SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

Posts Tagged ‘Semifinali’

C/F – Amatori e Audax in finale! Si parte già domani a Vado

Posted by superbasketball su 16 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe semifinali di C Femminile si sono concluse con le belle, e pur con delle serie in fondo abbastanza equilibrate, specialmente quella tra Audax e Aurora, che è rimasta in bilico sino alla fine, la fiale è quella che mette di fronte le prime due squadre senior in regular season, ovvero Amatori e Audax. E la serie di finale, per creare la possibilità all’Amatori di mandare le sue ragazze (e i coach) alle finali nazionali Under 18, inizia già domani sera alle 21 al Geodetico di Vado!

Al Geodetico di Vado l’Amatori Savona in gara 3 ha approcciato la sfida decisiva con Marola nel modo migliore, partendo davanti e trovando le contromisure adatte alle caratteristiche delle ospiti. Le biancorosse (Lanari e Dagliano 15) hanno conquistato la finale specialmente nei due quarti centrali, nei quali hanno costruito un vantaggio difficilmente recuperabile (+16 a metà, +28 al 30′). Le ragazze di Martini (Mori 13, Morselli 7) hanno lasciato ancora qualcosina nella frazione finale, a gara già decisa, e per il team di Dagliano e Faranna si è aperta dunque la strada della finale che vale il titolo regionale (e il diritto alla B). Non è stata banale questa semifinale, per i doppi impegni delle vadesi e per la resistenza che Marola ha opposto, forte di giocatrici esperte con caratteristiche alle quali le amatorine mal si accoppiavano: un buon campionato dunque per le spezzine, che tra l’altro come società rientravano nella competizione senior quest’anno dopo alcune stagioni di assenza. L’Amatori ha perso l’imbattibilità, ma poco conta, ora, certo frammischiata con una finale nazionale giovanile forse altrettanto importante, comincia la serie finale, con il vantaggio del campo conquistato in stagione regolare.

A dispetto di una gara 2 persa nettamente, anche l’altra favorita dal campo, l’Audax San Terenzo, ha sfruttato questo vantaggio per chiudere a proprio favore la serie e avanzare all’ultimo gradino della salita. Le ragazze di coach Rossi (Pescetto 14, Bertella 10) hanno fatto valere la loro esperienza e malgrado percentuali di tiro rivedibili grazie alla difesa a zona 3-2 sono riuscite ad imbrigliare le ragazze dell’Aurora Chiavari (Comunello e Grigoni 11), impedendo loro sia le penetrazioni sia il tiro dalla lunga distanza. E così l’Audax ha tenuto dalla seconda frazione in poi un vantaggio non enorme ma sufficiente ad arrivare sino alla fine e festeggiare sulla sirena il passaggio del turno, in una serie decisamente combattuta, in cui non sono mancati gli episodi di contestazione e in cui gli attriti sono proseguiti anche dopo la sirena finale al PalaBiagini. Per l’Audax il coronamento di una stagione, ed ora la possibilità di giocarsi addirittura il titolo regionale, che per alcune delle ragazze santerenzine (Persia, Canova, Borghini e Gili) dovrebbe suonare familiare, perché facevano parte del gruppo dell’Antares Romito che si era imposta nel 2013-2014! L’Aurora di coach Straffi lascia il passo, ma il finale di stagione è stato molto positivo, con il terzo posto strappato al Marola, in progresso rispetto al quinto posto dell’anno scorso, non male.

Dunque ora la finale, con le molto giovani vadesi opposte alle più esperte santerenzine: nella prima fase si può dire non ci sia stata storia negli scontri diretti, con l’Amatori capace di vincere di 20 fuori casa e di 22 in casa, ma sono i playoff, anzi la finale dei playoff. Ogni tiro, ogni passaggio e ogni cambio difensivo ha un peso specifico enorme; e la pressione a volte deforma anche i valori. Vediamo che gara 1 sarà, mi si dice che ci sarà la diretta video su Facebook nella pagina Pallacanestro Vado, quindi potremo vederla tutti, anche chi non andrà al Geodetico. Gara 2 (tutte cose ufficiose perché sul server le gare non sono ancora state inserite) dovrebbe essere martedì 29 maggio a Lerici, poi non so, ma c’è tempo!

Un altra cosa importante su Gara 1, l’Amatori aderisce alla campagna per la raccolta fondi a favore di Davide Morana, l’ex cestista di Pool 2000 Loano e Cus di cui vi ho parlato un paio di giorni fa; quindi se sarete al Pallone non mancate di passare dove si potrà lasciare un contributo per questo ragazzo che è in un momento terribile. Grazie!

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Finale – Gara1

17/05/2018 – 21:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO (Serie 0-0)

Situazione:

.

Annunci

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – La finale playoff per la promozione è Pallacanestro Sestri – Basket Loano!

Posted by superbasketball su 15 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale quest’anno non sembrava così pazzerella come l’anno scorso, poche vere sorprese e classifica molto allungata; poi però arrivano i playoff ed ecco qui, cadono le prime tre della griglia tra quarti e semifinali, e restano a giocarsi la promozione in C Silver (aggiuntiva rispetto a quella già assegnata alla Pro Recco) due outsider, che evidentemente sono arrivate più determinate e magari più fresche degli altri a questa fase finale. La finale promozione metterà infatti di fronte la Pallacanestro Sestri, autrice del ribaltone in semifinale contro My Basket, e il Basket Loano che in casa ha avuto la meglio sulla Diego Bologna! Rispettivamente quinta e settima nella prima fase, quarta e sesta nella griglia playoff.

Il My Basket (Innocenti Mi. 23, Macrì 18) in gara 2 sembrava essersi ripreso l’inerzia della serie di semifinale, andando a vincere anche nettamente in casa dei sestresi, e invece il team di Mariotti (D’Acunto 20, Oneto 12) ha stupito nuovamente tutti passando anche in gara 3 sul campo della Crocera, tra l’altro ribaltando la partita quando sembrava ormai in mano a Innocenti & C. Davanti a una palestra gremita in ogni ordine di posti, e con la ormai solita diretta video che vi riporto qui sotto ad allargare ulteriormente la platea, i ragazzi di Mariotti hanno fatto la loro impresa nell’ultima frazione, dopo che il terzo quarto sembrava aver sparigliato i conti. Il team di coach Brovia saliva addirittura al +16 a circa 9′ dalla sirena finale, ma qui partiva la riscossa ospite, a suon di triple da una parte ed errori (e a volte forzature) dall’altra. I sestresi mettevano la freccia e lasciavano praticamente sul posto i padroni di casa, che subivano un annichilente 11-33 nell’ultimo tempino, dal +14 dell’ultima sosta al -8 che significava eliminazione in semifinale per la favorita di questi playoff. Poche settimane fa il My aveva dovuto vedere i recchelini festeggiare per il vantaggio negli scontri diretti dopo essere arrivati insieme in cima alla classifica; e purtroppo cadendo sulla soglia della finale non può cercare neanche da questa via quella promozione che oggettivamente appariva dichiaratamente cercata da molti mesi. Che si aprano possibilità nel “campionato estivo”? Vedremo. Intanto c’è da fare tutti i complimenti di questo mondo ai ragazzi di Mariotti, che sembravano con poche speranze (ma a guardare il roster la qualità non era certamente così tanto da meno), e che invece hanno dimostrato che anche sotto di 16 a 9 minuti dal “go home” c’è ancora spazio per credere nel “win“. E ora possono addirittura giocarsi la finale con il vantaggio del campo, questo sì abbastanza impensabile, credo, partendo dal quarto posto nella griglia.

Ecco qui il link alla telecronaca diretta, trasmessa sulla pagina Facebook di My Basket, della partita di sabato scorso in via Eridania:

,

Se nell’altra semifinale il fattore campo è stato addirittura negativo in tutte e tre le gare, in quelle tra Loano e Diego Bologna è andato tutto in modo “standard”, e nella bella in casa dei ragazzi di coach Ciccione è uscito il canonico “1” in schedina e i biancorossi di casa (Giulini 23, Borgna 21) hanno ottenuto il diritto di proseguire la corsa nella finale promozione, estromettendo gli spezzini (Tringale 19, Cirillo P. 11). Davanti ai propri tifosi, tra i quali c’era anche l’enfant du pays Tommaso Oxilia, i loanesi hanno recuperato un’iniziale migliore spunto dei ragazzi di coach De Santis, andando negli spogliatoi in vantaggio all’intervallo, anche se solo di un paio di possessi pieni. Alla ripresa i biancorossi hanno però allargato ulteriormente il gap, arrivando anche al +17, per poi vedersi parzialmente recuperati al 30′ (+12). La Diego Bologna dava tutto nell’ultimo quarto, alzando la pressione difensiva e trasformando in punti alcuni contropiedi, ma la rimonta non si concretizzava, arrestandosi ancora al -6, perché i ragazzi di casa riprendevano quota e chiudevano la partita su un rassicurante +15. In questa serie entrambe venivano da un quarto vinto contro pronostico, Loano contro Villaggio e Diego Bologna contro Cogoleto, quindi ormai la “sorpresa” era già sicura, certo gli spezzini erano arrivati addirittura ottavi contro il settimo posto dei neofinalisti, e l’anno scorso in finale c’era andato Cogoleto, da nono. Comunque Loano dopo le prime 8 giornate aveva addirittura ancora zero punti, e c’era voluta la vittoria con il poi retrocesso Sanremo per sbloccare la classifica, dunque direi che si tratta di un exploit notevole, la squadra più migliorata durante il torneo a giudicare dai risultati: complimenti, e contro Sestri sarà una finale interessante e non scontata. La Diego Bologna ha avuto anche lei un periodo brutto, iniziato proprio alla nona giornata quando “partiva” Loano, per proseguire per 7 turni (più quello di riposo) di referti gialli, e anche dopo sono arrivati solo 4 punti prima della fine della regular season: quindi mi pare che arrivare nell’ultimo quarto di gara 3 di semifinale ancora in corsa per qualificarsi significhi aver onorato il campionato, soprattutto in questi playoff!

Resta ora un “piccolo dettaglio”: chi si aggiudicherà la finale e la promozione? Intanto la formula parla di tre gare, come nei turni precedenti: ancora non c’è l’ufficialità sul server FIP, ma da quanto riportato si parla di gara 1 al PalaFigoi domenica 20 alle 19. E come per la C Silver, spero che anche in questo caso l’evento porti al palazzetto di Borzoli il pubblico delle grandi occasioni! In bocca al lupo ad entrambe!

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Tutto da rifare, semifinali sull’1-1 e gare 3 decisive

Posted by superbasketball su 9 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe gare 2 delle semifinali di C femminile hanno rimandato tutto alle gare 3, perché in entrambe le serie è stato ancora conservato il fattore campo, e ora siamo sull’1-1. Un buon segno per l’interesse in questo finale di stagione, un po’ meno per le favorite che hanno subito la sconfitta e che ora, pur con il vantaggio di giocare in casa, rischiano nella “bella”.

Nell’anticipo di Chiavari, a differenza di quanto visto in gara 1 in cui si era arrivati (con grandi discussioni) in volata sulla sirena, si è imposta largamente l’Aurora (Grigoni 22, Comunello 16). Crollo dell’Audax? Un po’ sì, ma a ben vedere le ragazze di coach Rossi (Canova 12, Bertella 10) sono rimaste in gara sino all’ultima frazione, iniziata con le ragazze di Straffi avanti di 2, mentre i parziali precedenti erano tutti a favore delle santerenzine. Negli ultimi 10′ le ospiti però segnavano solo 6 punti, andando fuori giri e cercando di risolvere la partita con iniziative personali, patendo la velocità delle padrone di casa, e le aurorine dilagavano. Da segnalare che nel team gialloblu è stata aggregata Donati, che aveva appena terminato il proprio campionato di B a Lavagna, ed ha contribuito alla vittoria con 10 punti e accentuando le caratteristiche di velocità dell’Aurora, un po’ indigeste per l’Audax. Tutta da vedere dunque gara 3, prevista per lunedì 14 alle 20.30, ovviamente ancora al PalaBiagini.

Il sentore che la semifinale tra l’Amatori e Marola potesse altresì non risolversi con un 2-0 si era già avuto all’andata: e Marola in effetti poi le ragazze di Martini (Mori 17, Morselli 15) hanno trovato il finale giusto per chiudere davanti di un solo punticino, sufficiente per infliggere la prima sconfitta stagionale tra le senior al team di Dagliano (Lanari, Poggio e Zappatore 12), e rimandare il verdetto a gara 3. La partita è stata punto a punto praticamente per tutti e 40 i minuti, e nelle ultime azioni, quando le vadesi sembravano aver preso un vantaggio che valeva la finale, sono state scavalcate da una tripla a 10″ dal termine, dopo la quale non sono riuscite a concludere l’attacco e hanno dovuto raccogliere il primo referto giallo. Si torna dunque al Geodetico, sabato alle 20: di fronte al proprio pubblico la capolista imbattuta sino a sabato scorso proverà a prendersi quella finale che il pronostico le avrebbe assegnato “con agio”, e che invece dovranno sudarsi contro un Marola che ha sfruttato le sue armi migliori, che ha dato loro fastidio anche in gara 1, e che anche in gara 3 non parte per niente battuta.

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 18:00 A. DIL. BASKET MAROLA – A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA 57 – 56 (Serie 1-1)
03/05/2018 – 20:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO 68 – 50 (Serie 1-1)

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara3
12/05/2018 – 20:00 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA
14/05/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Le gare 2 riaprono tutto nelle serie di semifinale, si va alle belle!

Posted by superbasketball su 8 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella seconda gara delle semifinali di D regionale le sconfitte di gara 1 si sono prese in entrambi i casi la rivincita, e così dovremo aspettare sabato e domenica per sapere le due finaliste dei playoff che si contenderanno la promozione in C Silver.

Spalle al muro, il My Basket (Calabrese 27, Innocenti Mi. 11) ha sfoderato una prestazione ben più convincente di quella vista alla Crocera la settimana scorsa, ed è andato ad espugnare il PalaFigoi, conquistandosi il diritto di giocarsi di nuovo le sue chances in casa, sabato alle 20.30. I ragazzi di Mariotti (Garaventa 12, Zito 10) non hanno trovato la via del canestro, che coach Brovia ha nascosto anche grazie all’uso della zona, e il vantaggio degli ospiti, che invece hanno tirato molto meglio che in gara 1, è gradualmente lievitato sin oltre il ventello, per poi ridursi nell’ultima frazione quando però era troppo tardi per i sestresi. Occasione persa per questi ultimi, indubbiamente, perché ora dovranno provare a fare una vera impresa, passare di nuovo nel fortino di via Eridania. Per i “Myers” credo un grosso sospiro di sollievo perché vedersi sfuggire la stagione in una settimana sarebbe stata una disdetta: li immagino determinatissimi sabato. Il palazzetto sarà sicuramente gremito, andateci per tempo!

Analogamente, anche se qui la serie era iniziata con la vittoria in gara 1 della favorita dal vantaggio del campo, la semifinale tra Loano e Diego Bologna è ora sull’1-1, dopo che al PalaPapini gli spezzini (Cirillo P. 18, Petani 16) hanno strappato al Loano (Berra 19, Borgna 17) gara 2. Partita combattutissima, con i ragazzi di De Santis partiti meglio e i loanesi a recuperare. Nel finale però il team di coach Ciccione è rimasto indietro dopo una bomba micidiale dei padroni di casa, e il pubblico del palazzetto ha potuto gioire. Si va dunque anche qui a gara 3, domenica alle 18, sempre nell’impianto di via Matteotti, dove i loanesi potranno a loro volta sfruttare il fattore campo per conquistarsi la finale; ma i rossoblu hanno ora l’inerzia della serie e ci proveranno a loro volta, ricordando che in regular season erano passati su quel parquet proprio con lo stesso punteggio di gara 2, tra l’altro…

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 21:00 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO 54 – 68 (serie 1-1)
06/05/2018 – 18:30 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC 66 – 61 (serie 1-1)

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara3
12/05/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR
13/05/2018 – 18:00 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C/F – Amatori e Audax, ma in gare 1 combattute!

Posted by superbasketball su 2 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLe gare 1 delle semifinali di C Femminile si sono concluse con il classico 1-0 a favore delle squadre di casa, ovvero delle favorite e meglio piazzate in stagione regolare: ma in entrambi i casi le vincenti hanno dovuto sudarsi il punto, e ora con le gare 2 a campi invertiti è anche plausibile attendersi che non sia facile per loro portarsi via le serie con secchi 2-0. Dunque semifinali piuttosto equilibrate, il che è una buona cosa per questo campionato.

La prima semifinale giocata, venerdì scorso, è stata quella di Lerici, una gara finita con un solo punto di scarto a favore delle ragazze dell’Audax di coach Rossi (Bertella 12, Canova 11). L’Aurora Chiavari (Copello 15, Comunello 12) ha dunque combattuto sino all’ultimo, e la partita è stata anche abbastanza turbolenta, con vari episodi, soprattutto in un ultimo quarto molto duro in cui le gialloblu recuperando tornavano addirittura avanti e poi finivano di nuovo sotto. Nelle ultime azioni il mancato intervento del tavolo per interrompere il gioco per un timeout chiamato da Chiavari, forse però perché le chiavaresi avevano comunque rimesso la palla in gioco, scatenava una reazione della parte ospite. Nel convulso finale la spuntavano le padrone di casa, col minimo scarto che tuttavia nei playoff comunque “vale uno” quanto una vittoria con un trentello di scarto. Non è la prima volta che nelle partite tra i due team, e tra l’altro in stagione tutte le sfide sono state decise da pochi possessi di differenza, avvengono episodi che accendono gli animi: speriamo non sia il caso per gara 2, già domani sera a Chiavari, alle 20. Le ragazze di Straffi cercheranno di pareggiare i conti, ma le santerenzine hanno il matchpoint, e hanno più esperienza di playoff a questi livelli. Speriamo che sia una sfida equilibrata, interessante e… “liscia” anche per la coppia arbitrale!

Al Geodetico di Vado sabato scorso l’Amatori Savona e il Marola hanno dato vita ad una gara 1 affatto scontata, vinta poi dalle biancorosse di casa (Lanari 20, Demattei 14), ma non senza soffrire la prestazione delle spezzine (Morselli 21, Mori 15). Alle ospiti è riuscito in particolare l’obbiettivo di tenere fuori dalla partita Poggio, ma per fortuna di coach Dagliano altre hanno risolto un po’ la situazione. Le vadesi hanno preso un vantaggio non definitivo, ma sono poi riuscite, pur senza ammazzare la partita prima dell’epilogo, a conservare grossomodo quello stesso vantaggio sino alla sirena finale. Gara 2 si gioca a Marola domenica (tra l’altro le più giovani pappagalline erano come saprete impegnate sino a oggi nel concentramento Under 18 che le ha mandate alle finali nazionali): se il fattore campo si farà sentire (in regular season in fondo così era stato, perché l’Amatori sul campo spezzino aveva trovato la vittoria più risicata dell’intero campionato, solo +6, mentre la seconda peggiore è stato comunque un +20), e le maroline dunque progrediranno ulteriormente rispetto a quanto visto a Vado, allora per la pur favorita compagine del presidente Mazzieri sarà necessario uno sforzo supplementare per imporsi già domenica, oppure, in caso di prima vera sconfitta stagionale delle vadesi, dovranno tornare sul parquet di casa in gara 3 sabato 12. Una gara 3 che diventerebbe a quel punto davvero rischiosa (chiedere alle Under 18).

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
28/04/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA 66 – 58 (Serie 1-0)
27/04/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI 52 – 51 (Serie 1-0)

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 18:00 A. DIL. BASKET MAROLA – A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA (Serie 0-1)
03/05/2018 – 20:00 A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI – A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO (Serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Loano batte Diego Bologna e va 1-0. Domenica le gare 2

Posted by superbasketball su 1 maggio 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaNella seconda gara 1 della D regionale, stavolta il fattore campo è stato rispettato, e Loano si è imposto sulla Diego Bologna. Domenica le sconfitte, My Basket e la squadra spezzina, cercheranno di riequilibrare i conti, e in caso contrario avremo almeno una finalista già qualificata.

A Loano dunque è uscito l’1: i biancorossi di coach Ciccione (Giulini 21, Borgna 12) sono riusciti a sopperire all’assenza per infortunio di Bussone, e ad imporsi sulla Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis. Bisogna dire che a metà gara gli spezzini (Lauriola e Petani 11) erano addirittura riusciti ad andare negli spogliatoi sul +1, dopo due quarti con esiti all’incirca speculari; al rientro in campo però i padroni di casa hanno tenuto a stecchetto gli ospiti, e piazzato un parziale micidiale che ha stroncato le speranze dei rossoblu, per poi mantenere il vantaggio, anche molto ampio, sino all’epilogo vittorioso. Dunque per una volta tra queste due squadre il fattore campo è stato rispettato! Ora si andrà al PalaPapini, tana degli spezzini, per Gara 2: la gara è prevista per domenica 6 maggio, alle 18.30. Sul proprio parquet la Diego Bologna non ha un grande ruolino di marcia, con 4 vittorie su 10 in stagione regolare, e la vittoria nei quarti con Cogoleto a portare a 5/11 lo score sin qui, in più come detto durante il girone i loanesi erano stati tra quelli vincenti in casa spezzina: ma i playoff sono i playoff, i rossoblu non vorranno certo lasciarli sul più bello senza tentare tutto, e credo quindi che sia certamente possibile attendersi tutti gli esiti, compreso appunto quello che riporterebbe a Loano il 13 maggio per la bella.

Sempre domenica 6, ma alle 21, al PalaFigoi si giocherà la gara 2 della serie più sorprendente di queste semifinali, quella in cui Pallacanestro Sestri ha dato un grosso dispiacere al pubblico della Crocera vincendo gara 1, e costringendo il My Basket a far visita all’impianto di Borzoli con un solo risultato utile. Come già sottolineavo, sarebbe davvero una beffa per i ragazzi di Brovia aver sfiorato la promozione diretta, e poi trovarsi fuori in semifinale: credo che il My le proverà tutte per riequilibrare la serie. I ragazzi di Mariotti d’altro canto possono giocare con un po’ più di tranquillità, ma d’altronde tornare in via Eridania in gara 3 avendo restituito l’inerzia ai favoriti dal pronostico sprecando il match point non sembra una prospettiva granché allettante. Sicuramente una gara ad alta tensione (sportiva) per la quale credo ci sia grande curiosità anche tra i non coinvolti. In caso di pareggio, gara 3 alla Crocera sabato 12 maggio.

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
24/04/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR 90 – 98 (serie 0-1)
28/04/2018 – 20:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS 69 – 48 (serie 1-0)

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara2
06/05/2018 – 21:00 PALLACANESTRO SESTRI Studio GR-MY BASKET GENOVA INTERGLOBO (serie 1-0)
06/05/2018 – 18:30 SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS-BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC (serie 0-1)

Situazione:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Sorpresa, Sestri espugna la Crocera! Domani Loano-Diego Bologna

Posted by superbasketball su 27 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP Liguria“In questa categoria nei playoff i rischi restano anche quest’anno elevati anche per le meglio piazzate”. Così avevo scritto alla vigilia di gara 1 della semifinale della Crocera, ma mi riferivo alle due eliminazioni eccellenti avvenute nei quarti. Le mie parole però hanno trovato immediata conferma! Pazza D regionale.

In diretta video su Facebook (lo trovate linkato qua sotto, e sempre complimenti per il servizio!) infatti nell’impianto del ponente genovese si è consumata un’altra delle sorprese della D, dato che la Pallacanestro Sestri è uscita con il referto rosa dalla palestra di via Eridania, il fortino del My Basket. Il My di coach Brovia sinora ci aveva perso solo con Recco, ma in una gara da quasi 200 punti in totale si è dovuto arrendere ai ragazzi di coach Mariotti. I sestresi (Oneto 21, Lando, Zito e Garaventa N. 15) hanno trovato il vantaggio decisivo all’incirca a metà dell’ultima e decisiva frazione, quando il My (Calabrese 23, Macrì 19) ha perso il contatto, scivolando sino al -11, per poi limare molto ma cedere il passo ai determinatissimi ospiti, con un ultimo minuto lunghissimo in cui si sono segnati una ventina di punti, in cui i padroni di casa sono arrivati al -3 grazie a un gioco da 4 punti di Macrì, e poi riscivolati indietro con Oneto implacabile dalla lunetta. Ora l’ex capolista è, in modo poco prevedibile, spalle al muro, e in gara 2 domenica 6 al PalaFigoi dovrà raddrizzare questa serie che sta mettendo a repentaglio la sua intera stagione, o quantomeno il suo risultato finale. Dall’altra parte c’è l’occasione di fare l’exploit, che completerebbe di fatto l’eliminazione di tutte le migliori tre della prima fase dalla finale e proietterebbe i sestresi verso un epilogo addirittura col vantaggio del campo. Se il My impatterà, si tornerà alla Crocera sabato 12 maggio.

.

Domani a Loano in campo le altre due semifinaliste, i biancorossi di coach Ciccione e la Scuola Basket Diego Bologna di coach De Santis. Sono le protagoniste delle sorprese dei quarti, una ha eliminato il Villaggio 2-1, l’altra il Cogoleto addirittura 2-0. Avendo già sovvertito i loro pronostici nel primo turno, come ci si può fidare a farne uno per questa semifinale? In regular season i loanesi hanno fatto poco meglio, una sola vittoria in più degli spezzini; negli scontri diretti però il fattore campo è saltato in entrambe le occasioni, con uno sbilanciamento di appena 2 punti a favore del Loano. Equilibrio abbastanza spinto. E allora, sono i playoff, è un film a parte, contano le motivazioni, le energie, l’esperienza ma anche la sfrontatezza. Gara 1 dirà qualcosa, ad esempio se il fattore campo sarà davvero un fattore, però io qui mi giocherei l’1×2 se potessi. Ecco, stiamo a vedere; in ogni caso non credo che si potrà parlare di sorpresa chiunque si imponga, e da qui uscirà la squadra che in finale giocherà contro il fattore campo. Palla a due domani sera alle 20.30, poi si andrà al PalaPapini per Gara 2, sempre il 6 maggio, e poi capiremo se servirà la bella (13 maggio).

D Regionale/M 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
24/04/2018 – 20:30 MY BASKET GENOVA INTERGLOBO-PALLACANESTRO SESTRI Studio GR 90 – 98 (serie 0-1)
28/04/2018 – 20:30 BK LOANO GARASSINI PASTA FRESC-SCUOLA BK DIEGO BOLOGNA TARROS  (serie 0-0)

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

C/F – Tocca alle prime quattro

Posted by superbasketball su 26 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDopo che i quarti di C Femminile sono tutti finiti 2-0, il weekend ci porta alle semifinali, con la disputa delle gare 1. Sono rimaste le migliori quattro della stagione, le prime 4 della classifica avulsa delle squadre senior, e in palio c’è l’accesso alla finale. Là si assegnerà il titolo regionale e anche il diritto alla B (quale, si vedrà) per l’anno prossimo.

La prima semifinale a partire sarà quella tra seconda e terza classificata nella graduatoria senior, ovvero l’Audax San Terenzo e l’Aurora Chiavari. Entrambe sono reduci da quarti relativamente tranquilli, con il Blue Ponente le santerenzine e con la Sidus le chiavaresi, avversarie che soprattutto hanno dovuto arrendersi a causa delle basse realizzazioni, messe sotto entrambe con un netto 2-0. Ora lo scontro di semifinale promette di essere interessante, perché in stagione le due squadre sono 1-1 (ma +4 per Chiavari). Ls ragazze di coach Rossi hanno vinto all’andata, disputata il 9 dicembre a Lerici, con 6 punti di scarto; le ragazze di coach Straffi hanno invece vinto di 10 al ritorno, nella gara della penultima giornata disputata al Palacarrino il 18 marzo (partita che aveva acuto anche strascichi a livello disciplinare per due espulsioni ai danni della squadra ospite). Il vantaggio del campo per l’Audax porta la gara 1 a Lerici, dove alle 20.30 di venerdì si alzerà la palla a due della sfida. In palio un posto in finale: gruppo con più esperienza e fisicità sotto canestro per le padrone di casa, mentre le aurorine, che nel finale di campionato sono state capaci di agguantare il terzo posto grazie anche alla vittoria appena ricordata, proveranno a sovvertire il fattore campo.

Sabato invece al Geodetico di Vado, con inizio alle 19.15, l’Amatori Savona e il Marola daranno luogo alla loro prima battaglia di semifinale. Qui i pregressi in stagione sono chiari e parlano di un trentello rifilato dalle vadesi alle ragazze di Martini all’andata, e una vittoria invece abbastanza di misura al ritorno poche settimane fa: un 2-0 che, sommato all’imbattibilità stagionale delle “pappagalline”, non può che far pendere il pronostico nella direzione del team di coach Dagliano. Inoltre nei quarti l’Amatori ha decisamente avuto bisogno di poco per imporsi nettamente sul Villaggio in una serie che appariva già da prima segnata, facendo risultato pur con assenze importanti nel roster, mentre le maroline si sono sudate la qualificazione, dovendo andare al supplementare in casa e vincendo a Genova con l’Auxilium in un altro finale tirato (e contestato). Tutti indizi che farebbero pensare ad una semifinale con pronostico facile, ma i playoff sono i playoff, basta qualche episodio per far girare una gara a rovescio che in una serie breve può essere un problema grosso, e in più da parte vadese c’è il doppio impegno con l’Under 18 che si è qualificata per i concentramenti (brave!) e li gioca dal 30 aprile al 2 maggio, tant’è vero che gara 2 è prevista per il 6 e non per il 3 come nel caso della serie Audax-Aurora: sono impegni che possono consumare molte risorse fisiche e psicologiche. Parlerà il parquet!

Partite in programma:

C/F 2017-2018 – Playoff – Semifinali – Gara1
28/04/2018 – 19:15 A.S.D. AMATORI PALL.SAVONA – A. DIL. BASKET MAROLA (Serie 0-0)
27/04/2018 – 20:30 A.S. DIL. AUDAX SAN TERENZO – A.DIL. AURORA BASKET CHIAVARI (Serie 0-0)

Situazione:

.

Posted in C F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Loano elimina il Villaggio; oggi inizia la semifinale My Basket-Sestri

Posted by superbasketball su 24 aprile 2018

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale corre e macina vittime illustri! Dopo l’eliminazione del Cogoleto, nei quarti arriva anche quella del Villaggio, un’altra delle teste di serie (era la terza della griglia, Cogoleto era secondo), il che sembra affermare che malgrado sembrasse esserci maggior disparità di forze in campo rispetto all’anno scorso, in questa categoria nei playoff i rischi restano anche quest’anno elevati anche per le meglio piazzate. Ma non c’è tanto tempo per stare a fare filosofie, perché stasera si gioca già gara 1 di una delle semifinali.

Domenica tra Villaggio Sport e Basket Loano si è consumata dunque la seconda grossa sorpresa di questa postseason, con i ragazzi di Ciccione (Giulini 16, Borgna e Bussone 14) capaci di ribaltare fattore campo e pronostico ed estromettere i villaggini dalla corsa per la promozione, in una gara 3 in cui sono riusciti a fare la partita tenendo dietro i padroni di casa anche quando questi hanno cercato, nella terza frazione, di riportarsi a contatto. Saluta quindi la stagione il team di coach Terribile, che sul più bello manca l’accesso alle semifinali davanti ai propri tifosi; mentre per il Loano si tratta del riconoscimento fattuale di un miglioramento tangibile dalla prima parte del girone, quando si era ritrovato nelle zone basse.

L’accoppiamento ora lo mette contro l’altro “intruso” delle semifinali, la Diego Bologna, e grazie alla miglior posizione in classifica in regular season i biancorossi avranno anche il vantaggio del campo. Gara 1 è sulla carta prevista domenica 29 al palazzetto di via Matteotti, gara 2 dovrebbe essere a Spezia il 6 maggio, e l’eventuale gara 3 il 13 maggio di nuovo a Loano. Uso il condizionale perché l’assenza dell’ora di inizio (e di designazioni arbitrali) sul server FIP di solito indica che potrebbero esserci variazioni anche significative, delle quali vi darò ovviamente conto. Gli spezzini proveranno a fare un altro scherzetto anche ai loanesi; certo in ogni caso avremo in finale o la settima o l’ottava di regular season, un po’ come l’anno scorso quando ci arrivò Cogoleto (nono addirittura).

Oggi invece si inizia, in anticipo, l’altra semifinale, quella che mette una contro l’altra la prima della griglia, seconda classificata nel girone, ovvero il My Basket, e la Pallacanestro Sestri che si era piazzata quarta. Un derby che si preannuncia sentito e che presumo attirerà grandi folle sulle tribune della Crocera (stasera alle 20.30 per gara 1, il 12 maggio alla stessa ora per l’eventuale bella) e del PalaFigoi (6 maggio ore 21). Il My di coach Brovia sinora ha perso solo 2 partite (entrambe con Recco) e non fa mistero di puntare decisamente al massimo risultato, la promozione alla categoria superiore: ne ha i mezzi tecnici e organizzativi, e avrà senz’altro un grande sostegno dal proprio pubblico. In tutto questo i sestresi di coach Mariotti hanno probabilmente poco da perdere, e pur avendo perso in entrambe le occasioni in stagione contro i “crocerini” lo hanno sempre fatto senza imbarcare (6 e 7 punti di scarto): vengono da un’altra serie derby vinta nei quarti, avendo anche dato dimostrazione di poter essere chirurgici nei finali, come in gara 2 in via Cagliari, e proveranno a mettere in difficoltà un team che in stagione li ha sopravanzati di ben 16 punti, ma che in fondo in gara 1 dei quarti contro la nona si è imposto solo per 2 possessi. Auguriamoci che sia basket vivo, da playoff, e che sia uno spot per il movimento genovese che ne ha bisogno!

Situazione:

.

 

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Under 18/M – Il terzo posto a Mannheim dell’Italia di Capobianco…e Miaschi!!!

Posted by superbasketball su 9 aprile 2018

Ci ho messo un po’ a partorire questo pezzo, perché volevo un attimo rimuginarci su e ammucchiare anche un po’ di aggettivi e avverbi utili a descrivere la nuova impresa di coach Capobianco  all’Albert Schweitzer Tournament 2018, definito “mondiale ufficioso Under 18”. Per il tecnico campano, alla quarta partecipazione a Mannheim, è arrivato un terzo podio (un oro nel 2014, un bronzo nel 2016 e ora nel 2018, poi mettiamoci anche il 5° del 2012 che non è malaccio) con la nazionale Under 18, un podio al quale noi liguri dobbiamo davvero tenere molto perché è arrivato con Federico Miaschi assoluto protagonista! Ma andiamo con ordine.

La storia del torneo ve l’avevo già in parte raccontata, perché vi avevo ragguagliato all’indomani della grande, anche in termini numerici, vittoria sugli Stati Uniti, alla vigilia della sfida con la Russia. Contro i ragazzi dell’Est si sapeva di giocarsi probabilmente il primo posto del girone, e così di fatto è stato. Le due squadre hanno dato vita ad una partita tirata (se volete rivederla cliccate qui, purtroppo non posso metterla su questa pagina per le restrizioni dell’emittente); il primo quarto ci vedeva davanti nettamente ma i russi recuperavano e si andava avanti con vantaggio minimo per i nostri sino alla fine, quando gli azzurri (Miaschi 20, Dieng 19) riuscivano a mantenere un possesso di distacco. Una prova di consistenza, di tutto il gruppo, ma per noi conta ancora di più vedere che il nostro Federico è risultato top scorer nella sfida decisiva del girone!

Per il primo post serviva però ancora passare l’ostacolo Francia, perché la sconfitta con i transalpini ci poteva addirittura far uscire dalle semifinali per il podio (arrivo a 3 con la Russia, avulsa sfavorevole in caso di sconfitta netta). E nella prima parte di gara (video qui) i francesi ci hanno tenuti dietro: per fortuna nella seconda parte i nostri (Miaschi 30, Palumbo 18) sono emersi, andando oltre la doppia cifra, contenendo l’ultimo sforzo dei bleus e mettendo il timbro sul primo posto nel girone, imbattuti e splendidi! E che dire dei 30 punti di Federico, con una valutazione se non erro di 54? Niente, ci tiriamo su la mandibola che ci era caduta e andiamo avanti nel racconto, annotando che nel frattempo i russi regolavano a loro volta gli Stati Uniti e si piazzavano secondi. Dunque, semifinali Italia-Australia e Germania-Russia.

Il giorno dopo sul campo principale del torneo affrontavamo quindi gli Aussie, arrivati secondi dietro ai padroni di casa nel girone A. Che fosse un ostacolo difficile lo si immaginava, che la situazione fosse complicata lo si è capito sin dalle prime battute, con i nostri (Miaschi 12, Palumbo 11) in difficoltà a tenere l’1 contro 1, e un inizio deficitario. Siamo riusciti a rientrare un po’ in partita per poco, poi i canguri ci hanno saltato a pié pari e nella seconda parte di gara il divario si è fatto punitivo. Per la prima volta si è visto un po’ di scoramento tra i nostri ragazzi, forse anche la sensazione che un po’ del sogno stava sfumando ha influito. Abbiamo detto addio ai metalli più pregiati, segnando solo 51 punti e subendone alla fine oltre 30 di scarto. Federico, magra consolazione, pur segnando solo 12 punti, la metà del suo solito fatturato, restava il miglior marcatore italiano nella giornata più dura.

Ovviamente non era finita lì, nell’altra semifinale la Germania batteva la Russia e quindi ci si riproponeva la sfida con lo stesso team battuto qualche giorno prima, ma stavolta per la medaglia di bronzo. Difficile resettare dopo un ko che ti fa cadere dalla condizione di imbattuto in quella di chi rischia di restare fuori dal podio, oltretutto con uno scarto pesante. Invece, il piccolo miracolo è riuscito abbastanza bene (bello il racconto dell’aforisma motivazionale usato da Capobianco negli spogliatoi, su come si corre una maratona), perché se è vero che la Russia è partita a razzo, e magari un po’ di stordimento iniziale dei nostri c’è stato, proprio Federico suonava la carica e gli azzurri (Miaschi e Palumbo 32) tornavano rapidamente sotto. Dopo l’intervallo lungo, con i nostri negli spogliatoi sotto solo di 1, erano sempre Miaschi e Palumbo a spingere e Czumbel siglava il pareggio a metà terza frazione: l’inerzia si spostava a favore dei nostri che arrivavano avanti di 7 ma al 30′ i russi erano di nuovo lì (55-53). Si giocava punto a punto finché gli avversari, carichi di falli, non scivolavano gradualmente indietro ed erano ulteriormente puniti dal loro fallo sistematico, e così di libero in libero i nostri salivano sino al +11 finale, che significava un bronzo eccellente, ottenuto con una sola sconfitta (l’Australia seconda ha perso invece 2 volte, sempre con la Germania poi trionfatrice, la Russia tre volte di cui due con noi e una con la Germania), e con prestazioni bellissime. E con una finale giocata al limite delle energie, ma risorgendo dalle proprie ceneri del giorno prima. Davvero un grande torneo! Terzo podio consecutivo in questo “mondiale”, diventa davvero un bell’albo d’oro quello dell’AST per l’Italia!

E qui si innesta il discorso sui nostri giovani, sul perché siamo forti sino a 19 anni e poi per qualche motivo diventiamo normali o men che normali, a vedere quanti talenti di queste squadre poi trovino posto nelle squadre senior, senza scomodare l’NBA. Io la soluzione non ce l’ho, lo dico subito, ma è evidente che qualcosa non funziona tra il punto A (giovanili ad altissimo livello mondiale) e il punto B (squadre di club prive o quasi di italiani, nazionale fuori dalle massime competizioni come mondiali e olimpiadi). Qualcosa bisognerà pur fare, almeno istituire una linea di pullman sostitutiva se il treno da A e B si perde nelle paludi; nelle altre nazioni evidentemente o i loro giovani migliorano ancora e ci sorpassano, oppure restano più scarsi dei nostri e loro non se ne accorgono e li fanno giocare uguale (e poi, come nel mito del calabrone che non è fatto per volare ma non lo sa e lo fa lo stesso, giocano anche bene e fanno carriera, magari anche in Italia). Vediamo se riusciamo a far finire anche questo gruppo nelle sabbie mobili. “Fate presto” (cit.).

Ma parliamo ancora un po’ di Federico Miaschi. Wunderbar l’avevo già definito: e in quella pagina delle statistiche accumulate sulle 7 gare Federico vince la classifica dei punti per partita con 22.9 davanti al cinese Guo (20.8), e si piazza sul podio, secondo, in quella dell’efficienza offensiva, e terzo in quella dello stesso parametro rapportato a 40′ di utilizzo. Entra, da guardia, nella classifica dei rimbalzi (12° con 6.3 a partita), e si infila anche al 15° in quella della percentuale dall’arco, con il 41.9. Lo avevo un po’ sfidato a fer meglio che nella prima parte, la sfida l’ha vinta lui, e se non ci fosse stata la giornataccia con l’Australia, chissà che numeri avremmo letto. Ma va bene così, perché se il titolo di MVP assoluto l’ha vinto per tanti motivi il tedesco Mattisseck, per Federico c’è la nomina nel quintetto ideale (link solo tedesco, sorry!) della manifestazione, ovviamente come shooting guard, insieme allo stesso Mattisseck (point guard), all’ala piccola russa Mikhaylovskii, all’ala grande australiana Dalton (uno di quelli che ci ha fatto malissimo in semifinale) e al centro tedesco Drescher. Dobbiamo dire altro? Avevo qui degli aggettivi ma li ho persi. Godiamoci queste cose, non è tutto merito della Liguria, per carità, anzi (e qui dovremmo aprire un altro lungo discorso sul fatto che uno come lui è andato via, ma non avrei tanta voglia di deprimerci troppo adesso), però credo che dobbiamo gioire! E mi ricorda che abbiamo vissuto qualcosa di simile l’estate scorsa con Oxilia in Egitto ai Mondiali Under 19: se una rondine non fa primavera, due rondini la fanno? Speriamo!

Aggiungiamo che altri italiani di questo gruppo sono rientrati tra i migliori della manifestazione, in particolare Palumbo, anche lui nella classifica dei marcatori e in quelle dell’efficienza, ma anche in quella degli assist, e in quella dei tiri da 3, insieme a Graziano e Laganà (o “Lagàna”, come lo chiamavano i commentatori tedeschi, che peraltro chiamavano Federico “Miasci”). Insomma un bel team, e sono in tanti poi a sottolineare i meriti di Capobianco, non arrivo certo per primo; ma mi associo!

E parlando di Mannheim, tra 2 anni l’annata “in leva” sarà quella dei 2002. Non dico altro, aspetto qui. 😉

Posted in Eventi, Giovanili, Nazionali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Memorial Mario Fabbri – Come un anno fa, ragazze quarte e ragazzi ottavi

Posted by superbasketball su 7 gennaio 2018

Il Trofeo “Memorial Mario Fabbri” di Rimini nella sua ottava edizione ha dato alla Liguria gli stessi identici piazzamenti di un anno fa: come nella settima edizione del 2017, le femmine hanno chiuso quarte e i maschi ottavi.

I maschi 2003 guidati da coach Garaventa con la collaborazione di coach Pansolin confermano quindi l’ultima posizione di quelli 2002. Li avevamo lasciati a poche ore dall’ultima gara del girone con il Piemonte, da vincere per non finire ultimi nella fase di qualificazione, ma così non è stato. Malgrado un inizio promettente sul 9-2, il risultato è stato nuovamente pesante. Così il giorno dopo la semifinale li ha visti contro l’Umbria, terza nell’altro girone: brutta partita, con poca reazione da parte dei ragazzi, e sconfitta ampia che li ha relegati a giocare per un eventuale settimo posto con il Trentino Alto Adige, l’altra formazione ancora a secco. Sabato mattina i biancorossi hanno provato a guadagnare il primo e unico referto rosa, rimanendo davanti sino alla pausa di metà gara (+10), ma al rientro in campo sono calati, il Trentino Alto Adige ha pareggiato e poi ribaltato il punteggio, e ha lasciato il cucchiaio di legno ai nostri. Vittoria finale dell’Emilia Romagna, che ha battuto di misura la Lombardia, mentre il Lazio ha superato largamente la Campania per il terzo posto. Il podio è lassù e noi lo guardiamo sempre dai bassifondi (mai meglio del quinto posto i maschi in questo trofeo nelle otto edizioni), peccato. Ecco il commento al torneo di coach Pansolin: “Peccato sia mancata la vittoria. Manifestazioni come queste devono servire a chi è fortunato a parteciparvi per capire che esiste un gap da coprire per competere a un livello superiore. Solo portando questa consapevolezza a casa nel lavoro quotidiano con i propri allenatori delle proprie società sarà possibile iniziare un percorso di miglioramento. Il vero lavoro per questi ragazzi comincia domani“.

Ecco i tabellini delle ultime partite:

Liguria-Piemonte 40-79 (12-21; 17-48; 25-64)
Liguria: Alloisio, Boccuni 5, Bonanni 6, Carlini 4, Catassi 2, Corradino 8, Dallerice, Franconi 4, Gambini 1, Pasqualetto 2, Solari 6, Tsakarissianos 2. All.: Garaventa

Liguria-Umbria 36-81 (9-27; 18-46; 21-58)
Liguria: Alloisio, Boccuni 5, Bonanni 3, Carlini 10, Catassi 6, Corradino 2, Dallerice 2, Franconi 4, Gambini ne, Pasqualetto 2, Solari 2, Tsakarissianos. All.: Garaventa

Liguria-Trentino Alto Adige 50-59 (20-14; 29-19; 38-38)
Liguria: Alloisio, Boccuni 6, Bonanni 3, Carlini 4, Catassi 4, Corradino 14, Dallerice ne, Franconi 10, Gambini ne, Pasqualetto 7, Solari 2, Tsakarissianos. All.: Garaventa

Almeno nel femminile la Liguria 2004 di coach Grandi, coach Carbonell e coach Griffanti Bartoli ha sfiorato il podio, finendo al quarto posto, avendo perso contro il Veneto al quale forse il terzo posto sta anche stretto. Il capolavoro delle biancorosse è stato compiuto venerdì mattina, quando le nostre hanno steso l’Emilia Romagna e di fatto agguantato la seconda piazza del girone e quindi la finalina. Ecco il commento di coach Giacobbe: “Gara combattutissima da inizio alla fine. Iniziata male per noi, andando sotto 12-4; alcuni accorgimenti difensivi di coach Grandi e la bravura delle ragazze ad applicarli ci permettono prima di rimanere in partita e poi, in un convulso finale, di superare le nostre pur valide avversarie. Ragazze brave davvero“. Al pomeriggio con l’Umbria (con tutto acquisito secondo me grazie al gioco delle avulse, ma era meglio vincere, possibilmente senza stancarsi troppo), poi finita ultima, la selezione ligure ha completato l’opera, senza “travolgere” però le avversarie. “Dopo la battaglia (sportiva) contro Emilia, sapevamo di trovare difficoltà affrontando l’Umbria. Difficoltà che si sono palesate ma che alla fine siamo riusciti a superare con una buona difesa“. Sabato mattina alle 8.30, nemmeno 12 ore dopo, la finale col Veneto, che le nostre hanno perso già nei primi 2 quarti, anzi già dal primo tempino, facendo un po’ meglio nei restanti, ma limitate dalla stanchezza per le 3 gare in 24 ore, davvero troppe. “Venire da 2 partite giocate a 6 ore una dall’altra il giorno precedente non è mai facile. Però un inizio così molle non era pensabile. Brave comunque le ragazze a rimediare con tanto orgoglio, facendo un finale in crescita“. Nella finale la Lombardia ha vinto il trofeo lasciando ben dietro il Piemonte, che forse avesse incrociato il Veneto avrebbe dovuto scambiarsi di posto in finale; ma non si può recriminare molto visto che col Piemonte la Liguria ha perso all’esordio. “Nell’insieme del torneo un plauso le nostre atlete lo meritano certamente, così come gli allenatori“, chiosa concludendo coach Giacobbe.

Questi i tabellini delle ultime gare:

Emilia Romagna- Liguria 51-59 (34-32)

Liguria: Amadei 15, Arado 2, Barberis, Bertini 10, Bruzzone 4, Candelori 10, Contati, Cotterchio 7, Della Margherita 2, Praussello 4, Vivalda, Zagari 4.

Liguria- Umbria 49-39 (13-18; 13-5; 13-7; 10-9)

Liguria: Amadei 6, Arado 11, Barberis 4, Bertini, Bruzzone 4, Candelori 8, Contati, Cotterchio 2, Della Margherita 5, Praussello, Vivalda 5, Zagari 4.

Finale 3/4 posto: Veneto – Liguria 65-28 (22-2; 16-6; 13-8; 14-12)

Liguria: Amadei 4, Arado 5, Barberis 2, Bertini 2, Bruzzone , Candelori 2, Contati 2, Cotterchio 2, Della Margherita 2, Praussello , Vivalda 5, Zagari 2.

E quindi anche il Fabbri 2018 va in archivio, peccato non essere riusciti a migliorare le prestazioni del 2017, ma mi sembra che le posizioni ottenute rispecchino il livello dimostrato sui campi. Qui sotto trovate tutto, risultati e classifiche, che trovate anche sull’ottimo sito del torneo, compresi gli albi d’oro aggiornati. [Edit: e ringraziando l’amico Andrea Franconi, vi allego anche un album di foto scattate sui campi, ad entrambe le selezioni!]

Dalla settimana prossima si riparte con l’attività giovanile ligure del nuovo anno, anche per quanto riguarda le selezioni.

2017-2018 Memorial Fabbri 2018

Posted in Allenatori, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Liguria maschile 2004 in finale al torneo “Canestri senza reti” di Ivrea, battuto il KK Mladost Čačak!

Posted by superbasketball su 30 dicembre 2017

Nel torneo internazionale di Ivrea “Canestri senza reti” la Liguria maschile 2004 di coach Padovan e coach Dufour ha migliorato il proprio record dell’anno scorso, il terzo posto sul podio, vincendo una difficile semifinale contro il KK Mladost Čačak, e approdando alla finalissima di oggi contro il FOKA Kragujevac! Mal che vada sarà secondo posto!

Come ieri ho avuto qualche considerazione sulla semifinale vinta per una manciata di punti direttamente da Ivrea, da parte di coach Toselli:

Speravamo di migliorare il piazzamento dello scorso anno e così è stato… la semifinale del torneo di Ivrea contro i serbi del KK Mladost Čačak ci vede vincitori di una partita brutta, tesa, ma che dimostra grande applicazione dei nostri ragazzi soprattutto in difesa, dove siamo riusciti a contenere a 16 punti gli avversari nei secondi due quarti e portare a casa una vittoria che da’ grande soddisfazione. 

Domani alle 17.00 finale del torneo contro la squadra del  KK FOKA Kragujevac, vincitrice nell’altra semifinale contro Stella Rossa. 

Bravi lo erano già ieri, oggi diciamo pertanto “bravissimi gli Under 14 liguri sinora”!

La finalissima contro il team biancazzurro del KK FOKA Kragujevac, che dopo il girone dominato ieri ha fatto secca in semifinale anche la Stella Rossa Belgrado con un netto 101-68, si prospetta come molto difficile, come potrete capire da soli. I nostri ragazzi però sinora hanno saputo vincere non solo le gare con il divario netto della prima parte, ma anche quelle in cui c’era da soffrire e tenere duro: non poniamo limiti! Alle 15 la finale tutta serba per il 3° e 4° posto tra KK Mladost Čačak e KK Crvena Zvezda Beograd, e alle 17 palla a due per il 1° e 2° posto tra KK FOKA Kragujevac e Liguria. Forzaaaaa!

P.S.: Nella pagina del torneo potete scorrere verso il basso e vedere le foto di tutte le gare, tra le quali ovviamente anche quelle dei nostri ragazzi.

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Liguria maschile 2004 in semifinale al torneo “Canestri senza reti” di Ivrea!

Posted by superbasketball su 29 dicembre 2017

Buona prima parte di manifestazione per i ragazzi 2004 preparati da coach Padovan e coach Dufour al torneo internazionale di Ivrea “Canestri senza reti“: battendo tutte e 3 le avversarie hanno vinto il loro girone e oggi si incrociano contro il KK Mladost Čačak in semifinale!

Come promesso vi giro le informazioni che gentilmente mi arrivano da Ivrea grazie alla collaborazione dello staff ligure (grazie coach Toselli!). Ecco qua commento e tabellini:

Buona prestazione per la nostra rappresentativa 2004 nel girone A di “Canestri senza reti” di Ivrea.

Il percorso netto è stato completato ieri sera con la vittoria sul Bayern di Monaco, squadra che oltre al nome importante presenta anche diversi ragazzi molto interessanti in prospettiva futura.

Dopo la prima vittoria abbastanza agevole contro Trento i ragazzi di coach Padovan hanno faticato più di quanto dica il risultato finale contro Costone Siena, e sono arrivati a giocarsi il primo posto nel girone proprio coi tedeschi. Partita dura in cui la Liguria è riuscita seppur con diversi passaggi a vuoto a non dilapidare il piccolo vantaggio accumulato nei primi due quarti e ha quindi conquistato il primo posto. 

Oggi semifinale contro i serbi del KK Mladost Čačak per provare a migliorare il terzo posto dello scorso anno. 

TRENTO-LIGURIA 35-71

Chersulich 2, Cima 14, Corradi 2, Cuttini 8, D’imporzano 6, Fea 4, Merlino 2, Monaldi 4, Morando 17, Pietrini 4, Vargas 4, Zavaroni 4. All. Padovan Ass. Dufour

LIGURIA-COSTONE SIENA 75-44

Chersulich 4, Cima 8, Corradi 7, Cuttini 15, D’imporzano 4, Fea 7, Merlino, Monaldi 7, Morando, Pietrini 9, Vargas 2, Zavaroni 10. All. Padovan Ass. Dufour

BAYERN MONACO-LIGURIA 48-55
Chersulich, Cima 9, Corradi 10, Cuttini 15, D’imporzano 5, Fea 2, Merlino 4, Monaldi, Morando 4, Pietrini 6, Vargas, Zavaroni. All. Padovan Ass. Dufour

Bravi pertanto gli Under 14 liguri sinora!

La semifinale dei nostri vedrà dunque scendere in campo alle 16 i biancorossi contro il team serbo del Mladost Čačak, che ha vinto il girone C battendo in sequenza i padroni di casa eporediesi della Lettera 22, i ragazzi della Biancoblu Firenze e infine, nello scontro diretto parallelo a quello sostenuto dai liguri, la forte compagine spagnola di Badalona (come riferimento, oggi il Bayern ha battuto Badalona 63-60 nella loro semifinale per il gruppo 5°-8° posto, e anche Trento e Siena hanno vinto le loro relative semifinali). Un’avversaria molto impegnativa, come sono sicuramente impegnative anche le altre due semifinaliste (ore 18), entrambe serbe: la prestigiosa Stella Rossa Belgrado, che nel suo girone ha vinto largamente con Masi Casalecchio di Reno, Trapani e PMS Moncalieri, e il FOKA Kragujevac, che ha fatto lo stesso contro USAC Rivarolo Canavese, Vanoli Cremona e Leoncino Mestre.

Oggi pomeriggio le semifinali, domani tutte le finali: alle 15 per il 3° e 4° posto, e alle 17 per il 1° e 2° posto sono gli appuntamenti che ci riguardano. Forza ragazziii!

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

SuperCoppa Liguria – Vince Spezia, CUS battuto in finale. Vado regola Sarzana per il terzo posto

Posted by superbasketball su 2 ottobre 2017

Il weekend di Supercoppa consegna il primo titolo stagionale ai bianconeri dello Spezia Basket Club, e fornisce alcune indicazioni preliminari sulla consistenza delle formazioni che hanno disputato la due giorni del Figoi.

La giornata di sabato con le semifinali presentava un incrocio diverso dalle semifinali playoff della primavera scorsa, ma a conti fatti sabato sera si poteva affermare che “invertendo l’ordine dei fattori”, i risultati non erano cambiati.

Nella prima infatti si sono incrociate CUS e Vado: campione ligure contro eliminata in semifinale (dalla Tarros). Dopo un inizio con mani freddissime per entrambe le squadre, i genovesi (Dufour 21, Bestagno e Ferraro 10) hanno trovato il primo allungo: l’ormai proverbiale buzzer beater di Dufour da 3 dava il 18-8 di fine quarto. Nella seconda frazione Vado (Prato 13, Gualandi e Brignolo 9) vedeva il divario dilatarsi sino al 12-35 del 17′, poi riusciva a recuperare qualcosa e il 38-22 di metà gara non sembrava ancora una sentenza. Nella terza frazione lo scarto andava un po’ ad elastico, ma i ragazzi di Dagliano e Costa producevano un parziale che li riportava sotto, sino al 43-52, quando Pansolin chiedeva minuto e al rientro Bestagno forniva i 3 punti al 24″ che consentivano agli “universitari” di respirare meglio: 55-43 al 30′. Malgrado un paio di infortuni (Tsetserukou e Brignolo, entrambi caviglia, più serio quello del bielorusso) un paio di rubate permettevano a Prato & C. di tornare al -8, ma qui si esauriva la rimonta ed erano Dufour, e poi un no look dell’ex Zavaglio per Nicola Vallefuoco a dare il via all’ultimo allungo dei campioni in carica, che fiaccava le speranze dei vadesi, per il 69-55 finale.

Di seguito un po’ di foto e il video integrale della gara.

2017-2018 SuperCoppa SF CUS-Vado.

.

La serata del sabato proponeva la sfida spezzina tra Spezia Basket Club (finalista) e Sarzana Basket, semifinalista sconfitta da CUS qualche mese fa. I biancoverdi in questo weekend hanno avuto Bencaster nell’unica veste (benché avesse la canotta numero 7 canonica) di coach, stante un ginocchio gonfio che consigliava riposo: malgrado l’assenza dell’esperto leader in campo , i sarzanesi (Casini 20, Stagnari 10) partivano meglio, addirittura 13-4, per poi subire il risveglio spezzino (Visigalli 20, Bracci 14), culminato con il primo lampo di Peychinov, una schiacciata rovesciata sulla linea di fondo che ha dato il 14-17 di fine quarto, e un’idea della potenza del nuovo straniero bianconero. Nella seconda frazione Spezia perfezionava il sorpasso, anche grazie ad un’altra inchiodata del 20 in bianconero, che poi segnava in tap-in e forniva un assist a Bracci. Il vantaggio spezzino arrivava ai 10 punti di metà gara, 39-29, per poi crescere ancora dopo il riposo: Peychinov trovava il modo di piantare una bimane stavolta, ma poi Sarzana trovava alcune conclusioni dall’arco e delle buone iniziative di Casini per il -7. Momento che si trasformava però nel punto di svolta, Spezia reagiva e prima della fine del quarto dilagava fino al 61-43 del 30′. Niente miracoli nell’ultimo tempino: il divario saliva oltre i 20 punti e diventava vieppiù punitivo sino all’81-54 con cui si chiudeva il referto.

Anche qui, ecco foto e video.

2017-2018 SuperCoppa SF Spezia-Sarzana.

.

Domenica pomeriggio, sono le 16 e va in scena la prima delle finali, quella che decide il gradino più basso del podio. Nel riscaldamento si notava già l’assenza di Ferrari nelle file biancoverdi, mentre Vado non schierava gli infortunati del giorno prima. Contrariamente al giorno prima, Vado () partiva subito bene, e Sarzana (Casini 19, Bardi 11) restava indietro. I biancorossi sembravano da subito in giornata di tiro speciale (se non ho contato male le triple a buon fine sono state 17 o 18!) e il primo quarto, malgrado i tentativi sarzanesi di mantenere il ritmo. si chiudeva sul 23-12. Sotto le bordate vadesi il vascello biancoverde imbarcava acqua anche nella seconda frazione, che andava a referto sul 47-24, dando l’impressione di dover attendersi 20 minuti restanti di garbage time. La prima parte della terza frazione confermava questa sensazione, col vantaggio che saliva ancora sino al +28; qui era Sarzana a trovare finalmente una sequenza positiva, trascinata dal solito Casini, e con 8 punti di fila si tornava al -20, poi corretto in fine tempino al 40-61 del 30′. Altro sforzo supplementare biancoverde nell’ultima frazione, che faceva quasi pensare ad un’insperata rimonta: ma questa si arenava al -15, ed erano Cerisola e Gualandi a colpire alternativamente con i pugni del K.O., ristabilendo il massimo vantaggio e assegnando ai pappagallini la terza posizione grazie al netto 84-56.

Foto e video qua sotto.

2017-2018 SuperCoppa Fin3-4 Vado-Sarzana.

.

E così si arrivava all’atto conclusivo della manifestazione, la finalissima tra CUS Genova e Basket Spezia Club. Nelle file cussine tornava per l’occasione dopo il lungo stop per infortunio Angelo Bedini (poi anche a segno), mentre gli spezzini si presentavano nella stessa formazione del giorno prima. Anche in questo caso l’avvio è stato l’opposto di quanto visto il giorno prima nelle semifinali, perché i bianconeri (Visigalli 30, Peychinov 22) andavano subito avanti, sino al 13-5. CUS (Dufour 21, Vallefuoco S. e Zavaglio 10) tentava di restare in scia ma anche per alcune palle perse sotto il proprio canestro regalava punti e il parziale di 27-16 per gli spezzini sembrava già aver indirizzato la gara. Nella seconda frazione Spezia riusciva anche a correre, con Visigalli e Peychinov (schiacciata con and one!), ma CUS trovava ben 5 bombe e riusciva ad imporsi nel parziale, tornando al -8 (35-43) del 20′ e mantenendo aperta la questione. Al rientro anzi Zavaglio faceva 6 punti di fila e portava i suoi al -4, ma qui si generava il break decisivo, con Visigalli e Peychinov (altra bimane sempre in contropiede) a scavare il solco, dal +4 al +22, e al +25 a fine tempino. Gli ultimi 10′ di fatto sono un batti e ribatti in cui il divario non cambia granché, entrano tutti quelli che possono giocare e anche se CUS accorcia un po’ le distanze alla sirena finale il 90-69 certifica una vittoria bianconera ampia e fuori discussione. Coach Padovan porta a casa la Coppa per la gioia del presidente Caluri, e per quanto vale questo trofeo certamente le due prestazioni viste a Borzoli sono ottime credenziali per il campionato: credo sia difficile a questo punto non dare a Spezia la pole position nella corsa ai playoff della C Silver. E i nuovi acquisti Peychinov, in particolare, e Bracci, hanno dato segnali molto positivi.

CUS e Vado pagano certamente molta gioventù, e nel caso dei genovesi c’è chiaramente ancora da lavorare sulla coesione, che l’anno scorso era molto più immediata visto che il gruppo era rimasto abbastanza invariato. Sarzana deve ovviamente poter avere in campo Ferrari e Bencaster per essere competitiva con le suddette squadre. Il tutto ovviamente secondo il mio umilissimo parere.

Qui le foto e il video della finale, con le mie scuse perché dopo una domenica di intense riprese la batteria, pur essendo stata ricaricata a sprazzi negli intervalli tra le partite e tra i tempi di gioco, si è ammosciata (come l’indicatore della benzina quando improvvisamente crolla nel giro di qualche chilometro e rischi di restare a piedi) proprio nel finale della finale, e ho potuto riprendere a filmare solo dopo aver connesso la BraunCam ad una provvidenziale presa…sorry, bisognerà che mi doti di una batteria supplementare in queste occasioni. Ma non vi siete persi granché! 😉

2017-2018 Supercoppa Finale Spezia-CUS.

.

E ora, sotto con il campionato!

Posted in Campionati, Eventi, SuperCoppa Liguria | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

SuperCoppa Liguria – Domani le semifinali Cus-Vado e Tarros-Sarzana

Posted by superbasketball su 29 settembre 2017

E allora arriviamo al basket giocato anche nel maschile: con la novità SuperCoppa Liguria parte la stagione dei gruppi senior di C Silver.

Nella cornice del PalaFigoi, la FIP Liguria ha organizzato una versione veloce, in stile Final Four, dei playoff di C Silver della stagione appena conclusa. Altra differenza, gli incroci: perché in primavera il CUS poi campione aveva giocato in semifinale con Sarzana, mentre la Tarros Spezia poi finalista si era scontrata con Vado. Una novità che sostituisce la Coppa Liguria, recentemente poco partecipata: vediamo se questa scelta si rivelerà intrigante.

L’evento si incastona in un weekend in cui sono programmati anche gli Oscar e il Cavaleri, dimodoché chi ne ha voglia potrà farsi una vera full immersion.

E soprattutto si tratterà di un anticipo di campionato, pur con la considerazione ovvia che siamo ancora a settembre (almeno domani) e che le squadre possono essere ancora un po’ nella fase “cantiere”. In fondo sono cambiate abbastanza queste 4 squadre, e la chimica può essere ancora un po’ lenta ad instaurarsi. Se siano ancora le 4 che alla fine si ritroveranno a disputarsi la Silver, non è ancora detto, però certamente tra queste ci saranno alcune delle protagoniste del girone che inizierà tra una settimana.

CUS ha salutato diversi senior: Bigoni (a Serravalle in C Silver Piemonte), Fabio Bedini (motivi di lavoro) e Macrì (al My Basket in D). In entrata ci sono i due ragazzi provenienti da Vado, ovvero Zavaglio e Stefano Vallefuoco che si affianca al fratello Nicola, e va considerato anche il ritorno al parquet di Angelo Bedini: si sono aggiunti ai veterani Dufour e Mangione. Poi tanti giovani, dall’Under 18 dell’annata scorsa, che proveranno a tenere il campo quando i senior avranno bisogno di boccate d’ossigeno. Tanti giovani si troveranno anche dall’altra parte del campo: come ha raccontato coach Dagliano nella videointervista di oggi, i biancorossi vadesi hanno una squadra Under 18 rinforzata solo da un paio di senior, Prato e Ottone (comunque non “anziani”), ragazzi giovani che si fanno le ossa per fare al meglio l’Under 18 d’Eccellenza e metteranno in campo tutta la loro energia.

Nell’altra semifinale abbiamo l’altra finalista Tarros, che ha perso Kuntic e Melley, ma ha aggiunto il bulgaro Angel Peychinov, guardia/ala oltre i 2 metri, il centro Jonas Bracci, un ’96 l’anno scorso in serie B a Valdiceppo, e il rientrante Niccolò Steffanini, mantenendo alla guida coach Padovan e l’assistente Lanza. Dall’altra parte, ovvero in casa Sarzana, l’estate ha portato alla fine del rapporto con coach Bertieri (ora al Versilia in D Toscana), che da quando scrivo su questo blog era sempre stato lì: il suo posto è stato preso da un’altra colonna biancoverde, Alessandro Bencaster, nel ruolo doppio di allenatore e giocatore. Altro volto noto di ritorno a Sarzana è Manuel Ferrari, proveniente dalla C Gold Toscana (Carrara), mentre si è fatto il nome del lungo Simone Maggiani che al momento però non sono in grado di confermarvi.

Il programma, come pubblicato da FIP Liguria:

Prima edizione della “Super Coppa Liguria”, torneo tra le prime quattro squadre classificate del Campionato di Serie C Regionale 2017.

Programma:
Sabato 30 Settembre
18.30 CUS Genova – Pallacanestro Vado
20.30 Spezia BC – Sarzana Basket

Domenica 1 Ottobre
16.00 Finale 3°-4° posto
18.00 Finale 1°-2° posto

Dunque se avete voglia di rituffarvi nella stagione, prendete la strada per Borzoli e sedetevi domani e dopodomani sulle tribune del PalaFigoi. E’ pure gratis! (nota speciale per i genovesi)

Posted in Campionati, Eventi, SuperCoppa Liguria | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: