SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 13’

C/F – Cestistica Spezzina vince di misura a Vado, lunedì il recupero della sfida di andata Under 20 con Cairo

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ligure ha ancora l’Amatori al comando in entrambe le versioni della classifica, con o senza le Under 20, ma la Cestistica Spezzina dopo la vittoria a Vado e con due gare nei prossimi giorni potrebbe salire davanti in quella complessiva.

Sfida interessante quella di domenica scorsa al Geodetico, dove l’Amatori Savona testava contro la Cestistica Spezzina i progressi rispetto all’andata (a Spezia le bianconere avevano vinto con quasi 20 punti di scarto). Anche a Vado si è imposto il team di Corsolini (Lucca e Innocenzi 10), andando sul 2-0 con le biancorosse e prenotando il primo posto in classifica complessiva, essendo ancora imbattute ma con ben 3 gare da recuperare. Partita in tutto e per tutto equilibrata, che le pappagalline di Dagliano (Zappatore e Dagliano 13) non sono riuscite a girare dalla loro parte ma che è stata giocata punto a punto per 40′. Ovviamente non conta per il campionato di C, ma conferma da un lato le spezzine come favorite sia per la complessiva sia per la sfida con Cairo, della quale finalmente vedremo lunedì sera la gara di andata rinviata molte settimane fa (e tra l’altro la Cestistica deve giocare anche domenica in casa con Sidus, per 2 gare in 2 giorni, senza contare le under probabilmente impegnate, magari poco, in A2 sabato), e dall’altro che l’Amatori è probabilmente l’unica formazione senior in grado di tenere loro testa, e si conferma come best candidate al titolo della C. Le vadesi non giocheranno questo weekend, perché recupereranno la gara con Blue Ponente a Diano sabato 17 (il weekend del 17-18 era di “buco” nel calendario).

Non è da meno delle prime due comunque l’Audax San Terenzo (Gili 9, Cattoi, Bertella e Pescetto 7), che non ha avuto soverchie difficoltà a regolare il Blue Ponente Basket (Munerol 10, Ardoino 8) sabato scorso, gestendo la gara dopo un avvio decisamente migliore delle ponentine (+16 all’intervallo lungo), salendo a quota 20 insieme alle spezzine e a 2 punti dall’Amatori, ma con una gara in meno (ma anche lo svantaggio nello scontro diretto). Le ragazze di Rossi devono affrontare il “sabato del Villaggio”, ovvero la trasferta in casa del team di coach Canepa; per la squadra di coach Bracco vale invece, naturalmente, quanto già detto nel caso dell’Amatori, prossima avversaria a Diano, si gioca dunque il 17 febbraio.

Vittoria e aggancio, ma non sorpasso, del Basket Marola (Morselli 17, Mori 13) contro l’Aurora Chiavari (Grigoni 18, Arata 6). Le ragazze di coach Martini hanno condotto nel punteggio in tutti i parziali, ma non sono riuscite al ribaltare il 64-50 dell’andata, cosicché a parità di punti è il team di Straffi a conservare la quarta piazza. Le maroline sopiteranno ora una pericolosa Auxilium, che segue a soli 2 punti e che per fortuna delle spezzine essendo stata battuta nettamente all’andata mal che vada difficilmente ribalterà anche la differenza canestri. Quanto alle chiavaresi, il programma le riporta a Sanpierdicanne, arriva Cairo che è insidiosa certamente, ma non fa classifica senior.

L’Auxilium di coach Grandi (Policastro 13, Picasso 12) ha rispettato il pronostico, imponendosi in via Cagliari sull’ultima in classifica Villaggio (Parodi 11, Celano e Devoto 5), garantendosi il referto rosa con ampio anticipo e finendo in “sur place” senza rischiare molto (quarto quarto 2-6 per le ospiti). Se vogliono puntare ad una delle prime quattro posizioni le genovesi devono cominciare a battere le squadre che precedono, a cominciare dalla trasferta di Marola. Coach Canepa dovrà invece guidare le sue nella sfida casalinga contro la difficile Audax, con pronostico un po’ chiuso.

Ieri sera poi nel posticipo si affrontavano Sidus Genova e Cairo: l’hanno spuntata le ragazze di coach Piccardo (Villa 18, Bianconi 14), facendo la differenza nella seconda parte di gara anche per il calo delle genovesi (Pieri 9, Zichinolfi e De Ferrari 7), dopo che la prima era stata equilibrata. Coach Carraro recrimina per l’occasione persa: difficilmente la Sidus avrà l’occasione di espugnare Montepertico domenica, più probabile nei turni successivi. Le cairesi sono anche loro chiamate al tour de force: prima domenica a Chiavari, poi lunedì a Spezia, dove sarà in palio già una bella fetta della qualificazione alla fase interregionale Under 20.

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 14

11/02/2018 – 18:00 A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA-SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D n.d.; Punti: 20+4=24
10/02/2018 – 18:30 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO n.d.; Punti: 2+20=22
17/02/2018 – 16:00 BLUE PONENTE BASKET-A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA n.d.; Punti: 4+22=26
11/02/2018 – 18:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI-A.S.DIL. BASKET CAIRO n.d.; Punti: 14+10=24
10/02/2018 – 18:30 A. DIL. BASKET MAROLA-A.S.DIL. PGS AUXILIUM n.d.; Punti: 14+12=26

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 6 (recupero)

12/02/2018 – 19:45 A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA-A.S.DIL. BASKET CAIRO n.d.; Punti: 20+10=30

Annunci

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – La classifica si allunga. Domenica Amatori-Cestistica Spezzina

Posted by superbasketball su 31 gennaio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ligure prosegue la sua prima fase, arrivata al dodicesimo turno recupero più recupero meno (diciamo recupero più perché tendono ad aumentare 😉 ): rispetto alla settimana scorsa la giornata parzialmente disputata (con il posticipo di stasera) ha sostanzialmente confermato la graduatoria.

Stasera l’Amatori Savona ha confermato a Cairo Montenotte che il primo posto in graduatoria, per ora, non è usurpato, andando ad imporsi abbastanza nettamente sul team di coach Piccardo. Gara ininfluente per le senior, ma che in classifica generale permette per ora alle vadesi di mantenere 4 punti di distacco dalla Cestistica Spezzina, che però ha giocato ben 3 gare in meno ed è di fatto imbattuta. E allora domenica sarà interessante, sempre ai fini della classifica generale perché in quella mirata a classificare per i playoff non avrà effetto, seguire la gara tra le ragazze di Dagliano e quelle di Corsolini, un big match che dovrebbe dare una valutazione più oggettiva del livello delle due formazioni: all’andata si imposero le bianconere con 19 punti di scarto, vediamo se stavolta le pappagalline riusciranno a imporsi, perché in caso contrario probabilmente le spezzine gradualmente conquisteranno poi la vetta. Palla a due alle ore 18.

Ferma ancora la Cestistica Spezzina di coach Corsolini, seconda nella classifica generale, e anche l’Audax di Rossi terza in classifica: l’incontro è stato infatti spostato addirittura all’8 marzo (il che peraltro collide un po’ con il recupero di Blue Ponente-Cestistica, che sarebbe fissato per il 7 marzo. Vedremo). Le spezzine dovrebbero tornare in campo proprio per il big match di Vado domenica, partita speriamo tecnicamente molto valida, mentre le santerenzine sabato ospiteranno il Blue Ponente con un pronostico abbastanza favorevole.

Il quarto posto (che poi è il terzo senza le Under 20) è sempre appannaggio dell’Aurora Chiavari (Copello 21, Grigoni 16), che ha battuto al Palacarrino la Sidus Genova (Saturnino 9, Patrone e Daneri 6). Le gialloblu non hanno fatto sfracelli, ma sfruttato la vena offensiva calante delle genovesi per sopravanzarle dal secondo quarto in poi. Coach Straffi può preparare la gara importantissima di Marola, contro l’avversaria che tallona l’Aurora, potendo gestire il +14 dell’andata. Coach Carraro anche stavolta ha ripiegato in tasca un referto giallo, ma ha qualche sensazione positiva che può tentare di concretizzare in futuro, probabilmente però non nei due prossimi impegni, il posticipo del 7 febbraio in casa con Cairo e la trasferta a Spezia contro la Cestistica del weekend successivo.

Il Marola di coach Martini, anche se sul server della FIP ancora non lo sanno (e non è l’unico risultato mancante, a dire il vero), si è imposto sul campo del Villaggio Sport per 31-54, confermando il pronostico che lo vedeva favorito al cospetto dell’ultima in classifica. Certamente importante per le maroline battere l’Aurora sabato, perché la raggiungerebbero in classifica, e con 15 punti di scarto ci sarebbe anche il sorpasso nella lotta per il terzo posto in griglia playoff. Il Villaggio di coach Canepa rimane con 2 soli punti in classifica, e a sua volta sabato andrà in trasferta a Genova sponda Auxilium.

Proprio le genovesi di coach Grandi (Picasso 15, Policastro 14) hanno conquistato l’altro referto rosa del turno, andando a vincere in trasferta sul campo del Blue Ponente (Vittone 11, Munerol 9). L’Auxilium è partita meglio, ha subito un ritorno delle padrone di casa, poi ha piazzato un parziale che si è rivelato decisivo e ha gestito la gara in discesa. Per loro il prossimo turno potrebbe essere favorevole data la visita del Villaggio ultimo in via Cagliari, nel mirino Marola nel caso dovesse soccombere in casa con l’Aurora. Per il gruppo di coach Bracco c’è sabato la dura trasferta a casa dell’Audax, con pronostico abbastanza chiuso.

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 13

03/02/2018 – 19:00 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO-BLUE PONENTE BASKET n.d.; Punti: 18+4=22
03/02/2018 – 18:30 A. DIL. BASKET MAROLA-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 12+14=26
04/02/2018 – 18:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 22+18=40
07/02/2018 – 19:50 SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D-A.S.DIL. BASKET CAIRO n.d.; Punti: 4+8=12
03/02/2018 – 18:30 A.S.DIL. PGS AUXILIUM-AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 10+2=12

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport ancora più in emergenza non ce la fa a Livorno

Posted by superbasketball su 30 gennaio 2018

La Polysport Lavagna (Aldrighetti 12, Fantoni e Bianchino 5) ha rimediato un’altra sconfitta, in trasferta, sul difficile campo della Jolly Livorno, ma se pensiamo che oltre a tutte le assenze solite stavolta mancava anche Giorgia Belfiore, i 13 punti di scarto assumono tutt’altro significato.

Tranquillizziamo, almeno stavolta non è un problema fisico, solo logistico, però senza la lunga ex NBA-Zena la coperta si è accorciata ulteriormente, tant’è vero che a referto sono andate solo 8 giocatrici lavagnesi. “Ha giocato 35′ Garbarino, classe 2002, partendo in quintetto e facendo molto bene: siamo in super emergenza ma dare spazio a lei e a Donati (2001, N.d.SBB) è solo un grande onore, stanno tenendo il campo bene“, spiega coach Daneri, che torna ancora sulla partita di domenica: “Senza Belfiore abbiamo provato a tenere botta, e tutto sommato abbiamo anche fatto cose discrete, solo che se non facciamo mai canestro è dura“. E infatti pur tenendo le livornesi a punteggio basso, è chiaro che con 31 punti a referto, di cui solo 9 nella prima metà, non è pensabile arrivare a un referto rosa. “Loro sono una squadra davvero solida, siamo riusciti a limitarle, a non farle correre, ma sbagliamo troppo al tiro“. Archiviata la trasferta livornese, la prossima in casa con Florence è uno scontro diretto, vincendo il quale le biancoblu potrebbero scalare un po’ la classifica, andando davanti alle fiorentine e probabilmente anche al Rifredi, fuori dalla zona playout: “Sabato bisogna vincere o almeno provarci. Più che altro ora l’obiettivo è provare a tirare dentro più squadre possibili nella baraonda dei playout“. Playout, che, ricordo, impegneranno le ultime quattro classificate, su 2 turni (mentre intanto è stato chiarito che in alto solo le prime 3 andranno alla fase successiva). Ma ci sono ancora tanti turni da disputare, ben 10, e la speranza è che le liguri possano tirarsi fuori dalla zona pericolosa…

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport perde col Nico Basket nel recupero; ora la trasferta di Livorno

Posted by superbasketball su 25 gennaio 2018

La Polysport Lavagna non è purtroppo riuscita a bissare la vittoria del weekend scorso: il recupero di ieri sera con il Nico Basket ha visto infatti imporsi le toscane al Cotonificio con un netto 37-53.

Le biancoblu (Fantoni 12, Aldrighetti 11), diversamente da quanto era successo nella gara sospesa per umidità la sera dell’Epifania, hanno perso il contatto abbastanza presto dalle avversarie, andando negli spogliatoi a metà gara con la miseria di 12 punti segnati, sotto di 13. L’andazzo non è migliorato nel terzo quarto, che ha definitivamente consegnato alle valdinievoline, con un bel po’ di anticipo sulla sirena finale, il referto rosa del recupero. “Purtroppo abbiamo avuto percentuali basse al tiro e questo ci ha demoralizzato un po’. Loro sicuramente sono una squadra ben costruita e molto più lunga di noi. Peccato, il 6 siamo state sfortunate“, commenta Michela Fantoni, ieri sera top scorer della squadra di coach Daneri. Sulla “lunghezza” della squadra ovviamente influiscono tantissimo i molti infortuni eccellenti nel roster lavagnese: “Sì sicuramente gli infortuni stanno pesando molto in questa stagione, ma non dobbiamo trovare scuse. Domenica andremo a Livorno e cercheremo di vendere cara la pelle“. Niente alibi, giustamente. E il girone si è dimostrato molto sfidante: “Eh si… sono tutte partite difficili, non esistono le squadre materasso; anche Lucca, anche loro che sono ultime non sono male, sono giovani e atletiche“.

E così la classifica lavagnese non migliora: la Polysport resta a quota 8, in terzultima posizione. E la trasferta di domenica a cui ha fatto riferimento Michela, si presenta abbastanza proibitiva, in casa della Jolly, seconda in classifica, reduce, è vero, da una sconfitta netta, proprio nella tana del Nico, ma che è tuttavia solo la seconda in tutto il torneo sinora. In Valdinievole oltre a tante assenze si è aggiunto un problema fisico di Tripalo, che vedremo se avrà recuperato domenica: ma per fare risultato a Livorno servirà una super prestazione biancoblu. Speriamo, serate di tiro negative come quella di ieri dovrebbero essere abbastanza rare.

Forza ragazze!

Partite in programma:

B Femminile Toscana  2017-2018 – Giornata n. 13

27/01/2018 – 20:30 A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI-IL PALAGIACCIO P.F. FIRENZE n.d.; Punti: 8+24=32
27/01/2018 – 18:45 IL FOTOAMATORE FLORENCE BK-ORZA RENT – NICO BASKET FEMMIN n.d.; Punti: 10+16=26
27/01/2018 – 21:00 GMV BASKET A.DIL.-A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA n.d.; Punti: 12+18=30
28/01/2018 – 18:00 A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE-NAMED N. 8 S.G.VALDARNO n.d.; Punti: 4+10=14
27/01/2018 – 21:00 IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE-LE MURA SPRING BASKETBALL n.d.; Punti: 12+2=14
28/01/2018 – 18:00 G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D.-POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D. n.d.; Punti: 20+8=28

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Giornata delle vittorie esterne: ma le prime tre vincono tutte

Posted by superbasketball su 23 gennaio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale prosegue la corsa con le tre capoliste, My Basket, Pro Recco e Cogoleto che, pur sgranate, insistono davanti. In questa giornata c’è la conferma dell’emersione rapida del Loano, mentre Valpetronio è tornato al rosa spegnendo gli entusiasmi del BVC Sanremo. Salvo il risultato domenicale di Cogoleto, tutte le altre partite hanno visto, in modo alquanto singolare, vittorie esterne.

Il My Basket di coach Brovia (Calabrese 16, Innocenti Mi. 14) non si è fermato, e pur dovendo giocare in casa della quarta in classifica è tornato con altri 2 punti dal Centro Acquarone, tana del Villaggio di coach Terribile. Non è stata una passeggiata: i ragazzi di Brovia sono sì stati davanti, ma i villaggini sono riusciti a ricucire lo svantaggio nel secondo quarto, e poi a tenere viva la partita anche nell’ultimo tempino, perdendo poi solo per 6 punti. I biancorossi di casa hanno peraltro mantenuto la posizione in classifica perché anche Sestri ha perso, e proveranno a ripartire da Casarza. La capolista torna invece alla Crocera, dove sabato ospiterà una Diego Bologna al momento un po’ in difficoltà.

Colpo esterno anche per Recco (Bottino 10, Ermirio 9), che a Busalla ha faticato un po’ nei primi 15 minuti, per mettere all’incasso quanto investito in quei minuti nel resto della gara. I ragazzi di Tarantino (Arcolao 10, Boccardo 8) sono rimasti staccati e non sono riusciti a reagire in modo significativo. Per loro adesso c’è anche il turno di riposo, e la classifica non si schioderà, la prossima occasione sarà di nuovo in casa il 3 febbraio con Sestri, e meno male per i busallesi che il BVC ha perso e nel prossimo turno se la vedrà col Recco a sua volta. Per coach Pizzonia infatti il programma prevede la trasferta a ponente, sabato.

La terza in classifica è il Cogoleto, che è l’unica squadra, come accennato, che ha mantenuto il fattore campo nel turno. I ragazzi di Dellarovere (Mastrosimini e Gorini 13) hanno infatti superato al Paladamonte la Pallacanestro Sestri (Zito 20, Garaventa N. 19), in una partita tutto sommato equilibrata in cui i sestresi hanno ceduto negli ultimi minuti. Dunque Cogoleto resta in scia, avendo anche già espletato il proprio turno di riposo: sabato però sarà di scena a Loano, campo che nelle ultime settimane si è fatto via via più insidioso. Coach Mariotti, sfumato in questo turno l’aggancio al Villaggio, torna invece sui legni di casa al Palafigoi per ospitare il derby con l’Auxilium.

Si diceva del Loano, e proprio la squadra di coach Ciccione è stata protagonista di una vittoria importante in quel di Spezia contro la Diego Bologna. I ragazzi di De Santis (Cirillo P. 20, Menoni 12) hanno dato qualche segno di vitalità rispetto alle ultime uscite, e si sono arresi nel finale dopo essere riusciti a tornare davanti. Sono proprio i loanesi (Bussone 17, Giulini D. 13) a rappresentare la most improved team del girone al momento, 4 vittorie nelle ultime 5 (solo il My e il Cogoleto hanno fatto meglio e Recco ha fatto lo stesso), radicalmente meglio della prima parte di torneo, e Diego Bologna scavalcata al sesto posto in virtù proprio del successo di sabato. Se in casa faranno bene anche con Cogoleto, si aprirà addirittura la strada per la parti alte della graduatoria. Gli spezzini invece sabato sera avranno una trasferta molto sfidante (immagino con diretta TV e Facebook tra l’altro) nella bollente Crocera, contro la capolista.

Il Sanremo sperava in un back-to-back che permettesse di riaprire definitivamente il discorso salvezza: ma la cosa non è riuscita ai matuziani (Tacconi 17, Turitto e Bonino 7), che stavolta in casa non hanno bissato il successo con Busalla e hanno dovuto arrendersi alla Valpetronio (Maggi 18, Provatidis 16). Con ancora coach Deda a giocare e allenare, i sanremesi non avevano iniziato affatto male, andando in vantaggio, poi però i ragazzi di Podestà hanno rimontato e ribaltato, per farsi raggiungere ancora proprio nel finale: ma la volata ha premiato gli ospiti, che hanno incassato dunque il 2-0 e il +6 in classifica che li mette abbastanza al riparo da problemi futuri. Domenica difficile impegno interno a Casarza col Villaggio per i “petroniani”, mentre il BVC deve riposare e tornerà a giocare solo domenica 4 febbraio, a Chiavari, anche in questo caso con il Villaggio.

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 14

28/01/2018 – 17:00 ASD VALPETRONIO BASKET-ASD VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.
28/01/2018 – 18:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-ASD CFFS COGOLETO BASKET n.d.
27/01/2018 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-PRO RECCO BASKET ASD n.d.
28/01/2018 – 18:30 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-ASD PGS AUXILIUM n.d.
27/01/2018 – 20:00 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS n.d.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Vincono le prime tre, Ospedaletti aggancia il Tigullio, l’Ardita sale e minaccia Sarzana

Posted by superbasketball su 22 gennaio 2018

La classifica della parte alta della C Silver è stata poco modificata dalla tredicesima giornata, quarta di ritorno: hanno vinto le prime tre, e l’unica che è rimasta al palo è stata la sammargheritese Tigullio, agganciata di conseguenza dall’Ospedaletti. Importante colpo Ardita, che si avvicina a Sarzana e quindi ora traguarda anche la possibilità di non fare il playout con il sempre più inguaiato Follo ora indietro di 4.

Al PalaCUS il risultato ha rispecchiato il pronostico, e a guardare il +14 con cui i padroni di casa hanno chiuso la gara, si immaginerebbe magari una tranquilla progressione con gli ospiti tagliati fuori gradualmente. Non è stato così: se l’Aurora prima di Natale aveva dato filo da torcere ai cussini grazie al tiro pesante, ma aveva ceduto già a partire dalla seconda frazione, stavolta il Tigullio ha fatto anche meglio arrivando nella quarta frazione ancora alla parità, e poi cedendo nel finale. I genovesi nella prima parte sembravano poter prendere un po’ di vantaggio, ma questo non è mai salito oltre il +8, ad esempio quello che ha sancito il punteggio del primo quarto. Nel secondo quarto però i ragazzi di Pansolin e Taverna, che in settimana avevano avuto difficoltà fisiche per vari elementi del gruppo senior, sono calati e soprattutto quando coach Annigoni ha messo in campo il giovane Mouhamadou Moustapha Mete, un 1998 con un fisico eclatante che ha avuto un impatto devastante sulla gara, stoppando, segnando (in particolare un bellissimo movimento spalle a canestro per un potenziale and one contro Mangione nel terzo quarto, e non gli è riuscita una schiacciata in tap-in nel secondo che sarebbe stata clamorosa) e prendendo rimbalzi, i sammargheritesi hanno invertito l’inerzia. All’intervallo lungo sono andati negli spogliatoi sotto di 1, e nel terzo quarto hanno perfezionato il sorpasso, con un massimo vantaggio di 4 punti. Il CUS però reagiva, e mandando a segno ben 7 giocatori nella frazione ritornava davanti e chiudeva al 30′ sul +4. Non era finita qui, perché la tripla di Adriano Vexina nei primi minuti dell’ultima frazione riportava gli ospiti sul 51 pari: tutto da rifare e tutto ancora in gioco! Finiva però poco dopo: lo spartiacque era il fallo più tecnico, con conseguente allontanamento dal campo, per somma di falli con un antisportivo commesso in precedenza, di Zolesi. Questa sequenza toglieva al 33′ una pedina fondamentale nel team tigullino e influiva sul resto della gara. Fatto sta che dal 51 gli ospiti non si schiodavano più: il resto della frazione era un continuo dilatarsi del vantaggio genovese, sino al +14 di cui si parlava inizialmente. Rischio scampato per il CUS (coach Pansolin ricorda che dopo le gare con Spezia anche negli anni scorsi la sua squadra ha faticato e anche perso), che estende l’imbattibilità casalinga anche in una serata abbastanza complicata; bel losing effort per il Tigullio che forse ha trovato aperta la sliding door sbagliata ma ha anche trovato un’arma importante, da implementare al meglio, nel suo atletico nuovo innesto Mete. Genovesi sempre al comando, con la potenzialmente comoda (dal punto di vista tecnico) trasferta in casa del Follo nel prossimo weekend; Tigullio che ora deve difendere la posizione dall’Ospedaletti, e riceverà Sarzana.

Il vostro blogger sabato ancora una volta non è riuscito a fare la diretta audio: il mio gestore telefonico evidentemente ora schifa anche il PalaCUS. Vi lascio il video, con qualche foto aggiuntiva, scusandomi con chi era online ad aspettare la diretta.

2017-2018 C Silver Cus-Tigullio.

Non ha perso terreno il team di coach Padovan (Peychinov 27, Pipolo e Garibotto 13), benché fosse impegnato nel derby a Sarzana che è sempre insidioso. Forse anche il team bianconero ha un po’ subito il post big match, perché nella tensostruttura intitolata a Diego Bologna i padroni di casa di Giannetti e Bencaster (Ferrari 14, Bencaster e Tesconi 13) pur restando dietro alla Tarros per tutta la gara, sono rimasti aggrappati al risultato, e grazie a questo nell’ultimo tempino hanno anche potuto tentare l’aggancio, arrivando a due soli possessi dagli avversari, per poi cedere di nuovo nel tourbillon del fallo sistematico, e perdere poi di 12 punti. Anche qui, un divario che è praticamente il massimo vantaggio della squadra che si è imposta. Non una grande prestazione per gli spezzini dunque, ma per le squadre più forti vincere comunque queste gare non è strano, significa che comunque anche nelle giornate peggiori possono trovare le risorse per girare la partita a proprio favore anche in piccoli episodi. La Tarros nel prossimo turno ospiterà l’Ardita, con il favore del pronostico; per i biancoverdi c’è una trasferta a Santa Margherita che devono provare a rendere fruttuosa visto che in classifica ora cominciano a sentire la pressione proprio dei suddetti nerviesi.

La terza in classifica Pallacanestro Vado (Brignolo e Tsetserukou 14, Pesce 13) ha dovuto sudare abbastanza sul campo del Basket Pegli (Prezioso 16, Meneguz 14). In una partita inizialmente ad elastico, i biancorossi di coach Costa hanno preso un vantaggio nella terza frazione, che sono poi riusciti a mantenere ed incrementare negli ultimi 10′, mentre i padroni di casa di coach Piastra perdevano contatto. Una buona vittoria comunque per i vadesi, sia perché gli arancioblu non hanno fatto male sinora e se fossero rimasti a contatto sino all’ultimo potevano diventare davvero pericolosi, sia perché in classifica permette di lasciare indietro il Tigullio di 4 punti e quindi di consolidare davvero la terza piazza. Domenica al Geodetico arriverà l’Aurora, mentre a Pegli arriverà l’Ospedaletti che è in caccia del quarto posto.

L’Ospedaletti, appunto: i ragazzi di Lupi (Cacace 16, Colombo 15) non hanno sbagliato l’occasione dell’arrivo in via Isnart dell’ultima in classifica, il Follo di coach Cristelli (Petani 16, Langone e Giuliani 8). Pochi rischi per gli orange, già avanti di 15 dopo la prima frazione, e gara definitivamente in ghiaccio all’intervallo lungo (52-18). Referto rosa numero 7, e aggancio ai danni del Tigullio che resta davanti per il vantaggio negli scontri diretti; però l’Ospedaletti al completo (e ha reinserito anche Cruz Salas che già conosciamo dall’anno scorso) è davvero un gruppo temibile che può puntare ai playoff se trova continuità, a cominciare dalla trasferta di Pegli dove devono anche vendicare l’andata. I follesi restano a secco, e con il CUS sarà dura sbloccarsi nel prossimo turno.

Importante il risultato registratosi in via Allende, dove l’Ardita Juventus (Ferrari 20, Lotti 17) ha infilato la terza vittoria, di cui già due nel girone di ritorno: i ragazzi di Chiesa sono riusciti a ribaltare il vantaggio ottenuto dall’Aurora Chiavari (Ferri 24, Poltroneri 14) nel primo tempino per poi salire velocemente nel terzo quarto ad un vantaggio che i ragazzi di Marenco non hanno più rimontato del tutto, pur rientrando sino al -3 nell’ultima frazione. Una vittoria che per i nerviesi è molto importante, cambia infatti un po’ le prospettive perché ora può essere pensabile anche cercare di agguantare Sarzana (c’è anche il vantaggio negli scontri diretti!) e giocarsi con i biancoverdi il terzultimo posto, che garantisce la salvezza senza passare dal playout. Difficile pensare di far risultato a Spezia, ma nei restanti turni altre occasioni arriveranno. Per l’Aurora una sconfitta che non consente di sognare ulteriori avanzamenti nelle parti alte, ma c’è ancora poca strada da fare per la salvezza: intanto bisogna andare a Vado domenica.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS ospita Tigullio, derby a Sarzana per la Tarros

Posted by superbasketball su 18 gennaio 2018

Dopo Tarros-CUS, che ha lasciato la vetta ai genovesi, la C Silver prosegue con la quarta di ritorno: ridendo e scherzando siamo quasi a tre quarti di questo girone iniziale (tredicesima giornata su diciotto).

Assorbito il big match con la sconfitta “indolore” del Palasprint, Pansolin e Taverna proveranno a prolungare i 1000 giorni di imbattibilità del PalaCUS in regular season (altrimenti qualche referto giallo è arrivato, nei playoff e come ricorderete nel girone di spareggio dello scorso maggio), che festeggeranno con una maglia dedicata da distribuire a tutti i giocatori che si sono avvicendati in biancorosso in questo periodo, sabato sera nella sfida casalinga con il Tigullio. Con il recupero di Zavaglio i cussini dovrebbero ritornare in formazione standard, e benché i sammargheritesi siano in effetti la quarta in classifica i pronostici credo siano abbastanza allineati a favore dei padroni di casa. Tuttavia, Annigoni e Pieranti hanno un team giovane, che specialmente se supportato da una buona serata balistica, può mettere in difficoltà chiunque: la sconfitta appena patita in casa con Ospedaletti può essere facilmente dimenticata se al PalaCUS la squadra avrà un buon avvio. Aggiungiamo che al momento la classifica mette queste due squadre nello stesso girone, per cui il risultato verrebbe anche “trasportato” come pregresso nella seconda fase, e pertanto diventa doppiamente importante. All’andata i genovesi si imposero di 8, fu la mia prima telecronaca/audiocronaca diretta; vedremo come andrà (ore 21). Speriamo soprattutto che funzioni stavolta la diretta audio su Facebook!

Sarzana-Tarros negli anni passati era un big match, si giocava per il podio nel girone. Oggi gli spezzini sono lì, secondi solo per differenza canestri, mentre i biancoverdi di fatto sono terzultimi, con buon vantaggio sulla “zona playout” per ora, ma decisamente lontani, 14 punti, dalla vetta. E allora che partita sarà? I bianconeri hanno vinto col CUS ma non sono certo appagati, non sono riusciti a scavalcarli; e quindi per la trasfertina di domenica (ore 18) alla tensostruttura “Diego Bologna” i ragazzi di Padovan senz’altro arriveranno carichi per prendersi il referto rosa e continuare la corsa, perché tutta la fatica fatta sinora non la vorranno certo vanificare. Da parte sarzanese Giannetti e Bencaster dovranno fare i conti con i disponibili e far dare il massimo per onorare il derby: e in fondo contro il CUS poche settimane fa la partita era rimasta aperta sino alla fine, quindi non diamo nulla per scontato.

La terza in classifica, Pallacanestro Vado, domenica alle 18.30 è di scena sul campo del Pegli, che possiamo anche abbastanza apertamente definire una delle squadre col maggior differenziale tra classifica reale e classifica pronosticata di questo primo scorcio di stagione. I ragazzi di Piastra hanno preso qualche scoppola qua e là, compreso il -22 dell’andata, ma si sono tolti molte soddisfazioni e difficilmente avranno problemi di salvezza. Nella giornata in cui i due coach sono entrambi ex (e ci mettiamo anche l’ex vadese Pozzi), coach Costa può legittimamente sperare di uscire indenne dal Palasharkers, e forse così facendo di mettere anche spazio tra la classifica dei suoi e quella delle inseguitrici, a meno di sorprese al PalaCUS. Anche qui vale il discorso fatto per CUS e Tigullio, Pegli e Vado al momento sono entrambe nel girone B della seconda fase.

Turno sulla carta piuttosto favorevole all’Ospedaletti, che dopo la buona prestazione di Santa Margherita dovrebbe veramente invertire la fase per rischiare contro il Follo. Il team di Cristelli certamente ci proverà, deve provarci ad ogni gara, casa o trasferta non importa, se vuole portare a casa qualche punto e tentare, magari, di arrivare al playout senza doverlo giocare anche con lo svantaggio del campo. Ma gli orange di coach Lupi, al completo, sono squadra molto competitiva e non possono che avere il pronostico dalla loro: e sarebbe anche possibile, vincendo, agganciare un Tigullio sconfitto a Genova (ma i biancorossi hanno mantenuto il vantaggio negli scontri diretti). Palla a 2 in via Isnart sabato alle 18.

Completerà la giornata, sempre sabato alle 18, la gara del Palamajorana, in cui l’Ardita Juventus di coach Chiesa e l’Aurora Chiavari di coach Marenco e coach Benvenuto cercheranno con animi abbastanza diversi la vittoria. I nerviesi sono al momento invischiati nella zona playout: 4 lunghezze di distanza dalla terzultima sono tante, e se vogliono provare ad evitare la pur sempre rischiosa coda “mors tua vita mea” devono vincere qualche gara delle rimanenti. Sarebbe normale provare a farlo in casa e con un’avversaria relativamente abbordabile come la squadra chiavarese, che all’andata si impose al Palacarrino con 9 lunghezze di scarto. I gialloblu ritengo che grossi patemi di classifica non ne abbiano, ma sicuramente non ci staranno a perdere, e comunque espugnando la palestra genovese potrebbero a loro volta anche approfittare di una sconfitta del Pegli per scavalcarlo al sesto posto.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 13

20/01/2018 – 21:00 CUS GENOVA ASD-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 22+14=36
20/01/2018 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 12+2=14
21/01/2018 – 18:30 AD BASKET PEGLI-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 10+16=26
21/01/2018 – 18:00 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-SPEZIA BASKET CLUB AD n.d.; Punti: 8+22=30
20/01/2018 – 18:00 ASD ARDITA JUVENTUS-AD AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 4+10=14

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – CA Carispezia vince ma per la Coppa è dura; a Campobasso la Cestistica Savonese si arrende nel finale

Posted by superbasketball su 23 dicembre 2017

Nell’ultima giornata del 2017 la Liguria non ha confermato il 2-0 delle due precedenti giornate: Spezia ha vinto ad Umbertide, ma Savona non ce l’ha fatta a Campobasso. Il combinato disposto dei risultati rende però difficile il raggiungimento della quarta posizione alle spezzine, e lascia Savona al decimo posto.

Le spezzine (Templari 20, Linguaglossa 16) non hanno soddisfatto coach Corsolini, che ha visto le sue scendere in campo poco concentrate e soffrire soprattutto quando le rotazioni hanno dato spazio alle ragazze della panchina. I due punti sono arrivati, e sono benvenuti, ma le umbre erano in partita sino agli ultimi possessi, quando il finale è stato però controllato dalle bianconere, come evidenziato in modo esplicito dal tecnico ligure (!). Con questa vittoria le speranze di Coppa restano, ma sono un po’ flebili, perché Palermo ha vinto a Roma e mantiene i 2 punti (più lo scontro diretto) di vantaggio sulle spezzine. Per superare le palermitane in modo chiaro la CA Carispezia dovrebbe vincere entrambe le due ultime gare dell’andata: in casa con il San Raffaele, possibilissimo, e in trasferta ad Empoli, molto difficile. Inoltre, bisogna sperare che Palermo perda in casa con Campobasso (plausibile) e poi a Bologna (probabile). Se Spezia dovesse vincerne una sola, ovviamente se Palermo ne vince anche lei una sola resta davanti, ma se non succede altro anche perdendole entrambe lo scontro diretto lascerebbe al quarto posto l’Andros. C’è anche un’altra possibilità: che Orvieto arrivi insieme a entrambe a quota 18 (Campobasso non può arrivarci perché riposa nell’ultima di andata), nel qual caso nell’avulsa vincerebbe però Palermo che ha battuto entrambe. Dunque difficile, difficilissimo. Vedremo, intanto il 6 gennaio sarà bene battere le romane!

A Campobasso le ragazze di Pollari (Skiadopoulou 14, Aleo 13) giocavano per superare le padrone di casa, ma il colpaccio non è riuscito. Le biancoverdi sono rimaste sotto, e purtroppo anche quando nel terzo quarto sono riuscite a riavvicinarsi, le molisane hanno trovato i punti che le hanno rilanciate, sino ad accumulare nell’ultimo quarto un vantaggio in doppia cifra che ha accompagnato la Magnolia sino all’obiettivo del referto rosa. Non riesce quindi alle savonesi l’impresa di mettere in fila 3 vittorie consecutive, la classifica non diventa superlativa, ma comunque sicuramente soddisfacente, viste le premesse che si avevano prima dell’inizio del campionato! Il decimo posto, con 10 punti e 4 vittorie di vantaggio sulle posizioni pericolose per la retrocessione, credo sia un bellissimo posto, che può essere conservato anche nel girone di ritorno se le ragazze hanno consolidato la loro autoconsiderazione. Intanto c’è da finire bene l’andata: Faenza in casa, perché no, e Umbertide fuori, anche. Su, su!

In testa le prime hanno vinto tutte, e tenuto la classifica sgranata: Empoli vola verso il titolo di campione d’inverno, le basta vincere ad Orvieto o con la Carispezia nell’ultima di andata (si fa per dire!). Seguono Valdarno, che però nella prossima riposa, e Bologna, che avrà la chance di riagguantare le ragazze della Galli.

Ora però buon Natale a tutte!

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Giornata infrasettimanale “spalmata”, doppia trasferta per le liguri

Posted by superbasketball su 19 dicembre 2017

L’A2 femminile non ha ancora finito il 2017! Da domani a sabato si gioca infatti un turno infrasettimanale, il tredicesimo, “spezzatino”, con qualche partita al giorno come in quell’altro sport in cui si gioca coi piedi. Anche le nostre giocano in due giorni diversi, domani sera la CA Carispezia, e venerdì la Cestistica Savonese. Entrambe giocheranno in trasferta.

Comincia dunque la squadra spezzina, con una trasferta piuttosto lunga che la porterà sul campo, già visitato l’anno scorso quando entrambe erano nella massima serie, della Pallacanestro Umbertide. Le umbre l’anno scorso guardavano le bianconere dall’alto, ma stavolta le parti sono invertite, con le nostre ben 10 lunghezze avanti rispetto alle avversarie, ferme a quota 4 dalla sesta giornata, giocata il 4 novembre, quando avevano battuto Forlì (l’altra vittoria era stata all’esordio con Cagliari). Da allora solo sconfitte, 5 di fila, serie aperta, più l’ultimo turno di riposo. L’ultima “allacciata di scarpe” infruttuosa le umbertidesi l’avevano fatta in casa con Empoli, dieci giorni fa (Dettori 14, Paolucci 12). Nel frattempo la società biancazzurra ha “tagliato” l’infortunata finlandese Iiskola sostituendola con il centro croato Jovana Mandic, che essendo appena arrivata è un po’ un oggetto misterioso. Vedremo se farà fare il salto di qualità al team umbro da gennaio quando sarà disponibile, ma in questo turno coach Contu dovrà ancora fare senza. La Carispezia di coach Corsolini domani pomeriggio (la palla a 2 è alle 18!), pur con le tossine della gara durissima con Campobasso ancora in circolo, deve sentirsi in missione e puntare assolutamente a fare risultato pieno. Forza bianconere!

Deve invece aspettare venerdì sera la Cestistica Savonese: solo allora, alle 20, si alzerà la palla a 2 al PalaVazzieri di Campobasso, e le biancoverdi si incroceranno con quella Magnolia che è appena tornata sconfitta dalla trasferta di Spezia (Ciavarella 21, Dzinic 14). Certo un mese fa avremmo detto che si trattava di una trasferta molto impegnativa, vista la differenza in classifica: oggi le savonesi sono ad una sola vittoria dalle molisane, che a settembre erano date come una delle formazioni destinate a stare lassù in vetta, dopo una campagna acquisti decisamente scoppiettante, e invece oggi sono alla portata delle ragazze di Pollari. Se le liguri riuscissero nell’impresa di espugnare il palazzetto campobassano (sembra, che io non sappia come si dice: ma si dice così, controllate 😉 ), le aggancerebbero e sorpasserebbero addirittura. E allora, almeno sino a venerdì, pensiamo positivo: se le ragazze scenderanno in campo senza timori anche sul difficile campo della Magnolia, potranno riuscire a mettere in difficoltà le padrone di casa, e chissà. Sarebbe un regalo natalizio pazzesco! Tra le ragazze di coach Sabatelli, la savonesissima ed ex-biancoverde Federica Alesiani. Forza Cestistica!

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 13
20/12/2017 – 18:00 A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE-CARISPEZIA LA SPEZIA n.d.; Punti: 4+14=18
23/12/2017 – 20:30 INFINITYBIO FAENZA-SCOTTI VASCO EMPOLI n.d.; Punti: 12+22=34
23/12/2017 – 21:00 RR RETAIL GALLI BK S.G.V.-INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE n.d.; Punti: 20+12=32
23/12/2017 – 19:00 TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO-CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO n.d.; Punti: 2+12=14
21/12/2017 – 15:30 SAN RAFFAELE BK ROMA-ANDROS BASKET PALERMO n.d.; Punti: 8+16=24
21/12/2017 – 19:00 MERCEDE BK ALGHERO-SURGICAL CAGLIARI n.d.; Punti: 2+2=4
22/12/2017 – 20:00 LA MOLISANA CAMPOBASSO-CESTISTICA SAVONESE n.d.; Punti: 12+10=22

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Nessuna sorpresa nel weekend, CeNtistica ;-) Savonese vola sempre

Posted by superbasketball su 1 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaPensavate di vedere i fuochi artificiali nello scorso turno di C femminile? Beh, senza nulla togliere a chi ha giocato e vinto, direi che non c’è stato nulla di nuovo, e nemmeno la prestazione della capolista, che fa consumare la penna a chi fa il referto, è in fondo straordinaria. Si procede nell’attesa del turno in cui si scontreranno le due prime della classe…fatto salvo che poi ci saranno i playoff.

La Cestistica Savonese (Moretti 44 (!), Skiadopolou 18) non ha fatto particolare fatica ad Alassio: d’altronde, quando ti trovi avanti 2-22 dopo i primi 10′, tutto viene anche eccessivamente facile. Il centello della CeNtistica, come potremmo ribattezzarla, è arrivato regolarmente, per un totale di 1225 punti segnati in 13 gare, fate voi la media. Coach Pollari ha ancora un turno di attesa, quello in cui ospita addirittura il fanalino di coda Junior Rapallo, prima della sfida di Lavagna che rappresenta il perno di tutto il girone di ritorno. Coach Ciravegna, incassata la “punizione” dalle biancoverdi, può andare a Genova contro delle “terrestri”, anche se il pronostico è certamente a favore delle ragazze di Grandi.

La Polysport Lavagna (Principi 17, Fortunato 13) non ha perso terreno, e con un andamento di gara abbastanza equivalente (23-5) nel primo quarto ha fiaccato sin da subito le velleità dell’Amatori Savona (Franchello 12, Saturni 5), e anche se i centelli non sono nelle corde delle biancoblù, ha chiuso con un ragguardevole +45, contro una compagine che non è certo la peggiore del lotto, anzi è la quinta in classifica (ora sesta). Coach Daneri prepara il derby con l’Aurora, ma posso immaginare che il pensiero vada già alla settimana successiva, alla supersfida di ritorno. Le vadesi di coach Dagliano tornano al Geodetico dove arriverà la Sidus, e sperano di tornare al referto rosa.

Sidus (Zichinolfi 13, De Ferrari 9) che nel frattempo ha dovuto inchinarsi in casa alla terza forza del campionato, l’Audax di coach Pierluca Rossi (Pescetto 19, Russo 10). L’altro coach Rossi, Marco, ha visto le proprie ragazze cedere gradualmente, soprattutto nella seconda parte di gara, come era preventivabile. Le santerenzine, che sono in lotta con l’NBA-Zena per il terzo posto, devono ora andare a Loano; la Sidus, come detto, sarà di scena a Vado.

Le genovesi in rosanero (Policastro 23, Dagliano 12) nel frattempo hanno a loro volta regolato Loano (Bellenda 11, Zappatore F. e Olivotti 7). Non una gran partita delle ragazze di Grandi, che hanno tenuto in partita quelle di coach Iannuzzi , per prendere un po’ di vantaggio “serio” solo dalla terza frazione in poi. L’NBA deve reggere però questo ritmo sino all’ultimo turno quando giocherà con l’Audax: intanto al Paladonbosco arriverà l’Alassio. Le loanesi invece riceveranno la visita proprio dell’Audax.

Infine, concreta prestazione dell’Aurora Chiavari (Parodi 16, Vaccaro 15) in casa dello Junior Rapallo (Rodríguez E. 17, Barresi 8), che ha resistito aggrappato al risultato per poco più del primo tempino, per poi arrendersi gradualmente alle gialloblù ospiti. La vittoria, pur non stratosferica, vale il quinto posto anche se a pari merito con Amatori. Il destino di queste due squadre nel prossimo turno sembra abbastanza segnato: l’Aurora di Migliazzi è attesa a Lavagna, che la userà come test pre-Cestistica, mentre l’Alcione di coach Orio deve addirittura andare a Savona.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – Sempre più Lavagna l’unica a tener dietro a Cestistica Savonese

Posted by superbasketball su 25 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile c’erano vari scontri diretti: ebbene, l’effetto sulla classifica è stato solo quello di ribadire quanto si era visto sinora, con una sola eccezione, ma in cui ha vinto la squadra di casa. Certo, a questo punto la fuga delle prime due è diventata chiara, con la seconda attaccata alla prima ma con 3 vittorie di vantaggio, e gli scontri diretti a favore, sulla terza. La lotta per la terza e la quarta posizione resta aperta al momento a 3 squadre; dietro si gioca, penso, con aspettative varie ma non più legate alla postseason.

La Cestistica Savonese potesse, si diceva, probabilmente avere un po’ più di filo da torcere domenica, al PalaPagnini, ospitando l’NBA-Zena. Ebbene, centello non è stato, per cui si potrebbe dire di sì; però il divario al 40′ è stato di quasi 60 punti, più del doppio dell’andata. Le biancoverdi (Skiadopolou 19,  Zanetti 17) non hanno lasciato speranze alle rosanero di coach Grandi (Policastro 11, Giacchè 6), archiviando la pratica già nel secondo quarto ma senza togliere le mani dal manubrio neanche nel resto dell’incontro, in cui le genovesi hanno continuato a subìre in difesa e faticare in attacco contro le ragazze di coach Pollari. E’ chiaro che a Savona non spaventa la trasferta di Alassio in arrivo, né tantomeno la successiva in casa, il testa-coda impari con lo Junior: si guarda a sabato 11 febbraio quando si andrà al Cotonificio contro la Polysport con solo 3 punti di vantaggio dell’andata. E comunque ci sarà anche, con tutta probabilità, la finale. Il team del presidente Margiotta invece torna sulla Terra e ospiterà la Pallacanestro Loano, con l’obbiettivo di puntare al terzo posto dell’Audax.

La Polysport Lavagna (Principi 23, Annigoni 11) resta l’unica antagonista sensata alla Cestistica, ancor di più dopo aver ribadito col 2-0 il vantaggio sull’Audax San Terenzo (Moltedo 8, Cattoi e Russo M. 5). Anche a Lerici infatti le ragazze di coach Daneri hanno messo il coperchio al proprio canestro, laciando sempre poco alle padrone di casa, facendo il break definitivo dopo l’intervallo lungo, in una frazione vinta 12-2, e allungando nell’ultimo quarto. Come dicevo all’inizio, sono ora 6 i punti che dividono la Poly dalle inseguitrici Audax e NBA, e con le santerenzine gli scontri diretti dicono biancoblù (NBA ha subìto 10 punti all’andata, può ancora sperare di ribaltarli, ma servirebbe certo una superprestazione). Le lavagnesi ospiteranno ora l’Amatori, squadra molto giovane ancora in lotta per i playoff, con il favore del pronostico. Coach Rossi potrebbe beneficiare della trasferta a Genova sponda Sidus per far riconquistare un po’ di fiducia alle sue ragazze: però la gara clou a questo punto potrebbe essere quella dell’ultimo turno al Paladonbosco con NBA-Zena, forse ancora col terzo posto in palio.

Dietro alle prime 4 ha fatto il suo dovere l’Amatori Savona (Riello 17, Mata e Franchello 14), che sul proprio parquet ha conquistato il referto rosa ai danni del fanalino di coda Junior Rapallo (Rodríguez 23, Primavori e Barresi 10). Lo ha fatto certamente dal punto di vista del risultato, meno, a parere dello staff tecnico biancorosso, in quello della performance, che se nella prima parte era stata convincente è poi calata a tal punto da far risaltare la seconda parte di gara delle ragazze di coach Orio, che saranno ultime, ma evidentemente hanno comunque la voglia e la capacità di far canestro se ci sono le condizioni. Vittoria comunque larga, ma coach Dagliano certamente pretende altro, specialmente se non si vuole far brutta figura a Lavagna, e magari si ha in sogno, come è normale sogni una squadra molto giovane come quella vadese, l’obbiettivo (insperato prima dell’inizio del torneo) di intrufolarsi nelle prime posizioni. Coach Orio ha portato in sede un altro referto giallo, ma ha visto qualche buona cosa delle proprie ragazze: proverà a farle ripetere con l’Aurora a Rapallo.

Le chiavaresi hanno vinto la partita più equilibrata del turno, superando al Palacarrino l’Alassio di coach Ciravegna. Le ragazze di coach Migliazzi (Vaccaro 14, Ortica E. 10) erano partite meglio, ma si sono un po’ spente facendosi recuperare e sorpassare dalle alassine (Benso 14, Ardoino 9), per poi trovare nell’ultima frazione qualceh sprazzo decisivo in più che permette loro di restare attaccate al trenino playoff, a 2 vittorie dal quarto posto, senza particolari patemi di poter perdere la posizione a favore delle inseguitrici che sono ora a 6 lunghezze. Anche la trasferta a Rapallo del prossimo weekend potrebbe aiutare a consolidare le speranze. Guardando invece all’Alassio, la sconfitta pesa sicuramente più di quella direi quasi certa in arrivo al Palaravizza con la Cestistica, che dovrebbe essere assorbita con filosofia, in attesa di occasioni per fare punti contro qualche concorrente diretta.

L’unica partita in cui è stata sovvertita la previsione in base alla classifica è stata quella di Loano, dove il team di coach Iannuzzi (Zappatore V. 12, Bellenda 11) si è imposto nettamente sulla Sidus Genova (De Ferrari 13, Saturnino 7). Le loanesi sono partite forte, prendendo un margine importante, e hanno continuato ad allargare il gap, tranne nell’ultima frazione, a partita decisa. Grazie a questo risultato è arrivato l’aggancio e il sorpasso (2-0 negli scontri diretti) proprio ai danni delle genovesi di coach Marco Rossi. Il quale deve ora preparar qualcosa per arginare l’Audax, anche se potrà provarci in casa; le loanesi, che ora guidano il gruppetto delle squadre della parte bassa della graduatoria, dovranno invece incontrare l’altra e più quotata genovese, l’NBA-Zena, in trasferta a Sanpierdarena.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – L’andata finisce con Busalla e Pro Recco davanti. Penalizzato Cogoleto per ritardo nel pagamento NAS

Posted by superbasketball su 17 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaTredicesima e ultima di andata: cade Valpetronio, e il trono d’inverno è condiviso tra Busalla e Pro Recco, in prodigiosa serie positiva, e ora comincia anche a vincere in casa! L’altra grossa notizia è però quella di una penalizzazione per motivi amministrativi.

Manca, almeno a me che ve ne scrivo, la possibilità di darvi la motivazione ufficiale, nel senso che il comunicato, che evidentemente esiste, non si vede; tuttavia mi è stato confermato, e l’effetto peraltro era già visibile nella classifica sul server FIP (mi dicono anzi che si vedeva già da un po’, non so da quanto, chiaramente a me era sfuggito), che il Cogoleto Basket ha subito una penalizzazione di 3 punti per il ritardato pagamento di una rata NAS di alcuni giorni. I bianconeri quindi si sono imposti sull’Imperia nell’ultima fatica al Paladamonte, ma si ritrovano con 11 punti invece dei 14 che loro spetterebbero. Le penalizzazioni di un numero dispari di punti di fatto impediscono anche di far valere il vantaggio in eventuali scontri diretti, in quanto è impossibile arrivare a pari, o si è davanti o dietro. E’ un peccato se queste cose avvengono per disguidi, e spero che comunque sia questo il caso. Non è il primo caso di penalizzazioni: speriamo almeno che quest’anno sia l’ultimo. Detto questo, i ragazzi di Dellarovere invece di essere a un passo dalle posizioni nobili nei playoff sono ora ottavi, e nella prima di ritorno dovranno ospitare Valpetronio; l’Imperia di Damonte, che senza la penalizzazione del Cogoleto era scivolata addirittura al settimo posto, risale al sesto, ma certamente a Recco deve provare a ripartire altrimenti con il ritmo attuale (4 sconfitte consecutive dopo il turno di riposo!) non si scala certamente verso l’alto!

Tornando alle situazioni più standard, registriamo dunque la prima posizione, anche se ex aequo, della Pallacanestro Busalla, che dopo la sconfitta del turno scorso con Villaggio ha dovuto riposare. Nel prossimo weekend è previsto il rientro in gioco a Vado. Per ora comunque complimenti a coach Tarantino che malgrado abbia rimediato qualche scoppola qua e là evidentemente ne ha subite meno di altre squadre…d’altronde non è detto che per vincere un campionato (e qui c’è la promozione in palio per la prima di regular season) si debba per forza fare una perfect season!

Bella storia ritengo (chiamiamo Buffa?) quella della Pro Recco. A inizio campionato il campo di via Vastato fu de-vastato ( 😉 ) da una tromba d’aria o quel che era, e i recchelini da allora devono allenarsi in giro e giocare in trasferta…sino a domenica scorsa, quando finalmente nella cittadina della focaccia col formaggio si è potuto nuovamente giocare a pallacanestro. Le difficoltà hanno evidentemente cementato il gruppo, e anche la ripresa dell’attività nel comune rivierasco è stata festeggiata con un referto rosa, ottenuto ai danni della Pallacanestro Sestri. I ragazzi di Bertini hanno ora davanti una serie infinita di partite casalinghe, ma le affrontano dalla posizione più alta possibile in classifica, con una serie aperta di 8 W consecutive: certo non sarà probabilmente possibile affrontare Imperia e ribaltare il -35 dell’andata, ma visto che il Riviera è ben dietro potrebbe non servire. Quanto ai ragazzi di Mariotti, tornati al giallo dopo la parentesi della settimana scorsa, hanno il derby di Via Cagliari con l’Auxilium per provare a dimostrare che possono entrare nei playoff.

Altra bella storia è quella della Diego Bologna (Cirillo 18, Ceragioli 16), che da matricola si è tolta la soddisfazione non solo di non vegetare in fondo alla graduatoria, ma addirittura di salire al terzo posto, battendo nello scontro diretto una concorrente importante come la Valpetronio (Piazza 21, Podestà 14). Coach Grassi ha visto i suoi sopravanzare gli ospiti nell’ultima parte di gara dopo che i ragazzi di Benvenuto avevano provato anche a fare un break, rintuzzato e ribaltato dagli spezzini. Aggancio e sorpasso sulla boa di metà campionato; ora la Diego Bologna ospiterà il Villaggio (importante il vantaggio biancorosso dell’andata, +18), mentre il team di Casarza, che scollina da quarto, andrà a Cogoleto.

La quinta piazza dopo metà campionato è occupata dal Basket Pegli (Zaio 14, Zito 13), che ha smorzato gli entusiasmi del Villaggio (Toschi 9, Chiartelli 8). Gli arancioblù hanno prenotato il referto rosa nei quarti centrali, rendendo l’ultimo privo di rischi e chiudendo con un eloquente +27. Ottima la posizione dei ragazzi di Di Chiara (molto migliore di quella dell’anno scorso a questo punto, erano ultimi!) che però ora devono fermarsi per il riposo; coach Annigoni porterà invece, come detto, i suoi a La Spezia, dove dovranno provare a dimostrare che la partita con Busalla non è stato un Gronchi, appunto, rosa.

Chiude l’andata con una seconda vittoria consecutiva l’Auxilium di coach Barbieri (Grazzi 21, Mortara 18), che risale grazie ad altri 2 punti ottenuti soprattutto in un buon terzo quarto che, complici le problematiche di falli del Sanremo (Tacconi 23, Bonino Mar. 14), ha indirizzato la gara di via Cagliari. I genovesi cominciano il ritorno ospitando il derby con il Sestri, mentre il BVC di Bonino ha un match da non fallire ad Albenga, visto che già all’andata aveva ceduto ai prossimi avversari.

Proprio gli ingauni (Volpi 14, Nattero 8) sono infatti il fanalino di coda della graduatoria, posizione confermata dopo che a Vado l’Amatori di coach Samuele Dagliano (Damonte 21, Cacace 15), subentrato negli ultimi turni a coach Cacace che ora dà il suo contributo tra le righe del campo, ha inflitto loro l’undicesima sconfitta, conquistando per sé la quarta vittoria. I vadesi, che hanno controllato la partita sin dalle prime battute, sono riusciti a mettere per la prima volta in fila due vittorie (intervallate dal riposo): certo sarà una sfida provare ad allungare la serie, pur in casa, con Busalla. I ragazzi di coach Accinelli avranno un’ottima chance, quella di battere Sanremo e scavalcarlo per gli scontri diretti, fermo restando che la corsa sarà comunque ancora lunga…

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Perdono Busalla e Imperia, bene Valpetronio, Recco e Diego Bologna

Posted by superbasketball su 11 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaValpetronio approfitta delle sconfitte contemporanee di Busalla a Chiavari e di Imperia in casa, e risale al secondo posto, accompagnato dalla trasfertista Pro Recco e seguito dalla Diego Bologna che è responsabile della sconfitta degli imperiesi. Non male come primo turno del 2017! Il prossimo, l’ultimo dell’andata, darà comunque il titolo “d’inverno” ai busallesi, perché sono in vantaggio negli scontri diretti rispetto alle inseguitrici più vicine; però la vetta potrà essere condivisa in termini di punti.

Busalla prima di Natale aveva battuto in sequenza Imperia e Valpetronio e sembrava quindi ben lanciata, poteva anche andare in fuga: e invece al riavvio è scivolata sul campo di Chiavari lasciando i 2 punti al Villaggio di coach Annigoni (Toschi 16, Sciutti 12), che si è imposto con un solo possesso di vantaggio. Non ci sono i tabellini di Busalla, però per l’occasione ci facciamo raccontare del bel colpo messo a segno dallo stesso coach dei vincitori, Marco Annigoni, che ringrazio per la disponibilità:

Assolutamente, ottimo colpo!! È un po’ di tempo che ci stiamo allenando molto bene e abbiamo fatto un’ottima partita! Primo quarto a punteggio un po’ troppo alto che avrebbe sicuramente avvantaggiato alla lunga il loro maggior talento, poi finalmente siamo riusciti a mettere maggiore intensità e a difendere duro! Solo nell’ultimo quarto abbiamo prodotto il parziale decisivo, andando sopra di 8 a 50 secondi dalla fine. Purtroppo lo 0/7 ai liberi ci ha fatto patire più del dovuto, ma un gioco da tre punti di Toschi ha chiuso la partita, che abbiamo meritato di vincere. Complimenti a loro che sono sicuramente tra i candidati per finire ai piani altissimi della classifica! Noi cercheremo di dare continuità dopo le ultime due vittorie e guarderemo solo alla fine dove siamo piazzati in classifica“.

Ora la squadra di Tarantino deve riposare, per cui come spiegavo è a rischio il primo posto solitario; il Villaggio, che ora potrebbe anche fare un pensierino a puntare più in alto, per quanto coach Annigoni predichi “tranquillità”, dovrà passare da Pegli dove quest’anno non è facile.

Continua invece la serie negativa l’Imperia (Berra 24, Borgna 8), che con il ko casalingo contro Diego Bologna (Ceragioli 20, De Ferrari 18) si allunga a 3 L consecutive, e 4 sulle ultime 5 giocate (più il turno di riposo, fanno solo 2 punti in 6 giornate). Brutta partita dei ragazzi di Damonte, mentre gli spezzini di coach Grassi, ora al contrario in serie positiva da 5 giornate, tutto è girato giusto sin dai primi minuti. Il Riviera dei Fiori deve ora giocare in trasferta a Cogoleto, e per loro potrebbe essere abbastanza pesante non tornare al successo. Invece gli spezzini,a questo punto sempre più sorpresa del campionato, continueranno il tour de force che impone loro il calendario, ospitando la Valpetronio.

Chi ha allungato la serie positiva sino a sette, la più lunga in questa stagione, e tutta ottenuta in trasferta, è la Pro Recco di coach Bertini. I recchelini (Kourentis 17, Bellinghieri 15) sono tornati con i 2 punti anche da Sanremo, dove il BVC (Tacconi D. 16, Bonino Mar. 12) si è molto lamentato per il metro arbitrale, e ha dovuto cedere nell’ultima frazione. Con questa vittoria la Pro Recco, che nel prossimo turno dovrebbe finalmente tornare a casa per ospitare Sestri, è arrivata al terzo posto; il team di Bonino deve invece soffrire al penultimo posto, e fare visita all’Auxilium.

Davanti alla Pro Recco ma a pari punti c’è la Valpetronio (Bernardello 25, Podestà 22), che sul campo di casa ha avuto la meglio sul Basket Pegli (Zaio 16, Prezioso 13). I ragazzi di Benvenuto, che a questo punto hanno lo stesso numero di sconfitte dei busallesi, dovranno ora sfidare nello scontro diretto di La Spezia la Diego Bologna, con la speranza di agganciare Busalla ma rischiando anche di essere agganciati dagli spezzini; i ragazzi di coach Di Chiara avranno invece in casa il Villaggio, che è in buona forma e galvanizzato dalla vittoria con la capolista.

Al PalaFigoi la Pallacanestro Sestri (Celestri 14, Lando 13) è tornata al referto rosa imponendo lo stop al Cogoleto (Guida 21, Iannace 11). I ragazzi di Dellarovere erano partiti meglio, ma i padroni di casa hanno ribaltato lo svantaggio iniziale e dopo l’intervallo lungo fatto la differenza che poi sono riusciti a difendere sino alla sirena finale. I sestresi di coach Mariotti, che non vincevano da metà novembre, ora devono inaugurare il campo di Recco riparato; per Cogoleto c’è in arrivo un’Imperia ferita, forse una buona occasione.

Anche l’Auxilium era in serie gialla, ma ad Albenga ha ritrovato la vittoria contro il team di coach Accinelli. I genovesi hanno sfiorato il centello lasciando poco spazio ai padroni di casa. I ragazzi di Barbieri dovranno ora ospitare Sanremo: dopo l’ultima la penultima, e con un calendario così possono sperare di riguadagnare terreno. Gli ingauni chiuderanno invece l’andata in trasferta a Vado, contro l’Amatori che non ha giocato in questo primo turno dell’anno.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Tarros e CUS approfittano del riposo di Sarzana. Primo rosa per l’Alcione!

Posted by superbasketball su 9 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella prima giornata 2017 di C Silver Tarros e CUS hanno vinto entrambe in trasferta e capitalizzato il turno di riposo del Sarzana per restare da sole in testa. In coda colpaccio Alcione che trova i primi 2 punti dopo 12 sconfitte.

La Tarros Spezia (Kuntic 20, Visigalli 19) ha vinto, pur rischiando di vanificare tutto nel finale, in casa della Pallacanestro Vado (Zavaglio 16, Milosevic 15). I bianconeri hanno fatto la gara ma ad elastico, con i ragazzi di Dagliano e Costa in grado di rientrare e soprattutto nel finale di riuscire quasi del tutto a ricucire lo svantaggio accumulato. Ce l’ha fatta comunque la truppa di Padovan, che pertanto potrà affrontare il derby di ritorno con Sarzana con 2 punti di vantaggio sui ragazzi di Bertieri. Quanto ai biancorossi, sabato andranno a Sestri Levante dove possono provare a difendere la posizione in classifica.

Nel derby genovese del Palamajorana è uscito il 2 secondo pronostico. Il CUS di Pansolin e Taverna (Bigoni 17, Dufour e Mangione 13) è partito a razzo, lasciando a 0 i padroni di casa di coach Chiesa (Visca 13, Manica 11) per vari minuti. I biancorossi hanno tenuto il vantaggio in doppia cifra per tutta la prima metà di gara, in cui Ardita non è mai riuscita a creare un controbreak che riaprisse la partita, riavvicinandosi solo sulla sirena con una delle rare triple a segno: -11 dopo essere stati sotto di 18. Anche nella ripresa (dopo l’esibizione delle cheerleaders come nei derby seri di altro livello  😉 ) i biancoblù di casa non hanno trovato la chiave della difesa cussina, e viceversa anche gli accenni di zona nerviese non hanno complicato più di tanto la vita agli attaccanti “universitari”. Il massimo sforzo Ardita ha portato al -9 in un paio di occasioni, ma in alcune situazioni potenzialmente critiche i rossi hanno sempre ritrovato la via del canestro sfruttando le combinazioni veloci delle loro “punte” quando gli accoppiamenti erano favorevoli e qualche “zingarata” delle proprie guardie. Quando poi Dufour ha insaccato da oltre metà campo sulla sirena del 30′ il +15, la gara è sembrata abbastanza segnata. In effetti di lì in poi è stata abbastanza discesa per gli ospiti, con i titoli di coda a scorrere già qualche minuto prima della fine quando il vantaggio ha toccato il ventello, sostanzialmente quello di fine tempo. 2-0 dunque nelle sfide stracittadine per il CUS, che resta agganciato alla Tarros e nel prossimo turno potrebbe sfruttare il turno casalingo in testa-coda contro l’Alcione. Per l’Ardita un altro stop in via Allende, ma bisogna subito ripartire perché a Chiavari ci sarà da difendere la posizione e magari almeno la differenza canestri dell’andata (+3).

La BraunCam ha catturato alcune foto ovviamente mosse e il solito video integrale della partita, di cui vi faccio spero gradito omaggio qui sotto.

2016-2017 C Silver Ardita - Cus.

.

Dietro alle 3 capoliste c’era uno scontro diretto, e ne è emerso il Tigullio Basket (Caversazio 17, Wintour 12), che è andato ad espugnare anche nettamente il campo dell’Ospedaletti (Michelis 13, Revetria, Generale e Rossi 11), e si è installato al quarto posto solitario. Una partita vinta dai biancorossi di Pezzi soprattutto nel terzo quarto, in cui hanno dato la spallata poi decisiva, amplificata dall’infortunio al gionocchio dell’orange Scannella (in bocca al lupo!). I tigullini incamerano quindi un importante 2-0 sulla squadra di Lupi; nel prossimo turno andranno a Follo. L’Ospedaletti invece dovrà riposare.

A quota 12 insieme a Vado e Ospedaletti resta fermo anche il Centro Basket Sestri Levante (Garibotto 23, Ferri E. 12), che ha concesso sabato all’Alcione di coach Pieranti la prima gioia stagionale. La svolta dopo l’intervallo: nel finale i sestresi non sono riusciti a recuperare una brutta terza frazione, in cui i ruentini hanno ribaltato lo svantaggio minimo che avevano all’intervallo lungo e preso quel gap che hanno portato sino alla sirena finale. La vittoria dell’Alcione riapre abbastanza i giochi, perché ora le penultime hanno solo 4 punti di vantaggio su di loro: tuttavia, il prossimo turno a Genova appare abbastanza in salita. Anche i ragazzi di Canepa devono rimettersi in pari alla svelta perché arrivano i vadesi in via Lombardia per lo scontro diretto.

Partita da gambe molli quella tra Aurora e Follo, scontro delicatissimo per la salvezza. L’hanno spuntata i gialloblù di casa (Baiardo 29, Begiqi 11), che hanno avuto ragione dei ragazzi di Bonanni (Favilli 17, Gogaladze e Baldoni 15) solo nell’ultima frazione, in cui sono stati precisi dalla lunetta e hanno raddrizzato una partita che sembrava già loro, ma che i follesi avevano ribaltato. Ciò che non è riuscito ai ragazzi di Marenco è ribaltare la differenza canestri, che era -19 ed è rimasta a favore dei biancocelesti, ora a pari punti ma davanti per questo dettaglio. I chiavaresi dovranno ospitare ora l’Ardita per un altro scontro diretto, mentre Follo con Tigullio proverà a ribadire la vittoria dell’andata, poi trasformata nell’ormai famoso (a livello nazionale!) 20-0.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Niente da fare anche con Torino per la Carispezia

Posted by superbasketball su 8 gennaio 2017

logo_cestistica_nuovoE’ andata male anche oggi alla Carispezia, ancora troppo fragile per resistere ad una Torino più definita e decisa, che si è portata a casa i 2 punti dal Palasprint, e ha contemporanemente demolito un altro pezzetto delle speranze bianconere di salvezza.

Con il neoacquisto Benić in quintetto, le spezzine (Striulli 18, Nori 6) erano anche partite bene, ma alle prime spallate piemontesi hanno perso terreno e si sono ritrovate dietro, e quando il punteggio diceva -17 già nel secondo quarto una certa impressione che la partita fosse ormai compromessa immagino che gli spettatori l’abbiano avuta. Rispetto ad altre giornate non è avvenuto un tracollo verticale, già il parziale con cui si è andati negli spogliatoi era più umano, ma comunque anche dopo il riposo le ragazze di Barbiero, oggi molto in difficoltà nella metà campo d’attacco fatta eccezione per Striulli, non sono riuscite a scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, e le torinesi hanno governato la gara sino all’epilogo a loro più gradito.

Ecco il link allo streaming della Lega Basket Femminile, utile anche a me perché oggi non ho potuto vedere la gara.

.

Peccato, era una delle gare che si preannunciava più “potabile” anche nell’attuale stato di precarietà spezzino. Ammettendo ora di non far punti né con Schio né con Venezia (magari!), bisognerà farsi trovare pronte, anzi prontissime, per le due gare successive, a Vigarano e in casa con Broni: per puntare alla salvezza servono probabilmente le due vittorie. Speriamo davvero che le prossime settimane permettano a coach Barbiero di creare finalmente l’alchimia giusta. Per fortuna il prossimo turno è tra 2 settimane, dato che domenica si giocano i quarti di Coppa Italia.

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: