SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Padovan’

C Silver – Basket Spezia Club, rilanciare la sfida! Intervista a coach Padovan

Posted by superbasketball su 26 settembre 2018

Era la sera del 12 maggio scorso quando al Palasprint si spegnevano le ultime speranze della Tarros Spezia, o Spezia Basket Club, di riequilibrare la serie di finale con il CUS e tornare a vincere il massimo campionato regionale. Subita la festa dei biancorossi sul proprio parquet, gli spezzini, dei quali vi voglio parlare oggi per l’ultima puntata della carrellata sulla C Silver di quest’anno, si sono rimessi al lavoro per preparare un nuovo assalto al campionato nella stagione 2018-2019.

Partendo da un impianto di squadra già ottimo, l’obbiettivo era migliorare ancora. La stagione scorsa i bianconeri l’hanno fatta decisamente al top: un solo vero ko inatteso, quello di Chiavari, poi le sconfitte ovviamente contro i biancorossi genovesi, con i quali hanno fatto corsa parallela, separandosi nei gironcini della seconda fase per poi ritrovarsi, secondo pronostico generalizzato, nella serie conclusiva. E chissà, fosse entrato quel tiro della staffa di Peychinov nel ritorno a Spezia durante la regular season, che come nella classica situazione di sliding door avrebbe dato ai ragazzi del presidente Caluri di fatto il vantaggio del campo nella successiva finale, conquistato invece dal CUS, forse avrei dovuto raccontarvi un altro fine primavera. I bianconeri durante la stagione hanno incassato la pesante situazione fisica di Visigalli, poi utilizzato nel finale ma ancora non al massimo delle sue capacità, ma innestato una guardia carica di punti come Gianluca Garibotto in un roster già molto buono: non facile migliorare quando si parte da una situazione già molto buona, ma ci si è dovuto provare. Il tutto per l’obbiettivo, sempre dichiarato, di andare sino in fondo e stavolta conquistare l’accesso alla categoria superiore: sino all’anno scorso c’erano gli spareggi per andare direttamente in B, da quest’anno no ma in compenso in C Gold si sale senza passare da scontri con squadre di altre regioni. C Gold che ovviamente non sarà organizzata in Liguria, bisognerà viaggiare, ma intanto avremo finalmente una ligure un livello più su. In quel posto la squadra spezzina spera proprio di arrivarci.

Ho avuto il modo di interrogare coach Andrea Padovan, confermato anche in questa annata alla guida della squadra bianconera, quindi ci facciamo raccontare da lui un po’ di cose su quello che è successo quest’estate e su quali sono le aspettative in quel di Spezia.

SBB: Ciao coach, grazie per il tuo tempo! Allora, altra stagione, altro giro. La stagione 2017-2018 per voi si è chiusa a gara4 della finale, si può dire che vi sia scivolata la serie dalle mani quando le circostanze sembravano favorevoli. In estate avete lavorato per allestire un altro roster, che possiamo senz’altro definire, come sempre, molto competitivo. Riassumi i vostri movimenti in uscita e soprattutto in entrata? Nuovi stranieri, ma non solo!

AP: Ciao! Sì, abbiamo cambiato roster sostituendo Bracci e Peychinov (ai quali auguro di cuore le migliori fortune considerando i campionati competitivi che li aspettano in serie B il primo e C Gold il secondo) con due ragazzi lituani, un play e una guardia, Šuliauskas e Kibildis. Ovviamente abbiamo cambiato la struttura della squadra…per cui siamo in piena ricerca di un’identità. Abbiamo Fazio a tempo pieno e preso Gianmarco Petani come under…per il resto siamo gli stessi, sempre in attesa del pieno recupero di Visigalli. Purtroppo Andrea Russo è ancora alle prese con il problema al ginocchio e questo mi provoca un profondo e intimo dispiacere …per come l’ho conosciuto il mio primo anno a Spezia rappresenta il mio ideale di giocatore per tenacia, personalità ed esempio costante per gli altri.

SBB: Al raduno CUS la parola d’ordine è stata “dimenticare Ferentino”, cioè piedi per terra e darci dentro. Per voi è meglio “dimenticare” la finale con i biancorossi, o anzi ricordarla molto bene? Perché poi è la seconda consecutiva persa contro gli stessi (anche se non esattamente) avversari.

AP: Non è un esercizio di memoria, prima di potersi permettere di ricordare o dimenticare bisogna quotidianamente costruire. In finale bisogna arrivarci… Se avremo la fortuna e la capacità di giocare per il quarto anno di fila la finale proveremo, nuovamente e testardamente con estrema umiltà, a vincere per cambiare questo trend negativo che ci siamo cuciti addosso. Poi che sia Cus piuttosto che Sarzana o Ospedaletti, per nominare alcune contendenti possibili, non fa differenza.

SBB: Il fatto che la formula non porti più agli spareggi per un’ipotetica e più lontana B ma a una più “vicina” C Gold che cosa cambia nelle vostre valutazioni e prospettive?

AP: Non cambia molto nelle nostre valutazioni o prospettive, avremmo voluto vincere ieri così come vorremmo vincere domani. Cambia invece nel suo complesso. La C Gold essendo un campionato più sostenibile e come dici tu più vicino piace a più società e di conseguenza si è alzato il livello dei roster e ciò rende il campionato più competitivo. Non credo ci saranno squadre che, come lo scorso anno, vinceranno 28 partite su 30.

SBB: Partendo dalle squadre che l’anno scorso sono state più vicine a voi e CUS, cosa pensi delle concorrenti di quest’anno? Chi arriverà alle semifinali, e magari quale pensi possa essere la sorpresa dell’anno?

AP: Credo che i successi di una squadra, soprattutto nei dilettanti, dipendano più da quanto si ha il piacere dello stare insieme e dalla personalità che dai nomi. Da questo punto di vista ogni squadra di questo campionato può dire la sua.

SBB: La Supercoppa incombe e di fatto avete da difendere il titolo del 2017. A una settimana dell’inizio, sarà un buon punto di partenza per capire lo stato di salute delle quattro semifinaliste dell’anno scorso. Siamo però a settembre: conta “il giusto”, vero?

AP: È una buona occasione per testare la squadra di fronte ad un appuntamento ufficiale senza cercare alibi se si perde e senza pensare di essere favoriti o forti se si vince. Quello della C Silver ligure è un campionato molto difficile da interpretare, impera tanta promiscuità di ruoli e di “tattiche”, consapevoli o no, che destabilizzano, per cui succede spesso che anche una mano di pietra magicamente diventa fatata.

SBB: Tanta Spezia quest’anno nel basket estivo, con la nazionale femminile e le amichevoli di A2 e A1, e sempre con ottime risposte in termini di partecipazione. Quanta voglia di campionati nazionali c’è sulla piazza? Quanta voglia c’è da parte vostra di provare a cavalcarla?

AP: Dal mio punto di vista Spezia ha un potenziale enorme per alzare il livello del suo basket, credo almeno fino alla B. La percezione che ho è che ci sia voglia di basket fatto bene. Alla partita amichevole di A1 tenutasi al PalaMariotti tra Sassari e Pesaro c’erano duemila persone festanti e la metà erano bambini, è facile immaginare l’impatto sociale che il buon basket potrebbe generare!

SBB: Grazie coach, ci vediamo a Borzoli!

Coach Padovan ha parlato dei due nuovi lituani, vediamo meglio chi sono. Partiamo da Darius Kibildis, classe 1992, nato a Druskininkai, guardia alta 185 cm: è il più esperto dei due, sia per età, sia per il fatto che dopo tante stagioni in seconda lega in Lituania (due anche con il suo connazionale e compagno Šuliauskas), l’anno scorso ha già assaggiato la C Silver in Italia, nella Sanbenedettese, facendo un ‘ottimo campionato, addirittura da top scorer. Si tratta quindi un giocatore con molti punti nelle mani e pericoloso dall’arco. Augustus Šuliauskas è invece un 1995, 180 cm, nato a Vilnius, ed è un play. In Lituania giocava a sua volta nella seconda lega: arrivato a Spezia ha dato dimostrazione di grande velocità, con la capacità di trovare soluzioni offensive diverse e di applicarsi anche nella propria metà campo. Vedremo questi due ragazzi all’opera in Supercoppa, per ora benvenuti in Liguria! Gli altri direi che li conosciamo sostanzialmente tutti perché a parte Gianmarco Petani, l’anno scorso a Follo, erano tutti nel gruppo 2017-2018.

L’esordio in campionato degli spezzini sarà domenica 7, in casa contro quell’Aurora che l’anno scorso tolse loro 2 punti risultati fondamentali in regular season.

Ecco qui, con il team di coach Padovan ho completato il tour della nuova C Silver. Tra tre giorni si gioca al PalaFigoi, e avremo qualche idea migliore su quattro delle squadre, quelle alle quali ho dedicato un po’ più di spazio. Ma della Supercoppa parleremo ancora!

Posted in C Silver | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Intervista a coach Padovan

Posted by superbasketball su 11 gennaio 2018

La C Silver riparte nel weekend (in realtà stasera a Chiavari sono in campo Aurora e Ospedaletti per il recupero) e soprattutto siamo tutti in attesa del big match del girone di ritorno (moooolto probabilmente), ovvero la partita del Palasprint tra Tarros Spezia e Cus Genova, che potrebbe decidere, o quantomeno influirà su, la prima posizione in questa prima fase. Come sapete, il Cus deve difendere il +4 ottenuto a Genova, mentre i bianconeri vincendo scavalcherebbero i ragazzi di Pansolin e Taverna, pur a pari punti.

Con l’obbiettivo di parlare della gara di domenica, ma non solo, ho avuto la disponibilità di coach Andrea Padovan, l’allenatore degli spezzini, per un’intervista telefonica che si è estesa sino a una mezzora di chiacchierata, in cui abbiamo spaziato 😉 . Non solo la C Silver, ma anche la Supercoppa e in generale il racconto di questa prima parte di stagione per lo Spezia Basket Club, chiudendo con la recente partecipazione vincente al torneo “Canestri senza reti” di Ivrea della selezione Under 14 maschile regionale della quale lui stesso era allenatore (avendo come assistente proprio Marco Dufour, cussino doc, e coach Toselli come dirigente accompagnatore, ironicamente!). Coach Padovan ha condito in tutto con un po’ della sua filosofia, specialmente per quanto riguarda il rapporto con i giovani. Una mezzora ben spesa se vorrete ascoltare! Enjoy!

E grazie ancora a coach Padovan per il tempo dedicatomi (dedicatovi)!

Posted in C Silver, Eventi, Giovanili, SuperCoppa Liguria | Contrassegnato da tag: , , , , , | 1 Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: