SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Giornata 22’

B/F – La Polysport Lavagna perde con onore con la capolista. Nei playout affronterà Lucca

Posted by superbasketball su 9 aprile 2018

La Polysport Lavagna ormai condannata ai playout ha comunque giocato sabato al Cotonificio l’ultima gara di regular season.

Era una “mission impossible“, che anche in una situazione psicofisica migliore sarebbe stata durissima: infatti a Lavagna arrivava la capolista Palagiaccio Firenze, ormai lanciata verso gli spareggi, e sconfitta solo una volta in stagione, qualche settimana fa in casa con il Nico, a giochi già fatti. Poteva essere un massacro, e invece non lo è stato: le lavagnesi (Aldrighetti 14, Belfiore 8) hanno ceduto alla fine per una quindicina di punti, ma quasi tutto il gap si è creato nell’ultima frazione, perché sin là le ragazze di Daneri avevano tenuto botta, come ci racconta il coach: “Sabato era una partita che per la classifica non contava nulla per entrambe le squadre, poteva nascondere insidie a livello di concentrazione. Invece abbiamo giocato con grande dignità, con grande voglia. Abbiamo provato, e in qualche tratto di partita siamo anche riusciti, a metterle un po’ in difficoltà. Ad inizio ultimo periodo eravamo sotto di 6, poi alla fine la loro qualità è venuta fuori e il punteggio si è allargato. Però abbiamo avuto una reazione e sicuramente era questo l’obiettivo della serata“. Appunto, potevate crollare e invece lo stimolo vi ha fatto fare una buona prestazione: “Sì, sì, buona buona, certo abbiamo fatto 35 punti, dire buona mi fa quasi ridere. Però loro per noi ora sono di un altro livello e bisogna prendere le cose positive, pensare che siamo stati più o meno attaccati per 30 minuti e abbiamo anche tenuto Fantoni a riposo per precauzione“. E comunque se la Polysport ha segnato poco, sino al 30′ anche Firenze era stata tenuta a stecchetto (il punteggio era 31-37). Chiaramente ora però l’attenzione va focalizzata sui playout, partite da non sbagliare: “Adesso vediamo di prepararci al meglio e di provare a chiudere questa stagione con una soddisfazione. Il 21 iniziamo contro Lucca in casa nostra, poi il 26 da loro, e poi dobbiamo concordare l’eventuale terza“.

E quindi tra una decina di giorni inizia la serie salvezza, al meglio delle 3; chi vince si salva, chi perde gioca ancora il secondo turno contro la perdente dell’altro playout tra Rifredi e Figline Valdarno, e solo la perdente di questo secondo turno retrocede. Ma speriamo di poter smettere di parlare di B femminile Toscana a fine aprile 😉 …

Situazione:

.

Annunci

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

B/F – Sfuma la salvezza diretta per la Polysport Lavagna, saranno playout. Sabato si chiude con la capolista

Posted by superbasketball su 4 aprile 2018

Dopo il recupero di S. Giovanni Valdarno, purtroppo la Polysport Lavagna non ha più speranze di salvezza diretta: la sconfitta subita dalla Named con 7 punti di scarto (52-45) rende impossibile superare le valdarnesi anche con una miracolosa vittoria all’ultima giornata contro la capolista Palagiaccio Firenze. Le biancoblu dovranno giocarsi la permanenza nella categoria nei playout.

Adesso è davvero durissima“, commenta coach Daneri. “Peccato perché siamo partite male, ma abbiamo recuperato e piano piano siamo andate sopra anche di 6. Nel quarto periodo poi abbiamo dimostrato di essere ancora poco lucide e poco pronte ad avere qualità nei momenti critici“. Ora arriva la post season e bisogna ricostruire un po’ di morale: “Bisogna riabbassare la testa, e provare a tirare fuori qualcosa per questo finale di stagione. Per ora la sconfitta brucia parecchio“.

Certo, sarebbe stato un colpaccio chiuderla lì, come sono riuscite a fare le valdarnesi, ma la stagione della Polysport evidentemente deve essere di sofferenza sino in fondo.

In arrivo dunque un inutile ultimo turno, contro Firenze. I playout dovrebbero cominciare nel weekend del 21/22, con gara 1 al Cotonificio: ecco, l’unica cosa a cui serve l’ultima giornata di regular season è capire contro chi dovranno giocare le lavagnesi. Infatti, la candidata più ovvia è Lucca, attualmente ultima, ma dato che le Spring hanno il vantaggio negli scontri diretti con Figline, se riuscissero ad agganciare le altre valdarnesi proprio in extremis le scavalcherebbero anche, rifilandole alla Polysport. Forse dopo la delusione di S. Giovanni è meglio cambiar valle; ma, come ha sempre ripetuto coach Daneri, nessuna avversaria è facile in questo girone, anche se le biancoblu hanno chances concrete di salvarsi anche già al primo turno (vi ricordo che retrocede solo la perdente del secondo turno, che vedrà una contro l’altra le perdenti delle due serie del primo turno). Quindi stiamo a vedere.

Della partita di sabato contro le fiorentine c’è poco da dire, sono le prime della classe, già qualificate da tempo agli spareggi promozione, e sconfitte soltanto dal Nico due settimane fa. Nel turno scorso sono tornate al rosa superando (Rossini M. 17, Donadio 16) con ampio margine il Figline di cui sopra. All’andata la Polysport non andò nemmeno tanto male, perdendo 62-49 a Firenze. Sarebbe bello chiudere con una prestazione confortante, se fosse col botto tanto meglio, ma è chiaro che le gare che contano arriveranno davvero tra un paio di settimane. Palla a due al Cotonificio sabato alle 21.

Situazione:

.

B Femminile Toscana 2017-2018 – Giornata n. 22
07/04/2018 – 21:00 A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI-ORZA RENT – NICO BASKET FEMMIN n.d.; Punti: 8+34=42
07/04/2018 – 21:00 IL FOTOAMATORE FLORENCE BK-NAMED N. 8 S.G.VALDARNO n.d.; Punti: 22+18=40
07/04/2018 – 21:00 GMV BASKET A.DIL.-LE MURA SPRING BASKETBALL n.d.; Punti: 20+4=24
07/04/2018 – 21:00 A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE-IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE n.d.; Punti: 6+26=32
07/04/2018 – 21:00 G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D.-A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA n.d.; Punti: 32+26=58
07/04/2018 – 21:00 POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D.-IL PALAGIACCIO P.F. FIRENZE n.d.; Punti: 16+40=56

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – P R O R E C C O !!! Promozione diretta per il team di Pizzonia, My Basket e Cogoleto ai playoff, nei quali rientra Busalla estromettendo Valpetronio

Posted by superbasketball su 27 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa promozione diretta in C Silver dalla D regionale è andata, possiamo dire ANCHE quest’anno, alla PRO RECCO! I ragazzi di Pizzonia infatti hanno vinto a Cogoleto (posso testimoniare!) e quindi hanno vanificato la vittoria del My Basket a Sanremo del giorno prima, relegando i genovesi e i ragazzi di Dellarovere ai playoff. Complimenti alla società recchelina, che con un campionato quasi perfetto, con l’unico neo della sconfitta della prima giornata con l’Auxilium forse (poi ha perso anche in casa con Cogoleto), che alla luce dei risultati successivi è decisamente incongrua, ha confermato in modo decisamente inusuale il titolo dell’anno scorso, credo che non sia capitato forse mai che una società vincesse due volte di fila la D, se qualcuno può smentire lo dica!!! Complimenti poi a coach Pizzonia che è subentrato quest’anno sulla panchina che era di coach Bertini e ha ottenuto lo stesso risultato!

La capolista Pro Recco (Ermirio 23, Mariani 12) ha vinto la sfida diretta di Cogoleto, che si era svuotata solo un pochettino di “sale” dato che il giorno prima il My Basket aveva vinto e tagliato fuori Cogoleto dalla possibilità di arrivare al primo posto: i ragazzi di Dellarovere (Gorini 23, Boschetti 13) giocavano per ottenere la priorità nei playoff, mentre quelli di Pizzonia potevano ancora puntare all’obbiettivo più alto. Primi 2 quarti di sostanziale equilibrio, un po’ ad elastico, con vantaggi massimi di un paio di possessi per entrambe le squadre, prima frazione appannaggio dei padroni di casa (15-12) ma seconda per gli ospiti, che sono andati alla sosta lunga sul +6 (29-35). Nella terza frazione Recco partiva subito molto bene, con un parziale di 7-0, e poi 10-2, che dava una prima spallata al punteggio, mentre Cogoleto si caricava di falli soprattutto nei lunghi, con Valle fuori al 27′ e Iannace già con 4 falli: così gli ospiti salivano al +14 che era anche il divario del 30′ (47-61). In questa seconda parte di gara i più attivi per Cogoleto erano i veterani Boschetti e soprattutto Gorini, che riusciva ad andare numerose volte in lunetta (chiuderà con 11/12 a cronometro fermo), ma Recco era più efficiente, trovando punti pesanti soprattutto di Ermirio, Acerni e Mariani, sua la tripla che ha chiuso il terzo quarto. Nell’ultima frazione Cogoleto non segnava per più di 4 minuti, e la capolista volava sul +20 (47-67). Toccato il fondo, i ragazzi di Dellarovere trovavano la forza per reagire, anche se il cronometro correva e avvicinava gli avversari alla meta. Lo sforzo produceva qualche effetto, perché i padroni di casa rosicchiavano, mentre uscivano per falli Acerni, Iannace e Bottino: Recco si aggrappava ai punti di Ermirio e di Cipollina, Cogoleto scendeva sotto la doppia cifra ma a un minuto dalla fine alzava bandiera bianca. Finiva 66-74 tra il tripudio dei tanti sostenitori arrivati da Recco a festeggiare questo notevole bis, dopo dodici mesi dal precedente.

Come dicevo, un campionato quasi perfetto, che è stato nobilitato soprattutto dal 2-0 contro il My Basket, che ha avuto un peso determinante perché i genovesi sono arrivati a pari e sono dietro proprio per quello, e in fondo anche gli scontri diretti con Cogoleto hanno poi dato la prevalenza ai recchelini, tra andata e ritorno. Complimenti a tutti, società, staff tecnico e squadra! Auguriamoci però che non vada come l’anno scorso, ok?

Per quanto riguarda Cogoleto, dovrà accontentarsi di giocare i playoff come seconda nel ranking: l’accoppiamento sarà con la Scuola Basket Diego Bologna. Ovviamente, può arrivare sino in fondo.

Qui sotto immagini e video della gara, che vi ho trasmesso in diretta audio su Facebook, prima gara di D per me come radiotelefacebookcronista! Servizio che credo sia piaciuto anche ai ragazzi del My Basket, anche se non hanno sentito raccontare quello che speravano, mi sa…

2017-2018 D Regionale Cogoleto-Pro Recco

Primo nel ranking dei playoff resta dunque il My Basket (Calabrese 19, Innocenti Mi. 17), che ha fatto il suo dovere sabato scorso a Sanremo conquistando i 2 punti in casa del retrocesso BVC (Tacconi 22, Fiore 14), punti che però non sono bastati a mantenere la prima posizione per la già più volte spiegata situazione degli scontri diretti con Recco, con la quale condivide ovviamente il numero di sconfitte totali, solo 2: il problema è appunto che entrambe sono arrivati con il team di coach Pizzonia. Fatale per i genovesi soprattutto la sconfitta del ritorno, quando davanti al pubblico di casa praticamente era quasi un match point, una vittoria in quel caso avrebbe dato oggi ben 4 punti di vantaggio ai ragazzi di coach Brovia rispetto ai recchelini. Non è andata così, e quindi il My, che, ricordiamolo, è comunque una new entry della categoria, dovrà provarci di nuovo nei tre turni dei playoff. Nel primo pescano un Busalla rientrato in extremis tra le otto: sulla carta è un accoppiamento ovviamente favorevole e il My ha una cifra di esperienza che dovrebbe aiutare a non sbagliare l’approccio. Sanremo chiude con una gara dignitosa e annunciando la speranza di poter chiedere la riammissione come ripescata, vedremo, l’estate potrebbe dare loro questa seconda chance.

Al Centro Acquarone è andata in scena una gara che opponeva il Villaggio, già quarto, ai sestresi di coach Mariotti, già quinti: dunque partita senza alcuno stimolo di classifica, utile solo per preparare i prossimi impegni. L’ha vinta Pallacanestro Sestri (Garaventa N. 19, Lando 16), in una sfida tutta di break e controbreak, che hanno risolto nell’ultimo quarto con un run 0-15 che ha lasciato sul posto i villaggini di coach Terribile (Ostigoni 20, Chiartelli 16). I sestresi, quarti nel ranking, avevano già l’avversario designato, visto che giocheranno i quarti in derby con l’Auxilium, quinto nella griglia, mentre ai biancorossi toccherà l’altra squadra biancorossa del Loano.

L’Auxilium di coach Pezzi ospitava nell’ultimo turno il Busalla di coach Tarantino, il quale però due giorni prima aveva portato i suoi a Spezia nello scontro diretto contro la Diego Bologna. E qui si erano imposti i ragazzi di De Santis (Cirillo P. 21, Tringale 17), che avendo preso un buon vantaggio erano riusciti a difenderlo, conquistando l’accesso ai playoff pur dovendo riposare nel turno successivo (e come detto avranno a che fare con il Cogoleto). Dunque per i busallesi la partita di via Cagliari era un’ultima spiaggia, e dato che sempre domenica serviva anche una sconfitta della Valpetronio per arrivare nei playoff, chissà che la notizia dell’effettivo ko interno dei casarzesi non sia arrivata ai busallesi (Boccardo 24, Mazzorana F. 21) durante la partita. Fatto sta che il team valligiano si è imposto al PalAuxilium su quello di coach Pezzi (Castello K. 21, Mortara R. 12), strappando l’ultimo biglietto utile per il trenino playoff, mentre i genovesi erano già associati a Pallacanestro Sestri, come spiegato. Brava Busalla, che fa l’impresa di giornata e ora si regala anche almeno un altro paio di partite contro il My, di cui una nella tana di quella che è stata la contendente per la promozione diretta sino all’ultimo soffio.

E resta da raccontare ancora la gara di Casarza, dove il Loano di coach Ciccione ha scritto la parola fine alla stagione della Valpetronio di coach Podestà. I petroniani hanno vanificato la bella vittoria del turno scorso a Borzoli con una terza frazione negativissima, che i loanesi hanno sfruttato per prendere il vantaggio e condurre in porto il raid. Così Valpetronio è stata beffata da Busalla, che l’aveva battuta in entrambe le sfide dirette, e si ferma qui. Singolarmente, l’anno scorso era andata appena meglio, perché dopo il secondo posto in regular season il sogno promozione era svanito nel quarto di finale perso con l’underdog Cogoleto; stavolta i ragazzi di Podestà dovranno semplicemente guardarli da lontano, i playoff. Auguriamo loro di fare una stagione più positiva l’anno prossimo! Per Loano un settimo posto che porta alla sfida con il Villaggio: dopo un campionato iniziato malino mi pare comunque già una buona situazione, e i loanesi hanno spesso dato l’impressione di poter esprimersi anche al livelli più alti.

Playoff al via dopo Pasqua, quindi colombe e uova per tutti, ma col bilancino!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – La promozione diretta si assegnerà domenica, con Cogoleto-Pro Recco

Posted by superbasketball su 21 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale assegnerà la promozione diretta in C Silver solo all’880° minuto (più eventuali addendum supplementari) della stagione: infatti solo alla fine di Cogoleto-Pro Recco, in programma domenica al Paladamonte alle 18.30 per la ventiduesima ed ultima giornata della prima fase, si potranno tirare le somme, abbastanza semplici da tirare a dire il vero, e vedere chi sarà la vincitrice della regular season, se una delle due contendenti di Cogoleto o il My Basket, che gioca sabato a Sanremo sul campo del già retrocesso BVC. (edit: votate nel sondaggio su Facebook!)

La capolista Pro Recco (Mariani 12, Bottino 11) ha infatti messo ko, con ampio margine, la Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo 14, Menoni 10) in via Vastato, e mantiene la vetta, a pari merito con il My ma forte del 2-0 negli scontri diretti. Arrivando all’ultimo atto davanti, i ragazzi di coach Pizzonia non possono però crogiolarsi per nulla, devono andare a Cogoleto e giocarsi la promozione diretta sul campo, e se ci riuscissero sarebbero promossi direttamente per la seconda volta consecutiva, il che dubito sia mai successo in passato! In fondo all’articolo (così dovete leggerlo tutto, come nei supermercati quando vi fanno fare tutto il giro comunque) analizzo tutti i casi, anche se non è complicato quanto era il finale della prima fase della C Silver, intendiamoci. Per gli spezzini il girone sarebbe anche finito, dovendo riposare nell’ultima giornata; però resta loro da recuperare la gara con Busalla, prevista per venerdì 23 (ore 21.15). I ragazzi di De Santis possono ancora saltare davanti a Valpetronio, ma non a Loano, che ha il vantaggio negli scontri diretti così come i petroniani; e il recupero con Busalla lascia anche aperto il recupero dei ragazzi di Tarantino, per un finale decisamente complesso nella parte bassa della griglia playoff. Una resterà fuori.

Il My Basket (Calabrese 24, Sobrero 11) ha vinto con piccolo margine a Loano (Giulini 20, Borgna 13), ottenendo l’obbiettivo principale in una partita difficile, cominciata male con i biancorossi di casa avanti e recuperata soprattutto nell’ultima frazione grazie al tiro pesante e ad un po’ di esperienza in più nei confronti del team di coach Ciccione, che ancora una volta si rammarica per essersi visto sfuggire un bel risultato nel finale. I genovesi nell’ultima giornata hanno il compito sulla carta più agevole: una lunga trasferta ma in casa del BVC Sanremo, che ormai gioca per completare il campionato ma ha già la prenotazione al piano di sotto per la prossima stagione. I ragazzi di Brovia, a meno di non fare un harakiri credo difficile da digerire, sabato saranno a quota 36, e immagino domenica sulle tribune del Paladamonte a tifare, presumo, Cogoleto. Ah, uno spoiler! 😉 Quanto ai loanesi, per loro le fatiche non sono certo finite, perché a Casarza domenica rischiano, perdendo di 10 punti, il ribaltone a favore dei ragazzi di coach Podestà, dunque c’è da sudarsi la settima posizione sino alla fine.

Cogoleto (Ciarlo 13, Mastrosimini 12,) ha risposto alle altre due imponendosi sul proprio campo al Busalla (Boccardo e Mazzorana F. 14). I ragazzi di Dellarovere hanno fatto il buco nel secondo quarto e hanno poi potuto gestire la restante parte di gara, creando i presupposti per un finale di regular season in cui il PalaDamonte sarà oggetto dell’attenzione di tutti, quando domenica si alzerà la palla a due del big match contro Recco. Un finale in cui i padroni di casa proveranno a stoppare una squadra che è in serie positiva da 9 turni (più uno di riposo), ma che hanno già battuto in via Vastato. Mal che vada, ci si gioca il vantaggio nei confronti di tutti nei playoff. I ragazzi di Tarantino venerdì vanno a Spezia, contro la Diego Bologna rispetto alla quale hanno un +24 dell’andata che però se non vincono non servirà a sorpassarla. Per non finire anzitempo la stagione, unico team senza seconda fase a parte la retrocessa Sanremo, o vincono a Spezia, o almeno chiudono bene a Genova con l’Auxilium, sperando che Valpetronio venga battuta da Loano. Dunque due gare in cui, soprattutto nella prima, possono ottenere un risultato importante che darebbe un’altra luce al loro torneo.

Il Villaggio, già quarto, riposava: finirà ospitando Sestri sabato. Proprio al PalaFigoi è uscito il risultato forse meno previsto, ovvero la vittoria della Valpetronio (Bernardello 17, Callea 14) sul campo della Pallacanestro Sestri (Zito 18, Oneto 14). I ragazzi di Podestà sono riusciti nella seconda parte, con una partita di buona determinazione, a prendere il vantaggio decisivo, dopo che nelle frazioni iniziali c’era stato equilibrio. A Casarza ora hanno la possibilità di giocare per la settima posizione, come già accennato, contro Loano, sapendo cosa avranno fatto Diego Bologna e Busalla. Per i sestresi di coach Mariotti, che sabato avevano vari assenti importanti, non ci sono più rischi di posizione, perché l’Auxilium, prossima avversaria nei playoff, è a -2 con lo 0-2 negli scontri diretti, e resterà comunque dietro anche se dovesse andare male la sfida al Centro Acquarone col Villaggio.

I genovesi dell’Auxilium di coach Pezzi (Castello 21, Prekperaj 18) hanno vinto sul campo di Villa Citera contro il BVC Sanremo (Tacconi 20, Fiore 11) fresco di retrocessione aritmetica, che ha fatto bene all’inizio ma è stato poi sopravanzato nella seconda frazione e si è perso. Per l’Auxilium la posizione finale sarà quella attuale, la sesta, perché Loano non più può sorpassare per gli scontri diretti a sfavore: può pertanto già prepararsi al derby nei quarti con il Sestri, giocando in via Cagliari l’ultimo turno contro Busalla. I matuziani di coach Deda saluteranno il proprio pubblico ospitando il My Basket: difficile davvero immaginare che nel testa-coda possano ottenere il referto rosa.

E veniamo all’analisi della lotta per la promozione diretta, partendo appunto dal caso di cui sopra, cioè che sabato a Sanremo esca il 2, e il My si arrampichi a quota 36, a vedere cosa fanno gli altri (e come dicevo, penso anche dal vivo in quel del PalaDamonte). Questo taglierebbe fuori dalla promozione diretta il Cogoleto: anche in caso di vittoria casalinga il giorno dopo, i ragazzi di Dellarovere otterrebbero la prima posizione nella griglia playoff appaiando e sorpassando la Pro Recco, ma a volare in C Silver sarebbero infatti i genovesi (My Basket 36, Cogoleto 34, Pro Recco 34). Se però fosse il team di Pizzonia a spuntarla, grazie al vantaggio dei gialloblu negli scontri diretti col My la classifica resterebbe ordinata com’è oggi (Pro Recco 36, My Basket 36, Cogoleto 32): quindi recchelini in C Silver, genovesi teste di serie playoff e cogoletesi secondi. Vediamo cosa potrebbe succedere in caso, magari anche solo ipotetico, di sconfitta del My a Sanremo: con la vittoria del Cogoleto tutti pari a 34 punti, e 2 vittorie a testa nell’avulsa. Qui dipende dall’ampiezza della vittoria, perché per esempio un 74-66 (uso i 74 punti per la vincente come base, che è l’attuale media dei punti segnati nelle vittorie in tutto il campionato, per Cogoleto la media è 73.2; parlando di quozienti se la vincente fa più o meno punti i quozienti cambiano anche se non cambiano le differenze canestri, occhio) premierebbe ancora Recco, mentre un 74-65 darebbe il via alle feste per la promozione al PalaDamonte. Il My potrebbe essere solo terzo, o secondo, perché ha un quoziente canestri (nell’avulsa) inferiore a 1 e per essere primo nella griglia playoff dovrebbe sperare in una vittoria molto ampia dei cogoletesi. Se vincesse Recco, sarebbe invece semplice, perché conquisterebbe la promozione (Pro Recco 36, My Basket 34, Cogoleto 32) con il My primo del ranking playoff e Cogoleto a seguire. Quindi, riassumendo, per la promozione diretta My deve vincere e tifare Cogoleto, Recco deve vincere a meno che il My non perda e allora ce la potrebbe fare anche perdendo purché di poco, Cogoleto deve tifare Sanremo e poi battere anche Recco. Fermo restando che l’obbiettivo secondario di essere la prima nella griglia dei playoff potrebbe essere comunque già significativo, anche se l’anno scorso (e Cogoleto fu l’esempio lampante, finalista da nono e dopo aver acchiappato il playoff all’ultimo sospiro) le gerarchie furono piuttosto poco rispettate nelle sfide dirette. Sarebbe una beffa perché queste tre squadre hanno dato alla quarta un distacco molto ampio, e sembrerebbero davvero avere una marcia in più quest’anno: l’anno scorso c’era più equilibrio (oggi la quarta è a 10 punti dalla prima, l’anno scorso a 10 punti dalla Pro Recco c’era l’Imperia, che poi ha vinto i playoff, ed era settima; la nona, Cogoleto, era con gli stessi punti se trascuriamo la penalizzazione di 3 punti per fatti amministrativi, mentre oggi la differenza di punti tra prima e nona è di 22 lunghezze) e infatti anche durante la regular season c’erano stati molti risultati a sorpresa, un girone “pazzerello”.

Comunque, un finale appassionante per questa promozione diretta!

Situazione:

.

Partite in programma:

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 19 (recupero)

23/03/2018 – 21:15 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-PALL. BUSALLA S.A.R. n.d.; Punti: 12+10=22

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 22

25/03/2018 – 17:00 ASD VALPETRONIO BASKET-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 12+14=26
24/03/2018 – 21:00 ASD VILLAGGIO SPORT PALL.-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR n.d.; Punti: 24+18=42
25/03/2018 – 18:30 ASD CFFS COGOLETO BASKET-PRO RECCO BASKET ASD n.d.; Punti: 32+34=66
24/03/2018 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO n.d.; Punti: 2+34=36
25/03/2018 – 18:30 ASD PGS AUXILIUM-PALL. BUSALLA S.A.R. n.d.; Punti: 16+10=26

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – CA Carispezia batte Cestistica Savonese in un derby ligure combattuto

Posted by superbasketball su 11 marzo 2018

Nel derby di ritorno di A2 femminile ottiene il referto rosa la squadra di casa.

La CA Carispezia (Da Silva 21, Cadoni 17) ha trovato ieri sera pane per i suoi denti sul parquet di Montepertico. Con Templari seduta in panchina infortunata, le bianconere hanno sofferto le ospiti savonesi, benché anche loro fossero con roster corto per l’assenza di Tosi, tanto che la prima frazione è stato appannaggio delle ragazze di Pollari (Zanetti 15, Sansalone 13), e a metà gara il punteggio recitava 28 pari. Dopo l’intervallo lungo il team di coach Corsolini sembrava aver trovato il break decisivo, volando in doppia cifra di vantaggio, ma le biancoverdi non erano di questa opinione, e nell’ultimo tempino tornavano prepotentemente sotto, ritrovandosi per ben due volte sul -1, senza però riuscire a mettere il naso avanti: e come spesso succede in questi casi, se la rimonta non si completa la squadra rimontata ritrova momento e può uscirne di nuovo vincente, e così infatti è stato.

I due punti conquistati dalle bianconere, importanti perché sofferti e perché danno continuità di risultati dopo il momento grigio, consentono loro di mantenere il passo di Faenza, che ha battuto Forlì, prossima avversaria delle spezzine nel recupero che si terrà il 21 marzo, dopo che la Carispezia avrà affrontato il turno di riposo, e di rimanere seste in classifica. La squadra della presidente Oggero è ora decima, appena fuori dai playoff; nel prossimo turno potrà però tornare in casa per giocare contro il San Raffaele.

Qui sotto, i due video trasmessi in diretta su Facebook dalla società spezzina: bello che si sia tornati alla diretta video per l’occasione!

Primi 2 quarti:

Ultimi 2 quarti:

.

In vetta vola Empoli, +4 sul Valdarno sconfitto (e che dovrà ora riposare) a Bologna dalla Progresso, che riaggancia Palermo sul terzo gradino. Bene Civitanova, ormai a -4 da queste due, con grande vantaggio sulla coppia CA Carispezia-Faenza: dietro, sgranate, Campobasso, Orvieto, Savona, Umbertide e S. Raffaele, staccate invece Forlì e Cagliari, e il fanalino di coda Alghero, che probabilmente si giocheranno tra loro la chance di evitare il playout.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Cestistica Savonese battuta largamente da Palermo al PalaPagnini. Sabato derby ligure al PalaSprint!

Posted by superbasketball su 8 marzo 2018

Nel posticipo della A2 femminile niente da fare per la Cestistica Savonese, tenuta a distanza sin da subito da Palermo: dunque 1-1 per le liguri nel turno concluso. Sabato nella ventiduesima giornata vi posso annunciare che analogamente una ligure vincerà e l’altra perderà, perché c’è il derby di ritorno a Spezia!

L’Andros Palermo di coach Coppa ha dato ben poco spazio alle biancoverdi (Zanetti 19, Penz 17). Assente Tosi, che salterà anche il derby, le savonesi hanno incassato subito uno 0-10, e in generale con un brutto primo quarto hanno compromesso il resto della gara, dato che la frazione si è chiusa sul 9-30. Di lì in poi si può anche parlare di un discreto equilibrio: Palermo ha aumentato il divario di poco nei restanti 30′, controllando sostanzialmente la partita, senza dover ricorrere al marchio di fabbrica di coach Coppa, la zona mista. Le ragazze di Pollari hanno vinto di misura la seconda frazione e impattato l’ultima, ma senza mai poter riavvicinarsi, e allora le siciliane sono salite al terzo posto solitario a 2 punti da Valdarno, mentre le savonesi sono rimaste a quota 16, in nona posizione.

Qui sotto, grazie alla celerità della società biancoverde, il video della gara che è stata trasmessa in diretta streaming su YouTube ieri sera.

.

Sabato al Palasprint sarà alzata la palla a due (ore 18.30) di un derby di ritorno al quale le due liguri arrivano un po’ poco brillanti: se le savonesi hanno vinto di fatto solo a Cagliari, le spezzine non hanno fatto molto meglio, vincendo solo (soffrendo) ad Orvieto, anche se è vero che c’era una trasferta favorevole a Forlì che magari poteva dare altri 2 punti al team di Corsolini. All’andata fu vittoria esterna per le bianconere, davanti alla BraunCam tra l’altro: una gara in cui le spezzine hanno sempre tenuto in mano il risultato. Vediamo se a Spezia coach Pollari riuscirà a far dare il 100% alle sue ragazze (certo Tosi sarebbe servita); che vinca la migliore!

Il clou di questa giornata si gioca a Bologna, con il Progresso che ospita il Valdarno, occasione per le felsinee di riscattare le ultime sconfitte. Testa coda Empoli-Alghero; per le nostre interessante sapere cosa farà Faenza con Forlì, la gara di Roma tra San Raffaele e Campobasso, e quella di Cagliari dove arriva Orvieto.

Partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 22
10/03/2018 – 20:30 INFINITYBIO FAENZA-TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO n.d.; Punti: 20+6=26
10/03/2018 – 18:00 PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA-RR RETAIL GALLI BK S.G.V. n.d.; Punti: 30+34=64
11/03/2018 – 18:00 A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE-INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE n.d.; Punti: 14+26=40
10/03/2018 – 19:00 SAN RAFFAELE BK ROMA-LA MOLISANA CAMPOBASSO n.d.; Punti: 12+18=30
11/03/2018 – 16:00 SCOTTI VASCO EMPOLI-MERCEDE BK ALGHERO n.d.; Punti: 36+4=40
10/03/2018 – 15:30 SURGICAL CAGLIARI-CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO n.d.; Punti: 6+16=22
10/03/2018 – 18:30 CARISPEZIA LA SPEZIA-CESTISTICA SAVONESE n.d.; Punti: 20+16=36

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A1/F – La Carispezia perde in volata ad Umbertide, paura per Premasunac

Posted by superbasketball su 27 marzo 2017

logo_cestistica_nuovoUna Carispezia in totale emergenza quasi quasi fa lo scherzetto ad una non brillantissima Umbertide, ma come al solito (e speriamo che sta storia finisca qui) deve tornare a casa con un referto giallo. Il problema è che dalla gara umbra le bianconere ritornano con un grosso punto interrogativo in più, ovvero Nina Premasunac.

Infatti, dopo un buon primo quarto in cui le ragazze di Barbiero (De Pretto 24, Striulli 9), che come sappiamo avevano già Benić e Carrara out, avevano chiuso avanti di 5, nella prima azione del secondo tempino Premasunac ha cambiato per chiudere una penetrazione di Brown, l’americana ha appoggiato in modo a prima vista nemmeno troppo accentuato il gomito (e infatti gli arbitri hanno comunque fischiato fallo a Nina per l’ostruzione in movimento), ma la numero 7 croata ha avuto decisamente la peggio, restando sul parquet per molti minuti prima di essere portata via immobilizzata in barella al pronto soccorso. A rivedere le immagini (nel video sotto le trovate), torna in mente quello che era successo nel 2010 a Dusan Sakota, l’ala pesarese che per un colpo apparentemente normalissimo subìto portando un blocco nei giorni successivi aveva avuto problemi gravissimi. Fortunatamente le prime notizie dall’ospedale hanno parlato di una Nina in buone condizioni, il che fa sperare che sia stata solo una forte contusione. Speriamo davvero, prima di tutto per la salute della lunga spezzina, ma anche perché Nina servirà assolutamente in campo! Ripreso il gioco, le spezzine prima raggiungevano il +7 poi venivano recuperate due volte, ma riuscivano a stare davanti all’intervallo lungo. La terza frazione invece iniziava in modo disastroso, con un parziale che faceva scivolare le bianconere al -13: ma questa squadra ora sembra avere la resilienza nel DNA, e rosicchiando già nella terza frazione, e proseguendo con un controbreak nella quarta la Carispezia si ritrovava addirittura di nuovo davanti sul 46-47. Poi è stato testa a testa, dal quale le padrone di casa sono riuscite, capitalizzando sui liberi e approfittando di vari tentativi spezzini non andati a buon fine, a costruire il +5 che nemmeno la bomba finale di De Pretto ha potuto annullare, negli ultimi secondi le umbre sono riuscite a tenere palla e a far morire il tempo sul +2. Peccato davvero, lo si dice ormai da troppe settimane, ma anche questa volta davvero bastava anche solo un pizzichino di fortuna in più.

Le spezzine hanno dato quello che avevano, ma la partita e l’infortunio di Premasunac, che non era al top fisico in ogni caso neanche lei, hanno costretto a far giocare molto anche chi magari avrebbe dovuto tirare un po’ il fiato. Amen. Speriamo che i giorni che separano dal playout con Battipaglia siano positivi e permettano di ristabilire un livello fisico accettabile per tutte le acciaccate, Nina in primis.

Aggiungiamo qui anche i complimenti per il partitone della ligure Alessia Cabrini, un ventello più che determinante per la vittoria della sua squadra! Brava! In bocca al lupo per i playoff!

Il link allo streaming sul canale Youtube dalla Lega Basket Femminile eccolo qua.

.

Nel frattempo la lotta per chi dovesse giocare con la Carispezia l’ha persa Battipaglia, che non è riuscita ad impensierire Ragusa, e quindi si è autocandidata; in ogni caso Broni aveva fatto l’exploit di espugnare Vigarano, per cui nemmeno la vittoria sulle iblee sarebbe bastata alle ragazze di Riga per evitare il playout. La serie sarà su 5 gare, quindi con la formula tipica che prevede le prime due gare in casa della meglio classificata, e quindi a Battipaglia (la prima secondo il sito della Treofan dovrebbe essere sabato 1/4 alle 20.30), le successive due sul campo dell’altra, ovvero al Palasprint, e l’eventuale bella di nuovo a Battipaglia. Si dovrebbe iniziare appunto nel prossimo weekend, e appena le date saranno ufficiali ve le riporterò.

Per completezza parliamo anche di quello che è successo in vetta, dove si è verificata la possibilità più recondita, ovvero Lucca ha perso ed è stata superata in extremis da Schio che nel frattempo ha regolato la Reyer, rimasta terza. La seconda fase inizia con i cosiddetti ottavi, che sono più dei preliminari, tra le squadre piazzate dal 7° al 10° posto. Umbertide giocherà con Broni e Vigarano con Torino; le vincenti (su andata e ritorno) se la vedranno rispettivamente con Lucca e Schio nei quarti.

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A1/F – Ultima giornata, la Carispezia ad Umbertide per far bene, in attesa dell’avversaria nel playout

Posted by superbasketball su 26 marzo 2017

logo_cestistica_nuovoLa Carispezia è arrivata all’ultima di regular season, in cui affronta la trasferta di Umbertide. Non conta il risultato, anche se nella testa delle giocatrici, e dell’avvcersaria nei playout qualche cosa conterà magari, specialmente se le nostre riuscissero a trovare lo sprazzo d’orgoglio e tornassero con un foglio rosa.

La gara di oggi non conta nulla in classifica perché con 4 punti di distacco dalla penultima le bianconere non possono ovviamente più combinare nulla (e gli scontri dretti favorirebbero comunque ancora Battipaglia, ci vorrebbe una vittoria da 6!). Non conta nemmeno per le umbre, confinate al settimo posto in ogni caso. Quindi serve solo da preparazione, per entrambe, alla fase finale, che però per Umbertide vuol dire solo far bene e cercare di andare il più in alto possibile nella scalata verso la parte alta del tabellone, per le spezzine significa dentro o fuori da questa serie, un bel po’ di pathos in più.

Contro chi, lo sapremo stasera: Battipaglia è 2 punti sotto Broni ma ha il vantaggio negli scontri diretti. Se battendo Ragusa riesce a guadagnare 2 punti sulle pavesi che giocano a Vigarano, lasceranno proprio alle neopromosse la sfida playout. Altrimenti saranno proprio le salernitane a giocarsela con la Carispezia. Naturalmente, in tutti i casi il vantaggio del campo sarà dell’avversaria delle spezzine.

Ma torniamo alla partita. La Carispezia ci arriva con la coperta abbastanza corta, e visto che quest’impegno non porta a molto, le rotazioni potrebbero subìre qualche variazione. Benić e Carrara sono in recupero ma non vanno rischiate, Březinová ha altri problemini e va centellinata, Linguaglossa ha lottato con il virus influenzale: insomma, sperando che almeno Nori e Premasunac abbiano effettivamente assorbito senza troppi problemi gli stop contro S. Martino, ne esce il quadro di una Carispezia molto incerottata che deve cercare di non peggiorare la situazione, perché la settimana prossima inizia subito la sequenza playout, certamente in trasferta. Le umbre nelle ultime giornate sono state piuttosto positive (3 vittorie su 5), perdendo a Lucca nel turno scorso (Brown 12, Mancinelli 9): come detto giocheranno senza stimoli aggiuntivi, ma davanti al proprio pubblico e con l’ultima in classifica una figuraccia non fa piacere a nessuno. Da segnalare nel roster di coach Serventi la ligure Cabrini.

Lo streaming sul canale Youtube della Lega Basket Femminile dovrebbe permetterci di seguire gli ultimi 40′ di stagione regolare delle ragazze di Barbiero.

Forza ragazze!

P.S.: Accenno rapidissimo alla lotta lassù, nell’empireo, per i primi 3 posti. Lucca affronta la volata davanti e se vince a S. Martino è sicuramente prima. Il derby veneto di Schio tra la Famila e la Reyer offre in realtà alla Reyer e alle scledensi la possibilità, vincendo e se Lucca si addormentasse, di raggiungerla, ma solo Schio può scavalcarla (1-1 e +5 negli scontri diretti), mentre la Reyer resterebbe comunque seconda. Vedremo! (Interesse puramente accademico, ovvio)

Partite in programma:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Ancora ko Valpetronio, Recco la scavalca. Lotta playoff con molte pretendenti

Posted by superbasketball su 21 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale oramai sappiamo che regala sorprese ad ogni giornata: i rapporti di forze sono tali che evidentemente anche le capoliste rischiano contro squadre che sinora hanno collezionato la metà dei loro punti…

Ne ha fatto le spese ancora la Valpetronio, che è caduta per la seconda volta consecutiva in casa, stavolta contro il Villaggio Sport (Gotelli 20, Setaro e Sciutti 10). E’ andata peggio della settimana scorsa, perché il team di Benvenuto si è arreso abbastanza ampiamente nei regolamentari ai ragazzi di Annigoni, e in questo modo ha perso la vetta della classifica, fatto pesante perché nel prossimo weekend dovrà rispettare il turno di riposo e potrebbe restare staccato dalla prima posizione, con solo 3 turni a disposizione per tentare un recupero. Bel colpo invece per i biancorossi, che in questo modo rientrano nella lotta per un posto playoff, anzi al momento sono proprio noni, giusto quel che serve: fondamentale lo scontro diretto disabato prossimo in casa con l’Amatori.

Proprio la squadra che la settimana scorsa aveva beffato la Valpetronio, l’Amatori Savona (Damonte 9, De Leo 6), è stata vittima in questo turno della nuova capolista Pro Recco (Caddeo 28, Carpaneto e Kourentis 9). I ragazzi di Bertini hanno dominato l’incontro sin dai primi minuti, e per i vadesi sono rimaste solo le briciole. Ottimo per i recchelini, che ora con 2 punti di vantaggio su Valpetronio e una partita in più a disposizione se non faranno disastri potranno andare a mèta, ovvero a promozione diretta: devono però tenere alta la guardia, perché così vuole la D regionale di quest’anno, e intanto preparare la sfida ancora in via Vastato con l’Auxilium (che deve ancora giocare il posticipo di domani contro Cogoleto). Quanto ai vadesi, la gara di Chiavari col Villaggio arriva magari in un momento difficile ma è importantissima per i playoff.

Un’altra delle squadre di testa che ha perso è la Pallacanestro Busalla (Carrara 18, Mazzorana 13), che in quel di Borzoli ha dovuto lasciare il referto rosa alla Pallacanestro Sestri (Zenobio M. 23, Zenobio A. 21). I ragazzi di Mariotti hanno risolto la gara nell’ultimo quarto, dopo essersi divisi equamente i primi 2 quarti e aver sostanzialmente pareggiato il terzo. Lo stop ha impedito alla squadra di Tarantini di agganciare Valpetronio sul secondo gradino: urge riprendere il ritmo, anche se sabato a Busalla ci sarà un ospite indigesto come l’Imperia. Sestri rimane sola al sesto posto, abbastanza sicura di disputare i playoff, ma intanto deve andare al “derby delle delegazioni genovesi di Ponente” (un nome non molto sintetico, lo ammetto) a Pegli.

E’ tornata al successo la Scuola Basket Diego Bologna (Cirillo 24, Ceragioli 12), approfittando della trasferta sul campo dell’ultima in classifica, l’Albenga. Non è stata però una passeggiata: i ragazzi di Accinelli hanno recuperato nelle frazioni centrali quanto concesso in quella iniziale, e c’è voluta un’ultima frazione difensivamente molto tirata per venire a capo della situazione. Brodino dunque per il tem di Grassi, che resta quarto e nel prossimo turno affronterà in casa la penultima Sanremo. Pugno di mosche per gli ingauni, che a questo punto devono giocare al 150% tutte le restanti partite, volendo sperare di riagganciare in qualche modo chi li precede. Intanto c’è da andare a Cogoleto.

Infatti il BVC Sanremo (Bonino 19, Tacconi 14) resta ancora a tiro, avendo lasciato il passo in casa al Basket Pegli (Brichetto M. 20, Prezioso 14). Qui sono stati i quarti centrali a far la differenza, con gli arancioblu di coach Di Chiara a prendere il largo, e mantenersi così agganciati a Diego Bologna, anche se quinti per gli scontri diretti. I pegliesi ospiteranno ora il Sestri, mentre il BVC come detto dovrà andare a far visita proprio agli spezzini.

Auxilium-Cogoleto, come accennato, è il posticipo di domani sera, molto importante per la zona bassa dei playoff. I genovesi di coach Barbieri dovranno poi vedersela col Recco in trasferta, mentre i ragazzi di Dellarovere torneranno al PalaDamonte per ospitare l’Albenga.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Impresa Amatori, Valpetronio ko in casa; perdono anche Diego Bologna ed Imperia

Posted by superbasketball su 14 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale come sempre scoppietta! Praticamente non c’è turno in cui qualche pronostico non venga sovvertito…e ci sono ancora 5 giornate da disputare, per cui di fatto non c’è nulla di definito!

Stavolta il risultato più eclatante viene da Casarza Ligure, home court della Valpetronio (Podestà 32, Piazza 18), dal quale è uscita con il referto rosa un’Amatori Savona (Damonte 37, Fazio 21) che sulla carta arrivava in formazione totalmente di emergenza. Invece i biancorossi hanno di fatto tenuto testa alla capolista sin dalla palla a due, e se non fosse stato per due triple nel finale dei regolamentari forse avrebbero vinto già lì: i 2 punti sono comunque arrivati nell’overtime. Inaspettata e utilissima per i vadesi questa vittoria, perché li rilancia in ottica playoff, anche se il programma impietosamente li porta subito a Recco. Per i ragazzi di Benvenuto, questo è il sesto stop stagionale, che può costare caro perché permette il riaggancio del Recco che ha una partita in meno (ricordo che c’è in ballo la promozione diretta!). Il prossimo turno, ancora casalingo con il Villaggio, deve servire da ripartenza.

Pur senza troppa tranquillità, la Pro Recco ha dunque sfruttato la battuta d’arresto dei “petroniani”, superando il Cogoleto in casa per solo un paio di possessi. Il team di Bertini potrà forse approfittare tra un paio di settimane del turno di riposo di Valpetronio per tornare in testa, ma prima non deve perdere punti nel prossimo impegno di via Vastato contro l’Amatori Savona galvanizzata dal successo di Casarza. Tra l’altro i vadesi hanno scavalcato proprio Cogoleto, ora nono, che deve ora far visita all’Auxilium (ma mercoledì 22), squadra in buon momento.

Al terzo posto, con 4 punti di vantaggio sulle inseguitrici, sale il Busalla (Carrara 27, Parentini 16), anche se con un Sanremo (Bonino 16, Tacconi 14) ai minimi termini come rotazioni ha concesso tanto agli ospiti, imponendosi in realtà solo nell’ultimo tempino. I ragazzi di Tarantino hanno sfruttato al meglio due turni contro le ultime due della graduatoria: ora devono andare a Borzoli contro il Sestri, dove devono provare a consolidare la posizione che peraltro è ancora a tiro addirittura del primo posto. Il BVC di Bonino invece torna a casa e aspetta il Pegli.

Proprio Pegli (Mozzone 16, Prezioso 11) è sul quarto gradino (in realtà quinta) dopo aver vinto largamente il match di via Cialli con l’Albenga (Tassara 16, Vaccarezza 8). Gli arancioblu di coach Di Chiara, dopo aver doppiato gli ingauni dopo i primi due quarti, hanno proseguito nell’ampliamento del gap sino al +35 finale. Come Busalla, i pegliesi ora, anche se in trasferta, trovano a loro volta l’ostacolo Sanremo. I ragazzi di Accinelli, per i quali le possibilità di salvezza calano ad ogni turno senza referto rosa, c’è in arrivo al PalaMarco l’altra quarta, la Diego Bologna.

A dir la verità gli spezzini non sono in un gran momento: dopo aver perso a Recco, è arrivata l’inopinata sconfitta casalinga contro l’Auxilium. Partiti malissimo, i ragazzi di Grassi (Menoni e Vernazza 14) non sono riusciti poi a ritrovare il bandolo della matassa, cosicché i genovesi si sono portati a casa un pesante referto rosa. Per gli spezzini ora c’è una trasferta che potrebbe servire ad interrompere l’emorragia, quella di Albenga, mentre coach Barbieri, forte dell’attuale settimo posto con “vista” sul quarto, torna in via Cagliari dove nel posticipo di mercoledì riceverà il Cogoleto di Dellarovere.

Il Villaggio Sport (Setaro e Gotelli 14) ha rialzato la testa dopo la sconfitta di Sestri, ed ha rimandato a casa l’Imperia di coach Damonte costringendola alla decima sconfitta stagionale. Coach Annigoni può festeggiare con i suoi ragazzi la salvezza anticipata, ma può anche tentare di tener viva la speranza di playoff, che ora solo di nuovo a soli 2 punti. Il problema è la prossima trasferta a Casarza contro una Valpetronio probabilmente molto vogliosa di tornare alla vittoria. Gli imperiesi restando a quota 20 sono ora intruppati nel gruppo della parte bassa del tabellone, e devono fare attenzione perché il nono posto è solo 3 punti sotto: ora tra l’altro c’è il turno di riposo, e sarà importante quindi ricaricare le batterie.

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – Tarros prima, Sarzana terza, Tigullio quinto perché l’Aurora sorprende Sestri e si prende i playoff

Posted by superbasketball su 13 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaFinita la regular season di C Silver! E l’ultima giornata ha riservato un colpo di scena finale…

La lotta per il primo posto si è conclusa, come ormai sembrava probabile dopo lo scivolone del CUS a Sestri, a favore della Tarros. I ragazzi di Padovan (Visigalli 26, Santoni 17) sono riusciti ad imporsi in casa dell’Ardita di coach Chiesa (Bongioanni 17, Visca 16), pur dovendo fare i conti con diverse assenze. I bianconeri hanno allungato dopo l’intervallo di metà gara, facendo loro il primo posto del girone che garantisce il vantaggio in tutte le serie della post season. Contemporaneamente hanno impedito all’Ardita di difendere l’ottavo posto, che infatti…ne parleremo sotto. Fatto sta che i genovesi pur essendosi salvati con buon anticipo, devono anche quest’anno chiudere qui la loro stagione, sapendo di potersi presentare ad ottobre prossimo di nuovo ai blocchi di partenza di questo campionato. Gli spezzini invece giocheranno i loro quarti contro l’ottava, ovvero non più l’Ardita, bensì la sorprendente Aurora Chiavari.

Quanto ai biancorossi genovesi, l’impegno con un Follo (Favilli 30, Madiotto 14) privo non solo del già ceduto Gogoladze, ma stavolta anche di Baldoni infortunato, è stato onorato mettendo sin da subito la partita sui binari di una tranquilla gara di fine stagione. +12 dopo il primo quarto, +21 a metà, i ragazzi di Pansolin e Taverna (Bigoni 38, Mangione 19), hanno gestito la gara nel migliore dei modi, dando poi spazio anche ai propri Under e chiudendo comunque a 90 punti. Bigoni ha fatto il bello e il cattivo tempo nel pitturato follese, mentre Favilli e Madiotto provavano a mitigare il passivo. I ragazzi di Cristelli hanno completato questa stagione direi problematica, accumulando tanta esperienza che potrà certamente venire utile l’anno prossimo. I cussini devono ora preparare le sfide playoff, a cominciare da quella con l’Ospedaletti di coach Lupi che inizierà nel weekend.

Stavolta la BraunCam ha registrato una semiintegrale della partita: ahimé, il sottoscritto doveva scappare via a metà gara. E non per il derby, sia mai! In ogni caso ecco qua quel che ho potuto fare, foto e video. Su Facebook trovate anche i primi 25 punti di Bigoni riassunti in poche decine di secondi: il 7 biancorosso ha scritto infatti 38 giocando solo tre frazioni (e se ne avesse segnati altri 4 avrebbe centrato l’obbiettivo di arrivare a 20 punti di media stagionale).

2016-2017 C Silver CUS-Follo.

.

Sul campo di Sarzana i biancoverdi (Jonikas 25, Salazar 21) giocavano per la sicurezza del terzo posto contro l’Ospedaletti (Rossi 23, Generale 22): i ragazzi di Bertieri non hanno sbagliato partita contro i giovani orange, superando quota 100 in una gara direi dominata dagli attacchi. Sarzana non ha dilagato però se non nell’ultimo quarto, dove ha raddoppiato il vantaggio di 11 punti che aveva all’inizio degli ultimi 10′: preponderante la stazza dei biancoverdi nel pitturato rispetto agli ospiti. Per loro la sfida nei quarti sarà quella che io chiamo da sempre il derby biancoverde (lo era ai tempi della C nazionale…) contro il Sestri Levante: squadra insidiosa visto l’ultimo exploit, specialmente a Sestri. Coach Lupi ha un impegno un po’ più chiuso, quello col CUS, da affrontare da sfavoriti, e quindi anche senza pressioni particolari.

A Vado si giocava uno scontro che poteva avere più significati sino a qualche settimana fa, ma che di fatto contava molto di più per gli ospiti del Tigullio (Caversazio 21, D’acunto 17) che per i padroni di casa di coach Dagliano e coach Costa (Olowu e Prato 19). Questi ultimi si sono però comunque imposti, dimostrando sino in fondo di essersi meritati la posizione nella parte alta del tabellone: i vadesi hanno fatto il break decisivo nel terzo tempino, gestendo il ritorno dei ragazzi di pezzi nell’ultima frazione. Paradossalmente, le stesse squadre si affronteranno anche nei playoff, per cui certamente finiranno per giocare almeno tre volte di fila tra loro, se non quattro!

Il botto di quest’ultima giornata l’ha fatto decisamente l’Aurora Chiavari: i giovanissimi gialloblù (Costacurta 23, Frulli 17) hanno sfruttato al meglio la gara casalinga, col vantaggio di giocare domenica sapendo che l’obbiettivo playoff era ancora possibile, e hanno aggredito gli ospiti del Sestri Levante (Ferri E. 15, Garibotto 14), pur reduci da una bella vittoria della settimana prima con la capolista CUS, sin dal primo minuto, vincendo il primo quarto 21-5 e andando sul ventello all’intervallo lungo, calando appena nel finale ma infliggendo ai biancoverdi di Canepa una sconfitta che è costata al Sestri il quinto posto, e all’Ardita l’ottavo, che invece i ragazzi di Marenco hanno acciuffato in extremis, grazie al vantaggio negli scontri diretti rispetto ai nerviesi (attenzione, un solo minuscolo punticino nella somma di andata e ritorno!) guadagnandosi come premio la possibilità di giocare nei quarti con la capolista Tarros (ovviamente sulla carta con poche speranze). Complimenti ai ragazzi chiavaresi! I sestrini invece dovranno ritornare su standard alti al più presto, perché la serie con Sarzana non ammette indecisioni…

Salutiamo dunque l’Alcione, che scende al piano di sotto, e mandiamo in ferie Follo e Ardita, e concentriamoci sulle otto che si giocheranno il titolo e l’acceso agli spareggi interregionali. Si parte già tra qualche giorno, state pronti!

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Ultima giornata di regular season: Tarros o CUS? Ma anche tutti gli altri dubbi: tutte le possibilità

Posted by superbasketball su 9 marzo 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDi tutte le situazioni ancora sospese, chiaramente la principale è capire chi chiuderà la regular season di questa C Silver al comando.

La favorita a questo punto è sicuramente la Tarros Spezia, che dopo lo scivolone del CUS Genova a Sestri si ritrova davanti, e ha a disposizione 3 delle 4 combinazioni di risultati possibili: le 2 in cui vince in casa dell’Ardita, e quella in cui perde ma anche il CUS non vince. A dir la verità le possibilità vanno anche pesate con la probabilità che esse avvengano; è molto probabile sia che i ragazzi di Padovan ottengano l’ultimo referto rosa del girone anche in via Allende a spese dei ragazzi di coach Chiesa, sia che il team di Pansolin e Taverna, con ancora in testa la sconfitta di sabato scorso, affronti con il massimo della determinazione un Follo ulteriormente accorciato nelle rotazioni dalla cessione di Gogoladze. E quindi indubbiamente il pronostico è che entrambe le prime vincano i rispettivi match, e che i bianconeri restino quindi in vetta da soli. A cercare di trovare qualche spunto di incertezza, qualcosa esce fuori: l’Ardita è al momento ottava (e pescherebbe eventualmente la Tarros), ma se perde e per caso l’Aurora Chiavari battesse Sestri Levante domenica, sarebbero i chiavaresi a qualificarsi per i playoff (a meno che non vinca anche il Follo, perché nell’avulsa a tre passerebbero i nerviesi, la classifica è Ardita-Aurora-Follo). Ma se vincesse l’Ardita, potrebbe di fatto far passare il CUS per primo e quindi giocare il derby nei quarti. Se invece i ragazzi di Cristelli facessero l’exploit al PalaCUS, non otterrebbero molto, perché neanche arrivando insieme all’Ardita soltanto potrebbero comunque accedere alla seconda fase che conta (0-2 negli scontri diretti). Ultimo dato: mentre le due gare di Genova si giocano sostanzialmente alla stessa ora (un quarto d’ora di scarto, 19 in via Allende e 18.45 in viale Gambaro), la partita di Chiavari è domenica, per cui l’Aurora saprà se ha chances di playoff oppure non più. Come si vede, la lotta per la vetta decide anche l’ultimo posto utile nel tabellone.

Più semplice la situazione dietro, dove la lotta è, semmai, a coppie. Sarzana rischia ancora di essere beffata dal Vado: i ragazzi di Bertieri ricevono l’Ospedaletti di Lupi, mentre i vadesi ospitano il Tigullio. Se i biancoverdi battono gli orange di Lupi, sono certamente terzi, posizione che in effetti hanno tenuto per tutto il girone di ritorno; se dovessero sbagliare partita, mentre nulla cambia per Ospedaletti che resta ormai settimo (e quindi probabilmente accoppiato al CUS), si aprirebbe la possibilità per i biancorossi di Dagliano e Costa, i quali con una vittoria sui giovani di coach Pezzi scavalcherebbero proprio Sarzana sul filo di lana. Attenzione, anche qui la discrepanza nell’orario di inizio è di soli 15 minuti (18.15 al Geodetico, 18.30 alla “Diego Bologna”). In caso di vittoria sammargheritese, Vado sarebbe comunque quarto, ma Tigullio sarebbe quinto indipendentemente dal risultato della partita di Chiavari, dove invece Sestri, che vanta il 2-0 sul Tigullio, gioca con la speranza di approfittare di un loro passo falso, che varrebbe anche in questo caso il ribaltone al quinto posto. Anche qui, 3 partite i cui risultati si incrociano! Ma, se ben si guarda, anche qui “pesando” le chances, diciamo che salvo particolari situazioni, Sarzana può conservare la posizione, così come Vado, indipendentemente dal suo risultato; più delicata la situazione del Tigullio, ma i ragazzi di Canepa non vanno al Palacarrino con i 2 punti in tasca, anche se all’andata l’Aurora perse a Sestri nettamente. Anche per i sestrini però vale il vantaggio di giocare sapendo come sarà finita la partita di Vado del pomeriggio precedente.

L’importante è che questa ultima giornata sia interessante, e direi che gli spunti ci sono. Da lunedì, qualche squadra si fermerà (sicuramente Alcione e Follo, poi una tra Ardita e Aurora), mentre le altre cominceranno a organizzarsi per Gara 1 dei quarti.

Partite in programma:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Albenga a pochi passi dal traguardo. Dietro si lotta per i playoff

Posted by superbasketball su 15 marzo 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa capolista della D Regionale Albenga per ora prosegue la sua corsa solitaria: vincendo a Cogoleto infatti i ragazzi di coach Romano hanno approfittato dello scivolone casalingo del Busalla e hanno ora 6 punti di vantaggio, più il vantaggio negli scontri diretti, quando mancano 4 giornate al termine. Gli ingauni devono giocare in casa con la Fortitudo, riposare, andare a Rapallo e infine ospitare Bordighera: difficile pensare che non facciano più nemmeno 2 punti, anche se l’aritmetica non li promuove ancora. I ragazzi di Bruzzone devono invece riposare già in questo prossimo weekend.

La seconda in classifica come detto ha perso in casa: l’Auxilium di coach Barbieri si è infatti imposta sul campo del Busalla di Tarantino (Carrara 17, Arcolao 13) in una partita risolta solo nel finale anche se i genovesi a metà erano molto avanti, e decisa da un solo possesso di vantaggio. Il combinato disposto cambia decisamente le prospettive dei busallesi, che presumibilmente dovranno giocarsi i playoff ormai, ma devono stare molto attenti all’Auxilium che vanta il 2-0 negli scontri diretti ed è a una sola vittoria, anche perché devono ancora giocare sia con Imperia (la trasferta di domenica prossima) sia con Valpetronio, concorrenti dirette. Quanto ai genovesi, avranno nell’ordine Recco, Pegli, Amatori e Cogoleto, e mi pare un calendario un po’ più benigno.

Al quarto posto c’è l’Imperia (Michelis 17, Bongioanni 14), che ha fatto l’altra impresa di giornata andando ad espugnare il campo di Casarza. La Valpetronio di coach Benvenuto (Maggi 26, Bernadello 19) perde quindi il secondo scontro diretto consecutivo, ed essendo sesta al momento avrebbe perso anche il vantaggio del campo nel primo turno playoff. Se approfitteranno della sfida casalinga col Busalla (e magari a ribaltare il -9 dell’andata), i ragazzi di Risso potrebbero anche puntare più in alto; quanto alla Valpetronio, deve cercare di ripartire dalla trasferta in casa del Villaggio.

Chi ha approfittato del turno è anche l’Alcione (Vexina 21, Bacigalupo 14), che ha vinto a Pegli infilandosi nel gruppetto a quota 26. I ruentini devono però ancora riposare (lo faranno all’ultima giornata), per cui devono sfruttare i 3 turni rimanenti, a cominciare dall’impegno casalingo con l’Amatori. Pegli invece andrà a Bordighera per la partita delle partite, che potrebbe valere la salvezza.

Un altro scontro tra contendenti dirette ai playoff era quello di Savona: l’ha spuntata la Fortitudo di Morando sul Villaggio di Annigoni, e in questo modo i savonesi, pur dovendo riposare (alla penultima giornata) e avendo un calendario durissimo (Albenga, Valpetronio, Busalla!) hanno 6 punti di vantaggio sulla Pro Recco che è l’inseguitrice più vicina fuori dai playoff. Più rischiosa la posizione del Villaggio, che avrà Valpetronio, Busalla, lo scontro-spareggio con i recchelini, e per fortuna loro Bordighera al termine.

Quanto al team di Bertini, che ha vinto abbastanza largamente con Bordighera come da pronostico, il calendario non sembra ottimale: domenica a Genova con l’Auxilium, poi in casa con Imperia, “a Villaggio”, e chiusura con Valpetronio.

Dietro ancora, come detto, restano poche speranze ai bordigotti di coach Colomba: serve sicuramente la vittoria con Pegli domenica, altrimenti si potrà tirar giù la serranda. Poi ne servirà un’altra, ma i passi si fanno uno per volta…

Un appunto: i tabellini stanno diventando una variante moderna del “Gronchi rosa”. Dài, ragazzi, collaborate. Se preferite potete mandarli a me, garantisco l’anonimato 😉 .

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – La Carispezia c’è ancora, e fa 22 ad Empoli

Posted by superbasketball su 13 marzo 2016

logo cestistica spezzinaCon un primo quarto da 31-9, la Carispezia ha indirizzato sin da subito al meglio la trasferta insidiosa di Empoli, dalla quale è tornata con il ventiduesimo referto rosa del campionato. E visto che c’era da riassorbire la delusione di Broni, si tratta di una vittoria che vale molto.

Le spezzine (Reke 28, Linguaglossa 18, frutto di 6 triple) hanno fatto il vuoto soprattutto nel primo e nell’ultimo quarto, mentre nei periodi centrali le empolesi dell’USE hanno avuto modo di recuperare un po’, senza metter in dubbio il risultato finale. E non era una trasferta semplice…

Ora con 4 giornate da disputare e 6 punti di vantaggio (ma all’ultima giornata c’è ancora il ritorno a Ferrara) sembra quasi fatta: tuttavia a Montepertico sabato si gioca il ritorno della maratona di Castel San Pietro, e speriamo che sia, diciamo, non un 100 metri ma nemmeno un 10000 metri. Il problema è che da domani le under e il coach sono a Borgo Pace per il concentramento Under 20, che finiscono mercoledì, il che lascia poco tempo per dedicarsi alla preparazione per la Magika…ma per ora va bene così.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Molti scontri diretti, si viene al dunque

Posted by superbasketball su 11 marzo 2016

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaQuesta settimana la D regionale la presento prima del solito, visto che si gioca già stasera su un campo!

Siamo alla ventiduesima: con questa mancano 5 gare al termine, che per alcune squadre saranno in realtà 4 a causa del turno di riposo da rispettare (nell’ordine Amatori, Cogoleto, Albenga, Fortitudo e Alcione), per cui cominciano a scarseggiare i punti a disposizione e ovviamente questo significa che nei turni in arrivo man mano certe situazioni diventeranno definitive. E situazioni interessanti sono soprattutto il primo posto, che porta in C Silver senza passare dal via (qui Albenga ha 4 punti, o se vogliamo 5 per gli scontri diretti, sul Busalla, le altre sono già a 8 lunghezze, anzi 9 per lo stesso motivo, e dal prossimo turno potrebbero essere già ufficialmente tagliate fuori), l’accesso ai playoff (e quindi l’attuale distacco di 4 punti tra la nona e le inseguitrici), e la retrocessione (con i 4 punti che separano Bordighera dal Pegli). In questa giornata si giocano molti scontri diretti, o comunque partite abbastanza dirimenti.

Partiamo dalla capolista, anche perché gioca stasera: l’Albenga al Paladamonte si gioca una bella fetta delle sue chance di promozione diretta, che alla luce di quanto visto sinora non sarebbe assolutamente demeritata. Sul parquet di Cogoleto trova la squadra di Bruzzone che ha già i playoff in tasca e che può cercare da qui alla fine di salire tra quelle che avranno il vantaggio del campo nei quarti se riuscirà a proseguire la striscia rosa che dura da un mese: basterà questa motivazione per fermare gli ingauni?

Sfida intensa quella che si prevede invece domani sera a Busalla, dove coach Tarantino spingerà i suoi perché non perdano terreno e magari possano approfittare di qualche buona notizia del giorno prima. Arriva però l’Auxilium, che è quarta ma a soli 4 punti dai busallesi, e ha già vinto all’andata: coach Barbieri certamente ha fiutato la possibilità di salire ancora, il suo team è in serie sì da 3 turni, e almeno il terzo posto non è una chimera irraggiungibile.

Anche perché alla terza in classifica Valpetronio, non un grande rendimento nelle ultime uscite (1 vittoria casalinga con Bordighera negli ultimi 4 turni disputati, più uno di riposo), lo scontro di Casarza con l’Imperia Riviera dei Fiori arriva in un momento pericoloso. Non che i ragazzi di Risso abbiano a loro volta brillato (vittorie con Bordighera e Villaggio negli ultimi 6 turni disputati, più un riposo), ma sono solo una vittoria indietro e possono “fiutare il sangue”, avendo anche vinto all’andata di ben 15 punti.

Altro scontro significativo è quello tra la Fortitudo, ottava a 18 punti, e il Villaggio, nono a 16. Sono le ultime due che chiudono il trenino playoff, non possono addormentarsi perché corrono il rischio di essere riacciuffate in extremis da Amatori e Pro Recco che seguono. Una vittoria dei ragazzi di Morando potrebbe essere semidefinitiva per la qualificazione in griglia, ma potrebbe lasciare aperta la lotta per il nono posto; viceversa avverrebbe probabilmente il controsorpasso (all’andata vinsero i savonesi per soli 2 punti) ma in compenso potrebbe essere più difficile per le inseguitrici riavvicinarsi.

Di queste, l’Amatori riposa, mentre Bertini ha una buona chance in casa contro Bordighera. Qui la lotta si intreccia con quella per la salvezza, visto che i bordigotti devono assolutamente fare almeno 4 punti da qui alla fine, 2 battendo Pegli nel prossimo turno altrimenti non c’è trippa per gatti, e altri 2, sperando ovviamente che gli arancioblù restino a secco da qui alla fine, in una tra le trasferte di Recco, Vado e Albenga, o in casa con Cogoleto. Per i recchelini invece le residue speranze playoff passano da questi 2 punti e almeno da una vittoria a Chiavari nello scontro diretto: per il resto dovranno vedersela con Auxilium, Imperia e Valpetronio, partite in cui fare punti sarà più complicato.

Anche l’altra partita in programma, quella del Palasharkers tra Pegli e Alcione, ha diversi spunti di interesse. Ovviamente Carraro, la cui squadra ha appena riposato, spera di pescare la vittoria scacciafantasmi, che magari disinneschi un po’ la trasferta di Bordighera della prossima settimana, mentre per il team di Gaiaschi, rilanciato nel turno scorso dopo aver perso a Busalla e 7 vittorie comunque nelle ultime 8 giornate, volendo mantenere almeno la quinta posizione se non anche migliorare, ma dovendo anche riposare un turno da qui alla fine, è fondamentale non sprecare un turno sulla carta favorevole rispetto alle vicine di classifica che devono tutte giocare scontri con squadre di fascia alta.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: