SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

"la passione, solo la passione"

Posts Tagged ‘Pro Recco Basket’

C Silver – Il punto su Ardita, Pegli, Recco e Tigullio, con il contributo di tecnici e dirigenti

Posted by superbasketball su 21 settembre 2018

Continua la mia carrellata sulle squadre di C Silver, iniziata con il CUS campione, e proseguita con Sarzana, Aurora e Sestri. Vi presento oggi altre quattro squadre, sempre, come dicevo già la volta scorsa, con il contributo di tecnici e dirigenti delle relative società, che ringrazio. Ne restano tre, che sono state nelle prime 4 l’anno scorso e alle quali dedicherò un po’ più di spazio anche perché nel weekend di fine settembre si sfideranno insieme al CUS nella Supercoppa.

Oggi mi sembra giusto utilizzare il puro ordine alfabetico e quindi cominciamo dall’Ardita Juventus, che l’anno scorso dovette passare, per ottenere la salvezza, dal playout vincente contro il Follo. I nerviesi sono in attesa di un nuovo impianto, e manterranno la “casa” al PalAllende che nel frattempo è stato migliorato con un bel parquet. Per coach Chiesa questa stagione sarà comunque in continuità con quella dell’anno scorso, come ci spiega lui stesso: “Per noi sarà una stagione di esami e dure prove, in quanto incontreremo squadre di alto livello e altre che hanno fatto investimenti importanti per elevarsi nella parte alta della classifica. Noi non cambiamo la nostra filosofia di lavoro. Investiamo sui nostri 2002 che dovranno esordire quest’anno. E la società ora è impegnata nella costruzione del nuovo impianto, ed investire 7-8000 euro per arrivare quinto o sesto non avrebbe senso. Abbiamo una squadra giovanissima con le conferme senior della scorsa stagione (tranne Manica e Bovone) e questo darà più stimoli a tutto il nostro ambiente. Non avendo nuovi innesti, suppongo che non faremo granché notizia 😬, se non per i giovani che esordiranno in stagione“. Linea più verde ancora dunque, con l’obbiettivo di portare a casa il diritto per la C Silver 2019-2020, proseguendo la permanenza a questo livello, e magari facendo notizia in qualche occasione con qualche scalpo di lusso. Sabato 6 ottobre i nerviesi saranno di scena sul campo del Vado per iniziare.

Arrivato alla seconda fase dei gironcini playoff l’anno scorso pur con una squadra già molto giovane, il Basket Pegli ha cambiato molto quest’estate soprattutto in panchina: in uscita coach Piastra (a Moncalieri) e coach Griffanti Bartoli (a Cuneo), il rinnovo dello staff tecnico passa per il ritorno in via Cialli di coach Marco Costa, che nelle scorse stagioni ha fatto bene a Vado anche nelle giovanili, e prosegue anche qui come primo allenatore della squadra senior. Sarà coadiuvato da coach Claudio Miragliotta (già di Pegli) e coach Stefano Ambrosini (e per la parte atletica Pansecco e Gottingi). “Abbiamo alcuni giocatori in uscita, che sono Nicoletti, a Crema in serie B, Prezioso che è passato al Tigullio, e Poggi purtroppo infortunato“, spiega il neotecnico arancioblu. “Quindi di fatto c’è apertura alla linea verde, perché la C Silver la faremo con una Under 18 con l’aggiunta di qualche senior, con un’età media di 18 anni (anche a Vado era una situazione simile comunque, N.d. SBB). Di fatto la prima squadra sarà al servizio del settore giovanile. Ti elenco qui il roster: Corba Bryan, Grillo Alberto, Brichetto Stefano, Zaio Alessandro, Mozzone Alessandro, Brichetto Matteo, Penna Matteo, Gottingi Andrea, Moggio Daniele, Ferro Matteo, Neshi Daniele, Bochicchio Alessio, Zaio Matteo, Turchino Lorenzo, Mozzone Edoardo, Pascucci Christian“. E con tanti giovani chiaramente ci sarà magari da pagare un po’ di scotto qua e là, ma “correre” non dovrebbe essere un problema, e il Palasharkers potrebbe essere un’arma in più. Ma la partenza sarà sabato 6 a Santa Margherita.

Dovrà invece rinunciare alla propria “tana” la neopromossa Pro Recco, che come ricorderete ha vinto la regular season della serie D (ve l’ho raccontato in diretta da Cogoleto) praticamente per la seconda volta di fila, e stavolta ha trovato il modo di confermare la partecipazione alla C Silver. Torna alla guida dei recchelini coach Matteo Bertini: “Giocheremo a Rapallo, in via don Minzoni, perché la palestra a Recco non è omologata per la C. Per noi il cruccio era proprio la palestra: ora andando a Rapallo abbiamo aggirato il problema ma dobbiamo riuscire a portare anche la gente là e non sarà facile. Speriamo di fare una bella avventura. Al gruppo dell’anno scorso aggiungiamo alcuni rientri importanti come Belingheri (’84, l’anno scorso al Tigullio), Provatidis (’91, da Valpetronio) e Caddeo (’92, l’anno scorso inattivo); in più abbiamo preso Giordano (’95, l’anno scorso in promozione a Rapallo), mentre è in dubbio Kourentis, che dopo l’infortunio della scorsa stagione non sappiamo se recupererà. Obbiettivo salvezza, chiaramente, cercando di inserire i nostri 2000 (Pozzo, Dalorto, Ruggia) e quelli di Rapallo (Tabacchi, Cobianchi). Questo sarà il nostro roster: Playmaker Ermirio (’97, confermato), Carpaneto (’97, confermato), Provatidis (’91, da Valpetronio), Massone (’89, confermato), Cobianchi (2000); Guardie Acerni (’95, confermato), Caddeo (’92, inattivo), Belingheri (’84, Tigullio), Iacovelli (’92 ,confermato), Ragazzi (’96, confermato), Pozzo (2000), Ruggia (2000), Tabacchi (2000); Ali e centri Bottino (’87, confermato), Mariani (’89, confermato), Giordano (’95, promozione Rapallo), Paterni (’92, promozione Rapallo), Cipollina (’96, confermato), Dalorto (2000)“. Recco manca a questo livello dal 2010-2011, giocherà di fatto sempre “in trasferta” come nella galoppata di due anni fa, quel girone di andata fatto di tutte trasferte a causa dello scoperchiamento del pallone di via Vastato, che diede la spinta per vincere la D: hai visto mai che…? Esordio domenica 7 a Rapallo contro Sarzana.

Concludiamo per oggi parlando del Tigullio Basket. I biancorossi l’anno scorso hanno lottato sino al ritorno del gironcino per entrare in semifinale, soccombendo poi, e lasciando il passo al Vado, non prima di essersi preso lo scalpo addirittura del CUS. Tutto sommato una buona stagione, alla quale è mancato l’acuto finale. Quest’anno cosa farà il team sammargheritese, del quale si immagina un ulteriore scatto in avanti, e che conferma coach Annigoni in panca? “Allora, sono molto contento del nostro mercato e dell’inizio stagione“, racconta il giovane tecnico biancorosso. “Abbiamo aggiunto tre ragazzi italiani, scuola Cap, con esperienza in C, quali Bianco, Prezioso e Ferri. In più sarà con noi un ragazzo bulgaro, con papà africano, classe ’96, molto interessante, Alex Ouandie (dal Levski Sofia, massima serie bulgara, N.d.SBB). E abbiamo di nuovo con noi a Santa Andrea Zolezzi, dopo un anno di esperienza in B a Scauri. Il resto del gruppo è ancora quello dello scorso anno, anche se abbiamo perso la chioccia del gruppo, Belingheri, e Barnini, che ringrazio per la stagione scorsa, in cui si sono comportati egregiamente. Il capitano John Wintour rientrerà con noi a gennaio. Siamo giovanissimi, e spero daremo del filo da torcere a tutti“. E con la partenza in casa, come già detto sabato 6 in via Generale Liuzzi contro Pegli, i biancorossi proveranno a partire con il piede giusto.

State pronti che presto arriverà un’altra puntata di questa carrellata sulle squadre di C Silver!

Posted in C Silver | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – P R O R E C C O !!! Promozione diretta per il team di Pizzonia, My Basket e Cogoleto ai playoff, nei quali rientra Busalla estromettendo Valpetronio

Posted by superbasketball su 27 marzo 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa promozione diretta in C Silver dalla D regionale è andata, possiamo dire ANCHE quest’anno, alla PRO RECCO! I ragazzi di Pizzonia infatti hanno vinto a Cogoleto (posso testimoniare!) e quindi hanno vanificato la vittoria del My Basket a Sanremo del giorno prima, relegando i genovesi e i ragazzi di Dellarovere ai playoff. Complimenti alla società recchelina, che con un campionato quasi perfetto, con l’unico neo della sconfitta della prima giornata con l’Auxilium forse (poi ha perso anche in casa con Cogoleto), che alla luce dei risultati successivi è decisamente incongrua, ha confermato in modo decisamente inusuale il titolo dell’anno scorso, credo che non sia capitato forse mai che una società vincesse due volte di fila la D, se qualcuno può smentire lo dica!!! Complimenti poi a coach Pizzonia che è subentrato quest’anno sulla panchina che era di coach Bertini e ha ottenuto lo stesso risultato!

La capolista Pro Recco (Ermirio 23, Mariani 12) ha vinto la sfida diretta di Cogoleto, che si era svuotata solo un pochettino di “sale” dato che il giorno prima il My Basket aveva vinto e tagliato fuori Cogoleto dalla possibilità di arrivare al primo posto: i ragazzi di Dellarovere (Gorini 23, Boschetti 13) giocavano per ottenere la priorità nei playoff, mentre quelli di Pizzonia potevano ancora puntare all’obbiettivo più alto. Primi 2 quarti di sostanziale equilibrio, un po’ ad elastico, con vantaggi massimi di un paio di possessi per entrambe le squadre, prima frazione appannaggio dei padroni di casa (15-12) ma seconda per gli ospiti, che sono andati alla sosta lunga sul +6 (29-35). Nella terza frazione Recco partiva subito molto bene, con un parziale di 7-0, e poi 10-2, che dava una prima spallata al punteggio, mentre Cogoleto si caricava di falli soprattutto nei lunghi, con Valle fuori al 27′ e Iannace già con 4 falli: così gli ospiti salivano al +14 che era anche il divario del 30′ (47-61). In questa seconda parte di gara i più attivi per Cogoleto erano i veterani Boschetti e soprattutto Gorini, che riusciva ad andare numerose volte in lunetta (chiuderà con 11/12 a cronometro fermo), ma Recco era più efficiente, trovando punti pesanti soprattutto di Ermirio, Acerni e Mariani, sua la tripla che ha chiuso il terzo quarto. Nell’ultima frazione Cogoleto non segnava per più di 4 minuti, e la capolista volava sul +20 (47-67). Toccato il fondo, i ragazzi di Dellarovere trovavano la forza per reagire, anche se il cronometro correva e avvicinava gli avversari alla meta. Lo sforzo produceva qualche effetto, perché i padroni di casa rosicchiavano, mentre uscivano per falli Acerni, Iannace e Bottino: Recco si aggrappava ai punti di Ermirio e di Cipollina, Cogoleto scendeva sotto la doppia cifra ma a un minuto dalla fine alzava bandiera bianca. Finiva 66-74 tra il tripudio dei tanti sostenitori arrivati da Recco a festeggiare questo notevole bis, dopo dodici mesi dal precedente.

Come dicevo, un campionato quasi perfetto, che è stato nobilitato soprattutto dal 2-0 contro il My Basket, che ha avuto un peso determinante perché i genovesi sono arrivati a pari e sono dietro proprio per quello, e in fondo anche gli scontri diretti con Cogoleto hanno poi dato la prevalenza ai recchelini, tra andata e ritorno. Complimenti a tutti, società, staff tecnico e squadra! Auguriamoci però che non vada come l’anno scorso, ok?

Per quanto riguarda Cogoleto, dovrà accontentarsi di giocare i playoff come seconda nel ranking: l’accoppiamento sarà con la Scuola Basket Diego Bologna. Ovviamente, può arrivare sino in fondo.

Qui sotto immagini e video della gara, che vi ho trasmesso in diretta audio su Facebook, prima gara di D per me come radiotelefacebookcronista! Servizio che credo sia piaciuto anche ai ragazzi del My Basket, anche se non hanno sentito raccontare quello che speravano, mi sa…

2017-2018 D Regionale Cogoleto-Pro Recco

Primo nel ranking dei playoff resta dunque il My Basket (Calabrese 19, Innocenti Mi. 17), che ha fatto il suo dovere sabato scorso a Sanremo conquistando i 2 punti in casa del retrocesso BVC (Tacconi 22, Fiore 14), punti che però non sono bastati a mantenere la prima posizione per la già più volte spiegata situazione degli scontri diretti con Recco, con la quale condivide ovviamente il numero di sconfitte totali, solo 2: il problema è appunto che entrambe sono arrivati con il team di coach Pizzonia. Fatale per i genovesi soprattutto la sconfitta del ritorno, quando davanti al pubblico di casa praticamente era quasi un match point, una vittoria in quel caso avrebbe dato oggi ben 4 punti di vantaggio ai ragazzi di coach Brovia rispetto ai recchelini. Non è andata così, e quindi il My, che, ricordiamolo, è comunque una new entry della categoria, dovrà provarci di nuovo nei tre turni dei playoff. Nel primo pescano un Busalla rientrato in extremis tra le otto: sulla carta è un accoppiamento ovviamente favorevole e il My ha una cifra di esperienza che dovrebbe aiutare a non sbagliare l’approccio. Sanremo chiude con una gara dignitosa e annunciando la speranza di poter chiedere la riammissione come ripescata, vedremo, l’estate potrebbe dare loro questa seconda chance.

Al Centro Acquarone è andata in scena una gara che opponeva il Villaggio, già quarto, ai sestresi di coach Mariotti, già quinti: dunque partita senza alcuno stimolo di classifica, utile solo per preparare i prossimi impegni. L’ha vinta Pallacanestro Sestri (Garaventa N. 19, Lando 16), in una sfida tutta di break e controbreak, che hanno risolto nell’ultimo quarto con un run 0-15 che ha lasciato sul posto i villaggini di coach Terribile (Ostigoni 20, Chiartelli 16). I sestresi, quarti nel ranking, avevano già l’avversario designato, visto che giocheranno i quarti in derby con l’Auxilium, quinto nella griglia, mentre ai biancorossi toccherà l’altra squadra biancorossa del Loano.

L’Auxilium di coach Pezzi ospitava nell’ultimo turno il Busalla di coach Tarantino, il quale però due giorni prima aveva portato i suoi a Spezia nello scontro diretto contro la Diego Bologna. E qui si erano imposti i ragazzi di De Santis (Cirillo P. 21, Tringale 17), che avendo preso un buon vantaggio erano riusciti a difenderlo, conquistando l’accesso ai playoff pur dovendo riposare nel turno successivo (e come detto avranno a che fare con il Cogoleto). Dunque per i busallesi la partita di via Cagliari era un’ultima spiaggia, e dato che sempre domenica serviva anche una sconfitta della Valpetronio per arrivare nei playoff, chissà che la notizia dell’effettivo ko interno dei casarzesi non sia arrivata ai busallesi (Boccardo 24, Mazzorana F. 21) durante la partita. Fatto sta che il team valligiano si è imposto al PalAuxilium su quello di coach Pezzi (Castello K. 21, Mortara R. 12), strappando l’ultimo biglietto utile per il trenino playoff, mentre i genovesi erano già associati a Pallacanestro Sestri, come spiegato. Brava Busalla, che fa l’impresa di giornata e ora si regala anche almeno un altro paio di partite contro il My, di cui una nella tana di quella che è stata la contendente per la promozione diretta sino all’ultimo soffio.

E resta da raccontare ancora la gara di Casarza, dove il Loano di coach Ciccione ha scritto la parola fine alla stagione della Valpetronio di coach Podestà. I petroniani hanno vanificato la bella vittoria del turno scorso a Borzoli con una terza frazione negativissima, che i loanesi hanno sfruttato per prendere il vantaggio e condurre in porto il raid. Così Valpetronio è stata beffata da Busalla, che l’aveva battuta in entrambe le sfide dirette, e si ferma qui. Singolarmente, l’anno scorso era andata appena meglio, perché dopo il secondo posto in regular season il sogno promozione era svanito nel quarto di finale perso con l’underdog Cogoleto; stavolta i ragazzi di Podestà dovranno semplicemente guardarli da lontano, i playoff. Auguriamo loro di fare una stagione più positiva l’anno prossimo! Per Loano un settimo posto che porta alla sfida con il Villaggio: dopo un campionato iniziato malino mi pare comunque già una buona situazione, e i loanesi hanno spesso dato l’impressione di poter esprimersi anche al livelli più alti.

Playoff al via dopo Pasqua, quindi colombe e uova per tutti, ma col bilancino!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – PRO RECCO PROMOSSA IN C SILVER!!! Valpetronio prima nella griglia playoff

Posted by superbasketball su 11 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale ha scelto la prima promossa in C Silver per la stagione 2017-2018!

Come era ormai abbastanza chiaro da un paio di settimane, la Pro Recco si è presa, anche con una giornata di anticipo, la prima posizione di regular season che dà diritto alla promozione diretta, senza sottoporsi alla roulette dei playoff (che in una D piena di sorprese rischiano di essere sorprendenti). Il team di coach Bertini ha addirittura 6 punti di vantaggio sulla più vicina inseguitrice dopo aver superato (Ragazzi 18, Caddeo 13) sul proprio campo, quel campo che per tanti mesi le è stato impossibile utilizzare a causa della distruzione del pallone di via Vastato Vecchia, la penultima in classifica BVC Sanremo (Tacconi 15, Pistola G. 11), che pur menomata nel roster come sempre nelle ultime giornate (ma in questo caso mancava anche il bomber Bonino per squalifica) ha onorato l’impegno ma proprio non poteva guastare davvero la festa ai recchelini, anche perché nel frattempo la Valpetronio soccombeva a Pegli (la partità però è finita sicuramente dopo, come leggerete, quindi niente vantaggio per Recco). I ragazzi in giallo hanno dunque coronato la loro galoppata con la promozione, dopo aver sbaragliato la concorrenza con un calendario che sulla carta li poteva vedere enormemente svantaggiati: dover giocare sempre in trasferta poteva, se non fossero state di fatto tutte vittorie, far loro accumulare un distacco in classifica che poi anche giocando tutto il ritorno in casa psicologicamente poteva essere difficile recuperare. Invece la capolista ha costruito la sua stagione vincente on the road, inanellando referti rosa lontano dal profumo della focaccia al formaggio, e poi, con qualche inciampo che non ha vanificato tutto perché anche le concorrenti sono state tutt’altro che infallibili, l’ha consolidata nella striscia casalinga. Ora ci sarà l’altra sfida, quella di riuscire a presentarsi al via al piano di sopra, e come sapete non è scontato per nessuno ormai, vedi quanto è appena successo ad Albenga. Per il momento però, e pur dovendo giocare ancora l’ultima, guarda caso in trasferta a Borzoli, grandi complimenti alla Pro Recco!!!

La Valpetronio (Podestà 32, Bernardello 11) che poteva ancora sperare qualcosa è uscita dal Palasharkers con un foglio giallo in mano, ma per sua fortuna i risultati concomitanti la rendono certa della prima posizione nella griglia playoff (Pegli può raggiungerla ma non ha ribaltato la differenza canestri dell’andata), che significa ovviamente il vantaggio del campo contro qualsiasi avversaria. Nella palestra di via Cialli ci sono voluti però ben 2 overtime per decretare il successo dei ragazzi di coach Di Chiara (Mazzorana 17, Tansi 15): successo arrivato con 2 liberi maturati con 2 centesimi di secondo (sic!) da giocare dalla sirena del secondo supplementare, dopo che le due squadre si erano rincorse a vicenda per 50′. Sfumata la promozione diretta, l’ultimo turno, il weekend dopo Pasqua, per i ragazzi di Benvenuto conta nulla; ma sarà importante per la classifica perche a Casarza arriva la Diego Bologna, in lotta per le posizioni di rincalzo tra l’altro proprio con i pegliesi, che dovranno invece andare a Chiavari in casa di un Villaggio ancora in corsa per i playoff (e nel caso potrebbe pescare Valpetronio tra l’altro).

Nel frattempo ha finito invece la propria regular season la Pallacanestro Busalla, peraltro con un’altra sconfitta che le preclude la possibilità di difendersi dalla rimonta delle altre squadre. I busallesi sono caduti ancora in casa proprio contro il Villaggio di coach Annigoni, che ha azzeccato un ottimo match, mentre i ragazzi di Tarantini, poi anche espulso nella seconda parte di gara, si sono fatti mettere sotto. Ultimo turno sul divano per Busalla, che deve riposare, mentre i villaggini devono fare un’altra prestazione maiuscola e battere anche il Pegli, sperando nella sconfitta del Cogoleto ad Imperia, per sperare di agganciare i playoff, perché sono in svantaggio negli scontri diretti con tutte quelle che li precedono da vicino (paradossalmente invece vantano il 2-0 sul Busalla e un +1 su Valpetronio, per dire, cosicché in un eventuale quarto ci arriverebbero con credenziali importanti), oppure in unìaltra congiunzione astrale che vi espliciterò più sotto.

Al quinto posto, zitta zitta, c’è l’Auxilium, che ha sfruttato al meglio il turno casalingo con l’Albenga per agganciare e scavalcare per gli scontri diretti la Diego Bologna rimasta al palo. I ragazzi di Barbieri potrebbero addirittura salire oltre perché sabato 22 andranno a Sanremo e se canteran…giocheranno una partita solida e si porteranno a casa i 2 punti, potrebbe anche essere che qualcuna di quelle davanti possa essere infilata sul traguardo! Per gli ingauni, poco da dire: coach Accinelli li guiderà contro l’altra delusa Amatori nella giornata di saluto alla D davanti al proprio pubblico.

Nelle ultime posizioni playoff infurierà invece ancora la lotta: infatti l’Imperia ha fatto il colpaccio in casa della Diego Bologna e inizia il rettilineo d’arrivo davanti a Cogoleto e allo speranzoso Villaggio. A Spezia i padroni di casa (Menoni 14, Cirillo L. 11) hanno fatto troppo poco, e per i ragazzi di Damonte è stato abbastanza agevole cambiare marcia soprattutto nella terza frazione e garantirsi il referto rosa. Il Riviera deve però giocare lo scontro diretto, per la verità in casa, con il Cogoleto: in ballo le posizioni playoff, con la chance di prenderne una migliore, ma anche di perdere quella attuale. Attenzione però: ad Imperia si giocherà domenica 23, quindi con tutti gli altri risultati rilevanti già acquisiti! Gli spezzini di coach Grassi dal canto loro devono riprendersi perché stanno scivolando indietro e a Casarza probabilmente non troveranno una Valpetronio “in infradito”, come si usa dire di questi tempi.

Il Cogoleto nel frattempo ha complicato i conti di tutti battendo in casa la Pallacanestro Sestri in un arrivo al fotofinish. Con la classifica dispari che ha, il team di coach Dellarovere è l’unico che non ha calcoli strani di classifiche avulse da fare: se vincono la prossima ad Imperia son tranquilli e anzi scavalcano sicuramente i ponentini, ma se perdono e il Villaggio per caso avesse fatto ancora risultato, saranno fuori dai giochi. Giochi nei quali è ancora totalmente impelagata la Pallacanestro Sestri, che deve giocare in casa ma con la capolista Pro Recco, forse appesantita dalle libagioni pasquali ma magari vogliosa di confermare la leadership in ogni caso; e attenzione, perché se Villaggio vincesse, pur essendo i villaggini in svantaggio con tutte se si creasse una parità a 3 a quota 24 anche con l’Imperia l’avulsa direbbe che i ragazzi di Mariotti sarebbero i terzi del gruppetto…e siccome per arrivare a quell’eventualità dovrebbe vincere Cogoleto, che arriverebbe a 25, allora ecco che i Seagulls sarebbero inopinatamente fuori dalla griglia a favore dei cogornesi.

Complicato? Sì, ma c’è tempo, intanto ci sono uova e colombe da spazzolare… 😉

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: