SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 17’

C Silver – Vado-CUS e Spezia-Tigullio per i primi posti, Ospedaletti a Sarzana, Ardita-Pegli per la salvezza diretta

Posted by superbasketball su 15 febbraio 2018

La C Silver è al penultimo atto della fase di qualificazione: ancora 80 minuti di gioco più eventuali overtime, che devono decidere da un lato la composizione dei due gironi che qualificheranno alle semifinali playoff, e dall’altro chi giocherà con il Follo nel playout salvezza, e qui già sappiamo che i follesi avranno anche lo svantaggio del campo. In queste due giornate ci sono da assegnare definitivamente quasi tutte le posizioni: nessuna squadra ha già il destino segnato a parte il Follo, anche se CUS e Spezia possono solo scambiarsi la posizione, Vado, Tigullio e Ospedaletti giocano per i posti tra il terzo e il quinto, e le restanti squadre si devono dividere i restanti 3 posti, ma le posizioni sono ancora da decidere. Forse dopo la penultima ci sarà qualche altro verdetto.

Il big match della giornata per somma di punti è quello del Geodetico di Vado, dove il CUS di Pansolin e Taverna, sempre senza Nicola Vallefuoco, arriva a far visita ai biancorossi di coach Costa, terzi in classifica ma con un finale difficile complicato dall’assenza di senior disponibili dopo l’infortunio anche di Ottone. I vadesi hanno ormai una età media inferiore ai 18 anni, e proveranno a supplire con l’energia e la determinazione al gap di peso ed esperienza dalla squadra campione in carica. I genovesi con una vittoria sarebbero certi del primo posto di questa prima fase, potendo anche perdere la successiva senza essere superati dalla Tarros; parimenti i vadesi vincendo potrebbero andare la settimana successiva a Santa con il terzo posto già assicurato, o alle brutte se i sammargheritesi vincessero domenica a Spezia potendo difendere il +19 dell’andata per restare comunque terzi. Però attenzione, se Ospedaletti arrivasse a quota 22 a sua volta, e ci fosse la parità a 3, sarebbero terzi gli orange (hanno 3 vittorie nell’avulsa, Vado e Tigullio 1 a testa e al massimo una delle due ne avrà 2 alla fine). Palla a due alle 18.15, e spero di potervi dare la diretta dal pallone sulla pagina Facebook di SUPERBAsketball, e la differita poi su YouTube.

Non è da meno la gara del Palasprint, in cui la Tarros Spezia affronta appunto il Tigullio, seconda contro attuale quarta. Coach Padovan per agguantare la prima posizione non ha altre opzioni che vincere entrambe le rimanenti gare, sperando che il CUS non vinca più: il 24 giocherà a Lerici col Follo e quella sembra abbastanza chiaramente da 2 fisso, quindi l’ostacolo è rappresentato proprio dal team di Annigoni e Pieranti. Sulla carta i bianconeri sono certamente favoriti, ma dopo la giornataccia di Chiavari i sammargheritesi, che nel turno scorso hanno battuto proprio l’Aurora, potrebbero anche dare del filo da torcere ai più altolocati padroni di casa. Chiaramente ai biancorossi 2 punti insperati a Spezia farebbero davvero la differenza nella lotta per il terzo posto, perché nel caso di una sconfitta del Vado col CUS basterebbe poi battere i vadesi sul parquet tigullino per prendersi la terza posizione, Ospedaletti in questo caso non riuscirebbe a raggiungere i biancorossi a quota 24 (e in ogni caso il Tigullio ha il vantaggio negli scontri diretti con gli ospedalettesi). Palla a due domenica alle ore 18, in quasi contemporanea con la gara di Vado.

L’altra contendente per i “posti alti”, l’Ospedaletti di Lupi, ha un impegno sulla carta meno pesante rispetto al Vado e al Tigullio che giocano contro le prime due, anche se il Sarzana di questi tempi appare sensibilmente migliorato rispetto a quello che aveva collezionato ben 7 referti gialli in fila. I ragazzi di Giannetti e Bencaster sono praticamente a posto dopo la vittoria di Pegli: questo potrebbe magari renderli meno “affamati”, ma sul campo di casa e con il nuovo acquisto Carnesi più inserito dopo un’altra settimana di allenamenti i biancoverdi rappresentano senz’altro un test importante. Gli orange d’altro canto hanno subito sì la sconfitta in casa dal CUS, ma lottando sino agli ultimi possessi, per cui è difficile non riconoscere loro un certo favore nel pronostico. E nell’ipotesi che entrambe le due davanti perdessero, non improbabile, Ospedaletti aggancerebbe Tigullio e potrebbe sperare nell’arrivo a 3 a quota 22 che spiegavo più sopra, o comunque di essere quarto se Tigullio non battesse Vado. Palla due domenica, anche in questo caso alle 18.

L’unica gara che si disputerà sabato è anch’essa molto importante: alle 18 al Palamajorana verrà alzata la palla a due tra l’Ardita Juventus e il Pegli. Il derby deciderà se l’Ardita potrà ancora sperare di salvarsi direttamente, o se sarà il Pegli, con attualmente 2 punti di vantaggio in classifica e il +9 dell’andata, a uscire imbattuto dal campo dei nerviesi, condannandoli a disputare il playout con il Follo. Coach Chiesa deve puntare al colpaccio, ovvero vincere con 10 punti di scarto (e in caso di parità solo con i pegliesi alla fine del girone sono sufficienti anche 9, probabilmente, perché i suoi ragazzi hanno un miglior quoziente punti complessivo nel girone. A coach Piastra potrebbe anche bastare tener duro e non perdere la differenza canestri, ma forse anche nel caso peggiore gli arancioblu potrebbero ancora cavarsela, perché nel turno successivo possono poi giocare ancora in casa contro l’Aurora, salva, mentre l’Ardita deve andare ad Ospedaletti, con gli orange probabilmente in corsa per una posizione di prestigio. Si gioca alle 18, speriamo in una partita combattuta, e da parte mia spero di poter raccontarvi anche questa in diretta audio (ma poi vedrete anche il video). Doppia razione di basket “radiotelecronacato”! Non vi abituate troppo bene però!

La partita con meno pathos, non me ne vogliano i protagonisti, sarà quella di Chiavari, dove domenica alle 18 si incrociano l’Aurora di coach Marenco, salva e quindi già alla seconda fase, e il Follo di coach Cristelli, ormai ufficialmente ultimo e col posto più scomodo nel playout, quello che darà loro la possibilità di giocare in casa solo in gara2. I gialloblu vengono dalla sconfitta di Santa Margherita, un anticlimax dopo la gran vittoria sulla Tarros, e tornano davanti ai propri sostenitori con la voglia di far bene e approfittare magari della contendente sulla carta sfavorita per prendersi 2 punti che con la giusta combinazione di risultati, in particolare la sconfitta di Sarzana e Pegli, consentirebbero loro di essere già sicuri del sesto posto. Per i follesi la gara del Palacarrino potrebbe invece essere l’ultima chance sensata di cercare il referto rosa (non credo sia immaginabile battere Spezia nell’ultima giornata) prima del playout, per non arrivare alle partite decisive con quello 0 nella tabella vittorie (sul campo).

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 17

18/02/2018 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-BASKET FOLLO AD n.d.; Punti: 12+2=14
18/02/2018 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 20+30=50
18/02/2018 – 18:00 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 12+18=30
18/02/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 28+20=48
17/02/2018 – 18:00 ASD ARDITA JUVENTUS-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 8+10=18

.

Annunci

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Corrono le prime 4, torna al rosa anche Loano. Domenica Cogoleto-Villaggio

Posted by superbasketball su 13 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale ha una capolista in fuga, e altre 3 inseguitrici sgranate che però hanno un grande vantaggio sulla quinta. Dietro tante squadre in 4 punti. In arrivo vari scontri diretti a partire dal prossimo turno che definiranno meglio la classifica.

Il My Basket (Macrì 23, Innocenti Mi. 16) sabato al PalaCrocera ha fatto suo il derby con l’Auxilium di coach Pezzi (Grossi 23, Castello 15), salendo per un giorno addirittura a +6 sull’inseguitrice più vicina, Recco, e 8 su Cogoleto (e Villaggio), che giocavano la domenica: poi il vantaggio si è ridotto nuovamente a 4 punti (ma con una giornata di riposo ancora da scontare, che invece Recco e Cogoleto hanno già passato). Non c’è dubbio però che il team di Brovia sia stato sinora il più continuo, imbattuto in casa e sconfitto solo dai recchelini in trasferta, e in serie positiva da 8 giornate. A Busalla il pronostico è di fatto abbastanza chiaramente per la capolista, che sabato potrebbe nuovamente fare l’elastico visto che anche stavolta le avversarie giocheranno il giorno dopo. L’Auxilium, che non non è uscita travolta dal campo di via Eridania, torna in via Cagliari per disputare uno degli scontri diretti del turno, con Valpetronio che è alla pari con 10 punti, con in palio due punti molto preziosi per allontanarsi dal penultimo posto e risalire un po’ la china.

Trasferta vittoriosa per la Pro Recco (Ermirio 27, Bottino 13), che strappa i 2 punti al PalaFigoi contro la Pallacanestro Sestri (Zito 16, Garaventa N. 12), resistendo al ritorno dei padroni di casa. Per coach Pizzonia quarto referto rosa consecutivo, passo del My Basket mantenuto in vista dello scontro diretto tra due settimane, e vantaggio mantenuto nei confronti delle squadre che seguono. Per i gialloblu il prossimo turno porterà in via Vastato un indigesto Loano. I sestresi di coach Mariotti restano a quota 14, staccati dalle prime 4, ma nel posto che almeno nel primo turno playoff garantisce il vantaggio del campo. Questo weekend Sestri deve riposare, ma il Loano che segue ha lo svantaggio dello scontro diretto e quindi non lo sorpasserà; il prossimo impegno per i genovesi sarà poi a Sanremo sabato 24.

Torna al rosa il Cogoleto: dopo la sconfitta casalinga col My Basket il team di Dellarovere (Mastrosimini 17, Bruzzone 15) si è infatti imposto con autorevole distacco a Casarza contro la Valpetronio (Cervini 12, Callea 9). Una vittoria che mantiene il Cogoleto in scia alla Pro Recco, e ricordo che l’ultima giornata vedrà proprio lo scontro diretto al Paladamonte tra queste due squadre; nel frattempo però gli Sgrunters devono vedersela domenica, sempre sul proprio campo, contro il Villaggio che li insegue ad una sola vittoria, potendo però anche solo difendere il +10 ottenuto all’andata. I ragazzi di Podestà, settimi a quota 10, tornano invece on the road per affrontare l’Auxilium nel già menzionato scontro diretto di via Cagliari.

Anche la quarta in classifica Villaggio (Toschi 20, Gotelli 19) è andata a punti nella scorsa giornata, e l’ha fatto prolungando il momento no della Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo P. 17, Bertola 8), che era arrivata a 10 punti il 26 novembre e da allora ha collezionato sette referti gialli più un turno di riposo. I villaggini di coach Terribile hanno ora l’occasione, ma in trasferta, di riagganciare proprio il Cogoleto, ma serve l’impresa di batterlo al Paladamonte nel big match della giornata in arrivo. Per coach De Santis in arrivo a sua volta una trasferta, bella lunga, a Sanremo, contro un BVC in cerca di punti pesanti per la salvezza.

Il Loano Garassini (Giulini 24, Berra 15) è tornato al successo contro la Pallacanestro Busalla (Negrini e Arcolao 14). Dopo una prima parte di gara a corrente alternata, chiusa sotto di 1, con una seconda metà difensivamente molto buona i ragazzi di Ciccione si sono issati al sesto posto in solitaria. Ora c’è la difficile trasferta di Recco contro la seconda in classifica, dove una buona prova darebbe evidenza della maturità conseguita. Contestualmente invece il team di Tarantino oltre alla sconfitta ha dovuto registrare diversi infortuni, una brutta tegola in un momento che sembrava positivo dopo la vittoria casalinga del turno scorso: la classifica resta ancora sulla carta rischiosa, e arriva la capolista.

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 17

17/02/2018 – 20:30 PALL. BUSALLA S.A.R.-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO n.d.; Punti: 8+28=36
18/02/2018 – 18:30 PRO RECCO BASKET ASD-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 24+12=36
18/02/2018 – 18:30 ASD CFFS COGOLETO BASKET-ASD VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 22+20=42
18/02/2018 – 18:30 ASD PGS AUXILIUM-ASD VALPETRONIO BASKET n.d.; Punti: 10+10=20
17/02/2018 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS n.d.; Punti: 2+10=12

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – Doppia sconfitta esterna per le liguri a Bologna ed Empoli

Posted by superbasketball su 28 gennaio 2018

Il girone di ritorno per ora ricalca abbastanza il girone di andata: anche qualche mese fa le due liguri erano partite con i referti gialli, e il calendario si era dimostrato piuttosto impervio nelle prime giornate. Come dicevo la settimana scorsa, ci eravamo abituati ai 2-0 a favore e ora subirne due consecutivi contro ci fa magari storcere il naso. C’è da dire però che le sconfitte di sabato sono arrivate entrambe nelle condizioni peggiori, ovvero in trasferta contro squadre che precedono in graduatoria, e in questo senso non devono preoccupare. Certamente sarebbe bello riprendere col passo giusto al più presto.

La CA Carispezia (Da Silva 26, Linguaglossa 9) a Bologna è arrivata senza Cadoni e con varie ragazze acciaccate, compresa Da Silva che poi malgrado tutto ha fatto una gran parte del bottino offensivo, e ha finito la gara con anche Olajide infortunata per uno scontro di gioco. La vittoria ha arriso dunque alla Matteiplast, che ha fatto la partita, trascinata da una D’Alie superlativa (39 punti e 10 rimbalzi, lei che è playmaker), mantenendosi sempre davanti, e in un paio di occasioni dando l’impressione di poter scappare via, anche sul +16 nella terza frazione, ma in (quasi) tutti i casi le bianconere hanno reagito. L’ultimo quarto ha visto addirittura il rientro delle ragazze di Corsolini sino al -5, due possessi; poi però le troppe palle perse hanno permesso alle biancorosa di riprendere una distanza di sicurezza, e conquistare il referto del colore desiderato. Speriamo l’infortunio di Olajide non sia importante, che Cadoni possa rientrare per l’impegno del weekend prossimo, quando a Montepertico arriverà Faenza: da lì deve ripartire la Carispezia per costruire il suo di girone di ritorno.

Anche la Cestistica Savonese (Zanetti 23, Penz 10) aveva una sfida improba, perché Empoli che la ospitava, oltre ad essere la capolista, voleva farsi perdonare dai tifosi la sconfitta patita due settimane fa sul proprio campo per mano della Carispezia. Sì è visto già nel primo quarto, quando la Scotti ha più che doppiato le biancoverdi andando sul +14. La reazione savonese però permetteva di ricucire sino al -4, per poi chiudere la metà gara sotto di 9, un distacco ancora recuperabile. La svolta nella terza frazione, in cui le toscane allungavano fino al 55-35 di fine tempino, e a quel punto per le ragazze di Pollari c’era solo la possibilità di limare qualcosa e di far esordire anche Irgher. In un’ipotetica tabella di marcia la sconfitta ad Empoli ci stava: così come all’andata, adesso sarà essenziale, dopo la sosta forzata imposta dal turno di riposo in arrivo, ripartire a tutta dalla trasferta di Cagliari, che va condita con i 2 punti.

Situazione invariata in vetta, con Empoli e Valdarno insieme e Palermo e Bologna appaiate 2 punti sotto; Civitanova ha approfittato della sconfitta delle spezzine per salire al quinto posto da sola, mentre la Cestistica è ora decima, ancora a tiro della zona playoff.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Liguri in trasferta contro seconda e quarta

Posted by superbasketball su 26 gennaio 2018

In A2 femminile la diciassettesima giornata per la Liguria è davvero impegnativa, e nel giochino di prevedere le vittorie e le sconfitte, stavolta è piuttosto difficile pronosticare qualcosa di favorevole per le nostre! Entrambe in trasferta, contro due delle prime della classe.

La CA Carispezia completa il suo trittico terribile: dopo l’incredibile vittoria di Empoli e il “ritorno sulla Terra” della sconfitta casalinga con Valdarno, ecco la trasferta di Bologna, contro la Progresso che oggi è quarta perché Palermo l’ha battuta e appaiata, ma è stata sempre nelle prime 3 per tutta l’andata. Il match disputato a Montepertico si era concluso con uno scarto di 9 punti a favore delle bolognesi, dopo che le spezzine erano riuscite nel terzo quarto ad andare in vantaggio reagendo ad una prima fuga delle ospiti. Da allora come sappiamo la Matteiplast ha perso solo con Empoli, Valdarno e recentemente in casa con Palermo, confermando di essere una potenza del girone. Nell’ultimo turno ha vinto a Roma col San Raffaele (D’Alie 23, Storer 14). Il match tra Progresso e Carispezia di fatto è il clou della giornata, se consideriamo la somma dei punti come nel solito giochino che vi propongo nelle tabelle. Per coach Corsolini, che si aspetta un girone di ritorno in crescita rispetto all’andata, c’è soprattutto da verificare un “rimbalzo” rispetto alla sconfitta interna con la Galli, pur valutata non una prestazione del tutto negativa, perché anche se non arrivasse il risultato a Bologna, dalla prossima settimana bisogna ricominciare a fare punti. Poi, se ci fosse l’occasione questo sabato (ore 16 la palla a 2), va colta! Non sarà facile, perché il bollettino dà per assente Cadoni e per acciaccate Linguaglossa e Da Silva. Forza bianconere!

La Cestistica Savonese a sua volta ha da pagare dazio con le prime della classe: questa settimana deve infatti andare ad Empoli, e la prossima dovrà ospitare a sua volta il Valdarno (e si ritroverà davanti Moretti e Skiadopoulou). E’ chiaro che la trasferta in casa della Scotti di sabato (ore 21, così se volete potete seguire entrambe le liguri almeno col play by play della Lega Basket Femminile) è la peggiore dell’anno, ma avevamo detto così anche due settimane fa per la Carispezia, e invece 😉 . E visto che ci siamo, si tratta del sottoclou della giornata, a 2 lunghezze come somma dei punti da quello di Bologna, a pari con Faenza-Palermo. A parte gli scherzi e le curiosità, il ruolino di marcia delle empolesi è impressionante e facile da riassumere, hanno perso solo con le spezzine (Narviciute 13, Rosellini 12) nell’ultima di andata, poi nel turno scorso sono ripartite…da ferme, riposando, e quindi tornano in campo dopo due settimane dal fattaccio. Certamente saranno cariche a mille perché devono, davanti al pubblico della Lazzeri, cancellare la sconfitta recente. Per coach Pollari e le ragazze in biancoverde c’è da affrontare la gara con fiducia, senza soggezione, e provare, perché chi non prova non riesce. Certo non è la gara su cui si deve contare per scalare la classifica. Forza Cestistica!

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 17
27/01/2018 – 16:00 PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA-CARISPEZIA LA SPEZIA n.d.; Punti: 24+18=42
28/01/2018 – 18:00 INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE-CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO n.d.; Punti: 18+16=34
28/01/2018 – 18:00 A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE-SAN RAFFAELE BK ROMA n.d.; Punti: 8+10=18
27/01/2018 – 15:30 RR RETAIL GALLI BK S.G.V.-MERCEDE BK ALGHERO n.d.; Punti: 26+2=28
27/01/2018 – 15:30 INFINITYBIO FAENZA-ANDROS BASKET PALERMO n.d.; Punti: 16+24=40
27/01/2018 – 18:30 LA MOLISANA CAMPOBASSO-SURGICAL CAGLIARI n.d.; Punti: 14+4=18
27/01/2018 – 21:00 SCOTTI VASCO EMPOLI-CESTISTICA SAVONESE n.d.; Punti: 26+14=40

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Audax sconfitta dalla Cestistica, sicuramente quarta. NBA almeno terza; ultima giornata per definire la griglia playoff

Posted by superbasketball su 1 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile la penultima giornata ha decretato che l’Audax sarà comunque quarta, e quindi dovrà giocare in semifinale con la Cestistica Savonese, che l’ha sconfitta proprio sabato. Per il secondo e terzo posto formalmente i giochi sono ancora aperti, anche se la Polysport dovrebbe fare harakiri con lo Junior per finire dietro all’NBA, e comunque l’NBA deve battere l’Audax. Il weekend del campo definirà queste ultime posizioni, poi sarà tempo di playoff.

Il match di Lerici ha visto imporsi nettamente la supercapolista Cestistica (Zanetti 26, Skiadopolou 17) , che ha più che doppiato le padrone di casa dell’Audax (Canova 12, Russo M. 8). Poca la resistenza offerta dalle ragazze di coach Rossi, già nettamente dietro all’intervallo lungo e controllate dalle biancoverdi di Pollari anche quando le ospiti sono state fatte ruotare per l’intera profondità del roster. Per la Cestistica in questo fine settimana termina la prima fase con il derby di Vado, che non si vede come possa essere un ostacolo verso il percorso netto in regular season. L’Audax invece va a Genova in casa dell’NBA, ma a differenza di quanto si pensava qualche settimana fa, non può andarci per giocarsi la terza posizione: anche in caso di vittoria infatti le santerenzine ormai non possono raggiungere le genovesi.

Il secondo posto finale e la Polysport sembrano separati ormai solo dalla formalità, dopo che le biancoblù hanno fatto bottino con Alassio e mantenuto l’NBA-Zena ad una vittoria di distacco. Le ragazze di Daneri (Fantoni 18, Fortunato 16) hanno in qualche modo riassorbito il colpo di Genova e chiuso il discorso sul colore del referto già nei primi minuti, lasciando pochissime speranze (e pochissimi punti a segno) alle ragazze di coach Ciravegna (Munerol e Ardoino 8). In questo modo le lavagnesi, che nel prossimo turno saranno in trasferta ma a Rapallo con il fanalino di coda Alcione, hanno quasi del tutto chiuso la porta alla possibile rimonta delle ragazze di coach Grandi. Le alassine termineranno il loro campionato, anzi l’interea regular season, visto che giocheranno in posticipo lunedì, in casa con la Sidus, una specie di spareggio per l’ottavo posto.

L’NBA-Zena di coach Grandi (Dagliano 18, Policastro 10) quindi, pur avendo fatto tutto il necessario, ovvero avendo vinto nettamente il derby genovese in casa della Sidus (Saturnino 13, Ferrari 6), incamera certamente il risultato minimo che è la certezza del terzo posto, ma con la sensazione che qualsiasi cosa succederà sabato sera con l’Audax (all’andata le genovesi finirono sconfitte per 6 punti) non basterà ad insidiare il secondo posto della Poly, cosicché la seconda semifinale dovrebbe essere Lavagna-NBA, con le biancoblù in vantaggio per l’eventuale gara3. La Sidus di coach Rossi invece registra un netto miglioramento rispetto alla gara di andata, pur contro una NBA rinforzatasi nel frattempo, che nell’ottica degli obbiettivi della società genovese è già un’ottima notizia. La ciliegina sarebbe portarsi a casa l’ottavo posto difendendolo ad Alassio nello scontro diretto di lunedì.

Fa forse un po’ notizia la vittoria dell’Aurora Chiavari (Ortica P. e Parodi 13) a Vado con l’Amatori (Poggio 18, Franchello 13), che sancendo il 2-0 delle gialloblù in stagione sulle vadesi, significa quasi certamente anche il quinto posto finale per le ragazze di coach Migliazzi. Le ospiti hanno interpretato meglio la gara, subendo il ritorno delle ragazze di Dagliano, un po’ in calando in questa parte di stagione forse per gliimpegni multipli, nella seconda frazione, ma riprendendo poi la corsa in modo più efficace dopo la sosta. Le chiavaresi nell’ultimo turno giocano in casa con Loano, ma l’impegno dell’Amatori con Cestistica fa sì che probabilmente alle gialloblù anche con la sconfitta spetterà il quinto posto.

Loano (Lanari 14, Casto 12) nel frattempo si è piazzato perfettamente a metà strada tra la coppia di cui sopra e quella Sidus-Alassio, ottenendo il sesto referto rosa stagionale ai danni dello Junior di coach Orio (Gaiaschi 8, Barresi 7). Il team di Iannuzzi chiaramente ormai vive di obbiettivi contingenti: il prossimo sarà provare ad imporsi sull’Aurora che all’andata si era imposta per 7 punti. Le ruentine un obbiettivo importante lo avrebbero, cioè togliersi lo 0 dalla colonna delle vittorie; ma dovendo ospitare la Polysport che si gioca il secondo posto, temo che servirebbe una serata davvero strana…

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – NBA-Zena batte la Polysport, bagarre nei playoff. Sabato Audax-Cestistica

Posted by superbasketball su 22 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile ogni tanto una “sorpresa” c’è: ad esempio nel turno appena disputato la Polysport Lavagna ha lasciato i 2 punti all’NBA-Zena, mettendo a rischio la seconda posizione. A questo punto le ultime due giornate potrebbero sconvolgere la classifica, in una lotta a 3 per i posti dal secondo al quarto, con i playoff comunque ovviamente limitati alle attuali prime 4.

In un remake di tante sfide giocate nei campionati nazionali negli anni scorsi, e scusate se rigiro il dito nella piaga, la squadra rosanero di coach Grandi (Giacchè e Dagliano 17) è stata brava a sfruttare la situazione lavagnese (Fortunato 16, Bianchino 9): senza Ronzitti, coach Daneri ha perso anche Principi nella seconda frazione, anche se (come forse voi sapevate ma io non me ne ero reso conto sino a pochi giorni fa) tra le file biancoblù nelle ultime settimane erano arrivate proprio due ex genovesi, Belfiore e Mancini, aggiunte certamente di spessore. L’NBA-Zena è peraltro rimasta sempre avanti, col risultato che faceva un po’ l’elastico ma senza che le lavagnesi riuscissero a rientrare completamente. Difendendo bene e con il tiro pesante (“9/10 da 3, hanno assolutamente meritato“, ha chiosato coach Daneri) le padrone di casa hanno confezionato questa preziosa vittoria, doppiamente utile perché ha permesso anche di ribaltare la differenza canestri. C’è da dire che la Polysport nei prossimi turni avrà prima Alassio e poi Rapallo, un calendario un po’ migliore di quello della NBA, che avrà sì la Sidus in trasferta domenica, ma nell’ultimo turno dovrà vedersela con l’Audax che a sua volta spera di riacciuffare il terzo posto in extremis.

La capolista Cestistica (Tosi 22, Zanetti 21) non ha sofferto granché nella sua terzultima fatica di regular season, superando pur senza brillare particolarmente la Sidus (Zichinolfi 8, Pieri 4). Sarà che non è arrivato il solito centello, sarà che l’ultimo quarto è stato quasi pareggiato: certo per le biancoverdi di coach Pollari l’impegno è risultato relativo. Un po’ più di attenzione servirà sabato a Lerici contro l’Audax, nel big match della penultima giornata! Ah, per inciso ora è proprio matematico il primo posto, se avevate qualche dubbio. La Sidus di coach Rossi ha tutto sommato ottenuto un risultato anche “gentile”: ora deve ospitare il derby genovese con il team del momento.

L’Audax dell’altro coach Rossi (Russo C. e Russo M. 9), Pierluca,  ha ritrovato un po’ di fiducia, e soprattutto i 2 punti, andando ad espugnare il Palacarrino. L’Aurora (Vaccaro 14, Ortica E. 8) ha tenuto botta, soprattutto all’inizio: le ospiti però hanno preso qualche punto di vantaggio qua e là, in una partita a punteggio basso, e hanno alla fine ottenuto il referto rosa. Bene per affrontare la sfida con la Cestistica, gara “impossibile” da provare ad affrontare con determinazione, altrimenti il terzo posto sarà sicuramente off limits se l’NBA vincerà il derby. Le ragazze di Migliazzi andranno invece a Vado a giocarsi con l’Amatori di fatto la quinta posizione: se riuscissero ad espugnare il Geodetico scavalcherebbero infatti le biancorosse. Oltretutto nel turno successivo l’Amatori giocherà il derby con la Cestistica, mentre per le chiavaresi ci sarà Loano a Sanpierdicanne, quindi il sorpasso potrebbe perfezionarsi ulteriormente.

Le vadesi di coach Dagliano (Cambiaso 15, Poggio 12) hanno disinnescato la trasferta di Loano con una buona prestazione, decidendo la partita nella terza frazione e resistendo ai tentativi di recupero delle ragazze di coach Iannuzzi (Lanari 24, Casto 17) nell’ultimo tempino. L’analisi di cui sopra vale ovviamente anche per l’Amatori, alla quale serve ora battere l’Aurora per restare quinta a fine stagione, e si tratta di una posizione lusinghiera rispetto alle aspettative iniziali, specialmente per l’età media delle pappagalline, per poi finire senza patemi nel derby con la Cestistica. Loano invece è settimo e non può né progredire (ha 6 punti di distacco) né peggiorare (le inseguitrici sono a 4 punti ma con lo svantaggio negli scontri diretti, e oltretutto devono giocare tra loro). Il prossimo turno con Rapallo però può essere occasione per la sesta W stagionale.

Un’occasione simile l’ha avuta, e sfruttata, la Pallacanestro Alassio, che ha battuto al Palaravizza lo Junior di coach Orio. Non ci sono dettagli, ma lo scarto di un trentello scarso fa pensare ad una gara con relativamente poca storia. Per le ragazze di coach Ciravegna l’obbiettivo di classifica rimanente può essere quello di sopravanzare la Sidus Genova con la quale condivide quota 6: nel turno prossimo le alassine andranno però a Lavagna, sperando che l’NBA non lasci spazio a Sidus, poi nell’ultima giornata ad Alassio ci sarà proprio la sfida tra le gialloblù e le genovesi di coach Marco Rossi. Le ruentine invece, ancora a 0 punti, possono forse sperare soltanto di trovare sabato prossimo in trasferta un Loano svagato, perché l’ultima giornata in casa con la Polysport sembra piuttosto “chiusa” in merito ad un possibile successo.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Pro Recco riaffiancata da Valpetronio, ancora ko Busalla e Imperia, perde anche Diego Bologna a Pegli. Domenica Recco-Busalla

Posted by superbasketball su 14 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCon la Pro Recco ferma per il riposo, l’unica ad approfittarne davvero è Valpetronio: perdono infatti Busalla, Imperia e Diego Bologna. Perciò in testa alla serie D ci sono di nuovo due capoliste.

Il team di coach Benvenuto (Bernardello 18, Podestà e Tealdi 12) è tornato al referto rosa regolando il fanalino di coda Albenga sul campo di Casarza Ligure. Per la “valle” è stata occasione di far giocare qualche elemento meno utilizzato, ottenendo comunque il risultato utile e ritornando di conseguenza in vetta, davanti anche ai recchelini per gli scontri diretti, ma con una gara disputata in più. Il prossimo incontro per Valpetronio sarà sabato a Sanremo, in casa del BVC. Per gli ingauni di coach Accinelli, sempre fermi a quota 2, domenica invece ci sarà al Palamarco la visita del Villaggio Sport.

Prosegue invece il momento no della Pallacanestro Busalla: è infatti caduta ancora in casa, stavolta per mano del Cogoleto di coach Dellarovere. E’ la terza consecutiva, e stavolta è stata anche condita da un divario ampio 20 punti. Coach Tarantino, come potete leggere nel link al sito, se ne fa una ragione, ma certo la prossima trasferta a Recco, il big match della giornata, diventa molto importante soprattutto per vedere una reazione, anche se in casa busallese la classifica non crea particolari patemi. Cogoleto mette in carnet uno scalpo importante, e 2 punti che rimpolpano le speranze di qualificazione ai playoff che la penalizzazione aveva messo a repentaglio; domenica al Paladamonte arriva Pegli.

Proprio Pegli (Zito 22, Brichetto M. 12) è stato protagonista nella giornata, aggiudicandosi per un solo possesso lo scontro diretto del Palasharkers con la Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo 23, Menoni e De Ferrari 10). Una partita in realtà condotta dai rossoblù spezzini di coach Grassi sino all’ultimo minuto, in cui gli arancioblù di coach Di Chiara hanno recuperato e sorpassato, e gli ospiti non hanno trovato il buzzer beater sull’ultimo tentativo. Pegli aggancia e supera quindi Imperia, mentre l’SBDB rimane appaiata a Busalla. I pegliesi ora andranno a Cogoleto, mentre gli spezzini andranno ancora in trasferta a Vado Ligure.

Anche il derby imperiese ha dato un risultato contro pronostico: alla Maggi infatti è stato il BVC di coach Bonino (Pistola G. e Bonino 22) ad imporsi sull’Imperia (Fossati L. 27, Giulini 15), rimontando dal -13 nell’ultima frazione e vincendo con 2 liberi del 2000 Genovese. Dopo la partita polemiche tra coach Damonte e la società sanremese (e gli arbitri), “sedate” dall’intervento pacificatore del presidente BKI Parodi. Per dire quanto è sentita questa sfida! Ora i sanremesi, che con questi 2 punti hanno lasciato a 6 lunghezze l’Albenga, devono ospitare Valpetronio; gli imperiesi invece, scivolati al sesto posto, andranno in casa del Sestri, che li insegue a due lunghezze.

I sestresi (Zenobio A. 18, Grazzi 16) però sabato hanno subìto una battuta d’arresto casalinga per mano dell’APS (Cacace 28, Mazzucchelli 20): i biancorossi hanno recuperato lo svantaggio della prima parte con una quarta frazione da 32 punti, e conquistato la quinta vittoria nelle ultime sei partite disputate, un ruolino di marcia sicuramente da playoff, e migliore di tutte le altre squadre del girone (si veda la colonna dei punti nelle ultime 5 nella mia tabella di classifica). Ora dovranno ospitare la rivelazione Diego Bologna, mentre Sestri avràa la chance di attaccare la posizione dell’Imperia al PalaFigoi.

Nella gara di Chiavari tra il Villaggio di coach Annigoni e l’Auxilium di coach Barbieri l’hanno spuntata i genovesi, con una prestazione rassicurante, e vantaggi a tratti anche molto ampi. L’Auxilium riaggancia quindi Sestri, ma ora deve riposare, e al rientro dovrà andare a Busalla. Per i villaggini l’obbiettivo playoff sembra allontanarsi, anche se la trasferta ad Albenga potrebbe ridare fiato ai biancorossi.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia rialza la testa e batte ancora Broni! Era ora!

Posted by superbasketball su 13 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoLa Carispezia (Striulli 19, Premasunac 15) stavolta ha messo a segno un sacco di “prime”: la prima vittoria di coach Barbiero, la prima vittoria delle nuove ragazze arrivate tra dicembre e gennaio, la prima al Palasprint, la prima del girone di ritorno. Ma in fondo tutto si riassume nel fatto che le bianconere hanno prodotto una gara finalmente globalmente convincente, magari non perfetta, ma convinta e decisa anche quando le cose non giravano al meglio. E il referto del colore giusto è finalmente arrivato, tra l’altro con la contemporanea sconfitta di Battipaglia che rende la posizione di classifica decisamente meno pesante di prima. E ora, non bisogna sprecare questo momento che può dare carica per il resto della stagione!

La posta in palio era tanta e tutte e due le formazioni erano dunque coscienti che sul parquet del Palasprint bisognava mettere tutta l’energia e l’agonismo possibile. Persino troppa, a mio parere, quella messa dallle pavesi nei contatti difensivi della prima metà di gara, con le bloccate a spingere clamorosamente per forzare i blocchi, senza essere sanzionate. La prima metà di gara, quella più complicata, ha visto prevalere ampiamente le difese, tenendo il punteggio molto basso (12-9 per Spezia il primo quarto, 13-13 il secondo). Soprattutto non funzionava il tiro pesante delle bianconere, e all’intervallo lungo le statistiche dicevano 0/11, ma poi nemmeno tanto quello delle ospiti, dato che la sola Ravelli aveva avuto successo, per un 2/9 di squadra. Malgrado questi problemi, anche dovuti al fatto che la squadra tendeva ad accontentarsi del tiro da fuori senza cercare il gioco interno, che però aveva già dato segnali di essere davvero efficace oggi, le spezzine non riuscivano a prendere davvero vantaggio, e quando ci provavano venivano subito recuperate, dal 21-12 al 23-21 e poi 25-22 di metà gara. Il tiro pesante non poteva però andare peggio, e infatti nella ripresa per fortuna la situazione cambiava. Intanto si giocava cercando di più le soluzioni interne, trovando spesso punti facili, e di conseguenza, con Borni preoccupata di proteggere l’area, gli scarichi trovavano spesso le pavesi collassate verso il pitturato e quindi le soluzioni da fuori iniziavano ad entrare. Alla fine sarà 5/22, con un 5/11 negli ultimi 2 quarti che definerei anche molto buono. Attenzione, tutte queste cose funzionano non perché sia matematico, ma quando si eseguono con determinazione assoluta, altrimenti resta tutto teorico e anche così non segni e perdi palla. Invece oggi si è vista concentrazione e a tratti anche esaltazione, come quando sono entrati alcuni tiri spezzagambe, tipo la tripla del primo +10 di Premasunac e la successiva di Striulli. La Carispezia chiudeva il terzo tempino sul +14 e si cominciava a capire che forse forse oggi l’aria era diversa. Nell’ultimo tempino Broni doveva spingere di più ma il divario restava, il tempo passava, e poi ancora Striulli, oggi a tratti davvero micidiale anche per alcune penetrazioni importanti e coraggiose, trovava la bomba centrale del +15 al 36′, che sanciva di fatto la fine delle speranze ospiti. C’era ancora tempo per allungare, con un’altra tripla della play venexiana, la ciliegina sulla torta! +18 , tanta roba! Bastava anche un +1, ma l’ampiezza serve, eccome. Bravissime, tutte; perdonabile l’incaponimento in particolare nel secondo quarto, a fronte di tutto il resto, in particolare della difesa che ha fruttato tanti errori avversari e tante palle recuperate (19 contro 15 perse): addirittura nella seconda parte si è ribaltato il computo dei rimbalzi!! E bravo anche coach Barbiero a correggerle in corsa quando l’atteggiamento specialmente in attacco era palesemente infruttuoso!

E quindi adesso la classifica, in basso, vede a 8 punti Broni e Vigarano, a 6 Battipaglia e a 4 la Carispezia. Pensate che se fosse andato tutto storto i punti potevano essere stasera 10, 8 e 2. Dunque dalla settimana prossima la caccia continua: è vero, c’è la trasferta di Lucca che sembra proibitiva ma Vigarano e Battipaglia giocano tra loro, e Broni avrà la Reyer. Poi arriverà Napoli, altro osso duro, ma anche le altre avranno partite quasi impossibili. Il 12 marzo a Battipaglia sarà un’altra “sfida all’OK Corral”.

Ma intanto godiamoci quest’immagine di una Spezia sorridente e vincente davanti al proprio pubblico (e ai Vikings!)!!!

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia riceve Broni, prova d’appello

Posted by superbasketball su 11 febbraio 2017

logo_cestistica_nuovoE’ rimasto poco da dire per presentare la partita del Palasprint di domenica. La Carispezia ospita Broni, l’unica squadra battuta nel girone di andata (e in generale sinora), con un solo risultato sensato da ottenere, ovvero una vittoria anche di 1 solo punto. Dopo la sconfitta di Vigarano, questa è una prova d’appello. Dopo resta solo la Cassazione, ma sarebbe meglio non doverci arrivare, eh.

La Carispezia si ritroverà ancora in diretta su Sportitalia (60 del digitale terrestre, 225 di Sky), perché evidentemente la lotta salvezza piace!

promo_sp_bro_mAffronterà un team che in questa stagione ha ottenuto 4 vittorie: dopo avere iniziato bene nelle gare casalinghe contro Napoli e Battipaglia, aveva inanellato una serie di sconfitte (inclusa quella sempre casalinga con la Carispezia, di 9 punti) per poi tornare al referto rosa solo prima di Natale, con Vigarano. Prestigiosa l’ultima vittoria ottenuta, quando a Broni ha piegato Ragusa; poi tre sconfitte, a Battipaglia, in casa con Torino e a Lucca (Madu 10, Ravelli e Soli 8). Le pavesi, che ricorderete senz’altro l’anno scorso fare una stagione perfetta nel girone nord della A2, e vincere la Coppa Italia battendo proprio Carispezia in finale nella Final Four sul proprio campo, non hanno ancora vinto fuori casa. Insomma, se c’è un’occasione da sfruttare, è questa; le altre saranno più difficili. Ok, è possibile battere Napoli, possibile andare a vincere a Battipaglia se si fa una svolta decisa (e le campane sono le più vicine in classifica), ma l’impressione è che serva come il pane riuscire a rompere questo digiuno prolungato, in cui si è passati di sconfitta in sconfitta, spesso con divari pesanti. A complicare il quadro, il Palasprint verrà probabilmente invaso dalla solita tifoseria organizzata dei Vikings, quasi un unicum anche in serie A1 per l’attaccamento ai colori biancoverdi: dato il normale calore (eufemismo) del pubblico spezzino, c’è il rischio di giocare fuoricasa…quindi chi può vada a dare una mano alle ragazze bianconere di coach Barbiero con la propria presenza e il proprio incoraggiamento attivo!

Forza ragazze!

Partite in programma:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Pro Recco in testa da sola: Valpetronio sconfitta, Diego Bologna supera Busalla

Posted by superbasketball su 8 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaGiornata importante anche questa volta in D regionale: è avvenuto che grazie alle sconfitte contemporanee delle altre prime, la Pro Recco si ritrova da sola in testa!

E così, dopo un torneo quasi tutto giocato in trasferta, i recchelini hanno conquistato addirittura la vetta in solitaria. In via Vastato i ragazzi di Bertini hanno sconfitto un cliente difficile come la squadra cogornese del Villaggio Sport. Destino vuole che la Pro Recco appena arrivata in vetta debba ora riposare:la settimana dopo avrà uno scontro diretto con Busalla che si preannuncia molto importante. Quanto ai ragazzi di Annigoni, sabato dovranno ospitare l’Auxilium che li precede per una sola vittoria, e che all’andata si era imposta per soli 2 punti: sarebbe una ghiotta occasione di aggancio e sorpasso.

E’ incappata nella seconda sconfitta consecutiva la Pallacanestro Busalla: fatale la trasferta di La Spezia, dove la Diego Bologna di coach Grassi (Menoni 22, Ceragioli 13), vera rivelazione del torneo, ha compiuto l’impresa di battere i busallesi (Carrara 21, Di Benedetto 12) e di strappare loro anche la differenza canestri, agganciandoli e quindi superandoli nell’avulsa a quota 20 per salire al secondo posto. Niente male per una matricola: il prossimo turno prevede la sfida di Pegli contro un’altra della squadre che quest’anno sta facendo molto bene. I ragazzi di Tarantino devono reagire: arriva Cogoleto, sulla carta alla portata anche di un team un po’ appannato, ma nel turno successivo c’è da andare a Recco.

Ha perso anche la Valpetronio, che ha trovato solo il referto giallo nella trasferta di Genova, nella tana dell’Auxilium. Prova d’orgoglio dei genovesi di coach Barbieri, che non basta a ribaltare la differenza canestri dell’andata (ma difficilmente servirà, a guardare la classifica attuale), ma che permette loro di consolidare la posizione nei playoff, che stava diventando un po’ a rischio. Stop pesante per i ragazzi di Benvenuto, che sprecano la possibilità favorevole, anche se nel prossimo turno sulla carta dovrebbero ripartire, ospitando l’Albenga. L’Auxilium andrà invece a Chiavari col Villaggio, dove deve difendere il +2 dell’andata, altrimenti verrà scavalcata dai villaggini.

Dietro a queste prime quattro resta da sola l’Imperia di coach Damonte (Berra 17, Borgna 14), che al Palamarco di Albenga si è imposta sugli ingauni di coach Accinelli (Angeluzzi 17, Giromini 13). I biancoblù hanno imposto subito un parziale pesante ai padroni di casa, per poterlo poi gestire durante il resto della gara. Domenica alla palestra Maggi è in programma il derby col BVC Sanremo, partita certamente sentita. Quanto all’Albenga, come detto è attesa a Casarza contro una delle prime, pronostico sfavorevole alquanto.

Non è riuscito invece a confermare le ultime uscite positive il Pegli (Brichetto M. 19, Mozzone 14), che a Vado è incappato in una sconfitta per mano dell’Amatori (Cacace 19, De Marzi 13). I biancorossi hanno vinto soprattutto nelle frazioni pari, e nell’ultimo quarto il ritorno degli arancioblù di coach Di Chiara non è stato sufficiente a risalire dal -14. Ottimo risultato per l’APS di coach Dagliano (Cacace ormai stabilmente sul campo), che vincendo la seconda di fila (prima volta in stagione) ha lasciato alle spalle sia la zona rischiosa, sia il Cogoleto, ed ha agganciato il Villaggio entrando nella lotta per i playoff: nel prossimo turno dovranno provare a confermarsi a Sestri. I pegliesi devono ritrovare la verve migliore perché in via Cialli arriva la Diego Bologna.

Il Pegli è stato quindi riagganciato dalla Pallacanestro Sestri (Colangelo 15, Zenobio 14), che ha vinto a Sanremo (Bonino 22, Tacconi 22), anche se in modo abbastanza rocambolesco, visto che il BVC era avanti, e palla in mano, ancora nell’ultimo minuto di gara. Un po’ sfortunato stavolta il team di coach Bonino, che può sperare però di rifarsi nel derby di Imperia; bene per coach Mariotti, perché la sua squadra tiene il passo playoff e può migliorare ancora se riuscirà a stoppare l’Amatori al Figoi.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS corsaro a Ospedaletti, Sarzana ok con l’Aurora. Colpo Follo, Alcione ancora ultimo

Posted by superbasketball su 6 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C Silver la diciassettesima giornata ha permesso al CUS di riagganciare la Tarros, e a Sarzana di riprendere la corsa e riavvicinarsi ai bianconeri, pur restando a 4 punti dalla coppia di vetta. Follo è uscito indenne da Rapallo, e l’Alcione è più inguaiato di prima.

La squadra di Pansolin e Taverna (Bigoni 24, Vallefuoco e Mangione 18) ha affrontato al meglio la trasferta di Ospedaletti (Zunino 20, Cruz Salas 11), partendo con decisione e mettendo sin da subito in difficoltà la formazione di casa. Gli orange hanno subìto ben 32 punti nel primo quarto, frutto di buoni attacchi genovesi e anche di un certo numero di contropiedi ben completati. Con il +17 della prima sirena è stato tutto più facile per i cussini, anche se la seconda frazione è stata di fatto pareggiata dai ragazzi di Lupi. Il tracollo dell’Ospedaletti è avvenuto nel terzo quarto, quando diversi provvedimenti arbitrali (due tecnici, di cui uno alla panchina e uno a Rossi, due antisportivi, uno a Generale e uno a Rossi, e l’espulsione dello stesso Rossi) hanno aggiunto ulteriore difficoltà alla loro partita. La frazione li ha visti imbarcare altri 15 punti di divario, e sul -32 gli ultimi 10′ sono stati quasi una formalità, anche se gli orange sono riusciti a limare qualcosa. Missione compiuta per i biancorossi, che si riagganciano alla Tarros (con una partita in più però) e sabato giocheranno di nuovo in casa con il Tigullio prima del proprio turno di riposo. Altro stop per il rimaneggiato team ospedalettese, che ora deve provare a fare punti con Chiavari se vuole difendere al meglio la posizone playoff.

La BraunCam vi permette di vedere, o rivedere, la partita disputata in via Isnart. Dài, il suo lavoro lo fa.

2016-2017 C Silver Ospedaletti-CUS.

.

Dopo la burrascosa settimana post-CUS, Sarzana (Jonikas 36, Casini 13) ha ritrovato una certa serenità e soprattutto i 2 punti in classifica superando sul campo di casa l’Aurora Chiavari (Dmitrovic 13, Muzzi e Frulli 12). Messa a posto la questione vittoria con un primo quarto finito sul 31-13 (24 punti di Jonikas!), i biancoverdi si sono presi il lusso di lasciare ai gialloblù di Marenco il resto della gara, tanto che il divario finale è stato ridotto a 15 punti. D’altronde le cronache parlano di un campo piuttosto scivoloso che magari ha consigliato di non rischiare troppo. Coach Bertieri, tenuto il passo da alta classifica, può ora affrontare le altre due gare della sequenza favorevole (Ardita e poi Alcione) che possono permettere di riaccorciare le distanze dalla vetta prima della volata finale; i chiavaresi nel prossimo turno invece riceveranno l’Ospedaletti.

Il Vado di coach Dagliano (Milosevic 20, Prato 18) ha sudato molto, ma alla fine ha sfiancato l’Ardita Juventus (Bongioanni 12, Manica, Rossi e Ferrari 8) e inanellato il quarto referto rosa consecutivo, la migliore striscia aperta dopo quella della Tarros (al momento 6). I nerviesi hanno infatti venduto cara la pelle, riuscendo anche ad andare in vantaggio a metà gara, e crollando solo nell’ultima frazione. Coach Chiesa deve portare ancora i suoi in trasferta nei prossimi 2 turni, prima a Sarzana e poi ad Ospedaletti, campi ostici, soprattutto il prossimo: servirà fare qualche punto prima o poi se si vuole restare in zona playoff, visto che dietro le avversarie ogni tanto lo fanno. I biancorossi, quarti dopo questa ottima sequenza, hanno una grande chance di allungare la serie positiva, dovendo andare a Rapallo.

Sestri Levante (Ferri E. 22, Garibotto e Poltroneri 12) ha nuovamente fatto suo uno scontro diretto, che in questo caso valeva anche da derby di zona, andando a vincere a Santa Margherita. Coach Canepa, che nel frattempo ha inserito l’esperto lungo Piardi per rimpolpare il reparto lunghi, ha visto i suoi biancoverdi tenere un vantaggio per tutta la gara, e concluderla senza lasciar rientrare i biancorossi di coach Pezzi (Diouf Baye 19, Zolesi 11). Con questo secondo successo consecutivo Sestri arriva al suo turno di riposo avendo conquistato momentaneamente il quinto posto, proprio a spese del Tigullio, il quale nel prossimo turno dovrà andare al Palacus e potrebbe non riuscire a riprenderselo.

A Rapallo invece si giocava uno scontro diretto con in palio molte delle possibilità di salvezza delle due contendenti: tra Alcione e Follo l’ha spuntata il team di coach Bonanni (Gogaladze 33, Baldoni 23). Dopo un inizio equilibrato ma con l’Alcione di coach Pieranti davanti nel punteggio, gli ospiti, trascinati dalle bombe del georgiano (ben 7 a segno con 12 tentativi), hanno preso il largo nelle ultime frazioni, arrivando alla doppia cifra di vantaggio e gestendo poi bene il finale in cui i gialloverdi hanno disperatamente tentato di recuperare. Un successo che vale tantissimo, perché tiene i ruentini staccati e sancisce anche il 2-0 a favore dei biancocelesti che sarebbe dirimente in caso di parità. L’Alcione dovrà provare a fare punti per restare almeno vicino, perché se dovesse scivolare a -6 sarebbe in condizione di retrocessione diretta: bisognerà provare ormai tutto, a cominciare dalla gara in arrivo, difficile, con Vado. Follo può ora iniziare il suo tour de force finale, in cui incontrerà tutte le prime (Tarros in casa, poi Vado, Sarzana, Sestri Levante e Cus), ma con un minimo di vantaggio su cui fare affidamento.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Tarros riposa, CUS e Sarzana proveranno a salire. Alcione-Follo sfida cruciale

Posted by superbasketball su 2 febbraio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDiciassettesima giornata della C Silver: quando il gatto non c’è i topi ballano (o almeno ci provano). Ferma la capolista Tarros Spezia per il consueto turno di divano, le inseguitrici, CUS in primis, proveranno a ridurre le distanze, e nel caso dei genovesi anche ad azzerarle.

Il CUS infatti viaggerà alla volta di Ospedaletti con la speranza di incamerare anche nel big match di giornata di via Isnart 2 punti, che permetterebbero l’aggancio agli spezzini. Non sarà banale per il team di Pansolin e Taverna, sia perché il campo degli orange è un campo ostico per tutti, sia perché la squadra di Lupi, pur venendo da quattro sconfitte consecutive (e comprendendo il turno di riposo non fa punti da 5 giornate), ha dato qualche segno di reazione (ha anche inserito Cruz Salas, che si è dimostrato molto prolifico in attacco) e nel turno scorso a Sestri ha perso solo in volata. I biancorossi però vengono da una vittoria tonificante con Sarzana, che dovrebbe aver fugato i dubbi del dopo Vado.

I sarzanesi dal canto loro devono ripartire dalla gara casalinga domenicale con l’Aurora Chiavari, certamente alla portata, ma devono fare anche i conti con gli strascichi della gara del PalaCUS. Perché gli eventi della gara in modo consequenziale hanno ovviamente causato provvedimenti del giudice sportivo: colpiti Bencaster (2 giornate, quindi non commutabile) e Maffei (1 giornata), mentre Jonikas se l’è “cavata” con una deplorazione. Il team di Bertieri può assorbire il colpo e gestire anche questa situazione, per cercare di tenere il passo da primi posti, mentre una seconda sconfitta, pur con la bestia nera degli anni scorsi, sarebbe un problema grosso. Coach Marenco cercherà di recuperare tutti i recuperabili e puntare sull’orgoglio e la gioventù del suo roster.

In agguato, e con un turno sulla carta favorevole, c’è la Pallacanestro Vado, che ospita al Geodetico l’Ardita. I biancorossi di Dagliano e Costa tornano sul luogo della vittoria col CUS e sperano di infliggere il medesimo trattamento all’altra genovese, consolidando quantomeno la posizione, e sperando che magari qualcun altro faccia un passo falso. I nerviesi di coach Chiesa stanno facendo la doccia scozzese, dopo la vittoria di Follo c’è stata la sconfitta con l’Alcione che ha riaperto i giochi: proveranno a raddrizzare il timone contro i vadesi, che all’andata avevano già espugnato il Palaallende.

Una delle partite importanti per le posizioni playoff è il derby di Santa Margherita tra Tigullio e Centro Basket Sestri Levante. Per il team di Pezzi c’è da vendicare il ventello dell’andata, ma soprattutto la vittoria servirebbe a creare un distacco che renderebbe più facile mantenere quantomeno l’attuale quinta posizione; in caso di sconfitta non ampia la posizione la perderebbero, proprio a favore dei sestrini. Ovvio che coach Canepa punti a confermare la buona prestazione fatta con Ospedaletti anche contro i biancorossi, e magari a combinare proprio quello scherzetto lì.

Ma forse la gara con più pathos, come spesso succede, sarà quella dove i punti conquistati dalle due contendenti sono pochissimi (4+6=10, contro i 36 di Ospedaletti-CUS). C’è in palio una buona percentuale di salvezza nell’incontro di via Don Minzoni, dove sabato alle 19 verrà alzata la palla a 2 tra Alcione Rapallo e Follo, quaranta o più minuti in cui le speranze delle due squadre si opporranno. Se vincessero i ragazzi di Pieranti, coronerebbero la rincorsa iniziata da poco raggiungendo il Follo, e se i punti di scarto fossero 6 o più, addirittura superandolo; se invece fossero i ragazzi di Bonanni a spuntarla, ricaccerebbero i ruentini a 4 lunghezze (la soglia oltre la quale non c’è nemmeno playout ma retrocessione diretta) più il vantaggio 2-0 negli scontri diretti. Palloni pesantissimi, specialmente se a fine gara il punteggio fosse molto ravvicinato!

Partite in programma:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C/F – Eccoli, i verdetti: con una giornata di anticipo, Termomeccanica prima globale e under 20, e Audax prima tra le senior

Posted by superbasketball su 3 marzo 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn C femminile la fase di qualificazione aspetta solo gli ultimi risultati, più un paio di recuperi, per definire del tutto la griglia playoff, ma alcune situazioni sono già definite.

La Termomeccanica innanzitutto: con i 94 punti (64 di scarto!) rifilati all’Ospedaletti (Bestagno 10, Pesante 8), il team di Corsolini (Aldrighetti e Caldaro 15) chiude la fase di qualificazione al comando e non deve temere nemmeno il ritorno di Savona (rinviato all’8 marzo visto che in questo weekend c’è la Final Four di Coppa Italia in cui sono impegnate molte delle Under 20 spezzine) grazie alle 4 lunghezze di vantaggio sulle biancoverdi. In virtù della formula le Girls sono dunque la qualificata ligure alla fase interregionale Under 20, e ne parleremo dunque a tempo debito. I complimenti sono d’obbligo, anche per la dominanza espressa in tutto il girone!

A sua volta, l’Ospedaletti con questa sconfitta si ritrova a 6 lunghezze dall’Audax, e pur avendo 2 gare da disputare come le santerenzine, non può raggiungerle nemmeno vincendo lo scontro diretto casalingo di sabato; pertanto coach Carbonetto, dovrà più che altro evitare che il Loano sorpassi, e quindi deve fare punti poi nel recupero con Lavagna. L’Audax dunque dopo aver battuto l’Alassio in uno dei recuperi disputati è la prima delle senior e affronterà i playoff partendo direttametne dalla semifinale e con il vantaggio del campo rispetto a tutte: complimenti anche a coach Rossi e alle sue ragazze! Intanto però c’è ancora da giocare ad Ospedaletti e recuperare ancora ad Alassio l’11 marzo.

Loano segue Ospedaletti ma con il vantaggio degli scontri diretti, avendo perso (Tassara 17, Lanari 12) in casa con la Cestistica Savonese (Battifora 14, Corso 12), e ora ha solo una cartuccia da sparare, la trasferta di Lavagna, per provare l’aggancio e almeno potenzialmente sorpasso sulle orange, che varrebbe la semifinale diretta.

C’è poi l’Aurora Chiavari (Ortica I. 12, Ortica E. 10), che vincendo a Genova con la Sidus (Gatto 9, Zichinolfi 8), ormai matematicamente ultima, si è forse messa al sicuro dal possibile ritorno dell’Alassio (Re 12, Bogliolo 11), che a sua volta ha battuto la Polysport Lavagna (Rodriguez 9, Di Antonio e
Arzeno 8), ma deve conquistare la certezza battendolo nel remake della finale dell’anno scorso domenica al Palacarrino, o almeno difendere il +12 che ha conquistato all’andata, perché poi l’Alassio giocherà con l’Audax il recupero.

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – Nessuna sorpresa; però i verdetti ancora non ci sono

Posted by superbasketball su 25 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl campionato di C femminile ha giocato la terzultima giornata (a parte qualche recupero ancora da disputare).

La Termomeccanica è 14-0: le ragazze di Corsolini riposavano ma hanno mantenuto ovviamente la vetta della classifica, e ora hanno la chance di chiudere il discorso primo posto con un turno di anticipo se domenica pomeriggio battessero l’Ospedaletti. Infatti la Cestistica Savonese, che pure ha espugnato proprio il campo delle orange, anche se vincesse a Loano e poi anche la sfida diretta con le Girls spezzine, non potrebbe più recuperare i 4 punti di distacco. E ricordo che il primo posto per le Under 20 significa qualificazione alla fase interregionale, la seconda purtroppo resta a casa.

Bene l’Audax (Canova 24, Gili 16), che è andata a vincere a Chiavari (Ortica E. e Cassese 8) e avendo anche da recuperare ben 2 gare con l’Alassio, di cui la prima dopodomani a Lerici, ha davvero la possibilità, a sua volta, di conquistare il primo posto tra le senior. Le santerenzine dopo venerdì riposeranno, poi avranno il match point da giocare ad Ospedaletti, e il recupero ad Alassio a bocce ferme…Quanto all’Aurora (da ora con Eliana Carbonell nel roster), che può solo raggiungere Loano, deve andare a Genova, poi ospiterà l’Alassio.

Loano (Lanari 14, Zappatore V. 12) ha vinto abbastanza nettamente il derby con l’Alassio (Bogliolo, Munerol e Re 8) ma ora si ritrova sulla strada la visita di una Cestistica che appare ostacolo piuttosto alto da superare; le alassine sono rimaste terzultime e dovendo recuperare, e a Lerici con l’Audax, rischiano di essere un po’ stanche domenica in casa con Lavagna.

Proprio Lavagna (Di Antonio e Arzeno 13) ha bissato la vittoria dell’andata con la Sidus (Gatto 13, Saturnino 10), imponendosi anche al Cotonificio in una sfida decisamente equilibrata, che per la squadra genovese poteva anche portare il primo referto rosa, ma che invece ha decretato l’unico verdetto già matematico, ovvero l’ultimo posto delle genovesi nella fase di qualificazione (tra l’altro dopo la partita con Chiavari la Sidus chiuderà riposando).

Situazione (e partite in programma, guardate anche il recupero previsto):

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Albenga batte Valpetronio e resta in vetta con Busalla

Posted by superbasketball su 10 febbraio 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIn D Regionale lo scontro diretto tra due delle capoliste ha visto prevalere Albenga, cosicché Valpetronio resta ora dietro agli ingauni e al Busalla. In coda c’è da registrare il colpaccio del Pegli ai danni della Fortitudo.

La squadra di Romano ha confermato il suo buon momento (non avesse perso a Genova, la sconfitta precedente sarebbe quella con Busalla del 1 novembre! Guarda caso l’avversaria del prossimo turno) e ha fatto suo il big match con la Valpetronio di Benvenuto, che per la terza volta in stagione vede fermarsi a 3 la propria serie positiva e rimane indietro di una sconfitta rispetto alla vetta. Quel che è peggio è però lo 0-2 con Albenga, che potrebbe essere importante in caso di arrivi a pari merito. Gli ingauni vanno dunque ad un altro big match in trasferta, mentre la Valpetronio andrà a far visita al’Alcione Rapallo, squadra oggettivamente “on fire”.

Busalla è andato ad espugnare il PalaDamonte: i ragazzi di Tarantino (Giacomini 20, Carrara 12) hanno gradualmente allargato la forbice sino al terzo quarto, per poi gestire in qualche modo il ritorno della squadra di Bruzzone (Gorini 13, Bruzzone12), che ha approfittato delle rotazioni degli ospiti per rifarsi un po’ sotto. Per i busallesi c’è un secondo scontro al vertice; il Cogoleto avrà una sfida importante per la lotta playoff, a Recco.

Perde anche il Riviera dei Fiori (Michelis 20, Bongioanni 13), contro una delle squadre più pericolose di questo frangente, l’Alcione di Gaiaschi (Vexina 23, Bacigalupo 13). I ruentini hanno fatto una gara esemplare, ribaltando addirittura la differenza canestri dell’andata che sembrava un po’ ampia (21 punti), ma che i ragazzi di Risso non sono riusciti a difendere nell’ultima frazione. I gialloverdi sono quindi ora a soli 2 punti dal quarto posto, e se dovessero fare punti anche con Valpetronio, potrebbero anche sognare in grande. Gli imperiesi restano staccati dal terzo posto e devono sfruttare il derby casalingo con Bordighera per ripartire.

Lo stop del Riviera agevola l’Auxilium, che non ha sbagliato la trasferta proprio a Bordighera, vincendo ampiamente sul campo della squadra di Colomba. Coach Barbieri può festeggiare l’aggancio agli imperiesi (da cui però sono sopravanzati in virtù del -25 dell’andata) sul quarto gradino, ma deve fare in modo che i suoi facciano bene anche a Savona con la Fortitudo. I bordigotti invece sono rimasti con il cerino in mano all’ultimo posto, e bisogna che facciano punti prima o poi altrimenti rischiano di scottarsi.

Bella partita dell’Amatori Savona (Damonte 28, De Marzi 17), che torna al referto rosa sul parquet del Geodetico ai danni della Pro Recco di Bertini (Biundo 14, Carpaneto 12). Deve essere contento coach Dagliano perché quota 10 è quantomeno abbastanza tranquilla in ottica salvezza: ma se vuole nutrire qualche speranza di playoff in tanto deve passare anche sul parquet di Pegli, e poi trovare maggiore continuità. I recchelini tornano ora in casa propria e potranno dare l’assalto al Cogoleto, gara importante in ottica playoff “bassi”.

Infine importante per la coda della classifica il risultato del Palasharkers, dove gli arancioblù di Carraro (Zito 18, Mazzorana 12) hanno trovato la seconda vittoria stagionale superando la Fortitudo Savona (Morando 23, Ghiga 11), e si sono quindi tolti dalla parità con il Bordighera, anche se la situazione non è certo ancora definibile come tranquilla. Battuta d’arresto inattesa per i savonesi, che restano invischiati nella lotta a 4-5 per 3 posti playoff.

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: