SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 13’

C/F – Nessuna sorpresa nel weekend, CeNtistica ;-) Savonese vola sempre

Posted by superbasketball su 1 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaPensavate di vedere i fuochi artificiali nello scorso turno di C femminile? Beh, senza nulla togliere a chi ha giocato e vinto, direi che non c’è stato nulla di nuovo, e nemmeno la prestazione della capolista, che fa consumare la penna a chi fa il referto, è in fondo straordinaria. Si procede nell’attesa del turno in cui si scontreranno le due prime della classe…fatto salvo che poi ci saranno i playoff.

La Cestistica Savonese (Moretti 44 (!), Skiadopolou 18) non ha fatto particolare fatica ad Alassio: d’altronde, quando ti trovi avanti 2-22 dopo i primi 10′, tutto viene anche eccessivamente facile. Il centello della CeNtistica, come potremmo ribattezzarla, è arrivato regolarmente, per un totale di 1225 punti segnati in 13 gare, fate voi la media. Coach Pollari ha ancora un turno di attesa, quello in cui ospita addirittura il fanalino di coda Junior Rapallo, prima della sfida di Lavagna che rappresenta il perno di tutto il girone di ritorno. Coach Ciravegna, incassata la “punizione” dalle biancoverdi, può andare a Genova contro delle “terrestri”, anche se il pronostico è certamente a favore delle ragazze di Grandi.

La Polysport Lavagna (Principi 17, Fortunato 13) non ha perso terreno, e con un andamento di gara abbastanza equivalente (23-5) nel primo quarto ha fiaccato sin da subito le velleità dell’Amatori Savona (Franchello 12, Saturni 5), e anche se i centelli non sono nelle corde delle biancoblù, ha chiuso con un ragguardevole +45, contro una compagine che non è certo la peggiore del lotto, anzi è la quinta in classifica (ora sesta). Coach Daneri prepara il derby con l’Aurora, ma posso immaginare che il pensiero vada già alla settimana successiva, alla supersfida di ritorno. Le vadesi di coach Dagliano tornano al Geodetico dove arriverà la Sidus, e sperano di tornare al referto rosa.

Sidus (Zichinolfi 13, De Ferrari 9) che nel frattempo ha dovuto inchinarsi in casa alla terza forza del campionato, l’Audax di coach Pierluca Rossi (Pescetto 19, Russo 10). L’altro coach Rossi, Marco, ha visto le proprie ragazze cedere gradualmente, soprattutto nella seconda parte di gara, come era preventivabile. Le santerenzine, che sono in lotta con l’NBA-Zena per il terzo posto, devono ora andare a Loano; la Sidus, come detto, sarà di scena a Vado.

Le genovesi in rosanero (Policastro 23, Dagliano 12) nel frattempo hanno a loro volta regolato Loano (Bellenda 11, Zappatore F. e Olivotti 7). Non una gran partita delle ragazze di Grandi, che hanno tenuto in partita quelle di coach Iannuzzi , per prendere un po’ di vantaggio “serio” solo dalla terza frazione in poi. L’NBA deve reggere però questo ritmo sino all’ultimo turno quando giocherà con l’Audax: intanto al Paladonbosco arriverà l’Alassio. Le loanesi invece riceveranno la visita proprio dell’Audax.

Infine, concreta prestazione dell’Aurora Chiavari (Parodi 16, Vaccaro 15) in casa dello Junior Rapallo (Rodríguez E. 17, Barresi 8), che ha resistito aggrappato al risultato per poco più del primo tempino, per poi arrendersi gradualmente alle gialloblù ospiti. La vittoria, pur non stratosferica, vale il quinto posto anche se a pari merito con Amatori. Il destino di queste due squadre nel prossimo turno sembra abbastanza segnato: l’Aurora di Migliazzi è attesa a Lavagna, che la userà come test pre-Cestistica, mentre l’Alcione di coach Orio deve addirittura andare a Savona.

Situazione (e partite in programma):

.

Annunci

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – Sempre più Lavagna l’unica a tener dietro a Cestistica Savonese

Posted by superbasketball su 25 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile c’erano vari scontri diretti: ebbene, l’effetto sulla classifica è stato solo quello di ribadire quanto si era visto sinora, con una sola eccezione, ma in cui ha vinto la squadra di casa. Certo, a questo punto la fuga delle prime due è diventata chiara, con la seconda attaccata alla prima ma con 3 vittorie di vantaggio, e gli scontri diretti a favore, sulla terza. La lotta per la terza e la quarta posizione resta aperta al momento a 3 squadre; dietro si gioca, penso, con aspettative varie ma non più legate alla postseason.

La Cestistica Savonese potesse, si diceva, probabilmente avere un po’ più di filo da torcere domenica, al PalaPagnini, ospitando l’NBA-Zena. Ebbene, centello non è stato, per cui si potrebbe dire di sì; però il divario al 40′ è stato di quasi 60 punti, più del doppio dell’andata. Le biancoverdi (Skiadopolou 19,  Zanetti 17) non hanno lasciato speranze alle rosanero di coach Grandi (Policastro 11, Giacchè 6), archiviando la pratica già nel secondo quarto ma senza togliere le mani dal manubrio neanche nel resto dell’incontro, in cui le genovesi hanno continuato a subìre in difesa e faticare in attacco contro le ragazze di coach Pollari. E’ chiaro che a Savona non spaventa la trasferta di Alassio in arrivo, né tantomeno la successiva in casa, il testa-coda impari con lo Junior: si guarda a sabato 11 febbraio quando si andrà al Cotonificio contro la Polysport con solo 3 punti di vantaggio dell’andata. E comunque ci sarà anche, con tutta probabilità, la finale. Il team del presidente Margiotta invece torna sulla Terra e ospiterà la Pallacanestro Loano, con l’obbiettivo di puntare al terzo posto dell’Audax.

La Polysport Lavagna (Principi 23, Annigoni 11) resta l’unica antagonista sensata alla Cestistica, ancor di più dopo aver ribadito col 2-0 il vantaggio sull’Audax San Terenzo (Moltedo 8, Cattoi e Russo M. 5). Anche a Lerici infatti le ragazze di coach Daneri hanno messo il coperchio al proprio canestro, laciando sempre poco alle padrone di casa, facendo il break definitivo dopo l’intervallo lungo, in una frazione vinta 12-2, e allungando nell’ultimo quarto. Come dicevo all’inizio, sono ora 6 i punti che dividono la Poly dalle inseguitrici Audax e NBA, e con le santerenzine gli scontri diretti dicono biancoblù (NBA ha subìto 10 punti all’andata, può ancora sperare di ribaltarli, ma servirebbe certo una superprestazione). Le lavagnesi ospiteranno ora l’Amatori, squadra molto giovane ancora in lotta per i playoff, con il favore del pronostico. Coach Rossi potrebbe beneficiare della trasferta a Genova sponda Sidus per far riconquistare un po’ di fiducia alle sue ragazze: però la gara clou a questo punto potrebbe essere quella dell’ultimo turno al Paladonbosco con NBA-Zena, forse ancora col terzo posto in palio.

Dietro alle prime 4 ha fatto il suo dovere l’Amatori Savona (Riello 17, Mata e Franchello 14), che sul proprio parquet ha conquistato il referto rosa ai danni del fanalino di coda Junior Rapallo (Rodríguez 23, Primavori e Barresi 10). Lo ha fatto certamente dal punto di vista del risultato, meno, a parere dello staff tecnico biancorosso, in quello della performance, che se nella prima parte era stata convincente è poi calata a tal punto da far risaltare la seconda parte di gara delle ragazze di coach Orio, che saranno ultime, ma evidentemente hanno comunque la voglia e la capacità di far canestro se ci sono le condizioni. Vittoria comunque larga, ma coach Dagliano certamente pretende altro, specialmente se non si vuole far brutta figura a Lavagna, e magari si ha in sogno, come è normale sogni una squadra molto giovane come quella vadese, l’obbiettivo (insperato prima dell’inizio del torneo) di intrufolarsi nelle prime posizioni. Coach Orio ha portato in sede un altro referto giallo, ma ha visto qualche buona cosa delle proprie ragazze: proverà a farle ripetere con l’Aurora a Rapallo.

Le chiavaresi hanno vinto la partita più equilibrata del turno, superando al Palacarrino l’Alassio di coach Ciravegna. Le ragazze di coach Migliazzi (Vaccaro 14, Ortica E. 10) erano partite meglio, ma si sono un po’ spente facendosi recuperare e sorpassare dalle alassine (Benso 14, Ardoino 9), per poi trovare nell’ultima frazione qualceh sprazzo decisivo in più che permette loro di restare attaccate al trenino playoff, a 2 vittorie dal quarto posto, senza particolari patemi di poter perdere la posizione a favore delle inseguitrici che sono ora a 6 lunghezze. Anche la trasferta a Rapallo del prossimo weekend potrebbe aiutare a consolidare le speranze. Guardando invece all’Alassio, la sconfitta pesa sicuramente più di quella direi quasi certa in arrivo al Palaravizza con la Cestistica, che dovrebbe essere assorbita con filosofia, in attesa di occasioni per fare punti contro qualche concorrente diretta.

L’unica partita in cui è stata sovvertita la previsione in base alla classifica è stata quella di Loano, dove il team di coach Iannuzzi (Zappatore V. 12, Bellenda 11) si è imposto nettamente sulla Sidus Genova (De Ferrari 13, Saturnino 7). Le loanesi sono partite forte, prendendo un margine importante, e hanno continuato ad allargare il gap, tranne nell’ultima frazione, a partita decisa. Grazie a questo risultato è arrivato l’aggancio e il sorpasso (2-0 negli scontri diretti) proprio ai danni delle genovesi di coach Marco Rossi. Il quale deve ora preparar qualcosa per arginare l’Audax, anche se potrà provarci in casa; le loanesi, che ora guidano il gruppetto delle squadre della parte bassa della graduatoria, dovranno invece incontrare l’altra e più quotata genovese, l’NBA-Zena, in trasferta a Sanpierdarena.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – L’andata finisce con Busalla e Pro Recco davanti. Penalizzato Cogoleto per ritardo nel pagamento NAS

Posted by superbasketball su 17 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaTredicesima e ultima di andata: cade Valpetronio, e il trono d’inverno è condiviso tra Busalla e Pro Recco, in prodigiosa serie positiva, e ora comincia anche a vincere in casa! L’altra grossa notizia è però quella di una penalizzazione per motivi amministrativi.

Manca, almeno a me che ve ne scrivo, la possibilità di darvi la motivazione ufficiale, nel senso che il comunicato, che evidentemente esiste, non si vede; tuttavia mi è stato confermato, e l’effetto peraltro era già visibile nella classifica sul server FIP (mi dicono anzi che si vedeva già da un po’, non so da quanto, chiaramente a me era sfuggito), che il Cogoleto Basket ha subito una penalizzazione di 3 punti per il ritardato pagamento di una rata NAS di alcuni giorni. I bianconeri quindi si sono imposti sull’Imperia nell’ultima fatica al Paladamonte, ma si ritrovano con 11 punti invece dei 14 che loro spetterebbero. Le penalizzazioni di un numero dispari di punti di fatto impediscono anche di far valere il vantaggio in eventuali scontri diretti, in quanto è impossibile arrivare a pari, o si è davanti o dietro. E’ un peccato se queste cose avvengono per disguidi, e spero che comunque sia questo il caso. Non è il primo caso di penalizzazioni: speriamo almeno che quest’anno sia l’ultimo. Detto questo, i ragazzi di Dellarovere invece di essere a un passo dalle posizioni nobili nei playoff sono ora ottavi, e nella prima di ritorno dovranno ospitare Valpetronio; l’Imperia di Damonte, che senza la penalizzazione del Cogoleto era scivolata addirittura al settimo posto, risale al sesto, ma certamente a Recco deve provare a ripartire altrimenti con il ritmo attuale (4 sconfitte consecutive dopo il turno di riposo!) non si scala certamente verso l’alto!

Tornando alle situazioni più standard, registriamo dunque la prima posizione, anche se ex aequo, della Pallacanestro Busalla, che dopo la sconfitta del turno scorso con Villaggio ha dovuto riposare. Nel prossimo weekend è previsto il rientro in gioco a Vado. Per ora comunque complimenti a coach Tarantino che malgrado abbia rimediato qualche scoppola qua e là evidentemente ne ha subite meno di altre squadre…d’altronde non è detto che per vincere un campionato (e qui c’è la promozione in palio per la prima di regular season) si debba per forza fare una perfect season!

Bella storia ritengo (chiamiamo Buffa?) quella della Pro Recco. A inizio campionato il campo di via Vastato fu de-vastato ( 😉 ) da una tromba d’aria o quel che era, e i recchelini da allora devono allenarsi in giro e giocare in trasferta…sino a domenica scorsa, quando finalmente nella cittadina della focaccia col formaggio si è potuto nuovamente giocare a pallacanestro. Le difficoltà hanno evidentemente cementato il gruppo, e anche la ripresa dell’attività nel comune rivierasco è stata festeggiata con un referto rosa, ottenuto ai danni della Pallacanestro Sestri. I ragazzi di Bertini hanno ora davanti una serie infinita di partite casalinghe, ma le affrontano dalla posizione più alta possibile in classifica, con una serie aperta di 8 W consecutive: certo non sarà probabilmente possibile affrontare Imperia e ribaltare il -35 dell’andata, ma visto che il Riviera è ben dietro potrebbe non servire. Quanto ai ragazzi di Mariotti, tornati al giallo dopo la parentesi della settimana scorsa, hanno il derby di Via Cagliari con l’Auxilium per provare a dimostrare che possono entrare nei playoff.

Altra bella storia è quella della Diego Bologna (Cirillo 18, Ceragioli 16), che da matricola si è tolta la soddisfazione non solo di non vegetare in fondo alla graduatoria, ma addirittura di salire al terzo posto, battendo nello scontro diretto una concorrente importante come la Valpetronio (Piazza 21, Podestà 14). Coach Grassi ha visto i suoi sopravanzare gli ospiti nell’ultima parte di gara dopo che i ragazzi di Benvenuto avevano provato anche a fare un break, rintuzzato e ribaltato dagli spezzini. Aggancio e sorpasso sulla boa di metà campionato; ora la Diego Bologna ospiterà il Villaggio (importante il vantaggio biancorosso dell’andata, +18), mentre il team di Casarza, che scollina da quarto, andrà a Cogoleto.

La quinta piazza dopo metà campionato è occupata dal Basket Pegli (Zaio 14, Zito 13), che ha smorzato gli entusiasmi del Villaggio (Toschi 9, Chiartelli 8). Gli arancioblù hanno prenotato il referto rosa nei quarti centrali, rendendo l’ultimo privo di rischi e chiudendo con un eloquente +27. Ottima la posizione dei ragazzi di Di Chiara (molto migliore di quella dell’anno scorso a questo punto, erano ultimi!) che però ora devono fermarsi per il riposo; coach Annigoni porterà invece, come detto, i suoi a La Spezia, dove dovranno provare a dimostrare che la partita con Busalla non è stato un Gronchi, appunto, rosa.

Chiude l’andata con una seconda vittoria consecutiva l’Auxilium di coach Barbieri (Grazzi 21, Mortara 18), che risale grazie ad altri 2 punti ottenuti soprattutto in un buon terzo quarto che, complici le problematiche di falli del Sanremo (Tacconi 23, Bonino Mar. 14), ha indirizzato la gara di via Cagliari. I genovesi cominciano il ritorno ospitando il derby con il Sestri, mentre il BVC di Bonino ha un match da non fallire ad Albenga, visto che già all’andata aveva ceduto ai prossimi avversari.

Proprio gli ingauni (Volpi 14, Nattero 8) sono infatti il fanalino di coda della graduatoria, posizione confermata dopo che a Vado l’Amatori di coach Samuele Dagliano (Damonte 21, Cacace 15), subentrato negli ultimi turni a coach Cacace che ora dà il suo contributo tra le righe del campo, ha inflitto loro l’undicesima sconfitta, conquistando per sé la quarta vittoria. I vadesi, che hanno controllato la partita sin dalle prime battute, sono riusciti a mettere per la prima volta in fila due vittorie (intervallate dal riposo): certo sarà una sfida provare ad allungare la serie, pur in casa, con Busalla. I ragazzi di coach Accinelli avranno un’ottima chance, quella di battere Sanremo e scavalcarlo per gli scontri diretti, fermo restando che la corsa sarà comunque ancora lunga…

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Perdono Busalla e Imperia, bene Valpetronio, Recco e Diego Bologna

Posted by superbasketball su 11 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaValpetronio approfitta delle sconfitte contemporanee di Busalla a Chiavari e di Imperia in casa, e risale al secondo posto, accompagnato dalla trasfertista Pro Recco e seguito dalla Diego Bologna che è responsabile della sconfitta degli imperiesi. Non male come primo turno del 2017! Il prossimo, l’ultimo dell’andata, darà comunque il titolo “d’inverno” ai busallesi, perché sono in vantaggio negli scontri diretti rispetto alle inseguitrici più vicine; però la vetta potrà essere condivisa in termini di punti.

Busalla prima di Natale aveva battuto in sequenza Imperia e Valpetronio e sembrava quindi ben lanciata, poteva anche andare in fuga: e invece al riavvio è scivolata sul campo di Chiavari lasciando i 2 punti al Villaggio di coach Annigoni (Toschi 16, Sciutti 12), che si è imposto con un solo possesso di vantaggio. Non ci sono i tabellini di Busalla, però per l’occasione ci facciamo raccontare del bel colpo messo a segno dallo stesso coach dei vincitori, Marco Annigoni, che ringrazio per la disponibilità:

Assolutamente, ottimo colpo!! È un po’ di tempo che ci stiamo allenando molto bene e abbiamo fatto un’ottima partita! Primo quarto a punteggio un po’ troppo alto che avrebbe sicuramente avvantaggiato alla lunga il loro maggior talento, poi finalmente siamo riusciti a mettere maggiore intensità e a difendere duro! Solo nell’ultimo quarto abbiamo prodotto il parziale decisivo, andando sopra di 8 a 50 secondi dalla fine. Purtroppo lo 0/7 ai liberi ci ha fatto patire più del dovuto, ma un gioco da tre punti di Toschi ha chiuso la partita, che abbiamo meritato di vincere. Complimenti a loro che sono sicuramente tra i candidati per finire ai piani altissimi della classifica! Noi cercheremo di dare continuità dopo le ultime due vittorie e guarderemo solo alla fine dove siamo piazzati in classifica“.

Ora la squadra di Tarantino deve riposare, per cui come spiegavo è a rischio il primo posto solitario; il Villaggio, che ora potrebbe anche fare un pensierino a puntare più in alto, per quanto coach Annigoni predichi “tranquillità”, dovrà passare da Pegli dove quest’anno non è facile.

Continua invece la serie negativa l’Imperia (Berra 24, Borgna 8), che con il ko casalingo contro Diego Bologna (Ceragioli 20, De Ferrari 18) si allunga a 3 L consecutive, e 4 sulle ultime 5 giocate (più il turno di riposo, fanno solo 2 punti in 6 giornate). Brutta partita dei ragazzi di Damonte, mentre gli spezzini di coach Grassi, ora al contrario in serie positiva da 5 giornate, tutto è girato giusto sin dai primi minuti. Il Riviera dei Fiori deve ora giocare in trasferta a Cogoleto, e per loro potrebbe essere abbastanza pesante non tornare al successo. Invece gli spezzini,a questo punto sempre più sorpresa del campionato, continueranno il tour de force che impone loro il calendario, ospitando la Valpetronio.

Chi ha allungato la serie positiva sino a sette, la più lunga in questa stagione, e tutta ottenuta in trasferta, è la Pro Recco di coach Bertini. I recchelini (Kourentis 17, Bellinghieri 15) sono tornati con i 2 punti anche da Sanremo, dove il BVC (Tacconi D. 16, Bonino Mar. 12) si è molto lamentato per il metro arbitrale, e ha dovuto cedere nell’ultima frazione. Con questa vittoria la Pro Recco, che nel prossimo turno dovrebbe finalmente tornare a casa per ospitare Sestri, è arrivata al terzo posto; il team di Bonino deve invece soffrire al penultimo posto, e fare visita all’Auxilium.

Davanti alla Pro Recco ma a pari punti c’è la Valpetronio (Bernardello 25, Podestà 22), che sul campo di casa ha avuto la meglio sul Basket Pegli (Zaio 16, Prezioso 13). I ragazzi di Benvenuto, che a questo punto hanno lo stesso numero di sconfitte dei busallesi, dovranno ora sfidare nello scontro diretto di La Spezia la Diego Bologna, con la speranza di agganciare Busalla ma rischiando anche di essere agganciati dagli spezzini; i ragazzi di coach Di Chiara avranno invece in casa il Villaggio, che è in buona forma e galvanizzato dalla vittoria con la capolista.

Al PalaFigoi la Pallacanestro Sestri (Celestri 14, Lando 13) è tornata al referto rosa imponendo lo stop al Cogoleto (Guida 21, Iannace 11). I ragazzi di Dellarovere erano partiti meglio, ma i padroni di casa hanno ribaltato lo svantaggio iniziale e dopo l’intervallo lungo fatto la differenza che poi sono riusciti a difendere sino alla sirena finale. I sestresi di coach Mariotti, che non vincevano da metà novembre, ora devono inaugurare il campo di Recco riparato; per Cogoleto c’è in arrivo un’Imperia ferita, forse una buona occasione.

Anche l’Auxilium era in serie gialla, ma ad Albenga ha ritrovato la vittoria contro il team di coach Accinelli. I genovesi hanno sfiorato il centello lasciando poco spazio ai padroni di casa. I ragazzi di Barbieri dovranno ora ospitare Sanremo: dopo l’ultima la penultima, e con un calendario così possono sperare di riguadagnare terreno. Gli ingauni chiuderanno invece l’andata in trasferta a Vado, contro l’Amatori che non ha giocato in questo primo turno dell’anno.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Tarros e CUS approfittano del riposo di Sarzana. Primo rosa per l’Alcione!

Posted by superbasketball su 9 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella prima giornata 2017 di C Silver Tarros e CUS hanno vinto entrambe in trasferta e capitalizzato il turno di riposo del Sarzana per restare da sole in testa. In coda colpaccio Alcione che trova i primi 2 punti dopo 12 sconfitte.

La Tarros Spezia (Kuntic 20, Visigalli 19) ha vinto, pur rischiando di vanificare tutto nel finale, in casa della Pallacanestro Vado (Zavaglio 16, Milosevic 15). I bianconeri hanno fatto la gara ma ad elastico, con i ragazzi di Dagliano e Costa in grado di rientrare e soprattutto nel finale di riuscire quasi del tutto a ricucire lo svantaggio accumulato. Ce l’ha fatta comunque la truppa di Padovan, che pertanto potrà affrontare il derby di ritorno con Sarzana con 2 punti di vantaggio sui ragazzi di Bertieri. Quanto ai biancorossi, sabato andranno a Sestri Levante dove possono provare a difendere la posizione in classifica.

Nel derby genovese del Palamajorana è uscito il 2 secondo pronostico. Il CUS di Pansolin e Taverna (Bigoni 17, Dufour e Mangione 13) è partito a razzo, lasciando a 0 i padroni di casa di coach Chiesa (Visca 13, Manica 11) per vari minuti. I biancorossi hanno tenuto il vantaggio in doppia cifra per tutta la prima metà di gara, in cui Ardita non è mai riuscita a creare un controbreak che riaprisse la partita, riavvicinandosi solo sulla sirena con una delle rare triple a segno: -11 dopo essere stati sotto di 18. Anche nella ripresa (dopo l’esibizione delle cheerleaders come nei derby seri di altro livello  😉 ) i biancoblù di casa non hanno trovato la chiave della difesa cussina, e viceversa anche gli accenni di zona nerviese non hanno complicato più di tanto la vita agli attaccanti “universitari”. Il massimo sforzo Ardita ha portato al -9 in un paio di occasioni, ma in alcune situazioni potenzialmente critiche i rossi hanno sempre ritrovato la via del canestro sfruttando le combinazioni veloci delle loro “punte” quando gli accoppiamenti erano favorevoli e qualche “zingarata” delle proprie guardie. Quando poi Dufour ha insaccato da oltre metà campo sulla sirena del 30′ il +15, la gara è sembrata abbastanza segnata. In effetti di lì in poi è stata abbastanza discesa per gli ospiti, con i titoli di coda a scorrere già qualche minuto prima della fine quando il vantaggio ha toccato il ventello, sostanzialmente quello di fine tempo. 2-0 dunque nelle sfide stracittadine per il CUS, che resta agganciato alla Tarros e nel prossimo turno potrebbe sfruttare il turno casalingo in testa-coda contro l’Alcione. Per l’Ardita un altro stop in via Allende, ma bisogna subito ripartire perché a Chiavari ci sarà da difendere la posizione e magari almeno la differenza canestri dell’andata (+3).

La BraunCam ha catturato alcune foto ovviamente mosse e il solito video integrale della partita, di cui vi faccio spero gradito omaggio qui sotto.

2016-2017 C Silver Ardita - Cus.

.

Dietro alle 3 capoliste c’era uno scontro diretto, e ne è emerso il Tigullio Basket (Caversazio 17, Wintour 12), che è andato ad espugnare anche nettamente il campo dell’Ospedaletti (Michelis 13, Revetria, Generale e Rossi 11), e si è installato al quarto posto solitario. Una partita vinta dai biancorossi di Pezzi soprattutto nel terzo quarto, in cui hanno dato la spallata poi decisiva, amplificata dall’infortunio al gionocchio dell’orange Scannella (in bocca al lupo!). I tigullini incamerano quindi un importante 2-0 sulla squadra di Lupi; nel prossimo turno andranno a Follo. L’Ospedaletti invece dovrà riposare.

A quota 12 insieme a Vado e Ospedaletti resta fermo anche il Centro Basket Sestri Levante (Garibotto 23, Ferri E. 12), che ha concesso sabato all’Alcione di coach Pieranti la prima gioia stagionale. La svolta dopo l’intervallo: nel finale i sestresi non sono riusciti a recuperare una brutta terza frazione, in cui i ruentini hanno ribaltato lo svantaggio minimo che avevano all’intervallo lungo e preso quel gap che hanno portato sino alla sirena finale. La vittoria dell’Alcione riapre abbastanza i giochi, perché ora le penultime hanno solo 4 punti di vantaggio su di loro: tuttavia, il prossimo turno a Genova appare abbastanza in salita. Anche i ragazzi di Canepa devono rimettersi in pari alla svelta perché arrivano i vadesi in via Lombardia per lo scontro diretto.

Partita da gambe molli quella tra Aurora e Follo, scontro delicatissimo per la salvezza. L’hanno spuntata i gialloblù di casa (Baiardo 29, Begiqi 11), che hanno avuto ragione dei ragazzi di Bonanni (Favilli 17, Gogaladze e Baldoni 15) solo nell’ultima frazione, in cui sono stati precisi dalla lunetta e hanno raddrizzato una partita che sembrava già loro, ma che i follesi avevano ribaltato. Ciò che non è riuscito ai ragazzi di Marenco è ribaltare la differenza canestri, che era -19 ed è rimasta a favore dei biancocelesti, ora a pari punti ma davanti per questo dettaglio. I chiavaresi dovranno ospitare ora l’Ardita per un altro scontro diretto, mentre Follo con Tigullio proverà a ribadire la vittoria dell’andata, poi trasformata nell’ormai famoso (a livello nazionale!) 20-0.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Niente da fare anche con Torino per la Carispezia

Posted by superbasketball su 8 gennaio 2017

logo_cestistica_nuovoE’ andata male anche oggi alla Carispezia, ancora troppo fragile per resistere ad una Torino più definita e decisa, che si è portata a casa i 2 punti dal Palasprint, e ha contemporanemente demolito un altro pezzetto delle speranze bianconere di salvezza.

Con il neoacquisto Benić in quintetto, le spezzine (Striulli 18, Nori 6) erano anche partite bene, ma alle prime spallate piemontesi hanno perso terreno e si sono ritrovate dietro, e quando il punteggio diceva -17 già nel secondo quarto una certa impressione che la partita fosse ormai compromessa immagino che gli spettatori l’abbiano avuta. Rispetto ad altre giornate non è avvenuto un tracollo verticale, già il parziale con cui si è andati negli spogliatoi era più umano, ma comunque anche dopo il riposo le ragazze di Barbiero, oggi molto in difficoltà nella metà campo d’attacco fatta eccezione per Striulli, non sono riuscite a scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, e le torinesi hanno governato la gara sino all’epilogo a loro più gradito.

Ecco il link allo streaming della Lega Basket Femminile, utile anche a me perché oggi non ho potuto vedere la gara.

.

Peccato, era una delle gare che si preannunciava più “potabile” anche nell’attuale stato di precarietà spezzino. Ammettendo ora di non far punti né con Schio né con Venezia (magari!), bisognerà farsi trovare pronte, anzi prontissime, per le due gare successive, a Vigarano e in casa con Broni: per puntare alla salvezza servono probabilmente le due vittorie. Speriamo davvero che le prossime settimane permettano a coach Barbiero di creare finalmente l’alchimia giusta. Per fortuna il prossimo turno è tra 2 settimane, dato che domenica si giocano i quarti di Coppa Italia.

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia-Torino, di qui deve passare la remuntada

Posted by superbasketball su 7 gennaio 2017

logo_cestistica_nuovoSe con le ultime uscite delle bianconere si è assistito a qualche segnale positivo, ma infruttuoso, ecco, domani sarebbe bello che la musica cambiasse. Servono i 2 punti, e che si facciano con ulteriori progressi è certamente ciò che auspichiamo tutti, ma devo dire che se i 2 punti arrivassero anche in modo rocambolesco, si potrebbe quasi quasi chiudere un occhio.

Con il 2017 è arrivata anche la terza croata della stagione, Kristina Benić: purtroppo anche a causa della trasferta siciliana Kristina ha avuto poche ore di allenamento totali con la squadra spezzina, e coach Barbiero non avrà certo potuto sviscerare tutto nei dettagli con lei. Però quella di domani è una delle partite che sarebbe bene non sbagliare in questo girone di ritorno.

promo_sp_to_mAl Palasprint alle 18 si alzerà infatti, speriamo davanti a un folto e caldo pubblico perché la società lo ha anche chiesto in modo particolare, la palla a due tra le bianconere e la Fixi Piramis Torino. Con le piemontesi all’andata le ragazze dell’allora coach Corsolini fecero la miglior gara stagionale tra quelle perse: dopo aver condotto a lungo, a 2′ dalla fine erano ancora davanti. In quel momento sembrava che la stagione potesse in fondo girare presto, invece dopo il botto di Broni la situazione peggiorò nettamente. Di fatto con le torinesi si è perso di 5, e quindi batterle, e magari di 6, sarebbe ottimo. La Piramis ha 6 punti, frutto delle vittorie con Spezia, Broni e Umbertide, ma non vince in campionato dalla trasferta umbra del 27 novembre, avendo perso prima di Natale nettamente in casa con Venezia (Bruner 17, Tikvić 6); peraltro ha invece vinto il suo turno di Coppa, nel posticipo, contro Vigarano (Bruner 21, Davis 15), dimostrando di essere uscita bene dalla sosta. Anche Torino vuole svoltare e vede nella trasferta in casa dell’ultima in classifica la chance per fare il primo passo.

Serve una bella partita, decisa e volitiva. Serve non mollare quando le avversarie dovessero andare davanti. Serve andare dentro con coraggio e procurarsi falli e viaggi in lunetta. Serve una mano dei sostenitori. Servirà magari anche fortuna. E se andasse bene, non basterà, bisognerà ripetersi più volte da qui a fine campionato. Forza ragazze!

Partite in programma:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Si riparte, clou a Vado

Posted by superbasketball su 5 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C Silver, che ha appena virato alla boa di metà campionato, rientra sui campi per il secondo turno di ritorno, che si disputa in questo weekend, subito dopo l’Epifania, che quest’anno per davvero “le feste si porta via”. Ci sono, come ricorderete, 3 capoliste staccate dal resto del gruppo, ulteriormente suddiviso in un gruppone da 4 a pari merito, e dalle altre 4 staccate e sgranate in coda.

Il giochino della somma dei punti indica come clou della giornata la partita di sabato pomeriggio al Geodetico, dove il Vado ospita la Tarros Spezia, ovvero la capolista che l’avulsa definisce come prima assoluta. I ragazzi di Dagliano e Costa sono invece formalmente quinti, una posizione ottima per un gruppo di under con solo due fuori quota, e sul parquet di casa proveranno a sorprendere gli spezzini di coach Padovan, che d’altronde quest’anno hanno perso in trasferta con 2 squadre giovanissime come Aurora e Tigullio. La Tarros però vorrebbe sfruttare al meglio il turno di riposo di Sarzana, prossimo avversario, e non lasciare punti in riviera.

Avendo già detto che il team di Bertieri riposa e prolunga la sosta (agonistica, ovviamente gli allenamenti sono ripresi), l’altra capolista Cus Genova giocherà domenica in trasferta, ma molto comodamente a Genova, nel derby con l’Ardita. Il team di Chiesa non aveva granché impensierito i biancorossi all’andata, ma da allora i nerviesi hanno aggiunto un centro come Visca, e sicuramente saranno motivatissimi a far bene sul campo di casa (dove peraltro hanno un record non particolarmente invidiabile di 2 vittorie su 6) e nella stracittadina. Motivo di attenzione per Pansolin e Taverna!

Ad Ospedaletti gli orange sfidano nello scontro diretto il Tigullio, con in palio la quarta posizione. I ragazzi di Lupi prima di Natale erano scivolati fuori casa col Follo, e devono tornare al referto rosa se vogliono provare a riavvicinare le prime: ambizione che può nutrire certamente a sua volta il Tigullio di coach Pezzi, travolto invece in casa da Sarzana nell’ultima del 2016. Potrebbe venirne fuori una partita divertente.

Gli anni scorsi era un big match, quest’anno invece è una partita tra squadre che lottano per togliersi dalla zona rossa: a Chiavari l’Aurora giovane ospita un Follo altrettanto giovane. Sconfitti a Genova i gialloblù, vittoriosi in casa i biancocelesti: questo il responso della prima di andata dalla quale provengono i due gruppi. In mezzo però c’è stata la pausa, che rimescola le carte, per cui al Palacarrino il risultato non è certo scontato.

A Rapallo va in scena l’altro derby del turno, quello della riviera di levante tra l’Alcione, 0 punti  e tanta voglia di farne, e il Centro Basket Sestri Levante, 12 punti e la chance di volare verso il gruppo di testa. Coach Pieranti spera di aver lavorato bene e di lasciare il team di Canepa a secco in questa prima del 2017; ovvio che l’obbiettivo dei biancoverdi sia diametralmente opposto, chevelodicoaffà.

Partite in programma:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F Piemonte – Lavagna vince il derby a Savona, e sono tredici!

Posted by superbasketball su 15 febbraio 2016

logo fip rpiNon cambia la musica in B femminile Piemonte! Lavagna infila la tredicesima vittoria, e lo fa a spese della Cestistica aggiudicandosi il derby di Savona. La combinazione dei risultati della giornata, soprattutto la vittoria di Rivalta con Pianezza per soli 2 punti (mentre la vittoria del Teen a Moncalieri andava nelal direzione giusta), blinda la posizione playoff delle savonesi: non possono migliorare, anche agganciando Moncalieri e nemmeno se arrivassero in una parità a tre, perché vi arriverebbero con Moncalieri che ha già il 2-0 rispetto a loro e ha un’altra vittoria con Pianezza che sarebbe il terzo incomodo; possono invece essere scavalcate solo da Pianezza (e non da Cuneo nemmeno in un arrivo a 3, perché le biancoverdi hanno il 2-0 rispetto ad entrambe queste squadre) ma si sa che tanto loro non faranno i playoff. Dunque l’ultimo turno sarà abbastanza ininfluente se non per il morale delle contendenti, e ciò vale anche per Lavagna che certamente se possibile vuole chiudere con lo 0 nella colonna “sconfitte”.

logo lavagna nuovologo SavonaLa Polysport Lavagna (Principi 20, Fortunato 14) ha quindi conquistato anche il secondo derby ufficiale stagionale: le biancoblù sono uscite alla distanza, dopo che le padrone di casa (Dagliano 24, De Mattei 14) erano riuscite a metterle anche sotto nella prima parte di gara. Ce lo racconta la biancoverde Chiara Varoli: “Certo…Dal mio punto di vista alla fine non è andata troppo male. All’inizio abbiamo messo molta energia e anche grazie a qualche errore delle avversarie siamo riuscite ad arrivare anche sopra dieci. Alla fine del secondo quarto Vito (Pollari, N.d.SBB) ha prima preso un tecnico e subito dopo è stato espulso. Causa tiri liberi e possesso loro finiamo così il tempo sopra uno. Il terzo quarto inizia con molto nervosismo e un po’ di delusione e fatichiamo ad attaccare… Lavagna ci supera e anche se riusciamo a tenere ‘basso’ il distacco un po’ per stanchezza un po’ per falli non riusciamo a recuperare e perdiamo di sette. Però anche se avremmo potuto vincere e non ci siamo riuscite, è comunque andata meglio dell’andata. Speriamo di continuare così e di avere la possibilità di rifarci“. Anche da parte di coach Daneri l’analisi è simile: “È stata una partita che ha viaggiato per due quarti sul filo del equilibrio. Sia noi che loro abbiamo provato a strappare senza però trovare l’allungo decisivo. Poi all’intervallo è stato espulso coach Pollari e al rientro siamo riusciti a trovare un po’ di intensità difensiva che ci ha permesso di trovare il break decisivo che poi abbiamo gestito fino in fondo. Loro hanno dimostrato di avere un paio di giocatrici di assoluto valore, Dagliano e De Mattei ci hanno fatto parecchio male, però quando riusciamo a trovare un po di continuità nella nostra metà campo riusciamo a fare buone cose. Abbiamo giocato un po’ a sprazzi, come spesso ci sta capitando nell’ultimo periodo, però abbiamo dimostrato anche ieri di essere discretamente solidi. Come già ti avevo detto sono convinto che loro faranno una buonissima figura ai playoff e saranno un avversario tosto per chiunque. Noi adesso dobbiamo pensare a domenica, che è una partita molto importante per il nostro campionato“. Dopo l’ultima giornata a Rivalta, avrete un periodo in cui il rischio è quello di “raffreddarsi”: “Sì sicuramente…La semifinale sarà molto molto dura qualsiasi squadra affronteremo!“.

E, parlando di futuro e detto che Savona andrà a Torino con il Teen, sicuro secondo, mentre Lavagna appunto andrà a far visita alla Pasta di Rivalta, la formula dei playoff prevede per Savona poi di giocare con la squadra che si piazzerà appena sopra di lei. Al momento sarebbe Moncalieri, ma se Lavagna vincesse a Rivalta e le lunette vincessero a Cuneo, allora per gli scontri diretti sarebbe Pasta la rivale delle ragazze di Pollari. Purtroppo con entrambe quest’anno le savonesi sono 0-2, ma i playoff sono i playoff! La vincente poi se la vedrebbe proprio con Lavagna…e quindi voglio sperare che quello di ieri non sia l’ultimo derby stagionale!

Situazione:

.

Posted in B F Piem, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F Piemonte – Derby di ritorno!

Posted by superbasketball su 12 febbraio 2016

logo fip rpiDài, un turno, tra l’altro il penultimo, in cui in fondo il risultato della partita che vede affrontarsi le nostre due compagini non ci interessa particolarmente, se non per la statistica o quasi, e chi l’avrebbe detto a inizio campionato? Sì, è vero, ci sono comunque motivazioni da ambo i lati per voler imporsi nel derby ligure di ritorno che si disputerà a Savona, al PalaPagnini (non so se è già il suo nome ma direi che possiamo già usarlo), domenica alle 18. Però sono certo motivazioni relativamente “rilassate” rispetto al dover salvarsi o qualificarsi ai playoff: qui si parla di restare imbattuti, o di fare i playoff con un ranking un po’ migliore. Insomma si può pensare che si giochi con ujn po’ meno stress, e anche per noi che attendiamo il responso forse non c’è troppo pathos.

logo Savonalogo lavagna nuovoLa Cestistica Savonese di coach Pollari gioca certamente con obbiettivi numerici ancora vivi, può ancora sperare di sollevarsi ad una posizione migliore nei playoff e quindi non disdegnerebbe certo un referto rosa, tra l’altro in una sfida tutta regionale e con la prospettiva di fregiarsi dello scalpo dell’imbattuta capolista. La quale ovviamente ha tutta l’intenzione di mantenere immacolata la colonna delle sconfitte e anche di mostrare in ottica playoff che la tensione emotiva c’è ancora e che non si sottovaluta nulla: coach Daneri vorrà sicuramente vedere un approccio combattivo e deciso, carattere che normalmente alla Poly non manca.

Da cronista imparziale, ovviamente non posso che fare un bell’in bocca al lupo ad entrambe le squadre, sperando che sia una bella partita e semmai che dagli altri incontri escano risultati favorevoli: per esempio per Savona sarebbero utili le vittorie del Teen e di Pianezza, mentre se Pasta e Moncalieri dovessero vincere il discorso “miglioramento” sarebbe definitivamente chiuso.

Partite in programma:

.

Posted in B F Piem, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Termomeccanica ancora imbattuta, e sono 13

Posted by superbasketball su 11 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaI più attenti (diciamo quelli/e che seguono questo campionato) si saranno accorti che ho “bucato” una settimana di C femminile. Il motivo, se lo volete sapere, sono due 😉 : uno, è che la settimana scorsa ho atteso a lungo che venisse messo il risultato di una partita (Cestistica-Audax) giocata il 2 febbraio, ovvero il posticipo della giornata di fine gennaio, e che quando (senza che il server FIP lo riportasse ancora) sono riuscito a sapere il punteggio, era già domenica; e l’altro è che come avrete forse capito il server FIP è stato in blackout, o meglio per nulla aggiornato, nemmeno per la A maschile, sino a lunedì. Devo dire che almeno stavolta la FIP ha risposto al mio messaggio su Facebook (a problema risolto, ma non si può pretendere tutto). Vabbé è andata così.

Dunque cerchiamo di fare il punto seguendo la classifica attuale. Chi c’è in testa? Ovviamente la Termomeccanica, che anche in questi due turni ha fatto percorso netto: 13 su 13 a questo punto. La settimana precedente aveva rifilato (Caldaro 15, Tosi 14) un cinquantello all’Alassio (Vittone 11, Bogliolo 9), mentre nel weekend scorso a Lavagna (Di Antonio e Devoto 7) ha vinto addirittura di 63 (Alesiani 16, Valente 12). Penso si possa dire che ci sia una differenza evidente tra la capolista e quasi tutte le altre contendenti (Tavčar credo avrebbe in qualche caso detto “giocano su un altro piano…in senso edilizio”, almeno a giudicare da alcune foto viste in rete 😉 ). Domenica le spezzine ospitano l’Aurora, attualmente sesta.

Dietro, con due sconfitte di distacco, c’è l’altra forte Under 20, la Cestistica Savonese. Le biancoverdi di Pollari hanno regolato nell’ordine la terza U20, la Polysport Lavagna (questa è la partita della quale non trovavo nulla e della quale, mi scuserete, ancora adesso si sa solo il risultato), e, in trasferta (Sansalone 15, Corso 12), l’Aurora Chiavari (Cassese 11, Bonini 9). Le savonesi hanno ormai poche speranze di sopravanzare le spezzine, ma intanto cercheranno di tenere il passo andando ad Ospedaletti.

Sul terzo gradino, prima delle senior, c’è sempre l’Audax San Terenzo, che a fine gennaio aveva vinto (Canova 16, Persia e Lucignani 10) con la Sidus (Mercole 13, Zichinolfi 9) e poi ha visto rinviata (a data da destinarsi) la gara di Alassio. Coach Rossi dovrebbe avere adesso dei turni relativamente favorevoli, sulla carta, prima della chiusura ad Ospedaletti che potrebbe essere decisiva per il terzo posto: sabato ad esempio l’Audax ospita la Polysport.

Le orange infatti seguono da vicino le lericine, avendo superato (Pesante 19, Riello 15) nella tredicesima giornata l’Aurora Chiavari (Cassese 16, Ortica E. 15), e avendo riposato nel turno scorso. Coach Carbonetto dovrà ora caricare le sue per la sfida con Loano, che è uno scontro diretto. Le loanesi hanno riposato dieci giorni fa, ma nel turno scorso hanno conquistato (Casto 17, Tassara e Lanari 16) due punti ai danni della Sidus Genova (Zichinolfi 13, Marelli e Pieri 7) salendo a quota 12.

Direi che abbiamo riassunto tutto quello che è accaduto: rimane da dire che la quarta gara in programma del turno in arrivo, sabato a Genova, è quella tra Sidus e Alassio, che si potrebbe rivelare piuttosto equilibrata.

E speriamo di non riperdere il filo (eh, ci saranno diversi recuperi nelle prossime settimane).

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

B/F Piemonte – Anche Savona nei playoff! Lavagna 12-0!

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2016

logo fip rpiBingo! Anche la Cestistica Savonese accede ai playoff battendo Cuneo, e così abbiamo di sicuro una squadra in semifinale, ovvero l’eccezionale ed imbattuta Polysport Lavagna, e una che proverà ad arrivarci passando dai quarti della seconda fase della B femminile Piemonte 2015-2016! Non male davvero! E domenica prossima sarà derby di ritorno!

logo lavagna nuovoLa Polysport Lavagna (Fantoni 14, Morselli 12) ha dovuto faticare abbastanza per avere ragione della Libertas Moncalieri, scesa in riviera piuttosto agguerrita. Le lunette hanno difatti saputo reagire al primo strappo biancoblù e a metà gara il punteggio era in perfetta parità: solo a cavallo dell’ultimo intervallo le lavagnesi hanno potuto prendere quel margine che ha consegnato loro la tredicesima copia rosa del referto di gara. Ottimo! Restano due fatiche in trasferta, il derby di Savona e la trasferta di Rivalta, poi le ragazze di Daneri potranno rifiatare e prepararsi per la semifinale aspettando l’avversaria.

logo SavonaCome detto, anche la Cestistica Savonese (Dagliano 21, Bianchino 20) ha acquisito la certezza della qualificazione ai playoff. Anche senza considerare l’esclusione di Pianezza (che ieri ha perso Silvia Scrignar per un infortunio al ginocchio al 1′ di gara con Torino, forza Sissi!), ora le biancoverdi, dopo la vittoria con Cuneo, hanno 4 punti e il 2-0 di vantaggio proprio sulle avversarie sconfitte ieri, che pertanto non possono superarle (anche in caso di arrivo a 3, perché anche con Pianezza, l’unica che può arrivare a 10, Savona vanta il 2-0). La partita è stata altalenante, con avvio veemente delle biancoverdi, controbreak micidiale cuneese e finale per fortuna dominato dalle lunghe gittate savonesi, che hanno stroncato le velleità delle ospiti. Benissimo, e ora coach Pollari può cercare la ciliegina sulla torta: provare a violare l’imbattibilità di Lavagna domenica prossima al PalaPagnini (come verrà intitolato il palazzetto di via Tardi e Benech!), e/o fare uno scherzetto al Teen la settimana prossima. Obbiettivo quasi (o forse totalmente ormai) impossibile migliorare in modo tale da avere il vantaggio del campo nei quarti (e accidenti a quei 2 punti buttati con Beinasco); obbiettivo secondario aumentare l’autostima per affrontarli al meglio, questi quarti. Per ora, intanto, brave!

Situazione:

.

Posted in B F Piem, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Il punto dopo la dodicesima e un po’ di recuperi

Posted by superbasketball su 28 gennaio 2016

Logo Comitato Regionale FIP Liguria“Non è mica facile parlare della C femminile” sta diventando una specie di ritornello da queste parti, ma è la verità, tra rinvii, recuperi e difficoltà a reperire tabellini e info…esorto i responsabili delle squadre a mandare tabellini e commenti (i primi, soprattutto, alla FIP!).

Dunque, sabato scorso si sono disputate 2 partite.

A Lavagna la Polysport riceveva l’Ospedaletti nel recupero della terza giornata di andata: sono state le orange (Bianchino 16, Pesante 16) ad imporsi, superando le biancoblù under 20 ( Di Antonio 16, Cicala e Arzeno 12) e salendo così a quota 12, a un passo dall’Audax, mentre le lavagnesi restano al penultimo posto, ultimo tra le under.

Loano infatti l’Audax (Donati 21, Canova 15) si è imposta in volata sulle ragazze di casa (Lanari e Casto 16). Le santerenzine restano quindi la squadra da battere a livello senior, mentre le loanesi hanno fallito l’aggancio e al momento dovrebbero disputare i preliminari.

Domenica poi si è disputata Alassio-Cestistica Savonese, in cui le ragazze in biancoverde (Bologna 14, Bianchino 13) hanno confermato il loro ruolo di seconda forza assoluta rifilando un ventello scarso alle gialloblù di casa (Vittone 13, Munerol 12), bissando poi abbastanza agevolmente ieri sera contro la Sidus Genova.

Prossimo weekend: tre gare più un posticipo che si disputerà martedì. C’è di peggio.

Sulla carta la gara più equilibrata è quella di domenica ad Ospedaletti, dove arriva l’Aurora Chiavari che segue le orange ad una vittoria. Sabato a Montepertico le Girls tornano in campo contro Alassio, mentre sempre domenica a Lerici l’Audax affronterà la Sidus. Martedì infine a Savona ci sarà la sfida tutta Under tra Cestistica e Polysport, il “derby baby della B”. Turno di riposo per il Loano.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Ultima di andata scoppiettante, Albenga resta sola in vetta

Posted by superbasketball su 14 gennaio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale ha decretato, nell’ultima di andata e prima del 2016, un turno pieno di sorprese (effetto della sosta natalizia? Può darsi), che la squadra “campione d’inverno” è l’Albenga.

La squadra di coach Romano si è infatti imposta a Bordighera pur non brillando particolarmente, e ha approfittato degli scivoloni delle avversarie per issarsi da sola al comando. Lo fa pur avendo 2 sconfitte al passivo, il che dimostra l’equilibrio che vige in questa stagione al vertice. Naturalmente sarebbe comunque presto per stabilire gerarchie, ma visto il numero di squadre racchiuso in un fazzoletto di punti lì in alto, non è proprio il caso. Il prossimo turno vede gli ingauni di scena a Genova con l’Auxilium, è un bello stress test. Per quanto riguarda Bordighera, sempre ferma a quota 2, il girone di ritorno sarà probabilmente “condensato” nel tentativo di battere e superare il Pegli ed evitare la retrocessione: nel prossimo weekend i bordigotti riposano, poi andranno in trasferta a Rapallo.

Uno dei risultati sorprendenti del turno, anche se ciò è coerente con l’equilibrio di cui sopra, è la sconfitta del Busalla ad opera della Fortitudo Savona: la squadra di Morando si è dimostrata ostica e dopo un overtime ha fatto valere il fattore campo negando ai busallesi la gioia di chiudere l’andata al comando, a sua volta consolidando il sesto posto. I savonesi potrebbero consolidare ulteriormente ospitando l’Alcione con cui lottano; per coach Tarantino sarà invece importante riveder le stelle nel prossimo turno, in casa con la Pro Recco, con la quale gode dei favori del pronostico se non fosse che…

…proprio la squadra di Bertini è stata protagonista dell’altro ribaltone di giornata, beffando la Valpetronio sul campo di Casarza, dunque in trasferta. In casa la Valpetronio aveva perso sinora solo con l’Albenga! Ottimo dunque il risultato dei recchelini, che permette loro di agganciare l’Amatori e cavarsi un po’ dalla parte pericolosa della classifica, anche se ora se la vedranno con Busalla. Per i ragazzi di Benvenuto una battuta d’arresto dalla quale ripartire subito, e per fortuna loro il turno prossimo, in casa con Pegli, sembra propizio.

Di questi scivoloni ha approfittato, anche se non senza rischiare a sua volta, anche il Riviera dei Fiori. Gli imperiesi (Bongioanni 31, Rotomondo e Canobbio 10) si sono infatti imposti con solo due possessi di vantaggio sull’Amatori Savona (Longagna 21, Damonte 15) guidata da coach Dagliano, e si sono inseriti nel party a quota 18. Coach Risso deve ora preparare la gara col Cogoleto (all’andata fu un “macello”), mentre per i vadesi c’è la trasferta di Chiavari, contro il Villaggio.

Chi continua abbastanza linearmente a salire è l’Auxilium di coach Barbieri (Robello 19, Grazzi 15), che tra le mura amiche ha saputo disporre del Cogoleto (Ciarlo 21, Muscella 15), e quindi ora è a soli 2 punti dal secondo posto in virtù della striscia vincente che dura da 5 giornate. I genovesi ora ricevono la capolista e lì si parrà la loro nobilitate; per i ragazzi di Bruzzone come detto c’è un altra trasferta pesante, quella di Imperia.

Rimane da raccontare della partita di Chiavari, dove il Villaggio di coach Annigoni ha sfruttato la visita del fanalino di coda Pegli ottenendo 2 preziosi punti: il settimo posto non mette al riparo da sorprese, ma è comunque ampiamente in zona playoff. Per i pegliesi di Carraro il girone di ritorno sarà, come detto per Bordighera, una specie di volata prolungata (al momento verrebbe da pronosticare una specie di “surplace” da velodromo, a dire il vero…)

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Inizia il 2016 ma si chiude l’andata, resterà il terzetto di testa unito?

Posted by superbasketball su 8 gennaio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaD regionale, si gioca l’ultima dell’andata che viene proprio dopo una giornata in cui in testa si sono “ammucchiati”, costituendo un terzetto al comando (e in 4 punti ci sono 5 squadre).

Delle 3 capoliste, forse gli impegni sulla carta meno insidiosi sono quelli che toccano a Valpetronio e Albenga. A Casarza infatti la squadra di Benvenuto ospita la Pro Recco di Bertini, mentre l’Albenga si sposta a Bordighera in casa dell’ultima in classifica. Sappiamo però tutti che la prima partita dopo una sosta come quella natalizia può nascondere insidie particolari…Sempre sulla carta potrebbe essere più difficile la trasferta che tocca al Busalla: i ragazzi di Tarantino devono dimenticare la sconfitta con Valpetronio e anche se la Fortitudo Savona di Morando è in digiuno (di punti) da diverse settimane, il viaggio a ponente non è proprio una formalità, semmai ve ne fossero in un campionato come questo che mi pare piuttosto equilibrato.

Ad Imperia l’inseguitrice Riviera dei Fiori di coach Risso ospita l’Amatori Savona di coach Trenta: gli imperiesi puntano la vetta mentre i vadesi puntano il gruppetto a quota 10 che significa zona playoff.

Nella palestra genovese di via Cagliari andrà in scena una delle sfide più interessanti della giornata, ovvero quella tra Auxilium e Cogoleto, due squadre che stanno lì nel mezzo e che con una vittoria in più o in meno possono veder modificate le proprie ambizioni.

Infine, a Chiavari il Villaggio di Annigoni cerca punti utili contro l’altro fanalino di coda, il Pegli: per i villaggini 2 punti sarebbero un ottimo aiuto per consolidare la prospettiva playoff.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: