Spezzina che era “hors catégorie“, una Under 20 che anche per Amatori, largamente composta da Under 18 con l’aggiunta della 4 senior Dagliano, Demattei, Gatto e Lanari, era fuori portata. La vittoria comporta anche il diritto a disputare la B regionale, un innalzamento dell’asticella sia in termini sportivi, perché la faticata della Polysport Lavagna per salvarsi quest’anno certifica che non è una categoria banale, sia ovviamente in termini amministrativi e logistici, maggiori costi e maggiore impegno perché come sapete da noi la B non si fa da anni. Una bella sfida per le ragazze e per i coach. Vedremo!

L’Audax esce da questa finale con due sconfitte pesanti, è vero, in termini di divario, che fanno il paio con le due subite dall’Amatori in regular season, quindi pronostico confermato e nessun impresa in questo atto conclusivo: ma per le santerenzine di coach Rossi c’è l’orgoglio di essere tornate a disputare una finale dopo quella di due stagioni fa, quando si dovettero arrendere all’Ospedaletti, e pertanto anche per loro malgrado la sconfitta si può parlare di bicchiere ben pieno. Oltre alle vadesi infatti solo a Chiavari (nel girone e in semifinale) e nel derby con Marola sono arrivati referti gialli, quindi campionato ampiamente “roseo”.

Salutiamo qui pertanto il nostro campionato femminile regionale, e attendiamo gli sviluppi estivi per capire come sarà congegnata la C nella prossima stagione agonistica, rinnovando i complimenti all’Amatori per quella conclusa!

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Prom/M – Semifinali al dunque

Posted by superbasketball su 23 maggio 2018

Torno a parlare della Promozione perché il campionato è nella sua fase più calda, a un passo dalla finale, e quindi mi sembra giusto dare spazio anche a questa categoria che attrae gli appassionati in tutta la regione.

Come ricorderete i quarti playoff sono stati definiti in base ad un ranking omogeneo; in tre delle serie si sono registrati dei 2-0, in uno si è andati a gara 3.

L’Alcione Rapallo, prima del ranking, ha vinto 2-0 la sua serie contro il Meeting, in modo abbastanza netto, completando il 5-0 complessivo stagionale contro i genovesi. Analogamente la quarta della griglia, l’Athletic Genova, ha vinto a zero con la Pontremolese, quinta. Meno scontato l’altro 2-0, ottenuto dall’Olimpia Taggia che partiva dalla sesta posizione in griglia e invece ha eliminato il Basket Sestri. Sfida più equilibrata tra Fortitudo Savona, testa di serie numero 2, e Imperia, settima della lista: dopo la vittoria fortitudina in gara 1, il Riviera ha impattato in casa propria, e si è arreso ai savonesi campioni in carica solo in gara 3.

Le semifinali sono in corso, e soprattutto stasera si giocano due partite: una è una gara 3, e pertanto definirà certamente una delle finaliste, l’altra è una gara 2 che potrebbe non bastare.

La gara 3 è quella tra Fortitudo Savona e Olimpia Taggia. In gara 1 i taggiaschi avevano fatto l’impresa di espugnare il campo savonese (era però già successo nel girone…), in una partita che tra l’altro ha anche avuto pesanti strascichi per i padroni di casa, con la squalifica di coach Morando per 3 gare, di Vaira per 2, e dell’altro coach Alessi per una. In queste condizioni sembrava dura per i savonesi tenere viva la serie, e invece sono andati a rifilare quasi un ventello all’Olimpia in trasferta (anche questo era successo nel girone!), e hanno riportato tutto il pathos a casa, stasera alle 20.30 in via Tardy e Benech a Savona, quando ci sarà la bella tra i biancoblu e i ragazzi di coach Veneziano che deciderà la prima finalista del campionato. Bella serie di semifinale!

Un po’ più indietro l’altra sfida, tra l’Alcione Rapallo di coach Gaiaschi e l’Athletic Genova di coach Bosio. Si è disputata gara 1, ovviamente a Rapallo, ma anche qui è uscito un 2 un po’ inaspettato, visto che i ruentini erano sin qui imbattuti. I genovesi hanno ora una chance ottima, quella di ospitare l’Alcione, sempre stasera, alla Crocera, in gara 2, e di giocarsi in casa il matchpoint per andare in finale, il che sarebbe certamente contro il pronostico che vedeva favorita ovviamente la squadra di Gaiaschi, a sua volta chiamata a salvare la serie con un exploit in trasferta. Vedremo! Palla a due in via Eridania alle 20.15!

Promozione 2017-2018:

Posted in Campionati, Prom M | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – La finale inizia con la vittoria in gara 1 del Sestri, sabato Loano proverà a rispondere

Posted by superbasketball su 23 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa finale della D regionale è iniziata domenica con gara 1, al PalaFigoi, e il primo punto, dopo una gara combattuta, è andato ai padroni di casa. Il prossimo atto della serie è previsto alla palestra Guzzetti di Loano, sabato alle 20.30.

Per l’occasione SUPERBAsketball vi ha trasmesso la diretta su Facebook, come al solito con la mia cronaca, e stavolta con il commento tecnico di Andrea Ferrari, cestista genovese, colonna (piuttosto alta) dell’Ardita Juventus 1906. E infatti, qui sotto trovate il video integrale della gara.

La partita ha visto iniziare meglio gli ospiti, sulla spinta di alcune conclusioni da fuori, ma anche mostrando anche di poter sfruttare i centimetri loanesi sotto canestro, soprattutto con Poggi. Nel finale di quarto però coach Mariotti inseriva Zenobio e Niccolò Garaventa, che con 6 punti a testa permettevano ai sestresi (Zenobio 15, D’Acunto e Garaventa N. 14) di concludere davanti con il minimo scarto. L’attacco genovese non lavorava molto, ma comunque sull’inerzia della prima nella seconda frazione i biancazzurri sono riusciti ad accumulare un discreto vantaggio sui ragazzi di coach Ciccione (Giulini 17, Berra 16), poi ridotto ai 5 punti con i quali si è andati negli spogliatoi, con partita sempre aperta. Nella terza frazione dopo un inizio assolutamente sterile era Loano ad aprire le segnature accorciando, poi si andava avanti un po’ ad elastico, ma gli ospiti con 6 punti consecutivi di Poggi, apparentemente immarcabile nel pitturato (Idili era in panca per 4 falli) arrivavano a pareggiare. Nel finale di frazione i sestresi tornavano al +6 grazie al tiro pesante di Lando e a 2 liberi di Zenobio. Nell’ultimo tempino Sestri inizialmente scappava via sul +9, poi il vantaggio veniva ridotto gradualmente dai loanesi sino al pareggio: Volpi rubava ma pasticciava in contropiede, e dall’altra parte Garaventa segnava la tripla del nuovo +3 per Sestri. Loano non si scoraggiava e anzi con un contropiede finalizzato da Tassara i rossi passavano anche avanti, a 3 minuti e mezzo dalla fine: ma dopo essere salito sul +3 il team in rosso e giallo subiva D’Acunto, prima 2 punti del lungo ex-Santa e poi, dopo due errori dalla lunetta di Borgna, anche la tripla frontale del nuovo +2 interno a 1’45” dalla fine. Qui si spegneva il cronometro e doveva essere ripristinato il conteggio alla rovescia: per fortuna ci voleva relativamente poco, ma da lì in poi erano i padroni di casa quelli che sbagliavano meno, anche dalla “linea della carità”, e difendevano quel vantaggio che consentiva loro di aggiudicarsi gara 1, mantenendo il fattore campo. Loano, che ricordiamo ha perso qualche settimana fa un giocatore importante come Paolo Bussone, non ha demeritato, ma deve soprattutto guardare alle palle perse nei momenti topici (una per tutte il doppio palleggio esiziale nell’azione d’attacco a pochi secondi dalla fine che avrebbe potuto permettere il riaggancio) e alla percentuale di tiro deficitaria dalla lunetta (10/21 contro 19/30). Sestri ha trovato al momento giusto anche un minimo di precisione dall’arco; da encomiare la “garra” messa in campo specialmente da Zenobio, significativa soprattutto una sua stoppata in aiuto in uno degli ultimi assalti di Giulini, oltre ad aver subito ben due volte falli sul tiro da 3 nella partita!

Loano comunque ha mostrato di avere la possibilità di dire la sua, e magari forte del fatto di poter giocare gara 2 di fronte al proprio pubblico, sabato darà il possibile per pareggiare il conto e rimandare il tutto alla bella, che sarebbe prevista sempre a Borzoli domenica 3.

Ecco qui il link alla telecronaca diretta! Grazie ancora ad Andrea Ferrari!

.

Se la connessione alla fine durante la diretta del gioco non ha dato problemi eccessivi, è andata un po’ meno bene con le interviste del dopo gara ai due tecnici; in particolare quella a coach Mariotti è stata arbitrariamente stroncata dalla connessione debole e risulta purtroppo “monca”, nessun problema invece per quella con coach Ciccione.

.

.

Dunque appuntamento agli appassionati della D a sabato a Loano (mi raccomando, nella palestra di via Ugo Foscolo e non al palazzetto di via Matteotti!), dove Sestri proverà a far valere il suo matchpoint promozione, ma dovrà fare attenzione perché i loanesi in casa, sospinti da un pubblico notoriamente acceso, saranno ancora più temibili! Partita da 1X2!

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Amatori e Audax in finale! Si parte già domani a Vado

Posted by superbasketball su 16 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe semifinali di C Femminile si sono concluse con le belle, e pur con delle serie in fondo abbastanza equilibrate, specialmente quella tra Audax e Aurora, che è rimasta in bilico sino alla fine, la fiale è quella che mette di fronte le prime due squadre senior in regular season, ovvero Amatori e Audax. E la serie di finale, per creare la possibilità all’Amatori di mandare le sue ragazze (e i coach) alle finali nazionali Under 18, inizia già domani sera alle 21 al Geodetico di Vado!

Al Geodetico di Vado l’Amatori Savona in gara 3 ha approcciato la sfida decisiva con Marola nel modo migliore, partendo davanti e trovando le contromisure adatte alle caratteristiche delle ospiti. Le biancorosse (Lanari e Dagliano 15) hanno conquistato la finale specialmente nei due quarti centrali, nei quali hanno costruito un vantaggio difficilmente recuperabile (+16 a metà, +28 al 30′). Le ragazze di Martini (Mori 13, Morselli 7) hanno lasciato ancora qualcosina nella frazione finale, a gara già decisa, e per il team di Dagliano e Faranna si è aperta dunque la strada della finale che vale il titolo regionale (e il diritto alla B). Non è stata banale questa semifinale, per i doppi impegni delle vadesi e per la resistenza che Marola ha opposto, forte di giocatrici esperte con caratteristiche alle quali le amatorine mal si accoppiavano: un buon campionato dunque per le spezzine, che tra l’altro come società rientravano nella competizione senior quest’anno dopo alcune stagioni di assenza. L’Amatori ha perso l’imbattibilità, ma poco conta, ora, certo frammischiata con una finale nazionale giovanile forse altrettanto importante, comincia la serie finale, con il vantaggio del campo conquistato in stagione regolare.

A dispetto di una gara 2 persa nettamente, anche l’altra favorita dal campo, l’Audax San Terenzo, ha sfruttato questo vantaggio per chiudere a proprio favore la serie e avanzare all’ultimo gradino della salita. Le ragazze di coach Rossi (Pescetto 14, Bertella 10) hanno fatto valere la loro esperienza e malgrado percentuali di tiro rivedibili grazie alla difesa a zona 3-2 sono riuscite ad imbrigliare le ragazze dell’Aurora Chiavari (Comunello e Grigoni 11), impedendo loro sia le penetrazioni sia il tiro dalla lunga distanza. E così l’Audax ha tenuto dalla seconda frazione in poi un vantaggio non enorme ma sufficiente ad arrivare sino alla fine e festeggiare sulla sirena il passaggio del turno, in una serie decisamente combattuta, in cui non sono mancati gli episodi di contestazione e in cui gli attriti sono proseguiti anche dopo la sirena finale al PalaBiagini. Per l’Audax il coronamento di una stagione, ed ora la possibilità di giocarsi addirittura il titolo regionale, che per alcune delle ragazze santerenzine (Persia, Canova, Borghini e Gili) dovrebbe suonare familiare, perché facevano parte del gruppo dell’Antares Romito che si era imposta nel 2013-2014! L’Aurora di coach Straffi lascia il passo, ma il finale di stagione è stato molto positivo, con il terzo posto strappato al Marola, in progresso rispetto al quinto posto dell’anno scorso, non male.

Dunque ora la finale, con le molto giovani vadesi opposte alle più esperte santerenzine: nella prima fase si può dire non ci sia stata storia negli scontri diretti, con l’Amatori capace di vincere di 20 fuori casa e di 22 in casa, ma sono i playoff, anzi la finale dei playoff. Ogni tiro, ogni passaggio e ogni cambio difensivo ha un peso specifico enorme; e la pressione a volte deforma anche i valori. Vediamo che gara 1 sarà, mi si dice che ci sarà la diretta video su Facebook nella pagina Pallacanestro Vado, quindi potremo vederla tutti, anche chi non andrà al Geodetico. Gara 2 (tutte cose ufficiose perché sul server le gare non sono ancora state inserite) dovrebbe essere martedì 29 maggio a Lerici, poi non so, ma c’è tempo!

Un altra cosa importante su Gara 1, l’Amatori aderisce alla campagna per la raccolta fondi a favore di Davide Morana, l’ex cestista di Pool 2000 Loano e Cus di cui vi ho parlato un paio di giorni fa; quindi se sarete al Pallone non mancate di passare dove si potrà lasciare un contributo per questo ragazzo che è in un momento terribile. Grazie!

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Finale – Gara1

17/05/2018 – 21:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO (Serie 0-0)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS! 1-0, Spezia si arrende alle folate biancorosse. Mercoledì il secondo atto

Posted by superbasketball su 6 maggio 2018

Il CUS Genova e la Tarros Basket Spezia Club hanno iniziato ieri sera, lo spiego se foste scesi da Marte giusto stamattina, la loro serie di finale. Davanti a un PalaCUS finalmente e direi giustamente gremito, i biancorossi (Dufour 21, Zavaglio 14) hanno mantenuto il fattore campo battendo gli ospiti (Steffanini 20, Peychinov 14) con un 64-53 maturato in gran parte in un disastroso secondo quarto spezzino, ma in un incontro che ha tenuto comunque l’interesse alto sino alla fine grazie alla qualità delle contendenti e ad alcune giocate divertenti sul parquet del palazzetto genovese. Speriamo di avere una cornice simile, e una gara altrettanto interessante, anche mercoledì per gara 2!

L’inizio di gara 1 ha visto le due squadre equivalersi, colpendosi specialmente dall’arco con ottime percentuali: ben 6 le triple a segno nei primi 6 minuti. Un vantaggio del CUS di 4 punti veniva ribaltato dagli spezzini, che nella seconda metà del tempino tenevano il comando nel punteggio, arrivando al riposo sul 18-22. Ci si poteva immaginare una gara punto a punto, un po’ come erano state entrambe le gare di regular season, e in quella dell’andata Spezia era anche arrivata nel finale con un discreto vantaggio, per poi farsi sorpassare: invece la seconda frazione dei bianconeri, dopo un primo approccio alla pari, si è rivelata un piccolo incubo. In tutti quei 10′ i ragazzi di Padovan hanno messo a segno solo 3 punti, un canestro di Peychinov e un libero di Steffanini, mentre i cussini a metà quarto con un paio di penetrazioni di Bedini sorpassavano, e con una bomba di Dufour in transizione piazzavano il +6. Ancora il 9 biancorosso puniva la difesa spezzina in situazione analoga per il +9, poi Stefano Vallefuoco rubando a centrocampo concludeva con l’arresto e tiro per il +11 con sui si andava negli spogliatoi. Un secondo tempino che per gli spezzini ha rappresentato un fardello pesantissimo per il resto della partita. Bracci al rientro muoveva il punteggio spezzino dopo tantissimi minuti quando la squadra era già scivolata al-13, riportando i suoi al -9 con 4 consecutivi; poco dopo una bomba di Peychinov valeva il -8 e ancora il centro spezzino metteva il -6, ma un paio di bombe del -3 uscivano e allora era di nuovo CUS, che rubando palloni (la maggiore differenza statistica tra le due squadre di fatto, alla fine saranno 10 rubate a 5 per CUS, e le perse 8 a 17 a favore dei genovesi) tornava al +14 e poi con la terza bomba di Mangione al +15, poi limato da Steffanini dalla lunetta per il +13 di fine frazione. Quando nell’ultimo tempino Bedini imbustava la tripla in transizione del +15, con Bracci e Garibotto gravati da 4 falli, la partita cominciava a pendere in modo deciso verso i ragazzi di Pansolin e Taverna. I biancorossi scaldavano le tribune: Dufour stoppava Bracci, andava dall’altra parte e andava a segno dai 6.75 metri, Mangione con un chase down lebronesco andava a togliere i 2 punti a Steffanini che già stava pregustando il canestro, stampando la stoppata sul tabellone. Col passare dei minuti le speranze spezzine scemavano, e negli ultimi frangenti per entrambe le squadre c’era il tempo di togliere i residui “ne” dai tabellini, a risultato sostanzialmente acquisito. Punto in bacheca per il CUS Genova, le cui folate hanno man mano demolito le intenzioni degli ospiti, apparsi in difficoltà nel reagire nei momenti topici. Certo, fossero riusciti a rientrare ad un solo possesso di distanza nel terzo quarto, forse ci sarebbe potuto essere un finale più tirato e magari un risultato diverso; c’è da dire che non è un caso se con i genovesi questa Tarros, altrimenti (con l’eccezione di Chiavari e di qualche altra gara, come l’ultima ad Ospedaletti) travolgente, si ritrova sempre a dover stringere i denti, lottare, e spesso soccombere. Coach Padovan deve chiedere ai suoi un’altra resilienza per gara 2, che sarà mercoledì, stesso impianto genovese, alle 20.30. Poi si andrà comunque al Palasprint per gara 3 (domenica 13) e eventualmente gara 4.

Per chi no fosse al PalaCUS e non avesse seguito ieri sera la diretta video su Facebook che gli Dèi delle Connessioni 4G mi hanno concesso di fare, ecco qui qualche mia foto (davvero ai minimi termini oggi) e la diretta caricata su YouTube. Vi allego anche le due interviste effettuate a coach Padovan e coach iansolin (ma bisogna avere il cognome che finisce in consonante per allenare in una finale di C Silver? Ah no, due anni fa no, Bertieri e Martini, vabbé), ai quali vanno sempre i miei ringraziamenti per la disponibilità.

2017-2018 C Silver Finale G1 CUS-Spezia.

.

.

.

Appuntamento a tutti per mercoledì dunque, spalti o Facebook seguite però gara 2!

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Finale: sabato si apre il sipario al PalaCUS!

Posted by superbasketball su 3 maggio 2018

Se c’è un momento topico di questa C Silver, è la finale. Mancano al massimo 5 gare all’assegnazione del titolo regionale, prima di tutto, e del diritto a partecipare agli spareggi per la promozione in B. 5, o 4, o 3 gare, in cui si affronteranno quelle che si sono in effetti dimostrate davvero le migliori, da ottobre in qua, ovvero il CUS Genova e la Tarros Basket Spezia Club, citate rigorosamente nell’ordine che la regular season ha loro assegnato. Ordine che viene da due partite, andata a Genova e ritorno a Spezia, in cui la distanza tra le due squadre è stata mediamente di un possesso solo: +4 per i cussini in viale Gambaro, +2 per gli spezzini in via Parma. Partite che se volete potete anche rivedere qui sotto: la prima è nel formato che tenevo su YouTube sino a qualche mese fa, ovvero solo immagini, la seconda è ovviamente con la mia telecronaca.

CUS-Spezia – 21 ottobre 2017

Spezia-CUS – 14 gennaio 2018

.
E naturalmente c’è il pregresso dell’anno scorso, la finale della C Silver 2016-2017, vinta dal CUS 3-1 quando Spezia aveva il vantaggio del campo: vantaggio ceduto già in gara 1, vinta dai genovesi al Palasprint, poi pareggiata da gara 2, e che il CUS ha sfruttato per chiudere con gara 3 e 4 (queste le trovate sempre sul mio canale YouTube, se volete fare una “maratona C Silver”, come si fa per Star Wars quando esce un nuovo episodio) vittoriose davanti al proprio pubblico. Certo, non erano proprio le stesse squadre: però tanti dei protagonisti saranno ancora in campo, e le guide tecniche sono le stesse.

Stavolta il vantaggio del campo, dovuto a quel canestro segnato in più, o subito in meno, in regular season, è dei genovesi: e allora sabato al PalaCUS, alle 18.45, c’è già gara 1 (arbitri Falletta e Rigato). Una partita che l’anno scorso fu abbastanza decisiva, e che entrambe le squadre non vogliono sbagliare. Chi ci arriva meglio? Difficile dirlo, anche se bisogna notare che il ruolino di marcia dei bianconeri di Padovan nella seconda fase, e in semifinale, è stato immacolato: di fatto non perdono dalla partitaccia di Chiavari. Non si può dire lo stesso per i biancorossi, che hanno lasciato punti a Santa Margherita e a Vado. Ma non si può negare che il gruppo di Pansolin e Taverna, pur essendo cambiato rispetto alla stagione scorsa, anche quest’anno generalmente nei momenti davvero critici ha trovato quasi sempre qualcuno in grado di caricarsi la squadra sulle spalle, a rotazione. Dunque i pronostici sono veramente difficili da fare: le motivazioni sono forti per entrambe: ripetersi, prendersi la rivincita, ripresentarsi al cospetto delle squadre delle altre regioni, o provarci per la prima volta, scegliete voi qual possa essere la motivazione più forte, senza contare quelle personali dei giocatori. Ad esempio, i due marcatori più micidiali, Peychinov e Dufour, l’uno contro l’altro. Per fare un solo nome per quadra, ovviamente, altrimenti dovrei elencare i roster dei senior dei due team.

Intanto iniziamo dal primo atto, speriamo con un gran pubblico. Si spera di vedere l’impianto di Viale Gambaro una volta tanto pieno di appassionati, genovesi, spezzini e magari anche neutrali (anche i cosiddetti “gufi”, perché no 😉 ), perché parliamo del massimo della pallacanestro maschile ligure attuale!

Allora, tutti sugli spalti del PalaCUS! Ovviamente ci sarò anch’io, ovviamente riproverò la diretta video visto che da Ospedaletti è andata bene (ma nell’impianto genovese la connessione mi ha dato buca varie volte, quindi non contateci troppo, venite e non rischiate di restare senza 😉 ).

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Amatori e Audax, ma in gare 1 combattute!

Posted by superbasketball su 2 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe gare 1 delle semifinali di C Femminile si sono concluse con il classico 1-0 a favore delle squadre di casa, ovvero delle favorite e meglio piazzate in stagione regolare: ma in entrambi i casi le vincenti hanno dovuto sudarsi il punto, e ora con le gare 2 a campi invertiti è anche plausibile attendersi che non sia facile per loro portarsi via le serie con secchi 2-0. Dunque semifinali piuttosto equilibrate, il che è una buona cosa per questo campionato.

La prima semifinale giocata, venerdì scorso, è stata quella di Lerici, una gara finita con un solo punto di scarto a favore delle ragazze dell’Audax di coach Rossi (Bertella 12, Canova 11). L’Aurora Chiavari (Copello 15, Comunello 12) ha dunque combattuto sino all’ultimo, e la partita è stata anche abbastanza turbolenta, con vari episodi, soprattutto in un ultimo quarto molto duro in cui le gialloblu recuperando tornavano addirittura avanti e poi finivano di nuovo sotto. Nelle ultime azioni il mancato intervento del tavolo per interrompere il gioco per un timeout chiamato da Chiavari, forse però perché le chiavaresi avevano comunque rimesso la palla in gioco, scatenava una reazione della parte ospite. Nel convulso finale la spuntavano le padrone di casa, col minimo scarto che tuttavia nei playoff comunque “vale uno” quanto una vittoria con un trentello di scarto. Non è la prima volta che nelle partite tra i due team, e tra l’altro in stagione tutte le sfide sono state decise da pochi possessi di differenza, avvengono episodi che accendono gli animi: speriamo non sia il caso per gara 2, già domani sera a Chiavari, alle 20. Le ragazze di Straffi cercheranno di pareggiare i conti, ma le santerenzine hanno il matchpoint, e hanno più esperienza di playoff a questi livelli. Speriamo che sia una sfida equilibrata, interessante e… “liscia” anche per la coppia arbitrale!

Al Geodetico di Vado sabato scorso l’Amatori Savona e il Marola hanno dato vita ad una gara 1 affatto scontata, vinta poi dalle biancorosse di casa (Lanari 20, Demattei 14), ma non senza soffrire la prestazione delle spezzine (Morselli 21, Mori 15). Alle ospiti è riuscito in particolare l’obbiettivo di tenere fuori dalla partita Poggio, ma per fortuna di coach Dagliano altre hanno risolto un po’ la situazione. Le vadesi hanno preso un vantaggio non definitivo, ma sono poi riuscite, pur senza ammazzare la partita prima dell’epilogo, a conservare grossomodo quello stesso vantaggio sino alla sirena finale. Gara 2 si gioca a Marola domenica (tra l’altro le più giovani pappagalline erano come saprete impegnate sino a oggi nel concentramento Under 18 che le ha mandate alle finali nazionali): se il fattore campo si farà sentire (in regular season in fondo così era stato, perché l’Amatori sul campo spezzino aveva trovato la vittoria più risicata dell’intero campionato, solo +6, mentre la seconda peggiore è stato comunque un +20), e le maroline dunque progrediranno ulteriormente rispetto a quanto visto a Vado, allora per la pur favorita compagine del presidente Mazzieri sarà necessario uno sforzo supplementare per imporsi già domenica, oppure, in caso di prima vera sconfitta stagionale delle vadesi, dovranno tornare sul parquet di casa in gara 3 sabato 12. Una gara 3 che diventerebbe a quel punto davvero rischiosa (chiedere alle Under 18).

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
28/04/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA 66 – 58 (Serie 1-0)
27/04/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI 52 – 51 (Serie 1-0)

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 18:00 A. DIL. BASKET MAROLA – A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA (Serie 0-1)
03/05/2018 – 20:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO (Serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Loano batte Diego Bologna e va 1-0. Domenica le gare 2

Posted by superbasketball su 1 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella seconda gara 1 della D regionale, stavolta il fattore campo è stato rispettato, e Loano si è imposto sulla Diego Bologna. Domenica le sconfitte, My Basket e la squadra spezzina, cercheranno di riequilibrare i conti, e in caso contrario avremo almeno una finalista già qualificata.

A Loano dunque è uscito l’1: i biancorossi di coach Ciccione (Giulini 21, Borgna 12) sono riusciti a sopperire all’assenza per infortunio di Bussone, e ad imporsi sulla Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis. Bisogna dire che a metà gara gli spezzini (Lauriola e Petani 11) erano addirittura riusciti ad andare negli spogliatoi sul +1, dopo due quarti con esiti all’incirca speculari; al rientro in campo però i padroni di casa hanno tenuto a stecchetto gli ospiti, e piazzato un parziale micidiale che ha stroncato le speranze dei rossoblu, per poi mantenere il vantaggio, anche molto ampio, sino all’epilogo vittorioso. Dunque per una volta tra queste due squadre il fattore campo è stato rispettato! Ora si andrà al PalaPapini, tana degli spezzini, per Gara 2: la gara è prevista per domenica 6 maggio, alle 18.30. Sul proprio parquet la Diego Bologna non ha un grande ruolino di marcia, con 4 vittorie su 10 in stagione regolare, e la vittoria nei quarti con Cogoleto a portare a 5/11 lo score sin qui, in più come detto durante il girone i loanesi erano stati tra quelli vincenti in casa spezzina: ma i playoff sono i playoff, i rossoblu non vorranno certo lasciarli sul più bello senza tentare tutto, e credo quindi che sia certamente possibile attendersi tutti gli esiti, compreso appunto quello che riporterebbe a Loano il 13 maggio per la bella.

Sempre domenica 6, ma alle 21, al PalaFigoi si giocherà la gara 2 della serie più sorprendente di queste semifinali, quella in cui Pallacanestro Sestri ha dato un grosso dispiacere al pubblico della Crocera vincendo gara 1, e costringendo il My Basket a far visita all’impianto di Borzoli con un solo risultato utile. Come già sottolineavo, sarebbe davvero una beffa per i ragazzi di Brovia aver sfiorato la promozione diretta, e poi trovarsi fuori in semifinale: credo che il My le proverà tutte per riequilibrare la serie. I ragazzi di Mariotti d’altro canto possono giocare con un po’ più di tranquillità, ma d’altronde tornare in via Eridania in gara 3 avendo restituito l’inerzia ai favoriti dal pronostico sprecando il match point non sembra una prospettiva granché allettante. Sicuramente una gara ad alta tensione (sportiva) per la quale credo ci sia grande curiosità anche tra i non coinvolti. In caso di pareggio, gara 3 alla Crocera sabato 12 maggio.

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
24/04/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR 90 – 98 (serie 0-1)
28/04/2018 – 20:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS 69 – 48 (serie 1-0)

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 21:00 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO (serie 1-0)
06/05/2018 – 18:30 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC (serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Sorpresa, Sestri espugna la Crocera! Domani Loano-Diego Bologna

Posted by superbasketball su 27 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP Liguria“In questa categoria nei playoff i rischi restano anche quest’anno elevati anche per le meglio piazzate”. Così avevo scritto alla vigilia di gara 1 della semifinale della Crocera, ma mi riferivo alle due eliminazioni eccellenti avvenute nei quarti. Le mie parole però hanno trovato immediata conferma! Pazza D regionale.

In diretta video su Facebook (lo trovate linkato qua sotto, e sempre complimenti per il servizio!) infatti nell’impianto del ponente genovese si è consumata un’altra delle sorprese della D, dato che la Pallacanestro Sestri è uscita con il referto rosa dalla palestra di via Eridania, il fortino del My Basket. Il My di coach Brovia sinora ci aveva perso solo con Recco, ma in una gara da quasi 200 punti in totale si è dovuto arrendere ai ragazzi di coach Mariotti. I sestresi (Oneto 21, Lando, Zito e Garaventa N. 15) hanno trovato il vantaggio decisivo all’incirca a metà dell’ultima e decisiva frazione, quando il My (Calabrese 23, Macrì 19) ha perso il contatto, scivolando sino al -11, per poi limare molto ma cedere il passo ai determinatissimi ospiti, con un ultimo minuto lunghissimo in cui si sono segnati una ventina di punti, in cui i padroni di casa sono arrivati al -3 grazie a un gioco da 4 punti di Macrì, e poi riscivolati indietro con Oneto implacabile dalla lunetta. Ora l’ex capolista è, in modo poco prevedibile, spalle al muro, e in gara 2 domenica 6 al PalaFigoi dovrà raddrizzare questa serie che sta mettendo a repentaglio la sua intera stagione, o quantomeno il suo risultato finale. Dall’altra parte c’è l’occasione di fare l’exploit, che completerebbe di fatto l’eliminazione di tutte le migliori tre della prima fase dalla finale e proietterebbe i sestresi verso un epilogo addirittura col vantaggio del campo. Se il My impatterà, si tornerà alla Crocera sabato 12 maggio.

.

Domani a Loano in campo le altre due semifinaliste, i biancorossi di coach Ciccione e la Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis. Sono le protagoniste delle sorprese dei quarti, una ha eliminato il Villaggio 2-1, l’altra il Cogoleto addirittura 2-0. Avendo già sovvertito i loro pronostici nel primo turno, come ci si può fidare a farne uno per questa semifinale? In regular season i loanesi hanno fatto poco meglio, una sola vittoria in più degli spezzini; negli scontri diretti però il fattore campo è saltato in entrambe le occasioni, con uno sbilanciamento di appena 2 punti a favore del Loano. Equilibrio abbastanza spinto. E allora, sono i playoff, è un film a parte, contano le motivazioni, le energie, l’esperienza ma anche la sfrontatezza. Gara 1 dirà qualcosa, ad esempio se il fattore campo sarà davvero un fattore, però io qui mi giocherei l’1×2 se potessi. Ecco, stiamo a vedere; in ogni caso non credo che si potrà parlare di sorpresa chiunque si imponga, e da qui uscirà la squadra che in finale giocherà contro il fattore campo. Palla a due domani sera alle 20.30, poi si andrà al PalaPapini per Gara 2, sempre il 6 maggio, e poi capiremo se servirà la bella (13 maggio).

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
24/04/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR 90 – 98 (serie 0-1)
28/04/2018 – 20:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS  (serie 0-0)

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Tocca alle prime quattro

Posted by superbasketball su 26 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDopo che i quarti di C Femminile sono tutti finiti 2-0, il weekend ci porta alle semifinali, con la disputa delle gare 1. Sono rimaste le migliori quattro della stagione, le prime 4 della classifica avulsa delle squadre senior, e in palio c’è l’accesso alla finale. Là si assegnerà il titolo regionale e anche il diritto alla B (quale, si vedrà) per l’anno prossimo.

La prima semifinale a partire sarà quella tra seconda e terza classificata nella graduatoria senior, ovvero l’Audax San Terenzo e l’Aurora Chiavari. Entrambe sono reduci da quarti relativamente tranquilli, con il Blue Ponente le santerenzine e con la Sidus le chiavaresi, avversarie che soprattutto hanno dovuto arrendersi a causa delle basse realizzazioni, messe sotto entrambe con un netto 2-0. Ora lo scontro di semifinale promette di essere interessante, perché in stagione le due squadre sono 1-1 (ma +4 per Chiavari). Ls ragazze di coach Rossi hanno vinto all’andata, disputata il 9 dicembre a Lerici, con 6 punti di scarto; le ragazze di coach Straffi hanno invece vinto di 10 al ritorno, nella gara della penultima giornata disputata al Palacarrino il 18 marzo (partita che aveva acuto anche strascichi a livello disciplinare per due espulsioni ai danni della squadra ospite). Il vantaggio del campo per l’Audax porta la gara 1 a Lerici, dove alle 20.30 di venerdì si alzerà la palla a due della sfida. In palio un posto in finale: gruppo con più esperienza e fisicità sotto canestro per le padrone di casa, mentre le aurorine, che nel finale di campionato sono state capaci di agguantare il terzo posto grazie anche alla vittoria appena ricordata, proveranno a sovvertire il fattore campo.

Sabato invece al Geodetico di Vado, con inizio alle 19.15, l’Amatori Savona e il Marola daranno luogo alla loro prima battaglia di semifinale. Qui i pregressi in stagione sono chiari e parlano di un trentello rifilato dalle vadesi alle ragazze di Martini all’andata, e una vittoria invece abbastanza di misura al ritorno poche settimane fa: un 2-0 che, sommato all’imbattibilità stagionale delle “pappagalline”, non può che far pendere il pronostico nella direzione del team di coach Dagliano. Inoltre nei quarti l’Amatori ha decisamente avuto bisogno di poco per imporsi nettamente sul Villaggio in una serie che appariva già da prima segnata, facendo risultato pur con assenze importanti nel roster, mentre le maroline si sono sudate la qualificazione, dovendo andare al supplementare in casa e vincendo a Genova con l’Auxilium in un altro finale tirato (e contestato). Tutti indizi che farebbero pensare ad una semifinale con pronostico facile, ma i playoff sono i playoff, basta qualche episodio per far girare una gara a rovescio che in una serie breve può essere un problema grosso, e in più da parte vadese c’è il doppio impegno con l’Under 18 che si è qualificata per i concentramenti (brave!) e li gioca dal 30 aprile al 2 maggio, tant’è vero che gara 2 è prevista per il 6 e non per il 3 come nel caso della serie Audax-Aurora: sono impegni che possono consumare molte risorse fisiche e psicologiche. Parlerà il parquet!

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
28/04/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA (Serie 0-0)
27/04/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI (Serie 0-0)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Loano elimina il Villaggio; oggi inizia la semifinale My Basket-Sestri

Posted by superbasketball su 24 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale corre e macina vittime illustri! Dopo l’eliminazione del Cogoleto, nei quarti arriva anche quella del Villaggio, un’altra delle teste di serie (era la terza della griglia, Cogoleto era secondo), il che sembra affermare che malgrado sembrasse esserci maggior disparità di forze in campo rispetto all’anno scorso, in questa categoria nei playoff i rischi restano anche quest’anno elevati anche per le meglio piazzate. Ma non c’è tanto tempo per stare a fare filosofie, perché stasera si gioca già gara 1 di una delle semifinali.

Domenica tra Villaggio Sport e Basket Loano si è consumata dunque la seconda grossa sorpresa di questa postseason, con i ragazzi di Ciccione (Giulini 16, Borgna e Bussone 14) capaci di ribaltare fattore campo e pronostico ed estromettere i villaggini dalla corsa per la promozione, in una gara 3 in cui sono riusciti a fare la partita tenendo dietro i padroni di casa anche quando questi hanno cercato, nella terza frazione, di riportarsi a contatto. Saluta quindi la stagione il team di coach Terribile, che sul più bello manca l’accesso alle semifinali davanti ai propri tifosi; mentre per il Loano si tratta del riconoscimento fattuale di un miglioramento tangibile dalla prima parte del girone, quando si era ritrovato nelle zone basse.

L’accoppiamento ora lo mette contro l’altro “intruso” delle semifinali, la Diego Bologna, e grazie alla miglior posizione in classifica in regular season i biancorossi avranno anche il vantaggio del campo. Gara 1 è sulla carta prevista domenica 29 al palazzetto di via Matteotti, gara 2 dovrebbe essere a Spezia il 6 maggio, e l’eventuale gara 3 il 13 maggio di nuovo a Loano. Uso il condizionale perché l’assenza dell’ora di inizio (e di designazioni arbitrali) sul server FIP di solito indica che potrebbero esserci variazioni anche significative, delle quali vi darò ovviamente conto. Gli spezzini proveranno a fare un altro scherzetto anche ai loanesi; certo in ogni caso avremo in finale o la settima o l’ottava di regular season, un po’ come l’anno scorso quando ci arrivò Cogoleto (nono addirittura).

Oggi invece si inizia, in anticipo, l’altra semifinale, quella che mette una contro l’altra la prima della griglia, seconda classificata nel girone, ovvero il My Basket, e la Pallacanestro Sestri che si era piazzata quarta. Un derby che si preannuncia sentito e che presumo attirerà grandi folle sulle tribune della Crocera (stasera alle 20.30 per gara 1, il 12 maggio alla stessa ora per l’eventuale bella) e del PalaFigoi (6 maggio ore 21). Il My di coach Brovia sinora ha perso solo 2 partite (entrambe con Recco) e non fa mistero di puntare decisamente al massimo risultato, la promozione alla categoria superiore: ne ha i mezzi tecnici e organizzativi, e avrà senz’altro un grande sostegno dal proprio pubblico. In tutto questo i sestresi di coach Mariotti hanno probabilmente poco da perdere, e pur avendo perso in entrambe le occasioni in stagione contro i “crocerini” lo hanno sempre fatto senza imbarcare (6 e 7 punti di scarto): vengono da un’altra serie derby vinta nei quarti, avendo anche dato dimostrazione di poter essere chirurgici nei finali, come in gara 2 in via Cagliari, e proveranno a mettere in difficoltà un team che in stagione li ha sopravanzati di ben 16 punti, ma che in fondo in gara 1 dei quarti contro la nona si è imposto solo per 2 possessi. Auguriamoci che sia basket vivo, da playoff, e che sia uno spot per il movimento genovese che ne ha bisogno!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – I risultati delle gare 1 di semifinale rispettano i pronostici

Posted by superbasketball su 23 aprile 2018

I playoff della C Silver sono partiti, e le gare 1 hanno di fatto consegnato il primo punto a CUS e Tarros, ovvero le due squadre maggiormente indiziate per l’accesso alla finale, ancora da ottobre scorso. Però, se domenica pomeriggio a Spezia l’andamento è stato abbastanza lineare, sabato sera a Genova invece la partita è stata piuttosto imprevedibile nel suo decorso.

Se si guardano due soli dati, il 18-0 dei primi minuti (o anche il 33-7 del primo quarto) e il +13 finale a favore del CUS, senza altro sapere qualcuno potrebbe scrivere di una partita senza storia, dominata dai genovesi, magari concedendo qualcosa nel finale agli ospiti. Non è questa la sintesi corretta però! Dopo la partenza choc per i ragazzi di Lupi (Generale 23, Colombo 15), incapaci di trovare la retina per lunghi minuti mentre il quintetto biancorosso (Bedini 25, Mangione 19) sforacchiava il loro canestro specialmente dai 6.75 metri (nel primo quarto 7 triple per il CUS, su 8 tentate, con 13 punti già per Dufour e 11 per Bedini), Ospedaletti non si è arreso: incassato il -26 della prima sirena e scivolati sino a un tremendo 36-7 nel secondo quarto (tra l’altro, fatto singolare, commettendo soltanto un paio di falli sin lì), di fatto da lì è cominciata una “sottopartita” in cui gli orange hanno ritrovato sicurezza, anche grazie agli accorgimenti tattici difensivi, e hanno recuperato, sfruttando soprattutto Colombo nella rimanente parte del secondo tempino. Ridotto il divario nella prima metà al -21, nella terza frazione Ospedaletti ha ottenuto da Generale i primi colpi a segno dall’arco, e sfruttando un po’ di calo genovese, con l’attacco cussino imbrigliato dalle zone orange, ha limato e limato, arrivando al -7 e poi -8 a fine quarto. Nell’ultima frazione c’era quindi la possibilità di assistere al completamento della rimonta, ma i genovesi sono rientrati con maggiore furia: Bedini metteva a segno un and one, poi Mangione iniziava la sua parte di show, 4 bombe a segno consecutive, e inerzia riconquistata malgrado la resistenza degli ospiti, con Generale e Revetria a segnare comunque 3 triple da parte loro. La frazione era piuttosto “maschia”, con molti contatti al limite, come normale nel playoff. In questi minuti però il CUS ha man mano fiaccato gli avversari, riportandosi in doppia cifra di vantaggio e riuscendo a tenerli dietro sino alla conquista del punto d’apertura della serie. Complessivamente una buona vittoria per i biancorossi (che nella serata sono stati mortiferi dall’arco, 16/35 complessivo – grazie del dato coach! – ma nel primo e nell’ultimo tempino le percentuali sono state superlative, 7/8 e 6/11 rispettivamente, tutt’altra prestazione rispetto a quella di Vado, ad esempio), ma quella rimonta ospedalettese sicuramente darà ai ragazzi di Lupi la possibilità di guardare in settimana a gara 2 in via Isnart come a una concreta possibilità di pareggiare i conti. Come dicevo, nella “sottopartita”, Ospedaletti ha vinto di 5, e se isolassimo il periodo in cui sono arrivati a -7 partendo dal -29, addirittura di 22, confermando di non essere in semifinale per fare semplicemente da “sparring partner“.

Ecco qui le mie foto e il video integrale commentato in diretta, nonché le interviste che, in diretta anche video su Facebook, mi hanno concesso i due allenatori, che ringrazio per la disponibilità!

2017-2018 C Silver SF G1 CUS-Ospedaletti

.

.

Domenica si è giocata l’altra semifinale, che purtroppo non ho potuto vedere personalmente. Al Palasprint si sono imposti abbastanza nettamente gli spezzini (Garibotto e Steffanini 14), che dopo una prima parte di gara equilibrata, in cui Vado (Cerisola e Anaekwe 10) era anche stato davanti nei minuti iniziali, hanno cominciato a costruirsi un vantaggio che nei parziali è lievitato gradualmente sino a raggiungere il ventello a metà partita. Un po’ meglio per i ragazzi di coach Dagliano (Samuele, per l’occasione in assenza di coach Costa “promosso” a primo allenatore) dopo l’intervallo, quando sono riusciti a riportare il divario più verso i 10 punti; ma senza poi riuscire a concretizzare una reale rimonta, tarpata da due tiri pesanti di Canti in finale di quarto, per cui l’ultimo tempino ha visto i ragazzi di Padovan riallungare, e chiudere con tranquillità con il massimo vantaggio di 27 punti. Pronostico rispettato: Vado torna a casa sullo 0-1, e dovrà provare qualcosa in gara 2 al Geodetico se ci tiene a tener viva la serie. Gara 2 che però Spezia può giocare sapendo in ogni caso di poter far affidamento su gara 3 di nuovo in casa se ai biancorossi riuscisse di impattare. Soddisfazione per la prestazione in casa bianconera, con coach Padovan che chiosa così: “Abbiamo tenuto la giusta intensità difensiva per tutti i 40 minuti pur commettendo diversi errori. Adesso ci aspetta il secondo tempo a Vado, con forse un po’ di pressione in meno per noi e in più per loro“. Da parte vadese, commenta il presidente Emilio La Rocca: “Spezia ha confermato la propria superiorità, e noi che abbiamo difficoltà contro squadre così fisiche ed esperte. Comunque una partita importante per il percorso di crescita dei nostri under, come quella di ritorno in cui speriamo di opporre una maggior resistenza ed efficacia al tiro e ai rimbalzi“.

Settimana di lavoro per tutti dunque, in attesa di vedere se le gare 2 chiuderanno le serie, o se invece dovremo attendere il 2 maggio per sapere quali saranno le finaliste della C Silver 2017-2018.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport Lavagna soffre ma mette a segno l’1-0 su Lucca nel playout

Posted by superbasketball su 22 aprile 2018

La Polysport Lavagna (Bianchino 15, Donati 11) parte con una vittoria sudata nei playout e va sull’1-0 rispetto a Lucca. A una vittoria dalla salvezza.

Si era detto, che non sarebbe stato facile, e i 4 punti di divario tra le due squadre al 40′ sono lì a dire che in effetti non è stato facile davvero. Anche perché le lavagnesi sono partite ad handicap: “Approccio alla partita di bassissimo livello, siamo andati sotto 2 a 15, poi finalmente ci siamo un po’ sciolte e siamo andate all intervallo 33-30“, racconta coach Daneri. “Nel terzo quarto siamo riusciti a prendere una decina di punti di vantaggio che a fatica abbiamo tenuto fino alla sirena“, concedendo comunque qualcosa alle toscane. Ma tutto è bene quel che finisce bene, nei playoff l’importante è la fotografia del tabellone alla fine della gara, e basta un punto per progredire nella serie. Quindi brave, anche se non perfette: ma se così non fosse, magari in stagione non si sarebbe arrivati ai playout, direi. Certo non si può rilassare ora che basta un altro passo per ottenere l’obbiettivo, e ricocentrarsi subito perché già il 26 c’è gara 2. “Siamo 1-0 ma bisogna dimenticarsi velocemente di ieri sera e pensare a giovedì. Dobbiamo stare attenti perché quando alzano il livello fisico facciamo fatica a stare nelle nostre idee“. Però c’è il matchpoint, e sarebbe bene non sprecarlo: “Abbiamo una bella opportunità in mano, ma sarà necessario avere grande personalità e lucidità perché come sappiamo sono parecchio fastidiose“.

E allora, appuntamento a giovedì, alle 19, a Lucca!

Nell’altro playout Rifredi ha battuto Figline: in questo caso gara 2 sarà mercoledì, e se vincessero le fiorentine sarebbero pertanto le prime a salvarsi dalla retrocessione.

Situazione:

.

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport al playout: gara1 al Cotonificio contro Lucca, coach Daneri chiede massima concentrazione e qualità

Posted by superbasketball su 19 aprile 2018

La Polysport Lavagna si gioca la permanenza in serie B nei playout, ai quali è stata relegata da quartultima. Sabato al Cotonificio inizia la serie di “semifinale” contro Lucca, arrivata ultima, ovviamente con un po’ di favore del pronostico, ma coach Daneri predica prudenza, concentrazione, e anche però speranza:

Sabato inizia una serie playout contro Lucca che come dico sempre sarà davvero complicata, perché comunque in stagione non abbiamo mai avuto facilità a giocare con loro. Sono giovani ma organizzate e sono una squadra tignosa. Ci hanno sempre messo un po’ in difficoltà, sabato bisogna essere bravi ad interpretare la partita nel migliore dei modi e cercare di metterla sul piano che noi preferiamo. Sarà ad ogni modo una prova importante per noi, per capire il grado di crescita delle nostre giovani e per capire se davvero in questi mesi siamo riusciti a creare un nucleo vero e solido. Dopo la partita buttata via di San Giovanni mi aspetto una bella reazione dalle ragazze, mettendo attenzione e qualità in ogni possesso sia difensivo che offensivo. Speriamo bene!!“. Assolutamente, speriamo tutti che avvenga questo!

Vi ricordo che questi playout sono su due turni (semifinali e finale), che nell’altro playout si incrociano Rifredi e Figline Valdarno, e che la finale sarà disputata delle perdenti delle semifinali, e sarà la perdente della finale a retrocedere. Lavagna da quartultima è agevolata giocando il primo turno con l’ultima, potendo quindi sulla carta tirarsi fuori dai problemi se infila una buona serie contro le Spring.

Che dire delle avversarie? Come sapete Lucca ha la squadra in A1, anzi, l’anno scorso, per la prima volta nella storia, ha addirittura vinto lo scudetto, mica pizza e fichi. Le Spring sono la squadra satellite, una squadra giovanissima, che nel torneo ha collezionato 20 sconfitte e 2 sole vittorie, proprio contro Rifredi e Figline, le altre che giocano i playout, entrambe in casa. Contro Lavagna avevano perso di 9 in casa all’andata, e hanno perso, di 4, anche al ritorno, ma dopo essere state avanti sul parquet lavagnese anche di 17 punti, a confermare quanto detto dal coach biancoblu. Il girone lo hanno finito con tre sconfitte consecutive, l’ultima il 7 aprile in casa del Ghezzano. A dir la tutta, Lavagna ha fatto poco meglio.

Sabato si affrontano i due peggiori attacchi del girone; speriamo che quello lavagnese sia un po’ più ispirato e che la difesa faccia comunque la differenza. Serve il massimo sostegno dalle tribune per le ragazze, che hanno avuto una stagione decisamente tormentata dagli infortuni, e credo sarebbe davvero giusto che potessero riprovare l’anno prossimo in condizioni un po’ meno difficili. Chi può vada a fare un po’ di tifo!

Palla a due alle 20.30, forza Polysport!

Partite in programma:

B/F Toscana 2017-2018 – Playout – Semifinali – Gara1
21/04/2018 – 20:30 POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D. – LE MURA SPRING BASKETBALL
21/04/2018 – 20:30 A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI – A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE

Situazione:

.

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: