SUPERBAsketball – Basket di Genova e Liguria

Notizie, notiziole e baggianate

B/F – Cestistica Savonese vince di 11 l’andata dei quarti degli spareggi a Venaria

Posted by superbasketball su 24 aprile 2017

La Cestistica Savonese ha iniziato piuttosto bene gli spareggi della B femminile: a Venaria ha infatti battuto nella gara di andata il Teen Torino di Pino Torinese con uno scarto di 11 punti.

Le biancoverdi (Skiadopoulou 13, Moretti 10) erano partite un po’ piano, tanto che le avversarie erano riscite a prendere un po’ di vantaggio, anche di 8 punti nella seconda frazione. Un risveglio netto ha però permesso alle savonesi, prima evidentemente bloccate dall’importanza della sfida, di ribaltare completamente il punteggio. Da lì sino a fine terzo quarto, pur con tanti errori, il divario è aumentato; peccato solo che nell’ultimo tempino la confusione sia aumentata ulteriormente (tempino da minibasket, 5-4 per le piemontesi!) e che alla sirena finale il gap, pur a favore delle liguri, sia stato appena sopra la doppia cifra.

Il commento di coach Pollari: “Partita inguardabile, percentuali bassissime e tensione alle stelle! Potevamo fare meglio, ma anche peggio. Tutto ancora aperto…

Beh certamente se fossero riuscite a mettere più distacco, sarebbe stato meglio, dato che domenica al PalaPagnini si partirà sallo 0-0 ma di fatto è come se si partisse con la Cestistica avanti di 11, abbastanza ma non un gap così ampio da rendere il ritorno una formalità. Avendo però saputo tenere le avversarie a 35 punti, avversarie che nel loro girone viaggiavano a 74 di media (subiti 33), credo che ci siano i presupposti per non subirne troppi al ritorno!

Forza ragazze!

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in B F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Prom/M – Iniziano i playoff

Posted by superbasketball su 23 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa Promozione maschile 2016-2017, di cui parlo veramente di rado, attira di nuovo la mia attenzione perché siamo arrivati alla seconda fase. Non ho la formula (chi ce l’ha me la mandi magari), ma visto che sono stati ufficializzati accoppiamenti e orari dei quarti di finale, vuol dire che ci sono davvero i playoff 😉 .

In realtà niente di misterioso, direi, dato che gli accoppiamenti vengono automatici considerando le quadre che possono fare i playoff (prime squadre di società che non abbiano titoli in C Silver o in D Regionale), i quozienti vittorie e i quozienti canestri ottenuti: si stila il ranking dalla prima all’ottava posizione e poi si accoppiano prima con ottava, seconda con settima, eccetera. Il risultato lo vedete nelle mie tabelle (ranking), e nella tabella dei quarti che è quella ricavata dal sito FIP Liguria. Ma prima vediamo come si è arrivati alle qualificazioni ai quarti.

Nel girone A, l’arrivo è stato in volata tra le prime due: il Maremola, che è stato davanti tutto il tempo, è stato raggiunto dall’Atena a quota 26, perché i pietresi hanno lasciato vari punti in giro, comprese 2 sconfitte contro la terza classificata Pegli (non qualificabile ai playoff), di cui una nell’ultimo turno di fase a orologio. Maremola è comunque davanti nella classifica del girone per il 2-0 negli scontri diretti. Dopo il Pegli troviamo le altre due qualificate Fortitudo Savona e Olimpia Taggia, anche queste a pari punti con 10 vittorie, ma con i savonesi davanti negli scontri diretti (anche qui un 2-0). A scalare, staccate, Alassio e Meeting, e ancor più giù Varazze e Futura Genova.

Nel girone B paradossalmente erano già solo 4 quelle ammissibili, e comunque la classifica ha decretato che fossero anche le prime 4 reali, salvando un po’ le “apparenze”. Si è imposta, con una vittoria di vantaggio, l’Athletic Genova, che ha preceduto gli altri genovesi del My Basket. Questa coppia ha lasciato ben staccate le altre, un po’ meno la Pontremolese che è rimasta a 6 punti da My Basket, ma soprattutto Scat che si è fermata a 20, a 14 punti dalla vetta. Dietro in fila Auxilium (18), Villaggio e Tigullio (16), Ardita (10), e a chiudere l’Aurora Chiavari e il Cus Genova (4).

Nel ranking le prime 2 del girone B hanno avuto i primi 2 posti per il quoziente vittorie migliore; e addirittura Pontremolese, terza nel girone, è davanti alle prime due del girone A perché ha lo stesso quoziente vittorie ma un migliore quoziente canestri. Evidentemente il girone A era più equilibrato e ha sottratto punti anche alle prime. Il ranking invertirebbe anche le posizioni tra Atena e Maremola, con i genovesi davanti ai pietresi perché gli scontri diretti sarebbero ininfluenti e Atena ha un miglior quoziente canestri. Di fatto però nei playoff si dà il vantaggio alla squadra meglio piazzata nella fase di qualificazione, e allora Maremola giocherà in casa gara 1 e gara 3. Il sesto posto è di Scat, mentre il settimo spetta ad Olimpia davanti a Fortitudo, perché, appunto, qui gli scontri diretti non contano e i taggiaschi hanno un quoziente canestri migliore dei savonesi (non sarebbe però così se giocassero tra di loro. Complicato? Pensate che le formule non le ho!).

E quindi si comincia, anzi si è anche già cominciato ma posso solo dirvi che Pontremoli ha battuto Scat in gara1, senza sapere il giusto risultato. Arriverà. In ogni caso, altre gare sono previste da mercoledì e tutti i quarti si chiuderanno entro il 4 maggio.

In bocca al lupo a tutte le squadre coinvolte!

Risultati e classifica:

.

Posted in Campionati, Prom M | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Trofeo delle Regioni 2017 – I commenti di Andrea Grandi e Andrea Toselli

Posted by superbasketball su 22 aprile 2017

Nel Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” di Roseto degli Abruzzi come ricorderete le nostre ragazze si sono piazzate quarte, mentre i ragazzi hanno ottenuto un decimo posto finale.

Palla a due della finalina con il Lazio

Contavo di tornare sul Trofeo delle Regioni con qualche commento e/o immagine in più, e la promessa che vi avevo fatto la mantengo adesso. Per le foto, ringrazio pubblicamente coach Alessandro Giacobbe, che ne è l’autore, e che mi ha permesso di saccheggiare il suo profilo Facebook 😉

Sia per gentilezza, sia per il piazzamento migliore, mi pare giusto partir dalla prestazion delle pulzelle, sulle quali ho chiesto un parere direttamente al loro coach, Andrea Grandi, che ancora oggi è entusiasta del torneo disputato.

Lo staff della Liguria Femminile (coach Grandi è il secondo da destra)

AG: “Risultato eccellente, al di sopra delle aspettative! La squadra ha giocato un torneo di livello altissimo, meritando il piazzamento nelle prime 4 in Italia. Siamo felici di questo risultato (il secondo di tutti i tempi per la Liguria) e fieri di aver reso orgogliosi tutti gli appassionati della nostra regione. Il raggiungimento della semifinale è da ascriversi allo splendido GRUPPO che giocatrici e staff hanno generato. Lombardia e Emilia Romagna erano oggettivamente fuori portata, ma abbiamo lottato anche con loro. Speriamo che il nostro mondo possa capitalizzare il grande patrimonio di entusiasmo che ci portiamo dietro“.

Le ragazze della Liguria femminile schierate all’inizio di un incontro insieme allo staff

Decisamente condivisibile quanto dice coach Grandi: il riferimento al secondo miglior risultato è al 2009, quando le ragazze delle leve ’94/’95 arrivarono in finale con la Lombardia, meritandosi addirittura un riconoscimento ufficiale dalla Regione Liguria. Da allora tanti piazzamento buoni ma non nelle prime 4, con tanti quinti posti. Tornare ai piedi del podio, avendo sfiorato il terzo posto che quest’anno forse era il primo davvero abbordabile, significa aver fatto davvero bene. Fondamentale aver affrontato con la determinazione massima la prima partita, che ha indirizzato al meglio il cammino, tanto che è bastato poi battere il Veneto per lasciarsi dietro quattro quinti d’Italia. Brave tutte, e bravo anche lo staff!

Coach Andrea Toselli al lavoro come cameraman

Per quanto riguarda i maschi, il commento arriva direttamente dal Responsabile Tecnico Territoriale, coach Andrea Toselli.

AT: La rappresentativa maschile 2003 torna da Roseto con un decimo posto giusto nel complesso. Girone duro, vittoria col Trentino e doppia sconfitta con le due finaliste del torneo: Lombardia (giocando) e Lazio (purtroppo gara d’esordio in cui non siamo riusciti ad entrare quasi mai in partita). Quindi terzo posto e secondo girone per le posizioni 9°/12°. Purtroppo abbiamo nuovamente sbagliato l’esordio perdendo contro Toscana una partita alla nostra portata, per poi vincere con Umbria e perdere nuovamente col Friuli. Nel complesso alti e bassi che hanno influito sulle prestazioni della squadra, e con poca attenzione in più avremmo potuto risalire una posizione, ma poco importa, l’obiettivo di crescita dei nostri giocatori attraverso queste esperienze credo sia raggiunto e starà ora a loro e alle società continuare con entusiasmo il percorso di crescita.

I ragazzi della Liguria maschile schierati con lo staff prima di una gara

Certo un decimo non fa notizia come un quarto; e purtroppo però i ragazzi hanno lasciato i 2 punti in due partite alla portata, ma soprattutto in quella con la Toscana come già ha spiegato appunto coach Toselli si doveva fare bottino e almeno il nono posto sarebbe arrivato. Dato che il miglior piazzamento di cui io sappia è l’ottavo del 2014, non sarebbe stato comunque malaccio.

Appuntamento all’anno prossimo, sperando che le annate succesive possano fare ancora meglio!

Posted in Giovanili, Eventi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

B/F – Cestistica Savonese pronta per l’andata del primo turno di spareggi per la A2

Posted by superbasketball su 22 aprile 2017

La nostra C femminile, che era un ibrido B/C come ricorderete, nel senso che molte delle società avevano in realtà titolo per disputare la B, ha designato come squadra campione la Cestistica Savonese, e da domani il team guidato da coach Pollari si cimenterà con gli spareggi per provare a salire in A2! Tecnicamente quindi, la Cestistica sta per iniziare gli spareggi della B femminile. Questo per spiegare perché nel titolo c’è scritto B e non C.

Nel primo turno di questi spareggi, che, vi ricordo, sono ad eliminazione diretta, la Cestistica affronterà il Teen Torino, che si è imposta nell’equivalente campionato piemontese. Il Teen, squadra di Pino Torinese, è una vecchia conoscenza, perché chi segue sa senz’altro che l’anno scorso le nostre liguri Cestistica e Polysport giocavano in Piemonte e avevano nel proprio girone proprio le torinesi, che si erano piazzate seconde in regular season ed erano poi andate in finale (perdendola) contro Lavagna. Nella fase di qualificazione le biancoverdi della presidentessa Oggero avevano perso in casa con le torinesi, ma si erano rifatte al ritorno. L’andata di questi quarti di finale (si gioca su 2 partite con differenza canestri e supplementari eventuali al ritorno) sarà domani alle 18 a Venaria, mentre il ritorno al PalaPagnini è fissato per domenica 30. Ricordo che la formula di questo tipo di eliminatoria recita testualmente: “le gare potranno terminare in parità e saranno disputati tempi supplementari esclusivamente nella gara di ritorno in caso di parità di differenza canestri considerando le due gare”. Pertanto, gli eventuali supplementari si giocheranno a Savona (le sedi di andata e ritorno sono state decise da sorteggio, e la stessa cosa succederà nei turni successivi).

Per avere qualche idea di come le nostre vedano l’impegno con il Teen, ho chiesto un commento a coach Vito Pollari.

SBB: Ciao coach, che cosa puoi dirmi delle vostre avversarie?

VP: Ciao! Secondo me è una squadra molto esperta e più avvezza a questi tipi di partite. Noi a parte la nostra play e la nostra lunga titolare, abbiamo tutte ragazze dal ’96 in giù che non hanno mai giocato partite importanti in prima linea: vengono tutte da panchine, magari anche importanti, ma pur sempre panchine, o addirittura direttamente dall’under 20. Credo che gente come Montanaro, Tarsia, Domizi, Ponsin e Patrignani sappiano il fatto loro. In precampionato abbiamo giocato varie volte con loro, abbiamo vinto 2 volte e perso 1 volta. Credo che sarà una bella battaglia.

Bene, facciamo il più grosso in bocca al lupo possibile alla Cestistica Savonese, che rappresenta da adesso tutti noi liguri nella corsa alla A2 femminile! Forza ragazze!

Situazione (e partite in programma):

.

Posted in B F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS CAMPIONE LIGURE! 3-1 in una gara 4 dominata nella seconda parte

Posted by superbasketball su 22 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaCapolinea! La C Silver si è conclusa ieri sera con la vittoria, stavolta netta e in quindi ancor più meritata, del CUS Genova, che pertanto si laurea campione regionale 2016-2017 e acquisisce il diritto di giocarsi la chance promozione nel girone di spareggio interregionale che inizierà tra un paio di settimane!

Se eravate ieri sera al PalaCUS, e c’era tanta gente, o se avete seguito la mia diretta testuale su Facebook, la notizia e quanto vi racconterò adesso naturalmente sono tutte cose che sapevate già. Se seguite il basket ligure anche solo su Facebook penso che sappiate anche in questo caso già tutto. Beh, qualcuno che non saprà nulla ci sarà, possiamo aiutarlo nelle prossime righe.

E allora torniamo alle 20.44 di ieri sera, un attimo prima che si schierino in campo le squadre: la Tarros arriva a gara 4 con la classica situazione delle spalle al muro, un solo risultato utile e tra l’altro con una gara 3 persa in volata ma senza aver mostrato, fatto peggiore, la voglia degli avversari, mentre il CUS dall’alto del 2-1 conquistato e con il morale a 1000 riesce in extremis a giocarsi anche la carta Mangione, che fa il riscaldamento per la prima volta dopo 6 partite saltate (tutta la semifinale e le prime 3 gare di finale), senza allenamento nelle gambe e con una specie di bendaggio rigido. Al via è la squadra spezzina, come doveva, a prendere l’iniziativa, ma Pansolin dopo l’iniziale 0-4 ha subito fermato il gioco con il timeout. Mossa utile perché i cussini sono subito risaliti al 5-4 e poi al 10-7 dopo una tripla frontale di tabella di Bigoni; ma la reazione spezzina con Visigalli e Kuntic permetteva ai ragazzi di Padovan di stare davanti alla prima sirena sul 12-15. Punteggio bassino. Alla ripresa, la Tarros dava il meglio: Visigalli, poi Kuntic, e le triple di Russo e ancora di Visigalli scavavano un vantaggio di 9 punti (14-23) che, pur essendo solo il 13′, potevano far presagire un andamento della gara favorevole agli ospiiti. Invece…merito anche di CUS che ha proseguito senza stravolgere il proprio gioco, ma i bianconeri hanno a loro volta invece un po’ smesso di giocare, affidandosi alla propria capacità di tiro. Il risultato è stato che i biancorossi con una bomba di Dufour e 6 consecutivi di Macrì costringevano Padovan al timeout sul 23 pari; l’inerzia era però completamente annullata in soli 3′ (ho dedicato a questo un filmatino di highlights su Facebook). Sul finale di quarto faceva il suo ingresso in campo Mangione, dimostrando di poter stare in campo pur dovendo davvero stringere i denti. Proprio lui lanciava la “preghiera” (non a segno) sulla sirena e rientrava per primo (zoppicante) negli spogliatoi, col punteggio di 31-30 per il CUS. Menzione d’onore per lui, che ha dato il contributo anche nei minuti successivi. Era probabilmente importante per gli spezzini ripartire al meglio nel terzo quarto; e invece, dopo il sorpasso firmato Pipolo dapprima si andava avanti senza violare le retine per un po’, poi era Bigoni a colpire dalla lunga per il +2 interno, e poi ad innescare Dufour per il massimo vantaggio CUS sino allora (+4). Era Kuntic a riportare a livello lo score, ma qui la Tarros si fermava a lungo, e prima un fadeaway di Bigoni, poi un contropiede 3vs1 con Macrì a segno, e una nuova tripla del 7 bianco lanciavano i ragazzi di Pansolin e Taverna sul +7, con il pubblico genovese in delirio. Macrì e Mangione segnavano 3 punti dalla lunetta, poi Dufour piantava un altro missile di lunga gittata per un +13 che sembrava il de profundis per Santoni & C. CUS aveva anche la palla per il +15 nell’ultima azione del tempo, ma perdeva palla a metà campo e Pipolo limava a -11 il divario, riaccendendo un po’ la fiammella. La riavvivava ancora Visigalli a inizio ultimo quarto, ma arrivava il timbro pesante di Mangione, che segnava dall’arco, frontalmente, il suo tiro, un canestro importante anche mentalmente. Spezia non si arrendeva: con la tripla di Kuntic tornava a -8 (52-44 al 33′): in questa fase emergevano i singoli, con Dufour a intervallare i propri canestri con quelli di Visigalli, che firmava il -6, ma subito dopo era il cussino a riportare il vantaggio ad 8 lunghezze. Il pressing spezzino era asfissiante e i contatti moltiplicati, rendendo difficile il lavoro agli arbitri, ma è normale (tant’è vero che qualche fischio errato è venuto fuori, fisiologicamente). Col pressing si esaltava Pettineo, spesso liberato dai raddoppi (5 punti per lui alla fine). Si proseguiva, registrando nel frattempo un paio di assist da cineteca di Bigoni per Dufour (altro filmato di highlights su Facebook) e il divario in aumento sino all’ultimo minuto, affrontato da CUS sul +15. Partita ovviamente finita, pandemonio sugli spalti e abbracci in campo tra i biancorossi con tradizionale taglio della retina e premiazione con la coppa da parte di FIP Liguria, mentre i bianconeri lasciavano il parquet e la stagione a capo chino, dopo una partita discreta ma sfuggita nella seconda parte avendola forse avuta a disposizione nel secondo tempino.

IMG_3108CUS corona così un’ottima stagione, con qualche scivolone qua e là: a Sarzana (ma contro un’avversaria chiaramente complicata), a Sestri Levante (sconfitta che ha fatto perdere la testa della regular season), in gara 1 in semifinale in casa sempre con i ragazzi di Bertieri, e in gara 2 a Spezia in finale, più qualche gara vinta un po’ in extremis, ma sempre mostrando un po’ di quelle qualità di squadra che hanno poi permesso di arrivare sino in fondo, ovvero la capacità di continuare a giocare anche nei momenti difficili, e soprattutto negli uomini chiave la propensione ad uscire al di sopra degli altri nei momenti decisivi. Il tutto portando in panchina sempre da 2 a 4 ’99, un ’97 (Pettineo), e un ’96 (Vallefuoco), che secondo le loro possibilità hanno dato il loro contributo (Vallefuoco è stato a volte anche top scorer).

Dopo 3 anni dall’ultima vittoria in campionato quindi, quella ottenuta con un altro 3-1 ai danni di Sarzana a giugno 2014 e che aveva portato il CUS in C Nazionale, dalla quale poi è dovuto tornare due anni fa in C regionale per la cancellazione della categoria, i biancorossi hanno ora la chance, toccata l’anno scorso a Sarzana, di giocare per la promozione in B. La formula prevede l’inserimento dei genovesi in un girone a 4 (ce ne sono 3 in totale) contro Sardegna1 (Esperia Cagliari), Marche 1 (Janus Fabriano, come capitò l’anno scorso con Sarzana, o la vincente di Civitanova-Pisaurum) e Campania2 (in corso la finale tra Angri e Battipaglia). Il girone sarà su andata e ritorno e chi lo vince sarà promosso in B, mentre la seconda classificata avrà ancora un gironcino di spareggio con le altre 2 seconde degli altri gironi, e la terza classificata sarà eliminata ma le altre due saranno promosse. Ne passano quindi 5 su 12 in totale, il che non è nemmeno poco, ma comunque mi aspetto che la competizione sarà molto forte. In fondo, la stessa Sarzana l’anno prossimo aveva cominciato bene ma finì poi con solo 2 punti all’attivo, ben lontana dal rischiare di salire. Sarà anche un finale di stagione dipendioso, sia come energia sia come puri costi (basti pensare alle 3 trasferte decisamente lunghe!).

IMG_3116In ogni caso, bravissimo CUS, gran campionato e playoff ancora migliori; in subordine brava la Tarros, anche se questa finale l’ha giocata a mio parere “sotto livello” (credo parere condiviso dallo staff tecnico bianconero). Menzioni per Sarzana, che questo CUS è riuscita a batterlo due volte in stagione, unica a farlo in viale Gambaro, e per Vado, che con la sua energia e qualità giovane tutto sommato anche in finale non avrebbe sfigurato. Appuntamento per tutti (tranne CUS, diciamo) al via della nuova stagione, dove dovremmo avere Pro Recco al posto di Alcione Rapallo, e vedremo chissà quale altra squadra proveniente dai playoff di D.

Ecco anche l’integrale di gara 4 (se volete utilizzarne parti se non per uso personale per favore chiedetemelo prima almeno) e le foto dell’album di Flickr. In coda, gran parte dei festeggiamenti di fine partita!

E forza CUS per gli spareggi!!!

2016-2017 C Silver finale G4 CUS-Tarros

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

D Reg/M – Valpetronio vince l’anticipo con Diego Bologna, oggi e domani il resto dell’ultima giornata

Posted by superbasketball su 22 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaLa D regionale conclude nel weekend la regular season, con ancora qualche posizione vacante playoff da chiarire, mentre le questioni promozione diretta (Pro Recco) e retrocessione (Albenga) sono già definite da prima di Pasqua.

L’ultima giornata è in realtà già iniziata: l’altroieri sera a Casarza la Valpetronio ha completato la sua prima parte di stagione regolando in modo abbastanza netto la Scuola Basket Diego Bologna. Il risultato non ha effetto sulla posizione finale dei petroniani, che erano già certi di fare i playoff da primi del ranking: può averlo, e anche in modo importante, sul piazzamento degli spezzini, che perdono la chance di avere il vantaggio nel campo almeno nei quarti, essendo sesti e rischiando di essere sorpassati anche da Imperia e Sestri che seguono. Coach Damonte ha la chance di giocarsela con Cogoleto in casa; per coach Mariotti la sfida è sempre in casa ma con la Pro Recco, che non avrà stimoli ma se onora l’ultima giornata come ha fatto la Valpetronio non sarà certo una passeggiata.

Per quelle posizioni sarà importante anche la partita di Sanremo, dove il BVC riceve l’Auxilium attualmente in quinta posizione e con la possibilità di attaccare le posizioni davanti. I genovesi sono 2-0 sul Pegli, e dietro con Busalla, ma in un arrivo a 3 sarebbero davanti a tutte, ovvero terzi. Pegli per difendersi deve fare risultato a Chiavari in casa del Villaggio, altrimenti i ragazzi di Barbieri la sorpasseranno comunque (vincendo, altrimenti chiaramente non se ne parla). Il fatto è che i ragazzi di Di Chiara troveranno nel Villaggio una squadra in lotta anche lei, per cercare di rientrare nel gruppo playoff: e come avevo già analizzato nell’articolo precedente (andate a rileggervelo), non è per niente scontata la classifica delle ultime posizioni, perché persino la Pallacanestro Sestri rischia di rimanere fuori se la combinazione dei risultati fosse quella peggiore, con Cogoleto e Villaggio vincenti.

L’unica gara che conta solo per le statistiche è invece quella di Albenga tra gli ingauni e l’Amatori Savona: team di Accinelli già in Promozione, biancorossi né giù né nei playoff, qualunque sia il risultato.

Quindi buona ultima giornata a tutti! Tireremo le righe domani sera, e vedremo chi sta sopra e chi sta sotto…

Situazione:

.

Partite in programma:

.

Posted in Campionati, D Reg M | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C Silver – Il CUS in vantaggio dopo la vittoria in gara3: stasera si gioca il matchpoint in casa in gara4!

Posted by superbasketball su 21 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaMercoledì sera gara3 della finale di C Silver ha rotto l’equilibrio, almeno dal punto di vista del punteggio nella serie, dato che sul proprio parquet i biancorossi del CUS hanno saputo domare la Tarros, e stasera, sugli stessi legni, avranno addirittura a disposizione il matchpoint per chiuderla anzitempo sul 3-1!

Se gara 2 aveva avuto un andamento piuttosto monocorde e privo di speranze per i genovesi, gara 3 è stata piuttosto diversa. Per tutta la partita le due squadre si sono rincorse con vantaggi mai superiori ai 6 punti! Dai blocchi di partenza era partita leggermente meglio la squadra di Padovan (Kuntic 18, Visigalli 17), che sul 4-10 (tripla di Santoni) aveva ottenuto il massimo vantaggio, ma il CUS (Dufour 21, Macrì 17) non ha tardato a reagire e Bigoni ha segnato il pareggio a 10. La frazione ha visto avere la meglio i biancorossi, ma col minimo scarto (16-15). Nel secondo tempino per vari minuti le difese hanno prevalso, poi Bigoni (efficace per la verità più che altro a corto range l’altra sera) ha dato uno strappo e i genovesi sono saliti a +5. Anche qui non è mancata la reazione spezzina, coronata dal coast-to-coast di Coari per il 22-23. A metà quarto l’espulsione dello stesso Coari, dopo un contatto senza fischi con Pettineo e la sua reazione, stavolta fischiata dai direttori di gara. Il punteggio è poi rimasto in altalena, e la sirena di metà gara ha detto che si doveva andare a parlare negli spogliatoi in perfetta parità, quasi tennistica, sul 30-30. Al rientro toccava ancora alla Tarros vestirsi da lepre, salendo al +5: nel frangente un tecnico fischiato contro Pansolin non è stato sfruttato da Visigalli, e CUS è riuscito a limitare i danni, tornando sotto e chiudendo con un solo possesso di svantaggio la terza frazione (43-45). Ancora i ragazzi in canottiera nera a tentare l’allungo in inizio di 4° tempino, ma i padroni di casa, trascinati in questa frazione da Dufour (14 punti a referto negli ultimi 10′, andate a vedere il video su Facebook dedicato alla sua prestazione), hanno contenuto il distacco entro un solo possesso, per poi riagguantare gli ospiti sul 53 pari a 3′ dal termine. Qui cominciava un mini supplementare che doveva decidere il punto: il tutto però dopo l’uscita per falli di Santoni, mentre Bigoni riusciva a non commettere il suo quinto. Dufour attirava un antisportivo di Visigalli e lo trasformava, per poi aggiungere altri 2 punti da sotto, imbeccato proprio da Bigoni. Visigalli e Kuntic provavano a tenere a galla la barca spezzina, ma prima Macrì e poi ancora Dufour, glaciali, suggellavano la vittoria genovese dalla lunetta, col massimo vantaggio genovese raggiunto proprio dopo l’ultimo libero del 9 bianco.

Nei commenti del dopo partita ovviamente il risultato ha un peso preponderante: entusiasmo dal lato cussino, dove Pansolin e Taverna certamente non possono che gioire per una squadra che ogni volta sembra trovare energie insospettabili nei momenti critici (e ricordiamoci che Mangione ha già saltato ben 5 partite, di cui una sola persa dai biancorossi, gara 2 di finale) e per una situazione che stasera dà loro la chance di portarsi casa “tutto il cucuzzaro”, direi certamente contro il pronostico iniziale di settembre e anche di aprile; arrabbiatura notevole nello staff bianconero, che non ha visto durante la gara abbastanza da potersi dire di aver fatto tutto il possibile, e ora sa di non avere più margini d’errore. Alle 20.45 (arbitri De Angeli e Falletta) il PalaCUS stasera vedrà di nuovo incrociarsi le stesse squadre, ma stavolta i padroni di casa giocheranno per il ko, mentre agli spezzini la vittoria concederebbe “soltanto” di poter riportare la serie a casa per la bella. Auguriamoci che sia vibrante come e più di gara 3, e, magari complice anche il weekend incipiente, di fronte ad un pubblico ancor più numeroso: questi sono spot del nostro basket e non dobbiamo sprecarli! Chi può, per chiunque tifi, porti amici e conoscenti a vivere queste emozioni: credo che non essere trascinati sia difficile se ci si trova a condividere eventi di questo tipo. Ok, non è Cleveland-Golden State, ma per la Liguria sì!

Ovviamente io ci sarò e su Facebook (se ci siete e non avete ancora messo il like alla pagina, fatelo, così magari arriviamo a 500 ma soprattutto vi potranno arrivare le notifiche delle notizie che posto là, che sono più di quelle che trovate qui) cercherò di raccontarvela in tempo più o meno reale mediante un minimo di play-by-play testuale.

Sul canale Youtube mio (Braun1964) ho caricato ieri sera l’integrale di gara 3, godetene pure tutti (vi chiedo soltanto di chiedere prima se voleste utilizzarne degli estratti altrove, vista la fatica che faccio a fare queste cose). Ci sono anche alcune foto così, per completezza 😉 , su Flickr.

2016-2017 C Silver Finale G3 CUS-Tarros

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – Dopo il pareggio Tarros, stasera al PalaCUS c’è gara3: snodo della serie?

Posted by superbasketball su 19 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDopo la sosta pasquale, torniamo a parlare della finale della C Silver, dato che devo ancora raccontarvi di gara2 e che stasera c’è gara3!

Se gara 1 aveva visto il CUS imporsi soprattutto mentalmente, gara 2 è stata abbastanza diametralmente opposta. I bianconeri di Padovan (Visigalli 17, Kuntic 14) venerdì scorso hanno saputo gestire la gara senza cali, approfittando di un roster cussino ancor più corto del solito (4 ’99 in panchina, essendo assente oltre a Mangione l’under 20 Pettineo), tenendo sempre in mano il manubrio e facendo il buco nel terzo quarto, chiuso con un ventello scarso di vantaggio sui genovesi (Dufour 13, Bigoni 11), che hanno accusato anche il quarto fallo di Bigoni. Lì, come spesso succede in queste gare che valgono comunque 1, la partita è sostanzialmente terminata, e c’è stato spazio per le rotazioni. 1-1 e palla al centro, se per centro si intende il centro del PalaCUS che ospiterà ora, come previsto dalla formula delle serie su 5 gare, gara 3 e gara 4. Stasera alle 20.45 Luca Rezzoagli e Tommaso Mammola, arbitri designati, alzeranno la palla a 2 di gara 3, e vedremo se il dominio mostrato dalla Tarros in gara 2 avrà cambiato l’inerzia della serie, o se il parquet amico, e magari il pubblico sulle tribune, saranno motivo per i ragazzi di Pansolin (che dopo gara 2 non si è mostrato preoccupato, avando ottenuto tutto sommato dalla “campagna” spezzina più di quanto il pronostico avrebbe concesso ai suoi) e Taverna di una ritrovata energia. Dal punto di vista teorico i cussini per vincere la serie avevano matematico bisogno di almeno una vittoria esterna, ed è arrivata subito: ma la serie si vince arrivando a 3, e allora questa gara dispari potrebbe essere il vero snodo della sequenza. Un 2-1 mette infatti chi lo subisce spalle al muro; CUS potrebbe ancora gestirlo in casa in gara 4 venerdì (stessa ora), ma per i ragazzi del presidente Caluri la situazione diventerebbe un po’ più rischiosa ancora. Peraltro c’è da ricordare che la squadra spezzina non a caso è stata capolista, ha sbagliato meno in stagione e negli scontri diretti con le migliori sino alla gara di febbraio a Genova non aveva mai perso.

A proposito, come aperitivo, totalmente analcolico, per stasera, su Facebook ho proposto una “spremuta” di quella partita: chi vuole può andare a berse…a vedersela! E’ piena di bei movimenti cestistici! Fermo restando che sul canale Youtube mio (Braun1964) trovate anche l’integrale, ovviamente, girato allora. Agli appassionati però consiglio di farsi vedere sulle tribune dell’impianto di Viale Gambaro, che siate di Genova o meno, che veniate per tifare biancorosso o bianconero (o “gufare” biancorosso o bianconero, pare che siano sport praticati 😉 ), potreste vedere un bello spettacolo. Lasciate perdere quella roba che si gioca stasera con i piedi, quella la rivedete quando volete in tutte le salse, questa poi siete costretti a guardarla su Youtube con le fastidiose riprese di un dilettante… 😉

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Under 20/F – Le due liguri eliminate nei quarti delle finali nazionali di Roseto degli Abruzzi: vince Battipaglia

Posted by superbasketball su 17 aprile 2017

A Roseto degli Abruzzi, poca fortuna ler le nostre due liguri nella Final Eight della finale nazionale Under 20 femminile. Girls Golfo dei Poeti e Cestistica Savonese sono infatti state entrambe eliminate nei quarti.

Discretamente sfortunata la Cestistica Savonese di coach Pollari: il tabellone l’ha messa di fronte a Battipaglia, già vincitrice l’anno scorso, che poi ha bissato il titolo con gran merito (e che settimana per la società battipagliese, prima il playout con la salvezza conquistata e poi il titolo italiano Under 20…). Le biancoverdi (Zanetti 26, Tosi 8) hanno perso nettamente, non prima di aver dato però abbastanza filo da torcere alle campionesse in carica. Peccato, ma brave comunque per averci creduto sino all’ultima frazione!

La Girls Golfo dei Poeti di coach Della Godenza e coach Gritti (Valente 13, Alesiani 12) a sua volta non è riuscita a imporsi sul San Raffaele Basket, che ha preso il comando delle operazioni e l’ha mantenuto per tutta la gaara, senza che le bianconere riuscissero a riavvicinarle sensibilmente. Anche qui, grande rammarico perché si poteva sperare in qualcosa di più, ma la partecipazione a questi ultimi atti abruzzesi del campionato vale comunque tantissimo!

In un altro quarto, fuori anche la Salerno della genovese Alice Ceccardi, eliminata dal Pordenone poi secondo.

Nelle semifinali, Pordenone ha regolato in volata il S. Raffaele, mentre Battipaglia ha travolto il Sanga Milano. Nella finalina, le romane hanno battuto a loro volta il Sanga, mentre le battipagliesi hanno trionfato sulle ragazze della Sistema Rosa, che hanno resistito per poco più di metà gara.

Complimenti comunque ancora a Girls e Cestistica per aver tenuto alto il vessillo ligure in questa categoria!!

Posted in Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Trofeo delle Regioni 2017 – Ragazze QUARTE! Ragazzi decimi

Posted by superbasketball su 17 aprile 2017

Nel Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” di Roseto degli Abruzzi dobbiamo riscontrare un risultato che definirei tutto sommato storico: per la seconda volta nella storia del torneo le nostre ragazze si sono piazzate nelle prime quattro, stavolta con la medaglia di legno, però pur sempre nel novero di quelle che si son giocate le medaglie. E’ il miglior risultato dopo il secondo posto, straordinario, conquistato nel 2009, e viene dopo una piccola flessione dell’anno scorso, con un nono posto che veniva dopo una serie di ben 4 quinti posti consecutivi, “la prima della altre”. I ragazzi non sono stati altrettanto bravi, ma comunque il decimo posto finale ottenuto grazie all’avulsa nel gironcino è in linea con le normali prestazioni, un posto meglio dell’anno scorso e come due anni fa.

Avevamo lasciato le ragazze di Grandi e dei suoi collaboratori alla vigilia della sfida nei quarti con il Veneto: sfida vinta dalle liguri, che sono quindi state certe di essere nelle prime quattro, ma si sono ritrovate in semifinale di nuovo la Lombardia. Con la strada per la finale sbarrata dalla nuova bastonata presa dalle lombarde (che poi in finale hanno rifilato un ventello all’Emilia Romagna, confermando la “dominazione lombardo-veneta” nell’albo d’oro femminile, e quest’anno anche i maschi lombardi si sono presi il titolo italiano tra l’altro, mentre Lazio ed Emilia Romagna, a parti invertite, hanno occupato gli altri posti nei podi), restava la possibilità di lottare con il Lazio per il terzo posto, e oggi le nostre ci hanno provato, rimontando un break pesante sino al 37 pari, ma poi crollando e lasciando il bronzo alle avversarie. Peccato, ma la prestazione resta eccezionale! B R A V I S S I M E!

Quanto ai ragazzi, nelle 3 partite del gironcino dal 9° al 12° posto hanno purtroppo dovuto inizialmente cedere alla Toscana, che poi ha finito il raggruppamento a punteggio pieno finendo nona, hanno travolto l’Umbria, e oggi hanno perso di misura con il Friuli Venezia Giulia dopo un gran recupero non premiato dal referto rosa. Tuttavia, proprio il perdere di poco oggi e la larga vittoria di ieri hanno premiato i ragazzi di De Santis, perché l’avulsa a quota 2 li ha piazzati decimi, e non undicesimi come poteva facilmente essere avendo vinto una sola partita. Non malaccio, tutto sommato, anche se attendiamo sempre una selezione maschile che lotti non dico per le prime posizioni, ma almeno nella parte alta del tabellone!

Conto di tornare sul Trofeo delle Regioni con qualche commento e/o immagine in più, nel frattempo qua sotto trovate tutti i risultati, le classifiche e gli albi d’oro della manifestazione (almeno per le annate di cui ho trovato i dati!).

 

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Trofeo delle Regioni 2017 – Ragazze nei quarti col Veneto, ragazzi nel gironcino dal 9° posto al 12°

Posted by superbasketball su 14 aprile 2017

Nel Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” di Roseto degli Abruzzi i due tornei sono giunti alla seconda fase.

Per i maschi liguri il girone si è concluso con il terzo posto, frutto della già raccontata sconfitta con il Lazio, che poi ha vinto il girone, della larghissima vittoria con il Trentino Alto Adige che ha dovuto poi accontentarsi dell’ultimo posto, e della sconfitta finale con la Lombardia, anch’essa ampia e preventivabile. La squadra guidata da coach De Santis si ritrova quindi anche quest’anno a giocare per il 9° posto nel gironcino con Toscana, avversaria di domattina alle 9.30, Umbria e Friuli Venezia Giulia. Auguriamoci che i nostri riescano a far bene in questo raggruppamento, e che riescano magari ad agguantare proprio il nono posto finale. Tornerò poi sulle partite con qualche commento in più.

Nel torneo femminile le ragazze, grazie alla vittoria iniziale con la Toscana, si trovano nella parte alta del tabellone, per cui le sconfitte susseguenti contro Lombardia ed Emilia Romagna (“squadre fuori portata“, la definizione di coach Grandi) non impediscono loro di giocarsi domani nel quarto di finale con il Veneto l’accesso alle semifinali. Il Veneto rispetto alle annate scorse non sembra così distante (nel girone si è piazzato terzo), per cui si può provare a fare un risultato che riporterebbe le nostre in zona podio come nelle migliori annate: la speranza è che le due sconfitte pesanti rimediate nelle ultime uscite non condizionino le ragazze liguri. Altrimenti, sarà comunque un passo avanti rispetto all’anno scorso!

Vi ricordo che le partite si possono seguire in play-by-play sul sito FIP sopra linkato.

Sempre forza Liguria!

 

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Under 20/F – Da domani le finali nazionali a Roseto degli Abruzzi, con Girls Golfo dei Poeti e Cestistica Savonese

Posted by superbasketball su 13 aprile 2017

Da domani, a Roseto degli Abruzzi, dove si trova già un notevole assembramento di giovani cestisti e centinaia di dirigenti e tecnici impegnati nel Trofeo delle Regioni, inizia una Final Eight importantissima per la Liguria: è la finale nazionale Under 20 femminile, che vede incredibilmente (ma è vero!) ben 2 squadre liguri su 8, ovvero le Girls Golfo dei Poeti e la Cestistica Savonese.

La formula è quella del tabellone ad eliminazione diretta, con quarti, semifinali e finali, che domenica laureeranno la squadra campione d’Italia di categoria.

La Girls Golfo dei Poeti conta come Toscana, dato che accede come vincente del campionato toscano, e si è qualificata direttamente per questa finale. Le savonesi invece sono dovute passare dallo spareggio con Cuneo Granda, e poi dal concentramento 2 di Anagni. I dettagli ve li avevo già raccontati, e non ci torniamo su.

Coach Della Godenza e coach Gritti guideranno domani le spezzine nel loro quarto, che le mette di fronte, alle 18, alle romane del San Raffaele Basket, prima del girone laziale e qualificata vincendo il concentramento 1. Forza ragazze, si può fare!

 

Due ore prima avrà giocato invece la Cestistica Savonese di coach Pollari, che se la vedrà (e pensate cosa sarebbe stato se le avversarie fossero state invertite, vista la serie di playout di A1 appena tristemente conclusa) con Battipaglia, che si è qualificata direttamente alle finali vincendo il girone toscano. Daì ragazze, siamo con voi!

Qui le pagine dedicate alle due squadre nella brochure FIP di presentazione dell’evento.

Incrociamo le dita e speriamo di portare entrambe alle semifinali, sarebbe incredibile ancor di più!!!

.

Posted in Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

C Silver – CUS sorprende Tarros al Palasprint, domani sera già gara 2

Posted by superbasketball su 13 aprile 2017

Logo Comitato Regionale FIP LiguriaDavvero una C Silver non molto prevedibile!

Ok, avevo premesso che questa finale poteva giocarsi sul filo dell’equilibrio, avendo visto ciò che era successo in regular season tra le due contendenti (una vittoria per parte con distacchi minimi) e l’andamento delle semifinali. Sono stato subito profetico (in patria!), visto che ieri sera al Palasprint ci sono voluti 45′ per dirimere gara 1, che ha visto imporsi il CUS Genova, che si è praticamente appropriato del fattore campo ai danni di una Tarros spentasi sul più bello.

A ben vedere anche la gara 1 di semifinale era stata problematica per i bianconeri, dato che i vadesi li avevano addirittura sorpassati a pochi minuti dalla fine: i ragazzi di Padovan però in quel caso avevano trovato la freddezza di risolvere tutto nell’ultimo quarto. Stavolta i bianconeri (Kuntic 30, Santoni 12) erano partiti bene, andando avanti di 12 dopo un quarto e addirittura di 16 nel secondo; ma il team di Pansolin e Taverna (Dufour 17, Macrì e Bigoni 14) viaggia evidentemente con i borsoni pieni di determinazione, perché non si è scoraggiato e ha continuato a giocare, con grande agonismo e andando anche a volte oltre le righe, prendendo tecnici e antisportivi. Ma l’atteggiamento ha pagato: prima hanno riportato lo svantaggio in singola cifra, e poi, nell’ultima frazione, è arrivato il pareggio. Parità che si è riscontrata sul 60 pari anche al 40′, costringendo all’overtime. E lì la Tarros non ha più combinato niente, mettendo a segno la miseria di 1 punto, mentre i biancorossi allungavano e alla fine potevano festeggiare uno 0-1 importantissimo perché ottenuto in casa del team del presidente Caluri. I cussini stanno giocando questi turni di playoff senza Mangione, fatto che per tutti gli avversari rappresenta potenzialmente un vantaggio e quindi un’occasione, ma che solo Sarzana, in gara 1, è sinora riuscita a sfruttare. Il gruppo genovese sembra aver trovato un’unità “speciale”, e riesce a sopperire all’assenza certamente importante con l’abnegazione e la concentrazione. In campo spezzino ci sarà ora poco tempo per riorganizzare tutto, capire quali sono stati gli errori commessi ieri sera, e preparare le contromosse, dato che Gara 2 si gioca già domani sera, stesso campo e stessa ora, ovvero le 20.30. Poi ci sarà la sosta pasquale, e Gara 3 e 4 saranno ancora di mercoledì e venerdì, ma al PalaCUS, per poi eventualmente tornare a La Spezia per la bella del mercoledì 26, se servisse.

E come afferma Pansolin, speriamo che queste due squadre diano spettacolo nel resto di questa finale, cominciando (continuando!) da domani sera!

Playoff:

.

Posted in C Silver, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

A1/F – Carispezia: capolinea, si scende

Posted by superbasketball su 13 aprile 2017

logo_cestistica_nuovoE stavolta mettiamo il punto. (punto)

La Carispezia perde la sua serie playout. Malino; tralasciando la sciagurata gara 3, anche gara 4 non è stata buona, salvo la voglia forse, ma male espressa, di recuperare la situazione quando i buoi erano ormai ampiamente scappati (di rimonte come quelle della partita precedente se ne vedono poche, figuriamoci due una dopo l’altra). Battipaglia ha travolto la resistenza bianconera proprio quando, sull’1-1, le cose sembravano mettersi bene per il team di Barbiero. Scherzi della psicologia e dello sport, e chissà che quell’esonero di Riga, all’indomani di gara 2, non sia stato davvero la svolta nella testa delle ragazze campane? E’ finita dunque 1-3, con la Treofan festeggiare in campo con i tifosi, e le bianconere mestamente a capo chino.

La gara (qua sotto il solito video integrale dello streaming dal sito della Lega Basket Femminile per chi volesse girare il dito nella piaga) ha visto di fatto le ospiti menare le danze sin dall’inizio, con Linguaglossa e compagne (Březinová 12, Striulli 9) in grado di arginarle nel primo quarto, ma in calo nel secondo, con le canotte nere a prendere il largo soprattutto a ridosso di metà gara, alla quale sono arrivate su un promettente (per loro) +12. E’ mancata la giusta reazione al rientro: le ragazze di Dragonetto hanno allungato ancora, e dal -21 a quel punto solo un miracolo sportivo avrebbe permesso alle spezzine di ribaltare la situazione. Ci hanno provato, tant’è vero che il divario è calato a -15 al 30′ e qualche altro punto qua e là è stato limato, ma col tiro pesante quasi completamente inceppato (2 triple su 20 tentativi contro un solo discreto 6/18 delle avversarie) non è facile recuperare. Alla fine la mannaia è calata inesorabile col passare dei minuti, e il 46-66, inequivocabile anche se forse un po’ punitivo, ha sancito la retrocessione delle ragazze.

Gara 4 poteva, nelle aspettative più rosee, essere quella della festa, e invece è stata quella delusione. D’altronde, tutto è coerente con una stagione nella quale le vittorie sono arrivate col contagocce (a parte lo sweep sulla evidentemente “predestinata” Broni, solo gara 2 a Battipaglia): far su 3 referti rosa in 5 gare dopo averne ottenuti 2 su 26 era forse troppo ottimistico da pensare.

Peccato: una stagione con tante sliding doors che apparentemente hanno sempre, o quasi, indirizzato nella direzione sbagliata. Tanti cambi in corsa, sia di panchina sia di giocatrici, alcuni forzati ma alcuni per scelta tecnica, un gioco che nel finale di stagione sembrava molto migliorato ma che evidentemente era “fragile” e non ha retto in questa sequenza finale. Sarà che c’era ancora in testa la cavalcata dell’anno scorso, ma la differenza è stata stridente. In alcune partite, mesi fa, si era colta la frustrazione e la sensazione di impotenza, sensazione che nelle ultime settimane non si avvertiva più, anche se i risultati restavano sfavorevoli, ma si lottava; nelle ultime gare qualche volta è apparso di nuovo un po’ di timore nell’esecuzione in attacco (quantomeno, questo ho avvertito io, e non vale per tutte le ragazze). Timore che non ho visto praticamente mai nelle battipagliesi, dalle più esperte sino alle più giovani, basti pensare a Verona. Peccato davvero, perché dopo il pareggio del PalaZauli, e l’inerzia tutta spezzina, sembrava che l’obbiettivo fosse lì, e si potesse afferrarlo.

Dunque, salvo stravolgimenti estivi, l’anno prossimo la Carispezia si ripresenterà al piano di sotto; vedremo con quali premesse e con quali ambizioni, credo che la voglia di tornare su ci sia, e “ci conto”. Speriamo. Nel frattempo, domani le più giovani iniziano la finale Under 20, chissà che qualche sassolino dalle scarpe non riescano a toglierselo. C’è anche Battipaglia!

Situazione:

.

Posted in A1 F, Campionati | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Trofeo delle Regioni 2017 – Inizio in chiaroscuro per la Liguria

Posted by superbasketball su 12 aprile 2017

E’ iniziato oggi il Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” di Roseto degli Abruzzi! Come sapete, il programma prevede il torneo delle selezioni regionali femminili Under 15, e quindi 2002 o 2003 (20 squadre quest’anno), e il torneo di quelle maschili Under 14, e quindi 2003 o 2004 (20 squadre).

Per quanto riguarda i maschi liguri, l’inizio dei ragazzi di coach De Santis (Merello 12, Caorsi 6) con il Lazio è stato piuttosto traumatico, un -37 che evidenzia qualche limite, certamente. “Male male“, è il sintetico commento che arriva dallo staff tecnico dalla costa abruzzese. C’è la prova d’appello domani con il Trentino (ore 17.45), che è stato preso sotto dalla Lombardia e ha rimediato un -73. Brrr. Forza ragazzi, cè almeno da piazzarsi terzi per evitare la relegazione dal 13° posto in giù!!!

Nel torneo femminile, in cui la formula tanto per divertirsi un po’ è diversa e ci sono 4 gironi delle “top 16” (più uno delle regioni che saranno già piazzate dal 17° al 20° posto) che in realtà sono strutturati in semifinale e finale (del girone), le ragazze di coach Grandi sono invece partite molto bene con la Toscana. “Bella vittoria“, dice il coach. “Sempre avanti, con un ottimo approccio. Più 8 all’intervallo, ottimo inizio di 3 quarto, e abbiamo resistito quando le loro triple le stavano riportando sotto. Ottima difesa di squadra, nonostante qualche inevitabile incomprensione“. Molto bene dunque, il primo turno è andato e domani si gioca alle 9.30 contro nientemeno che la Lombardia (ricordo che Lombardia e Veneto hanno praticamente monopolizzato i titoli del Trofeo delle Regioni sinora). Chi vince giocherà negli spareggi con la seconda del girone B, mentre chi perde giocherà con la prima (quindi Emilia-Romagna o Lazio). La formula la seguiamo giorno per giorno, altrimenti scrivo un poema. Provate a guardare sul sito e vi si incrociano gli occhi. :-/

Della gara di oggi abbiamo anche il tabellino:

LiguriaF: Garbarino, Picasso 3, Schiappacasse, Gioan 14, Zignego 5, Padula 4, Mangano 12, Spinacci 2, Dato 3, Ouslati 1, Dal Toso 7, Leonardini 7.

E forza Liguriaaaa!

 

Posted in Eventi, Giovanili | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: