SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 3’

C Silver – Ancora CUS sulla Tarros, Tigullio resiste in vetta

Posted by superbasketball su 23 ottobre 2017

Dalla terza giornata di C Silver escono al meglio CUS Genova, che vince il primo round di campionato con la Tarros, e Tigullio, che va a prendersi i 2 punti ad Ospedaletti. Primo acuto per Pegli, mentre Sarzana e Vado risalgono.

Il big match era quello del PalaCUS, che si è svolto sotto agli occhi del vostro blogger. Come forse saprete per l’occasione mi sono cimentato in un tentativo di radiocronaca, forse nemmeno troppo venuto male se non fosse che l’audio su Facebook andava e veniva e la connessione ha dato i numeri sul più bello, nel finale. Alla fine si sente decisamente meglio nel video! Ci riproverò (è una specie di minaccia, temo). Ma, bando alle ciance, veniamo alla partita che è stata davvero interessante. La Tarros Spezia (Peychinov 24, Visigalli 22) ha iniziato subito bene, costruendo velocemente un vantaggio interessante; CUS (Mangione 21, Dufour 18) come solito non si è scomposto più di tanto e ha piano piano macinato punti sino al sorpasso e al +3 di fine quarto. Spezia ha trovato punti pesanti dall’arco nella seconda frazione (5 siluri a segno, 3 di Peychinov), salendo di nuovo in vantaggio, ma i genovesi hanno ricucito nuovamente; poi a metà gara si è andati negli spogliatoi sul 42 pari dopo una tripla di Nicola Vallefuoco sullo scadere. Una buona terza frazione bianconera sembrava lanciare al meglio la volata per i ragazzi di Padovan, saliti al massimo vantaggio di 10 lunghezze malgrado tre bombe nel quarto di Dufour, consecutive, che avevano dato inizialmente maggior spinta ai biancorossi: il punteggio del 30′ recitava 67-59 per la Tarros e proprio ad inizio quarta frazione un antisportivo di Bedini su rimessa spezzina permetteva a Steffanini di portare di nuovo a 10 il vantaggio esterno. Quando l’inerzia sembrava nelle mani dei ragazzi in canotta nera, saliva di intensità CUS, e Bedini e Nicola Vallefuoco trovavano varie giocate importanti che riportavano i genovesi a contatto e poi al sorpasso e al +3 con il 5° fallo di Bracci sul canestro di N. Vallefuoco convalidato dopo la stoppata irregolare di Peychinov. Steffanini riaccorciava ma i ragazzi di Pansolin e Taverna avevano capito il momento e Bedini e Mangione strappavano il +5. Non era finita, essendoci ancora metà frazione: prima Canti, poi la bomba di Steffanini e si tornava in parità a poco più di 3′ dalla fine. Di nuovo anche avanti Spezia con Visigalli, ma pareggiava Mangione; ancora N. Vallefuoco, pareggiava Peychinov in tap-in. Nell’ultimo minuto, and one di Dufour dopo il canestro col fallo del bulgaro, Visigalli si procurava due liberi e li realizzava, ma era Pipolo a ritrovarsi con la palla del sorpasso, da 3 e senza difensore: il ferro gli risputava il tiro, Zavaglio prendeva fallo dopo il rimbalzo e metteva un libero per il +2. Al rientro dal timeout, con 6 secondi sul cronometro, anche Peychinov provava da 3, ma sbagliava, e i 2 liberi di Bedini portavano all’86-82 finale. Bella vittoria dei genovesi, che mantengono quindi il ruolino immacolato, mentre Tarros torna con il referto giallo ma tutto sommato giocando una partita molto buona, scappata solo nel finale. Il campionato è ancora lungo e come visto l’anno scorso i playoff possono anche sovvertire eventualmente la classifica della regular season, figuriamoci quest’anno con una seconda fase a gironcini tra il girone all’italiana e i playoff. Una partita che credo sia stata molto godibile per il pubblico (non particolarmente folto a dir la verità). CUS ora è chiamato alla trasferta con nuovo big match a Santa Margherita, mentre la Tarros avrà il derby con Sarzana, che si sta rifacendo sotto e si è riagganciata proprio ai bianconeri insieme al Vado.

Ecco qua foto e video (che di fatto è una telecronaca con qualche buco) della BraunCam!

Foto:

2017-2018 C Silver CUS-Tarros

Video:

.

L’altro incrocio di alta classifica era quello di Ospedaletti, dove i ragazzi di Lupi (Colombo 28, Generale 9) speravano di rifarsi del ko di Spezia della settimana precedente, invece il Tigullio di coach Annigoni (Arhangelski e Vexina A. 20) è uscito dalla palestra di via Isnart con il suo terzo referto rosa e si è confermato in testa alla classifica. Eppure gli orange avevano avuto una partenza sprint con un primo quarto da quasi 30 punti: nel tempi centrali i biancorossi hanno invece dapprima recuperato e poi sorpassato, grazie soprattutto al tiro pesante. Alla fine della partita sono stati ben 14 i punti di vantaggio degli ospiti, che si propongono ora, dopo aver battuto in casa una delle squadre che all’inizio del campionato (e tuttora) veniva più considerata dagli addetti ai lavori, come capolista credibile, con la chance di giocarsi in casa lo scontro diretto con il CUS; Ospedaletti sulla carta potrebbe invece sfruttare la sua trasferta a Lerici con il Follo per riprendere il suo corso.

Al terzo posto sale la Pallacanestro Vado, grazie ai 2 punti ottenuti a Genova con l’Ardita Juventus. La vittoria dei vadesi (Cerisola 15, Gualandi e Prato 8) è avvenuta non senza rischi, dato che i ragazzi di Chiesa pura avendo dovuto inseguire per tutta la gara (sotto di 14 nel secondo quarto) negli ultimi giri di lancette erano addirittura riusciti a salire sul +3, ma lì si sono arenati e gli ospiti hanno dato lo strappo decisivo con 6 punti consecutivi. Per coach Costa il ritorno alla vittoria non è stato banale, ma i 2 punti sono arrivati e ora i pappagallini possono preparare la probabile prima partita giocata in casa contro Pegli. I nerviesi andranno invece a Chiavari a sfidare l’Aurora, ancora a secco come loro.

A quota 4 sale anche Sarzana, che ha appunto regolato i gialloblu di coach Marenco dopo aver rincorso a lungo. I biancoverdi (Casini 17, Ferrari 12) hanno ribaltato la gara nell’ultima frazione grazie all’apporto decisivo di Bencaster, dopo che l’Aurora (Costacurta 24, Poltroneri 15) nella terza frazione era andata anche a +10. Con questa vittoria i sarzanesi si ritrovano a pari della Tarros, alla quale andranno a far visita per il primo derby stagionale, mentre per l’Aurora il ko di ieri significa restare ancora a 0 punti dopo tre partite in cui non ha demeritato: c’è ancora tempo per recuperare e l’anno scorso lo dimostra, ma certo la sfida con l’Ardita comincia ad essere piuttosto importante, da non sbagliare.

Si è sbloccata la classifica del Basket Pegli, che ha battuto al Palasharkers il Follo. Partiti meglio, i pegliesi (Bricchetto M. 25, Zaio M. 14) hanno subito la rimonta dei ragazzi di Cristelli (Canini 18, Giambrocono 15), che hanno ribaltato il risultato a metà gara (+1 Follo). Il terzo quarto però è stato un clamoroso successo dei padroni di casa, che segnando 33 punti e lasciandone solo 6 agli ospiti hanno messo un macigno sul risultato. Coach Piastra può incasellare la vittoria e pensare alla trasferta difficile di Vado; per Follo ora c’è la visita di Ospedaletti, una brutta gatta da pelare.

Situazione (0-20 di Vado-Follo è stato confermato):

.

Annunci

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Sfida CUS-Tarros, Tigullio ad Ospedaletti

Posted by superbasketball su 19 ottobre 2017

La C Silver ligure anche in questo terzo turno prevede una sfida tra due delle capoliste: tra l’altro, è la stessa coppia di team che tre settimane fa si è conteso la Supercoppa, e che sei mesi fa lottava per il titolo regionale, ovvero CUS Genova e Tarros Spezia.

Si torna dunque sul parquet di Viale Gambaro per un’altra puntata della saga tra i biancorossi e i bianconeri. L’anno scorso nel momento clou erano stati i genovesi ad essere più lucidi, mentre la Supercoppa è stata appannaggio degli spezzini. Tra le due squadre da sabato sera una non sarà più in testa alla classifica, dato che il nostro sport non prevede la spartizione equa della posta. Sinora i ragazzi di Pansolin e Taverna, senza fare sfracelli, hanno imposto una certa superiorità sia ad Ardita sia ad Aurora, mentre per il gruppo di Padovan e Lanza dopo una gara in scioltezza a Pegli la settimana scorsa con Ospedaletti c’è stata una certa flessione, rischiosa. Non credo che in una partita del genere ci possano essere particolari problemi di sottovalutazione, semmai potrebbe esserci, da ambo le parti, la frenesia di dimostrare qualcosa. Vedremo a chi darà ragione il campo. Palla a 2 alle 18.45.

Non è molto da meno, almeno in termini di classifica, quello che succederà, sempre sabato, ad Ospedaletti: gli orange di Lupi hanno solo 2 punti ma a Spezia hanno perso dopo una gara all’altezza, e quindi ricevono il Tigullio di coach Annigoni con concrete possibilità di creare problemi alla capolista e magari di batterla e agganciarla. Viceversa, i biancorossi sammargheritesi sono partiti molto bene, sfruttando magari un calendario più benigno, ma sulle ali dell’entusiasmo punteranno al successo per rimanere davanti.

In classifica, grazie al patatrac medico avvenuto a Vado, la quarta piazza è occupata dal Follo: i ragazzi di Cristelli scendono stavolta a Pegli, dove coach Piastra proverà a sbloccare la classifica che al momento dice 0. Squadre giovani, possono giocare con poca pressione: potrebbe venirne fuori una partita interessante.

Quanto ai vadesi di coach Costa, c’è da aspettarsi che arrivino in via Allende con la voglia di rifarsi con l’Ardita di una sconfitta che è arrivata in modo beffardo (peraltro sul server FIP ancora non appare la decisione sul probabile 0-20). Trovano il team di coach Chiesa che è ancora a secco ma che nell’ultima sfida casalinga con Sarzana aveva quasi afferrato il referto del colore giusto, crollando solo sul rettilineo finale. I biancorossi però hanno già vinto in trasferta nella prima giornata…

E  proprio a Sarzana si disputa l’altro incontro del turno: i biancoverdi di Bencaster (vedremo se sarà in campo) e Giannetti attendono la visita dell’Aurora Chiavari, piegata in casa nel turno scorso dal CUS ma vogliosa di lasciare quota zero. Non facile espugnare il campo sarzanese, ma nelle scorse stagioni proprio la squadra di Marenco ha più volte fatto scherzetti, ed ha la gioventù per fare partite “sfrontate”!

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 3
22/10/2017 – 18:00 SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 2+0=2
21/10/2017 – 18:00 B.C.OSPEDALETTI SASTRI S.A.M.-A.S. D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 2+4=6
22/10/2017 – 18:30 A.DIL. BASKET PEGLI-BASKET FOLLO A. DIL. n.d.; Punti: 0+2=2
21/10/2017 – 18:45 CUS GENOVA A.S. DIL.-SPEZIA BASKET CLUB A.DIL. n.d.; Punti: 4+4=8
21/10/2017 – 20:30 ASD ARDITA JUVENTUS-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 0+2=2

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – My Basket e Diego Bologna sole in vetta: domenica scontro diretto!

Posted by superbasketball su 18 ottobre 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale ha già scremato molto in vetta: dopo due giornate infatti sono solo due le squadre a punteggio pieno, il My Basket e la Diego Bologna. A dir la verità senza sconfitte c’è anche Auxilium, che però non ha giocato nel weekend.

La matricola genovese My Basket (Macrì 20, Innocenti Mi. e Calabrese 17) ha bissato il bel risultato della settimana scorsa a Casarza regolando alla Crocera anche il Villaggio Basket (Garibotto 21, Ostigoni 13), restando a punteggio pieno. I ragazzi di coach Brovia hanno vinto una gara in progressione, accumulando vantaggio tempino dopo tempino, per poi frenare un po’ a partita già sostanzialmente in saccoccia. Per il Villaggio di Terribile sabato c’è la sfida casalinga, chiamiamola pure derby, con la Valpetronio; i genovesi dovranno invece subito andare a sfidare l’altra capolista Diego Bologna nella tana spezzina, in quello che sarà l’assoluto big match del turno!

La Diego Bologna targata Tarros (Cirillo P. 25, Vukoja 14) ha infatti ottenuto il referto rosa anche a Loano, impostando bene la gara e mantenendo il vantaggio sufficiente a portarla a casa malgrado gli sforzi del team di Accinelli (Borgna e Giulini 15) anche se le rotazioni erano particolarmente corte per l’assenza di due senior. Bene per coach De Santis, che deve ora ospitare un pimpante My Basket ma può farlo tra le mura di casa domenica alle 18: chi vince sarà da sola al comando della serie D. I loanesi domenica avranno invece una trasferta breve a Cogoleto, dove proveranno a sbloccare la classifica.

Dietro alle prime c’è un gruppone a 2 punti, che l’avulsa considera guidato dall’Auxilium, che in questo turno riposava dopo aver battuto Recco; subito dietro (a pari, ovvio), ci sono i recchelini di coach Pizzonia (Acerni 24, Ermirio 18), che si sono rifatti in via Vastato rifilando quasi 30 punti di scarto al Busalla, una partita in bilico sino al secondo quarto ma in cui l’espulsione del busallese Mazzorana ha probabilmente causato la svolta. Pro Recco ancora in casa con BVC Sanremo nel prossimo turno, mentre per coach Tarantino c’è il turno di riposo.

Segue il Villaggio, e poi la Pallacanestro Sestri (Lando 28, Idili 21), che ha sporcato l’esordio del Cogoleto (Ciarlo 25, Mastrosimini e Iannace 9) infliggendo ai ragazzi di Dellarovere una sconfitta ampia, anche se la tranquillità è arrivata solo nella seconda parte di gara. I genovesi domenica andranno a sfidare l’Auxilium in uno dei derby genovesi, mentre per il Cogoleto c’è la possibilità di giocare sul parquet del Paladamonte l’esordio casalingo contro Loano.

Sempre a quota 2 c’è ora anche Valpetronio (Russo 25, Gervini 17), che non ha sbagliato la seconda consecutiva in casa: il BVC Sanremo (Tacconi 16, Genovese 10) ha ribattuto colpo su colpo sino alla terza frazione, poi si è dovuto arrendere ai padroni di casa. Per coach Podestà i primi 2 punti, e sabato c’è il derby a Chiavari; Coach Bonino riporterà di nuovo i suoi a levante domenica, a Recco.

Situazione:

.

Partite in programma (le designazioni arbitrali le trovate nelle tabelle sopra):

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 3

21/10/2017 – 21:00 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-A.S.D. VALPETRONIO BASKET n.d.; Punti: 2+2=4
22/10/2017 – 18:30 A.S.D. CFFS COGOLETO BASKET-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 0+0=0
22/10/2017 – 18:30 PRO RECCO BASKET A.S.D.-BASKET AND VOLLEY CLUB SANREM n.d.; Punti: 2+0=2
22/10/2017 – 18:30 A.S.DIL. PGS AUXILIUM-A.S.D.PALLACANESTRO SESTRI n.d.; Punti: 2+2=4
22/10/2017 – 18:00 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-A.S.D. MY BASKET GENOVA n.d.; Punti: 4+4=8

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – La Carispezia torna vittoriosa da Faenza; la Cestistica lotta ma cade anche a Valdarno

Posted by superbasketball su 16 ottobre 2017

Alla terza giornata della serie A2 femminile finalmente una delle due liguri imbusta il primo referto rosa stagionale: la Carispezia ha travolto a domicilio Faenza come si sperava, mentre la Cestistica Savonese, pur sconfitta, non ha male interpretato la gara di Valdarno. Se son rose fioriranno anche sotto la Torretta!

La Carispezia (Templari 15, Cadoni 14) a Faenza ha visto il risultato in bilico per una sola frazione: poi è bastato alzare l’intensità difensiva per lucrare un 12-0 che ha di fatto sterzato il percorso di gara nella direzione di Spezia. Le ragazze di Corsolini hanno quasi doppiato le avversarie all’intervallo lungo andando al riposo avanti di 17, e dopo il rientro dagli spogliatoi le romagnole hanno di fatto segnato ancora meno, mentre le bianconere dilagavano fino al pesantissimo +39 della sirena finale. Bene tutte! Ottimo sbloccarsi, ma è stato quasi troppo facile, ora c’è ancora il dubbio che il contributo della prestazione delle faentine sia stato determinante più dei miglioramenti propri. Va fugato con una bella partita sabato prossimo (pare al Palasprint e non a Montepertico) contro Forlì, con altri 2 punti si può addirittura scalare la classifica.

Nemmeno a Valdarno la ciambella della Cestistica Savonese riesce col buco. Non era facile, tant’è vero che la RR Retail pur soffrendo è in testa alla classifica a punteggio pieno. Soffrendo, sì. Perché nel secondo quarto le biancoverdi (Skiadopoulou 19, Zanetti 18) hanno addirittura raggiunto il +11 spaventando le toscane, per poi dover accontentarsi del pareggio a metà gara. Le ragazze di Pollari hanno ancora retto fino all’ultima frazione, quando le sangiovannesi hanno spinto ulteriormente, e non è stato più possibile rientrare. Il -14 finale è sin punitivo per le savonesi, che in tre partite hanno sempre fatto vedere buone cose senza però completarne una in modo positivo. Ora c’è un turno di riposo, da sfruttare per ricompattarsi ancora e arrivare al meglio a domenica 29 quando a Savona arriverà una Surgical Cagliari che sembra una buona occasione per partire, finalmente. Se voleste vedere la gara di Valdarno, sulla pagina Facebook di SUPERBAsketball trovate i link ai video in diretta pubblicati dalla società aretina…

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A2/F – Carispezia a Faenza, Cestistica Savonese a Valdarno

Posted by superbasketball su 13 ottobre 2017

La partecipazione delle nostre due liguri nella serie A2 sinora non ha dato soddisfazioni di risultato, dato che entrambe sono ancora a secco, e hanno perso anche all’esordio casalingo. Il terzo turno propone di nuovo due trasferte, entrambe sabato sera, ma chissà, a volte…

Alle 20.30 a Faenza è prevista la palla a due tra l’Infinitybio e la Carispezia. La squadra di coach Corsolini aveva un inizio duro ma già da questo turno, a priori, riteneva di avere più possibilità, e in effetti la compagine che le ospiterà sabato sera le precede soltanto di una vittoria, ottenuta in casa al primo turno contro Alghero (che al momento è a sua volta a quota 0). Nel turno scorso le faentine, che sono allenate da Simona Ballardini, una che la Nazionale l’ha frequentata in lungo e in largo ma che nell’Infinitybio gioca anche, hanno perso abbastanza nettamente a Palermo (Franceschelli 17, Schwienbacher e Morsiani L. 7). Per le spezzine potrebbe essere una prima ghiotta occasione, bisogna però crescere ancora rispetto alle prime due uscite, e probabilmente non potrà essere della partita Mazza. Forza bianconere!!

La Cestistica Savonese invece mezzora dopo sarà impegnata a S. Giovanni Valdarno contro la Galli RR Retail, una delle squadre che guidano la classifica a punteggio pieno, formalmente addirittura davanti a tutte se si usa il quoziente canestri. Le sangiovannesi hanno, ricorderete, vinto in casa nel primo turno contro la Carispezia, e si sono ripetute sabato scorso ad Alghero (Iannucci 31, Rondinelli 13), addirittura dilagando. Squadra dunque davvero ardua da affrontare, con una batteria di lunghe molto efficace e una delle protagoniste a Savona dell’anno scorso, Emanuela Moretti, nella parte dell’ex. Coach Pollari ha visto sinora prestazioni discrete (non perfette perché altrimenti magari un referto rosa tra i due sarebbe arrivato), senza raccogliere nulla: magari non è la trasferta più semplice per la svolta, ma provarci e far vedere di poter stare in campo contro una delle migliori può almeno dare fiducia per il futuro, poi se arrivasse qualcosa di più…Forza biancoverdi!

Nel resto del programma da segnalare soprattutto la sfida di vertice Progresso Bologna-Azzurra Orvieto e la gara tra Umbertide e Palermo, che definiranno meglio la parte alta della graduatoria.

Situazione e partite in programma:

A2/F 2017-2018 – Giornata n. 3
14/10/2017 – 20:30 INFINITYBIO FAENZA-CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 2+0=2
14/10/2017 – 18:00 PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA-CESTISTICA AZZURRA ORVIETO n.d.; Punti: 4+4=8
14/10/2017 – 21:00 USE ROSA EMPOLI-SAN RAFFAELE BK ROMA n.d.; Punti: 2+2=4
14/10/2017 – 18:30 MAGNOLIA BK CAMPOBASSO-MERCEDE BK ALGHERO n.d.; Punti: 2+0=2
14/10/2017 – 15:30 A.S.D. PALL. FEMM. UMBERTIDE-G.VERGA PALERMO n.d.; Punti: 2+4=6
14/10/2017 – 14:30 TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS FO-SURGICAL CAGLIARI n.d.; Punti: 0+0=0
14/10/2017 – 21:00 RR RETAIL GALLI BK S.G.V.-CESTISTICA SAVONESE n.d.; Punti: 4+0=4

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Anche qui siamo nelle 8! Stesa la Spagna, poi grande ottavo con la Russia, ora la Lituania nei quarti

Posted by superbasketball su 3 agosto 2017

L’Under 18 maschile di coach Capobianco (e di Miaschi) ha conquistato con due gare ottime l’accesso al tabellone delle prime 8 nell’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia). Ancora una volta Capobianco guida una formazione azzurra verso le posizioni che contano, in questa estate direi eccezionale. Speriamo che diventi un’abitudine!

La terza gara del girone, quella con la Spagna, era quella sulla carta più difficile. I nostri (Serpilli 15, Caruso 10; Miaschi 6) però l’hanno interpretata alla grande: praticamente sempre avanti, anche in doppia cifra, sono stati capaci di chiuderla (micidiale Serpilli nelle ultime azioni), sorprendendo gli iberici. Avevo detto che sarebbe stato difficile scalzarli dal primo posto del girone, invece ci siamo riusciti, ma abbiamo di fatto favorito la Serbia, perché nell’avulsa gli ex-jugoslavi hanno ottenuto il primo posto, e gli azzurri malgrado la vittoria sono rimasti terzi, il che significava dover giocare negli ottavi contro la seconda del girone A, ovvero la Russia. Però le sensazioni erano buone…

In un ottavo di finale ci si trova ad uno scambio ferroviario: chi passa gioca per le prime posizioni, chi perde resta a giocare al massimo per il nono posto. A volte basta un punticino. E allora è giusto giocarlo (come pure le seguenti gare, ovviamente, sino alla fine), al 150%: ieri i nostri (Trapani e Caruso 18, Miaschi) sono stati eccezionali in questo, soprattutto nei primi 2 quarti. Concreti e solidi in area su entrambi i lati del campo specialmente con un sontuoso Caruso (dalla schiacciata al gancio alla stoppata passando per tantissimi rimbalzi), precisi al tiro, spietati in difesa, pronti a tuffarsi sulle palle vaganti. Trapani (per me MVP ieri) era a tratti imprendibile, un razzo tra le maglie dei tramortiti ragazzi russi. Micidiale il 14-0 infilato di slancio dopo la palla a 2, e il quarto chiuso sul 30-11 già preannunciava una serata positivissima. Il secondo quarto è stato pareggiato ma reagendo al tentativo di rientro dei russi, e quindi riuscendo a non perdere l’inerzia per andare negli spogliatoi con un 47-28 superlativo. Non cambiava la musica nella ripresa, e se la terza frazione ci vedeva avanti di 21 era in realtà dopo un quarto in cui eravamo saliti al +26 dando anche spettacolo, ad esempio con Trapani che serviva l’alley-oop a Bonacina (azione replicata pochi minuti dopo). I russi riuscivano solo a sprazzi a ridurre il divario, e lo facevano con più decisione negli ultimi minuti della gara, quando un comprensibile minimo calo dei nostri permetteva loro di arrivare al -16: ma gli azzurri lottavano su ogni pallone ed era una rubata di Zampini con annessi 2 punti in contropiede a chiudere la partita sull’82-64 che sanciva un successo fantastico. BRAVISSIMI!!!

E ora? Ora l’appetito vien mangiando! Ci tocca, domani alle 18, la Lituania, che ieri ha fatto fuori la Slovacchia dopo avere vinto il gruppo C (a pari merito con la Grecia, e dopo aver perso la prima gara addirittura di 20 con la Finlandia poi quarta nel girone e ieri eliminata dalla Francia). Sarà una sfida difficilissima, ma il morale è altissimo e ce la possiamo giocare, grazie anche a “Re Mida” Capobianco che sta trasformando in…cose preziose tutto ciò che tocca quest’estate! Non credo che sia un caso! Inutile dire che vincendo saremmo nelle prime quattro, vero?

Nell’altro quarto dalla nostra parte di tabellone c’è la nostra conoscenza Serbia che giocherà il derby slavo con la Bosnia Erzegovina. Le altre gare saranno Turchia-Grecia e Spagna-Francia.

Federico ieri ha giocato un po’ meno ma aveva avuto più spazio con gli spagnoli: ora ha 12.5 minuti di utilizzo per gara, con 3.3 punti e 1 rimbalzo.

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Europei slovacchi, 1-1 e palla al centro. Oggi la Spagna per chiudere il girone

Posted by superbasketball su 1 agosto 2017

L’Under 18 maschile di coach Capobianco (e del nostro Miaschi) ha iniziato con un vittoria e una sconfitta l’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia).

La squadra azzurra è partita bene nel suo girone: nel primo turno doveva innanzitutto mettersi dietro l’Ucraina, che nel pronostico era la più abbordabile delle tre compagne di viaggio. Missione compiuta, con i nostri (Trapani 14, Caruso 12; Miaschi 3) avanti già alla fine del primo quarto e capaci di chiudere la partita già dopo l’intervallo lungo. Importante perché tenere dietro gli ex-sovietici dovrebbe permettere di incrociarsi con una squadra un pochino meno impegnativa, sulla carta, negli ottavi.

Qui l’integrale della gara con gli ucraini.

Il giorno successivo però l’asticella si è alzata. L’avversaria era la Serbia, fisicamente impegnativa per i nostri (Ebeling 15, Dieng 7; Miaschi 4), che peraltro hanno fatto una prima parte di gara molto positiva, andando anche avanti con un vantaggio importante. I serbi però avevano la possibilità di alzare i giri, e lo hanno fatto dopo l’intervallo lungo, prima raggiungendo gli azzurri e poi staccandoli.

Oggi ci tocca giocare con la squadra sinora imbattuta nel girone, la Spagna. Sarà difficile scalzarla dal primo posto; ovviamente ci si proverà. In diretta streaming, alle 18. Dovreste vederla qui:

In ogni caso, domani ci sarà il nostro ottavo di finale contro una squadra del girone A, probabilmente Russia o Montenegro; sperando di entrare nelle 8 che giocheranno per i posti migliori.

Quanto a Federico, ecco i suoi numeri sinora: circa 13 minuti di utilizzo per gara, con 3.5 punti e 1 rimbalzo, che da sottoleva sono numeri normali (l’anno scorso in Under 16 erano rispettivamente 29 min, 18 pt, 4.4 r, più 3 assist). Speriamo che ci siano occasioni in cui farsi valere ancor di più!

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/M – L’Italia chiude all’ultimo posto il girone iniziale agli Europei di Creta

Posted by superbasketball su 17 luglio 2017

nazionaliItaliaL-top-bkgL’estate delle nazionali prosegue a spron battuto e abbiamo in corso l’Europeo Under 20 maschile di Creta, in cui coach Buscaglia guida un gruppo di ’97 e ’98: tra questi ultimi è presente il “nostro eroe” della prima parte d’estate, ovvero Tommaso Oxilia, fresco dell’argento mondiale Under 19 e del riconoscimento nel quintetto migliore della manifestazione.

A dire il vero il gruppo maschile under 20 sta facendo sinora sensibilmente peggio di quello più giovane appena visto in Egitto, e anche delle ragazze pari età appena arrivate seste nel loro Europeo. Durante la preparazione i ragazzi, sotto la guida di Sacripanti, e per la verità con vari elementi diversi da quelli presenti oggi in Grecia, avevano vinto un torneo con Olanda, Ungheria e Repubblica Ceca a Roseto; poi a Domegge invece nel Memorial De Silvestro erano arrivate le battute d’arresto, una pesante con l’Ucraina, una più promettente con Israele, e un’altra larga con la Grecia. Dopo il trasferimento a Creta gli azzuri aveva disputato un torneo (durante il quale si sono aggregati anche gli Under 19 in arrivo dall’Egitto tra cui il nostro Tommy) perdendo in modo netto con la Grecia e la Spagna; sconfitte solo parzialmente alleviate dal successo di misura sull’Islanda.

Nel girone di qualificazione i nostri hanno trovato come primo ostacolo la Serbia. L’esordio non è stato fortunato, con i nostri (Okeke 20, Moretti 12; Oxilia 3) a perdere terreno nella prima parte, e malgrado l’impegno profuso in una seconda parte tutto sommato migliore di quella degli avversari, incapaci di ribaltare lo svantaggio.

La seconda gara riproponeva gli avversari già incrociati in preparazione, ovvero gli spagnoli. E’ andata un po’ meglio, ma è arrivata la seconda sconfitta, maturata suprattutto nella seconda parte, dopo che gli azzurri (Okeke 16, Timperi 12; Oxilia) erano riusciti a rimanere a contatto sino all’intervallo lungo.

Oggi con la Slovenia è andata forse un po’ peggio, perché il gap finale è stato di poco meno di 20 punti, e a parte un minimo recupero nella terza frazione, i nostri (Totè 15, Caroti 14; Oxilia 5) non hanno mai dato l’impressione di essere in partita.

Con 3 sconfitte ovviamente non si può che chiudere quarti il girone: la formula, contrariamente ad annate precedenti, permette comunque un riscatto, che per una quarta classificata passa però per un ottavo di finale in salita, contro la prima di un altro girone. Ci tocca Israele, mercoledì alle 15.45: gli israeliani hanno infatti vinto a punteggio pieno il gruppo C davanti a Lituania, Ucraina e Lettonia. Li abbiamo incontrati a Domegge qualche settimana fa e avevano vinto loro; chissà che stavolta non tocchi a noi. Gli ottavi sono un punto di svolta: con l’inizio difficile avuto serve davvero uno scatto di orgoglio, anche perché finire nel tabellone basso, quello dal 9° al 16° posto, significa poi dover anche lottare per evitare le ultime 3 posizioni che portano alla Division B. Non sia mai! Speriamo che la squadra trovi un po’ di convinzione perché arrivi finalmente un risultato positivo.

Tommy? Da sottoleva, ovviamente non ha lo spazio che ha avuto al Cairo; tuttavia con circa 12′ di media utilizzo, 2.7 punti e 1.7 rimbalzi sta dando qualche buon segnale a Buscaglia. Bravo, speriamo che anche lui possa finalmente esaltarsi per una vittoria anche in questa categoria.

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 19/M – Oxilia brilla in una Nazionale capace di entrare nelle 4 al Mondiale! E non è finita!

Posted by superbasketball su 7 luglio 2017

Nel Mondiale Under 19 del Cairo, in Egitto, grande Italia e grande Tommaso Oxilia! No, un attimo, grande è poco. ENORME Italia, ENORME Oxilia!

Gli azzurri di Capobianco, che nel giro di pochi giorni è dovuto passare dagli Europei femminili a questa manifestazione, sabato 1 luglio hanno battuto l’Angola faticando moltissimo (Okeke 14, Visconti 11; Oxilia 10), dopo un overtime, superando anche l’infortunio a Visconti. Domenica 2 l’Iran si è dimostrato più arrendevole, e gli azzurri (Oxilia 16, Okeke 15 ) hanno messo su un bel ventello di scarto scarso, con Tommy top scorer dell’incontro. Lunedì 3 semaforo rosso invece contro gli USA: dopo due quarti in cui i nostri (Denegri 14, Okeke 11; Oxilia 5) sono stati anche avanti, gli americani hanno piazzato un paio di allunghi e sono scappati via grazie ad una fisicità straripante. Secondo posto nel girone, e incrocio con la terza del girone D, ovvero il Giappone, negli ottavi.

Malgrado i giapponesi storicamente non siano quotatissimi, gli asiatici ci hanno messo in difficoltà: dopo un nostro buon avvio, i nipponici, trascinati dal collegiale americano Hachimura, hanno completamente ribaltato la situazione andando negli spogliatoi sul +8. Ripresa la linea di galleggiamento nel terzo quarto, il resto della gara è stato un punto a punto che proprio il nostro Tommy, nuovamente top scorer dei nostri (Oxilia 19, Bucarelli 13), ha risolto a circa 3″ dalla fine con un tiro spettacolare dal mezz’angolo di sinistra, in movimento e quasi da dietro alla tabella. Gioco, partita, incontro! Fantastico, e accesso ai quarti ottenuto, e già entrare nelle prime 8 ad un mondiale è roba che a livello senior non vado neanche a vedere l’ultima volta che è successa…

Oggi c’era la sfida ad una Lituania vice campione d’europa l’anno scorso come Under 18, sin qui imbattuta e capace di vincere tutto con scarti abissali. Pronostico? Beh…Ebbene, gli azzurri (Denegri 18, Oxilia 16) non si sono fatti intimidire, e dopo un primo quarto chiuso sotto di un possesso hanno letteralmente messo la freccia e tenuto ben ben dietro gli avversari sino al terzo quarto, quando i lituani hanno infine tirato fuori le unghie e recuperato tiro su tiro (e fallo a favore su fallo a favore, a dir la verità) sino ad un finale de paura, ma in fondo ben gestito (peggio dai lituani, esemplare l’azione frettolosa sul -3 a 19 secondi dalla fine, in cui hanno cercato la bomba nei primi secondi dopo la propria rimessa invece che giocarsi l’ultimo tiro) e chiuso da Denegri dalla lunetta. Grandissima vittoria, che lancia i nostri ragazzi a un passo dal podio! Stupendo! E bravo anche Tommy che ha dato un contributo importantissimo anche oggi!

Naturalmente sul canale Youtube della FIBA trovate tutti gli highlights e i video integrali delle partite. Io vi linko solo questa Top 5 degli ottavi, andate a vedere chi c’è al numero 1! 😉

.

Domani si gioca per entrare nella storia: alle 18 semifinale con la Spagna. Anche lei imbattuta, capace di battere anche il Canada nel girone; oggi ha rifilato un ventello all’Argentina. Difficile, difficilissima. Dall’altra parte sfida nordamericana tra USA e Canada. Chissà che cosa faranno i ragazzi, ormai possono tutto. Ricordatevi la diretta video sul canale FIBA!

E forza Tommy!!!

 

Posted in Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 14 – A Bormio Pegli femminile praticamente già nelle 8, Vado maschile lotta

Posted by superbasketball su 27 giugno 2017

Nelle finali nazionali del campionato Under 14 a Bormio, sia per la categoria maschi sia per quella femmine, le nostre rappresentanti stanno lottando e nel caso del Pegli femminile è già arrivata la certezza di entrare nelle 8 migliori d’Italia, mentre per il Vado maschile il girone si sta dimostrando più impegnativo.

II ragazzi di coach Prati hanno esordito lunedì contro la Stella Azzurra di coach Giovanni Baiardo subendo una sconfitta, che è per fortuna è stata parzialmente compensata da una buona vittoria oggi contro College Basketball, il Basket Ragusa, e infine l’Accademia di Isernia. “Ieri contro la Stella abbiamo subìto fisicamente, contro ragazzi già molto strutturati, cosa che temo un po’ possa succedere anche domani con Ragusa, con la quale ci giochiamo di fatto l’accesso nelle prime 8“, racconta coach Prati. “Oggi invece contro College la gara inizialmente era abbastanza equilibrata, poi però gli avversari erano un po’ più arrendevoli e piano piano siamo riusciti ad aumentare il vantaggio sino al divario finale“. Speriamo che i biancorossi domani abbiano una buona giornata con Ragusa, che oggi ha perso a sua volta con Stella Azzurra; poi chiuderanno contro Isernia che sembra abbastanza fuori dai giochi.

Nel torneo femminile, il Basket Pegli di coach Torchia è partito molto bene lunedì mattina vincendo con il Basket S. Salvatore, e poi oggi è proseguito meglio con Volorosa Brindisi, ed è riuscito a conquistare la non aritmetica ma ragionevole certezza di essere nel tabellone principale, quello delle prime 8. Ma sentiamo com’è andata dalle parole del coach arancioblu:

Comincia bene l’esperienza delle Sharkers a Bormio, con le ragazze che ci mettono un po’ a rompere il ghiaccio, ma che una volta presa in mano la partita, non la mollano più. E così si vince all’esordio, cosa che ovviamente aiuta il morale e la consapevolezza.

Nella seconda gara iniziamo con il piglio giusto tenendo in mano le redini della gara, anche se all’intervallo il punteggio dice solo 29 a 28 per noi. Al rientro le avversarie provano con la zona a prendere l’inerzia, ma con buone soluzioni torniamo avanti e accumuliamo un vantaggio che nel finale, nonostante i tanti errori dalla lunetta e il tentativo di rimonta, è sufficiente a regalarci la vittoria.

Ora viene il bello e vediamo di farci trovare pronti.

Domani con il S. Raffaele Roma c’è la possibilità di chiudere il girone in testa, il che farebbe giocare contro la seconda del girone A, che potrebbe risultare Porto S. Giorgio anche se ovviamente domani lo scontro diretto potrebbe premiare magari Chieti. Forza ragazze!

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 16 Ecc/M – Vinto il girone, Pallacanestro Vado nelle prime 8!

Posted by superbasketball su 22 giugno 2017

Grande prima parte di torneo per la Pallacanestro Vado nelle finali nazionali di Eccellenza Under 16 maschili di Vasto: i “pappagallini” di Prati e Imarisio hanno vinto il loro girone e sono quindi già qualificati per i quarti di finale, contro la vincente dello spareggio tra Azzurra Trieste e Dolomiti Energia Trento, tra le altre cose sono dunque certi di essere nelle prime 8 in Italia in questa categoria. Tanta, tantissima roba!!!

I ragazzi vadesi avevano cominciato con una vittoria al cardiopalma contro PMS Moncalieri: con 2 punti di vantaggio la tripla dei piemontesi del possibile risorpasso si è spenta sul ferro e i biancorossi hanno incamerato i 2 punti all’esordio. Magari fortuna, ma il giorno successivo la fortuna è stata compensata perché con la Reggiana, dopo aver pareggiato a 3″ dal termine, gli avversari sono riusciti a piazzare nel risicato tempo residuo una bomba che ha significato il referto giallo. Ci si giocava tutto ieri contro la Stamura Ancona, sin a quel momento imbattuta, anche se pure le vittorie marchigiane erano state con scarti non enormi, +9 con Reggio e +3 con PMS. Qui il Vado ha fatto il colpo grosso, e con una seconda parte di gara perentoria (38-15 il parziale dopo il 36-37 di metà partita) ha preso game, set and match, scavalcando al primo posto tutti gli altri in virtù del quoziente canestri nell’avulsa grazie al +14 con Ancona, e come detto si è pertanto aggiudicato l’accesso diretto alle fasi finali, con l’addendum della giornata libera oggi, mentre Reggiana e Ancona e le altre qualificate devono passare dagli spareggi o ottavi che dir si voglia.

Davvero un gran risultato per la società biancorossa, e ricordiamo che stiamo parlando dell’Eccellenza e quindi della massima categoria Under 16!

Il quarto di finale per i ragazzi di Prati e Imarisio sarà domani alle 16: e chissà che non venga fuori un qualcosa di storico…

Forza Vado!

Posted in Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Nazionale femminile – Siamo nei quarti! Domani con il Belgio

Posted by superbasketball su 21 giugno 2017

LEurobasket Women di Repubblica Ceca ha sterzato nella direzione giusta, e vede le nostre azzurre nei quarti di finale!

Le avevo lasciate all’indomani della sconfitta con la Turchia, per quel maledetto punticino di Holingsvort. Da allora è passata un po’ d’acqua sotto i ponti, di quella azzurra!

Innanzitutto la Slovacchia: era una gara da vincere, e pur soffrendo un po’ le nostre l’hanno centrata. Alla prima uscita senza Macchi, tornata a casa e già operata per la riduzione della frattura, le ragazze di Capobianco (Sottana e Zandalasini 15; De Pretto 4) hanno sempre fatto la gara, senza però “ucciderla”, concedendo alle slovacche di rientrare a contatto dopo un +14, e poi di riavvicinarsi nel finale. Ma è andata, e con il secondo posto la qualificazione agli ottavi ci consegnava alla sfida con l’Ungheria.

Qui il video degli highlights FIBA della gara con le slovacche.

Le magiare si erano qualificate come terze nel girone con Spagna, Ucraina e Repubblica Ceca, qualificandosi proprio ai danni delle padrone di casa. In palio l’accesso ai quarti tra le prime 8 continentali! E ricordo che per le prime 5 c’è anche la qualificazione ai Mondiali 2018…

Un paio di allunghi azzurri nei primi 2 quarti della gara hanno dato l’impressione che le nostre (Zandalasini 17, Sottana e Dotto 12; De Pretto) potessero tenere a distanza di sicurezza le ungheresi. Invece un terzo quarto molto negativo ha lanciato le arancioni sino al +6 che ha fatto da punteggio di partenza per l’ultima frazione, iniziata ancora peggio. Le nostre però hanno trovato punti pesanti dall’arco e ricucito sino al 44 pari, per poi segnare sempre da fuori il sorpasso decisivo con Dotto. Il vantaggio poi è stato efficacemente difeso sino alla sirena, dopo la quale siamo ufficialmente nelle prime 8! Grandi!

Qui gli highlights della gara dal sito FIBA:

E ora l’appetito vien mangiando: ci tocca la sorpresa Belgio, domani alle 12.30. Ce la giochiamo sicuramente, se le nostre sapranno proseguire nelle buone prestazioni individuali e di squadra viste sinora! La vittoria varrebbe come qualificazione per i Mondiali, ma soprattutto ci lancerebbe verso il podio…tanta tanta roba! Forza ragazze!!!

Posted in Europei, Eventi, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Nazionale femminile – Che disdetta con la Turchia, ora sotto con la Slovacchia

Posted by superbasketball su 18 giugno 2017

LEurobasket Women di Repubblica Ceca stavolta non ha proprio detto bene per le azzurre di coach Capobianco.

Innanzitutto per il risultato, perché perdere di 1 fa sempre male, e specialmente quando la squadra avversaria ha una giocatrice, Hollingsworth o Holingsvort come viene denominata in Turchia, che segna ben 29 punti sui 54 totali, e questa è una ragazza che di quella nazione ha qualche anno fa (2012) acquisito il passaporto, diciamo per meriti sportivi. Come celiavo iersera da qualche parte, il risultato reale è stato ITA 53 – USA 29 – TUR 25.

Poi perché il punto decisivo è venuto da un libero per un fallo di Ress sul tagliafuori sulla “statuniturca” forse esistente, ma forse no.

Poi perché abbiamo avuto lo stesso la palla della vittoria, e l’abbiamo sbagliata.

Poi perchè non è bastata la prestazione di una incredibile Zandalasini (23 punti).

Poi perché la sconfitta consegna il primo posto alle turche, e ci costringerà a un incrocio più pericoloso.

Poi perché il gomito della stessa Holingsvort (almeno chiamiamola così, visto che è così turca!) ha spedito a casa con la mandibola fratturata Chicca Macchi, e sono cose pesanti. Forza Chicca!

Può bastare come rammarico?

Diciamo che l’assenza di Macchi forse creerà più spazio per De Pretto (ieri 2 punti per il pareggio a metà gara), dal nostro punto di vista ligure è una (magra) consolazione.

Qui gli highlights della gara dal sito FIBA:

Domani alle 20.30 la Slovacchia di Maya Ruzickova: in palio il secondo posto, forza azzurre, bisogna essere più forti degli imprevisti!

Posted in Europei, Eventi, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Il CUS a Cagliari perde il volo per la B

Posted by superbasketball su 21 maggio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaTerza giornata del girone di spareggi per la B, e terza sconfitta per il CUS Genova, che avendo lasciato i 2 punti anche all’Esperia ora resta all’ultimo posto a 0 punti e può “accompagnare solo” 😉 le altre squadre che si sfideranno per il “posto e mezzo”-promozione nel girone di ritorno.

La trasferta cagliaritana dei ragazzi di Pansolin e Taverna (Macrì 25, Bigoni 14) era anche iniziata discretamente, con un primo quarto lottato sostanzialmente alla pari, in cui i sardi erano sospinti soprattutto dal tiro pesante di Musiu (4 bombe in 10′) ma trovavano nei genovesi una certa resistenza, frutto di un buon lavoro sotto i tabelloni e, malgrado qualche palla persa di troppo, di un attacco ragionevolmente efficace, con qualche soluzione positiva anche da oltre l’arco. Si andava alle panchine sul 21-16 per i sardi (di cui ben 14 del loro play), con l’impressione di potersela giocare. Invece nel secondo quarto si partiva subito scendendo al -11, e in questa fase i bianchi di casa davano anche spettacolo, liberando giocatori sotto canestro grazie alla circolazione della palla. Quando prendi canestri facili, non è buon segno. Eppure i genovesi reagivano e recuperavano di nuovo sino al -6, ma a quel punto saliva in cattedra Pedrazzini (a tratti davvero difficile da contenere, limitato solo dai falli, e ha 47 primavere!) che segnando in ogni modo, da 3, da 2 e da 1, riportava il gap sino al +16 per i padroni di casa, e metà gara vedeva il tabellone indicare il 45-29. Dura rimontare fuori casa da lì: e siccome si partiva con un tecnico alla panchina cussina, il passivo era -17 ancora prima di battere la rimessa. I biancorossi ad inizio terza frazione avevano le polveri bagnate, il pressing rendeva poco e l’Esperia ne approfittava per portarsi sul +20, se non che il caliente Fois dopo una magata di Bigoni (rimessa sulla sua scheda da sotto canestro cagliaritano e 2 punti beffardi per lui, andate a 1h17’30” del video di Directa Sport qui sotto per “l’highlight” dedicato al 7 rosso) riusciva a farsi espellere: aveva già avuto un tecnico contro, ma pare sia stata espulsione diretta. Forse anche per il contraccolpo i genovesi avevano un altro buon momento e tornavano a minacciare di scendere sotto la doppia cifra, ma era un fuoco di paglia perché i ragazzi di Fioretto in un amen tornavano addirittura al +21. Il quarto si chiudeva sul 66-47, e solo un miracolo sportivo poteva permettere a quel punto a Bestagno e compagni di ribaltare il risultato. A questo si aggiungeva anche il 5° fallo di Bigoni nella quarta frazione; tuttavia i ragazzi riuscivano ancora a limare, scendendo piano piano sino al -10 sul 71-61. Qui però prendevano uno 0-7 che di fatto faceva partire i titoli di coda, con i ’99 dentro a completare il tempino e il -15 finale.

Giusto così, i sardi sono stati più precisi e cinici nei momenti giusti, e abili a gestire il vantaggio senza soffrire granché il pressing ospite; troppi errori per i biancorossi (ad esempio, a parte il primo quarto, dalla lunetta, con l’eccezione di Macrì che infatti nello score risulta il miglior marcatore genovese e di tutto il match). A questo punto, il cammino nel girone è abbastanza precluso: tuttavia si vorrà certamente provare a togliere lo 0 dalla classifica, e bisogna guardare con convinzione alla partita di domenica prossima al PalaCus, il ritorno con i cagliaritani, perché la distanza non è sembrata siderale.

Vi linko qui sotto la diretta Facebook di Directa Sport, che forse per qualche giorno resterà visibile…

.

Nell’altra partita del girone, Civitanova ha sfruttato il fattore campo e per ora si è presa la vetta della classifica, lasciando Battipaglia al secondo posto: tra l’altro con un +17 che rappresenta una serissima ipoteca sulla promozione diretta, con la sfida della prossima giornata, il ritorno a parti invertite a Battipaglia a diventare praticamente decisiva. Tecnicamente se vincesse ancora Civitanova i giochi sarebbero fatti, almeno per la promozione diretta. Vedremo, peccato non essere coinvolti direttamente in questa competizione: speriamo che almeno nel ritorno, con due gare casalinghe, arrivi qualche soddisfazione per il CUS. Magari domenica, che dite?

Girone spareggio A:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Il CUS vola a Cagliari per la seconda trasferta

Posted by superbasketball su 19 maggio 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaTerza giornata del girone di spareggi per la B: il CUS Genova cerca riscatto dall’ultima opaca prestazione casalinga e va a Cagliari a rendere visita all’Esperia.

La squadra cagliaritana ha ovviamente disputato la C Silver sarda, la cui formula non prevedeva playoff: l’ha vinta con 2 punti di vantaggio sul Calasetta (5 sconfitte contro 6 su 24 incontri) e 6 sull’Antonianum di Quartu, rimanendo sempre in testa alla classifica e lasciandosi via via dietro le avversarie. In casa ha perso solo una volta, nella fase a orologio finale, con il Calasetta, per un solo punto: peraltro il team di coach Fioretto ha battuto invece la seconda in classifica nella prima fase sia all’andata in trasferta, sia al ritorno, all’ultima giornata, addirittura per 104-59. Il campionato è finito molto presto, per cui per varie settimane i sardi sono rimasti fermi, perdendo tuttavia negli allenamenti del periodo di attesa Putignano, infortunatosi al ginocchio, pedina importante nel roster.

Il gruppo messo insieme a Cagliari è, anche in questo caso, ricco di qualità. Detto di Putignano, giocatore di B che qualche anno fa fece anche qualche mese a Loano in C Dilettanti, ma che è out, senz’altro il nome più noto, non foss’altro perché se avete seguito il basket non potete che averlo incrociato in qualche campionato, è Pedrazzini, classe 1970, ala, una vita spesa sui campi sardi di Sassari e Cagliari (e nel continente, ad esempio a Firenze in B1), arrivando sino alla promozione in A2 e giocando tutte le categorie, un “ragazzo” che ancora oggi la spiega, all’età anagrafica di 47 anni. Nelle rotazioni e nella produzione l’altro pezzo fondamentale è l’ala Passa, che, a dispetto del nome, tira molto e bene, mentre tra gli esterni spiccano il play Francesco Musiu e le guardie Cornaglia e Salone, ma nelle rotazioni rientrano con profitto anche Chessa e Angius. Tra i lunghi importante l’apporto di Fois, un lottatore che l’anno scorso si era visto col Su Stentu contro Sarzana.

Come sapete l’Esperia è a 0 punti nel gironcino, come il CUS; tuttavia a Battipaglia, contro la Treofan, ha fatto una partita rognosa, mettendo in difficoltà i campani e cedendo solo nel finale con un passivo forse punitivo, un po’ come i genovesi nelle Marche, e nella gara casalinga di sabato scorso con Civitanova ha davvero tenuto testa ai marchigiani sino alle battute finali: a 2 minuti dalla fine c’era ancora un solo possesso di distacco. Tra l’altro, per chi volesse la partita è linkata qua sotto nel video integrale live dell’ottima emittente Directa Sport (per visualizzarlo potrebbe servire un account Facebook!), che presumo trasmetterà anche la gara con il CUS (ve lo confermerò più avanti).

[edit: ho dovuto toglierlo perché risultava non più visibile, scusate]

Questi gli avversari, ovviamente sulla carta più abbordabili di quanto lo fossero le avversarie precedenti, almeno per il fatto che condividono l’ultimo gradino in graduatoria con i biancorossi. Altrettanto ovviamente, la trasferta sarda impone tante complicazioni: il viaggio, l’orario della partita (le 15.30, a quanto pare dopo una piccola modifica dopo che l’orario originale era le 15 di sabato), il campo avverso con tifo caldo. Se non bastasse la qualità degli avversari…

E CUS come arriva a questa sfida che darà i primi 2 punti a una delle due contendenti? Beh, vediamo un po’ cosa ci racconta coach Pansolin. Per l’occasione l’ho infatti intervistato e vi propongo la nostra telefonata odierna.

.

Grazie dunque a coach Pansolin, in bocca al lupo anche per iscritto e non solo in audio 😉 al CUS!

Girone spareggio A:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: