SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 16’

C/F – NBA-Zena batte la Polysport, bagarre nei playoff. Sabato Audax-Cestistica

Posted by superbasketball su 22 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile ogni tanto una “sorpresa” c’è: ad esempio nel turno appena disputato la Polysport Lavagna ha lasciato i 2 punti all’NBA-Zena, mettendo a rischio la seconda posizione. A questo punto le ultime due giornate potrebbero sconvolgere la classifica, in una lotta a 3 per i posti dal secondo al quarto, con i playoff comunque ovviamente limitati alle attuali prime 4.

In un remake di tante sfide giocate nei campionati nazionali negli anni scorsi, e scusate se rigiro il dito nella piaga, la squadra rosanero di coach Grandi (Giacchè e Dagliano 17) è stata brava a sfruttare la situazione lavagnese (Fortunato 16, Bianchino 9): senza Ronzitti, coach Daneri ha perso anche Principi nella seconda frazione, anche se (come forse voi sapevate ma io non me ne ero reso conto sino a pochi giorni fa) tra le file biancoblù nelle ultime settimane erano arrivate proprio due ex genovesi, Belfiore e Mancini, aggiunte certamente di spessore. L’NBA-Zena è peraltro rimasta sempre avanti, col risultato che faceva un po’ l’elastico ma senza che le lavagnesi riuscissero a rientrare completamente. Difendendo bene e con il tiro pesante (“9/10 da 3, hanno assolutamente meritato“, ha chiosato coach Daneri) le padrone di casa hanno confezionato questa preziosa vittoria, doppiamente utile perché ha permesso anche di ribaltare la differenza canestri. C’è da dire che la Polysport nei prossimi turni avrà prima Alassio e poi Rapallo, un calendario un po’ migliore di quello della NBA, che avrà sì la Sidus in trasferta domenica, ma nell’ultimo turno dovrà vedersela con l’Audax che a sua volta spera di riacciuffare il terzo posto in extremis.

La capolista Cestistica (Tosi 22, Zanetti 21) non ha sofferto granché nella sua terzultima fatica di regular season, superando pur senza brillare particolarmente la Sidus (Zichinolfi 8, Pieri 4). Sarà che non è arrivato il solito centello, sarà che l’ultimo quarto è stato quasi pareggiato: certo per le biancoverdi di coach Pollari l’impegno è risultato relativo. Un po’ più di attenzione servirà sabato a Lerici contro l’Audax, nel big match della penultima giornata! Ah, per inciso ora è proprio matematico il primo posto, se avevate qualche dubbio. La Sidus di coach Rossi ha tutto sommato ottenuto un risultato anche “gentile”: ora deve ospitare il derby genovese con il team del momento.

L’Audax dell’altro coach Rossi (Russo C. e Russo M. 9), Pierluca,  ha ritrovato un po’ di fiducia, e soprattutto i 2 punti, andando ad espugnare il Palacarrino. L’Aurora (Vaccaro 14, Ortica E. 8) ha tenuto botta, soprattutto all’inizio: le ospiti però hanno preso qualche punto di vantaggio qua e là, in una partita a punteggio basso, e hanno alla fine ottenuto il referto rosa. Bene per affrontare la sfida con la Cestistica, gara “impossibile” da provare ad affrontare con determinazione, altrimenti il terzo posto sarà sicuramente off limits se l’NBA vincerà il derby. Le ragazze di Migliazzi andranno invece a Vado a giocarsi con l’Amatori di fatto la quinta posizione: se riuscissero ad espugnare il Geodetico scavalcherebbero infatti le biancorosse. Oltretutto nel turno successivo l’Amatori giocherà il derby con la Cestistica, mentre per le chiavaresi ci sarà Loano a Sanpierdicanne, quindi il sorpasso potrebbe perfezionarsi ulteriormente.

Le vadesi di coach Dagliano (Cambiaso 15, Poggio 12) hanno disinnescato la trasferta di Loano con una buona prestazione, decidendo la partita nella terza frazione e resistendo ai tentativi di recupero delle ragazze di coach Iannuzzi (Lanari 24, Casto 17) nell’ultimo tempino. L’analisi di cui sopra vale ovviamente anche per l’Amatori, alla quale serve ora battere l’Aurora per restare quinta a fine stagione, e si tratta di una posizione lusinghiera rispetto alle aspettative iniziali, specialmente per l’età media delle pappagalline, per poi finire senza patemi nel derby con la Cestistica. Loano invece è settimo e non può né progredire (ha 6 punti di distacco) né peggiorare (le inseguitrici sono a 4 punti ma con lo svantaggio negli scontri diretti, e oltretutto devono giocare tra loro). Il prossimo turno con Rapallo però può essere occasione per la sesta W stagionale.

Un’occasione simile l’ha avuta, e sfruttata, la Pallacanestro Alassio, che ha battuto al Palaravizza lo Junior di coach Orio. Non ci sono dettagli, ma lo scarto di un trentello scarso fa pensare ad una gara con relativamente poca storia. Per le ragazze di coach Ciravegna l’obbiettivo di classifica rimanente può essere quello di sopravanzare la Sidus Genova con la quale condivide quota 6: nel turno prossimo le alassine andranno però a Lavagna, sperando che l’NBA non lasci spazio a Sidus, poi nell’ultima giornata ad Alassio ci sarà proprio la sfida tra le gialloblù e le genovesi di coach Marco Rossi. Le ruentine invece, ancora a 0 punti, possono forse sperare soltanto di trovare sabato prossimo in trasferta un Loano svagato, perché l’ultima giornata in casa con la Polysport sembra piuttosto “chiusa” in merito ad un possibile successo.

Situazione (e partite in programma):

.

Annunci

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – La Cestistica vince in volata a Lavagna, primo posto ipotecato. NBA-Zena ospiterà la Polysport

Posted by superbasketball su 14 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile era il turno tanto atteso del big match di ritorno tra Polysport Lavagna e Cestistica Savonese: ebbene, la partita non ha deluso le attese.

Al Cotonificio sono partite meglio le biancoverdi (Moretti 12, Zanetti e Skiadopolou 11), anche perché coach Daneri ha dovuto subito fare a meno di Ronzitti (vedi sotto). Largo il vantaggio per le ragazze di Pollari al 10′, poi ridotto nella seconda frazione, anche perché a causa dei falli Tosi e Moretti sono state limitate nell’utilizzo. L’andamento si è stabilizzato nel terzo quarto, mentre nell’ultimo tempino le biancoblù (Principi 22, Fortunato 14) hanno dato il massimo, tornando sotto e sorpassando, per poi giocarsi la vittoria punto a punto: ma alla sirena il vantaggio è stato per le savonesi. Una partita comunque vibrante, segno che tra le due formazioni c’è equilibrio. Però col 2-0 sulle rivali le biancoverdi hanno messo decisamente un’ipoteca sulla prima posizione, ora davvero difficile da perdere. Poi, certo ci saranno i playoff, ma intanto resta difficile pensare che, ad esempio, la Cestistica possa lasciare punti alla Sidus che arriva domenica al PalaPagnini. Per la parte lavagnese, i cui commenti raramente si vedono sul web (quelli savonesi li trovate nel link sopra dal sito Cestistica), ho chiesto un commento a coach Nicola Daneri, che gentilmente si è prestato.

SBB: Ciao coach, riesci a darmi qualche tua impressione sulla partita di sabato scorso?

ND: Ciao! Penso innanzitutto che sia stata sul piano estetico una partita piacevole tra due squadre che hanno provato in ogni modo a prendere i due punti. Savona ha iniziato come spesso le accade la partita con un grande ritmo, basta vedere i 30 punti del primo quarto. Noi siamo riusciti però a tenere botta e a rimanere agganciati alla partita. Infatti poi nell’ultimo quarto ritrovando un po’ di qualità offensiva abbiamo fatto un buon parziale che ci ha permesso anche di mettere il naso avanti. Non siamo riusciti però a chiudere la partita nonostante qualche situazione propizia. Abbiamo subìto il sorpasso a 30″ dalla sirena, poi abbiamo avuto ancora due buone occasioni per segnare, ma non andate a buon fine. Penso che a parte il primo quarto sia stata una partita equilibrata, decisa nel finale dagli episodi, brave loro che sono riuscite a essere più lucide nel momento decisivo. Io sono soddisfatto della nostra partita, perchè non era facile restare attaccati dopo un avvio così forte di Savona. Loro sono davvero una squadra super che riesce ad avere picchi di intensitá notevoli. Complimenti per la vittoria, noi proveremo a fare il possibile per arrivare a rivederle in finale, anche se la strada sarà molto ardua. Un grandissimo in bocca al lupo a Ale Ronzitti, che ha rimediato una distorsione al ginocchio dopo 20″ di partita, speriamo di cuore che non sia niente di troppo grave e di riaverla presto con noi.

Mi associo all’in bocca al lupo per Ronzitti! Coach Daneri deve ora preparare la sfida, ancora un big match di giornata, a Genova con l’NBA-Zena, che non può essere certo sottovalutata.

Le genovesi (Dagliano 18, Paleari 10) restano infatti al terzo posto, essendo andate a vincere a Rapallo con lo Junior di coach Orio (Celano 15, Devoto 10). Grandi ha sfruttato la gara di via Don Minzoni per coinvolgere le under e far loro fare più esperienza a questo livello, ottenendo una buona prestazione complessiva e l’undicesimo referto rosa stagionale. Ben altro match sarà quello di sabato al Paladonbosco con la Polysport, che, si fa notare sul sito rosanero, sarà un’autentica “festa dell’ex”, con ben 8 giocatrici che hanno giocato in entrambe le squadre. Pronostico pro-Lavagna, ma certamente le genovesi proveranno a metterla in difficoltà, migliorando quanto già fatto all’andata. Per lo Junior, ancora a 0 punti, domenica c’è la trasferta sul campo dell’Alassio, che almeno in base alla classifica è l’avversaria più alla portata per le ruentine.

Dopo il ko di Loano all’Audax San Terenzo si chiedeva una reazione in una gara difficile come quella casalinga con l’insidiosa Amatori Savona. Le spezzine (Pescetto 17, Russo 16) l’hanno girata a proprio favore nella seconda parte, in particolare nella  terza frazione, dopo aver sofferto le pappagalline di coach Dagliano (Poggio 7, Cambiaso e Franchello 6), che nella prima metà di gara erano riuscite a sopperire alla differenza fisica e di esperienza con l’aggressività e il gioco in contropiede/transizione. La vittoria delle ragazze di Rossi garantisce loro abbastanza dal punto di vista della conservazione della qualificazione playoff, avendo 4 punti di vantaggio sulle quinte (e il vantaggio negli scontri diretti, 1-1 ma +7, sulle vadesi), con 3 turni da giocare, di cui il primo, a Chiavari, potrebbe già essere per la certezza aritmetica. Le biancorosse invece si faranno ospitare dal Loano, uno dei team più “caldi” del momento.

Le loanesi di coach Iannuzzi (Casto 17, Zappatore V. e Lanari 14) hanno infatti prolungato il loro buon momento (6 punti nelle ultime 4 “allacciate di scarpe”, mamma mia che frasi fatte che tiro fuori stasera) andando a travolgere a domicilio l’Alassio nel derby. Ampio lo scarto, come è ampio il divario tra le due formazioni in classifica, con Loano staccato da quinta e sesta, ma praticamente certo del settimo (platonico, certo, perché non dà adito a nessun proseguimento di campionato) posto. Altro derby del savonese, domenica, con Amatori. Per coach Ciravegna c’è un’altra partita casalinga, con Rapallo, che deve servire a blindare la situazione, mentre una sconfitta, oltre a dare la prima gioia stagionale alle ruentine, permetterebbe a queste ultime di sperare addirittura in un riaggancio.

Ho lasciato per ultimo l’incontro del Palallende tra Sidus e Aurora, che a dire il vero dopo quello di Lavagna è stato il più equilibrato del lotto. L’ha spuntata il team chiavarese (Ortica E. 17, Bonini 9), che negli ultimi minuti ha trovato i punti decisivi dopo essere stato davanti per gran parte del tempo ma essere stato poi recuperato e sorpassato nell’ultima frazione dalle ragazze di Rossi (De Ferrari e Rossi 8), infine beffate. Bene per coach Migliazzi, che può continuare ad alimentare la lotta per il quinto posto, che sarà una “medaglia di legno” ma comunque può essere già un buon risultato per un gruppo comunque giovane: domenica però al Palacarrino arriva una difficilissima Audax. Discorso che vale ovviamente anche per quello genovese, il cui obbiettivo però ormai è quello di conservare se possibile l’ottava piazza, già meglio dell’ultima della stagione scorsa in fondo: domenica però di punti credo che le genovesi non ne possano fare tanti, figuriamoci quelli in classifica, vista la trasferta a Savona.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Pro Recco in testa da sola: Valpetronio sconfitta, Diego Bologna supera Busalla

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaGiornata importante anche questa volta in D regionale: è avvenuto che grazie alle sconfitte contemporanee delle altre prime, la Pro Recco si ritrova da sola in testa!

E così, dopo un torneo quasi tutto giocato in trasferta, i recchelini hanno conquistato addirittura la vetta in solitaria. In via Vastato i ragazzi di Bertini hanno sconfitto un cliente difficile come la squadra cogornese del Villaggio Sport. Destino vuole che la Pro Recco appena arrivata in vetta debba ora riposare:la settimana dopo avrà uno scontro diretto con Busalla che si preannuncia molto importante. Quanto ai ragazzi di Annigoni, sabato dovranno ospitare l’Auxilium che li precede per una sola vittoria, e che all’andata si era imposta per soli 2 punti: sarebbe una ghiotta occasione di aggancio e sorpasso.

E’ incappata nella seconda sconfitta consecutiva la Pallacanestro Busalla: fatale la trasferta di La Spezia, dove la Diego Bologna di coach Grassi (Menoni 22, Ceragioli 13), vera rivelazione del torneo, ha compiuto l’impresa di battere i busallesi (Carrara 21, Di Benedetto 12) e di strappare loro anche la differenza canestri, agganciandoli e quindi superandoli nell’avulsa a quota 20 per salire al secondo posto. Niente male per una matricola: il prossimo turno prevede la sfida di Pegli contro un’altra della squadre che quest’anno sta facendo molto bene. I ragazzi di Tarantino devono reagire: arriva Cogoleto, sulla carta alla portata anche di un team un po’ appannato, ma nel turno successivo c’è da andare a Recco.

Ha perso anche la Valpetronio, che ha trovato solo il referto giallo nella trasferta di Genova, nella tana dell’Auxilium. Prova d’orgoglio dei genovesi di coach Barbieri, che non basta a ribaltare la differenza canestri dell’andata (ma difficilmente servirà, a guardare la classifica attuale), ma che permette loro di consolidare la posizione nei playoff, che stava diventando un po’ a rischio. Stop pesante per i ragazzi di Benvenuto, che sprecano la possibilità favorevole, anche se nel prossimo turno sulla carta dovrebbero ripartire, ospitando l’Albenga. L’Auxilium andrà invece a Chiavari col Villaggio, dove deve difendere il +2 dell’andata, altrimenti verrà scavalcata dai villaggini.

Dietro a queste prime quattro resta da sola l’Imperia di coach Damonte (Berra 17, Borgna 14), che al Palamarco di Albenga si è imposta sugli ingauni di coach Accinelli (Angeluzzi 17, Giromini 13). I biancoblù hanno imposto subito un parziale pesante ai padroni di casa, per poterlo poi gestire durante il resto della gara. Domenica alla palestra Maggi è in programma il derby col BVC Sanremo, partita certamente sentita. Quanto all’Albenga, come detto è attesa a Casarza contro una delle prime, pronostico sfavorevole alquanto.

Non è riuscito invece a confermare le ultime uscite positive il Pegli (Brichetto M. 19, Mozzone 14), che a Vado è incappato in una sconfitta per mano dell’Amatori (Cacace 19, De Marzi 13). I biancorossi hanno vinto soprattutto nelle frazioni pari, e nell’ultimo quarto il ritorno degli arancioblù di coach Di Chiara non è stato sufficiente a risalire dal -14. Ottimo risultato per l’APS di coach Dagliano (Cacace ormai stabilmente sul campo), che vincendo la seconda di fila (prima volta in stagione) ha lasciato alle spalle sia la zona rischiosa, sia il Cogoleto, ed ha agganciato il Villaggio entrando nella lotta per i playoff: nel prossimo turno dovranno provare a confermarsi a Sestri. I pegliesi devono ritrovare la verve migliore perché in via Cialli arriva la Diego Bologna.

Il Pegli è stato quindi riagganciato dalla Pallacanestro Sestri (Colangelo 15, Zenobio 14), che ha vinto a Sanremo (Bonino 22, Tacconi 22), anche se in modo abbastanza rocambolesco, visto che il BVC era avanti, e palla in mano, ancora nell’ultimo minuto di gara. Un po’ sfortunato stavolta il team di coach Bonino, che può sperare però di rifarsi nel derby di Imperia; bene per coach Mariotti, perché la sua squadra tiene il passo playoff e può migliorare ancora se riuscirà a stoppare l’Amatori al Figoi.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia sconfitta anche a Vigarano, le ombre si allungano

Posted by superbasketball su 5 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoLa Carispezia torna purtroppo sconfitta anche dalla fondamentale trasferta di Vigarano, e resta sull’ultimo gradino della classifica, purtroppo con sempre meno chances di cambiare la propria situazione.

Rispetto a ben più pesanti débacle delle settimane scorse, certamente oggi si può dire che le bianconere (De Pretto 17, Březinová 13) non sono uscite anzitempo dalla partita, però è mancato quel qualcosa che serviva nei momenti cruciali. Superato un blackout elettrico dell’impianto (e, pare, dell’intera cittadina ferrarese), le spezzine erano inizialmente avanti, ma quei pochi minuti e punti di vantaggio sono stati momento unico. Vigarano ha recuperato e provato poi più volte, nei primi 2 quarti, a fare il buco. Nella seconda frazione il gap è salito anche oltre la doppia cifra, poi una reazione, legata soprattutto al tiro pesante delle ragazze di Barbiero, ha permesso di chiudere la prima parte di gara su un 38-37 per le estensi che poteva ancora far molto sperare. La speranza però si affievoliva subito in inizio di terza frazione, con le padrone di casa a riprendere la marcia e le spezzine in difficoltà soprattutto nell’attaccare la difesa schierata: diverse le azioni con Striulli a palleggiare per molti secondi in attesa che si realizzassero le situazioni che servivano negli schemi. Di nuovo Vigarano tentava di scappare, di nuovo la Carispezia riusciva a a ricucire, ma stavolta la frazione si chiudeva sul -4. Serviva una partenza a razzo nell’ultimo tempino, per richiudere il buco e mettere pressione alle avversarie, anche loro sinora a secco in casa, e invece qui le bianconere andavano fuorigiri, imbarcando e concedendo il massimo vantaggio interno del +14. Pochi i sussulti, quasi mai è sembrato che si potesse ribaltare la situazione. Negli ultimi minuti qualcosa è stato rosicchiato, ma il -8 finale ci sta tutto, e punisce le speranze di salvezza delle liguri.

Eppure Vigarano è squadra abbastanza alla portata: addirittura, con l’eccezione dei liberi la cui differenza in realtà giustifica tutto il gap finale, le estensi hanno tirato peggio delle spezzine sia da 2 sia da 3, gestendo però più possessi, generati da un miglior bilancio nei rimbalzi e nelle perse/recuperate. Littles (peraltro in alcune situazioni micidiale nel chiudere con successo tiri apparentemente forzati) è stata un po’ limitata da una ferita sanguinante che l’ha costretta più volte fuori, e Reggiani dai falli precoci; eppure, le ferraresi hanno continuato a macinare punti, mandando 5 ragazze in doppia cifra, con la decisiva lituana a conquistare rimbalzi e falli con conseguenti punti dalla lunetta. Molto bene Sara Crudo, 13 punti e tanta iniziativa in attacco, brava! Da parte spezzina, neanche la riduzione all’osso delle rotazioni, con solo 8 ragazze utilizzate, ha sortito effetto: discrete le tre straniere, con Březinová e Premasunac in doppia cifra, insieme a Striulli, bene pur con qualche forzatura soprattutto nella ricerca di qualche passaggio impossibile; qualcosa anche da Bocchetti, non un fattore Nori vista questa volta quasi solo in difesa, sfortunata Bacchini che ha avuto un piccolo infortunio, e che in finale di secondo quarto ha visto la tripla del possibile sorpasso a metà gara respinta dal ferro sulla sirena, altrimenti chissà.

Vittoria meritata di Vigarano, o forse dovremmo dire soprattutto sconfitta meritata per le spezzine. Meritata per una seconda parte oggettivamente non all’altezza. Amen, però come si era detto prima della partita, questa conta tanto, speriamo non troppo. Certamente contro Broni un altro ko potrebbe diventare esiziale. E’ vero che Battipaglia ha perso e che si potrà poi giocarsi il tutto per tutto proprio con le salernitane, ma bisognerà farlo in trasferta e probabilmente in una situazione molto difficile. E soprattutto, senza un’iniezione di fiducia, questa squadra rischia davvero. Forza, su!

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia a Vigarano, si deve andare per vincere

Posted by superbasketball su 4 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoNiente prigionieri: a Vigarano, terra estense che per pochi chilometri non mi ha dato i natali (e chi se ne… 😉 vi prevengo), le bianconere di coach Barbiero affronteranno domani quella che può, e aggiungo deve, essere una specie di spartiacque della stagione. Poteva esserlo Torino (chi può veramente dire come sarebbe andata se si fosse vinta quella partita quasi già in mano?), poteva esserlo Broni che sembrava aver indicato un futuro più roseo (e meno giallo!), deve esserlo a questo punto la sfida del Palavigarano. Una sfida da giocare col classico coltello tra i denti.

promo-vig-spLe avversarie di domenica sono infatti tra le poche squadre ancora a tiro delle spezzine. 6 i punti conquistati in campionato dalle ragazze estensi: i primi 2 proprio a La Spezia a fine ottobre, poi un paio di settimane dopo a Battipaglia e gli ultimi il 4 dicembre a Torino (dice nulla?). Di lì in poi solo sconfitte; l’ultima la settimana scorsa a Schio (Aleksandravicius 19, Orrange 10): per carità, non è una stranezza neanche per l’entità, un quarantello di divario. C’è da dire che molti referti gialli sono però arrivati per pochi punti, cosa che per le spezzine è stato raro: lo dimostra il fatto che la differenza canestri delle ferraresi è negativa, ma è -148, persino meglio di quella di Broni che ha 8 punti, contro il -293 delle spezzine, il che vuol dire uno scarto medio di 14.6 punti nelle sconfitte, contro il 21.6 della Carispezia.

La Carispezia deve andare a giocare la partita come se non ci fosse un domani, che ci sarà peraltro, perché anche vincendo domenica la salvezza sarebbe ancora tutta da conquistare, a cominciare dalla gara successiva con Broni. Perdendo… si resta a 2 e una delle penultime va a 8. La formula dice che oltre i 6 punti di differenza tra penultima e ultima, il playout non si disputa e c’è la retrocessione diretta. Il resto del girone sarebbe già tutto da giocare sul filo del rasoio…niente di definitivo per carità, ma certamente ancora più pericoloso di quanto non sia già adesso.

Naturalmente ci sarà la diretta, stavolta addirittura su Sportitalia (60 del digitale terrestre, 225 di Sky). No excuses!

Forza ragazze! Domani serve TUTTO: carattere, energia, voglia, intelligenza, agonismo, concentrazione, cuore, resistenza, sagacia, e, perché no, anche fortuna magari. Tutto. Quindi…uscitelo! 😉

Partite in programma:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Pegli sorprende Busalla, Valpetronio stoppa Pro Recco

Posted by superbasketball su 31 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaGiornata con risultati importanti in D regionale, che confezionano una classifica cortissima in vetta, con 3 squadre a pari merito e ben 6 squadre in 4 punti. Il che significa che nei prossimi turni gli scontri diretti fioccheranno, e ricordo che la prima posizione vale la promozione diretta…

Busalla (Parentini 16, Mazzorana 12) ha toccato con mano la pericolosità del Basket Pegli (Brichetto M. 20, Prezioso e Mazzorana 11), che è uscito vittorioso dal campo dei valligiani con il minimo scarto, dopo una partita equilibratissima, e decisa ovviamente proprio sulla sirena. Gli arancioblù di coach Di Chiara hanno fatto una partita decisa, non da matricola, contro una delle formazioni più esperte della categoria, e a questo punto, quinti a due sole vittorie dalla vetta, possono anche sognare un po’: devono andare a Vado a confermarsi però. I busallesi di coach Tarantino, ora appaiati a Recco ma anche a Valpetronio, sono attesi a loro volta da un altro scontro diretto, a La Spezia contro la Diego Bologna, dove rischieranno di essere agganciati in caso di esito negativo…

La Pro Recco era in serie positiva da tempo immemore, però tutte le cose hanno una fine, e così è successo alla serie rosa recchelina, interrotta dalla Valpetronio che ha inflitto ai ragazzi di Bertini la prima sconfitta casalinga stagionale (beh su sole 3 gare però), dimostrandosi una specie di bestia nera per loro. Grazie al 2-0 maturato in stagione infatti i ragazzi di Benvenuto si aggregano al gruppetto di testa scavalcando la Pro Recco, e ora vanno a fare visita all’Auxilium sperando di rimpolpare il bottino di punti e di approfittare magari di un passo falso di una delle due. I recchelini naturalmente giocheranno nuovamente in casa: arriva il Villaggio, una delle vittime dell’andata.

La Diego Bologna, pur ferma per il turno di riposo, ha conservato la quarta posizione a 2 punti dalla prime: come detto sabato avrà Busalla in casa per provare l’aggancio, e se ribaltasse il -6 dell’andata, addirittura il sorpasso.

Al quinto posto c’è il già nominato Pegli, ma a pari merito, sesta, c’è anche l’Imperia (Giulini 26, Carlucci 18), che dopo una lunga serie di sconfitte, ben cinque, è tornata a sorridere vincendo in casa con l’Auxilium (Grazzi 16, Pera 15). I ragazzi di Damonte hanno prima costruito un vantaggio di un ventello che sembrava definitivo, poi nell’ultima frazione l’hanno sprecato praticamente tutto, visto che il team di Barbieri è rientrato al -1; infine hanno avuto la lucidità di tenere duro e pian piano riprendersi i 2 punti. Dovendo andare ad Albenga, il Riviera potrebbe risalire la china sfruttando l’appiattimento della graduatoria; l’Auxilium invece deve reagire per affrontare al meglio la Valpetronio che verrà in via Cagliari decisa a portare via i 2 punti.

Altra vittoria della Pallacanestro Sestri (Grazzi 19, Zenobio M. 16), che ha confermato il pronostico favorevole con l’Albenga di coach Accinelli (Vaccarezza 11, Giromini 8). Partita chiusa dopo 2 quarti dai “gabbiani” di Borzoli, che ora coach Mariotti porterà a Sanremo, dove il pronostico è ancora a favore e potrebbero arrivare punti utili per consolidare la zona playoff. L’Albenga dovrà invece ospitare l’Imperia in risalita, cliente piuttosto indigesto.

A Chiavari nello scontro diretto tra Villaggio e Cogoleto è uscito l’1, e coach Annigoni ha quindi ottenuto i punti che valgono non solo il sorpasso ai danni proprio dei ragazzi di Dellarovere, ma anche l’aggancio all’Auxilium. Ora per i cogornesi c’è da andare a Recco, sul campo difficile di una delle capoliste, ci si può provare ma serve una prestazione come quella fornita contro Busalla qualche settimana fa, mentre Cogoleto, scivolato fuori dalla zona postseason, dovrà oltretutto riposare.

A Sanremo i vadesi dell’Amatori (Vigliola e Cacace 17) hanno strappato il referto rosa sul campo del BVC (Bonino 22, Tacconi 18), disinnescando il pericolo di riaggancio proprio dei matuziani, e avvicinando il Cogoleto, ora a tiro di sorpasso. I ragazzi di coach Dagliano hanno creato lo strappo decisivo nella terza frazione, ottenendo un divario che i sanremesi non sono riusciti più a ridurre sotto la doppia cifra. Bene per i biancorossi, che ora però devono ospitare i galvanizzati arancioblù pegliesi; coach Bonino dovrà a sua volta tornare sul campo di casa per ricevere la visita della Pallacanestro Sestri, per provare a conquistare qualche punticino ai danni dei genovesi.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS respinge Sarzana e resta in scia a Tarros; colpo Alcione, riaperta la lotta in coda

Posted by superbasketball su 31 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C Silver dopo la sedicesima giornata sono rimaste in due staccate davanti, la Tarros è in testa con una vittoria di vantaggio sul CUS. A 4 lunghezze dai genovesi c’è Sarzana, poi, in modo alquanto inusuale, la classifica si sgrana con le squadre in fila indiana, ognuna staccata da qualla davanti e da quella dietro di soli 2 punti. Si è anche riagganciato al trenino l’Alcione, andando a vincere in casa Ardita!

La Tarros Spezia (Manzini 18, Melley 15) ha superato in casa il Tigullio (Zolezzi 16, Caversazio e Ferrando 12), approfittando di qualche assenza nelle file dei sammargheritesi, e mettendo a posto la partita nella seconda frazione, dopo un primo tempino equilibrato. L’espulsione di Diouf ha reso la gara ancora più semplice per i bianconeri di Padovan, che hanno ampiamente ribaltato quanto subìto all’andata in casa dei ragazzi di Pezzi. Dunque missione compiuta per gli spezzini, che restano sempre soli davanti ma devono ora riposare (in realtà per preparare il derby con il Follo, quest’anno probabilmente un po’ meno “critico” ma sempre importante); per i tigullini sabato ci sarà il derby con Sestri, per cercare di riavvicinare il quarto posto.

Il CUS (Bigoni 25, Macrì 15) ha evitato con Sarzana (Jonikas 22, Bencaster 14) varie cose: la prima sconfitta casalinga in C Silver, la seconda sconfitta consecutiva, e il 2-0 con i biancoverdi. L’ha spuntata in fondo ad una gara combattuta, giocata con determinazione e con gioco molto fisico, un po’ sottostimato nel metro arbitrale. Come spesso succede, alla fine qualcosa si fischia e chi si vede penalizzato dalla chiamata a fronte magari di non chiamate precedenti, si irrita, diciamo. Ne ha fatto le spese Sarzana, con l’espulsione praticamente contemporanea nel finale di Jonikas e Bencaster (il lituano aveva anche già commesso 5 falli), nel quarto decisivo, dopo che la tensione era salita alle stelle. Per questo motivo da parte sarzanese si recrimina: chi vuole può vedere le azioni importanti nel video che vi metto a disposizione. La cronaca comunque racconta di un CUS uscito meglio dai blocchi di partenza, poi rimontato e superato dai ragazzi di Bertieri per chiudere davanti i primi 10′ con scarto minimo. Ancora Sarzana nella seconda frazione prova a fare il buco andando a +5, ma i genovesi ribattono e rimettono il naso davanti, e con un Mangione elettrizzato da un’inchiodata in entrata arrivano al +7. Le contendenti sono però entrambe concentrate, e gli ospiti piazzano, nel momento migliore cussino , un 10-0 che li riporta davanti. La prima metà di gara si chiude sul +1 esterno, tutto in bilico. Nel terzo quarto si gioca in modo molto equilibrato, con Sarzana avanti, ma bilancio finale pari che lascia un solo punto tra le due come a metà. L’ultima frazione pende pian piano a favore dei genovesi. Salgono di tono Bigoni e Mangione, i genovesi vanno anche a +10, e si vedono azioni spettacolari come un tentativo di schiacciata “terminale” di Dufour rigettato da Salazar, e poi le azioni che procurano i falli contestati di cui sopra, tra cui il fallo fischiato in attacco a Jonikas su Mangione che di fatto ha chiuso le porte ad un possibile rientro sarzanese. Peccato, perché la partita è stata vibrante, magari non perfetta, ma certamente una delle più interessanti viste quest’anno, e avrebbe magari meritato un arrivo in volata senza polemiche finali (e successive), anche per alcune giocate spettacolari (non ho citato, nel primo quarto, un passaggio “laser” di Bencaster che ricevendo da rimessa nella sua metacampo ha pescato Jonikas libero con un lancio di una ventina di metri). Premiata la volontà cussina di fare tutto il possibile per cancellare la brutta sconfitta dell’andata, non ribaltabile in termini numerici: ora i genovesi devono affrontare una trasferta insidiosa come quella di Ospedaletti, che se positiva potrebbe fruttare il riaggancio. Per i biancoverdi c’è da smaltire la frustrazione ospitando l’Aurora, per ripartire nella corsa che è ancora lunga, anche nel girone di andata si è visto che anche le migliori possono perdere colpi in giornate “insospettabili”.

Per i moviolisti, e per tutti, ecco foto e video della BraunCam (purtroppo inizia tutto da qualche minuto alla fine del primo quarto, ma le parti più importanti ci sono).

2016-2017 C Silver Cus-Sarzana.

.

Il Vado di coach Dagliano (Milosevic 19, Zavaglio 14) ha continuato il suo bel momento andando a espugnare il Palacarrino. L’Aurora di coach Marenco (Costacurta 20, Dmitrovic 13), in emergenza roster, non ha demeritato, specialmente quando nella terza frazione è riuscita a riavvicinare i biancorossi che nella prima parte avevano preso un buon vantaggio. Il calo di stamina dei gialloblù nell’ultimo quarto ha però permesso ai vadesi di conquistare un altro referto rosa, e di conquistare il quarto posto, a due soli punti da Sarzana, una posizione credo poco preventivabile prima del campionato. Molto bene per Vado, che se non sbaglia la sequenza Ardita-Alcione-Follo in arrivo, potrebbe ospitare poi Sarzana addirittura sperando nell’aggancio. Quanto all’Aurora, deve mantenere alta l’attenzione perché dietro sembra ripartito l’Alcione e qualche certezza sembra vacillare: sarà difficile nel prossimo weekend a Sarzana, ma qualche punticino in giro sarà forse meglio metterlo insieme per non rischiare.

Dietro a Vado e Tigullio lo scontro diretto di Sestri Levante ha arriso ai ragazzi di coach Canepa (Garibotto 22, Poltroneri 17), che hanno rotto la serie gialla con l’Ospedaletti. Eppure gli orange (Cruz Salas 19, Michelis 18), con la novità Cruz Salas in campo, erano riusciti a prendere un discreto vantaggio nel terzo quarto, poi Zunino ha rimediato 2 tecnici e i biancoverdi di casa hanno meglio giocato nell’ultimo decisivo tempino, mettendo un solo, ma sufficiente, possesso tra sé e gli avversari. Il vantaggio dell’andata dà ancora la priorità ai ragazzi di Lupi, ma i sestrini sono passati davanti consolidando la posizione playoff. Per Sestri il prossimo turno porta il derby di Santa Margherita; l’Ospedaletti deve invece ospitare la seconda in classifica CUS.

Abbastanza incredibile la seconda vittoria dell’Alcione Rapallo di coach Pieranti in questa stagione: recuperando un ventello di scarto all’Ardita Juventus di coach Chiesa, sul campo di via Allende, dopo che i nerviesi erano stati avanti praticamente sempre e che invece nella terza frazione hanno dimenticato che di minuti ce n’erano ancora tanti. I ruentini hanno chiuso i ranghi in difesa, e recuperato punto su punto sino all’incredibile referto rosa finale, che vale non solo 2 punti ma apre prospettive di possibili recuperi che qualche settimana fa, da quota 0, sembravano un po’ fantascientifici. Tra l’altro, la settimana prossima c’è proprio in arrivo il Follo, che in fondo all’andata vinse solo di 5 e che quindi potrebbe essere scavalcato se l’Alcione si imponesse con 6 punti di scarto! I genovesi devono andare a far visita al Vado, non una trasferta granché “amichevole”.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Big match CUS-Sarzana, ma c’è anche Tarros-Tigullio

Posted by superbasketball su 26 gennaio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDue sfide tra le squadre in vetta caratterizzeranno questa sedicesima giornata in arrivo, quinta di ritorno della C Silver ligure: a Genova il CUS ospiterà Sarzana (seconda contro terza), mentre al Palasprint la Tarros riceverà il Tigullio (prima contro quarta).

C’è onestamente curiosità per quello che succederà al PalaCUS sabato pomeriggio. Intanto perché all’andata la partita fu vinta dai biancoverdi in modo così netto che certamente ai ragazzi di Pansolin e Taverna la voglia di dimostrare di non valere quel -24 non può non venire. Poi perché i biancorossi vengono da una sconfitta bruciante, la partita di Vado in cui sono stati soverchiati dai giovani avversari, senza far vedere granché delle usuali micidiali combinazioni veloci delle proprie punte. D’altro canto coach Bertieri ha un gruppo che, a parte le due sfide con Tarros, ha sbagliato solo la trasferta di Ospedaletti, e ha spesso sopperito ad importanti assenze (Bencaster su tutti): in risalita dopo aver dovuto scontare il turno di riposo, e passando a Genova agguanterebbero la seconda piazza. Auguriamoci che ne esca una partita interessante, magari davanti ad un congruo pubblico!

Non è molto da meno la partita che metterà domenica davanti alla capolista Tarros il Tigullio di coach Pezzi, una delle squadre che nel girone di andata hanno fatto lo sgambetto ai bianconeri. I sammargheritesi arriveranno a La Spezia col +5 dell’andata, e coach Padovan ha sicuramente preparato la gara con la massima attenzione visto quel che era appunto successo in via Liuzzi, perché c’è da difendere sia il primo posto, anche perché tra un mesetto ci sarà a propria volta da andare a far visita al CUS e nel turno prossimo invece ci sarà da riposare, sia l’imbattibilità casalinga. Da parte Tigullio sarebbe un gran colpo perché utilissimo nella lotta col Vado per la quarta piazza, se non per puntare più in alto.

La Pallacanestro Vado, galvanizzata dal gran match di sabato scorso, avrebbe un turno favorevole, visto che l’Aurora Chiavari, pur giocando sul campo di Sanpierdicanne, ha perso come sapete la sua “chioccia” Baiardo e quindi uno dei terminali offensivi principali. E’ però una sfida tra squadre giovani e come sempre conterà molto magari l’approccio, e forse anche qualche episodio. Certo i biancorossi con la sequenza Aurora-Ardita-Alcione-Follo potrebbero mettere molto fieno in cascina, e arrivare alla sfida finale dell’ultimo turno con Tigullio messi piuttosto bene. Coach Marenco si ritrova in emergenza nel settore play-guardie, e proverà ad affidarsi ai suoi più giovani come Stefani.

Scontro diretto interessante quello di Sestri, dove la squadra del presidente Conti riceve l’Ospedaletti con cui condivide quota 12. I biancoverdi condividono con gli orange anche un frangente con pochi risultati utili: è chiaro che sabato sera una delle due squadre, quella di coach Canepa o quella di coach Lupi, si ritroverà con 2 punti in più e magari un po’ più di fiducia per i prossimi turni. All’andata vinsero gli ospedalettesi per 80-71, dunque per i sestrini sarebbe anche importante rovesciare quel gap.

In via Allende sabato l’Ardita Juventus di coach Chiesa proverà a ammorbidire un po’ le sue statistiche sul campo di casa, ospitando l’Alcione Rapallo. Partita che vale molto per entrambe: per i nerviesi, reduci da un’importante incursione in quel del Palamariotti, i due punti potrebbero significare tranquillità quasi totale, mentre per l’Alcione potrebbero permettere di riavvicinarsi al Follo, che in questo turno riposa, per poi ospitarlo la settimana prossima con la possibilità di riagganciarlo.

Partite in programma:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Nessuna sorpresa; però i verdetti ancora non ci sono

Posted by superbasketball su 25 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl campionato di C femminile ha giocato la terzultima giornata (a parte qualche recupero ancora da disputare).

La Termomeccanica è 14-0: le ragazze di Corsolini riposavano ma hanno mantenuto ovviamente la vetta della classifica, e ora hanno la chance di chiudere il discorso primo posto con un turno di anticipo se domenica pomeriggio battessero l’Ospedaletti. Infatti la Cestistica Savonese, che pure ha espugnato proprio il campo delle orange, anche se vincesse a Loano e poi anche la sfida diretta con le Girls spezzine, non potrebbe più recuperare i 4 punti di distacco. E ricordo che il primo posto per le Under 20 significa qualificazione alla fase interregionale, la seconda purtroppo resta a casa.

Bene l’Audax (Canova 24, Gili 16), che è andata a vincere a Chiavari (Ortica E. e Cassese 8) e avendo anche da recuperare ben 2 gare con l’Alassio, di cui la prima dopodomani a Lerici, ha davvero la possibilità, a sua volta, di conquistare il primo posto tra le senior. Le santerenzine dopo venerdì riposeranno, poi avranno il match point da giocare ad Ospedaletti, e il recupero ad Alassio a bocce ferme…Quanto all’Aurora (da ora con Eliana Carbonell nel roster), che può solo raggiungere Loano, deve andare a Genova, poi ospiterà l’Alassio.

Loano (Lanari 14, Zappatore V. 12) ha vinto abbastanza nettamente il derby con l’Alassio (Bogliolo, Munerol e Re 8) ma ora si ritrova sulla strada la visita di una Cestistica che appare ostacolo piuttosto alto da superare; le alassine sono rimaste terzultime e dovendo recuperare, e a Lerici con l’Audax, rischiano di essere un po’ stanche domenica in casa con Lavagna.

Proprio Lavagna (Di Antonio e Arzeno 13) ha bissato la vittoria dell’andata con la Sidus (Gatto 13, Saturnino 10), imponendosi anche al Cotonificio in una sfida decisamente equilibrata, che per la squadra genovese poteva anche portare il primo referto rosa, ma che invece ha decretato l’unico verdetto già matematico, ovvero l’ultimo posto delle genovesi nella fase di qualificazione (tra l’altro dopo la partita con Chiavari la Sidus chiuderà riposando).

Situazione (e partite in programma, guardate anche il recupero previsto):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – Le prime vincono, Ospedaletti si avvantaggia su Loano per il secondo posto tra le senior

Posted by superbasketball su 17 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl campionato di C femminile prosegue, potremmo dire, imperterrito: le prime vincono, la classifica non viene stravolta ma chiaramente si avvicinano i tempi delle sentenze definitive.

Le spezzine di coach Corsolini (Reani 17, Alesiani 15) hanno messo insieme il quattordicesimo referto rosa travolgendo stavolta l’Aurora Chiavari (Segale 8, Bonini 6), in una partita che è cominciata 28-2, tanto per dire. La Termomeccanica verrà fermata ora dal calendario dei riposi, e poi chiuderà prima con Ospedaletti e poi nel ritorno con la Cestistica Savonese.

Le biancoverdi di Pollari hano già riposato in questo turno, e torneranno in campo sabato sul parquet insidioso di Ospedaletti: per riacciuffare il primo posto non basta però nemmeno vincerle tutte da qui alla fine, compresa quella con le spezzine…

Tiene botta sul terzo gradino l’Audax San Terenzo di coach Rossi (Canova 14, Pescetto e Lucignani 8), che supera la Polysport Lavagna di coach Terribile (Di Antonio 11, Rodriguez 8) malgrado l’assenza di diverse ragazze, e si conferma dunque al primo posto tra le squadre senior, anche se questa posizione forse sarà incerta sino all’ultima giornata quando ci sarà lo scontro diretto con Ospedaletti: nel prossimo turno le lericine sono di scena domenica a Chiavari.

Le orange di Carbonetto (Pesante e La Sacra 19) hanno probabilmente messo a segno il risultato più importante del turno, dato che quello con il Loano (Lanari 18, Bellenda e Maggioni 9) poteva essere considerato una specie di spareggio. Le ragazze di casa hanno approfittato anche dell’espulsione di coach Iannuzzi nell’ultimo quarto quando le loanesi stavano dando il tutto per tutto, e ora si trovano avanti di 2 vittorie e con una partita in più da giocare, anche se gli scontri diretti sono ancora a favore del Loano. Ospedaletti però ora deve ricevere la Cestistica, mentre Loano dovrebbe poter sfruttare il derby con l’Alassio, anche se non si può dare per scontato il risultato utile.

Infatti le alassine (Vittone 16, Munerol 12) hanno appena vinto con carattere, dopo un overtime, nella trasferta di Pegli con la Sidus Genova (Zichinolfi 9, Mercole e Gatto 7), migliorando il proprio bottino di vittorie di un buon 50% (da 2 a 3). Il team di coach Ciravegna incassa i 2 punti e prepara il derby; la Sidus di Roncarolo, che stavolta ha annusato l’odore del referto rosa, può provare di nuovo, stavolta a Lavagna, contro un’avversaria che all’andata espugnò il suo parquet per soli 4 punti, e da allora non ha più vinto, a cancellare lo 0 dalla casella delle vittorie.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Le tre capoliste si staccano

Posted by superbasketball su 2 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaUn altro turno di D Regionale che non fa che confermare le gerarchie di testa, in attesa delle due giornate prossime con scontri diretti tra le prime.

Non ha dovuto faticare molto la Pallacanestro Busalla (Carrara 22, Giacomini 17), perché l’Amatori Savona (Damonte 14, De Marzi 11) arrivata in valle non l’ha impensierita un granché. Partita indirizzata velocemente e mai riaperta. Per Busalla, capolista virtuale grazie all’avulsa, ci sarà una trasferta a Cogoleto non tranquillissima, con un orecchio alla radiolina (ah, esistesse una trasmissione del genere!) per la sfida tra Albenga e Valpetronio, mentre l’Amatori dovrà provare a battere la Pro Recco, forse l’unica squadra raggiungibile ancora.

Valpetronio (Bernardello 24, Piazza 16) ha infilato la terza vittoria consecutiva in casa con Cogoleto, e come detto mantiene la posizione nel gruppo di testa; per i ragazzi di Benvenuto è ora però uno dei momenti della verità di questo girone di ritorno perché domenica ad Albenga ci sarà uno scontro diretto importante. Per gli Sgrunters di Bruzzone ci sarà l’altra capolista, Busalla, ma al PalaDamonte.

L’Albenga è andata ad espugnare il campo del Centro Acquarone, anche se i ragazzi di coach Annigoni non hanno subìto un passivo pesante. Per i ragazzi di Romano ora c’è la chance di giocarsi in casa la prima delle due sfide dirette, quella con la Valpetronio, mentre nel turno successivo ci sarà la trasferta di Busalla; i villaggini dovranno invece riposare.

Il Riviera dei Fiori che a sua volta riposava nel weekend passato si ritrova quindi ora a 4 punti di distacco dalla prime e non dovrà perdere ulteriori punti a Rapallo. Non sarà banale, perché l’Alcione di Gaiaschi (Ermirio 27, Gardella 25) è stato protagonista dell’impresa più interessante di giornata, andando a fermare il treno Auxilium (Bovone 22, Grazzi 17), che correva imbattuto da sei partite (più un turno di riposo). Davvero un bel colpo che permette ai ruentini di rientrare in corsa anche per i posti più sopra, soprattutto grazie al 2-0 maturato sui genovesi. Coach Barbieri proverà a ricominciare da Bordighera.

Proprio il Bordighera di coach Colomba stavolta ha sfoderato una prestazione buona ma non sufficiente a far lo sgambetto a domicilio alla Fortitudo Savona di coach Morando. I bordigotti hanno condotto per gran parte della partita, ma prima hanno rischiato la beffa già nel regolamentare, poi hanno ceduto ai savonesi nei 5′ aggiuntivi. Bene per Fortitudo, che non spreca il turno sulla carta favorevole ritrovando la vittoria che mancava da due giornate: i savonesi dovranno ora far visita all’altro fanalino di coda Pegli, mentre Bordighera come detto ospiterà l’Auxilium.

Nella parte bassa della classifica, altro passo avanti della Pro Recco di Bertini, che superando in via Vastato il Pegli è salita a quota 12, una specie di balcone con vista playoff, ora a una sola vittoria di distanza. Essendoci ben 3 squadre su cui fare la corsa, la possibilità di sfruttare uno scivolone di una di quelle davanti è piuttosto elevata; però domenica l’Amatori proverà a bloccare i gialloblù. Gli arancioblù di Carraro, impegnati nel testa a desta “da fermi” con Bordighera, riceveranno la Fortitudo Savona.

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Giornata senza scontri diretti

Posted by superbasketball su 29 gennaio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn D regionale la giornata non propone scontri diretti tra le prime, ma questo non vuol dire che non sia interessante, dato che quest’anno le sorprese sono state tante!

In termini di somma dei punti dunque le partite più quotate sono due, quella di Casarza dove la Valpetronio di Benvenuto proverà ad allungare in classifica ma dovrà vedersela con un agguerrito Cogoleto appena tornato alla vittoria per la gioia di coach Bruzzone, e quella di Chiavari dove il Villaggio di Annigoni, appena sconfitto appunto a Cogoleto, ospita l’altra delle capoliste Albenga di coach Romano, che ha le quotazioni in risalita dopo la netta affermazione con Imperia.

Busalla davanti al proprio pubblico attende la visita di un’Amatori che vede referti gialli da 4 turni, e quindi il pronostico non può che essere per i ragazzi di Tarantino, però vale sempre il discorso dell’incipit…e quindi mai dire mai anche per i ragazzi di Dagliano!

Importante la partita del Palauxilium, dove la squadra di Barbieri, che nel turno scorso riposava, cercherà di allungare la serie rosa (sono sei consecutive ora) contro l’Alcione Rapallo di Gaiaschi, che è in (mini)serie positiva a sua volta da due turni.

Le altre due partite in programma coinvolgono le due ultime in classifica, entrambe in trasferta. La Pro Recco di Bertini ospita il Pegli di Carraro, mentre la Fortitudo Savona di Morando attende il Bordighera di Colomba. 1 in schedina per chi non vuole scommettere sulle sorprese…

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Carispezia riceve Ancona

Posted by superbasketball su 29 gennaio 2016

logo cestistica spezzinaBasket Girls contro Basket Girls! Le prime sono le under di coach Corsolini, che come sapete sono imbattute in testa alla C ligure, e molte delle quali militano nelle fila della Carispezia in A2; le altre sono le girls di Ancona, le ospiti di domani al palazzetto di Montepertico per il nuovo turno di campionato.

Le marchigiane si trovano a fondo classifica con 6 punti, terzultime, avendo battuto sia Brindisi sia Salerno che sono loro dietro, e il 9 gennaio addirittura Ariano Irpino. Da allora solo sconfitte, l’ultima nel turno scorso in casa tra l’altro molto pesante con Palermo (Sordi 13, Gramaccioni 4): le Girls nel terzo e quarto quarto hanno segnato rispettivamente 2 e 4 punti soltanto, il risultato finale è stato un annichilente 25-71, e più di metà dei punti li ha segnati Carola Sordi. Dunque un’avversaria che si preannuncia non in un grande momento, oltre ad essere molto lontana in classifica. All’andata le spezzine fecero subito il vuoto, facendo iniziare il garbage time ancora prima dell’intervallo lungo. Dunque sulla carta tutto facile, forse.

Tuttavia, si vuole vedere che la lezione di Civitanova Marche è stata metabolizzata, e quindi non si vuole vedere l’inizio “tranquillo”, ma un’intensità, soprattutto difensiva, subito alta, al di là del valore e della pericolosità delle avversarie. E naturalmente, vogliamo il referto rosa numero 17!

Forza Spezia!

Partite in programma:


.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Follo batte Tarros, Sarzana sola in vetta, Cus e Ospedaletti avanzano

Posted by superbasketball su 26 gennaio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C Silver la giornata era incentrata sul derby Follo-Tarros, e quest’ultimo non ha deluso le aspettative: c’è stato equilibrio, e c’è stata anche tensione (troppa, tanto che c’è stato un isolato episodio increscioso).

L’ha vinto stavolta il Follo (Russo 21, Rinaldi 14), in una partita, giocata nella fantastica cornice di pubblico di un PalaMariotti gremito e caldo e molto biancazzurro, risolta solo negli ultimi secondi su una Tarros (Ferrari 26, Jonikas 19) che era partita meglio, con vantaggio in doppia cifra. Il gap si è comunque ridotto presto, già prima dell’intervallo lungo, e dal terzo quarto in poi la partita è stata praticamente punto a punto. Il Follo è entrato nella volata finale davanti e qui la Tarros non è riuscita a mostrare ciò che vorrebbe essere, ovvero una squadra che vuole vincere questa C Silver. In questo si inserisce anche il brutto gesto, che mi risulta purtroppo non appianato, del colpo inferto dopo la sirena finale da Cota ad Andrea Amadori, un fatto che avrà strascichi quantomeno per la giustizia sportiva, visto che non dovrebbe essere sfuggito ai fischietti. Peccato perché ha chiuso con una nota stonata un pomeriggio che era stato uno spot per il basket ligure. Amen. Il Follo impatta la sfida con i bianconeri (non la differenza canestri, ancora a favore della squadra di Martini), raggiunge la Tarros in classifica, e data la serie positiva che dura dal 7 di novembre, quando vinse a Sestri, pone la sua candidatura in modo evidente. E si tratta di una squadra con ossatura Under…Per il team del presidente Caluri una nuova battuta d’arresto, nella partita più topica, su cui ragionare. Il prossimo turno porta un altro derby, quello tra Sarzana e Follo, mentre la Tarros mediterà ospitando Ovada.

Il giorno prima la succitata Sarzana (Irving 20, Dell’innocenti 12) aveva vinto la sua gara a Santa Margherita contro il Tigullio (Diouf 14, Wintour 13) mettendo sin dai primi minuti una bella ipoteca sul successo e dilagando sino oltre al trentello di vantaggio, per poi concludere d’inerzia, cosicché i biancorossi di Pezzi hanno potuto ridurre l’onta ma non impedire a Sarzana di mantenersi in vetta, stavolta in solitaria. Ben altre difficoltà dovrebbe riservare il turno prossimo con il derby con lo scatenato Follo, che l’ultima sconfitta l’ha subita proprio per mano dei sarzanesi all’andata. Il Tigullio resta in mezzo al guado, e viene raggiunto dal Sestri al quale deve rendere visita nell’altro derby della prossima giornata.

Il pronostico non lo prospettava, ma c’è stata battaglia al Geodetico tra Pool Vado (Prato 17, Lentini 15) e Cus Genova (Bigoni 16, Bedini A. 15), che gli ospiti hanno risolto a proprio favore solo nel finale, contrariamente a quanto avvenuto nelle precedenti occasioni stagionali, in cui il divario era stato molto netto. Partita “all’inglese”, stando alle cronache vadesi, con i giocatori ad autolimitarsi ma con un livello di fisicità molto alto: e comunque anche con il Cus, così come in altre occasioni con le altre squadre di alta classifica, i bianconeri hanno fatto una buona partita scivolata via solo nel finale. Ciò non aiuta la classifica vadese, in cui il bilancio è sempre di 2 sole vittorie, alla vigilia della sfida cruciale di Genova con Ardita. Fa molto bene invece alla classifica dei genovesi, sempre quarti, ma sempre agganciati alle spezzine (ricordo che Pansolin e Taverna avranno il vantaggio di dover giocare con Follo in casa in questo ritorno, dopo aver già battuto le altre spezzine in sequenza al PalaCus all’andata): nel prossimo turno a Genova intanto arriverà l’Aurora.

Esce un po’ dal tunnel l’Ospedaletti (Scala 28, Cacace 16), rimettendo punti in saccoccia dopo due stop consecutivi. Lo fa ad Ovada, dove insieme con il Red (Barber 26, Ferrando 23) dà luogo ad una partita giocata soprattutto sugli attacchi, chiudendo con buon vantaggio grazie soprattutto al break maturato nel secondo quarto, al quale i ragazzi di Brignoli non sono riusciti ad opporre resistenza, né successivamente organizzare un recupero. Bene per il team di Lupi, che aveva bisogno di rilanciarsi, considerato che nel prossimo weekend riposa e poi riparte ospitando la Tarros. Quanto ai reds, attesi a loro volta a Spezia, l’impressione è che gran parte delle loro possibilità siano ormai racchiuse nelle ultime due giornate, nelle quali affronteranno in sequenza Ardita e Pool.

C’era un altro derby, in cui si giocava per posizioni di rincalzo, ovvero quello del Palacarrino tra Aurora (Garibotto 21, Ferri E. 11) e Sestri Levante (Reffi 22, Conti Fra. 12). Lo ha portato a casa il Sestri, capace di chiudere meglio il finale dopo avere provato ad andare via ed essere stato poi gradualmente recuperato e anche riscavalcato a ridosso degli ultimi minuti; il tutto malgrado l’aver perso Mariani nella ripresa (espulso). L’Aurora di Marenco conferma i suoi limiti attuali, in questo caso aumentati dall’assenza contemporanea di Bottino e Vercellotti: certo 4 punti da novembre ad oggi sono un po’ pochi per la squadra campione in carica della C Regionale, e sabato deve andare a far visita al Cus. Sestri invece sta gradualmente riemergendo e se sabato prossimo avrà ragione del Tigullio sarà sesta.

Risultati e classifica:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – La Carispezia torna dalle Marche col 16° referto rosa, e 4 di vantaggio su Ferrara

Posted by superbasketball su 24 gennaio 2016

logo cestistica spezzinaLa sedicesima giornata del campionato di A2 femminile vede una sola squadra al comando del girone B: la Carispezia! E ora c’è anche distacco dalla seconda, la PFF Ferrara, uscita sconfitta dalla trasferta di Castellammare di Stabia: 4 punti che non sono certo definitivi, ma sono più del minimo…

A Civitanova Marche non è stata proprio una passeggiata: le spezzine (Reke 22, Corradino 17) stavolta non sono riuscite a prendere il largo da subito, e per la prima quindicina di minuti hanno sofferto le marchigiane, trovandosi sotto anche con un certo distacco, anche in doppia cifra. Già nel secondo quarto però le bianconere hanno serrato i ranghi e ribaltato la situazione, andando al riposo avanti di 5. Al rientro l’allungo è proseguito e piano piano le padrone di casa hanno perso il contatto e le relative speranze di vittoria: nell’ultima frazione il gap è lievitato sino al +20. Quindi certamente non una partita perfetta, ma si può essere vincenti anche così, purché si riesca a cambiare atteggiamento in corsa come è successo oggi: e di lì in poi le spezzine sono state molto brave.

Approfittando dello stop delle estensi ora coach Corsolini ha il vantaggio di poter anche assorbire un eventuale interruzione della serie positiva e restare ancora davanti. Intanto nel prossimo weekend ci sarà la visita a Montepertico dell’altra marchigiana Ancona, che essendo terzultima non sembra rappresentare un ostacolo, quindi ci sono buone sensazioni che possa arrivare anche la diciassettesima W.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: