SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Miaschi’

Under 18/M – Il terzo posto a Mannheim dell’Italia di Capobianco…e Miaschi!!!

Posted by superbasketball su 9 aprile 2018

Ci ho messo un po’ a partorire questo pezzo, perché volevo un attimo rimuginarci su e ammucchiare anche un po’ di aggettivi e avverbi utili a descrivere la nuova impresa di coach Capobianco  all’Albert Schweitzer Tournament 2018, definito “mondiale ufficioso Under 18”. Per il tecnico campano, alla quarta partecipazione a Mannheim, è arrivato un terzo podio (un oro nel 2014, un bronzo nel 2016 e ora nel 2018, poi mettiamoci anche il 5° del 2012 che non è malaccio) con la nazionale Under 18, un podio al quale noi liguri dobbiamo davvero tenere molto perché è arrivato con Federico Miaschi assoluto protagonista! Ma andiamo con ordine.

La storia del torneo ve l’avevo già in parte raccontata, perché vi avevo ragguagliato all’indomani della grande, anche in termini numerici, vittoria sugli Stati Uniti, alla vigilia della sfida con la Russia. Contro i ragazzi dell’Est si sapeva di giocarsi probabilmente il primo posto del girone, e così di fatto è stato. Le due squadre hanno dato vita ad una partita tirata (se volete rivederla cliccate qui, purtroppo non posso metterla su questa pagina per le restrizioni dell’emittente); il primo quarto ci vedeva davanti nettamente ma i russi recuperavano e si andava avanti con vantaggio minimo per i nostri sino alla fine, quando gli azzurri (Miaschi 20, Dieng 19) riuscivano a mantenere un possesso di distacco. Una prova di consistenza, di tutto il gruppo, ma per noi conta ancora di più vedere che il nostro Federico è risultato top scorer nella sfida decisiva del girone!

Per il primo post serviva però ancora passare l’ostacolo Francia, perché la sconfitta con i transalpini ci poteva addirittura far uscire dalle semifinali per il podio (arrivo a 3 con la Russia, avulsa sfavorevole in caso di sconfitta netta). E nella prima parte di gara (video qui) i francesi ci hanno tenuti dietro: per fortuna nella seconda parte i nostri (Miaschi 30, Palumbo 18) sono emersi, andando oltre la doppia cifra, contenendo l’ultimo sforzo dei bleus e mettendo il timbro sul primo posto nel girone, imbattuti e splendidi! E che dire dei 30 punti di Federico, con una valutazione se non erro di 54? Niente, ci tiriamo su la mandibola che ci era caduta e andiamo avanti nel racconto, annotando che nel frattempo i russi regolavano a loro volta gli Stati Uniti e si piazzavano secondi. Dunque, semifinali Italia-Australia e Germania-Russia.

Il giorno dopo sul campo principale del torneo affrontavamo quindi gli Aussie, arrivati secondi dietro ai padroni di casa nel girone A. Che fosse un ostacolo difficile lo si immaginava, che la situazione fosse complicata lo si è capito sin dalle prime battute, con i nostri (Miaschi 12, Palumbo 11) in difficoltà a tenere l’1 contro 1, e un inizio deficitario. Siamo riusciti a rientrare un po’ in partita per poco, poi i canguri ci hanno saltato a pié pari e nella seconda parte di gara il divario si è fatto punitivo. Per la prima volta si è visto un po’ di scoramento tra i nostri ragazzi, forse anche la sensazione che un po’ del sogno stava sfumando ha influito. Abbiamo detto addio ai metalli più pregiati, segnando solo 51 punti e subendone alla fine oltre 30 di scarto. Federico, magra consolazione, pur segnando solo 12 punti, la metà del suo solito fatturato, restava il miglior marcatore italiano nella giornata più dura.

Ovviamente non era finita lì, nell’altra semifinale la Germania batteva la Russia e quindi ci si riproponeva la sfida con lo stesso team battuto qualche giorno prima, ma stavolta per la medaglia di bronzo. Difficile resettare dopo un ko che ti fa cadere dalla condizione di imbattuto in quella di chi rischia di restare fuori dal podio, oltretutto con uno scarto pesante. Invece, il piccolo miracolo è riuscito abbastanza bene (bello il racconto dell’aforisma motivazionale usato da Capobianco negli spogliatoi, su come si corre una maratona), perché se è vero che la Russia è partita a razzo, e magari un po’ di stordimento iniziale dei nostri c’è stato, proprio Federico suonava la carica e gli azzurri (Miaschi e Palumbo 32) tornavano rapidamente sotto. Dopo l’intervallo lungo, con i nostri negli spogliatoi sotto solo di 1, erano sempre Miaschi e Palumbo a spingere e Czumbel siglava il pareggio a metà terza frazione: l’inerzia si spostava a favore dei nostri che arrivavano avanti di 7 ma al 30′ i russi erano di nuovo lì (55-53). Si giocava punto a punto finché gli avversari, carichi di falli, non scivolavano gradualmente indietro ed erano ulteriormente puniti dal loro fallo sistematico, e così di libero in libero i nostri salivano sino al +11 finale, che significava un bronzo eccellente, ottenuto con una sola sconfitta (l’Australia seconda ha perso invece 2 volte, sempre con la Germania poi trionfatrice, la Russia tre volte di cui due con noi e una con la Germania), e con prestazioni bellissime. E con una finale giocata al limite delle energie, ma risorgendo dalle proprie ceneri del giorno prima. Davvero un grande torneo! Terzo podio consecutivo in questo “mondiale”, diventa davvero un bell’albo d’oro quello dell’AST per l’Italia!

E qui si innesta il discorso sui nostri giovani, sul perché siamo forti sino a 19 anni e poi per qualche motivo diventiamo normali o men che normali, a vedere quanti talenti di queste squadre poi trovino posto nelle squadre senior, senza scomodare l’NBA. Io la soluzione non ce l’ho, lo dico subito, ma è evidente che qualcosa non funziona tra il punto A (giovanili ad altissimo livello mondiale) e il punto B (squadre di club prive o quasi di italiani, nazionale fuori dalle massime competizioni come mondiali e olimpiadi). Qualcosa bisognerà pur fare, almeno istituire una linea di pullman sostitutiva se il treno da A e B si perde nelle paludi; nelle altre nazioni evidentemente o i loro giovani migliorano ancora e ci sorpassano, oppure restano più scarsi dei nostri e loro non se ne accorgono e li fanno giocare uguale (e poi, come nel mito del calabrone che non è fatto per volare ma non lo sa e lo fa lo stesso, giocano anche bene e fanno carriera, magari anche in Italia). Vediamo se riusciamo a far finire anche questo gruppo nelle sabbie mobili. “Fate presto” (cit.).

Ma parliamo ancora un po’ di Federico Miaschi. Wunderbar l’avevo già definito: e in quella pagina delle statistiche accumulate sulle 7 gare Federico vince la classifica dei punti per partita con 22.9 davanti al cinese Guo (20.8), e si piazza sul podio, secondo, in quella dell’efficienza offensiva, e terzo in quella dello stesso parametro rapportato a 40′ di utilizzo. Entra, da guardia, nella classifica dei rimbalzi (12° con 6.3 a partita), e si infila anche al 15° in quella della percentuale dall’arco, con il 41.9. Lo avevo un po’ sfidato a fer meglio che nella prima parte, la sfida l’ha vinta lui, e se non ci fosse stata la giornataccia con l’Australia, chissà che numeri avremmo letto. Ma va bene così, perché se il titolo di MVP assoluto l’ha vinto per tanti motivi il tedesco Mattisseck, per Federico c’è la nomina nel quintetto ideale (link solo tedesco, sorry!) della manifestazione, ovviamente come shooting guard, insieme allo stesso Mattisseck (point guard), all’ala piccola russa Mikhaylovskii, all’ala grande australiana Dalton (uno di quelli che ci ha fatto malissimo in semifinale) e al centro tedesco Drescher. Dobbiamo dire altro? Avevo qui degli aggettivi ma li ho persi. Godiamoci queste cose, non è tutto merito della Liguria, per carità, anzi (e qui dovremmo aprire un altro lungo discorso sul fatto che uno come lui è andato via, ma non avrei tanta voglia di deprimerci troppo adesso), però credo che dobbiamo gioire! E mi ricorda che abbiamo vissuto qualcosa di simile l’estate scorsa con Oxilia in Egitto ai Mondiali Under 19: se una rondine non fa primavera, due rondini la fanno? Speriamo!

Aggiungiamo che altri italiani di questo gruppo sono rientrati tra i migliori della manifestazione, in particolare Palumbo, anche lui nella classifica dei marcatori e in quelle dell’efficienza, ma anche in quella degli assist, e in quella dei tiri da 3, insieme a Graziano e Laganà (o “Lagàna”, come lo chiamavano i commentatori tedeschi, che peraltro chiamavano Federico “Miasci”). Insomma un bel team, e sono in tanti poi a sottolineare i meriti di Capobianco, non arrivo certo per primo; ma mi associo!

E parlando di Mannheim, tra 2 anni l’annata “in leva” sarà quella dei 2002. Non dico altro, aspetto qui. 😉

Annunci

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi sinora splendido nella sinora splendida Italia di Capobianco al Torneo di Mannheim!

Posted by superbasketball su 4 aprile 2018

Grande Italia e grande Miaschi sinora: la Nazionale Under 18 maschile all’Albert Schweitzer Tournament 2018 è partita in modo fantastico, con 3 vittorie in fila, l’ultima delle quali con la soddisfazione di rifilare una sonora punizione, un trentello chiudendo in tripla cifra, agli Stati Uniti! E in tutto questo il nostro Federico che viaggia a 22 di media (24-20-22). Un sogno?

La spedizione azzurra, che nelle ultime edizioni coach Capobianco ha portato una volta sul gradino più alto e una sul più basso del podio, è cominciata con una vittoria in volata, sudata, sulla Cina (Miaschi 24, Laganà 20), che era partita meglio ed era anche andata avanti in doppia cifra, e capace anche di tornare vicina nel finale. Rotto il ghiaccio nel modo migliore, i nostri azzurrini nel turno successivo si sono trovati avanti un molto meno consistente Egitto, travolto sin dalla prima frazione, dimostrando comunque applicazione, concentrazione e rispetto dell’evento (Miaschi 20, Palumbo 18).

La terza gara, quella con gli Stati Uniti, a dire il vero già sconfitti nella prima giornata dalla Francia, poteva sembrare davvero difficile: l’altroieri però i ragazzi di Capobianco (Palumbo 26, Miaschi 22) l’hanno smontata come meglio non si poteva sperare, pronti via e già davanti, rispettando praticamente alla lettera il piano partita, essendo efficaci nel pitturato (clamorosa la differenza nei rimbalzi contro un team invero molto fisico!) e da fuori (grandi percentuali dall’arco), salendo di fatto in cattedra e non mollando il gessetto sino ad aver riempito la lavagna di giocate spesso fuori dalla comprensione dei ragazzi americani (“We didn’t get off the bus“, ha commentato il coach statunitense Joe Mantegna), andando anche al +36 e poi chiudendo su un +33 che credo sia davvero memorabile. Agli statunitensi è rimasta la magra soddisfazione di far vedere qualche sterile highlight (il windmill in contropiede sul meno 30 circa, non ricordo bene, è un efficace esempio). Giusta la soddisfazione di coach Capobianco (il link porta alle interviste video che vi metto qui sotto, dalla pagina Facebook di Italbasket), ieri, nel giorno di riposo, per un gruppo che sta interpretando questa kermesse mondiale in modo sinora superlativo.

.

Il programma ora ci vede tornare in campo oggi per lo scontro diretto di vetta contro la Russia, 3 vittorie come noi, contro Egitto (0 punti), Francia (4) e Cina (0). I russi sono lanciati e uscire vincitori dalla partita di oggi (15.30, diretta streaming qui) ci porterebbe forse già la sicurezza di andare in semifinale (passano le prime 2), dovendo giocare ancora solo con la Francia domani (17.45).

Cosa possiamo dire di Federico? Wunderbar! Secondo nella classifica marcatori complessiva e miglior marcatore italiano a pari merito con Palumbo, terzo in quella dell’efficienza offensiva rapportata ai 40′, presente anche nella classifica dei migliori 15 stoppatori (da esterno!), insomma una grande prima parte di torneo. Dopo le prime 2 partite da 24 e 20, l’avevo sfidato a fare lo stesso contro gli americani…Taaaac! Fatto! 😉 E allora lo sfido a ripetersi anche contro i russi e i francesi!!! 😉

Forza Federico!!! E forza azzurri, tutti davanti allo streaming!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi convocato nei 16 dai quali uscirà il gruppo per il Torneo di Mannheim

Posted by superbasketball su 17 marzo 2018

IMG_20180315_192518Nazionale Under 18 maschile: arriva la lista di convocati, 16 ragazzi tra 2000 e 2001, dai quali coach Andrea Capobianco e i suoi collaboratori sceglieranno i 12 rappresentanti azzurri che difenderanno i nostri colori a Mannheim, nell’Albert Schweitzer Tournament 2018, torneo che proprio Capobianco ha avuto la soddisfazione di vincere una volta (nel 2014 battendo gli USA in finale, e quella volta nel gruppo c’era Alberto Cacace), e nel quale un’altra volta (2016, e “avrebbe potuto” esserci Tommy Oxilia, purtroppo vittima di una distorsione alla caviglia poco prima delle convocazioni), è stato sul gradino più basso del podio.

Ebbene, come speravamo nella lista dei 16 c’è il nostro Federico Miaschi! Federico, che qui vedete in campo nella mia (orribile) foto presa al pallone di Vado nell’occasione della sfida (vinta) di giovedì scorso in Under 18 d’Eccellenza tra la sua Reyer (che ieri ha vinto anche a Varese ed è in testa al girone interregionale B, tanto per dare anche un po’ di informazioni di cronaca sul torneo) e il team vadese, sta facendo un’ottima stagione, e la partecipazione al “mundialito” tedesco sarebbe una grande occasione per lui, che speriamo poi di vedere anche agli Europei Under 18 e chissà, magari dare un contributo anche in Under 20.

Forza Federico!!!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/M – Tommaso Oxilia *E* Federico Miaschi convocati a Roma per il 19-20 marzo!!

Posted by superbasketball su 12 marzo 2018

Al raduno di Roma del 19-20 marzo, esattamente un mese dopo il precedente per il quale era convocato Oxilia, coach Dalmasson ha convocato per la sua Nazionale Under 20 maschile non solo il nostro Tommy, ma anche, come era successo due volte fa, il sottosottoleva Federico Miaschi!! (E Federico è l’unico 2000 nella lista, c’è poi Laganà ma è solo a disposizione)

Evvai che i liguri sono ben due!!! Qualcuno sa quand’è stata l’ultima volta che è successo, in questa categoria? Io no. Fatemi sapere.

Devo ancora presentarveli i nostri due ragazzi? Non credo! E allora diciamo solo bravi Federico e Tommy, in bocca al lupo e cento di questi raduni!!!

Posted in Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi nel quintetto ideale dell’ultimo evento della Adidas Next Generation Tournament. La Stella Azzurra con Pene va alle finali!

Posted by superbasketball su 8 marzo 2018

Vi avevo dato notizia qualche settimana fa della convocazione di Federico Miaschi per il raduno Under 18 maschile di Roma, che si è svolto dal 25 al 27 febbraio. Beh, Federico non c’è andato, ma era ampiamente giustificato, perché la sua Reyer Under 18 negli stessi giorni è volata a Belgrado per la quarta tappa dell’Adidas Next Generation Tournament, una specie di Eurolega giovanile che in 4 tappe (Ciutat de l’Hospitalet presso Barcellona, Spagna dal 5 al 7 gennaio, Kaunas in Lituania dal 19 al 21 gennaio, MOnaco in Germania dal 9 all’11 febbraio, e appunto Belgrado a febbraio) qualifica 8 squadre alle finali che saranno ancora a Belgrado, dal 17 al 20 maggio. Nelle tappe precedenti si erano qualificate come vincenti rispettivamente la Divina Seguros Joventut Badalona, il Lietuvos Rytas Vilnius, il Real Madrid; la tappa serba è stata vinta dalla Stella Rossa (Crvena Zvezda) mts Belgrado. A questa si sono aggiunte il CFBB Paris che difende il titolo dell’anno scorso e, per invito, il Bayern Monaco, il Mega Bemax Belgrade e (complimenti!!!) la Stella Azzurra Roma, che ovviamente leggendo SUPERBAsketball avidamente non potete non conoscere, che aveva perso solo in finale nella tappa lituana, e nella quale milita anche il nostro ligure Abramo Pene. Mi era sfuggita questa avventura lituana per Abramo! Sorry!

E la Reyer? Purtroppo il team veneziano si è piazzato sesto nel torneo di Belgrado, perdendo da Praga nella finale per il quinto posto. Però…il nostro Federico è stato superlativo! Nel secondo video che trovate nella pagina che vi linko (mi spiace ma non riesco ad includerlo nel post, ci sono delle limitazioni), ci sono vari suoi highlights, perché è stato inserito nel quintetto ideale della manifestazione! pensate che nelle gare del proprio girone il nostro millennial ha segnato la bellezza di 28, 21 e 35 punti, segnandone poi altri 9 nella finale persa. Bravo Federico!!! Credo che anche non partecipando al raduno della nazionale, la sua candidatura nel gruppo azzurro possa essere addirittura rafforzata. Incrociamo le dita!

E naturalmente in bocca al lupo ad Abramo (un 2002!) che andrà a maggio alle finali!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi convocato (e Tulumello a disposizione) per il raduno di Roma e l’amichevole contro una selezione americana

Posted by superbasketball su 15 febbraio 2018

Alla Giornata Azzurra di Chiavari, parlando con coach Andrea Capobianco, il tecnico della Nazionale Under 18 maschile aveva avuto ottime parole per lui e per gli altri liguri con i quali aveva già avuto a che fare nelle varie nazionali da lui allenate. Ecco allora che ancora una volta non ci stupisce la convocazione di Federico Miaschi per il raduno Under 18 maschile di Roma, che si svolgerà dal 25 al 27 febbraio! D’altronde Federico, quest’anno in doppio utilizzo, con Reyer come Under e con Padova in B (24′ a gara, più di 9 punti per gara , e 7 di valutazione media), sta sempre facendo bene.

E non è da trascurare anche il fatto che nella lista degli atleti a disposizione compaia l’altro 2000 ligure, ma in forza alla Junior Casale, anche in C Gold piemontese, Gabriele Tulumello da Pietra Ligure!

Il raduno di Roma, ospitato dall’Arena Altiero Felici, ovvero in casa della Stella Azzurra, non comprende solo allenamenti, ma anche un’amichevole, che si terrà il 26 febbraio alle 19: avversaria la selezione IMG Academy Under Armour, proveniente da un campus americano multisport fondato dal mitico maestro di tennis Bollettieri in Florida.

Forza Federico, e speriamo magari anche Gabriele!!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/M – Federico Miaschi era al raduno della nazionale dal 15 al 16 gennaio a Roma!

Posted by superbasketball su 18 gennaio 2018

Arrivo tardi, perché il raduno c’è già stato, ma la notizia va data perché è sempre fonte di soddisfazione quando si apprende di una convocazione ad un raduno di una nazionale giovanile per un ligure.

Soddisfazione ancora maggiore se si pensa che l’interessato non è soltanto sottoleva, è talmente sottoleva che è anche nel giro dell’Under 18, essendo ben 2 annate dietro! Parliamo infatti di Federico Miaschi, prodotto ligure ora esportato in Veneto (ricordate il primo canestro in serie A di un “Millennial”? E’ stato il suo in una partita della sua Reyer Venezia). Federico è stato convocato da coach Dalmasson per il suo gruppo, un gruppo misto ’98-’99-2000, al raduno che si è svolto a Roma lunedì e martedì scorsi, 15 e 16 gennaio. Bene, bene! Una convocazione non prevista, perché appunto Federico, che quest’anno si divide tra la B con Virtus Padova (23 minuti di media, quasi 10 punti a partita con un top di ben 23) e le giovanili con la Reyer, di fatto è una delle realtà della nazionale Under 18.

Auguriamo a Federico un’estate densissima dunque! E sempre complimenti!

Posted in Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – L’Italia chiude con un buon quinto posto negli europei in Slovacchia

Posted by superbasketball su 10 agosto 2017

L’Under 18 maschile ha chiuso al quinto posto nell’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia). Un piazzamento forse un po’ stretto, ottenuto di fatto perdendo solo due partite, nei quarti con la Lituania e nel girone con la Serbia che ha poi vinto il titolo, e battendo la Spagna finalista. Un piccolo passo indietro rispetto al terzo posto ottenuto negli europei “natalizi” in Turchia, ma almeno ora coach Capobianco potrà riposarsi un po’!

La gara dei quarti con la Lituania poteva aprirci le porte del podio, che forse non avremmo neanche demeritato, e a maggior ragione se fossimo riusciti ad imporci sulla nazionale gialloverde. E i ragazzi (Ebeling 13, Pajola e Bonacini 12; Miaschi 2), dopo un avvio un po’ pesante che portava gli avversari baltici al vantaggio in doppia cifra dell’intervallo lungo, ci avevano fatto davvero sperare, riuscendo prima ad arrivare a -1 e poi a ricucire nuovamente al -2 quando alla fine della gara mancavano appena due minuti. Non è bastato però, come spesso succede quando dopo le rimonte non riesci a mettere poi nemmeno il naso avanti, e sono stati i lituani (poi terzi battendo nella finalina la Turchia) ad accomodarsi nella parte alta del tabellone, peccato, perché in una gara “sliding door” persa di fatto per poco ti resta il rammarico per quella palla, quel tiro, quella difesa malriuscita, quel libero sul ferro, che dalla possibilità di lottare per le medaglie ti fa cadere nel gruppo 5°-8° posto. Amen!

Restava comunque la possibilità, facendo bene nella successive due gare, di arrivare al quinto posto. Nel primo turno, la semifinale, agli azzurri è stata opposta la Bosnia Erzegovina, che nei quarti era stata estromessa dalla Serbia. Molto bravi i ragazzi (Palumbo 26, Vigori 11; Miaschi 3) a mettersi alle spalle la sconfitta dolorosa del giorno prima, e ad infilare i bosniaci con una partita condotta sempre, e alla fine conquistata con netto divario. Prima parte del piano B eseguita con successo!

La finale per il quinto posto ci proponeva lo scontro classico con i francesi, un po’ delusi per l’esclusione dalle gare che contano dopo che i pronostici della vigilia li davano per essere tra le nazionali lanciate verso il podio. Ebbene, se con la Bosnia era andata bene, con la Francia è andata ancora meglio, partita controllata e chiusa dai nostri (Caruso 18, Trapani e Palumbo 12; Miaschi 3) addirittura dopo la terza frazione! Quinto posto conquistato in modo autorevole dunque, a dimostrare che magari anche al piano di sopra non avremmo sfigurato. Ma il campo ha deciso che non doveva essere.

Federico Miaschi ha chiuso il suo Europeo con statistiche praticamente invariate, 10 minuti di utilizzo per gara, con 3 punti e 1 rimbalzo. L’anno prossimo sarà l’europeo della leva 2000, e probabilmente queste cifre miglioreranno, bene così.

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Anche qui siamo nelle 8! Stesa la Spagna, poi grande ottavo con la Russia, ora la Lituania nei quarti

Posted by superbasketball su 3 agosto 2017

L’Under 18 maschile di coach Capobianco (e di Miaschi) ha conquistato con due gare ottime l’accesso al tabellone delle prime 8 nell’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia). Ancora una volta Capobianco guida una formazione azzurra verso le posizioni che contano, in questa estate direi eccezionale. Speriamo che diventi un’abitudine!

La terza gara del girone, quella con la Spagna, era quella sulla carta più difficile. I nostri (Serpilli 15, Caruso 10; Miaschi 6) però l’hanno interpretata alla grande: praticamente sempre avanti, anche in doppia cifra, sono stati capaci di chiuderla (micidiale Serpilli nelle ultime azioni), sorprendendo gli iberici. Avevo detto che sarebbe stato difficile scalzarli dal primo posto del girone, invece ci siamo riusciti, ma abbiamo di fatto favorito la Serbia, perché nell’avulsa gli ex-jugoslavi hanno ottenuto il primo posto, e gli azzurri malgrado la vittoria sono rimasti terzi, il che significava dover giocare negli ottavi contro la seconda del girone A, ovvero la Russia. Però le sensazioni erano buone…

In un ottavo di finale ci si trova ad uno scambio ferroviario: chi passa gioca per le prime posizioni, chi perde resta a giocare al massimo per il nono posto. A volte basta un punticino. E allora è giusto giocarlo (come pure le seguenti gare, ovviamente, sino alla fine), al 150%: ieri i nostri (Trapani e Caruso 18, Miaschi) sono stati eccezionali in questo, soprattutto nei primi 2 quarti. Concreti e solidi in area su entrambi i lati del campo specialmente con un sontuoso Caruso (dalla schiacciata al gancio alla stoppata passando per tantissimi rimbalzi), precisi al tiro, spietati in difesa, pronti a tuffarsi sulle palle vaganti. Trapani (per me MVP ieri) era a tratti imprendibile, un razzo tra le maglie dei tramortiti ragazzi russi. Micidiale il 14-0 infilato di slancio dopo la palla a 2, e il quarto chiuso sul 30-11 già preannunciava una serata positivissima. Il secondo quarto è stato pareggiato ma reagendo al tentativo di rientro dei russi, e quindi riuscendo a non perdere l’inerzia per andare negli spogliatoi con un 47-28 superlativo. Non cambiava la musica nella ripresa, e se la terza frazione ci vedeva avanti di 21 era in realtà dopo un quarto in cui eravamo saliti al +26 dando anche spettacolo, ad esempio con Trapani che serviva l’alley-oop a Bonacina (azione replicata pochi minuti dopo). I russi riuscivano solo a sprazzi a ridurre il divario, e lo facevano con più decisione negli ultimi minuti della gara, quando un comprensibile minimo calo dei nostri permetteva loro di arrivare al -16: ma gli azzurri lottavano su ogni pallone ed era una rubata di Zampini con annessi 2 punti in contropiede a chiudere la partita sull’82-64 che sanciva un successo fantastico. BRAVISSIMI!!!

E ora? Ora l’appetito vien mangiando! Ci tocca, domani alle 18, la Lituania, che ieri ha fatto fuori la Slovacchia dopo avere vinto il gruppo C (a pari merito con la Grecia, e dopo aver perso la prima gara addirittura di 20 con la Finlandia poi quarta nel girone e ieri eliminata dalla Francia). Sarà una sfida difficilissima, ma il morale è altissimo e ce la possiamo giocare, grazie anche a “Re Mida” Capobianco che sta trasformando in…cose preziose tutto ciò che tocca quest’estate! Non credo che sia un caso! Inutile dire che vincendo saremmo nelle prime quattro, vero?

Nell’altro quarto dalla nostra parte di tabellone c’è la nostra conoscenza Serbia che giocherà il derby slavo con la Bosnia Erzegovina. Le altre gare saranno Turchia-Grecia e Spagna-Francia.

Federico ieri ha giocato un po’ meno ma aveva avuto più spazio con gli spagnoli: ora ha 12.5 minuti di utilizzo per gara, con 3.3 punti e 1 rimbalzo.

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Europei slovacchi, 1-1 e palla al centro. Oggi la Spagna per chiudere il girone

Posted by superbasketball su 1 agosto 2017

L’Under 18 maschile di coach Capobianco (e del nostro Miaschi) ha iniziato con un vittoria e una sconfitta l’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia).

La squadra azzurra è partita bene nel suo girone: nel primo turno doveva innanzitutto mettersi dietro l’Ucraina, che nel pronostico era la più abbordabile delle tre compagne di viaggio. Missione compiuta, con i nostri (Trapani 14, Caruso 12; Miaschi 3) avanti già alla fine del primo quarto e capaci di chiudere la partita già dopo l’intervallo lungo. Importante perché tenere dietro gli ex-sovietici dovrebbe permettere di incrociarsi con una squadra un pochino meno impegnativa, sulla carta, negli ottavi.

Qui l’integrale della gara con gli ucraini.

Il giorno successivo però l’asticella si è alzata. L’avversaria era la Serbia, fisicamente impegnativa per i nostri (Ebeling 15, Dieng 7; Miaschi 4), che peraltro hanno fatto una prima parte di gara molto positiva, andando anche avanti con un vantaggio importante. I serbi però avevano la possibilità di alzare i giri, e lo hanno fatto dopo l’intervallo lungo, prima raggiungendo gli azzurri e poi staccandoli.

Oggi ci tocca giocare con la squadra sinora imbattuta nel girone, la Spagna. Sarà difficile scalzarla dal primo posto; ovviamente ci si proverà. In diretta streaming, alle 18. Dovreste vederla qui:

In ogni caso, domani ci sarà il nostro ottavo di finale contro una squadra del girone A, probabilmente Russia o Montenegro; sperando di entrare nelle 8 che giocheranno per i posti migliori.

Quanto a Federico, ecco i suoi numeri sinora: circa 13 minuti di utilizzo per gara, con 3.5 punti e 1 rimbalzo, che da sottoleva sono numeri normali (l’anno scorso in Under 16 erano rispettivamente 29 min, 18 pt, 4.4 r, più 3 assist). Speriamo che ci siano occasioni in cui farsi valere ancor di più!

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi agli Europei slovacchi con la nazionale di Capobianco

Posted by superbasketball su 28 luglio 2017

Lo stakanovista Capobianco sta allenando anche l’Under 18 maschile all’Europeo di Bratislava e Piestany (Slovacchia), che inizia domani e terminerà il 6 agosto.

La notizia per noi è soprattutto che Federico Miaschi, fresco campione d’Italia con la sua Reyer, è nei 12! Da sottoleva, può dunque aiutare il gruppo azzurro a far bene nella competizione, in cui solo pochi mesi fa Tommaso Oxilia e i suoi compagni avevano ottenuto un ottimo terzo posto in Turchia (poi addirittura migliorato ai mondiali Under 19 di poche settimane fa).

Il girone B in cui è inserita l’Italia comprende Ucraina, Serbia e Spagna. Si parte domani alle 13.30 contro gli ex sovietici; domenica si gioca con gli ex jugoslavi e martedì si chiude il raggruppamento con gli iberici. Girone impegnativo, dove la Spagna è data come favorita. In ogni caso come sapete si va agli ottavi, qualunque sia la posizione nel gironcino.

Qui dovrebbe vedersi domani lo streaming dei nostri:

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Due tornei disputati dalla nazionale di Capobianco (e comprendente Miaschi) in preparazione per gli Europei slovacchi

Posted by superbasketball su 19 luglio 2017

Non è finita l’estate di coach Capobianco, dopo i mondiali Under 19 e ancora prima gli Europei Under 20 femminili il tecnico azzurro sta guidando l’Under 18 maschile nella preparazione per l’Europeo che inizierà tra una decina di giorni in Slovacchia.

Vi avevo già dato notizia della convocazione per il raduno di Cisternino: nel gruppo come sapete c’è anche, sottoleva, il reyerino ligure Federico Miaschi.

Nella località pugliese gli azzurrini, agli ordini di coach Di Meglio perché Capobianco era ancora impegnato in Egitto, hanno disputato il torneo amichevole “Peppino Todisco”, battendo nella prima gara la Gran Bretagna (Palumbo 14, Vigori 10; Miaschi 2), perdendo con Israele (Dieng 15, Palumbo 11; Miaschi), e vincendo con l’Ucraina (Miaschi 25, Laganà 17), che sarà agli Europei nello stesso girone dei nostri.

Dal 10 luglio il gruppo si è spostato a Campobasso, con Capobianco come head coach, e lì ha disputato un altro torneo internazionale. Nella prima gara buona vittoria con la Grecia (Caruso 13, Buffo 10), bissata con la Finlandia (Ebeling 10, Buffo 9); abbastanza semplice il compito con la Danimarca nell’ultima giornata (Ebeling 18, Trapani 12).

Un paio di giorni fa dovrebbe esserci stata un’amichevole con la Grecia, mentre nel weekend ci saranno altri 2 scrimmage con il Montenegro. Poi sarà tempo di scelte (il gruppo dei 12, speriamo ci sia Federico) e di partenza per gli europei, che si terranno dal 29 luglio al 6 agosto a Bratislava e Piestany (il girone comprende Ucraina, Serbia e Spagna).

Forza ragazzi, forza Federico!!

Posted in Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi al raduno della Nazionale di Cisternino

Posted by superbasketball su 26 giugno 2017

Prendo un po’ di fiato per parlare di raduni delle nazionali, e stavolta parlamo di quello dell’Under 18 maschile, che è già in corso a Cisternino (BR), e che proseguirà sino al 7 luglio, includendo un interessante torneo internazionale con Ucraina, Israele e Gran Bretagna.

Tra i convocati spicca per noi liguri il nome già noto alle cronache di Federico Miaschi, 2000 chiavarese, ex Aurora e poi Cap Genova, ora in forza alla Reyer Venezia fresca campione d’Italia: ne approfitto per fare i complimenti anche a Federico che nel suo piccolo ha contribuito alla causa dello scudetto!

Federico si allenerà con i suoi compagni agli ordini di coach Di Meglio; da domenica 2 luglio inizierà il torneo internazionale. Domenica agli azzurrini tocca la Gran Bretagna, lunedì Israele e infine martedì ci sarà la chiusura con l’Ucraina (una delle avversarie del gruppo B degli europei di categoria, previsti quest’anno dal 29 luglio al 6 agosto a Bratislava e Piestany, in Slovacchia; le altre saranno Serbia e Spagna).

Forza Federico!!

Posted in Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Federico Miaschi al raduno della nazionale del 27-29 marzo

Posted by superbasketball su 17 marzo 2017

Ancora convocazioni! Ci sono tanti raduni delle nazionali, e stavolta parlamo di quello dell’Under 18 maschile, che si terrà a Tirrenia dal 27 al 29 marzo prossimi agli ordini di coach Capobianco.

Ne parliamo perché, tanto per cambiare, c’è un ligure! Tra i 16 del gruppone che si allenerà nell’impianto toscano c’è, sottoleva, il “millennial” Federico Miaschi, 2000 chiavarese, ex Aurora e poi Cap Genova, ora in forza alla Reyer Venezia, che come ricorderete è già andato a segno in serie A con la squadra veneziana.

Federico proviene dall’esperienza della nazionale Under 16, e prende il posto in Under 18 di Oxilia, tanto per garantirci una buona continuità. E potrebbe restarci per due lunghe stagioni! Forza Federico!!

Posted in Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miaschi apre al nuovo millennio in serie A, e va al raduno della nazionale Under 18

Posted by superbasketball su 25 gennaio 2017

La forza evocativa di certe cose è tale che se ne sono occupati anche i giornali generalisti, e io arrivo, se non ultimo, almeno nelle retrovie, ma d’altronde non è mio obbiettivo battere i professionisti, piuttosto, se possibile, registrare tutto o quasi ciò che riguarda la pallacanestro ligure.

Tutto ciò per dire che sicuramente avete già letto altrove, anche perché su Facebook, se l’avete, ve l’avevo già segnalato, che un ragazzo ligure ha scritto una paginetta della storia (dài, con la minuscola, è pur sempre sport) della pallacanestro italiana. Sì, perché Federico Miaschi, nato ad aprile del 2000 e quindi a tutti gli effetti “millennial”, venuto alla luce cioè in un anno che inizia col 2 e non con l’1, è stato il primo tra questi a segnare in serie A!

Di Federico abbiamo già parlato in passato: Aurora Chiavari, poi Cap Genova, sempre protagonista dei campionati regionali anche sottoleva, poi il passaggio alla Reyer, il tutto condito da esperienze ad altissimo livello, a partire dal Trofeo delle Regioni già come osservato speciale, poi con finali nazionali dagli Under 14 in poi (tra cui l’Under 18 dell’anno scorso, vinta “sottolevissima”, da Under 16), nazionale di tutte le età, europei. Il Jordan Classic di Zagabria dell’anno scorso. E da quest’anno la Reyer comincia a fargli assaggiare qua e là anche il parquet con i senior. Il 18 dicembre scorso, a referto, ma non entrato, in Serie A contro Brescia; il 20 “did not play” nella vittoria di Venezia con il Khimik in Champions League. Domenica invece in serie A, contro Cantù, nella gara del Taliercio che ha visto i reyerini imporsi per 93-72, al 39′ Federico si siede sul cubo e sostituisce Jeff Viggiano, e di lì a poco, su assist di Ariel Filloy, segna da sotto il 91-66 per gli orogranata. Bravo Federico, e speriamo che sia solo il primo!

Per inciso ieri sera la Reyer giocava ancora in coppa contro l’Oradea, e stavolta Federico è anche entrato in campo, giocando 1’11” nel finale, senza però registrare nulla. C’è tempo. Questo giovinetto deve ancora compiere 17 anni!!!

Pochi giorni prima che il nostro ragazzo finisse nel rutilante mondo multimediale per questo hype (bene così, serve anche questo), per lui era arrivata anche l’ennesima convocazione in nazionale, ancora una volta sottoleva, per il raduno dell’Under 18 di coach Capobianco che si terrà a Roma dal 30 gennaio all’1 febbraio. Sembra quasi il meno, tra tutte le cose scritte più sopra, ma è importante perché ovviamente quest’anno (e il prossimo), ci sono gli Europei Under 18 dove si può ben figurare. Sicuramente Federico saprà farsi valere anche lì!

Posted in Champions League, Generale, Giovanili, Nazionali, Serie A | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: