SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Nazionali’

Under 20/M – Federico Miaschi convocato per il raduno di Roma

Posted by superbasketball su 8 dicembre 2018

Il raduno di Roma (10-11) dell’Under 20 maschile di coach Capobianco vede ancora una volta convocato un ligure, ancora Federico Miaschi!

Sono 18 i ’99 e 2000 (e 2001) nella lista stilata, tra i quali appunto il reyerino (quest’anno a Trapani) Miaschi, appena scelto tra l’altro come Under 21 del mese di novembre in A2, con minutaggi e numeri davvero significativi. Non è la prima volta in Under 20 per lui, che è ancora peraltro sottoleva anche in questa stagione, e speriamo che sia solo la prima di una lunga serie quest’anno. Bravo Federico!

 

Annunci

Posted in Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Under 15/F – Liguria in evidenza nelle convocazioni al raduno di Pesaro della Nazionale

Posted by superbasketball su 8 dicembre 2018

scuolambgiovanLogo Comitato Regionale FIP LiguriaAl raduno di Pesaro della nazionale Under 15 femminile che si svolgerà dal 20 al 23 dicembre, la Liguria c’è eccome!

Partiamo dalla panchina, perché in uno dei due spot di assistente a coach Lucchesi c’è coach Laura Ciravegna di Pallacanestro Alassio! Complimenti e in bocca al lupo per la stagione!

Ma non solo, abbiamo due ragazze convocate nel gruppo delle 16, e una nel gruppo delle 20 a disposizione!

Le due convocate fanno parte del gruppo che l’anno scorso ha conquistato la medaglia di bronzo alle finali Under 14 di Cagliari con il team Pegli di coach Griffanti Bartoli, e non sono nuove a raduni azzurri: parliamo di Arianna Arado, 2004 affiliata Amatori Savona e quest’anno all’High School Basket Lab a Roma, e l’altra 2004 Matilde Pini, del Basket Pegli. Continua dunque l’avventura in azzurro per queste due ragazze!

A disposizione c’è poi anche Giorgia Zagari, del Blue Ponente Basket, altra 2004: probabilmente non dovrà andare a Pesaro, ma intanto è “attenzionata” dagli allenatori federali e se son rose fioriranno.

Complimenti alle nostre ragazze, alle società che evidentemente qualcosina riescono a combinarla, e naturalmente buon lavoro e divertimento a tutti!

Posted in Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 14/F – Trofeo BAM, l’Italia con Pini e Arado (e Corsolini) vince il titolo 2018!

Posted by superbasketball su 22 agosto 2018

nazionaliItaliaL-top-bkgscuolambgiovanGrandi soddisfazioni per la spedizione azzurra dell’Under 14 femminile in Slovenia: le ragazze di coach Gebbia (con 2 liguri e l’assistant coach Marco Corsolini) quest’anno hanno addirittura vinto, senza sconfitte, il torneo BAM di Slovenj Gradec!

Migliorata nettamente dunque la pur buona riuscita dell’annata precedente (con Rossella Gioan e la guida di coach Marco Corsolini) quando le italiane erano giunte quarte. Stavolta le azzurre hanno sbaragliato la concorrenza e legittimato il  tutto superando in finale anche le padrone di casa…

Nell’esordio tutto facile per le nostre (Blasigh 16, Lucantoni, Arado e Zanetti 10; Pini 8) con la Bulgaria, travolta praticamente da un centello e sotto di 24 dopo la prima frazione, ma gara vinta ampiamente anche nel pomeriggio con la Serbia, doppiata dalle nostre (Pini 14, Blasigh 9; Arado 3) che hanno tenuto le avversarie a 11 punti segnati dopo l’intervallo lungo.

Vittoria direi con sufficiente sicurezza anche la mattina successiva, quando le ragazze di Gebbia (M. Villa 12, Blasigh 10; Arado, Pini 1) si sono incrociate con l’Ucraina. Restava da passare anche l’ostacolo pomeridiano dell’Ungheria, superato agevolmente dalle nostre (Blasigh 19, M. Villa 13; Arado 2, Pini 3) tenendo sempre le avversarie a distanza di tranquillità. Girone vinto a punteggio pieno e semifinale contro la seconda dell’altro girone, Israele, il giorno successivo.

Anche nella penultima gara, quella che ammetteva alla finalissima, le azzurre (Blasigh 15, Zanetti 14; Arado, Pini) sono state in grado di imporsi per tutto l’incontro, staccando subito le israeliane e chiudendo in crescendo l’ultima frazione sino al ventello di scarto finale.

E allora domenica c’era la sfida per l’oro, quella contro le slovene che nel frattempo avevano battuto in semifinale l’Ungheria. Sempre difficile giocare una finale contro le padrone di casa, eppure le nostre (E. Villa 16, Zanetti 14; Arado 2, Pini 3) l’hanno condotta dall’inizio alla fine, anche in questo caso allungando nell’ultimo tempino sino al tripudio conclusivo. Bravissime, complimenti, eccezionali! Poi c’è da fare l’encomio speciale per Vittoria Blasigh scelta come MVP, e all’altra azzurra Matilde Villa nel quintetto ideale della manifestazione. E poi le liguri: Matilde Pini, capitana della squadra, e Arianna Arado. Tanta soddisfazione, a Pegli e a Vado, per le loro prestazioni in terra slovena, speriamo che preludano a un futuro interessante, e speriamolo in generale per le giovanili femminili, perché questa nidiata non disperda le buone sensazioni lasciate!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho sentito coach Corsolini di rientro dalla Slovenia, che mi ha raccontato qualcosa del weekend vissuto con le ragazze azzurre, due battute oggi al telefono mentre a Spezia arriva la Nazionale femminile, e il coach bianconero poi dovrà cominciare la preparazione con la sua Carispezia.

SBB: Ciao Marco, allora, credo sia ovvio dire che dalla Slovenia tornate contenti?

MC: Certamente, assolutamente! E’ stato un gran bel torneo e credo si possa anche dire che non ci sono state gare in cui le ragazze abbiano seriamente rischiato qualcosa. Siamo stati sempre in gran controllo e anche quella con l’Ucraina vinta con lo scarto inferiore è giustificata dall’orario di inizio, le 9 del mattino, e dal fatto che per la classifica non era molto influente. Quindi, succede raramente di poterlo dire, ma abbiamo dimostrato anche una certa superiorità! Anche nelle ultime partite, la semifinale con Israele e la finale con la Slovenia. Tutto perfetto quindi, a cominciare dal clima con i 22°C che avevamo là…

SBB: I 22°C te li invidio da questo caldo equatoriale genovese…Molto bello poter raccontare questo, dunque una leva che promette bene!

MC: Sicuramente, il materiale c’è e ora speriamo di riuscire a portarlo avanti così, perché ovviamente stiamo parlando di ragazze molto giovani. Sono poi in particolare molto contento perché quest’anno contando anche me eravamo in tre dalla Liguria! E le nostre due ragazze hanno fatto bene: Matilde Pini con un contributo da capitana vera sia dentro sia fuori dal campo, e Arianna Arado, che può ancora migliorare, ha fatto anche lei la sua parte. E’ una gioia ulteriore oltre ad aver vinto il torneo con la maglia azzurra!

Il tutto poi in un’annata in cui questo potrebbe essere l’unico vero acuto stagionale, aggiungo io, con i maschi un po’ in difficoltà e le nazionali femminili messe un pochino meglio ma con tutta probabilità anche loro senza podi, a meno che l’Under 16 non faccia una partitona stasera con la Francia e riesca almeno ad entrare nelle migliori 4 del suo Europeo.

Se volete rivedere qualcosa delle gare, potete andare al canale

https://livestream.com/accounts/2739930/U14SLOVENIABALL2018

e riguardarvi gli streaming, compreso quello della premiazione dal quale ho tratto gli screenshots di cui sopra.

Aggiungo ancora che ora tocca ai maschi, purtroppo senza liguri (Gianluca Fea di Loano era stato convocato, con Lorenzo Cuttini del My Basket “a disposizione”, ad uno degli ultimi raduni): coach Fucka li guiderà nel torneo sloveno a partire da domani con l’esordio contro la Bulgaria. In bocca al lupo anche a loro.

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 16/M – Dodicesimo posto finale all’Europeo per l’Italia con Bogliardi e Pené

Posted by superbasketball su 21 agosto 2018

Dopo una settimana come quella appena passata, è difficile tornare a scrivere di sport. Spero di ritrovare un po’ di spinta con il tempo, perché come tutti voi ho in mente quel pilone e tutte le persone che si è portato via. Un ponte che io stesso ho percorso quella mattina del 14 agosto.

Ricomincio dagli Europei Under 16 maschili che si sono disputati in Serbia. Purtroppo non vi siete persi molto a livello di risultati (e so che comunque chi è “in palla” sulle giovanili ha seguito per suo conto, per fortuna ci sono tutte le dirette streaming), perché la nostra nazionale con i due liguri Matteo Bogliardi e Abramo Pené ha chiuso con un poco soddisfacente dodicesimo posto!

Speravamo un po’ di più dal team, e anche se possiamo consolarci un po’ con le discrete prestazioni dei due alfieri, dovremo purtroppo aspettare almeno l’anno prossimo, se non quello successivo, per vedere se quest’annata in prospettiva riuscirà a dare quello che tanti si attendevano.

Che non sarebbe stato un europeo agevole si era visto sin dal girone D. Nell’esordio con la Francia campione in carica i nostri (Grant 19, Penè 10; Bogliardi 4) avevano subito incassato una sconfitta netta, un quasi trentello di scarto causato soprattutto dalla seconda deficitaria parte di gara. Non molto meglio era andata nella seconda partita, contro l’Estonia, in cui gli azzurrini (Grant 19, Spagnolo 15; Bogliardi 0, Penè 10) avevano incassato un pesante divario stavolta nei primi 3 tempini iniziali, poi un po’ mitigato dall’ultima frazione. Con 0 vittorie, restava la Georgia da affrontare per evitare l’ultimo posto del raggruppamento: per fortuna contro gli ex-sovietici dopo le prime titubanze le truppe azzurre (Procida 28, Grant 14; Bogliardi 8, Penè 12) hanno dilagato e conquistato un utile referto rosa. Infatti in virtù della classifica ci spettava la seconda del gruppo C per l’ottavo di finale, invece della prima, quindi Croazia per noi e Turchia per i georgiani.

Il fatto è che la Croazia ha poi vinto l’Europeo e la Turchia è stata terza, per cui c’era di fatto da scegliere tra padella e brace. Decidete voi, fatto sta che con i croati è arrivata un’altra sconfitta come quella patita con la Francia, con gli avversari che sono andati via in progressione, mentre i nostri (Grant 16, Tintori 12; Bogliardi, Spagnolo 7, Penè 6, Procida 2, Arnaldo, ) provavano a contenere i danni. L’ottavo in questa formula è lo spartiacque tra nobili e plebei, e per non si è aperta la botola e l’Italia ha proseguito nel tabellone basso. Qui sotto potete rivedere la gara.

Per fortuna il quarto di finale, partita critica perché serviva quantomeno ad evitare il rischio retrocessione (le ultime 3 sono scese in Division B), ci ha messo davanti una più malleabile Olanda, ok, i Paesi Bassi, e i ragazzi di Bocchino (Grant 32, Bartoli 12; Bogliardi 3, Penè 9) hanno praticamente chiuso in 2 frazioni il discorso salvezza e portato a casa la gara.

Nel tabellone per i posti da 9° a 12° restavano da giocare semifinale e finale. Si sperava in una chiusura di manifestazione positiva, ma gli azzurri (Procida 18, Grant 16; Bogliardi 4, Penè 13), poco consistenti, hanno ceduto di fronte alla Germania (ultima del gruppo C, poi sconfitta dalla Francia, vincitrice nei quarti in volata con la Slovenia e infine nona battendo Israele), dando la chances ai tedeschi di aprire un gap decisivo nella terza frazione

Niente fortuna neanche nell’epilogo, in cui i nostri (Grant e Spagnolo 19; Bogliardi 4, Penè 14), nell’occasione listati a lutto per le vittime del nostro viadotto, hanno lasciato nuovamente strada all’Estonia, che ha vinto in rimonta, costringendoci ad accettare un dodicesimo posto che ci fa masticare un po’ amaro. Ma quando finisci l’europeo con due sole vittorie, ottenute contro la quindicesima (Paesi Bassi) e la sedicesima (Georgia), non puoi certo avere di più.

Questa Under 16 maschile ha chiuso qui l’estate giovanile maschile, che non è stata certo brillante come la scorsa: Under 20 ottava, Under 18 decima, Under 16 dodicesima, con il corollario di non aver ottenuto qualificazioni ai Mondiali. In attesa di vedere cosa faranno gli Under 14 al BAM (che non è un europeo, ça va sans dire) sicuramente quest’anno molto meglio le ragazze. Peccato; noi possiamo come dicevo solo gioire, moderatamente, per le prestazioni dei ragazzi di origine ligure.

In questo caso Matteo Bogliardi (3.3 punti con top di 8 con la Georgia, e 1.6 rimbalzi di cui 4 con la finale con l’Estonia, in poco più di 14′ a gara) e Abramo Penè (10.6 punti, con un top di 14 in finale con l’Estonia, 7.1 rimbalzi di cui 10 con la Francia, e 2.0 assist in circa 31′ a partita) ci hanno ben rappresentato. Bene, dai, e speriamo che la loro avventura azzurra prosegua nella categoria Under 18.

Da italiani, rimarchevole la vittoria nella classifica dei marcatori di Sasha Grant, che non a caso aveva già giocato l’europeo Under 18, primo con 19.3 punti di media e i 32 contro la Georgia. Speriamo sia un prospetto importante anche per le prossime annate, ce ne sono ancora tante davanti e l’intero gruppo può crescere; anzi, deve.

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Under 14/F – Trofeo BAM, in Slovenia tanta Liguria!

Posted by superbasketball su 10 agosto 2018

nazionaliItaliaL-top-bkgscuolambgiovanL’Under 14 femminile di coach Gebbia quest’anno porta tanta Liguria al torneo BAM di Slovenj Gradec!

L’anno scorso le azzurre (con Rossella Gioan e la guida di coach Marco Corsolini) si erano piazzate quarte: quest’anno si trovano in un girone iniziale che comprende Bulgaria, Ungheria, Serbia e Ucraina. Primi impegni il 16 con Bulgaria e Serbia, chiusura del girone il 17 con Ucraina e Ungheria, poi si vedrà. Il torneo finisce il 19 agosto.

Nel gruppo convocato da coach Gebbia tanta Liguria: come assistente il già nominato coach Corsolini, ma nel novero delle 16 ragazze spiccano i nomi di Arianna Arado, Pallacanestro Vado ma quest’anno una delle protagoniste del terzo posto nazionale a Pegli, così come la pegliese Matilde Pini, appunto. Due su sedici non mi sembra malaccio. Aggiungiamoci anche il nome di Alessia Barberis, sempre Basket Pegli, tra le ragazze a disposizione, ed è una delle convocazioni più gustose di sempre per la pallacanestro femminile ligure. Certo, nel raduno precedente c’erano anche Praussello (Pegli) e Arecco (My Basket – Pegli), sempre del gruppo di questa stagione di coach Griffanti Bartoli, che sono alla fine rimaste fuori, ma accontentiamoci (noi, loro certamente lo prenderanno come stimolo per lavorare in modo ancora più efficace nella prossima stagione). Brave tutte!

Posted in Europei, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 16/M – A Roseto concluso il secondo torneo amichevole: nei 12 per l’Europeo ci sono Bogliardi e Pené!!!

Posted by superbasketball su 7 agosto 2018

2 liguri insieme agli Europei Under 16 maschili in Serbia! Quello che speravamo si è verificato e Matteo Bogliardi e Abramo Pené fanno in effetti parte dei 12 convocati da coach Bocchino per Novi Sad! Yeaaah!

Ma andiamo con ordine: avevamo lasciato i nostri a Roseto alle prese con un nuovo quadrangolare amichevole di preparazione che li metteva di fronte a Montenegro, Spagna e Turchia.

Contro il Montenegro, secondo in Europa l’anno scorso, è arrivata una buona vittoria in recupero, con i liguri bene in evidenza (Procida 25, Penè 17; Bogliardi 5). Il giorno dopo però con la Spagna, che aveva perso dalla Turchia, è arrivata una partita tutta in salita, persa poi dagli azzurri (Manenti 14, Saladini 11: Bogliardi 2, Penè 9) con un ventello abbondante di scarto. Meglio nell’ultima giornata con i turchi, che hanno vinto il torneo imponendosi anche sui nostri ragazzi (Guerrieri 21, Spagnolo 14; Bogliardi 10, Pené non nei 12), ma in una gara equilibrata. Italia terza, davanti al Montenegro e dietro a Turchia e Spagna. Con gli iberici dovrebbe esserci stata anche un ulteriore scrimmage oggi.

Al gruppo è stato aggiunto Grant che si è già disimpegnato in Under 18, e poi è stato stilato il gruppo definitivo, del quale fanno appunto parte i due liguri, entrambi di origine tigullina. Fantastico, due ragazzi nella stessa nazionale sono tanta tanta roba per il nostro movimento regionale. Ovvio, non possiamo non dimenticare che entrambi sono usciti dalla Liguria ormai da anni per crescere ulteriormente, ma per noi sono sempre nostri 😉 .

E ora potranno misurarsi con i migliori d’Europa della loro leva 2002! A Novi Sad gli azzurri sono inseriti nel girone D, nel quale venerdì 10 (ore 20.30) incontreranno innanzitutto la Francia (campione in carica, peraltro); poi sabato alle 16 dovranno incrociare l’Estonia, e in fine domenica alle 18.15 chiuderanno il girone con la Georgia. Negli ottavi l’incrocio sarà col girone C (Turchia, Germania, Grecia, Croazia). Dopo il decimo posto degli Under 18, e l’ottavo degli Under 20, è l’ultima freccia del settore maschile da tirare in questa stagione europea: speriamo di poter parlare di un percorso entusiasmante! C’è da dire che l’Italia non va sul podio in questa leva dal 1991 (oro in Grecia) e quindi una medaglia farebbe la storia.

Forza azzurri, forza Matteo e Abramo! La Liguria tifa per voi!!!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Decimo posto per Federico Miaschi e i ragazzi di Capobianco in Lettonia

Posted by superbasketball su 6 agosto 2018

Gli azzurri di Capobianco chiudono con un’ultima sconfitta gli Europei Under 18, e si devono accontentare del 10° posto. Avremmo sperato meglio, ma vista la fatica per uscire dalla zona a rischio retrocessione, che ha richiesto 2 supplementari contro la Bosnia Erzegovina poi ultima, direi che dobbiamo quasi essere comunque contenti di essere arrivati alla finale del tabellone basso.

Infatti con la Bosnia-Erzegovina, rimasta poi del tutto a secco in questa manifestazione, i nostri (Miaschi 27, Palumbo 22) hanno ottenuto, nel quarto di finale del tabellone dal nono al sedicesimo posto, una vittoria soffertissima. Un grande rischio , con i bosniaci avanti anche in doppia cifra nella seconda metà di gara, con due overtime dei quali il primo quasi vinto, e che essendo stato ulteriormente pareggiato dagli avversari ha fatto incrociare le dita temendo il peggio; ma poi per fortuna gli azzurri hanno sfruttato anche qualche uscita prematura per falli dei bosniaci per portare a casa il secondo supplementare, la partita e la salvezza anticipata (mentre la Bosnia poi è crollata finendo sedicesima).

Messa al sicuro la partecipazione alla Division A anche per la prossima edizione, si poteva anche puntare al nono posto, il massimo ottenibile a quel punto, ma occorreva vincere le due successive gare. Iniziando dalla semifinale con la Turchia, che un mese fa in preparazione a Roseto aveva battuto gli azzurri, e che veniva da una sconfitta beffa con la Lettonia negli ottavi (un solo punto contro quella che poi è stata la finalista sconfitta solo dalla Serbia, back-to-back di titoli europei per gli ex-jugoslavi), seguita da una più agevole vittoria nei quarti con la Finlandia. Partendo bene i nostri (Czumbel 17, Palumbo 14; Miaschi 10) sembravano aver già indirizzato la gara, ma i turchi sono tornati sotto e c’è voluto un provvidenziale strappo all’inizio dell’ultimo quarto per mettere in freezer la qualificazione alla finale per il nono posto. La Turchia è stata poi beffata dalla Croazia ed è finita dodicesima.

Ieri l’epilogo, contro la Spagna: gli iberici dopo aver vinto a punteggio pieno il proprio girone avevano stupito in negativo perdendo negli ottavi contro il Montenegro, che nel suo era rimasto a zero (e poi ha finito ottavo), per poi battere due buone squadre come la Grecia e la Croazia (avversarie degli azzurri nel girone) nei quarti e nella semifinale. La finale è iniziata già con l’Italia (Graziani 12, Miaschi 11) sotto nel primo quarto, e si è trasformata in una salita sempre più erta, perché dopo un iniziale riavvicinamento la terza frazione ha visto la Spagna scappar via e non voltarsi più indietro. Noni o decimi poco conta, ovviamente. Speravamo qualcosa di meglio e soprattutto sarebbe stato bellissimo agganciare uno dei primi 5 posti (conquistati nell’ordine da Serbia, Lettonia, Francia, Russia, Lituania), che qualificavano ai Mondiali Under 19 del 2019, ai quali a questo punto, a meno di organizzarli (dài presidente 😉 ), non parteciperemo. Un peccato, ma se abbiamo perso sul campo non possiamo recriminare.

Federico personalmente chiude bene, il miglior realizzatore degli azzurri, con 17.3 punti di media a gara (7° generale), a cui aggiunge 3.7 rimbalzi e 2.7 assist in 31′ di utilizzo per partita. Dati un po’ accresciuti dai numeri del doppio supplementare dei quarti di finale, certo. Forse meglio di lui come numeri il solo Palumbo, migliore come efficienza, rimbalzi e assist. Nessun riconoscimento ufficiale per i nostri, penalizzati anche dal piazzamento (a sua volta influenzato dalle prestazioni globali, ovviamente). Ultimamente ci eravamo abituati troppo bene…Comunque per Miaschi un buon viatico per la nuova stagione a Trapani, e magari qualche stimolo in più, ci sarà uno spot in Under 20 da cercare.

Ma non è finita qui, l’estate delle giovanili è solo a metà, forza azzurri e azzurre!

Posted in Campionati, Europei, Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Sfumano i sogni azzurri agli europei lettoni, si giocherà nel tabellone basso per il nono posto

Posted by superbasketball su 1 agosto 2018

Con le due sconfitte contro Lettonia e Russia, gli azzurri di Capobianco escono dalla lotta per le posizioni che contano negli Europei Under 18, e devono ora prima di tutto mettere al sicuro la permanenza in Division A, e poi se possibile puntare al nono posto, il migliore di quelli ottenibili nel tabellone basso.

Ieri nell’ultima gara del girone i nostri affrontavano la Lettonia, già sconfitta nel primo turno dalla Croazia ma capace di stoppare la Grecia. Una vittoria avrebbe potuto dare ai nostri un incrocio migliore negli ottavi, ma dopo un primo quarto punto a punto gli azzurri (Miaschi 18, Graziani 10), privi dell’apporto di Palumbo per un problema muscolare, hanno ceduto piuttosto nettamente, concedendo ai padroni di casa un vantaggio che poi hanno portato sino alla fine, relegando l’Italia in terza posizione e conquistando per sé addirittura il primo posto nel girone davanti alla Grecia.

L’incrocio col girone B ha portato i nostri a giocare oggi nell’ottavo di finale contro la Russia, seconda nel proprio girone pur a par merito con la Germania, e davanti a Francia e Turchia. Anche contro i russi un inizio discreto ci ha tenuti a contatto, ma quando gli avversari hanno preso il comando delle operazioni il gap si è allargato diventando un salita difficile, che i nostri (Miaschi 29, Palumbo 13) hanno provato a scalare, arrivando anche a due possessi dai russi, ma che poi si è irrimediabilmente riaperto, lasciando a loro strada per il quarto di finale con la Lituania, e condannando i ragazzi di Capobianco al calvario del tabellone basso, quello dal nono al sedicesimo posto, dove occorre anche evitare assolutamente gli ultimi 3 posti, che portano alla Division B per la prossima stagione. Un finale un po’ deludente, nel quale speriamo che i nostri ritrovino le energie mentali e fisiche per 3 vittorie che significherebbero un almeno dignitoso nono posto.

Domani si riposa, ma venerdì alle 19.45 con la Bosnia-Erzegovina (oggi liquidata con un trentello dalla Lituania, quarta nel girone C dietro a Spagna, Finlandia e Ucraina e ancora a secco in questa manifestazione) serve tornare al referto rosa per mettere una pietra sopra al problema salvezza e affrontare con slancio positivo le successive due partite, semifinale e finale, sperando di arrivare a lottare per la nona posizione.

Federico in queste due ultime gare ha avuto dei gran numeri come produzione offensiva, ed è ora il miglior realizzatore degli azzurri, con 18.3 punti di media a gara (5° generale), a cui aggiunge 2.5 rimbalzi e 1.8 assist in 30′ di utilizzo per partita. Non male, peccato che non sia bastato a tenere gli azzurri tra le prime 8.

Sempre forza azzurri e forza Federico!!!

Posted in Campionati, Europei, Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 16/M – A Roseto in corso un torneo amichevole di preparazione agli europei

Posted by superbasketball su 29 luglio 2018

Con gli europei alle porte (10 al 18 Agosto), prosegue la preparazione della nazionale Under 16 di coach Bocchino. A Roseto degli Abruzzi gli azzurri sosterranno ben 8 amichevoli in totale prima di partire per Novi Sad.

Sono già 3 le gare disputate. Innanzitutto un’amichevole, con tempi non standard, contro la Germania, persa 70-90, e nella quale non era nel gruppo dei 12 Abramo Pené, mentre era presente Matteo Bogliardi (Procida 13, Tintori e Gravaghi 10; Bogliardi 8).

Poi il primo quadrangolare, in cui all’esordio i nostri (Spagnolo 13, Penè 12; Bogliardi) hanno iniziato con una sconfitta per mano della Francia, che ha sorpassato però solo nell’ultima frazione. Anche ieri un ko, contro la Slovenia: una partita che i ragazzi di Bocchino (Tintori 14, Procida 12; Bogliardi 1, Penè 6) avevano iniziato meglio, cedendo però man mano e lasciando campo agli avversari. Oggi l’epilogo del quadrangolare, col riscatto contro la Germania, in una gara altalenante (Penè 18, Procida 14; Bogliardi 11) ma risolta nel finale a nostro favore, per un piazzamento finale dell’Italia che è comunque il quarto posto a causa della sconfitta con la Slovenia, per quel che conta questa classifica.

Dal 3 al 5 agosto altro quadrangolare con Montenegro, Spagna e Turchia, e poi altra amichevole il 7 agosto ancora con gli spagnoli. Poi ci sarà la scelta dei 12 (nel frattempo dovrebbero arrivare Grant e Guerrieri tra l’altro) e infine si partirà per Novi Sad!

Forza ragazzi!!!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 17/F – L’Italia arriva quinta nel mondiale!

Posted by superbasketball su 29 luglio 2018

Mondiale di Minsk: l’Under 17 femminile di coach Riccardi ha chiuso al meglio la fase finale, con due vittorie, una senza storia con la Lettonia e una di prestigio odierna contro la Spagna nella finale per il 5° posto, e ha portato a casa un piazzamento mondiale che pur mancando il podio rappresenta comunque una vera eccellenza! Brave!


Avendo metabolizzato evidentemente nel modo giusto la sconfitta con l’Australia, poi brillante terza, le azzurre (Mattera 13, Panzera 13; Mazza 5) hanno aggredito la loro semifinale, contro la Lettonia, con la testa giusta. 31-4 il primo quarto, partita decisa e sotto controllo, con le lettoni tenute sotto i 50 punti e con la possibilità di ruotare tutte le effettive senza rischiare niente. Referto rosa super meritato e obiettivo quinto posto ancora più vicino. Nell’occasione anche Federica Mazza ha avuto più spazio e segnato 5 punti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi ci toccava la Spagna, che ieri aveva battuto nella sua semifinale il Giappone in rimonta. Anche oggi le azzurre (Natali 17, Spinelli e Gilli 11; Mazza) sono partite fortissimo, riuscendo abbastanza a gestire la gara e a impedire alle iberiche di prendere il comando delle operazioni, tranne nel terzo quarto, quando le avversarie sono riuscite a mettere il naso avanti. Dopo qualche minuto giocato punto a punto, le nostre hanno riacquistato fiducia, riallargato la forbice e portato a casa questo bellissimo quinto posto, che è un risultato ottimo! Basti pensare che arriva con 2 sole sconfitte, contro gli USA poi campioni e contro la terza classificata, superando le altre squadre europee incontrate (solo Francia e Ungheria sono state davanti alle nostre, e le ungheresi con 2 sconfitte sono arrivate quarte, avendo probabilmente la fortuna di incontrare nei quarti non l’Australia ma il Giappone, fortuna che dipende dal fatto di essere stata in un raggruppamento iniziale che potevano vincere, mentre le azzurre avevano gli USA e pur da seconde hanno poi avuto un quarto di finale più difficile). Io dico che sono state brave!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Federica Mazza ha chiuso con le medie seguenti: 7.1′ di utilizzo,  1.3 punti e 1.3 rimbalzi. Cifre discrete considerando che si trattava di un mondiale! Brava!

Posted in Giovanili, Mondiali, Nazionali, Tornei | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Sconfitta e riscatto per l’Italia in Lettonia. Novità mercato per Federico Miaschi

Posted by superbasketball su 29 luglio 2018

Inizio in agrodolce per gli azzurri di Capobianco negli Europei Under 18, con una sconfitta ampia rimediata dalla Grecia e il riscatto odierno contro la Croazia.

Ieri la Grecia ha dato una notevole dimostrazione di forza, facendo la partita e dopo una prima metà in cui gli azzurri (Palumbo 17, Dieng 13; Miaschi 6, ) erano rimasti abbastanza a contatto, riuscendo a fare il buco decisivo nel terzo quarto. I nostri hanno provato a rientrare, arrivando a due possessi e con la palla in mano, ma gli ellenici, con due ragazzi particolarmente ispirati a segnare 50 punti in due, hanno chiuso tutte le porte e il passivo finale, speriamo non particolarmente influente per il piazzamento del girone, è stato un -16 piuttosto pesante.

Oggi urgeva trovare il referto rosa contro la Croazia, e per fortuna la reazione che il coach campano sperava è arrivata. Non dalla palla a due, perché gli avversari nella prima frazione hanno messo abbastanza paura ai nostri (Miaschi e Palumbo 20), andando subito via in doppia cifra: ma dal secondo quarto si è vista un’Italia migliore, che è tornata a giocare punto a punto e nella quarta frazione ha piazzato la botta del ko, conquistando la prima vittoria nel girone. Importante per il riscatto ma anche perché la Croazia ieri aveva battuto la Lettonia, e quindi un risultato positivo dopodomani (ore 17.30 italiane) con i padroni di casa aprirebbe comunque la possibilità di piazzarsi almeno secondi nel raggruppamento A, un girone “di ferro”.

Forza azzurri e forza Federico!!!

A proposito di Federico, c’è da registrare la notizia del suo trasferimento, sempre in prestito in quanto resta affiliato alla Reyer Venezia, dalla Virtus Padova in serie B alla Pallacanestro Trapani in serie A2 (tra l’altro come il suo attuale compagno in nazionale Czumbel), dove trova un ligure che ormai è praticamente diventato trapanese, uno dei centri dominanti in A2, ovvero Andrea Renzi. Sempre più lontano da casa, ma speriamo che Federico possa avere spazio in campo nella seconda categoria assoluta! E intanto complimenti!

Posted in Campionati, Europei, Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Under 17/F – L’Italia cade nei quarti con l’Australia, lotterà per il 5° posto mondiale

Posted by superbasketball su 27 luglio 2018

Mondiale di Minsk Under 17 femminile: oggi pomeriggio si è spento il sogno di medaglie delle azzurre di coach Riccardi, che si sono incagliate sullo scoglio australiano dopo aver vinto l’ottavo di finale con la Bielorussia. Domani alle 12.15 giocheranno dunque una semifinale che purtroppo non può portare al podio ma al più alla finale per il 5° posto, che è pur sempre a “livello Mondo” e pertanto comunque una cosa notevolissima! Non bisogna mollare!

Alle bielorusse, terze nel girone A dietro a Francia e Giappone e davanti alla Colombia, le azzurre (Spinelli 15, Gilli, Natali e Pastrello 11; Mazza 2) hanno dapprima fatto fatica ad imporre il proprio gioco, chiudendo sotto il primo quarto. Recuperato lo svantaggio dopo il miniriposo, alla fine di un lungo passaggio a vuoto di entrambe le formazioni le nostre hanno fatto un primo buco, salendo a un +10 che quando giochi contro le padrone di casa è buono ma mai a sufficienza. Per fortuna nel terzo quarto le bielorusse hanno continuato ad andate indietro, e per le nostre l’ultima frazione è stata l’occasione per far rifiatare le più utilizzate .

Oggi c’era la possibilità di agguantare un sogno. Difficilissimo da raggiungere, perché nel quarto di finale davanti c’erano le gialloverdi australiane, campionesse in carica (ovviamente con le leve precedenti nel 2016), imbattute dopo aver dominato il girone D (Angola, Lettonia, Canada, tutte con scarti medio ampi) e strapazzato le cugine neozelandesi nel proprio ottavo di finale. Una partenza “de paura” con uno 0-12 di parziale è sembrata dare sin da subito una mazzata alle speranze delle azzurre (Panzera 14, Gilli 10; Mazza) ma non è stato così, perché le nostre non sono più riuscite a riagganciare le australiane, ma ne hanno tenuto il ritmo, tornando sotto e facendosi staccare anche oltre i 10 punti, ma arrivando anche al -2 e più volte anche nell’ultima frazione in con in mano la palla del possibile -3. Le penetrazioni di Heal hanno creato lo strappo finale, e per le nostre alla fine il passivo è stato punitivo, -18, ma soprattutto ciò che fa male è non poter più lottare per le medaglie. Peccato.

Tra ottavo e quarto Federica Mazza ha messo insieme altri 2 punti (contro la Bielorussia), con le medie che si sono appena appena alzate a 6.7′ di utilizzo e 0.8 punti.

Dunque domani si gioca con la Lettonia, che dopo aver vinto bene l’ottavo con l’Argentina oggi è sbattuta contro la Francia. Nel girone di provenienza, lo stesso dell’Australia, le lettoni erano riuscite a battere l’Angola piazzandosi terze. Dunque 2 vittorie e 3 sconfitte sinora per loro, peggio delle nostre che sono 3-2 avendo perso solo da Stati Uniti e Australia, che potrebbero anche essere le due finaliste. La palla a due è prevista per le 12.15: bisogna ricompattarsi, riprendere fiducia guardando il bicchiere che è pieno per più di metà, e divorarsi questa semifinale per poi provare a raggiungere il 5° gradino mondiale, contro Giappone o Spagna.

Forza ragazze, forza Federica!

Posted in Giovanili, Mondiali, Nazionali, Tornei | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Miaschi convocato per gli Europei in Lettonia!

Posted by superbasketball su 26 luglio 2018

Alla fine sono arrivate anche le convocazioni per gli Europei Under 18: coach Capobianco ha scelto i 12 per il trasferimento a Riga e tra questi c’è Federico Miaschi! Yeah! Un altro europeo da seguire con un ligure impegnato!

Quindi dopo una stagione con tante convocazioni, e anche in Under 20 in un caso, per Federico, fresco MVP del torneo di Campobasso vinto dagli azzurri, c’è anche questa manifestazione continentale, l’ennesima. Bravo, una soddisfazione che speriamo sia accresciuta da un buon torneo in Lettonia!

L’anno scorso in Slovacchia i ’99 (e 2000) avevano portato a casa un buon 5° posto, considerando che avevano perso due sole gare, con la Serbia poi campione e con la Lituania terza, avendo anche battuto la Spagna finalista. Si potrà far meglio con questo gruppo 2000, con alcuni 2001 e un 2002 (Grant)? Vedremo. Intanto si comincerà sabato alle 15.15 italiane contro la Grecia; poi sarà la volta, domenica, della Croazia, e infine, dopo 24 ore di riposo, della Lettonia martedì. Tutte le gare saranno visibili sul canale YouTube della FIBA (la prima la troverete qui cliccando su Grecia poco sopra qui), ma sicuramente anche su Facebook alla pagina Italbasket, e magari anche su quella di SUPERBAsketball, se riuscirò a condividervi il link. La classifica del girone A deciderà con quale squadra del girone B (Turchia, Russia, Francia, Germania) incrociarsi negli ottavi. Come forse avrete capito ormai negli Europei non ci sono “eliminazioni” al primo turno, come succedeva in passato, tutte e 16 le partecipanti passano al primo turno playoff.

Forza azzurri e forza Federico!!!

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Under 17/F – Cina e Mali superate, secondo posto del girone. Domani l’ottavo con la Bielorussia

Posted by superbasketball su 24 luglio 2018

Nel Mondiale di Minsk Under 17 femminile, le azzurre di coach Riccardi dopo aver lasciato strada agli Stati Uniti hanno fatto il loro percorso “rosa” con Cina e Mali e centrato il secondo posto, che porta ad un ottavo di finale sulla carta più comodo, contro la terza del girone A. Che però è proprio la squadra di casa, la Bielorussia.

Archiviata la partita con gli USA, contro la Cina domenica ci si giocava gran parte del secondo posto. Le nostre (Natali 21, Gilli 20; Mazza) hanno fatto subito un parziale a 0 a inizio partita, e hanno preso il comando delle operazioni, ma le cinesi non hanno mollato e sono rientrate rendendo la gara incerta. C’è voluto un ultimo periodo perentorio per definire il discorso referto rosa, e portare a casa la prima vittoria mondiale di questo gruppo, e potenzialmente un vantaggio netto per la seconda piazza.

Oggi contro il Mali dopo il giorno di riposo bisognava però chiudere la questione secondo posto: con le africane già battute ampiamente da Cina e USA qualcuno ingenuamente poteva sperare in una gara di tutto riposo, e invece è stata partita vera, perché le maliane dopo una illusoria buona partenza delle italiane (Natali 18, Panzera 12; Mazza 2) si sono rifatte sotto giocando in modo molto aggressivo e fisico, andando anche in vantaggio. La partita è stata per fortuna decisa in nostro favore ancora da un ultimo quarto vinto nettamente, ma il +11 finale non dà l’idea dei 20′ centrali in cui le avversarie anche questa volta ci hanno veramente dato del filo da torcere. E’ un mondiale, nessuno regala nulla.

E non ci regaleranno nulla domani le bielorusse, giunte terze nel girone A dietro a Francia e Giappone, davanti alla sola Colombia e avendo subito dalle prime due sconfitte molto nette (52 e 30 punti di scarto rispettivamente). Scommettiamo che domani davanti al proprio pubblico faranno di tutto per non vedersi relegate a giocare nel tabellone basso? Discorso che deve valere certamente per le azzurre, che devono essere consapevoli di avere davanti un’occasione da non buttare, perché entrare nelle prime 8 di una competizione mondiale è una cosa bellissima. La palla a due è prevista per le 20.30, ovviamente con la diretta streaming su Italbasket (Facebook) e FIBA (YouTube).

Infine, oggi primi punti per Federica Mazza contro le africane, con 10′ in campo, il che sposta le medie a 6.4′ di utilizzo e 0.7 punti. Chiaramente è indietro nelle rotazioni, ma oggi ha portato il suo mattoncino anche in attacco.

Forza ragazze, forza Federica!

Posted in Giovanili, Mondiali, Nazionali, Tornei | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/M – Finisce ottava l’Italia di Dalmasson

Posted by superbasketball su 23 luglio 2018

Negli Europei Under 20 maschili di Chemnitz, in Germania, i ragazzi di coach Dalmasson hanno purtroppo chiuso la manifestazione con l’ottavo posto, dopo altre due sconfitte nella semifinale e nella finale del proprio tabellone dal 5° all’8° posto.

Nel quarto di finale con la Croazia i ragazzi avevano dovuto infatti salutare la corsa per le medaglie: restava la possibilità di ottenere il 5° posto vincendo le restanti gare.

Sabato dovevano intanto superare l’ostacolo Turchia, che proveniva dalla sconfitta nei quarti con la Germania. Purtroppo nella lotta non poteva entrare Tommaso Oxilia, che ha sofferto di un piccolo trauma a un dito (credo contro la Croazia) ed è stato tenuto in panchina nel resto del torneo: a lui si è poi aggiunto durante la partita anche Denegri. Gli azzurri (Moretti e Lever 17) hanno giocato una gara equilibrata, in cui però nel finale hanno visto scappare gli avversari, poi capaci di arrivare quinti battendo nella successiva finale anche la Serbia. Con la sconfitta per l’Italia restava la chance di conquistarsi il 7° posto il giorno successivo contro la Spagna, nel frattempo battuta dalla Serbia nell’altra semifinale (e nei quarti da Israele, che ha vinto il titolo battendo la Croazia).

Domenica contro gli iberici all’indisponibilità dall’inizio di Oxilia si è aggiunta appunto quella di Denegri; dopo una partenza pesantissima è arrivata anche un ‘altra tegola, un piccolo infortunio che ha tolto anche Moretti dai giochi (“virgola” per lui nel tabellino finale). Un’altra terza frazione persa abbastanza nettamente dagli azzurri (Antelli 13, Berti 12) ha indirizzato la gara in modo irreversibile verso i giallorossi, e per i ragazzi di Dalmasson non è rimasto che accettare il verdetto del campo che li ha lasciati all’ottavo posto in questo Europeo.

Un discreto anticlimax, un finale in calando per un gruppo, quello dei ’98, che è stato uno dei migliori degli ultimi anni, col bronzo Under 18 e l’argento mondiale Under 19 dell’anno scorso. L’ottavo posto è ovviamente un po’ deludente rispetto alle speranze, ma i nostri avversari sono stati più bravi. Il bicchiere mezzo pieno contiene il fatto che le ultime due gare sono state giocate con alcune assenze importanti, e che l’ottava posizione è comunque decisamente migliore della tredicesima dell’anno scorso. Vedremo come andranno le prossime annate: ricordo che negli Under 20 l’Italia è andata a medaglia solo 3 volte dal 2000 in qua, con l’oro di Tallinn del 2013, l’argento di Bilbao del 2011 e il bronzo di Nova Gorica nel 2007. Speravamo nella quarta medaglia, peccato, ci dovranno provare le nazionali successive. Voci di corridoio parlano del ritorno di Capobianco in Under 20, vedremo.

Tommaso Oxilia ha ovviamente chiuso come era messo dopo la partita con la Croazia, con la sua media di 11.4 punti e 8 rimbalzi, 6° assoluto per quanto riguarda questa statistica, e con 26 minuti di utilizzo. E’ mancata la possibilità di giocare le partite finali, peccato, ma sin lì poco da dire, Tommy ha dimostrato che potrà essere un protagonista della prossima stagione. Un percorso di giovanili comunque davvero top. Bravo!

Posted in Giovanili, Nazionali, Tornei | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: