SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Gara 2’

C Silver – Gara 2 chiude tutti i quarti! Le semifinali sono dunque Tarros-Vado, CUS-Sarzana

Posted by superbasketball su 26 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaPlayoff di C Silver: spietate le prime 4, tutte le serie dei quarti si sono chiuse sabato sul 2-0, e le semifinaliste a quanto risulta dovrebbero già trovarsi per gara 1 del turno mercoledì sera. Come il pronostico avrebbe predetto, la Tarros ospiterà Vado, mentre il CUS se la vedrà con Sarzana, prima contro quarta e seconda contro terza.

Cominciamo, noblesse oblige, dalla capolista Tarros Spezia (Visigalli 27, Santoni 19): i bianconeri di Padovan non hanno sprecato il loro matchpoint a Chiavari, e dopo la sfuriata iniziale dell’Aurora (Dmitrovic 16, Costacurta 14), encomiabile nel rendere credibile la gara sino a dopo l’intervallo lungo, tanto da andare avanti anche di 8 lunghezze nella seconda frazione, hanno messo la freccia e rispettato il pronostico. I 20 di scarto finali sono la fotografia della differenza in campo, ma sono lievitati nell’ultimo tempino, quando i ragazzi di Marenco non ce l’hanno fatta proprio più. Salutiamo i gialloblu, positivissimi nel portare a termine una stagione difficile da totali sfavoriti, una scommessa vinta. Magari meglio rischiare un po’ meno l’anno prossimo eh! Quanto alla Tarros, arriva alla semifinale e si ritroverà davanti un’altra gang di ragazzi, oggettivamente più temibile, quella dei biancorossi del Vado.

Neanche il CUS (Bigoni 25, Macrì 18) ha gettato al vento l’occasione, uscendo da via Isnart con il secondo punto e la qualificazione, anche se la preoccupazione maggiore è per il diametro della caviglia di Mangione, schiantatosi sul muretto laterale della palestra ospedalettese per intercettare un passaggio alto a partita virtualmente già conclusa: in forse la sua presenza nelle gare che arriveranno adesso. Come prevedibile gli orange (Cruz Salas 29, Rossi 19), senza pressioni, hanno approcciato molto bene la gara, scappando via anche sul +8, con Revetria e Cruz Salas a tirare la carretta davanti. I genovesi hanno ricucito, ma con percentuali rivedibili soprattutto dall’arco e anche alcuni errori non forzati da sotto, e anche la seconda frazione è stata sostanzialmente in equilibrio. La gara si è spostata verso i rossi ospiti dopo metà della terza frazione, in cui molti punti dei padroni di casa sono arrivati dalle mani di Rossi (4 triple e 14 nel tempino), mentre i genovesi si affidavano spesso a soluzioni spalle a canestro per poi sfruttare una ritrovata precisione da fuori sugli scarichi, quando dal 53 pari i cussini con un 7-0 hanno rotto il bilanciamento, per poi salire al -12 e chiudere il quarto sul +9. La spallata definitiva è arrivata all’inizio dell’ultimo tempino, con 4 punti di Bigoni e una tripla di Bedini (ispirato in molti frangenti, fondamentali ambedue i play genovesi) per il +16 che ha quasi ucciso la gara. Dopo l’infortunio di Mangione, la coltellata finale è stata la bomba frontale di Macrì per il +19, poi le ostilità sono sostanzialmente terminate e da ambo le parti si sono svuotate le panchine per far giocare tutti. Applausi per i ragazzi di casa di coach Lupi, ieri privi anche di Michelis, che hanno sviluppato comunque un’ottima gara restando in partita sin dopo il 30′, e che ora possono dedicarsi all’Under 20. Pansolin e Taverna incassano la qualificazione, che era chiaramente l’obbiettivo minimo partendo dalla seconda posizione di stagione, ma devono preparare una sfida con Sarzana per la quale uno come Mangione era importante.

Sapete che c’ero: ed ecco foto e video integrale della gara.

2016-2017 C Silver QF2 Ospedaletti-Cus
.

Pur senza Casini e con Dell’innocenti in panchina per far numero, il Sarzana di coach Bertieri (Jonikas 22, Salazar 17) è uscito indenne dalla palestra di via Lombardia, dove pure poche settimane fa era caduto il CUS, e ha eliminato il Sestri Levante (Garibotto 18, Calzolari 14) regalandosi l’accesso all’agognata semifinale proprio con i genovesi, da affrontare però con lo svantaggio del campo. I ragazzi di Canepa non hanno demeritato: pari dopo 10′, sotto di poco negli altri due parziali, i padroni di casa hanno tenuto botta sin lì, per poi soccombere alla determinazione degli ospiti, trascinati dai due stranieri Jonikas e Salazar. Giusto coronamento del campionato sarzanese, che non poteva certo fermarsi a questo turno, e che ora proverà a sovvertire il pronostico con il team cussino. Nei quarti si ferma invece la squadra sestrina, che ha fatto un campionato un po’ a corrente alternata, con ottime prestazioni e punti persi in giro (basti ricordare quelli dell’ultima giornata a Chiavari che sono costati il quinto posto) che non hanno permesso di andare oltre il sesto posto in regular season, sempre buono ma non d’eccellenza.

Un bel po’ di stress e fatica i ragazzi del Vado di coach Dagliano e Costa (Prato 28, Canepa 10) l’hanno sicuramente accumulata nel superare il blocco autostradale di ieri (niente a confronto di quello di oggi, peraltro), che li ha ritardati fino ad arrivare al palazzetto di Santa Margherita solo mezz’ora prima della palla a 2. L’inizio del Tigullio di Pezzi (Zolezzi 14, Diouf 11), forse anche a causa di questo, sembrava far pensare a una gara2 destinata a pareggiare la serie: i vadesi scivolavano sino al 20-9 interno nel secondo quarto. Poi gli ospiti mettevano il tappo al proprio canestro (25 punti subìti nei restanti 25 minuti) e gradualmente recuperavano, per mettere decisamente la freccia dopo l’intervallo lungo e lasciare decisamente dietro i sammargheritesi. 2-0 e Vado accoppiata con la capolista Tarros, mentre i tigullini si consolano con una stagione comunque positiva, con la solita squadra giovanissima.

La notizia che mi è stata passata è che le semifinali dovrebbero iniziare subito (per evitare un ingorgo di partite nella settimana dopo Pasqua), ovvero già mercoledì. Aspettiamo però a vedere l’ufficializzazione delle date delle gare 1! Di sicuro sappiamo che si giocherà al Palasprint e al PalaCUS…

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Gare 2 dei quarti: quanti 2-0?

Posted by superbasketball su 23 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaSabato sera la C Silver potrebbe avere i nomi di molte, se non tutte, le qualificate alle semifinali. Come sapete tutte le gare 1 hanno visto vincere le squadre favorite, e pertanto queste quattro squadre, ovvero le prime della regular season, hanno di fatto se possibile aumentato le percentuali di qualificazione a proprio favore .

La Tarros Spezia in realtà giocherà la gara 2 che chiuderà il programma, in quanto al Palacarrino di Chiavari si giocherà solo alle ore 21: il suo quarto sembra uno di quelli che più probabilmente potrebbe chiudersi subito. L’Aurora di coach Marenco, oltre a pagare dazio in termini di esperienza e abitudine a giocare partite a questo livello, è anche ai minimi termini come roster, e anche a La Spezia ha resistito relativamente poco alla pressione bianconera. Per coach Padovan la sfida maggiore è probabilmente quella di tenere i suoi concentrati, anche perché all’andata a Chiavari finì male, e dover anche solo giocare gara 3, magari vincendo comunque, sarebbe un allungamento del percorso piuttosto imprevisto. Quindi i bianconeri me li aspetto ben determinati a saldare il conto con i gialloblu, per i quali i playoff sono comunque un gran premio dopo una stagione iniziata con tante paure di non farcela.

Ad Ospedaletti arriva un CUS apparentemente piuttosto conscio dei propri mezzi, che ha avuto qualche inceppamento solo quando gli orange di coach Lupi hanno messo in campo il 100% dell’agonismo; non è bastato perché i biancorossi hanno poi reagito riportando la gara su binari più consoni, ma in via Isnart questo potrebbe essere lo spiraglio per avere una gara 2 contesa. Fermo restando che anche per i ragazzi di Pansolin e Taverna vale il discorso fatto qui sopra riguardo alla Tarros: il pronostico pende dalla loro parte anche sul parquet avversario. Ospedaletti non ha nascosto che l’aver raggiunto i playoff è probabilmente l’obiettivo di classifica migliore ottenibile, e che la crescita dei giovani al momento conta più dell’effettivo risultato in questa postseason, anche se scommetterei che se se ne presentasse l’occasione, vincere con i genovesi almeno in gara 2 varrebbe da “ciliegina”. Palla a 2 alle 18.

Avendo visto di persona la bolgia che può esserci in via Privata Lombardia quando Sestri Levante gioca gare di cartello, e sicuramente coach Bertieri conosce quella sensazione molto bene avendovi allenato per tre stagioni, se fossi nel coach sarzanese avrei preparato davvero molto bene la trasferta di Sestri (e così sicuramente è stato). Sia per la difficoltà in cui ci si può trovare quando si va sotto nella caldera sestrina, sia perché i ragazzi di Canepa già a Sarzana, almeno all’inizio, un po’ di sale nella serie l’hanno messo, soccombendo poi comunque, ma facendo un primo quarto “stimolante”. In ogni caso, in campionato Sarzana passò nella tana del Centro Basket, e se bissasse avrebbe entrambi i piedi in semifinale, pronta per CUS (o Ospedaletti, ovviamente). Anche qui la palla verrà alzata alle sei “de la tarde”.

Come è ragionevole trattandosi del quarto tra la quarta e la quinta classificata, la gara 2 di Santa Margherita probabilmente in un’ipotetica schedina del basket ligure è quella che si meriterebbe almeno la tripla. I biancorossi di Pezzi hanno perso a Vado pur senza essere travolti, anzi hanno tenuto in apprensione i biancorossi vadesi sino al termine. In casa i sammargheritesi devono trovare altri stimoli per tenere sotto, come in regular season, i ragazzi di Dagliano e Costa. Nei playoff basta un punticino sulla sirena per pareggiare anche una sconfitta pesante: questa nonlinearità permette di tenere vive le serie sino alla sirena definitiva dell’eventuale bella: vediamo se questa serie, oltre che sulla carta, sarà equilibrata anche nel punteggio, oppure se i vadesi sfrutteranno il matchpoint per chiuderla qui e volare a semifinale (risultato credo proprio “da firma” a inizio anno per i “pappagallini”, e anche per i tigullini, certamente).

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – La finale è Cestistica Savonese-Polysport Lavagna!

Posted by superbasketball su 19 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile si avvia all’epilogo che tutti a settembre avrebbero probabilmente indicato in un ipotetico sondaggio. In mezzo c’è stato un campionato in cui una delle due finaliste ha fatto una specie di monologo, interrotto praticamente solo dalle sfide con l’altra finalista; la quale a sua volta ha avuto solo un inciampo, proprio contro la semifinalista che ha invece poi eliminato con il 2-0. I nomi delle due finaliste sono quelli “predestinati” della Cestistica Savonese e della Polysport Lavagna, che già nel prossimo weekend dovrebbero dar luogo alla gara1 della finale regionale. In palio la possibilità di proseguire la corsa per tentare la promozione in A2!

La prima a qualificarsi è stata la Cestistica Savonese (Tosi 14, Skiadopoulou 14), ancora una volta spietata, anche in quel di Lerici, e autrice anche in semifinale del percorso netto (e con questo 2-0 la stagione dice 20-0, +1096 in differenza punti :-O ). In casa dell’Audax San Terenzo di coach Pierluca Rossi la progressione del punteggio a favore delle ragazze di Pollari è stata inequivocabile: +16, +28, +35, +46. Niente centello, ma non era necessario. Mentre le santerenzine hanno così chiuso una stagione con qualche stop meno preventivabile come quelli di Vado e Loano, e lo scontro diretto perso a Genova con NBA, le savonesi arrivano alla finale da (oggettivamente) favorite: però incontrano l’avversaria che le ha, unica, fatte penare per ottenere il 2-0, come dimostra lo scarto complessivo di 5 punti nelle due gare disputate, e specialmente il +1 del ritorno al Cotonificio. Ma sulla finale tornerò certamente in settimana, settimana nella quale tra l’altro le savonesi saranno impegnate nel concentramento Under 20 per 7/10 del roster (stay tuned).

Mi sono finalmente mosso anche per la pallacanestro femminile, e abbarbicato sulle tribune del Paladonbosco ho assistito a gara 2 dell’altra semifinale, quella che si è dimostrata più equilibrata, anche se si è conclusa lo stesso con lo sweep. A Sanpierdarena ieri sera si è comunque vista una partita vera, che la Polysport Lavagna (Principi 14, Bianchino 11) ha fatto sua grazie al break decisivo del terzo quarto, poi solo parzialmente colmato dalla rimonta rosanero. Sin lì le lavagnesi avevano cercato di scappar via a più riprese, andando invece ad elastico ma comunque tenendo sempre la testa avanti. La squadra di Grandi (Dagliano 11, Giacchè 10) dopo poco era costretta a panchinare Policastro per falli precoci e poi anche Paleari, mentre coach Daneri trovava una Belfiore in gran spolvero nella seconda frazione, con Principi, Fortunato e la mascherata Bianchino che si prendevano in carico le altre responsabilità realizzative. La baracca delle padrone di casa si reggeva sulle iniziative di Giacché, poi calata nella seconda parte, in maniera speculare a Dagliano, che si sbloccava realizzativamente solo dalla terza frazione e diventava il terminale più produttivo per l’NBA. Come detto era il passaggio a vuoto genovese della terza frazione, a sparigliare il relativo equilibrio, con le blu ad allungare sino al +17 anche grazie ad alcune pregevoli giocate (vedi l’highlight postato su Facebook). La reazione delle rosanero permetteva di rientrare al -8 di fine tempino, poi nell’ultimo quarto la gara diventava più nervosa e malgrado alcune decisioni arbitrali che potevano sostare l’inerzia a favore del recupero genovese, le lavagnesi riuscivano a mantenere sempre un vantaggio di almeno 8 lunghezze, sino all’epilogo. Per coach Daneri questa semifinale era insidiosa, e il risultato è certamente rassicurante: ora bisogna concentrarsi alla svelta, perché in pochi giorni c’è da capire come fare a batter 2 volte la Cestistica, di cui almeno una al PalaPagnini. Purtroppo una sola andrà avanti. Quanto alla NBA-Zena, la sua stagione si ferma ovviamente qui, in una sfida che probabilmente adesso, con un gruppo di base così giovane, non poteva vincere; ha fatto bene, meglio anche dell’Audax che partiva con un po’ di credito in più, anche grazie agli innesti di esperienza nel gruppo junior, dal quale sono comunque uscite diverse individualità di livello. Buon per gli anni prossimi!

Attendiamo dunque adesso il calendario della finale: prevista gara 1, immagino domenica, a Savona, il ritorno a Lavagna, e l’eventuale bella di nuovo in via Tardy e Benech.

Nel frattempo qui avete il solito album di Flickr con alcune foto (accampo l’attenuante generica dell’illuminazione del Paladonbosco!) e il video integrale dell’incontro.

2016-2017 C Femm Semif G2 NBAZena-Polysport.

.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Le semifinali sono iniziate con le vittorie delle favorite

Posted by superbasketball su 15 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe semifinali della C femminile sono iniziate domenica con la disputa di gara1, e di fatto non ci sono stati risultati a sorpresa.

La “Centistica” Savonese (Moretti 25, Zanetti 18) non ha confermato il soprannome che le avevo affibbiato qualche mese fa, ma ha comunque vinto in modo largo ed inequivocabile il primo atto della serie contro l’Audax San Terenzo (Canova 9, Russo M. 6). Le ragazze di Pollari hanno timbrato i moduli per l’assegnazione del referto rosa con una prima frazione da ko tecnico (29-3), per poi proseguire con alterna applicazione, ma sino ad un gap finale di ben 65 lunghezze. Difficile immaginare come la situazione possa portare a una gara 2 a parti ribaltate, con la serie prolungata sino a gara 3: servirebbe una prestazione eccezionale del team di coach Rossi, e probabilmente una serata indecente delle biancoverdi. Pronostico a questo punto decisamente favorevole allo sweep per le savonesi, che quindi da venerdì sera potrebbero iniziare a pensare alla preparazione per la finale, mentre per le santerenzine la partita di sabato a Lerici potrebbe essere l’ultima ufficiale stagionale.

Molto più equilibrio nella gara del Cotonificio di Lavagna, in cui si è comunque imposta la Polysport (Fortunato 19, Principi 11) sull’NBA-Zena (Policastro 14, Dagliano 9). Le ragazze di Daneri hanno anche sofferto un po’ nella prima parte, nella quale le genovesi di coach Grandi hanno sempre trovato il modo di ricucire, anche se mai mettendo il naso avanti, tutti i piccoli break che le biancoblu producevano. Nel terzo quarto però le padrone di casa hanno via via allungato, mentre le rosanero avevano difficoltà offensive, e quando nell’ultima frazione il divario ha raggiunto i 20 punti gara 1 è praticamente stata in mano alla Polysport. Dato che in regular season pochi giorni fa al Paladonbosco era uscito l’1, in modo anche abbastanza largo, qui il pronostico è più sfumato. Se sabato le giovani del presidente Margiotta riusciranno a bissare l’impresa, avremo una serie da decidersi nella bella di Lavagna del 22, mercoledì prossimo, altrimenti potremo preparare probabilmente i cartelloni per la finale.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – La seconda promossa in C Silver è l’ALCIONE!

Posted by superbasketball su 30 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale si è conclusa! La finale playoff per la seconda promozione in C Silver è stata infatti vinta per 2-0 dall’Alcione Rapallo, che non ha fatto sconti all’Imperia Riviera dei Fiori e si è aggiudicata anche gara2 in casa dopo aver già vinto gara1 alla palestra Maggi!

Serviva una prestazione super ai ragazzi di coach Risso per pareggiare i conti e tornare a far valere il fattore campo nella bella di nuovo ad Imperia: invece in via Don Minzoni il team di coach Gaiaschi ha completato la missione in cui si era imbarcato all’inizio del girone di ritorno e conquistato nettamente anche questo definitivo referto rosa. Impressionante il ruolino di marcia dell’Alcione: nelle ultime 18 gare ne ha vinte ben 16, le ultime 6 per completare il percorso netto dei playoff, in cui ha superato Valpetronio, Busalla e Imperia. Un anno fa, il 23 maggio 2015, l’Alcione retrocedeva dall’allora C Regionale in D perdendo la bella playout con l’Ardita, sullo stesso campo in cui il 28 maggio 2016 si è ripreso la categoria superiore. Un solo anno (e 5 giorni) di purgatorio, complimenti! Qui la festa gialloverde di sabato sera…

Resta invece in D il Riviera dei Fiori, che fallisce l’obbiettivo dopo un ottimo, anche se non perfetto, campionato. Niente derby con l’Ospedaletti l’anno prossimo (mentre riaumentano a dismisura i derby del levante genovese!), ma ovviamente si può riprovare!

Dunque le due promosse sono l’Albenga e l’Alcione: bastava dirlo che si voleva seguire l’ordine alfabetico… 😉 Brave entrambe, ora devono però fare i conti con le conferme e le eventuali aggiunte per affrontare la C Silver, che non sarà l’Eurolega ma è comunque (e lo sa l’Alcione che a inizio stagione in Coppa Liguria ha assaggiato il livello di Cus e Vado) più sfidante. Buon lavoro!

E per le altre squadre arrivederci a dopo l’estate con la D 2016-2017, alla quale avrà diritto anche la vincente della Promozione (in corso le semifinali), mentre, come sappiamo, non ci sarà Bordighera, retrocessa alla fine del girone di qualificazione.

Buona estate a tutti!

Playoff:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – L’Alcione ha il match point promozione, l’Imperia deve espugnare Rapallo

Posted by superbasketball su 27 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale potrebbe anche finire sabato, quando a Rapallo andrà in scena gara2 della finale. In vantaggio non c’è il Riviera dei Fiori, che gara1 l’ha giocata in casa, bensì proprio l’Alcione Rapallo, che ha espugnato la Maggi e ora può giocarsi la promozione in gara2 davanti al proprio pubblico!

In gara1 l’Alcione ha confermato di non essere arrivato in finale per caso: i ragazzi di Gaiaschi (Ermirio 17, Moscotto 16) hanno approcciato la partita in trasferta con ottimo piglio, andando avanti e potendo vantare al rientro negli spogliatoi a metà gara un tesoretto di 7 punti di vantaggio. Ovviamente anche Imperia non passa dalla finale per caso, e nella terza frazione il team di coach Risso (Michelis 17, Spinelli 15) ha dato il meglio, recuperando e arrivando vicinissima. Tirata l’ultima frazione, in cui i gialloverdi hanno capitalizzato una buona difesa chiudendo la partita sul +9.

Domani alle 19 in via Don Minzoni il pronostico potrebbe essre banalmente dichiarato a favore dei ruentini: sull’entusiasmo delle 5 vittorie consecutive nei playoff e soprattutto in gara1, e col sostegno della propria tifoseria, i padroni di casa potrebbero chiudere la serie e il discorso promozione, tornando al piano di sopra dopo un solo anno di purgatorio. Però il Riviera darà tutto sapendo che gara3 ad Imperia potrebbe essere diversa. In ogni caso dovrebbe uscirne una gara combattuta!

Playoff:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Ospedaletti vince la finale ed è campione ligure!

Posted by superbasketball su 24 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile la finale è finita con un 2-0, come tutte le altre serie di questi playoff 2015-2016, e la squadra campione è (squillo di trombe)…

…l’ASD Basket Club Ospedaletti!!!

Sul campo di via Isnart le ragazze di coach Carbonetto hanno infatti sfruttato il match point che si erano conquistate a Lerici, vincendo anche gara2 e terminando la stagione con la conquista del titolo che permette l’accesso ad una B regionale nella prossima.

Dopo un primo quarto equilibrato, nella seconda frazione le orange (Riello 16, Bestagno 11) hanno messo su un tesoretto di 12 punti di scarto che le ha messe nella migliore posizione per il resto della gara. Nella terza frazione sono riuscite anche ad allungare un po’, per poi resistere nell’ultimo quarto, pur dovendo concedere qualcosa, anche per un po’ di rotazioni, alle santerenzine di coach Rossi (Pescetto 14, Canova 11). Finisce 66-54 e scorrono i titoli di coda mentre sulle tribune e in campo è una festa arancione!

E quindi l’Ospedaletti torna sul trono della C, posizione dalla quale qualche anno fa aveva spiccato il volo per una stagione in B piemontese, neanche mal giocata (finì terza). Vedremo se in autunno le orange faranno la stessa esperienza, aggregandosi alle quadre liguri già presenti in quella serie, ovvero la Polysport Lavagna e la Cestistica Savonese (che, pare, ha addirittura in realtà chiesto l’ammissione alla A2…vedremo!). Complimenti alle ragazze (Ilaria Bestagno non voleva essere da meno di Martina, evidentemente 😉 ), a coach Carbonetto e ai suoi collaboratori Guardiani ed Esposito, e alla società tutta!

Complimenti comunque anche all’Audax San Terenzo, una matricola magari un po’ sui generis perché comunque contenente un nocciolo duro di ragazze esperte con alcune giovani a supportarle egregiamente, che ha fatto benissimo in qualificazione e ha perso qualcosa nel finale (specificamente Donati, mentre Carbonetto ha potuto schierare Bianchino nell’ultima fase), ma che ha fatto un’ottima stagione. Ma vince una squadra sola!

Arrivederci a dopo l’estate, quando si rifarà la “conta” di chi c’è!

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

A2/F – Carispezia la spunta a Crema dopo un supplementare, si torna a Montepertico per la bella!

Posted by superbasketball su 20 maggio 2016

logo cestistica spezzinaChiamate all’impresa, impresa è stata!

Le bianconere a Crema hanno portato a casa il punto del pareggio, con una partita volitiva, chiusa dopo un overtime dopo che la sirena del 40′ aveva visto le due contendenti pari a 58 punti. Hanno vinto in un finale in cui i falli hanno limitato notevolmente le disponibilità, un finale giocato con il quintetto “piccolo”, con Reke in panca nei minuti decisivi. Comunque, il prolungamento ha dato ragione alle spezzine, che hanno “spento” la festa in serbo a Crema, e si sono guadagnate la possibilità di riprovarci, di nuovo a Montepertico, davanti ai proprio sostenitori, domenica alle 18. E lì, in ogni caso, ci sarà il verdetto finale!

Ieri sera la Carispezia (Granzotto 17, Reke 14+16) è partita molto bene, mostrando di voler aggredire la partita, ma il vantaggio ampio iniziale (5-15)  è stato parzialmente vanificato già nella prima frazione, e poi annullato nella seconda, in cui le cremasche hanno rimesso il naso avanti, tanto che negli spogliatoi si è tornati sul +2 per le biancoblù. Rispetto a gara1 però c’erano segnali positivi soprattutto nei rimbalzi, dato che le spezzine erano (e lo sono poi rimaste) decisamente davanti, e alla pari per quanto riguarda quelli offensivi: la differenza di punti a metà gara apparentemente derivava solo da una certa imprecisione dalla lunetta, 3 su 8, delle bianconere. Nella ripresa la Carispezia riusciva a ritornare davanti, e iniziare l’ultima frazione sul +1, per poi apparentemente riuscire a scappare (44-52 dopo la tripla di Linguaglossa, lasciando a 0 le cremasche ad inizio periodo). Purtroppo non era l’allungo decisivo, perché le lombarde nella serie hanno già dimostrato la capacità di realizzare dei controbreak nei momenti topici. Usciva per falli Reani, si arrivava al 56 pari e poi addirittura al sorpasso interno, che evidentemente avrà scaldato molto gli animi sulle tribune; a 38″ dalla fine poteva infatti essere decisivo. Granzotto però si procurava il viaggio in lunetta e insaccava entrambi i tiri per il 58 pari, e il successivo possibile tiro della vittoria delle padrone di casa non entrava. Il supplementare (teniamo anche conto del fatto che anche ieri coach Visconti ha fatto scendere in campo solo 6 ragazze) vedeva le ragazze di Corsolini tornare avanti di 4 (60-64), e poi di 5 (61-66); a questo punto doveva uscire per falli anche Linguaglossa e il quintetto diventava uno small ball, anche se veniva gettata nella pugna anche Valente. Il fortino teneva e concedeva solo due liberi alle avversarie, troppo poco per rimettere in discussione il punto dell’1-1! Alé!! BRAVE RAGAZZE!!!

E ora dopo l’impresa…serve il capolavoro! A Montepertico domenica bisogna far dimenticare la prestazione della settimana prima, e mettere il suggello dell’eccellenza a questa stagione già eccellente. Dieci ragazze in missione, con la fame sin dalla palla a 2. Per non rendere inutile la fatica di ieri sera, e di tutti i mesi precedenti, e regalare a se stesse, a La Spezia e alla Liguria tutta una cosa che…ci manca. E che non nominerò!

Nel frattempo Broni ha fatto sua l’altra finale: a Castel San Pietro, come a Crema, c’è voluto il prolungamento per decidere gara2, dopo che la Magika aveva condotto in tutti i parziali. Però è arrivato il successo finale per le pavesi, autrici di una vera perfect season e della doppietta campionato-coppa. Difficile fare meglio! Complimenti!

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

A2/F – Carispezia, o la va o la spacca

Posted by superbasketball su 18 maggio 2016

logo cestistica spezzinaTutto in una notte!

Domani sera a Crema la Carispezia difende l’intera stagione. Una stagione affrontata sempre in testa, col distacco dalle avversarie che nel girone di ritorno si è via via fatto largo, larghissimo, a significare una distanza nella “prestazione media” davvero significativamente ampia.

Ecco, domenica scorsa è successo quello che non doveva succedere: una squadra avversaria ha messo le bianconere spalle al muro. La Tec-Mar, con merito, ha espugnato Montepertico e la sconfitta sarebbe anche l’ultima partita stagionale a La Spezia se domani a a Crema le bianconere non impatteranno la serie.

E’ il momento di attingere a quel di più che una squadra che vince il campionato deve dimostrare. Nel momento di difficoltà deve uscire il carattere: è successo in situazioni di campionato molto meno critiche, che sarebbero costate al più la sconfitta in una gara di regular season, e quindi a maggior ragione deve succedere domani sera, perché la sconfitta significa “niente A1”. Fermo restando che dall’altra parte ci sono ragazze dalle qualità tutt’altro che trascurabili, come si è visto a Montepertico, che vedono l’obbiettivo alla portata e che giocheranno sulle ali dell’entusiasmo. Poi certo ci sono le strategie, gli accorgimenti tattici, i piani partita. Ma soprattutto domani sera in ogni azione bisognerà spingere al 100, 110, 120 per cento. Sino alla fine!

Palla a 2 alle 21: obiettivo, poter vedere un’altra palla a 2 domenica prossima alle 18!!! Coraggio!!!

Per dire: in questo momento siamo all’8′ dell’altra gara2, quella di Castel S. Pietro, Magika-Broni: ebbene, le bolognesi sono avanti 20-9. Chissà! (Edit: vabbuò Broni poi ha vinto, sale in A1 senza sconfitte, complimenti e strameritata promozione…ma il concetto è che ci si deve provare!)

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Ospedaletti corsara a Lerici, Audax “costretta” a imitarla in trasferta

Posted by superbasketball su 18 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn gara1 della finale della C femminile si è registrato il ribaltamento del fattore campo.

Sul campo di Lerici infatti l’Ospedaletti (Bianchino 19, Bestagno 11) si è imposto sull’Audax San Terenzo, e così la serie ora si sposta in via Isnart con le orange a questo punto avvantaggiate per il successo finale. La partita è stata condotta dalle ospiti, con le padrone di casa di coach Rossi a cercare di ricucire lo svantaggio, che le ragazze di coach Carbonetto sono però riuscite a difendere nel finale e anche ad incrementarlo grazie ai liberi.

Siamo state un po’ contratte all’inizio di gara1, ma anche non giocando bene siamo riuscite a spuntarla ribaltando il fattore campo“, racconta Ilaria Bestagno. Che “svela” un po’ di quello che cercheranno di fare anche in gara2: “L’Audax è una squadra fisicamente più prestante, noi dobbiamo essere brave a ripartire in velocità e a sfruttare la panchina più lunga. Sarà una battaglia ma ci crediamo“.

Sensazioni speculari in campo santerenzino, che si evidenziano nelle parole di Marta Persia: “Penso che abbiamo giocato una delle più brutte partite della stagione. Personalmente non facevo canestro nemmeno in una vasca da bagno…e loro con Bianchino hanno tantissimo in più. Detto ciò abbiamo perso solo di 11 e per vari tiri liberi sul finale, quindi in casa loro sarà difficilissimo ma ci proveremo“. Eh sì, magari con un supplementare, come nelle due gare di semifinale: “I supplementari ci piacciono 🙂 “.

E quindi appuntamento a gara2, sabato alle 20.30 ad Ospedaletti: avremo una vincitrice, o si andrà alla bella? Vedremo. Certo è che la vittoria della C ligure porta a dover emigrare, e la stessa Ospedaletti qualche stagione fa aveva disputato la B in Piemonte come quest’anno Lavagna e Savona, per poi rinunciarvi, e più recentemente sia l’Antares Romito (che un po’ forma il nucleo di quest’Audax) sia l’Aurora Chiavari pur avendo vinto il campionato non hanno poi affrontato il campionato superiore…Speriamo che quest’anno non sia così!

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Anche le semifinali finite a 0, la finale è Imperia-Rapallo!

Posted by superbasketball su 17 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNei playoff di D Regionale le semifinali sono finite, così come le serie dei quarti, tutte 2-0: e quel che è più peculiare, entrambe hanno decretato l’eliminazione delle squadre favorite in quanto meglio piazzate in regular season. La finale, che inizierà nel fine settimana in arrivo, vedrà dunque affrontarsi per la promozione in C Silver l’Imperia Riviera dei Fiori e l’Alcione Rapallo!

Nella prima serata di sabato il primo verdetto: a Rapallo l’Alcione (Ermirio 26, Moscotto 21) ha fatto partita per quasi tutta gara2, e Busalla, tornata in parità nel terzo quarto ma poi scivolata di nuovo indietro, si è arresa definitivamente. La quinta della classifica, la gang di Gaiaschi, ha dunque eliminato il gruppo di Tarantino che si era guadagnato il secondo posto nel girone, lottando fino a qualche giornata dalla fine con l’Albenga per la promozione diretta. Niente da fare per i busallesi, mentre per i ruentini, che per dire la verità anche in regular season si sono tolti molte soddisfazioni specialmente nel girone di ritorno, il sogno continua in finale! Finale che affronteranno ancora da sfavoriti (nel senso del vantaggio del campo).

Ad Imperia si giocava di sera, ma anche qui i ragazzi di casa (Rotomondo 14, Canobbio 13) hanno saputo condurre in porto gara2 con margine ampio, regolando l’Auxilium (Grazzi 16, Fusaro 14). Anche qui dunque si è ribaltato il risultato della regular season, in cui i ragazzi di Barbieri avevano agguantato il terzo posto proprio davanti al Riviera dei Fiori di coach Risso. Saranno i ponentini però a proseguire la corsa, tra l’altro con il vantaggio di poter giocare gara1 e gara3 alla palestra Maggi: e il primo atto sarà già sabato sera. Salutiamo invece i genovesi, che in via Cagliari avevano piegato molte delle migliori e durante la stagione avevano dato a tratti l’impressione di potere anche arrivare sino in fondo.

Complimenti alle finaliste e buon fine stagione a chi va in vacanza!

Playoff:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Gara 2 delle semifinali, Busalla e Auxilium rischiano grosso

Posted by superbasketball su 13 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCon la fine delle ostilità in C Silver (fatta eccezione per Sarzana che può ancora giocarsi la promozione in B), il palcoscenico regionale per alcune settimane sarà ora appannaggio, in campo maschile, della D, che come sapete sta disputando le semifinali playoff nelle eliminatorie che decreteranno la seconda promossa in C Silver. Nel weekend tocca alle gare2, e in entrambi i casi le squadre che giocheranno sul proprio campo avranno a disposizione il matchpoint per chiudere la serie sul 2-0, avendo vinto gara1 in trasferta.

L’Alcione Rapallo a Busalla aveva addirittura dilagato, e se la serie si giocasse in andata e ritorno partirebbe da un decisamente rassicurante +31. Invece la formula classica del playoff azzera questi divari: però il punto dell’1-0 è andato ai ragazzi di Gaiaschi e domani alle 19 in via Don Minzoni i ruentini potranno giocare per andare in finale. Dovranno vincere la resistenza di un Busalla che non può certamente risultare così apatico da farsi sorprendere così e da buttare via un secondo posto di regular season che i ragazzi di Tarantino erano persino riusciti a mettere al sicuro con anticipo: l’obbiettivo degli ospiti è certamente quello di riportare a casa la serie, e per fare questo basterà anche un solo punticino in più segnato sul parquet di Rapallo.

Punticino che invece era stato quello decisivo in via Cagliari, quando la settimana scorsa l’Imperia si era appropriata dell’1-0 in rimonta, beffando l’Auxilium: praticamente vale il discorso inverso rispetto a quello fatto qualche riga più sopra! Domani sera alla Maggi (palla a 2 alle 21) i genovesi di coach Barbieri proveranno a recuperare, sperando che non vada come in campionato, visto che ad Imperia avevano subito un divario anche importante. Il Riviera dei Fiori di coach Risso è ad un passo dalla finale, e può sfruttare anche il fattore campo che inizialmente lo sfavoriva per ribaltare il responso della regular season.

Se dovessero passare Alcione e Riviera, andrebbero in finale quarta e quinta della prima fase: in questa D un po’ pazzerella, non sorprenderebbe nemmeno tanto!

Playoff:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Sarzana, buona vittoria con Fabriano! Ardita salva, Red in D

Posted by superbasketball su 10 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaContava sul fattore campo per conquistare i primi punti nel girone spareggio promozione, e Sarzana li ha effettivamente ottenuti con una buona prova contro la Janus Fabriano; ad Ovada si è invece consumato l’epilogo dei playout regionali, con l’Ardita Juventus salva e il Red Basket condannato alla retrocessione.

Al Palasprint, che non si può definire propriamente casa per Sarzana ma di fatto lo sarà per questo finale di stagione, i ragazzi di coach Bertieri hanno ottenuto un referto rosa in una partita non facile, in cui gli avversari della Janus Fabriano hanno dato loro del filo da torcere soprattutto nella prima metà di gara.

Un buon avvio dei biancoverdi li lanciava immediatamente avanti, con un vantaggio che, grazie all’imprecisione dei blu ospiti e ad un Irving fisicamente prepotente, raggiungeva i 10 punti sul 15-5 dopo la seconda inchiodata dell’inglese. Qui però si arenava un po’ la spinta sarzanese, e si accendeva il folletto Taylor, che mettendo a serio repentaglio le caviglie dei difensori biancoverdi si esibiva nel suo pezzo forte, l’accelerazione verso la linea di fondo: la chiusura di tempo vedeva i padroni di casa avanti solo di 2 sul 19-17.

Nel secondo quarto gli ospiti proseguivano, e con in campo il totem Usberti (43 primavere!) sfoderavano una serie di conclusioni dall’arco che fruttavano sorpasso ed allungo. Sarzana si aggrappava al punteggio ma la chiusura di tempo vedeva gli ospiti avanti di 5 e i ragazzi di Bertieri un po’ in difficoltà nella propria metà campo, con la ciliegina del tecnico a Bencaster (tra l’altro già il 4 fallo dell’esperto esterno sarzanese).

Abbiamo avuto una seconda frazione un po’ sottotono in difesa, e loro ne hanno approfittato. Però sapevamo che alla lunga avremmo potuto sfruttare un loro calo, e così è stato“, ha raccontato al vostro blogger coach Bertieri a fine partita. E in effetti al rientro dagli spogliatoi dopo uno stallo piuttosto prolungato è stata Sarzana a prendere in mano la situazione, e prima Irving (canestro e poi la terza schiacciata del 35-36) e poi un particolarmente ispirato Pené, che ha segnato in tutte le situazioni, da sotto, dalle tacche, dall’arco, dalla lunetta (10 punti in 7′ per il plurititolato ligure!), hanno ribaltato la situazione confezionando un quarto da 20-9 e portando la squadra di casa ad iniziare l’ultimo quarto sul 51-45.

Nell’ultimo tempino Fabriano dopo una fiammata iniziale sembrava spegnersi, e nemmeno la 2-3 messa su per tentare di invertire il trend fruttava vantaggi, perché i sarzanesi capitalizzavano sulla difesa e confezionavano vari and one e viaggi in lunetta. E così nel finale il gap si allargava sino ai 13 punti del 40′, cosa interessante perché rende più difficile un eventuale ribaltamento al ritorno (e hai visto mai che non sia importante anche solo per un secondo posto in avulsa). Complimenti a Bertieri e ai suoi ragazzi!

I quali nel pomeriggio avevano anche ricevuto già la notizia della (mezza) sorpresa di giornata, ovvero la vittoria del Su Stentu a Firenze che ha lanciato i sardi in testa al raggruppamento, e automaticamente rivalutato quello che era successo in Sardegna la settimana scorsa: “Certamente, ma viene ancora più da recriminare perché eravamo avanti bene e ci siamo fatti risucchiare e battere…“, chiosa Bertieri. E comunque ora la classifica vede i sarzanesi formalmente secondi, a pari con Firenze ma davanti per quoziente complessivo, in attesa che la sfida di martedì (spostata per impegni delle giovanili) sempre al Palasprint dirima meglio la parità. 2 punti assolutamente da conquistare, perché a questo punto l’equilibrio è tale che non ci sono favorite, chi avrà più fame e qualità porterà a casa la B. Forza ragazzi!

Il vostro blogger ha ovviamente fatto foto e filmati, e trovate tutto qui sotto. Enjoy!

(Album di Flickr! Cliccare per aprire l’album)

2015-2016 C Silver Spar Prom A Sarzana-Fabriano.

.

Gara2 della serie spareggio dei playout ha decretato dunque la definitiva salvezza dell’Ardita Juventus e la contemporanea retrocessione del Red Basket. I ragazzi di coach Chiesa hanno cominciato la partita del Geirino con il giusto piglio e il punteggio con cui si è tornati negli spogliatoi, 13-42 per i nerviesi, suonava già come un verdetto anticipato. I reds di coach Brignoli hanno dato qualcosa di più nella ripresa, recuperando un pochino soprattutto nella terza frazione, ma il 55-77 finale ha confermato quelli che erano i pronostici di tutti gli addetti ai lavori alla vigilia dei playout.

E così si consuma l’atto finale di una stagione di grandi fatiche per i ragazzi del Red, costretti a giocare per gran parte del campionato in partite con pronostici chiusissimi: e non è facile mantenere le motivazioni. Quando poi Barber è partito alle volte della Puglia le quotazioni della salvezza presso gli allibratori sono schizzate alle stelle…Ora si prospetta un po’ di gavetta nella serie inferiore: c’è da dire che la partita di domenica è stata comunque vissuta festosamente, con i ragazzi delle giovanili a stringersi intorno a quelli della C.

Che dire dell’Ardita? In un campionato rischioso, i genovesi non sono riusciti a conquistare la salvezza anticipata e sono dovuti andare sino in fondo al tunnel per trovare la luce. Ciò malgrado, per il secondo anno i nerviesi restano al massimo livello regionale, con tanti giovani in campo, e questo è un bene per il basket del capoluogo, che almeno un derby lo giocherà anche l’anno prossimo. Complimenti a coach Chiesa, ai suoi collaboratori, alla società e naturalmente ai giocatori!

Situazione:

.

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

A2/F – Carispezia in FINALE!

Posted by superbasketball su 5 maggio 2016

logo cestistica spezzinaLa Carispezia approda alla finale playoff dalla porta principale! Ieri a Bologna le bianconere hanno piazzato infatti il colpo del 2-0 ai danni della Matteiplast Progresso Bologna, e con questo di fatto salutano per ora il girone B e si preparano all’incrocio finale, con la promozione in A1 in palio, contro la vincente della serie tra Crema e Vicenza.

Sul campo della Matteiplast le spezzine (Reke e Linguaglossa 15) stavolta hanno dato pochissime chances alle bolognesi di ripetere la gara di Montepertico, in cui avevano decisamente dato filo da torcere al team di Corsolini. Un ottimo primo quarto, chiuso con le emiliane doppiate sul 13-26, le ha lanciate, permettendo loro di gestire poi un vantaggio in doppia cifra per tutta la prima parte di gara. Dopo l’intervallo la Carispezia ha rimesso il turbo e il gap è salito addirittura a 27 punti, cosicché l’ultima frazione in cui le bolognesi hanno tentato il tutto per tutto di fatto è servito solo a ridurre la differenza sino ad un ventello scarso sulla sirena finale. E così, anche se lo spavento di domenica scorsa aveva fatto temere, anche la serie di semifinale con la volitiva Matteiplast può essere archiviato senza macchie nel curriculum, e questi playoff proseguiranno ora con la sfida alla qualificata dall’altro girone, che si conoscerà stasera, se sarà la TecMar Crema peraltro già battuta a Broni nella Final Four di Coppa, o nel weekend se la Velcar Vicenza dovesse riuscire ad impattare la serie sul parquet di casa.

Bell’equilibrio nell’altra semifinale: anche stavolta pochi punti hanno separato le contendenti, e anche in gara2 è arrivato il successo esterno, che ha permesso alla PFF Ferrara di non buttare via la stagione. Si va a gara3.

Conclusi i playout: finite entrambe le serie 2-0, retrocedono le due squadre che provenivano dal girone B, ovvero la Carpedil Salerno e le Basket Girls Ancona. Salve S. Salvatore Selargius e Castel Carugate.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Quarti finiti, passano col 2-0 tutte e 4 le prime

Posted by superbasketball su 3 maggio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNei playoff di D Regionale le gare2 dei quarti hanno decretato la fine veloce di tutte e 4 le serie, tutte finite 2-0 a favore delle squadre che in regular season avevano occupato le posizioni migliori (dalla seconda alla quinta). Per l’occasione, neanche un tabellino è stato messo a disposizione della FIP Liguria, forse nessuno ha tenuto i referti? Secretati? Mah. Più mi lamento meno tabellini vedo, la pianterò qui. Meno male che qua e là qualcosa si trova…ma parliamo del “minimo sindacale”.

La prima serie è finita già venerdì a Casarza, dove i ragazzi di Gaiaschi (Vexina 12, Giordano ed Ermirio 8), pur dovendo sudarsela sino infondo, hanno espugnato il campo della Valpetronio di coach Benvenuto e ottenuto il secondo punto che li ha spediti direttamente in semifinale. Per l’Alcione ora il programma prevede lo scontro con Busalla, già sabato in trasferta in gara1; la Valpetronio chiude qui la stagione, un campionato in cui non ha mostrato forse tutto quello che era lecito aspettarsi, ma tutto sommato chiuso con due buone gare di playoff.

L’avversaria dei ruentini sarà dunque la Pallacanestro Busalla, che ha vinto anche a Chiavari passando il turno, ma ha trovato tantissima resistenza in un Villaggio che anche nel primo episodio in valle non aveva demeritato. I ragazzi di Annigoni hanno onorato i playoff, affrontati dal posto meno avvantaggiato (e ricordiamo che l’anno scorso erano andati in finale con Arcola!), ma il gruppo di Tarantino può proseguire e con il vantaggio del campo potrà giocarsela al meglio.

A Cogoleto l’Imperia ha trovato a sua volta una squadra, quella di coach Bruzzone, che non ci stava a uscire col 2-0; però la sirena ha premiato il Riviera dei Fiori di coach Risso, che stavolta non ha dilagato ma ha comunque conseguito il risultato pieno, ovvero la semifinale. Cogoleto può essere tutto sommato contento di aver fatto giocare in stagione molti giovani (che hanno ricambiato col titolo Under 20), ma la stagione finisce qui.

A Savona, contro la Fortitudo di coach Morando, l’Auxilium ha un po’ sofferto nella parte centrale; ma i genovesi quest’anno sembrano davvero motivati e determinati, e così coach Barbieri può appendere lo scalpo dei savonesi e prepararsi per la semifinale contro Imperia, da giocare con il vantaggio del campo. I fortitudini di solito vincevano a corrente alternata, una sì e una no, ma nei playoff evidentemente la regola non è stata recepita…

Salutiamo dunque le 4 eliminate, che ovviamente conservano il diritto alla D Regionale 2016-2017. Da sabato si parte con le semifinali, sempre al meglio delle 3.

Playoff:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: