SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Giornata 4’

Under 18/M – Il terzo posto a Mannheim dell’Italia di Capobianco…e Miaschi!!!

Posted by superbasketball su 9 aprile 2018

Ci ho messo un po’ a partorire questo pezzo, perché volevo un attimo rimuginarci su e ammucchiare anche un po’ di aggettivi e avverbi utili a descrivere la nuova impresa di coach Capobianco  all’Albert Schweitzer Tournament 2018, definito “mondiale ufficioso Under 18”. Per il tecnico campano, alla quarta partecipazione a Mannheim, è arrivato un terzo podio (un oro nel 2014, un bronzo nel 2016 e ora nel 2018, poi mettiamoci anche il 5° del 2012 che non è malaccio) con la nazionale Under 18, un podio al quale noi liguri dobbiamo davvero tenere molto perché è arrivato con Federico Miaschi assoluto protagonista! Ma andiamo con ordine.

La storia del torneo ve l’avevo già in parte raccontata, perché vi avevo ragguagliato all’indomani della grande, anche in termini numerici, vittoria sugli Stati Uniti, alla vigilia della sfida con la Russia. Contro i ragazzi dell’Est si sapeva di giocarsi probabilmente il primo posto del girone, e così di fatto è stato. Le due squadre hanno dato vita ad una partita tirata (se volete rivederla cliccate qui, purtroppo non posso metterla su questa pagina per le restrizioni dell’emittente); il primo quarto ci vedeva davanti nettamente ma i russi recuperavano e si andava avanti con vantaggio minimo per i nostri sino alla fine, quando gli azzurri (Miaschi 20, Dieng 19) riuscivano a mantenere un possesso di distacco. Una prova di consistenza, di tutto il gruppo, ma per noi conta ancora di più vedere che il nostro Federico è risultato top scorer nella sfida decisiva del girone!

Per il primo post serviva però ancora passare l’ostacolo Francia, perché la sconfitta con i transalpini ci poteva addirittura far uscire dalle semifinali per il podio (arrivo a 3 con la Russia, avulsa sfavorevole in caso di sconfitta netta). E nella prima parte di gara (video qui) i francesi ci hanno tenuti dietro: per fortuna nella seconda parte i nostri (Miaschi 30, Palumbo 18) sono emersi, andando oltre la doppia cifra, contenendo l’ultimo sforzo dei bleus e mettendo il timbro sul primo posto nel girone, imbattuti e splendidi! E che dire dei 30 punti di Federico, con una valutazione se non erro di 54? Niente, ci tiriamo su la mandibola che ci era caduta e andiamo avanti nel racconto, annotando che nel frattempo i russi regolavano a loro volta gli Stati Uniti e si piazzavano secondi. Dunque, semifinali Italia-Australia e Germania-Russia.

Il giorno dopo sul campo principale del torneo affrontavamo quindi gli Aussie, arrivati secondi dietro ai padroni di casa nel girone A. Che fosse un ostacolo difficile lo si immaginava, che la situazione fosse complicata lo si è capito sin dalle prime battute, con i nostri (Miaschi 12, Palumbo 11) in difficoltà a tenere l’1 contro 1, e un inizio deficitario. Siamo riusciti a rientrare un po’ in partita per poco, poi i canguri ci hanno saltato a pié pari e nella seconda parte di gara il divario si è fatto punitivo. Per la prima volta si è visto un po’ di scoramento tra i nostri ragazzi, forse anche la sensazione che un po’ del sogno stava sfumando ha influito. Abbiamo detto addio ai metalli più pregiati, segnando solo 51 punti e subendone alla fine oltre 30 di scarto. Federico, magra consolazione, pur segnando solo 12 punti, la metà del suo solito fatturato, restava il miglior marcatore italiano nella giornata più dura.

Ovviamente non era finita lì, nell’altra semifinale la Germania batteva la Russia e quindi ci si riproponeva la sfida con lo stesso team battuto qualche giorno prima, ma stavolta per la medaglia di bronzo. Difficile resettare dopo un ko che ti fa cadere dalla condizione di imbattuto in quella di chi rischia di restare fuori dal podio, oltretutto con uno scarto pesante. Invece, il piccolo miracolo è riuscito abbastanza bene (bello il racconto dell’aforisma motivazionale usato da Capobianco negli spogliatoi, su come si corre una maratona), perché se è vero che la Russia è partita a razzo, e magari un po’ di stordimento iniziale dei nostri c’è stato, proprio Federico suonava la carica e gli azzurri (Miaschi e Palumbo 32) tornavano rapidamente sotto. Dopo l’intervallo lungo, con i nostri negli spogliatoi sotto solo di 1, erano sempre Miaschi e Palumbo a spingere e Czumbel siglava il pareggio a metà terza frazione: l’inerzia si spostava a favore dei nostri che arrivavano avanti di 7 ma al 30′ i russi erano di nuovo lì (55-53). Si giocava punto a punto finché gli avversari, carichi di falli, non scivolavano gradualmente indietro ed erano ulteriormente puniti dal loro fallo sistematico, e così di libero in libero i nostri salivano sino al +11 finale, che significava un bronzo eccellente, ottenuto con una sola sconfitta (l’Australia seconda ha perso invece 2 volte, sempre con la Germania poi trionfatrice, la Russia tre volte di cui due con noi e una con la Germania), e con prestazioni bellissime. E con una finale giocata al limite delle energie, ma risorgendo dalle proprie ceneri del giorno prima. Davvero un grande torneo! Terzo podio consecutivo in questo “mondiale”, diventa davvero un bell’albo d’oro quello dell’AST per l’Italia!

E qui si innesta il discorso sui nostri giovani, sul perché siamo forti sino a 19 anni e poi per qualche motivo diventiamo normali o men che normali, a vedere quanti talenti di queste squadre poi trovino posto nelle squadre senior, senza scomodare l’NBA. Io la soluzione non ce l’ho, lo dico subito, ma è evidente che qualcosa non funziona tra il punto A (giovanili ad altissimo livello mondiale) e il punto B (squadre di club prive o quasi di italiani, nazionale fuori dalle massime competizioni come mondiali e olimpiadi). Qualcosa bisognerà pur fare, almeno istituire una linea di pullman sostitutiva se il treno da A e B si perde nelle paludi; nelle altre nazioni evidentemente o i loro giovani migliorano ancora e ci sorpassano, oppure restano più scarsi dei nostri e loro non se ne accorgono e li fanno giocare uguale (e poi, come nel mito del calabrone che non è fatto per volare ma non lo sa e lo fa lo stesso, giocano anche bene e fanno carriera, magari anche in Italia). Vediamo se riusciamo a far finire anche questo gruppo nelle sabbie mobili. “Fate presto” (cit.).

Ma parliamo ancora un po’ di Federico Miaschi. Wunderbar l’avevo già definito: e in quella pagina delle statistiche accumulate sulle 7 gare Federico vince la classifica dei punti per partita con 22.9 davanti al cinese Guo (20.8), e si piazza sul podio, secondo, in quella dell’efficienza offensiva, e terzo in quella dello stesso parametro rapportato a 40′ di utilizzo. Entra, da guardia, nella classifica dei rimbalzi (12° con 6.3 a partita), e si infila anche al 15° in quella della percentuale dall’arco, con il 41.9. Lo avevo un po’ sfidato a fer meglio che nella prima parte, la sfida l’ha vinta lui, e se non ci fosse stata la giornataccia con l’Australia, chissà che numeri avremmo letto. Ma va bene così, perché se il titolo di MVP assoluto l’ha vinto per tanti motivi il tedesco Mattisseck, per Federico c’è la nomina nel quintetto ideale (link solo tedesco, sorry!) della manifestazione, ovviamente come shooting guard, insieme allo stesso Mattisseck (point guard), all’ala piccola russa Mikhaylovskii, all’ala grande australiana Dalton (uno di quelli che ci ha fatto malissimo in semifinale) e al centro tedesco Drescher. Dobbiamo dire altro? Avevo qui degli aggettivi ma li ho persi. Godiamoci queste cose, non è tutto merito della Liguria, per carità, anzi (e qui dovremmo aprire un altro lungo discorso sul fatto che uno come lui è andato via, ma non avrei tanta voglia di deprimerci troppo adesso), però credo che dobbiamo gioire! E mi ricorda che abbiamo vissuto qualcosa di simile l’estate scorsa con Oxilia in Egitto ai Mondiali Under 19: se una rondine non fa primavera, due rondini la fanno? Speriamo!

Aggiungiamo che altri italiani di questo gruppo sono rientrati tra i migliori della manifestazione, in particolare Palumbo, anche lui nella classifica dei marcatori e in quelle dell’efficienza, ma anche in quella degli assist, e in quella dei tiri da 3, insieme a Graziano e Laganà (o “Lagàna”, come lo chiamavano i commentatori tedeschi, che peraltro chiamavano Federico “Miasci”). Insomma un bel team, e sono in tanti poi a sottolineare i meriti di Capobianco, non arrivo certo per primo; ma mi associo!

E parlando di Mannheim, tra 2 anni l’annata “in leva” sarà quella dei 2002. Non dico altro, aspetto qui. 😉

Annunci

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi sinora splendido nella sinora splendida Italia di Capobianco al Torneo di Mannheim!

Posted by superbasketball su 4 aprile 2018

Grande Italia e grande Miaschi sinora: la Nazionale Under 18 maschile all’Albert Schweitzer Tournament 2018 è partita in modo fantastico, con 3 vittorie in fila, l’ultima delle quali con la soddisfazione di rifilare una sonora punizione, un trentello chiudendo in tripla cifra, agli Stati Uniti! E in tutto questo il nostro Federico che viaggia a 22 di media (24-20-22). Un sogno?

La spedizione azzurra, che nelle ultime edizioni coach Capobianco ha portato una volta sul gradino più alto e una sul più basso del podio, è cominciata con una vittoria in volata, sudata, sulla Cina (Miaschi 24, Laganà 20), che era partita meglio ed era anche andata avanti in doppia cifra, e capace anche di tornare vicina nel finale. Rotto il ghiaccio nel modo migliore, i nostri azzurrini nel turno successivo si sono trovati avanti un molto meno consistente Egitto, travolto sin dalla prima frazione, dimostrando comunque applicazione, concentrazione e rispetto dell’evento (Miaschi 20, Palumbo 18).

La terza gara, quella con gli Stati Uniti, a dire il vero già sconfitti nella prima giornata dalla Francia, poteva sembrare davvero difficile: l’altroieri però i ragazzi di Capobianco (Palumbo 26, Miaschi 22) l’hanno smontata come meglio non si poteva sperare, pronti via e già davanti, rispettando praticamente alla lettera il piano partita, essendo efficaci nel pitturato (clamorosa la differenza nei rimbalzi contro un team invero molto fisico!) e da fuori (grandi percentuali dall’arco), salendo di fatto in cattedra e non mollando il gessetto sino ad aver riempito la lavagna di giocate spesso fuori dalla comprensione dei ragazzi americani (“We didn’t get off the bus“, ha commentato il coach statunitense Joe Mantegna), andando anche al +36 e poi chiudendo su un +33 che credo sia davvero memorabile. Agli statunitensi è rimasta la magra soddisfazione di far vedere qualche sterile highlight (il windmill in contropiede sul meno 30 circa, non ricordo bene, è un efficace esempio). Giusta la soddisfazione di coach Capobianco (il link porta alle interviste video che vi metto qui sotto, dalla pagina Facebook di Italbasket), ieri, nel giorno di riposo, per un gruppo che sta interpretando questa kermesse mondiale in modo sinora superlativo.

.

Il programma ora ci vede tornare in campo oggi per lo scontro diretto di vetta contro la Russia, 3 vittorie come noi, contro Egitto (0 punti), Francia (4) e Cina (0). I russi sono lanciati e uscire vincitori dalla partita di oggi (15.30, diretta streaming qui) ci porterebbe forse già la sicurezza di andare in semifinale (passano le prime 2), dovendo giocare ancora solo con la Francia domani (17.45).

Cosa possiamo dire di Federico? Wunderbar! Secondo nella classifica marcatori complessiva e miglior marcatore italiano a pari merito con Palumbo, terzo in quella dell’efficienza offensiva rapportata ai 40′, presente anche nella classifica dei migliori 15 stoppatori (da esterno!), insomma una grande prima parte di torneo. Dopo le prime 2 partite da 24 e 20, l’avevo sfidato a fare lo stesso contro gli americani…Taaaac! Fatto! 😉 E allora lo sfido a ripetersi anche contro i russi e i francesi!!! 😉

Forza Federico!!! E forza azzurri, tutti davanti allo streaming!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS e Ospedaletti vincono e si incroceranno in semifinale; Vado sopravanza il Tigullio, Spezia vince l’ultimo derby stagionale

Posted by superbasketball su 26 marzo 2018

La C Silver turno dopo turno aggiunge dettagli alla griglia dei playoff. Da ieri sappiamo che CUS e Ospedaletti, dopo le rispettive vittorie decisive, si incroceranno in una delle semifinali; nell’altra Spezia attende di sapere l’avversaria, e anche se Vado ora ha 2 punti di vantaggio sul Tigullio è possibile che tutto si decida sull’ultima sirena al Geodetico.

Il PalaCUS ha visto i biancorossi Pansolin e Taverna (Dufour 23, Bedini 18) risolvere la questione primo posto praticamente già dal primo quarto della sfida con il Tigullio (Wintour 11, Caversazio 9), il team che nell’andata aveva inflitto loro uno stop che di fatto oltre a lanciare i tigullini verso una rimonta (da ieri più difficile) sulla seconda posizione del Vado, aveva anche lasciato aperta la lotta per la prima posizione del gironcino. Quando nel primo quarto la squadra di casa ha infilato 6 triple, più un gioco da 3 punti di Dufour (3 delle bombe erano sue tra l’altro), e la frazione si è chiusa su un eloquente 26-8, è apparso abbastanza chiaro che la serata per il team di Annigoni e Pieranti era abbastanza distante da quella della vittoria dell’andata. Nel secondo tempino i sammargheritesi facevano un po’ meglio, riuscendo a riportare il divario sui 10 punti, ma ci pensava Bedini dall’arco, colpendo ben 3 volte, a confermare la supremazia genovese dai 6.75 metri. Ciononostante, Tigullio restava attaccato al risultato, non fuori gara, mandando a segno quasi tutti, pur con tanti errori. Nel terzo quarto però la situazione precipitava in modo praticamente definitivo: Annigoni era costretto a panchinare Zolesi con 4 falli dopo due fischi ravvicinati ad inizio tempino, Dufour trovava molti punti nel gioco interno (più la sua quarta tripla), e il CUS scappava via. Il risultato diventava abbastanza scontato, come sancito dal tabellone al 30′, con il punteggio sul 61-40; i cussini raggiungevano anche il +26 e poi c’era soprattutto spazio per gli under. Nell’ultimo quarto il CUS toccava quota 12 triple a segno, praticamente metà del fatturato finale, Tigullio a sprazzi dava segni di vita ma subiva comunque la sconfitta, alla fine con un divario di 18 punti. Prova abbastanza rassicurante per i genovesi, che sanno già ora anche l’avversaria, l’insidioso Ospedaletti, e nei prossimi 2 turni in trasferta a Vado e in casa con Pegli potranno di fatto già giocare preparandosi per i playoff veri e propri. Per il Tigullio per il secondo posto forse cambia poco: dovrà comunque, immaginando che Vado non batta i genovesi nel prossimo turno, fare 4 punti nelle prossime 2 partite, ma se Vado dovesse vincere anche la prossima, allora al Geodetico dovrà vincere addirittura di 22 punti per ribaltare anche la differenza canestri.

Stavolta foto e telecronaca sono state un po’ sconvolte da un problema tecnico alla mia telecamera, accidentalmente rimasta accesa nel pomeriggio prima della partita e quindi rivelatasi totalmente scarica (per fortuna il problema pare fosse solo quello, a me sul momento sembrava impazzita) all’accensione sulle tribune del PalaCUS: ho fatto tutto col cellulare, il che ha reso più interessante la cosa su Facebook perché di fatto è stata la mia prima diretta video. Purtroppo il mio telefono dopo un po’ per qualche bug si è rifiutato di riprendere i video in orizzontale (sono riuscito a ripristinare la rotazione automatica solo a casa dopo un riavvio, altrimenti non ne voleva sapere), e quindi sono stato costretto a riprendere tutto il resto con l’odiosa schermata verticale. Ne consegue che il filmato caricato su Youtube è francamente molto “diludente” (manca anche l’inizio del secondo quarto, quando lottavo, finendo col perdere, con la rotazione dell’immagine), e me ne scuso con voi, ma non avevo alternative. Foto non ho praticamente potuto farne.

.

Domenica pomeriggio al PalaSharkers Pegli e Vado si sono affrontate per il secondo match di giornata del girone, che i ragazzi di Costa hanno chiuso a proprio favore nella seconda frazione, quando hanno raddoppiato il divario già ottenuto alla fine della prima, salendo ad un +23 che non lasciava più grandi chances ai padroni di casa. Coach Piastra ha provato a rimescolare un po’ le carte con la zona nella seconda metà di gara, ottenendo un certo rallentamento dei biancorossi, che hanno subito un po’ di recupero degli arancioblu, sino al risultato finale che premia un po’ anche gli sforzi degli Sharkers, arrivati anche a -11 ma tenuti a distanza. I 2 punti sono preziosi per i vadesi, che rimettono la testa avanti nella corsa al secondo posto: nel prossimo turno ospitano il CUS, mentre il Tigullio fa lo stesso con Pegli, e il pronostico “lineare” li porterebbe all’ultimo atto del Geodetico con i sammargheritesi in parità, cosicché sarà una sfida semplice, chi vince regna. A meno di un colpaccio contro i genovesi, che renderebbe importante anche il +21 che tuttora vantano sui ragazzi di Annigoni e Pieranti.

Tutto definito ormai nel girone B, in cui Spezia sarà prima e Ospedaletti secondo.

Infatti nella serata di sabato gli orange di coach Lupi (Cavallaro 16, Colombo 14) hanno chiuso i conti, in trasferta, con l’Aurora (Poltroneri 12, Calzolari 9), andando ad espugnare con autorità il Palacarrino e strappando il timbro sul secondo posto nel gironcino che vale la semifinale con il CUS. Un po’ meno che al PalaCUS, anche la partita di Sanpierdicanne è stata di fatto decisa dalla prima frazione, con l’Ospedaletti partito forte e soprattutto capace di tenere a stecchetto le punte avversarie: il vantaggio del primo tempino è stato portato sino all’intervallo lungo, anche se i ragazzi di Marenco hanno provato a tornare in partita, poi è cresciuto gradualmente nella seconda metà di gara, man mano che il cronometro avvicinava alla sirena finale. Il +4 a due turni dalla fine con il 3-1 sui chiavaresi dà ai ponentini la certezza di restare davanti qualsiasi cosa succeda nelle restanti partite, in casa con Spezia, un anticipo di Top Four, e a Sarzana. Per l’Aurora svanisce la possibilità di raggiungere un obbiettivo che sarebbe stato davvero una grande impresa: la stagione però direi che è “mezza piena”, con una salvezza anticipata, lo scalpo di Spezia e queste emozioni della seconda fase. Che finirà con un po’ di garbage, con due trasferte fastidiose a levante, a Sarzana e poi a Spezia.

Infine, l’ultimo derby di Spezia. Al Palasprint è arrivata una Sarzana (Casini 28, Ferrari 17) priva di Tesconi, ma anche di Carnesi e con Dell’innocenti costretto in panca per onor di firma, troppo poco per il gruppo di Giannetti per opporsi ai ragazzi di Padovan (Garibotto 29, Steffanini 18) che dal secondo quarto in poi hanno dilagato superando il centello. La partita non aveva null’altro in palio che la soddisfazione per un referto rosa, e i bianconeri hanno ottenuto abbastanza agevolmente questo obbiettivo (e con le altre sfide stagionali tutti i derby spezzini quest’anno sono stati  vinti, per un 4-0 nei confronti dei biancoverdi e il 2-0 sul Follo). La Tarros del presidente Caluri giocherà le ultime 2 gare (sabato 7 a Ospedaletti, domenica 15 in casa con l’Aurora) in preparazione della semifinale, attendendo di sapere con chi dovrà giocare, e forse dovrà aspettare sino all’ultimo. Sarzana ha le ultime due in casa, contro gli stessi avversari dei bianconeri, ma invertiti, e sperando di recuperare qualcuno per dopo Pasqua, cercherà più che altro di chiudere al meglio, magari con qualche punto in più.

Dunque la C Silver si prende qualche giorno e torna il 7 aprile, per risolvere l’ultimo dubbio. Poi toccherà alle Top 4 darsi battaglia nel bracket finale.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS ha il match point per il primo posto, a Chiavari Aurora e Ospedaletti per la semifinale

Posted by superbasketball su 22 marzo 2018

I gironcini della C Silver iniziano il ritorno, e potrebbe esserci almeno un altro verdetto dopo questa quarta giornata che è divisa equamente tra sabato e domenica.

Nel girone A infatti il CUS riceve, sperando di vendicarsi della sconfitta patita all’andata,  la visita dell’insidioso Tigullio di Annigoni e Pieranti. All’esordio nella seconda fase i genovesi avevano dovuto accontentarsi del referto giallo, per la seconda volta in stagione, dopo una prestazione abbastanza incolore. La vittoria, meritata ma forse anche un po’ insperata, ha rilanciato le quotazioni dei sammargheritesi, che infatti ora sono a pari punti con Vado, in piena lotta per la seconda posizione e formalmente addirittura per insidiare la prima dei ragazzi di Pansolin e Taverna: se gli ospiti sbancassero il PalaCUS con 12 punti di scarto ribalterebbero infatti anche la differenza canestri con i genovesi. E’ vero che al CUS bastano comunque 2 punti anche nei turni successivi per trarsi d’impaccio, ma formalmente i tigullini sono gli unici che possono ancora aritmeticamente attaccare la prima posizione (Vado ha lo 0-3 dal CUS e anche se impattasse in classifica sarebbe dietro). C’è sempre il discorso dell’imbattibilità nel’impianto di viale Gambaro, per cui alla palla a 2 delle 21 di sabato ci si aspetta una capolista determinata a chiudere i discorsi. E come succede quasi sempre, ci si aspetta anche la presenza di un blogger a raccontarvi la partita in diretta e in differita…

Domenica invece a Pegli, ovviamente dopo aver metabolizzato il risultato della sera prima, il Vado di coach Costa arriva con l’obbiettivo di piazzare il 4-0 sui ragazzi di coach Piastra e, se il fattore campo del PalaCUS sarà stato rispettato, rimettere 2 punti di distacco tra sé e il Tigullio. All’andata a Vado fu vittoria netta per i biancorossi, che restano avvantaggiati rispetto ai sammargheritesi (per i 3 scontri diretti già giocati e avendo la quarta sfida in casa all’ultima giornata) ma non possono perdere punti contro l’ultima del girone se non vogliono perdere la priorità nella corsa al secondo posto. I pegliesi nel turno scorso però non hanno giocato male di fronte al CUS, subendo di fatto solo un paio di folate di cui una pesante nel primo quarto, e se riuscissero ad evitare passaggi a vuoto potrebbero dare un po’ di filo da torcere ai vadesi. L’inizio è previsto per le 18.30.

Nel girone B, in cui Spezia è già certa del primo posto, sabato alle 21 si gioca il clou del turno, lo scontro diretto tra Aurora Chiavari ed Ospedaletti. I gialloblu si ritrovano a passare in poche settimane dalla lotta per la salvezza, dalla quale sono usciti praticamente a poche giornate dalla fine della prima fase, alla possibile qualificazione per le semifinali, che sarebbero credo un traguardo impensabile a inizio stagione, per quanto dalla stagione scorsa il team di Marenco si fosse rafforzato in particolare con gli innesti degli ex sestrini. Sabato possono giocarsi gran parte delle chances davanti al proprio pubblico: ma l’avversaria, l’Ospedaletti di coach Lupi, è squadra in crescita, che durante l’anno non sempre è riuscita a fornire le prestazioni della quale era accreditata, ma che ora sembra aver ingranato e si pone come seria candidata per andare a sfidare le due migliori nelle semifinali, specialmente se riuscirà a ad essere al completo. L’andata in via Isnart era stata decisa da un solo canestro di differenza, il che fa sì che gli scontri diretti dicano 2-1 e +9 per gli orange: obiettivo dell’Aurora sarà vincere e magari di 10, il che darebbe loro un doppio vantaggio, come se fossero avanti di 3 rispetto agli ospedalettesi, mentre per i ponentini potrebbe bastare la vittoria, immaginando che nelle sfide restanti con Sarzana e Spezia tendenzialmente entrambe le contendenti potrebbero fare lo stesso numero di punti (2?), per ottenere a loro volta la stessa prevalenza. Dovrebbe essere una partita interessante, se la posta in palio, così alta, non la renderà un po’ nervosa.

Ultimo derby spezzino della stagione: domenica al Palasprint Spezia ospita Sarzana (palla a due alle 18). Si gioca per le statistiche, perché da un lato i ragazzi di Padovan sono certi della prima posizione, e quindi in questo girone di ritorno puntano più che altro a recuperare gli acciaccati e a preparare la semifinale, in attesa di sapere l’avversaria, e dall’altro lato i sarzanesi di Giannetti dopo la trasferta con sconfitta di Ospedaletti del turno scorso sono ora impossibilitati a raggiungere le squadre che li precedono. All’andata i bianconeri vinsero a Sarzana ma non largamente, vedremo se i biancoverdi (che, ricordo, non possono schierare Tesconi colpito da lunga squalifica) faranno meglio in trasferta.

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – 2a fase – Girone A – Giornata n. 4
24/03/2018 – 21:00 CUS GENOVA ASD-AS D.TIGULLIO SPORT TEAM n.d.; Punti: 16+10=26
25/03/2018 – 18:30 AD BASKET PEGLI-PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA n.d.; Punti: 0+10=10

C Silver Liguria 2017-2018 – 2a fase – Girone B – Giornata n. 4
24/03/2018 – 21:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 8+10=18
25/03/2018 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 16+2=18

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C/F – I recuperi premiano Amatori e Cairo; lunedì il ritorno tra le Under 20

Posted by superbasketball su 21 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ligure riposava in questo weekend…quasi tutta. Perché erano previsti un paio di recuperi, che hanno dimezzato il “debito” di 4 recuperi sinora accumulato. Si pensi che uno era ancora della quarta giornata!

L’Amatori di coach Dagliano ha fatto sabato una scorpacciata in quel di Diano, dove è andata oltre i 100 punti in casa del Blue Ponente. Partita non granché commentabile visto lo scarto finale, che dà alle vadesi, imbattute nel torneo senior, la possibilità di riaffiancare la Cestistica Spezzina nella classifica complessiva (ma le bianconere devono recuperare 2 gare, entrambe quelle mancanti, il 7 e l’8 marzo prossimi). Per le pappagalline, che nel frattempo hanno appreso della convocazione in nazionale Under 17 di Poggio, il prossimo impegno è sabato in casa con il Villaggio: pronostico a senso unico, direi. Quanto al Blue Ponente, archiviata la giornata pesante di sabato scorso, domenica il team di coach Bracco andrà a Genova con la Sidus: scontro diretto che all’andata le dianesi avevano vinto con 5 punti di scarto.

Si è poi giocato lunedì a Cairo l’altro recupero tra le ragazze di coach Piccardo (Villa 19, Roncallo 11) e quelle della Sidus di coach Carraro (Zichinolfi 9, Daneri 7): l’hanno spuntata, ma dopo un supplementare e con un piccolissimo punto di scarto, le padrone di casa, in una gara dal punteggio bassissimo. Le cairesi sono ora chiamate lunedì allo scontro di ritorno con la Cestistica Spezzina di coach Corsolini, gara tra le due Under 20 in questo girone ibrido: visto il risultato dell’andata alle gialloblu sarà richiesta tutt’altra prestazione. Le genovesi incassano un’altra sconfitta di misura, in una partita ininfluente per il campionato senior ma che poteva dare ulteriore morale per lo scontro diretto in arrivo con il Blue Ponente.

Ci sono naturalmente altre due gare previste per la quindicesima giornata.

La gara più di alta classifica è il derby tra Audax San Terenzo e Marola: le due formazioni sono divise, nella classifica senior, da 4 punti, con le ragazze di Rossi forti anche della vittoria dell’andata (solo + 4 però) su quelle di Martini. Palla a due sabato alle 18 al PalaBiagini di Lerici.

L’altra sfida vedrà di fronte l’Auxilium di coach Grandi e l’Aurora di coach Straffi: in questo caso le genovesi, sul proprio parquet di via Cagliari, tenteranno di riavvicinare le chiavaresi, avanti di 4 punti e con il vantaggio del +17 ottenuto al PalaCarrino. Si gioca sempre sabato, ma alle 21.

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 15

24/02/2018 – 18:00 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO-A. DIL. BASKET MAROLA n.d.; Punti: 22+16=38
25/02/2018 – 19:00 SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D-BLUE PONENTE BASKET n.d.; Punti: 4+4=8
24/02/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA-AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 24+2=26
26/02/2018 – 20:00 A.S.DIL. BASKET CAIRO-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 12+24=36
24/02/2018 – 21:00 A.S.DIL. PGS AUXILIUM-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 12+16=28

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – La Cestistica Spezzina vince con Cairo e sale in vetta

Posted by superbasketball su 14 febbraio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa C femminile ligure ha ora tre capoliste diverse: vincendo due gare in due giorni, tra cui il recupero dell’andata con l’altra Under 20, Cairo, la Cestistica Spezzina è ora al comando della graduatoria complessiva, mentre l’Amatori non avendo disputato ancora la sua gara è stata raggiunta in vetta della classifica senior dall’Audax.

Le spezzine hanno messo a segno il primo colpo domenica sera, battendo ampiamente e direi inesorabilmente (Innocenzi 19, Tosi 16) la Sidus Genova (Saturnino 9, De Ferrari 6). Le genovesi hanno fatto una partita in linea con quella dell’andata, pur avendo varie assenze: coach Carraro non sperava certo in una vittoria a Spezia, ma fa certamente un pensierino sul referto rosa della sfida del 25 febbraio in casa con il Blue Ponente, che arriverà però dopo aver recuperato la gara di Cairo il 19. Coach Corsolini ha invece guidato le sue ragazze anche il giorno successivo nel recupero della gara non disputata mesi fa contro il Cairo, e a dispetto degli impegni ravvicinati (che hanno avuto anche le cairesi a dir la verità), queste si sono imposte largamente (Tosi 20, Innocenzi 17) anche rispetto al team di coach Piccardo (Bianconi 14, Villa 11): nota negativa un infortunio a Gentle. Con i 4 punti ottenuti in 24 ore le bianconere sono ora in prima posizione nella classifica ibrida, essendo ancora imbattute (e al momento a parte Amatori e Audax tutte le altre squadre sono state battute con divari pesantissimi, dai 30 in su, fino a 78). La squadra cairese ha perso dunque la prima sfida Under 20 con le spezzine, nettamente: il 26 si replica a parti invertite, ed è il ritorno in campo anche per la Cestistica, vedremo se quantomeno le valbormidesi riusciranno a ridurre il gap. Prima di questa partita, come detto, Cairo deve anche ospitare Sidus il 19.

Non avendo giocato l’Amatori di coach Dagliano, che recupera la sua gara in casa del Blue Ponente di coach Bracco sabato sera, le vadesi sono state raggiunte in entrambe le classifiche dall’Audax San Terenzo, che invece ha vinto a Chiavari in casa del Villaggio di coach Canepa. Tuttavia, non è stato facile come poteva far pensare la differenza in classifica: le santerenzine erano in formazione ridotta e hanno dovuto lottare punto a punto con le padrone di casa, risolvendo solo nel finale. Ora l’Audax di Rossi ritornerà in campo in casa il 24 contro il Marola in uno dei derby dello spezzino, mentre le villaggine giocheranno a Vado sempre sabato 24.

Appaiate seguono Aurora Chiavari e Marola.

La prima (Comunello 29, Diana C., Grigoni e Arata 6) si è imposta al Palacarrino domenica contro il Cairo (Bianconi 15, Roncallo 10), controllando nel punteggio grazie soprattutto alla prova super di Comunello, pur in assenza di coach Straffi squalificato. Le aurorine torneranno a giocare il 24 a Genova con l’Auxilium, mentre Cairo, che il giorno successivo ha giocato perdendo a Spezia, come detto recupera con Sidus il 19 e poi ospiterà la Cestistica Spezzina.

Il Marola di coach Martini (Frantulli 18, Morselli 11) ha a sua volta vinto in modo ampio con l’Auxilium di coach Grandi (Ajmar e Policastro 8): troppo breve la resistenza opposta dalle genovesi, crollate nei tempini centrali, per poter avere una partita equilibrata, e le spezzine hanno ringraziato e sono salite ulteriormente in classifica. Per salire oltre le maroline dovrebbero provare ad espugnare il campo dell’Audax nel derby del 24, mentre l’Auxilium deve ritrovare oltre alle assenti anche un po’ di morale se vuol fare miglior figura con l’Aurora.

Situazione:

.

Partite in programma:

 

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 14 (recupero)

17/02/2018 – 16:00 BLUE PONENTE BASKET-A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA n.d.; Punti: 4+22=26

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 4 (recupero)

19/02/2018 – 20:30 A.S.DIL. BASKET CAIRO-SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D n.d.; Punti: 10+4=14

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Cestistica Spezzina vince e resta davanti. Audax e Aurora seguono, risale Auxilium

Posted by superbasketball su 15 novembre 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNel solito campionato di C femminile pieno di rinvii, continua la corsa della capolista che non c’è, la Cestistica Spezzina che come sapete non potrà fare i playoff. Dietro, prime delle altre, ci sono l’Audax e l’Aurora, quest’ultima ancora imbattuta.

La squadra di coach Corsolini prosegue nell’inanellare referti rosa: stavolta la vittima è stata l’Amatori Savona. Le bianconere (Lucca 18, Corradino 15) hanno praticamente chiuso la gara nel secondo quarto, in cui le ragazze di Dagliano (Dagliano 14, Lanari 11) hanno raccolto solo 8 punti. Testa-coda a Genova con la Sidus per le spezzine nel prossimo turno, mentre le vadesi giocheranno in casa con il Blue Ponente, e in settimana recupereranno la gara con Cairo rinviata alla prima giornata: una sequenza che può permetter loro di recuperare posizioni.

La seconda (prima) piazza è dunque sempre dell’Audax (Canova 14, Gili 13), che è andata a vincere a Diano sul Blue Ponente di coach Bracco (Bordonaro 16, Ardoino 8). Le ragazze di Rossi sono partite meglio delle dianesi e hanno praticamente doppiato le avversarie. Le santerenzine nel prossimo turno ospitando il Villaggio possono sperare di proseguire la serie positiva, mentre per il Blue Ponente, dopo la partita di stasera di cui dico più sotto, ci sarà una difficile trasferta a Vado.

Terza, ma a pari con l’Audax, è l’Aurora Chiavari di coach Straffi: le gialloblu (Comunello 19, Copello 12) si sono imposte sul Marola (Mori 18, Morselli 12) al Palacarrino, creandosi un largo vantaggio che poi è stato sufficiente a stoppare il tentativo di rientro delle ragazze di Martini. Il calendario dell’Aurora per ora è benigno (trasferta a Cairo), poi verranno anche le sfide dirette (recupero di Vado, Auxilium, Audax in fila) e lì si “vedrà” la mano gialloblu. Per il Marola uno stop alla vigilia di un altro turno complicato per la trasferta a Genova con Auxilium (vedi sotto però).

Proprio le genovesi di coach Grandi risalgono la china vincendo due gare ravvicinate: prima quella ampia di Chiavari (Carbonell 18, Picasso 16) con il Villaggio di coach Canepa (Vaccaro e Celano 8), in progressione con soprattutto una difesa molto efficace, e proprio stasera quella netta con il Blue Ponente nel recupero della terza giornata, della quale ancora non si hanno notizie dettagliate [eccole qua, buon inizio delle dianesi (Munerol 10, Bordonaro 8), nella seconda metà allungo dell’Auxilium (Picasso 19, Pescio 9)]. Le genovesi hanno dunque recuperato molte posizioni (irreale lo zero in classifica che avevano solo pochi giorni fa, in effetti), e ora se battessero Marola potrebbero lanciarsi del tutto nelle parti alte (attenzione, ultim’ora: a causa di problemi di roster Marola ha ottenuto il rinvio della gara, prevista ora per il 10 gennaio 2018 alle 20. Mò me lo segno, diceva uno divertente: ecco un’altro buco nel tabellone da riempire tra un bel po’). Il Villaggio resta a 2 punti, e ora deve andare in casa dell’Audax, non una prospettiva tranquillizzante.

Niente di fatto tra Cairo e Sidus: la gara è stata rinviata al 19 febbraio prossimo, il che significa che per i prossimi 3 mesi avremo un “buco” da recuperare, tra l’altro una sfida diretta delle zone basse che magari sarebbe stato bello veder disputare.

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 5
19/11/2017 – 19:00 SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D-A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA n.d.; Punti: 0+8=8
18/11/2017 – 19:00 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO-AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 6+2=8
18/11/2017 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA-BLUE PONENTE BASKET n.d.; Punti: 4+0=4
19/11/2017 – 18:00 A.S.DIL. BASKET CAIRO-A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI n.d.; Punti: 0+6=6
10/01/2018 – 20:00 A.S.DIL. PGS AUXILIUM-A. DIL. BASKET MAROLA n.d.; Punti: 4+4=8

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

B/F – La Polysport illude, poi cede in casa al Ghezzano

Posted by superbasketball su 13 novembre 2017

La Polysport Lavagna nella quarta giornata della B femminile toscana ha purtroppo buttato un’ottima occasione facendosi rimontare e sorpassare in casa dal GMV Ghezzano.

Le ragazze di coach Daneri (De Scalzi 25, Bianchino 10) erano infatti riuscite a prendere un buon vantaggio nella prima parte di gara, un +10 all’intervallo lungo che sembrava preludere ad una seconda parte di gara se non in discesa almeno magari in controllo. Invece al rientro ancora una volta le lavagnesi hanno beccato un parziale pesantissimo, 8-25, e le pisane hanno completamente rovesciato il punteggio, che hanno poi difeso nella quarta frazione.

Ennesima occasione buttata via“, racconta coach Daneri. “Avanti in doppia cifra a metà riusciamo a buttare via tutto negli ultimi due quarti, prendendo un parziale incredibile. Su ogni errore difensivo ci hanno punito. Siamo poco solide, e il campionato molto impegnativo. Bisogna iniziare a girare delle viti soprattutto difensive“.

E allora speriamo che l’operazione riesca, perché per fortuna la classifica è ancora corta e con poco si può ancora arrivare a contatto con le prime, ma non si possono lasciare punti in giro impunemente troppo a lungo. Ad esempio, a Figline con il Don Bosco sabato sarà uno scontro diretto contro una squadra che ha anch’essa 2 punti, sarebbe bene lasciarla dietro.

Situazione:

.

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

B/F – Lavagna ospita il Ghezzano

Posted by superbasketball su 10 novembre 2017

La Polysport Lavagna sabato sera alle 20.30 torna sul parquet del Cotonificio per la quarta giornata, e riceve la visita del GMV Ghezzano.

Le lavagnesi, come ricorderete, malgrado le assenze illustri di Principi e Fortunato, nel turno scorso hanno finalmente mosso la classifica vincendo a Firenze, e arrivano quindi in modo positivo a questo impegno, nel quale devono cercare di “espugnare” il proprio campo per la prima volta in stagione in campionato.

Le toscane avversarie condividono con la Polysport i 2 punti in classifica, che hanno ottenuto nel primo turno, in casa con il Valdarno; in seguito hanno subito sconfitte, anche molto ampie, a Pontedera e nell’ultimo turno in casa con il Nico (Luciani 19, Giglio Tos 10). Credo sia possibile pensare ad un referto rosa, se le biancoblu saranno concrete  e consapevoli delle proprie chances. Dice coach Daneri: “Dobbiamo sbloccarci in casa e cercare di stare più vicino possibile alle prime. Ghezzano è una squadra che corre molto, con 2/3 buone individualità: bisognerà coprire il contropiede e gestire i ritmi con molta attenzione“.

E allora forza Lavagna!

Nel resto del programma importante soprattutto la sfida di Firenze tra capoliste, ovvero la Palagiaccio e la Jolly Livorno. Già giocata la gara tra Nico e Figline, con la vittoria delle padrone di casa che arrivano ad agganciare la vetta.

Partite in programma:

B Femminile Toscana 2017-2018 – Giornata n. 4

12/11/2017 – 18:00 NAMED N. 8 S.G.VALDARNO-LE MURA SPRING BASKETBALL n.d.; Punti: 2+0=2
11/11/2017 – 20:30 A.S.D AVVENIRE 2000 RIFREDI-A.DIL. FLORENCE BASKET n.d.; Punti: 2+0=2
08/11/2017 – 21:00 ORZA RENT – NICO BASKET FEMMIN-A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE 55 – 50;
11/11/2017 – 21:00 A.D.BASKET FEMMINILE PONTEDERA-IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE n.d.; Punti: 6+4=10
12/11/2017 – 20:30 IL PALAGIACCIO P.F. FIRENZE-G.S. JOLLY ACLI BASKET A.S.D. n.d.; Punti: 6+6=12
11/11/2017 – 20:30 POLYSPORT BASKET LAVAGNA A.D.-GMV BASKET A.DIL. n.d.; Punti: 2+2=4

.

Situazione:

.

Posted in B F Tosc, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Cestistica Spezzina batte anche Audax, bene Amatori, Aurora e Marola. Sabato big match Cestistica-Amatori

Posted by superbasketball su 8 novembre 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaIl mercoledì non è stato sufficiente alla FIP per far comparire tutti i risultati del campionato regionale di C femminile: ne mancano ben 3 su 5, diciamo 2 su 4 perché una delle partite è rinviata al 15/11, quella tra Auxilium e Blue Ponente. Una delle mancanti però si è disputata addirittura mercoledì 1/11, ovvero una settimana fa, quella tra Amatori e Cairo. Meno male che da qualche parte i risultati si trovano, ma certo se andate a informarvi sul server FIP ci trovate poco o nulla.

La partita clou ed effettivamente risultata più interessante era quella di Lerici tra l’Audax di coach Rossi (Canova 11, Bertella e Pescetto 7) e la Cestistica Spezzina di coach Corsolini (Mazza 14, Lucca e Maiocchi 8). La formazione Under 20 della Carispezia ha confermato la propria grande qualità vincendo la gara, ma le santerenzine hanno fatto una bella partita, che hanno tenuto aperta sino alla fine cedendo poi per 12 lunghezze. Audax raggiunta al secondo gradino: domenica a Diano per la trasferta contro Blue Ponente però c’è la possibilità di tornare a vedere rosa. Cestistica che invece resta davanti a tutte (ma come sapete gioca senza possibilità di proseguire poi nella seconda fase, che disputerà nel campionato Under 20) sabato riceverà la visita di un’altra squadra di buone prospettive, ovvero l’Amatori Savona, in quello che sarà il big match della quarta giornata.

Le ragazze di Dagliano e Faranna sono infatti attualmente al secondo posto, pur a pari merito con Aurora (le chiavaresi e le vadesi sono anche imbattute ancora come la capolista), Audax e Marola: la seconda vittoria stagionale è arrivata nell’anticipo di mercoledì scorso al Geodetico, una partita (che il server FIP appunto ancora ignora) senza storia in cui hanno disposto (Poggio 16, Raineri e Gatto 15) in lungo in largo delle 7 giocatrici di un Cairo (Irgher e Brusco 7) ai minimi termini pervenute a Vado. Le ragazze di coach Piccardo nulla hanno potuto e restano a quota 0; vedremo come se la caveranno nel posticipo casalingo di lunedì contro l’altro fanalino di coda Sidus. Le vadesi hanno il probantissimo test di Spezia contro le bianconere.

Terza piazza dell’avulsa che rimane dell’Aurora Chiavari (Grigoni 17, Comunello 16), che ha strappato i due punti domenica a Genova con la Sidus di coach Carraro (Zichinolfi 18, De Ferrari 7), anche se la FIP centrale “non lo sa”. Coach Straffi ha visto le sue ragazze imporsi con un po’ di fatica pur con un paio di assenze importanti, perché le genovesi nei primi minuti erano partite meglio, anche se già all’intervallo lungo le gialloblu erano poi passate a condurre. Con una prestazione più solida la Sidus può sperare di andare magari a fare risultato a Cairo; quanto alle chiavaresi, a loro tocca lo scontro diretto casalingo contro il Marola nel quale probabilmente dovranno alzare un po’ di più il tono generale.

A quota 4 è salito appunto anche il Marola di coach Martini (Morselli 18, Valle 17), che si è imposto abbastanza largamente sul Villaggio di coach Canepa (Vaccaro 10, Ostigoni 7). Le maroline scontano in classifica il fatto di aver già dovuto giocare con Cestistica Spezzina, ma nel turno prossimo con Aurora e ancor più poi nella sequenza Auxilium-Audax-Amatori che il calendario prevede potranno mostrare se possono ambire alle prime posizioni. Il Villaggio deve ospitare domenica un’Auxilium che un po’ scalpita perché a sua volta sinora ha giocato una sola gara (in questo turno come sapete la partita con Blue Ponente è stata rinviata causa derby calcistico) e anche lei con la Cestistica, e si ritrova ancora a quota 0.

Situazione:

.

Partite in programma:

C Femminile 2017-2018 – Giornata n. 4
12/11/2017 – 19:00 BLUE PONENTE BASKET-A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO n.d.; Punti: 0+4=4
12/11/2017 – 18:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI-A. DIL. BASKET MAROLA n.d.; Punti: 4+4=8
11/11/2017 – 18:30 A.S.D. SOC CESTISTICA SPEZZINA-A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA n.d.; Punti: 6+4=10
13/11/2017 – 20:30 A.S.DIL. BASKET CAIRO-SIDUS LIFE & BASKET GENOVA A.D n.d.; Punti: 0+0=0
12/11/2017 – 16:00 AS DIL. VILLAGGIO SPORT PALL.-A.S.DIL. PGS AUXILIUM n.d.; Punti: 2+0=2

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – My Basket sempre sola davanti

Posted by superbasketball su 31 ottobre 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D Regionale è ancora guidata dal My Basket, unica imbattuta, anche se alle spalle le avversarie incalzano e con tanti scontri diretti i ribaltoni sono sempre possibili.

I ragazzi di Brovia (Sobrero 18, Pastorino 14) hanno vinto infatti la sfida casalinga con il Cogoleto di coach Dellarovere (Mastrosimini 17, Bruzzone 13). Dopo un ottimo inizio degli ospiti, i padroni di casa hanno dapprima limato lo svantaggio e poi nella terza frazione sono riusciti a ribaltare; Cogoleto è riuscita poi a tornare ad un possesso, ma la capolista ha poi avuto la meglio nelle azioni decisive e conservato l’imbattibilità. Domenica in via Cagliari il My andrà a giocarsi un derby interessante contro l’Auxilium, mentre per il Cogoleto alla stessa ora sarà alzata la palla a due al Paladamonte con la Valpetronio.

Dietro a My Basket c’è ancora la Diego Bologna (Vukoja 18, Cirillo 17), che ha ottenuto una vittoria importante e forse a tratti insperata in casa della Valpetronio (Bernardello e Callea 14), segnando a tempo scaduto dalla lunetta il punto decisivo. Gli spezzini di coach De Santis riscattano così la sconfitta patita la settimana prima dal My Basket, e restano a tiro della capolista: dovranno però domenica giocare un altro scontro diretto in casa contro il Villaggio. Per coach Podestà il weekend porta come detto a Cogoleto, per una specie di rivincita del quarto di finale perso dalla Valpetronio qualche mese fa.

Proprio il Villaggio di Terribile (Toschi 21, Tealdi 14) è terzo dopo aver espugnato anche il campo del BVC Sanremo (Cerutti 15, Fiore 13), anche senza la “punta” Garibotto, rimontando un iniziale vantaggio dei matuziani e facendo poi bottino ampio. I villaggini avranno un’altra trasferta molto dura domenica a La Spezia; coach Bonino a Spezia ci andrà tra due settimane, mentre nel weekend il BVC riposerà.

A quota 6 insieme a Diego Bologna e Villaggio c’è la Pallacanestro Sestri (Grazzi 16, Colangelo 15), che ha vinto una gara combattuta con Busalla (Arcolao 21, Negrini 10), recuperata dopo un pessimo inizio. I sestresi, guidati ancora da coach Calvia, sono a un passo dalla capolista ma domenica dovranno andare  sul difficile campo di Recco; per coach Tarantino è in arrivo a Busalla, nell’unica partita che si disputerà di sabato, il Loano.

I loanesi (Giulini 14, Bussone 10) nel turno appena disputato hanno lasciato il referto rosa in casa all’Auxilium (Ferrando 14, Mortara e Castello 9), con i genovesi bravi ad approfittare di un calo dei padroni di casa nell’ultima frazione per allungare definitivamente. Garassini ancora a quota 0 e in viaggio per Busalla: i genovesi si devono invece preparare per il derby con la capolista.

Partite in programma (le designazioni arbitrali le trovate nelle tabelle sotto):

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 5

04/11/2017 – 20:30 ASD PALL. BUSALLA-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC n.d.; Punti: 2+0=2
05/11/2017 – 18:30 PRO RECCO BASKET ASD-ASD PALLACANESTRO SESTRI n.d.; Punti: 4+6=10
05/11/2017 – 18:30 ASD CFFS COGOLETO BASKET-ASD VALPETRONIO BASKET n.d.; Punti: 2+2=4
05/11/2017 – 18:30 ASD PGS AUXILIUM-ASD MY BASKET GENOVA n.d.; Punti: 4+8=12
05/11/2017 – 18:00 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-ASD VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 6+6=12

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS espugna Santa e resta solo, il derby spezzino è della Tarros

Posted by superbasketball su 30 ottobre 2017

Dopo 4 turni di C Silver, gli ultimi due dei quali con sfide dirette tra capoliste, chiaramente la scrematura è stata efficace, e i risultati hanno espresso una capolista solitaria…che è la squadra campione in carica, ovvero il CUS Genova, che ha vinto anche a Santa Margherita e ha lasciato dietro tutti.

Il big match Tigullio-CUS, che come forse avrete già visto su YouTube è stato da me coperto in diretta (la diretta audio però ha fatto di nuovo cilecca, speriamo nella prossima che forse ho trovato l’inghippo 😉 ) è risultato in una partita dal punteggio bassissimo, soprattutto a causa dell’insterilimento degli attacchi nella seconda parte della gara. Dopo lo spavento iniziale per Mangione, uscito dopo 8″ per un problema alla caviglia ma poi recuperato, CUS (Dufour 19, Bedini 11) ha cominciato discretamente, trascinato dal solito Dufour ma anche dai punti di Bedini e dell’under Ferraro (in un caso liberato da un dietroschiena di Zavaglio), mentre per coach Annigoni era soprattutto Aldrighetti a trovare due bombe consecutive che davano la possibilità ai padroni di casa (Wintour 11, Aldrighetti 10) tenere il ritmo. I genovesi però erano più efficaci soprattutto nel pitturato e producevano già un primo vantaggio che alla prima sirena era di 5 punti. La seconda metà della seconda frazione produceva lo strappo decisivo, con i rossi di Pansolin e Taverna a trovare punti anche dall’arco, con Bestagno e con la tripla inconsueta di Zavaglio a suggellare il +16, 22-38, dell’intervallo lungo. Al rientro andava in scena un tempino da minibasket, che i padroni di casa vincevano 12-7 riuscendo a tornare sotto i 10 punti di divario, ma la situazione peggiorava di molto nell’ultimo quarto (pareva impossibile), con tantissimi errori e i cussini che conducevano in porto l’impresa pur segnando solo 5 punticini, perché la pressione dei padroni di casa produceva soltanto 4 canestri: e se non segni, non recuperi. Alla fine il gioco diventava ancora più concitato e gli errori arrivavano anche per quello. Alla sirena finale il vantaggio cussino di 8 punti permetteva ai genovesi comunque di mantenere il comando della classifica, con la prospettiva di ospitare il Follo nel turno prossimo e in quello successivo la “trasferta” a Pegli, un calendario piuttosto favorevole. Per il Tigullio uno stop forzato da una giornata di scarsa vena al tiro, ma comunque comprensibile per una squadra molto giovane (tutti ’94 e successivi a parte Belingheri): per Annigoni e Pieranti nel weekend prossimo c’è l’insidiosa trasferta a Sarzana dove provare a ribadire le proprie qualità più positive.

E per chi non avesse ancora visto nulla, ecco qua foto (poche) e telecronaca della BraunTV!

Foto:

2017-2018 C Silver Tigullio-CUS 42-50

Video:

.

In seconda posizione, prima di un gruppetto di 3 inseguitrici, c’è la Tarros Spezia, che ha vinto l’altro clou della giornata, ovvero il derby del Palasprint, con buona partecipazione di pubblico, con Sarzana. I bianconeri (Visigalli 20, Peychinov 17) e i biancoverdi (Casini 20, Dell’Innocenti 14) hanno giocato più o meno allo stesso livello per i primi 2 quarti, una prima metà di gara dal punteggio piuttosto alto: dopo l’intervallo però il team di Padovan ha mantenuto il ritmo offensivo ma migliorato nella propria metà campo, prendendo un vantaggio prossimo al ventello, che è arrivato poi nell’ultima frazione. Un passaggio comunque importante per gli spezzini, che devono mantenere il passo per restare il più possibile attaccati al CUS: sabato saranno a Genova con l’Ardita. I ragazzi di Bencaster e Giannetti dovranno invece vedersela con il Tigullio in cerca di riscatto.

La terza piazza è appannaggio del Tigullio, ma sempre a pari merito in quarta posizione sale la Pallacanestro Vado (Brignolo, Cerisola e Tsetserukou 12) , che finalmente è riuscita a giocare sul campo di casa e ha sfruttato l’occasione con i Pegli di coach Piastra (Meneguz 12, Brichetto S. 11). I biancorossi sono partiti a razzo (11-0) e al 10′ avevano già un vantaggio rassicurante di 17 punti. Pegli ha trovato punti dall’arco nella seconda frazione, ma è riuscito solo a limare il gap, che poi nella seconda parte è nuovamente lievitato, arrivando oltre i 20. I ragazzi di Costa e dei due Dagliano senza l’intoppo dello 0-20 di due settimane fa ora potrebbero essere insieme al CUS, per cui sono sicuramente insidiosi per tutti: domenica a Chiavari dovranno però confermarsi. Per gli Sharkers c’è un’altra trasferta abbastanza dura, quella di Ospedaletti.

Proprio la squadra orange si trova al quinto posto dopo aver espugnato il campo del Follo (Langone 16, Canini 15). A Lerici coach Lupi ha potuto schierare Zunino, e i suoi ragazzi (Generale 17, Cacace 15) hanno risposto con una vittoria in controllo e nel finale di ampie dimensioni, il secondo referto rosa stagionale per i ponentini che ora dovranno affrontare Pegli, poi avranno in sequenza due gare fondamentali a Vado e Genova sponda CUS. Coach Cristelli la trasferta al Palacus la deve invece già preparare per sabato prossimo.

A Chiavari si giocava per la prima vittoria in campionato tra l’Aurora e l’Ardita: l’ha spuntata la squadra di casa (Ferri 13, Costacurta 10), che dopo una prima frazione ad elastico ha fatto un po’ di buco nel secondo tempino. I ragazzi di Chiesa (Visca 13, Pietronave 11) non riuscivano a ingranare nel terzo quarto e scivolavano al -17, sul quale i gialloblu di Marenco pur finendo al ralenti riuscivano a lucrare i primi 2 punti, anche se il divario di 9 resta pericoloso per il ritorno in quel di Genova. L’Aurora potrà giocare domenica ancora in casa ma dovrà ricevere il Vado; analogo impegno gravoso casalingo per l’Ardita, perché in via Allende scenderà (salirà, meglio) la Tarros.

Situazione:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Altra sfida di vetta, tutta biancorossa: Tigullio-CUS. Derby Tarros-Sarzana

Posted by superbasketball su 26 ottobre 2017

La C Silver ligure tutte le settimane non si fa mancare un big match: anche questa volta, si affrontano (le) due capoliste, ovvero Tigullio e CUS. Contestualmente al Palasprint si giocherà il derby tra Tarros e Sarzana, che è sempre sentito.

Si guarda dunque al palazzetto di via Generale Liuzzi, dove sabato alle 18.15 i ragazzi di Annigoni e Pieranti proveranno a mettere sotto quelli di Pansolin e Taverna. Chi vince sarà primo da solo, qualunque cosa succeda dietro: e il pronostico è tutt’altro che scontato, visto che dopo aver fatto risultato contro due squadre al momento più accessibili come Follo e Pegli, i sammargheritesi nel turno scorso sono andati a far bottino con autorità ad Ospedaletti, sul campo di una squadra quotata e con caratteristiche probabilmente ostiche per la maggior parte delle compagini del girone. E che dire dei cussini, che a loro volta dopo i primi due turni sabato scorso hanno battuto nientemeno che la Tarros? Auguriamoci che sia una bella partita, magari combattuta sino alla fine, che è sempre un bello spot per il nostro sport, e poi vedremo chi la spunterà!

Quello che andrà in scena al Palasprint è quasi sempre stato un derby da alta classifica, e benché nessuna delle due sia in testa al momento, Tarros e Sarzana sono a quota 4, a una vittoria dalla vetta, e con la chance di agganciare la perdente della partita di Santa Margherita. In Supercoppa la semifinale era andata nettamente ai bianconeri, ma già sabato scorso il precedente di qualche settimana fa è stato smentito: allora i biancoverdi non avevano avuto a disposizione Bencaster, che invece è stato decisivo con l’Aurora. Se i sarzanesi saranno ispirati potranno provare a mettere in difficoltà i ragazzi di Padovan, che devono riprendere il bandolo della matassa dopo la sconfitta in volata del PalaCUS. Palla a due domenica alle 18.

Scendendo in termini di somma di punti delle contendenti, ecco la partita del Geodetico, dove il Vado attende il Pegli, quest’ultimo fresco della prima vittoria stagionale ai danni del Follo. I vadesi senza quei 3 minuti di ritardo del medico di riserva oggi sarebbero in testa e con la partita di domenica (18.15), superando i ragazzi di Piastra, avrebbero potuto rimanerci: coach Costa non vorrà comunque sprecare il turno casalingo e il pronostico pende dalla parte dei padroni di casa. Ma gli arancioblu ci metteranno la nuova consapevolezza acquisita con il primo referto rosa.

A Lerici si incrociano il Follo e l’Ospedaletti, entrambe battute nel turno scorso e con la voglia di invertire la rotta. Probabilmente il team di Cristelli e quello di Lupi hanno obbiettivi diversi e magari finiranno anche abbastanza separati in classifica, ma al momento sono a pari punti, a quota 2, per cui si tratta di uno scontro diretto, la cui palla a due verrà alzata sabato sera alle 21.

La somma dei loro punti fa zero, ma non lo farà più domenica sera: l’Aurora e l’Ardita, a secco ma nei turni scorsi capaci di mettere in difficoltà le avversarie e arrivate a breve distanza dal conquistare la prima vittoria, si scontreranno a Sanpierdicanne, anche in questo caso domenica alle 18. Marenco o Chiesa?

Situazione e partite in programma:

C Silver Liguria 2017-2018 – Giornata n. 4

28/10/2017 – 18:15 AS D.TIGULLIO SPORT TEAM-CUS GENOVA ASD n.d.; Punti: 6+6=12
28/10/2017 – 21:00 BASKET FOLLO AD-B.C.OSPEDALETTI SASTRI SAM n.d.; Punti: 2+2=4
29/10/2017 – 18:15 PALL. VADO AZIMUT CONSULENZA-AD BASKET PEGLI n.d.; Punti: 4+2=6
29/10/2017 – 18:00 SPEZIA BASKET CLUB AD-SARZANA BK LUNA ABRAVISI SRL n.d.; Punti: 4+4=8
29/10/2017 – 18:00 AD AURORA BASKET CHIAVARI-ASD ARDITA JUVENTUS n.d.; Punti: 0+0=0

.

 

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D Reg/M – My Basket vince a Spezia e resta sola davanti

Posted by superbasketball su 24 ottobre 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa matricola della D Regionale My Basket ci ha messo poco ad ambientarsi: tre giornate e la troviamo da sola in testa alla graduatoria, unica sinora imbattuta!

I genovesi di coach Brovia (Calabrese 35, Macrì 13 e Di Paco 13) hanno dato notevoli segnali di sicurezza andando infatti a vincere sull’ostico campo dell’altra capolista Diego Bologna (Vukoja 17, Maestri 11). Il ventello con cui i genovesi hanno strappato il referto rosa ai ragazzi di De Santis, stando sempre avanti e scappando via nella terza frazione, rappresenta un bel test passato. Tra l’altro il calendario ora trattiene i genovesi a Genova per tre turni, visto che hanno la sfida casalinga con Cogoleto, il derby di via Cagliari con Auxilium, e poi ancora l’altra sfida in casa con Busalla. Gli spezzini dopo una partita probabilmente interpretata male si ritrovano nel gruppo a 4 punti e devono ripartire dalla trasferta di Casarza in casa della Valpetronio.

Dietro a My Basket e Diego Bologna risale la Pro Recco (Acerni 19, Ermirio 14), che in via Vastato ha steso senza appello il BVC Sanremo (Tacconi 10, Fiore 9) dopo aver messo al sicuro il risultato già a metà gara. I recchelini ci coach Pizzonia dopo due turni casalinghi ben sfruttati devono ora riposare e torneranno a giocare solo tra una decina di giorni, ancora in casa, contro Sestri. Per coach Bonino l’appuntamento con i 2 punti è rinviato, e anche sabato in casa con il Villaggio sarà un impegno difficile per suoi ragazzi.

I villaggini (Terribile 16, Garibotto 14) hanno tenuto il ritmo nel derby con la Valpetronio (Callea 11, Maggi 10), superando sul proprio campo i ragazzi di coach Podestà in modo piuttosto netto. I biancorossi di coach Terribile hanno sinora perso solo con la capolista, e nel prossimo turno vanno a Sanremo con qualche seria chance, mentre i petroniani hanno in casa una Diego Bologna che vorrà dimenticare la sconfitta appena subita, e non sarà facile far valere il fattore campo a Casarza.

L’altra squadra a 4 punti è la Pallacanestro Sestri (Lando 19, Ndiaye e Garaventa 13), che si è imposta nel derby di via Cagliari con l’Auxilium (Ferrando 15, Mortara 14), allungando gradualmente dal secondo quarto in poi e tenendo il comando a distanza di sicurezza sino alla fine. I sestresi riceveranno domenica la visita del Busalla, che stavolta riposava, al Figoi; per i ragazzi di Pezzi ci sarà invece la trasferta a Loano in casa del fanalino di coda Garassini, dove provare a rimettere fieno in cascina.

Infine, nella sfida tra squadre a 0 punti del Paladamonte è stato il Cogoleto (Bruzzone 14, Mastrosimini e Boschetti 11) a strappare il primo referto rosa stagionale ai danni del Loano Garassini. Nel prossimo weekend per i ragazzi di Dellarovere ci sarà la trasferta di Genova con la capolista dove sarà difficile fare altri 2 punti, mentre coach Accinelli spera di poter usare il fattore campo contro l’Auxilium.

Partite in programma (le designazioni arbitrali le trovate nelle tabelle sotto):

D Reg/M Liguria 2017-2018 – Giornata n. 4

29/10/2017 – 18:30 ASD PALLACANESTRO SESTRI-ASD PALL. BUSALLA n.d.; Punti: 4+2=6
28/10/2017 – 19:00 ASD MY BASKET GENOVA-ASD CFFS COGOLETO BASKET n.d.; Punti: 6+2=8
28/10/2017 – 21:00 BASKET & VOLLEY CLUB SANREMO-ASD VILLAGGIO SPORT PALL. n.d.; Punti: 0+4=4
29/10/2017 – 18:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-ASD PGS AUXILIUM n.d.; Punti: 0+2=2
29/10/2017 – 17:00 ASD VALPETRONIO BASKET-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS n.d.; Punti: 2+4=6

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A2/F – La Carispezia stende anche Forlì

Posted by superbasketball su 22 ottobre 2017

Nella quarta giornata della serie A2 femminile la Carispezia ha trovato il secondo referto rosa dopoiuna gara dominata con Forlì; la Cestistica Savonese che riposava invece si ritrova da sola a 0 perché tutte le altre squadre che erano alla pari hanno vinto.

La squadra spezzina ha sfruttato al meglio l’occasione casalinga, travolgendo al Palasprint una Libertas Forlì poco consistente. La Carispezia (Da Silva 18, Cadoni e Innocenzi 9) ha preso subito il largo, con da Silva decisiva sotto le plance, segnando quasi 30 punti e proseguendo anche nella seconda frazione sullo stesso ritmo, arrivando all’intervallo lungo con le Tigers più che doppiate sul 50-24. Corsolini ne ha approfittato per fare giocare tutte (e tutte sono andate a referto), dando riposo alle più sfuttate sinora, e malgrado ciò il divario nella ripresa è salito oltre il trentello, sino al finale quando poi si è chiuso sul +27. I 4 punti in classifica danno ragione al tecnico bianconero quando prima dell’inizio del campionato diceva che in caso di una partenza 2-0 la Carispezia sarebbe diventata una delle squadre da battere: ora sarebbe in effetti in vetta imbattuta. Non è stato così, ma le spezzine sono nelle prime 6 posizioni, che significano playoff “alti”. Ora l’impegno a Civitanova.

Quanto a Cestistica Savonese, ovvio che trovarsi a 0 era probabilmente prevedibile; magari la speranza era di essere a pari con qualche altro team. Non cambia molto, anche se la vittoria di Cagliari con Civitanova rende un po’ più alta l’asticella della prossima gara casalinga delle ragazze di Pollari proprio con la Surgical.

A punteggio pieno restano Progresso Bologna (che ha travolto Campobasso) e Valdarno (in volata a Roma), con 8 punti: imbattuta anche Empoli (anche lei vittoriosa di 1 a Palermo) che però ne ha 6 perché ha già riposato.

Situazione:

.

Posted in A2 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: