SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Giornata 16’

C/F – Cestistica vince, Amatori espugna Marola. I recuperi lanciano avanti le spezzine, ormai sicuramente prime

Posted by superbasketball su 9 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCon i recuperi di metà settimana, finalmente la C Femminile si riallinea e tutte le squadre hanno giocato lo stesso numero di partite (nella classifica complessiva). Sfrutta entrambe le sue due gare di recupero la Cestistica Spezzina, che vola da sola nel computo globale ed è già certa del primo posto, mentre Amatori domina l’avulsa delle senior (che, tra parentesi, è la classifica effettivamente da utilizzare per determinare le posizioni playoff, le partite con le due Under 20 vanno del tutto scomputate sia come punti sia come canestri, ve lo do per certo).

La Cestistica Spezzina domenica 4 ha giocato e vinto a Chiavari contro un’Aurora davvero positiva: le ragazze di coach Straffi (Comunello 25, Grigoni, Cassese e Arata 7) hanno infatti tenuto assolutamente botta per più di 30′, iniziando l’ultima frazione in vantaggio, per poi crollare al -13 finale sotto i colpi conclusivi del team di coach Corsolini (Giuseppone 26, Mazza 15). Le aurorine sono apparse comunque decisamente in palla, e se è così nel finale di girone possono ancora provare a insidiare Marola, anche se il prossimo impegno è con l’Audax, seppure in casa. Tornando alle spezzine, nel giro di 2 giorni le bianconere hanno invece “salutato” il gruppo: prima è arrivata mercoledì una vittoria (Vlahova 21, Giaroli e Innocenzi 17) abbastanza scontata e ampia a Diano con il Blue Ponente (Ardoino 15, Manzella 12), recupero dell’ottava giornata, poi giovedì sera anche quella a punteggio un po’ più contenuto ma comunque netta (Stoichkova 13, Innocenzi 12) contro l’Audax San Terenzo di coach Rossi (Bertella 13, Borghini 8), recupero della dodicesima. Due referti rosa che valgono il titolo (platonico) della classifica complessiva, visto che a 2 giornate dalla fine le spezzine imbattute sono +4 e 2-0 sull’Amatori. Complimenti a coach Corsolini e alle sue ragazze, che speriamo possano fare altrettanto bene fuori regione nella loro categoria, a questo punto! Ma nel frattempo devono sbrigare ancora le pratiche Blue Ponente (in casa) e Villaggio (fuori).

Nel weekend il Blue Ponente di coach Bracco (Ardoino 19, Bordonaro 12) aveva perso ad Alassio, rammaricandosi per l’occasione sprecata, contro l’altra Under 20, il Basket Cairo (Irgher 24, Roncallo 14), che l’ha spuntata con un ultimo quarto molto più efficace, rimontando dal -4 e difendendo il vantaggio dal ritorno delle ponentine. Per le Blues, poi sconfitte nettamente dalla capolista spezzina, il prossimo impegno sarà…di nuovo contro la Cestistica, ma stavolta a Montepertico, domenica 18: pronostico chiaramente molto “giallo”. Coach Piccardo nel penultimo turno spera in un nuovo referto rosa contro le ragazze del Villaggio.

A sua volta l’Audax San Terenzo, prima di incrociarsi infruttuosamente con la Cestistica Spezzina, sabato scorso era andata a punti in quel di Genova. L’Auxilium di coach Grandi (Policastro 11, Ajmar 10), priva di playmaker in quanto Pescio è ai box e Picasso ha accettato la proposta di Basket Academy, ha imbarcato un -17 al via, e per le forti santerenzine (Canova 15, Cattoi 10) è stato poi facile condurre in porto la gara, consolidando la seconda posizione nelle senior, che ormai non è più a portata del Marola, che ha 4 punti di distacco, lo svantaggio negli scontri diretti e deve disputare ormai una sola partita senior. A dir la verità per le ragazze di Rossi potrebbe esserci ancora la speranza di agganciare l’Amatori, ma per il primo posto bisognerebbe vincere la prossima a Chiavari, sperare che le vadesi perdano in casa con Auxilium, e poi batterle di 24 punti a Vado nell’ultima giornata: credo si possa dire che la probabilità non è “tra le più alte”. Per le genovesi la penultima giornata porta, come detto, nella tana dell’Amatori, e non è facile dunque riuscire a fare meglio dell’attuale quinto posto senior.

L’Amatori di coach Dagliano (Dagliano 16, Zappatore 13), capolista delle senior, nel weekend ha vinto una gara importante quanto combattuta a Marola. Non brillantissime, nei quarti centrali le biancorosse hanno preso un discreto vantaggio sulle ragazze di coach Martini (Morselli 22, Mori 7), che però hanno lottato sino a tornare a contatto nel finale, anche se le ultime giocate hanno poi premiato le favorite ospiti. La vittoria vadese non garantisce del tutto il primo posto, ma credo che de facto la posizione sia ormai appannaggio delle pappagalline, che ricevono nelle ultime due gare, entrambe al Geodetico in due giorni consecutivi, il 23 e il 24 marzo, prima l’Auxilium e poi, forse a posizioni già acquisite, l’Audax. Le maroline non possono più insidiare i posti più in alto, ma devono guardarsi dall’Aurora che segue a 2 punti: le ultime due gare, a Genova con la Sidus, e in casa con Cairo, potrebbero dare i punti che servono.

Infine, resta da dire della vittoria del fanalino di coda Villaggio contro la Sidus Genova, in una gara dal punteggio oggettivamente molto basso. Le ragazze di coach Canepa (Celano 10, Bruzzone 8) si sono imposte su quelle di coach Carraro (Zichinolfi 7, Ferrari 6) con 11 punti di scarto, in una partita che giustamente la società genovese rifiuta di commentare nel dettaglio (già nel turno scorso aveva vinto con Blue Ponente solo per 30-27, stavolta non arrivando a 30 ha ovviamente perso), pur segnandone solo 39. Probabilmente il 4-5 della prima frazione ha contribuito non poco a demoralizzare tutti. Villaggio incassa i 2 punti ribaltando anche la differenza canestri; per le cogornesi però sono finiti gli impegni senior e quindi non possono migliorare la loro classifica nella categoria, le ultime due gare a Cairo e con Spezia serviranno solo come allenamenti prima di affrontare i playoff (incrociandosi molto probabilmente con Amatori). Per la Sidus c’è invece Marola (che potrebbe essere un anticipo di playoff), e in chiusura il derby in casa dell’Auxilium.

Il prossimo turno sarà tra dieci giorni (18 e 19 marzo), però con il posticipo della gara di Vado al venerdì 23.

Situazione:

.

 

Annunci

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Cestistica vince a Cairo; Marola vince il derby in casa Audax. Turno lungo, con un posticipo e 2 recuperi a seguire

Posted by superbasketball su 28 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaContinuano a vincere le prime della classifica, Cestistica e Amatori, mentre scivola in casa l’Audax nel derby col Marola. Bene l’Auxilium che stoppa l’Aurora. Nei prossimi 10 giorni il campionato dovrebbe recuperare anche le due gare lasciate indietro, e se Buran non ci mette lo zampino, forse forse l’8 di marzo il girone non avrà più squadre con gli asterischi per le partite in meno. E mancheranno solo 2 turni alla fine del girone.

La Cestistica Spezzina (Giuseppone 16, Lucca 15) ha bissato la recente vittoria casalinga contro Cairo (Pregliasco 12, Villa 11) stavolta in trasferta contro il team di coach Piccardo, confermando la supremazia tra le Under 20 in una gara vinta a partire dal secondo quarto e chiusa con grande vantaggio. La squadra di Corsolini, in testa alla graduatoria complessiva, è chiamata a un tour de force notevole ora: domenica a Chiavari contro l’Aurora, mercoledì 7 ad Alassio contro il Blue Ponente e giovedì 8 a Montepertico con l’Audax, dopodiché le bianconere potrebbero trovarsi nettamente davanti, se arriveranno tre referti rosa. Cairo domenica gioca a sua volta a casa del Blue Ponente ad Alassio.

Anche l’Amatori di coach Dagliano continua la sua corsa: sabato al Geodetico le biancorosse di casa (Lanari e Poggio 19) hanno superato per la seconda volta di fila quota 100, non lasciando alcuno spazio al Villaggio di coach Canepa (Parodi 9, Devoto 7). Le vadesi restano imbattute nel torneo senior, e approfittando della sconfitta dell’Audax ora hanno 4 punti di vantaggio sulle spezzine: sabato però devono andare a far visita al Marola, proprio la squadra che ha appena battuto le santerenzine. Per le villaggine, sempre ferme a quota 2, un passo indietro dopo la prova con l’Audax: la prossima gara la disputeranno in posticipo il 7 marzo in casa con la Sidus.

Come già detto, il derby tra Audax San Terenzo (Cattoi 14, Bertella 13) e Marola (Mori 15, Pierleoni e Morselli 13) ha visto imporsi in una gara equilibrata le ragazze di coach Martini, che ora sono ad una sola vittoria dalle santerenzine nella classifica senior e si sono lasciate dietro l’Aurora. Buon per coach Rossi che le maroline non sono riuscite a ribaltare la differenza canestri, avendo perso di 4 all’andata. Ora l’Audax ha una trasferta insidiosa a Genova con l’Auxilium, poi giovedì 8 deve recuperare a Montepertico con la Cestistica Spezzina, mentre Marola sabato ospita l’Amatori, sfida impegnativa.

Importante successo dell’Auxilium Genova (Picasso 20, Policastro 12) in casa con l’Aurora Chiavari (Comunello 25, Grigoni 21), che permette alla biancoblu di tornare sotto proprio alle chiavaresi. Molte assenze nell’Aurora e anche nell’Auxilium: la partita è stata combattuta, con le genovesi in vantaggio, poi recuperate dalle ragazze di Straffi, ma capaci di prendere il vantaggio decisivo nell’ultima frazione. Il team di Grandi sabato deve ospitare l’Audax, mentre l’Aurora domenica riceve la capolista spezzina.

Da segnalare il ritorno al referto rosa della Sidus Genova (Zichinolfi 11, Mercole 8), che ha sfruttato il turno casalingo con il Blue Ponente (Manzella e Ardoino 8), vincendo una gara dal punteggio bassissimo, in cui le difese hanno sicuramente figurato meglio degli attacchi (terzo quarto finito 3-6…). Le genovesi di coach Carraro restano staccate dalle concittadine dell’Auxilium, ma davanti alle ponentine e al Villaggio, che le ospiterà il 7 marzo; le ragazze di Bracco invece attendono domenica il Cairo, e poi mercoledì l’altra Under 20 di coach Corsolini.

Ripeto, sperando che il maltempo non sconvolga di nuovo i piani…

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 16

04/03/2018 – 18:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 16+26=42
07/03/2018 – 21:00 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D n.d.; Punti: 2+6=8
03/03/2018 – 18:30 A. DIL. BASKET MAROLA-A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA n.d.; Punti: 18+26=44
04/03/2018 – 19:00 BLUE PONENTE BASKET-A.S.DIL. BASKET CAIRO n.d.; Punti: 4+12=16
03/03/2018 – 21:00 A.S.DIL. PGS AUXILIUM-A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO n.d.; Punti: 14+22=36

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 8
07/03/2018 – 20:00 BLUE PONENTE BASKET-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 4+26=30

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 12
08/03/2018 – 19:45 A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA-A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO n.d.; Punti: 26+22=48

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

B/F – Polysport Lavagna, torna il rosa!

Posted by superbasketball su 19 febbraio 2018

Finalmente! La Polysport Lavagna (Annigoni 17, Bianchino 16) torna alla vittoria, nel turno casalingo contro il Don Bosco di Figline Valdarno!

Partita che abbiamo dovuto vincere almeno 3/4 volte. Non siamo mai riusciti a chiuderla“, racconta coach Daneri. “Siamo partiti molto bene cercando di correre e di non farle schierare; siamo arrivati a metà secondo quarto sul 20-6, poi da lì ci si è spenta la luce e ci siamo fatti riprendere, riuscendo ad andare a riposo con 4 punticini di vantaggio. Poi nel terzo quarto siamo state brave a riprendere un po’ le idee iniziali e siamo riusciti a spaccare la partita con un paio di canestri da 3 punti, arrivando fino a +17 a poco dalla fine. Anche qui, forse non ricordando bene la partita di sabato scorso, abbiamo abbassato la concentrazione e in un amen sono arrivate ad un paio di possessi di distacco. Per fortuna con qualche briciolo di lucidità rimasta siamo riusciti a gestire gli ultimi possessi al meglio e a portare a casa una vittoria molto importante“. Una partita insidiosa, come si diceva nelle scorse settimane anche le squadre con meno punti non sono facili da affrontare: “Loro hanno fatto 40′ di zona, non è mai facile interpretare al meglio certe situazioni, ma credo che globalmente siamo riusciti a muovere la palla e ad avere tempi giusti per riuscire a prendere tanti tiri in ritmo“. La differenza è che questi momenti di blackout magari con altre squadre li paghi di più, magari non vai al +17, e se ti spegni sul +5 ti sorpassano: “Eh sì, sabato scorso con Ghezzano abbiamo perso la partita per due minuti di follia. Ed è successo già varie volte. Adesso speriamo di mettere in sesto gli acciacchi e di fare una settimana positiva: ora ci aspetta la lunga trasferta di Siena, dove dobbiamo provare a prendere una vittoria che potrebbe ancora darci qualche speranza di salvezza diretta“.

Ecco, intanto le biancoblu con questi 2 punti salgono a quota 10, ancora 4 punti sotto la quintultima posizione, che rappresenta la salvezza diretta, ma comunque più vicine. Col Don Bosco non è stata ribaltata la differenza canestri, ma visto il +6 che ora vanta la Polysport, le lavagnesi non dovrebbero averne bisogno. Certo se arrivassero punti anche a Siena (il Costone è sesto) non sarebbe male…

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport ospita il Figline Valdarno, occasione di riscatto

Posted by superbasketball su 16 febbraio 2018

La Polysport Lavagna domani al Cotonificio ha l’occasione di riscattarsi, ospitando una delle squadre che si trovano dietro in classifica della B femminile toscana, ovvero il Figline Valdarno.

Dico riscattarsi non nel senso che le biancoblu debbano farsi perdonare partite giocate senza lottare, ma semplicemente in termini di risultati. Esempio credo calzante è l’ultima sconfitta subita per mano del Ghezzano, in trasferta, dopo un supplementare e dopo aver avuto vantaggi anche consistenti durante l’incontro. E’ mancato l’istinto killer, magari, e probabilmente la stanchezza nei ruoli chiave ha fatto la sua parte. Contro le valdarnesi, che purtroppo per le ragazze di Daneri all’andata contro le lavagnesi erano andate a punti anche con uno scarto consistente (16 punti), sconfitte nel turno scorso dal Nico in casa propria (Palazzini E. 9, Graziani e Masini 8) e in serie negativa da ben 10 giornate, ovvero proprio da quella malaugurata gara di andata, la Polysport speriamo possa finalmente portare a termine una gara vittoriosa che consenta di muovere una classifica ferma ormai da tre turni (e tra l’altro con una sola vittoria nelle ultime sette disputate). Non si può forse fare altro che appellarsi allo spirito combattivo delle ragazze, già visto in fondo con Ghezzano, partendo da una difesa ferrea per costruire un gap a proprio favore, che metta al riparo da quei momenti di calo che in altre giornate sono risultati di fatto decisivi. E magari, con una mano anche dai propri sostenitori.

Forza ragazze!

Partite in programma:

B Femminile Toscana  2017-2018 – Giornata n. 16

17/02/2018 – 21:00 A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA-LE MURA SPRING BASKETBALL n.d.; Punti: 20+2=22
17/02/2018 – 21:00 IL PALAGIACCIO P.F. FIRENZE-NAMED N. 8 S.G.VALDARNO n.d.; Punti: 30+14=44
17/02/2018 – 20:30 A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI-GMV BASKET A.DIL. n.d.; Punti: 8+16=24
17/02/2018 – 21:00 ORZA RENT – NICO BASKET FEMMIN-IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE n.d.; Punti: 22+18=40
18/02/2018 – 18:00 G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D.-IL FOTOAMATORE FLORENCE BK n.d.; Punti: 24+14=38
17/02/2018 – 20:30 POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D.-A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE n.d.; Punti: 8+4=12

Situazione:

.

 

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Corrono le prime 4, torna al rosa anche Loano. Domenica Cogoleto-Villaggio

Posted by superbasketball su 13 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale ha una capolista in fuga, e altre 3 inseguitrici sgranate che però hanno un grande vantaggio sulla quinta. Dietro tante squadre in 4 punti. In arrivo vari scontri diretti a partire dal prossimo turno che definiranno meglio la classifica.

Il My Basket (Macrì 23, Innocenti Mi. 16) sabato al PalaCrocera ha fatto suo il derby con l’Auxilium di coach Pezzi (Grossi 23, Castello 15), salendo per un giorno addirittura a +6 sull’inseguitrice più vicina, Recco, e 8 su Cogoleto (e Villaggio), che giocavano la domenica: poi il vantaggio si è ridotto nuovamente a 4 punti (ma con una giornata di riposo ancora da scontare, che invece Recco e Cogoleto hanno già passato). Non c’è dubbio però che il team di Brovia sia stato sinora il più continuo, imbattuto in casa e sconfitto solo dai recchelini in trasferta, e in serie positiva da 8 giornate. A Busalla il pronostico è di fatto abbastanza chiaramente per la capolista, che sabato potrebbe nuovamente fare l’elastico visto che anche stavolta le avversarie giocheranno il giorno dopo. L’Auxilium, che non non è uscita travolta dal campo di via Eridania, torna in via Cagliari per disputare uno degli scontri diretti del turno, con Valpetronio che è alla pari con 10 punti, con in palio due punti molto preziosi per allontanarsi dal penultimo posto e risalire un po’ la china.

Trasferta vittoriosa per la Pro Recco (Ermirio 27, Bottino 13), che strappa i 2 punti al PalaFigoi contro la Pallacanestro Sestri (Zito 16, Garaventa N. 12), resistendo al ritorno dei padroni di casa. Per coach Pizzonia quarto referto rosa consecutivo, passo del My Basket mantenuto in vista dello scontro diretto tra due settimane, e vantaggio mantenuto nei confronti delle squadre che seguono. Per i gialloblu il prossimo turno porterà in via Vastato un indigesto Loano. I sestresi di coach Mariotti restano a quota 14, staccati dalle prime 4, ma nel posto che almeno nel primo turno playoff garantisce il vantaggio del campo. Questo weekend Sestri deve riposare, ma il Loano che segue ha lo svantaggio dello scontro diretto e quindi non lo sorpasserà; il prossimo impegno per i genovesi sarà poi a Sanremo sabato 24.

Torna al rosa il Cogoleto: dopo la sconfitta casalinga col My Basket il team di Dellarovere (Mastrosimini 17, Bruzzone 15) si è infatti imposto con autorevole distacco a Casarza contro la Valpetronio (Cervini 12, Callea 9). Una vittoria che mantiene il Cogoleto in scia alla Pro Recco, e ricordo che l’ultima giornata vedrà proprio lo scontro diretto al Paladamonte tra queste due squadre; nel frattempo però gli Sgrunters devono vedersela domenica, sempre sul proprio campo, contro il Villaggio che li insegue ad una sola vittoria, potendo però anche solo difendere il +10 ottenuto all’andata. I ragazzi di Podestà, settimi a quota 10, tornano invece on the road per affrontare l’Auxilium nel già menzionato scontro diretto di via Cagliari.

Anche la quarta in classifica Villaggio (Toschi 20, Gotelli 19) è andata a punti nella scorsa giornata, e l’ha fatto prolungando il momento no della Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo P. 17, Bertola 8), che era arrivata a 10 punti il 26 novembre e da allora ha collezionato sette referti gialli più un turno di riposo. I villaggini di coach Terribile hanno ora l’occasione, ma in trasferta, di riagganciare proprio il Cogoleto, ma serve l’impresa di batterlo al Paladamonte nel big match della giornata in arrivo. Per coach De Santis in arrivo a sua volta una trasferta, bella lunga, a Sanremo, contro un BVC in cerca di punti pesanti per la salvezza.

Il Loano Garassini (Giulini 24, Berra 15) è tornato al successo contro la Pallacanestro Busalla (Negrini e Arcolao 14). Dopo una prima parte di gara a corrente alternata, chiusa sotto di 1, con una seconda metà difensivamente molto buona i ragazzi di Ciccione si sono issati al sesto posto in solitaria. Ora c’è la difficile trasferta di Recco contro la seconda in classifica, dove una buona prova darebbe evidenza della maturità conseguita. Contestualmente invece il team di Tarantino oltre alla sconfitta ha dovuto registrare diversi infortuni, una brutta tegola in un momento che sembrava positivo dopo la vittoria casalinga del turno scorso: la classifica resta ancora sulla carta rischiosa, e arriva la capolista.

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 17

17/02/2018 – 20:30 PALL. BUSALLA S.A.R.-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO n.d.; Punti: 8+28=36
18/02/2018 – 18:30 PRO RECCO BASKET ASD-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 24+12=36
18/02/2018 – 18:30 ASD CFFS COGOLETO BASKET-ASD VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 22+20=42
18/02/2018 – 18:30 ASD PGS AUXILIUM-ASD VALPETRONIO BASKET n.d.; Punti: 10+10=20
17/02/2018 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS n.d.; Punti: 2+10=12

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Cus vince a Ospedaletti, Spezia a Vado. Bene Tigullio, Sarzana inguaia Pegli. Ardita condanna Follo all’ultimo posto

Posted by superbasketball su 11 febbraio 2018

La terzultima giornata di C Silver conserva, ma era scontato, la supremazia in classifica del CUS, passando anche sul campo dell’Ospedaletti, anche se Spezia non demorde e vince a Vado. Nella lotta per il terzo posto sale solo il Tigullio che ha superato l’Aurora, mentre Sarzana espugnando Pegli ha inguaiato un po’ gli arancioblu. Il Follo ormai è sicuramente ultimo ritrovandosi a -6 da Ardita, corsara a Lerici, con lo 0-2 negli scontri diretti, mentre i nerviesi possono ancora sperare nella salvezza diretta proprio a spese dei pegliesi.

Al CUS la trasferta di Ospedaletti ha portato altri 2 punti, e per 24 ore un vantaggio di ben 4 punti su Spezia: ma gli orange hanno lottato sino agli ultimi possessi, in una gara che si è risolta proprio negli ultimi 30″. Pansolin e Taverna sono arrivati in via Isnart con Nicola Vallefuoco in borghese e anche pochi cambi da giocarsi nel settore lunghi, proprio nella giornata in cui c’erano da affrontare Colombo (affidato a Mangione che ha rifiatato giusto un paio di minuti) e Michelis. La partita l’hanno fatta i genovesi (Bedini A. 19, Dufour 18), con tentativi di allungo che Ospedaletti (Bedini 17, Colombo 10) ha però via via ricucito. Le frazioni centrali sono state molto parche in termini realizzativi, tanto che nel secondo tempino il punteggio è rimasto per lunghi minuti sul 26 pari, ad esempio. L’intermedio del 20′ recitava 31-35, con i ragazzi di Lupi decisamente in partita; ma la terza frazione è stata poi nettamente appannaggio dei biancorossi, che viravano al 30′ avanti di 11 (39-50), e nell’ultimo tempino allungavano ulteriormente. Nel finale però i padroni di casa producevano il massimo sforzo, e con la capolista ferma nel punteggio man mano recuperavano, sino alla tripla di Fabio Bedini che a circa 30″ dalla fine li riportava a un possesso (57-60). Nelle azioni successive Ospedaletti però non riusciva a gestire la palla, perdendola con lanci lunghi e non precisi, era costretto a commettere fallo sui possessi cussini e mandava due volte Angelo Bedini in lunetta, per il 4/4 che metteva fine al dubbio sul risultato. Per il CUS il prossimo weekend c’è un’altra trasferta pericolosa, anzi di pericolosità teoricamente maggiore, in casa della terza in classifica Vado. Ospedaletti si farà invece un bel viaggetto all’estremo levante per giocare a Sarzana contro un team in crescita negli ultimi turni.

Nella seconda giornata in cui la diretta audio ha funzionato (forse ho trovato quindi la soluzione definitiva? Speriamo!), ecco qui sotto la produzione della BraunTV, con foto e video commentato in diretta!

2017-2018 C Silver Ospedaletti-Cus.

.

La Pallacanestro Vado (Tsetserukou 17, Pintus 9) ha dovuto arrendersi al Geodetico alla Tarros Spezia (Garibotto 30, Steffanini 10), tornata al referto rosa dopo lo scivolone a Chiavari. La partita è stata punto a punto nel primo e nel secondo quarto, con i vadesi avanti di 1 nei primi 2 parziali, e quindi anche all’intervallo lungo. Nel terzo quarto però saliva la Tarros, in particolare in difesa e con Garibotto a martellare dall’arco (il tiro da 3 è stato il punto più negativo invece per i vadesi), e con un break da 0-10 a cavallo delle ultime due frazioni il team di Padovan è volato via, arrivando anche al +18. La reazione vadese ha consentito di limare un po’ il divario, ma i bianconeri hanno vinto pur essendo stati tenuti a punteggio relativamente basso (curiosamente CUS e Spezia hanno segnato entrambe 64 punti) dai ragazzi di Costa. Dunque la Tarros è ripartita, su un campo difficile come quello vadese, e resta seconda (ora è matematico), con ancora la possibilità teorica di sopravanzare anche il CUS, dovendo sperare però in due ko dei genovesi. Gli spezzini giocheranno la penultima in casa con il Tigullio, mentre i vadesi ospiteranno il CUS, intrecciando la lotta per il primo posto con quella per il terzo posto (e ricordo che nell’ultima giornata ci sarà Tigullio-Vado).

La quarta piazza resta in mano al Tigullio (Radchenko 12, Caversazio 11) che ha dovuto lottare a lungo con l’Aurora (Ciotoli 19, Calzolari 13), ma facendo un decisivo break nella terza frazione si è imposto nel derby con i gialloblu. I chiavaresi arrivavano a Santa Margherita sull’onda lunga della bella vittoria con Spezia, e a parte quei minuti centrali in cui i ragazzi di Annigoni e Pieranti sono stati decisamente più efficaci, non hanno demeritato, partendo fortissimo e rimontando un po’ nel finale dopo che i sammargheritesi erano saliti anche al +20. I biancorossi hanno approfittato dunque della sconfitta dell’Ospedaletti per lasciarlo dietro e agganciare i vadesi davanti, ma restano quarti in virtù dello svantaggio con Vado, con il quale però spareggeranno nell’ultimo turno, supponendo che a Spezia con la Tarros difficilmente sarà possibile fare punti. Coach Marenco ha un turno potenzialmente favorevole, arriva il Follo ormai senza obiettivi a parte il playout, e potrebbe essere una buona occasione per mettere l’ipoteca sul sesto posto, anche se Sarzana sta crescendo.

Lo scontro diretto del PalaSharkers ha visto infatti imporsi il Sarzana (Casini 21, Dell’innocenti 17), che ha conquistato un importante vantaggio sul Pegli (Brichetto M. 13, Gottingi 8), 2 punti e il 2-0 negli scontri diretti, e mantenuto 4 punti di distacco dall’Ardita, che in realtà non sono aritmeticamente sufficienti (ma ci vanno molto vicini) a garantire ai biancoverdi la partecipazione ai playoff. A Pegli Giannetti e Bencaster hanno potuto schierare anche il rinforzo Andrea Carnesi, play classe 1986 con esperienze anche all’estero (A2 danese), arrivato in settimana: fatto sta che i sarzanesi hanno preso un vantaggio ampio sin dalla prima frazione (6-21), cresciuto sino al trentello nei secondi dieci minuti, per andare poi via in tranquillità e permettersi anche di dare ampie rotazioni nel finale. Brusco stop per i ragazzi di Piastra, penalizzati da percentuali di tiro molto basse, che rischiano ora abbastanza grosso, dovendo andare a giocare il derby con l’Ardita con solo 6 punti di differenza canestri da difendere e la salvezza diretta in palio, mentre i biancoverdi pur dovendo ricevere l’Ospedaletti possono anche traguardare, ma non è facile, il sesto posto.

L’altro tema fondamentale della giornata era la questione playout, e Follo-Ardita era proprio lo scontro diretto che poteva, e lo è stato, risultare decisivo. Infatti con la sconfitta il Follo ora resta sicuramente ultimo, costretto ad affrontare la seconda fase decisiva per la salvezza senza nemmeno il vantaggio del campo. I ragazzi di Chiesa (Ferrari 27, Pietronave 18) hanno comandato nel punteggio, ma quelli di Cristelli (Petani 16, Langone 13) hanno tentato di riaprire la gara, riuscendoci dopo l’intervallo, ma senza riuscire a saltar davanti ai nerviesi, che poi hanno preso nuovamente il sopravvento e allungato definitivamente. Come detto in fase di presentazione, per il Follo era veramente difficile ribaltare il pronostico, e per l’Ardita è stato sufficiente mantenere il focus sull’obbiettivo, che era duplice, intanto non rischiare di farsi recuperare in classifica dai biancocelesti, e poi tenere accesa la fiammella della speranza di non fare proprio i playout, sapendo che tra Pegli e Sarzana una sarebbe rimasta al palo, e quindi a tiro. Vedremo ora cosa succederà, forse saranno queste due squadre a giocare il playout davvero, ma la matematica non lo garantisce.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS a Ospedaletti, Spezia a Vado; lotta in coda

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2018

Terzultima giornata della prima fase di C Silver, i punti cominciano a scarseggiare e, con la corsa in testa che ora pende più decisamente verso il CUS (ma mancano pur sempre 6 punti, e varie sfide tra le migliori), l’interesse forse si sta spostando un po’ sulla classifica in coda e la distribuzione delle squadre nei due successivi gironi. Anche perché alcune squadre hanno potenziali vantaggi a finire nel girone con altre che magari sono davanti ma hanno gli scontri diretti sfavorevoli, perché portandosi dietro solo i risultati diretti nel gironcino la classifica si può sconvolgere. Indubbiamente, questa parte della formula è interessante, anche se un po’ “spietata”.

Il CUS di Pansolin e Taverna ha incassato l’inaspettato regalo fatto da Spezia perdendo a Chiavari, ma non ha certo risolto del tutto a proprio favore questa prima fase: anche considerando l’ultimo turno con Sarzana in casa come favorevole, prima i biancorossi hanno due trasferte decisamente insidiose, prima a Ospedaletti e poi a Vado, contro due squadre molto diverse in lotta per il terzo posto. Tra l’altro, i genovesi hanno perso per qualche settimana Nicola Vallefuoco per una piccola frattura al piede, se ne riparla nella seconda fase. E quindi sabato al PalaIsnart per i cussini si tratta di una partita difficile. L’Ospedaletti di Lupi è in serie positiva da quattro giornate, dopo aver reinserito Colombo ha ora sì un Generale in meno ma anche un Fabio Bedini (sfida tra fratelli con Angelo) e un Cruz Salas in più, e tra le tre che si accapiglieranno nelle prossime settimane per il terzo posto è quella che sta risalendo la classifica e che quindi ha l’inerzia dalla propria parte. Palla a 2 alle 18, e speriamo che sia una gara interessante come si prospetta.

La Tarros Spezia dopo l’inatteso stop avrà sicuramente avuto una settimana di riflessione, in cui coach Padovan ha cercato di correggere i difetti visti a Chiavari: arriverà quindi a Vado carica, su un campo comunque difficile, dove i ragazzi di Costa cercano i punti per mantenere la terza posizione in un finale di girone difficile per i biancorossi (CUS in casa e chiusura a Santa Margherita nello scontro diretto). Se ce l’ha fatta l’Aurora, perché non i vadesi? E quindi anche per la Tarros sarà un turno delicato, anche se come sapete Vado è senza senior, ma è comunque squadra che col ritmo e l’intensità può creare problemi se non si scende sul parquet con l’approccio più reattivo possibile. Si gioca domenica, con inizio alle 18.15, anche qui si prospetta un incontro di grande interesse.

L’altra contendente di alta classifica, il Tigullio, se non fosse successo quello che è successo domenica scorsa avremmo detto che avesse stavolta un turno più favorevole rispetto alle dirette avversarie, perché invece di giocare contro una delle capoliste deve ospitare una delle squadre della metà inferiore della graduatoria. Invece il team Aurora di coach Marenco viene dalla partita dell’anno, e arriverà a Santa nello stato psicologico migliore, con la salvezza ormai certa (+6 sull’Ardita, +3 in differenza canestri, a meno di strane avulse non ci saranno problemi). Per i ragazzi di Annigoni e Pieranti quindi una sfida, un derby diciamo noi, certo poco rassicurante, anche se i sammargheritesi a loro volta nel turno scorso si sono rinfrancati con una vittoria larga in casa Ardita. Si gioca sabato alle 18.15, e vedremo se i biancorossi riusciranno a sfruttare questo presunto vantaggio di calendario.

Calendario che mette invece in palio punti pesantissimi per le ultime quattro.

Pegli-Sarzana, terzultima contro quartultima, è una partita che probabilmente mette in palio la salvezza. In realtà entrambe le squadre hanno lo svantaggio negli scontri diretti con l’Ardita (mentre all’andata Sarzana vinse di 29, quindi non è banale che questo vantaggio venga ribaltato), ma chi vince lascia dietro l’altra e quindi in caso i nerviesi riuscissero nella rimonta vedrebbero riassorbiti prima gli sconfitti. Quindi i ragazzi di Piastra proveranno a sfruttare il fattore campo per imbrigliare i sarzanesi, più brillanti in questo scorcio di stagione, mentre Giannetti e Bencaster guideranno la squadra alla ricerca della sicurezza, anche perché poi avranno da giocare con Ospedaletti e CUS con prospettive non molto rosee. Pegli avrà poi il derby in casa Ardita, altro scontro cruciale, e chiuderà con l’Aurora.

In coda il Follo già sicuro del playout si gioca l’ultimissima carta, quella di non giocarlo lasciando il vantaggio del campo agli avversari: per farlo deve sostanzialmente battere proprio l’Ardita, sabato sera alle 21, a Lerici. Ci sarebbero anche 17 punti dell’andata da ribaltare per fare il miracolo completo, e non basterebbe nemmeno perché nei due successivi turni il team di Cristelli dovrebbe fare ancora 2 punti in più rispetto a quello di Chiesa (Follo giocherà a Chiavari e poi in casa con Spezia, Ardita in casa con Pegli e poi a Ospedaletti), e quindi per i biancocelesti paradossalmente non basterebbe nemmeno vincere un’altra gara, se i nerviesi facessero risultato in una delle restanti gare. Senza il ribaltamento del quoziente canestri, Follo dovrebbe assolutamente battere sia Aurora sia Spezia e sperare in 2 sconfitte della penultima. Vedremo se i follesi troveranno le energie per questi exploit, resi oggettivamente improbabili dalla constatazione che sinora sul campo non sono riusciti ad ottenere un referto rosa, subendo sconfitte con scarto medio di 23 punti. Vista la situazione dal lato nerviese, è ovvio che per l’Ardita fare risultato a Follo, come da pronostico, chiuderebbe il discorso ultimo posto, e permetterebbe forse ancora di sperare nell’aggancio a quelle davanti, anche se complicato.

Come sapete nelle ultime settimane guardo anche quali partite potenzialmente interessano squadre dello stesso gironcino di seconda fase: è un gioco che mi ricorda la meccanica quantistica, perché il risultato cambia magari la classifica e quindi anche i gironi, e quindi alla fine potrebbe non contare più! Facciamo finta di no; e allora conterebbero molto, al momento, sia Ospedaletti-CUS nel girone A, sia Vado-Spezia nel girone B: quest’ultima addirittura deciderebbe la leadership nel girone!

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 16

10/02/2018 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-AD AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 18+12=30
10/02/2018 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 18+28=46
11/02/2018 – 18:30 AD BASKET PEGLI-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 10+10=20
11/02/2018 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-SPEZIA BASKET CLUB AD n.d.; Punti: 20+26=46
10/02/2018 – 21:00 BASKET FOLLO AD-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 2+6=8

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Vola il My Basket, espugnata Cogoleto

Posted by superbasketball su 6 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl titolo dell’articolo settimanale sulla D regionale non può che essere per il My Basket, che vincendo a Cogoleto e approfittando della sosta della Pro Recco ora si trova rispettivamente con 4 e 6 punti sulle più vicine inseguitrici, e prova la fuga che varrebbe la promozione diretta.

La partita che vale il 2-0 sul team di Dellarovere (Gorini 19, Ciarlo 15) e il primato ancor più solitario il My Basket (Innocenti Mi. 21, Calabrese e Macri 12) ha dovuto giocarla sino in fondo, perché al Paladamonte i padroni di casa li hanno tenuti sul filo sino all’ultimo, recuperando e combattendo, come doveva essere in questa sfida di vertice. L’hanno spuntata però i genovesi di coach Brovia, che confermano il ruolo di squadra da battere e pongono ancor di più la candidatura al posto privilegiato, quello che permette di acquisire il titolo della categoria superiore senza passare dall’ulteriore trafila dei playoff. E il turno prossimo, se non fosse che è un derby e che l’Auxilium viene da una confortante vittoria, potrebbe essere ancora favorevole, dovendo giocare sabato a “Fort Crocera”, dove sinora nessuno è riuscito ad uscire indenne. Per Cogoleto occasione persa, ma la già buona terza posizione può essere consolidata ripartendo dalla trasferta di Casarza di domenica, sempre che Valpetronio non dimostri ulteriori progressi e sfrutti il fattore campo.

Turno favorevole dunque al Villaggio (Toschi 34, Baratelli 18), che battendo largamente il BVC Sanremo (Gattino e Tacconi 21) ha ridotto lo scarto da Recco e Cogoleto. Partita indirizzata già dal primo quarto, piccola reazione matuziana nel secondo, poi allungo del team di Terribile. I villaggini, che ora hanno nel mirino il Cogoleto (a cui dovranno rendere visita tra una decina di giorni) giocheranno sabato nuovamente in casa, con la Diego Bologna. Per il ragazzi di coach Deda un’altro referto giallo, che arriva in una giornata in cui hanno vinto 3 delle squadre più vicine, e che li mette ora a 6 lunghezze dal penultimo posto: cominciano ad essere tante da recuperare in 7 giornate, considerato che il prossimo è inoltre il turno di riposo, per cui il BVC ha 12 punti “a disposizione”.

Uno dei risultati di cui parlavo qui sopra si è registrato a Busalla, dove la penultima in classifica ha superato, forse in modo inatteso per quanto visto sinora, la Pallacanestro Sestri. Una gara dal punteggio sempre in bilico, che il team di coach Tarantino ha tirato dalla sua parte nel finale, infliggendo un nuovo stop ai genovesi. Per coach Mariotti un girone di ritorno sinora altalenante, e un’occasione persa, di cui occorre far tesoro e velocemente perché al Figoi domenica arriva la seconda in classifica Pro Recco. Due punti utilissimi per Busalla, ora chiamata allo scontro diretto a Loano, che in caso di risultato positivo permetterebbe di staccare ancor più il Sanremo e mischiarsi al gruppetto più sopra.

Allunga la sua striscia negativa la Scuola Basket Diego Bologna, e sono ora sei giornate consecutive: a Spezia stavolta fa punti anche la Valpetronio di coach Podestà, con un solo possesso di vantaggio alla sirena finale, che però vale molto per i petroniani, che agganciano oltre agli spezzini anche il Loano, e insieme all’Auxilium ora fanno parte di questo gruppetto che rientra tutto in zona playoff. Ora a Casarza arriverà il Cogoleto, che ricorda il brutto quarto di finale perso della stagione scorsa, e che stavolta arriva a parti invertite. Il team di De Santis fa anche lui parte del gruppo a quota 10, ma in discesa, e la prossima trasferta con il Villaggio non sembra la più agevole per ripartire.

In un finale al cardiopalma, l’Auxilium (Ferrando 12, Castello 11) ha strappato la vittoria in via Cagliari al Loano Garassini (Borgna e Giulini 13): è stato un tap-in sul proprio errore di Ferrando a far pendere la bilancia dalla parte del team di coach Pezzi, completando la rimonta dal +10 che i biancorossi di coach Ciccione vantavano a metà dell’ultima frazione (ed erano 14 all’inizio della stessa). Bella ed insperata vittoria per i genovesi, malgrado l’infortunio di Croce (naso rotto), e situazione di classifica ora meno rischiosa, anche se c’è da andare alla Crocera contro la capolista. I loanesi si ritrovano riagganciati, e perdono la seconda consecutiva: poteva essere favorevole l’arrivo del Busalla nel prossimo turno, ma l’avversaria viene da una vittoria e quindi lo scontro diretto sarà duro e importante.

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 16

11/02/2018 – 18:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-PALL. BUSALLA S.A.R. n.d.; Punti: 10+8=18
11/02/2018 – 18:30 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-PRO RECCO BASKET ASD n.d.; Punti: 14+22=36
11/02/2018 – 17:00 ASD VALPETRONIO BASKET-ASD CFFS COGOLETO BASKET n.d.; Punti: 10+20=30
10/02/2018 – 20:00 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-ASD PGS AUXILIUM n.d.; Punti: 26+10=36
10/02/2018 – 21:00 ASD VILLAGGIO SPORT PALL.-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS n.d.; Punti: 18+10=28

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – Doppia sconfitta casalinga per le liguri che perdono un po’ di terreno

Posted by superbasketball su 22 gennaio 2018

Ci eravamo abituati male, i 2-0 per le liguri nelle ultime giornate ci avevano fatto forse pensare in modo troppo ottimistico. Nell’ultimo turno, che peraltro avevo segnalato come impegnativo benché entrambe giocassero in casa, le nostre due squadre hanno dovuto entrambe ammainare bandiera. E in classifica c’è stato qualche passo indietro.

La CA Carispezia (Da Silva e Templari 13) non ha purtroppo bissato la prestazione super di Empoli. Nella prima di ritorno Valdarno a Montepertico si è infatti imposta largamente, andando via alle spezzine già nella prima frazione, mantenendo il vantaggio in doppia cifra sin oltre l’intervallo lungo, subendo nel terzo quarto un tentativo di rimonta delle bianconere che però si è fermato sul 39-47, e poi dilagando sospinta da una prestazione super dell’ex savonese Moretti (mentre Skiadopoulou ha avuto solo un minuto e mezzo sul parquet). Vistoso passo indietro delle spezzine di coach Corsolini, che permette il riaggancio e il sorpasso in virtù dello scontro diretto da parte di Civitanova Marche (vedi sotto), e quindi la classifica della CA Carispezia ora dice sesto posto. E manca ancora una gara durissima di questo trittico di gennaio, quella di Bologna, sabato pomeriggio. Speriamo che il pendolo oscilli nuovamente dalla parte buona, almeno per quanto riguarda la prestazione.

La Cestistica Savonese ha invece lasciato strada domenica alla suddetta Civitanova. Le biancoverdi (Tosi 21, Penz 10) hanno però lottato a lungo: nella prima parte rimanendo in generale dietro alle azzurre ospiti, ma riuscendo sempre a tornare a pari o comunque a contatto, e chiudendo sotto di 3 sia la prima sia la seconda frazione. Dopo l’intervallo le ragazze di Pollari illudevano un po’ di aver trovato il bandolo della matassa, e riuscivano a sopravanzare le marchigiane: purtroppo durava poco perché un run da 0-12 riportava sopra le ragazze della Feba, che nell’ultima frazione riuscivano poi a sfruttare un calo savonese per prendere definitivamente il largo ed espugnare il Palapagnini. Purtroppo il combinato disposto degli altri risultati fa scivolare la Cestistica indietro di ben 3 posti, appaiata ma dietro a Campobasso. E con la trasferta di Empoli sabato prossimo (e poi ci sarà Valdarno a Savona e poi il turno di riposo) è difficile immaginare di ripartire subito, può essere che si debba attendere il viaggio a Cagliari del 17 febbraio, addirittura. Stringere i denti! Ecco qui il video della partita dal canale YouTube biancoverde.

In testa ci sono Empoli (una gara in meno) e Valdarno, dietro Palermo e Bologna, poi un buco di ben 6 punti prima di Civitanova e Carispezia: gap ormai difficilmente colmabile, temo, anche se mancando ancora praticamente tutto il girone di ritorno di punti in palio ce ne sono tanti. Savona mantiene comunque 4 lunghezze di vantaggio sulla squadra che precede, ovvero il San Raffaele.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Inizia il ritorno, liguri in casa ma con impegni difficili

Posted by superbasketball su 19 gennaio 2018

Il turno precedente della A2 femminile è stato esaltante per la Liguria, 2 vittorie e che vittorie! In trasferta, una dopo un supplementare in casa della capolista fino ad allora imbattuta, e l’altra con un’ultima frazione superlativa. Nel weekend le nostre due rappresentanti giocheranno in casa, ma le sfide sono nuovamente impegnative e se arrivasse un altro 2-0 sarebbe davvero tantissima roba!!!

La CA Carispezia dopo aver guastato la festa di fine andata alla Scotti Vasco Empoli torna a Montepertico per la seconda gara del suo trittico terribile. Ospiti delle bianconere sono le toscane del RR Retail Galli Valdarno, seconde in classifica a una sola vittoria di distanza da Empoli, miglior attacco di tutto il girone. Le valdarnesi oltre ad aver vinto largamente con le spezzine all’andata hanno fatto un percorso con due soli inciampi, ad Empoli e a Campobasso; nell’ultimo turno mentre le avversarie dirette perdevano, loro battevano in casa Orvieto (Ortolani 17, Iannucci 16). Per coach Corsolini e le sue ragazze un’avversaria dunque difficile (tra l’altro dovrebbe schierare l’ormai ex savonese Skiadopoulou), batterla sarebbe davvero un’altra impresa notevole e rilancerebbe davvero le quotazioni della CA Carispezia. Forza bianconere!

La Cestistica Savonese nel primo turno dell’andata era andata a Civitanova sapendo che quella di coach Matassini era una formazione di buon livello, probabilmente superiore al proprio. Ne era tornata sconfitta, ma con la sensazione che la distanza tra le due non fosse poi straordinaria. Al Palapagnini di fatto le biancoverdi si ritrovano davanti le marchigiane con una nuova consapevolezza, e se arrivasse una vittoria il team di Pollari pareggerebbe la classifica delle avversarie, e se fosse di 11 punti ci sarebbe il sorpasso. La Feba ha infatti 16 punti, frutto di una buona seconda parte di andata, con 5 vittorie sulle ultime 6, inclusa l’ultima a Roma col San Raffaele (Rosier 14, Ceccarelli, Perini e Mataloni 12). Per le savonesi una vittoria significherebbe forse il definitivo cambio di prospettive, si spalancherebbero davvero le porte dell’alta classifica. Sognare costa poco, meno facile sarà far avverare il sogno, ma si parte dallo 0-0 e il pubblico del palazzetto proverà ad aiutare. Forza Cestistica!

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 16
20/01/2018 – 18:30 CARISPEZIA LA SPEZIA-RR RETAIL GALLI BK S.G.V. n.d.; Punti: 18+24=42
20/01/2018 – 18:30 CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO-LA MOLISANA CAMPOBASSO n.d.; Punti: 14+14=28
20/01/2018 – 19:00 SAN RAFFAELE BK ROMA-PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA n.d.; Punti: 10+22=32
20/01/2018 – 19:00 MERCEDE BK ALGHERO-INFINITYBIO FAENZA n.d.; Punti: 2+14=16
20/01/2018 – 16:30 ANDROS BASKET PALERMO-TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO n.d.; Punti: 22+4=26
20/01/2018 – 15:30 SURGICAL CAGLIARI-A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE n.d.; Punti: 4+6=10
21/01/2018 – 18:00 CESTISTICA SAVONESE-INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE n.d.; Punti: 14+16=30

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – NBA-Zena batte la Polysport, bagarre nei playoff. Sabato Audax-Cestistica

Posted by superbasketball su 22 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile ogni tanto una “sorpresa” c’è: ad esempio nel turno appena disputato la Polysport Lavagna ha lasciato i 2 punti all’NBA-Zena, mettendo a rischio la seconda posizione. A questo punto le ultime due giornate potrebbero sconvolgere la classifica, in una lotta a 3 per i posti dal secondo al quarto, con i playoff comunque ovviamente limitati alle attuali prime 4.

In un remake di tante sfide giocate nei campionati nazionali negli anni scorsi, e scusate se rigiro il dito nella piaga, la squadra rosanero di coach Grandi (Giacchè e Dagliano 17) è stata brava a sfruttare la situazione lavagnese (Fortunato 16, Bianchino 9): senza Ronzitti, coach Daneri ha perso anche Principi nella seconda frazione, anche se (come forse voi sapevate ma io non me ne ero reso conto sino a pochi giorni fa) tra le file biancoblù nelle ultime settimane erano arrivate proprio due ex genovesi, Belfiore e Mancini, aggiunte certamente di spessore. L’NBA-Zena è peraltro rimasta sempre avanti, col risultato che faceva un po’ l’elastico ma senza che le lavagnesi riuscissero a rientrare completamente. Difendendo bene e con il tiro pesante (“9/10 da 3, hanno assolutamente meritato“, ha chiosato coach Daneri) le padrone di casa hanno confezionato questa preziosa vittoria, doppiamente utile perché ha permesso anche di ribaltare la differenza canestri. C’è da dire che la Polysport nei prossimi turni avrà prima Alassio e poi Rapallo, un calendario un po’ migliore di quello della NBA, che avrà sì la Sidus in trasferta domenica, ma nell’ultimo turno dovrà vedersela con l’Audax che a sua volta spera di riacciuffare il terzo posto in extremis.

La capolista Cestistica (Tosi 22, Zanetti 21) non ha sofferto granché nella sua terzultima fatica di regular season, superando pur senza brillare particolarmente la Sidus (Zichinolfi 8, Pieri 4). Sarà che non è arrivato il solito centello, sarà che l’ultimo quarto è stato quasi pareggiato: certo per le biancoverdi di coach Pollari l’impegno è risultato relativo. Un po’ più di attenzione servirà sabato a Lerici contro l’Audax, nel big match della penultima giornata! Ah, per inciso ora è proprio matematico il primo posto, se avevate qualche dubbio. La Sidus di coach Rossi ha tutto sommato ottenuto un risultato anche “gentile”: ora deve ospitare il derby genovese con il team del momento.

L’Audax dell’altro coach Rossi (Russo C. e Russo M. 9), Pierluca,  ha ritrovato un po’ di fiducia, e soprattutto i 2 punti, andando ad espugnare il Palacarrino. L’Aurora (Vaccaro 14, Ortica E. 8) ha tenuto botta, soprattutto all’inizio: le ospiti però hanno preso qualche punto di vantaggio qua e là, in una partita a punteggio basso, e hanno alla fine ottenuto il referto rosa. Bene per affrontare la sfida con la Cestistica, gara “impossibile” da provare ad affrontare con determinazione, altrimenti il terzo posto sarà sicuramente off limits se l’NBA vincerà il derby. Le ragazze di Migliazzi andranno invece a Vado a giocarsi con l’Amatori di fatto la quinta posizione: se riuscissero ad espugnare il Geodetico scavalcherebbero infatti le biancorosse. Oltretutto nel turno successivo l’Amatori giocherà il derby con la Cestistica, mentre per le chiavaresi ci sarà Loano a Sanpierdicanne, quindi il sorpasso potrebbe perfezionarsi ulteriormente.

Le vadesi di coach Dagliano (Cambiaso 15, Poggio 12) hanno disinnescato la trasferta di Loano con una buona prestazione, decidendo la partita nella terza frazione e resistendo ai tentativi di recupero delle ragazze di coach Iannuzzi (Lanari 24, Casto 17) nell’ultimo tempino. L’analisi di cui sopra vale ovviamente anche per l’Amatori, alla quale serve ora battere l’Aurora per restare quinta a fine stagione, e si tratta di una posizione lusinghiera rispetto alle aspettative iniziali, specialmente per l’età media delle pappagalline, per poi finire senza patemi nel derby con la Cestistica. Loano invece è settimo e non può né progredire (ha 6 punti di distacco) né peggiorare (le inseguitrici sono a 4 punti ma con lo svantaggio negli scontri diretti, e oltretutto devono giocare tra loro). Il prossimo turno con Rapallo però può essere occasione per la sesta W stagionale.

Un’occasione simile l’ha avuta, e sfruttata, la Pallacanestro Alassio, che ha battuto al Palaravizza lo Junior di coach Orio. Non ci sono dettagli, ma lo scarto di un trentello scarso fa pensare ad una gara con relativamente poca storia. Per le ragazze di coach Ciravegna l’obbiettivo di classifica rimanente può essere quello di sopravanzare la Sidus Genova con la quale condivide quota 6: nel turno prossimo le alassine andranno però a Lavagna, sperando che l’NBA non lasci spazio a Sidus, poi nell’ultima giornata ad Alassio ci sarà proprio la sfida tra le gialloblù e le genovesi di coach Marco Rossi. Le ruentine invece, ancora a 0 punti, possono forse sperare soltanto di trovare sabato prossimo in trasferta un Loano svagato, perché l’ultima giornata in casa con la Polysport sembra piuttosto “chiusa” in merito ad un possibile successo.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – La Cestistica vince in volata a Lavagna, primo posto ipotecato. NBA-Zena ospiterà la Polysport

Posted by superbasketball su 14 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile era il turno tanto atteso del big match di ritorno tra Polysport Lavagna e Cestistica Savonese: ebbene, la partita non ha deluso le attese.

Al Cotonificio sono partite meglio le biancoverdi (Moretti 12, Zanetti e Skiadopolou 11), anche perché coach Daneri ha dovuto subito fare a meno di Ronzitti (vedi sotto). Largo il vantaggio per le ragazze di Pollari al 10′, poi ridotto nella seconda frazione, anche perché a causa dei falli Tosi e Moretti sono state limitate nell’utilizzo. L’andamento si è stabilizzato nel terzo quarto, mentre nell’ultimo tempino le biancoblù (Principi 22, Fortunato 14) hanno dato il massimo, tornando sotto e sorpassando, per poi giocarsi la vittoria punto a punto: ma alla sirena il vantaggio è stato per le savonesi. Una partita comunque vibrante, segno che tra le due formazioni c’è equilibrio. Però col 2-0 sulle rivali le biancoverdi hanno messo decisamente un’ipoteca sulla prima posizione, ora davvero difficile da perdere. Poi, certo ci saranno i playoff, ma intanto resta difficile pensare che, ad esempio, la Cestistica possa lasciare punti alla Sidus che arriva domenica al PalaPagnini. Per la parte lavagnese, i cui commenti raramente si vedono sul web (quelli savonesi li trovate nel link sopra dal sito Cestistica), ho chiesto un commento a coach Nicola Daneri, che gentilmente si è prestato.

SBB: Ciao coach, riesci a darmi qualche tua impressione sulla partita di sabato scorso?

ND: Ciao! Penso innanzitutto che sia stata sul piano estetico una partita piacevole tra due squadre che hanno provato in ogni modo a prendere i due punti. Savona ha iniziato come spesso le accade la partita con un grande ritmo, basta vedere i 30 punti del primo quarto. Noi siamo riusciti però a tenere botta e a rimanere agganciati alla partita. Infatti poi nell’ultimo quarto ritrovando un po’ di qualità offensiva abbiamo fatto un buon parziale che ci ha permesso anche di mettere il naso avanti. Non siamo riusciti però a chiudere la partita nonostante qualche situazione propizia. Abbiamo subìto il sorpasso a 30″ dalla sirena, poi abbiamo avuto ancora due buone occasioni per segnare, ma non andate a buon fine. Penso che a parte il primo quarto sia stata una partita equilibrata, decisa nel finale dagli episodi, brave loro che sono riuscite a essere più lucide nel momento decisivo. Io sono soddisfatto della nostra partita, perchè non era facile restare attaccati dopo un avvio così forte di Savona. Loro sono davvero una squadra super che riesce ad avere picchi di intensitá notevoli. Complimenti per la vittoria, noi proveremo a fare il possibile per arrivare a rivederle in finale, anche se la strada sarà molto ardua. Un grandissimo in bocca al lupo a Ale Ronzitti, che ha rimediato una distorsione al ginocchio dopo 20″ di partita, speriamo di cuore che non sia niente di troppo grave e di riaverla presto con noi.

Mi associo all’in bocca al lupo per Ronzitti! Coach Daneri deve ora preparare la sfida, ancora un big match di giornata, a Genova con l’NBA-Zena, che non può essere certo sottovalutata.

Le genovesi (Dagliano 18, Paleari 10) restano infatti al terzo posto, essendo andate a vincere a Rapallo con lo Junior di coach Orio (Celano 15, Devoto 10). Grandi ha sfruttato la gara di via Don Minzoni per coinvolgere le under e far loro fare più esperienza a questo livello, ottenendo una buona prestazione complessiva e l’undicesimo referto rosa stagionale. Ben altro match sarà quello di sabato al Paladonbosco con la Polysport, che, si fa notare sul sito rosanero, sarà un’autentica “festa dell’ex”, con ben 8 giocatrici che hanno giocato in entrambe le squadre. Pronostico pro-Lavagna, ma certamente le genovesi proveranno a metterla in difficoltà, migliorando quanto già fatto all’andata. Per lo Junior, ancora a 0 punti, domenica c’è la trasferta sul campo dell’Alassio, che almeno in base alla classifica è l’avversaria più alla portata per le ruentine.

Dopo il ko di Loano all’Audax San Terenzo si chiedeva una reazione in una gara difficile come quella casalinga con l’insidiosa Amatori Savona. Le spezzine (Pescetto 17, Russo 16) l’hanno girata a proprio favore nella seconda parte, in particolare nella  terza frazione, dopo aver sofferto le pappagalline di coach Dagliano (Poggio 7, Cambiaso e Franchello 6), che nella prima metà di gara erano riuscite a sopperire alla differenza fisica e di esperienza con l’aggressività e il gioco in contropiede/transizione. La vittoria delle ragazze di Rossi garantisce loro abbastanza dal punto di vista della conservazione della qualificazione playoff, avendo 4 punti di vantaggio sulle quinte (e il vantaggio negli scontri diretti, 1-1 ma +7, sulle vadesi), con 3 turni da giocare, di cui il primo, a Chiavari, potrebbe già essere per la certezza aritmetica. Le biancorosse invece si faranno ospitare dal Loano, uno dei team più “caldi” del momento.

Le loanesi di coach Iannuzzi (Casto 17, Zappatore V. e Lanari 14) hanno infatti prolungato il loro buon momento (6 punti nelle ultime 4 “allacciate di scarpe”, mamma mia che frasi fatte che tiro fuori stasera) andando a travolgere a domicilio l’Alassio nel derby. Ampio lo scarto, come è ampio il divario tra le due formazioni in classifica, con Loano staccato da quinta e sesta, ma praticamente certo del settimo (platonico, certo, perché non dà adito a nessun proseguimento di campionato) posto. Altro derby del savonese, domenica, con Amatori. Per coach Ciravegna c’è un’altra partita casalinga, con Rapallo, che deve servire a blindare la situazione, mentre una sconfitta, oltre a dare la prima gioia stagionale alle ruentine, permetterebbe a queste ultime di sperare addirittura in un riaggancio.

Ho lasciato per ultimo l’incontro del Palallende tra Sidus e Aurora, che a dire il vero dopo quello di Lavagna è stato il più equilibrato del lotto. L’ha spuntata il team chiavarese (Ortica E. 17, Bonini 9), che negli ultimi minuti ha trovato i punti decisivi dopo essere stato davanti per gran parte del tempo ma essere stato poi recuperato e sorpassato nell’ultima frazione dalle ragazze di Rossi (De Ferrari e Rossi 8), infine beffate. Bene per coach Migliazzi, che può continuare ad alimentare la lotta per il quinto posto, che sarà una “medaglia di legno” ma comunque può essere già un buon risultato per un gruppo comunque giovane: domenica però al Palacarrino arriva una difficilissima Audax. Discorso che vale ovviamente anche per quello genovese, il cui obbiettivo però ormai è quello di conservare se possibile l’ottava piazza, già meglio dell’ultima della stagione scorsa in fondo: domenica però di punti credo che le genovesi non ne possano fare tanti, figuriamoci quelli in classifica, vista la trasferta a Savona.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Pro Recco in testa da sola: Valpetronio sconfitta, Diego Bologna supera Busalla

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaGiornata importante anche questa volta in D regionale: è avvenuto che grazie alle sconfitte contemporanee delle altre prime, la Pro Recco si ritrova da sola in testa!

E così, dopo un torneo quasi tutto giocato in trasferta, i recchelini hanno conquistato addirittura la vetta in solitaria. In via Vastato i ragazzi di Bertini hanno sconfitto un cliente difficile come la squadra cogornese del Villaggio Sport. Destino vuole che la Pro Recco appena arrivata in vetta debba ora riposare:la settimana dopo avrà uno scontro diretto con Busalla che si preannuncia molto importante. Quanto ai ragazzi di Annigoni, sabato dovranno ospitare l’Auxilium che li precede per una sola vittoria, e che all’andata si era imposta per soli 2 punti: sarebbe una ghiotta occasione di aggancio e sorpasso.

E’ incappata nella seconda sconfitta consecutiva la Pallacanestro Busalla: fatale la trasferta di La Spezia, dove la Diego Bologna di coach Grassi (Menoni 22, Ceragioli 13), vera rivelazione del torneo, ha compiuto l’impresa di battere i busallesi (Carrara 21, Di Benedetto 12) e di strappare loro anche la differenza canestri, agganciandoli e quindi superandoli nell’avulsa a quota 20 per salire al secondo posto. Niente male per una matricola: il prossimo turno prevede la sfida di Pegli contro un’altra della squadre che quest’anno sta facendo molto bene. I ragazzi di Tarantino devono reagire: arriva Cogoleto, sulla carta alla portata anche di un team un po’ appannato, ma nel turno successivo c’è da andare a Recco.

Ha perso anche la Valpetronio, che ha trovato solo il referto giallo nella trasferta di Genova, nella tana dell’Auxilium. Prova d’orgoglio dei genovesi di coach Barbieri, che non basta a ribaltare la differenza canestri dell’andata (ma difficilmente servirà, a guardare la classifica attuale), ma che permette loro di consolidare la posizione nei playoff, che stava diventando un po’ a rischio. Stop pesante per i ragazzi di Benvenuto, che sprecano la possibilità favorevole, anche se nel prossimo turno sulla carta dovrebbero ripartire, ospitando l’Albenga. L’Auxilium andrà invece a Chiavari col Villaggio, dove deve difendere il +2 dell’andata, altrimenti verrà scavalcata dai villaggini.

Dietro a queste prime quattro resta da sola l’Imperia di coach Damonte (Berra 17, Borgna 14), che al Palamarco di Albenga si è imposta sugli ingauni di coach Accinelli (Angeluzzi 17, Giromini 13). I biancoblù hanno imposto subito un parziale pesante ai padroni di casa, per poterlo poi gestire durante il resto della gara. Domenica alla palestra Maggi è in programma il derby col BVC Sanremo, partita certamente sentita. Quanto all’Albenga, come detto è attesa a Casarza contro una delle prime, pronostico sfavorevole alquanto.

Non è riuscito invece a confermare le ultime uscite positive il Pegli (Brichetto M. 19, Mozzone 14), che a Vado è incappato in una sconfitta per mano dell’Amatori (Cacace 19, De Marzi 13). I biancorossi hanno vinto soprattutto nelle frazioni pari, e nell’ultimo quarto il ritorno degli arancioblù di coach Di Chiara non è stato sufficiente a risalire dal -14. Ottimo risultato per l’APS di coach Dagliano (Cacace ormai stabilmente sul campo), che vincendo la seconda di fila (prima volta in stagione) ha lasciato alle spalle sia la zona rischiosa, sia il Cogoleto, ed ha agganciato il Villaggio entrando nella lotta per i playoff: nel prossimo turno dovranno provare a confermarsi a Sestri. I pegliesi devono ritrovare la verve migliore perché in via Cialli arriva la Diego Bologna.

Il Pegli è stato quindi riagganciato dalla Pallacanestro Sestri (Colangelo 15, Zenobio 14), che ha vinto a Sanremo (Bonino 22, Tacconi 22), anche se in modo abbastanza rocambolesco, visto che il BVC era avanti, e palla in mano, ancora nell’ultimo minuto di gara. Un po’ sfortunato stavolta il team di coach Bonino, che può sperare però di rifarsi nel derby di Imperia; bene per coach Mariotti, perché la sua squadra tiene il passo playoff e può migliorare ancora se riuscirà a stoppare l’Amatori al Figoi.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia sconfitta anche a Vigarano, le ombre si allungano

Posted by superbasketball su 5 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoLa Carispezia torna purtroppo sconfitta anche dalla fondamentale trasferta di Vigarano, e resta sull’ultimo gradino della classifica, purtroppo con sempre meno chances di cambiare la propria situazione.

Rispetto a ben più pesanti débacle delle settimane scorse, certamente oggi si può dire che le bianconere (De Pretto 17, Březinová 13) non sono uscite anzitempo dalla partita, però è mancato quel qualcosa che serviva nei momenti cruciali. Superato un blackout elettrico dell’impianto (e, pare, dell’intera cittadina ferrarese), le spezzine erano inizialmente avanti, ma quei pochi minuti e punti di vantaggio sono stati momento unico. Vigarano ha recuperato e provato poi più volte, nei primi 2 quarti, a fare il buco. Nella seconda frazione il gap è salito anche oltre la doppia cifra, poi una reazione, legata soprattutto al tiro pesante delle ragazze di Barbiero, ha permesso di chiudere la prima parte di gara su un 38-37 per le estensi che poteva ancora far molto sperare. La speranza però si affievoliva subito in inizio di terza frazione, con le padrone di casa a riprendere la marcia e le spezzine in difficoltà soprattutto nell’attaccare la difesa schierata: diverse le azioni con Striulli a palleggiare per molti secondi in attesa che si realizzassero le situazioni che servivano negli schemi. Di nuovo Vigarano tentava di scappare, di nuovo la Carispezia riusciva a a ricucire, ma stavolta la frazione si chiudeva sul -4. Serviva una partenza a razzo nell’ultimo tempino, per richiudere il buco e mettere pressione alle avversarie, anche loro sinora a secco in casa, e invece qui le bianconere andavano fuorigiri, imbarcando e concedendo il massimo vantaggio interno del +14. Pochi i sussulti, quasi mai è sembrato che si potesse ribaltare la situazione. Negli ultimi minuti qualcosa è stato rosicchiato, ma il -8 finale ci sta tutto, e punisce le speranze di salvezza delle liguri.

Eppure Vigarano è squadra abbastanza alla portata: addirittura, con l’eccezione dei liberi la cui differenza in realtà giustifica tutto il gap finale, le estensi hanno tirato peggio delle spezzine sia da 2 sia da 3, gestendo però più possessi, generati da un miglior bilancio nei rimbalzi e nelle perse/recuperate. Littles (peraltro in alcune situazioni micidiale nel chiudere con successo tiri apparentemente forzati) è stata un po’ limitata da una ferita sanguinante che l’ha costretta più volte fuori, e Reggiani dai falli precoci; eppure, le ferraresi hanno continuato a macinare punti, mandando 5 ragazze in doppia cifra, con la decisiva lituana a conquistare rimbalzi e falli con conseguenti punti dalla lunetta. Molto bene Sara Crudo, 13 punti e tanta iniziativa in attacco, brava! Da parte spezzina, neanche la riduzione all’osso delle rotazioni, con solo 8 ragazze utilizzate, ha sortito effetto: discrete le tre straniere, con Březinová e Premasunac in doppia cifra, insieme a Striulli, bene pur con qualche forzatura soprattutto nella ricerca di qualche passaggio impossibile; qualcosa anche da Bocchetti, non un fattore Nori vista questa volta quasi solo in difesa, sfortunata Bacchini che ha avuto un piccolo infortunio, e che in finale di secondo quarto ha visto la tripla del possibile sorpasso a metà gara respinta dal ferro sulla sirena, altrimenti chissà.

Vittoria meritata di Vigarano, o forse dovremmo dire soprattutto sconfitta meritata per le spezzine. Meritata per una seconda parte oggettivamente non all’altezza. Amen, però come si era detto prima della partita, questa conta tanto, speriamo non troppo. Certamente contro Broni un altro ko potrebbe diventare esiziale. E’ vero che Battipaglia ha perso e che si potrà poi giocarsi il tutto per tutto proprio con le salernitane, ma bisognerà farlo in trasferta e probabilmente in una situazione molto difficile. E soprattutto, senza un’iniezione di fiducia, questa squadra rischia davvero. Forza, su!

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia a Vigarano, si deve andare per vincere

Posted by superbasketball su 4 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoNiente prigionieri: a Vigarano, terra estense che per pochi chilometri non mi ha dato i natali (e chi se ne… 😉 vi prevengo), le bianconere di coach Barbiero affronteranno domani quella che può, e aggiungo deve, essere una specie di spartiacque della stagione. Poteva esserlo Torino (chi può veramente dire come sarebbe andata se si fosse vinta quella partita quasi già in mano?), poteva esserlo Broni che sembrava aver indicato un futuro più roseo (e meno giallo!), deve esserlo a questo punto la sfida del Palavigarano. Una sfida da giocare col classico coltello tra i denti.

promo-vig-spLe avversarie di domenica sono infatti tra le poche squadre ancora a tiro delle spezzine. 6 i punti conquistati in campionato dalle ragazze estensi: i primi 2 proprio a La Spezia a fine ottobre, poi un paio di settimane dopo a Battipaglia e gli ultimi il 4 dicembre a Torino (dice nulla?). Di lì in poi solo sconfitte; l’ultima la settimana scorsa a Schio (Aleksandravicius 19, Orrange 10): per carità, non è una stranezza neanche per l’entità, un quarantello di divario. C’è da dire che molti referti gialli sono però arrivati per pochi punti, cosa che per le spezzine è stato raro: lo dimostra il fatto che la differenza canestri delle ferraresi è negativa, ma è -148, persino meglio di quella di Broni che ha 8 punti, contro il -293 delle spezzine, il che vuol dire uno scarto medio di 14.6 punti nelle sconfitte, contro il 21.6 della Carispezia.

La Carispezia deve andare a giocare la partita come se non ci fosse un domani, che ci sarà peraltro, perché anche vincendo domenica la salvezza sarebbe ancora tutta da conquistare, a cominciare dalla gara successiva con Broni. Perdendo… si resta a 2 e una delle penultime va a 8. La formula dice che oltre i 6 punti di differenza tra penultima e ultima, il playout non si disputa e c’è la retrocessione diretta. Il resto del girone sarebbe già tutto da giocare sul filo del rasoio…niente di definitivo per carità, ma certamente ancora più pericoloso di quanto non sia già adesso.

Naturalmente ci sarà la diretta, stavolta addirittura su Sportitalia (60 del digitale terrestre, 225 di Sky). No excuses!

Forza ragazze! Domani serve TUTTO: carattere, energia, voglia, intelligenza, agonismo, concentrazione, cuore, resistenza, sagacia, e, perché no, anche fortuna magari. Tutto. Quindi…uscitelo! 😉

Partite in programma:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: